MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Giovedì 28 maggio il format “Segmenti & Sequenze”, curato da Villa di Donato, presenta “Dialogando” di e con Giacomo Casaula


La straordinaria sinergia di un pianoforte, una chitarra e un contrabbasso accompagna e riporta in vita meravigliosi frammenti della prosa internazionale attraverso le magiche sfumature di una voce recitante calda e consapevole.
Giovedì 28 maggio 2020, alle ore 19.00, Villa di Donato presenta Dialogando, spettacolo di teatro-canzone di e con Giacomo Casaula, in diretta streaming sulla pagina Facebook di Villa di Donato (https://www.facebook.com/villadidonato/) nell’ambito del format “Segmenti & Sequenze”.
Uno spettacolo da vivere in una atmosfera avvolgente e suggestiva.
Da Calvino a Gino Paoli, da Shakespeare a Gaber, da Chaplin a De Gregori fino ad arrivare alla poesia in prosa di Mariangela Gualtieri e alla poesia in musica dei Baustelle.
Dal “palco” della grande sala Settecentesca di Villa di Donato al salotto di casa degli appassionati dell’intramontabile genere del teatro-canzone, la diretta streaming di giovedì sera è un omaggio alla bellezza della parola e alla magia che può creare quando incontra la musica.

Dialogando, uno spettacolo di e con Giacomo Casaula
con
Davide Trezza: chitarra
Ernesto Tortorella: pianoforte
Luca Masi: contrabbasso

“Segmenti&Sequenze”, rassegna di contenuti on-line, racconta in una formula del tutto insolita fatta di interventi, clip video e fotogallery esclusive leattività di teatro, musica e incontri che in versione rigorosamente “Live” hanno animato in quattro anni gli spazi di Villa di Donato.
La rassegna si prefigge un compito importante: definire il sentiero di una narrazione dell’esperienza di spettacolo live che è cruciale, in un momento in cui i sipari sono calati e gli strumenti musicali muti.
Consapevoli che non esiste un modo di supplire allo spettacolo dal vivo, che pone al centro il contatto e l’esperienza condivisa, fisica ed emotiva, di pubblico e attore, ma anche consci che un modello di vita che vede al centro la fruizione del prodotto culturale come essenziale per l’essere umano è oggi, nel turbine di costrizioni e ansie da Emergenza Coronavirus, a repentaglio.

Villa di Donato
Press e accrediti:
Chiara Reale per Villa di Donato
0039/3805899435
chiara.reale81@gmail.com

26 maggio, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Cantanti, Concerti, Italia, Musica, Napoli, Poeti, Regioni, Teatro | , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 21 maggio il format “Segmenti & Sequenze”, curato da Villa di Donato, presenta “A proposito di George Sand” di e con Adriana Carli

Con lo pseudonimo di George Sand, Amantine Aurore Lucile Dupin è stata fra le autrici più prolifiche della storia della letteratura.
Scrittrice e drammaturga, partecipò attivamente alla vita politica del suo paese, la Francia, ed è ricordata per il suo spiccato anticonformismo e passionalità: fu infatti amante dello scrittore Alfred de Musset ed ebbe una relazione con il musicista Fryedryk Chopin.
A George Sand è dedicato lo spettacolo di e con Adriana Carli, narrato attraverso parole, video, musica e fotografie nella diretta streaming sulla pagina Facebook di Villa di Donato (https://www.facebook.com/villadidonato/)giovedì 21 maggio 2020, alle ore 19, nell’ambito del nuovo format “Segmenti & Sequenze”.

Donne non comuni hanno attirato la mia attenzione di autrice e attrice – dice la Carli – Questa volta con George Sand mi sono trovata di fronte ad una donna moderna […]interessata alla politica, che si opponeva alla dipendenza dall’uomo e si batteva per una parità sociale delle donne, che viveva in modo libero, ed inoltre era una raffinata scrittrice”.
Accompagnata al piano da Rosario Ruggiero, l’attrice e regista napoletana presenta un testo che molto trae degli stesso scritti della Sand.

“Segmenti&Sequenze”, rassegna di contenuti on-line, racconta in una formula del tutto insolita fatta di interventi, clip video e fotogallery esclusive leattività di teatro, musica e incontri che in versione rigorosamente “Live” hanno animato in quattro anni gli spazi di Villa di Donato.
La rassegna si prefigge un compito importante: definire il sentiero di una narrazione dell’esperienza di spettacolo live che è cruciale, in un momento in cui i sipari sono calati e gli strumenti musicali muti.
Consapevoli che non esiste un modo di supplire allo spettacolo dal vivo, che pone al centro il contatto e l’esperienza condivisa, fisica ed emotiva, di pubblico e attore, ma anche consci che un modello di vita che vede al centro la fruizione del prodotto culturale come essenziale per l’essere umano è oggi, nel turbine di costrizioni e ansie da Emergenza Coronavirus, a repentaglio.

Villa di Donato
Press e accrediti:
Chiara Reale per Villa di Donato
0039/3805899435
chiara.reale81@gmail.com

19 maggio, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Letteratura, Musica, Napoli, Regioni, Teatro | , , , , , | Lascia un commento

Con l’intenso “Concerto per Villa di Donato” Susanna Canessa inaugura la rassegna on-line “Segmenti & Sequenze”


Fra le categorie maggiormente colpite dalla pandemia ancora in corso, quelle afferenti al campo artistico sono finora state prese scarsamente in considerazione.
In più, il fatto che non si conosca quando le attività potranno riprendere, e soprattutto in quali termini, costituisce un’ulteriore criticità a carico di un settore che mostrava già in precedenza grandi sofferenze.
Non è un caso che, nel momento in cui è risultato chiaro come difficilmente in tempi rapidi si sarebbe potuto tornare a calcare i palcoscenici, abbiamo assistito ad un aumento esponenziale di eventi in diretta streaming, unica modalità in grado di proporre contenuti, e di mantenere nel contempo un certo contatto fra attori, musicisti, fondazioni teatrali ed il pubblico degli appassionati.
Fra le numerose iniziative al proposito, va segnalato l’esordio del format “Segmenti & Sequenze”, in collaborazione con Villa di Donato, location che, grazie alla lungimiranza della padrona di casa Patrizia de Mennato, ospita da qualche anno un ricco cartellone dedicato a Musica, Arte e Teatro.
La rassegna on-line si è aperta con “Concerto a Villa di Donato” (link: https://www.facebook.com/villadidonato/videos/2524097641253653/?vh=e&d=n), che ha ospitato Susanna Canessa, cantante e strumentista di elevato spessore, e docente molto apprezzata, più volte protagonista delle serate svoltesi nell’antica dimora settecentesca.
Si è trattato di un viaggio a ritroso nel tempo, partendo da ieri o, per meglio dire, da “Yesterday”, celeberrima canzone dei Beatles.
Ai Fab Four è infatti rivolto il progetto più recente di Susanna Canessa che, con Monica Doglione, Mena De Rosa e Luca Guida, ha formato i “Crazy_Four”, protagonisti di “The (female) Beatles”, spettacolo il cui esordio è avvenuto a Villa di Donato lo scorso novembre.
A due anni prima risalivano, invece, una serie di concerti intitolati “Il Cimarosa in Villa”, frutto della collaborazione fra Villa di Donato ed il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, dove la Canessa è titolare della Cattedra di “Teoria Ritmica e Percezione Musicale”.
Sono così nati spettacoli come “Oh Freedom” e “Music in the Movies”, incentrati rispettivamente sui canti di libertà e sulle colonne sonore, che hanno messo in evidenza un gruppo di giovanissimi talenti, riuniti nel Coro degli allievi del Conservatorio di Avellino, ai quali è stata data l’opportunità di esibirsi davanti ad un pubblico competente ed entusiasta.
“Il Cimarosa in Villa” era al centro anche del successivo video, rivolto ad un breve spezzone dello struggente Enoch Arden, op. 38, melologo di Richard Strauss, su testo di Alfred Tennyson, ultimo appuntamento della stagione 2017-2018, in cui il trio degli interpreti era costituito da Susanna Canessa (violoncello), Antonio Gomena (pianoforte) e Leona Pelešková (voce recitante).
“Segmenti & Sequenze” terminava nel segno della canzone napoletana, prima con un “live” di I’ te vurría vasà, titolo scelto non a caso in tempi di “distanziamento sociale”, dove alla fine la Canessa si è sdoppiata, e poi con il gran finale affidato ad un altro celebre motivo, ‘O marenariello, proposto alternando le strofe accompagnate dalla chitarra, sempre “live”, con il ritornello, registrato durante un altro concerto ed affidato al pubblico, presenza fondamentale di ogni manifestazione artistica.
Nel complesso un ottimo modo di concepire la musica “ai tempi del Coronavirus”, sfruttando le potenzialità tecnologiche in maniera non invasiva, ma con la consueta eleganza e professionalità che caratterizzano da sempre Susanna Canessa, in grado di trasmettere emozioni anche in un contesto così anomalo.

Guarda il video:

16 maggio, 2020 Posted by | Campania, Canto, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Folk music, Italia, Monica Doglione, Musica, Musica classica, Napoli, Regioni, Susanna Canessa, Violoncellisti | , , , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 14 maggio “Concerto per Villa di Donato” di Susanna Canessa apre la rassegna “Segmenti & Sequenze”


La sociologia della musica teorizza e la pratica musicale conferma che un concerto si realizza pienamente soltanto con il rapporto immediato e tangibile tra chi esegue e chi ascolta”.
La musicista e insegnante Susanna Canessa parte da qui per guidare il pubblico del web in questa prima avventura di “Segmenti & Sequenze”.
L’appuntamento con “Concerto per Villa di Donato è giovedì 14 maggio, alle ore 19.00, sulla pagina Facebook di Villa di Donato (https://www.facebook.com/villadidonato/).

Susanna Canessa guiderà, fra parole e note, la narrazione attraverso i progetti presentati nella dimora settecentesca, nell’ambito di Live in Villa di Donato.
L’artista per comunicare appieno deve avvertire sulla pelle e nelle corde dell’animo il contatto con il pubblico, la sua presenza fa da catalizzatore ed è determinante alla riuscita artistica della esibizione. – dichiara la musicista – Io non sfuggo alla regola, ma la Musica deve comunque proseguire nella sua funzione d’arte anche in tempo di distanziamento sociale. Cercherò, dunque, di fare di tutto perché ci sia in qualche modo la presenza di voi spettatori e che io, prendendo in mano lo strumento e cantando le prime note, possa avvertire. Come? Collegatevi e lo vedrete! Tanto è risaputo: a me piacciono le sfide e le sorprese”.

“Segmenti & Sequenze”, rassegna di contenuti on-line, racconta in una formula del tutto insolita fatta di interventi, clip video e fotogallery esclusive l’attività di teatro, musica e incontri che in versione rigorosamente “Live” hanno animato in quattro anni gli spazi di Villa di Donato.
La rassegna si prefigge un compito importante: definire il sentiero di una narrazione dell’esperienza di spettacolo live che è cruciale, in un momento in cui i sipari sono calati e gli strumenti musicali muti.
Consapevoli che non esiste un modo di supplire allo spettacolo dal vivo, che pone al centro il contatto e l’esperienza condivisa, fisica ed emotiva, di pubblico e attore, ma anche consci che un modello di vita che vede al centro la fruizione del prodotto culturale come essenziale per l’essere umano è oggi, nel turbine di costrizioni e ansie da Emergenza Coronavirus, a repentaglio.

Villa di Donato
Press e accrediti:
Chiara Reale per Villa di Donato
0039/3805899435
chiara.reale81@gmail.com

12 maggio, 2020 Posted by | Campania, Cantanti, Conservatorio "D. Cimarosa", Folk music, Italia, Musica, Napoli, Regioni, Susanna Canessa | , | Lascia un commento

(Concerto rinviato) Sabato 7 marzo, “ ‘A Vucchella”, un viaggio nella canzone napoletana attraverso la voce di Susanna Canessa

CONCERTO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI


A Napoli (zona centrale), sabato 7 marzo 2020, alle ore 21, Susanna Canessa presenta “ ‘A Vucchella”, Un viaggio nella canzone napoletana

“ ‘A Vucchella ”, è così che ho intitolato il mio prossimo concerto, una serata tutta di canzoni napoletane classiche e colte, dedicato a mia madre perchè ‘A Vucchella era la sua canzone preferita.
Il quadro in locandina è di Patrizia Balzerano.

Susanna Canessa, voce e chitarra con Luca Guida alle percussioni

Il luogo è carino, a Napoli, zona centrale e facilmente raggiungibile, si mangia bene, si beve molto (free wine!) e si canta tutti insieme!

Vai all’ Evento Facebook: clicca qui

Un assaggio: Fenesta Vascia (video con i quadri di Patrizia Balzerano)

4 marzo, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Canto, Concerti, Italia, Musica, Napoli, Patrizia Balzerano, Pittura, Regioni, Susanna Canessa | | Lascia un commento

Giovedì 12 marzo alla libreria Raffaello Books & Coffee presentazione del libro di Ciro Pinto “La casa di Posillipo”

“La casa di Posillipo” (Ed. Tralerighelibri) di Ciro Pinto è un romanzo straordinario, di quelli che non solo leggi voracemente, ma che ti coinvolgono emotivamente, allertando i sensi e regalandoti qualche volta l’illusione di aver vissuto anche tu quell’esperienza, come una sorta di déjà vu.

C’è una casa a Posillipo, costruita nel 1920 dalla famiglia Costabile, pronta ad essere messa in vendita dall’ultimo discendente, Amedeo, giunto appositamente da Londra.
Ma si può vendere il proprio passato, spezzare senza rimpianti le proprie radici? Operazione difficile, quando la memoria ripercorre quasi cento anni di Storia e di storie.
Amedeo dovrà fare questo viaggio a ritroso nel tempo prima di prendere la decisione giusta.
Ambientata a Napoli, la storia coinvolge più generazioni di una famiglia borghese, i Costabile.
Il fil rouge è una casa, amata, sofferta, assurta a simbolo del desiderio di pace, intorno alla quale, dal 1920, anno della sua costruzione, ad oggi si avvicendano numerosi personaggi, ciascuno con le proprie peculiarità, i cui vissuti s’intrecciano con la successione di momenti storici importanti e ricostruiti minuziosamente dall’autore.

La lunga storia, pur variando nei punti di vista narrativi, con un “andirivieni saltellante” nel tempo, è narrata con una penna elegante che in modo fluido avvolge e consente ai lettori di ogni età identificazioni e proiezioni.
Abbracciando un arco di tempo di cento anni, ciascuno può rivivere ricordi, sapori, odori ed episodi della propria città, e per chi non è napoletano provare il desiderio di conoscerla e scoprirne anfratti storici e artistici.

L’intreccio è intrigante e complesso con descrizioni, azioni, dialoghi che si avvalgono di una semantica ricercata, personale, originale e semplice nello stesso tempo.

Il libro sarà presentato giovedì 12 marzo, alle ore 18.00, presso la libreria Raffaello Books & Coffee a Napoli in via Kerbaker, 35.
L’autore converserà con Enza D’Esculapio e Daniela Vellani, le letture saranno a cura di Luigi Iacuzio.

Ciro Pinto
Nato a Napoli, classe 1953, è stato un manager in campo finanziario.
Dal 2011 si dedica alla narrativa.
Per i suoi romanzi ha ricevuto numerosi riconoscimenti.
In particolare ha vinto: il Premio Graffiti Camuni 2014, il Premio Nabokov 2014, il Festival Giallo Garda 2017.
Con il suo ultimo romanzo: Senza dolore, pubblicato in questi giorni con Laurana Editore, ha vinto il Premio Nebbia Gialla 2019.
Ha scritto diversi racconti e poesie che hanno vinto premi e sono pubblicati in antologie e in e-book http://www.ciropinto.com

3 marzo, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Letteratura, Letteratura contemporanea, Libri, Napoli, Regioni | , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 2 all’8 marzo 2020

Nicola Fiorenza (1700 ca. – 1764)

Questi gli appuntamenti previsti nella settimana dal 2 all’8 marzo 2020:

Mercoledì 4 marzo, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto dei pianisti Giovanna Basile (I parte) e Gianluca Buonocore (II parte).

Programma

I parte

J. S. Bach: Partita n. 5 in sol maggiore

L. van Beethoven: Sonata op. 13 in do minore

II parte

L. van Beethoven: Sonata op. 22 in si bemolle maggiore

F. Chopin: Scherzo n. 2 op. 31 in si bemolle

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

CONCERTO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI
______________________________________________________________

Mercoledì 4 marzo, alle ore 20.00, presso il Circolo Canottieri Napoli (via Molosiglio, 1), per la stagione della Fondazione Franco Michele Napolitano, concerto del duo formato da Endrio Luti (fisarmonica) e Federico Rovini (pianoforte)

In programma musiche di Piazzolla

Costo del biglietto: 10 Euro
______________________________________________________________

Giovedì 5 marzo, alle ore 20.30, al Teatro Sannazaro (v. Chiaia, 157), per la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti, “Folk Cello” con Giovanni Sollima

Programma

Trad. armeno/Soghomon Gevorki Soghomonyan (Padre Komitas): Krunck*

G. de Ruvo (sec XVII): Romanella, Ciaccona, Tarantella per violoncello senza basso

Trad. albanese: Arbëreshë di Sicilia, Moje Bukura More *

Trad. Trentino: Monsiuzam *

J. S. Bach: Suite n. 1 in sol maggiore BWV 1007

G. Sollima: Jook-urr-pa

Trad. Salento: Santu Paulu

F. Corbetta: Caprice de Chaconne*

G. Sollima: Fandango (after Boccherini)

I. Cervantes: Illusiones perdidas *

G. Sollima: Natural Songbook nn. 1, 2, 4, 5, 6

*arrangiamento Giovanni Sollima

Costo del biglietto

I Settore – platea e palchi I fila: 18 Euro
II Settore – palchi II e III fila: 13 Euro
Ridotto (fino a 30 anni): 13 Euro
Last Minute (fino a 25 anni): 5 Euro
______________________________________________________________

Venerdì 6 marzo, alle ore 20.00, presso la Chiesa di S. Maria Incoronatella della Pietà dei Turchini (v. Medina 19), per l’inaugurazione del “Festival Corale della Graziella”, organizzato dal Centro di Musica da Camera CERSIM, concerto dell’Ensemble Comtessa de Dia, diretto da Ferdinando de Martino

In programma brani tratti dal Laudario di Cortona

Ingresso libero
______________________________________________________________

Venerdi 6 marzo, alle ore 20.00, nella chiesa di Santa Maria Donnalbina (via Donnalbina), concerto del Coro della Pietrasanta, diretto da Rosario Peluso, intitolato “Canto d’inverno per Don Orione”

In programma musiche del repertorio corale “a cappella” tra Ottocento e Novecento

Ingresso libero
______________________________________________________________

Venerdì 6 marzo, alle ore 20.30, presso il Club 55 (v. Toledo, 55), concerto della chitarrista Giulia Ballaré

Programma non ancora pervenuto

Prenotazione obbligatoria allo 081 552 3977
______________________________________________________________

Sabato 7 marzo, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto con la partecipazione di Genoveffa Volpicelli, Salvatore Minopoli, Fortuna Imparato, Federica Ferraioli, Alessandro Di Domenico, Anna Napoli, Federica Apice, Francesca Siani, Gabriella Pacitto, Martina Sinagra, Rossana Esperti, Rita De Franco, accompagnati al pianoforte da Alessandro Volpe

In programma musiche di Rota, Verdi, Bizet

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

CONCERTO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI
______________________________________________________________

Sabato 7 marzo, alle ore 17.30, presso la Fondazione Humaniter (piazza Vanvitelli, 15 – 4° piano), nell’ambito della VII Rassegna Storica sulla musica e canzone napoletana, organizzata dall’Associazione Musica Libera, concerto dal titolo “Alle origini della Tarantella Napoletana” con la partecipazione di Mimmo Maglionico (flauto, ottavino e voce), Carmine D’Aniello (voce, chitarra battente e tammorra) e Roberto Trenca (chitarra classica e bouzouki)

Contributo: 5 Euro

CONCERTO ANNULLATO
______________________________________________________________

Sabato 7 marzo, alle ore 21.00, al Nuovo Teatro Sancarluccio (v. San Pasquale a Chiaia, 49), spettacolo dal titolo “Dolcemente complicate” con il Cataleia Trio, formato da Tiziana Minervini (chitarra classica, ukulele e voce narrante), Angela Lancieri (chitarra dodici corde) e Lidia Giudice (voce)

In programma musiche legate all’universo femminile

Costo del biglietto: 15 Euro

Per info e prenotazioni
cell.: 339.7902355 o rivolgersi direttamente al teatro per l’acquisto dei biglietti
.
______________________________________________________________

1 marzo, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Regioni | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 24 febbraio all’1 marzo 2020

Domenico Sarro (1679-1744)

Questi gli appuntamenti previsti nella settimana dal 24 febbraio al 1° marzo 2020:

Lunedì 24 febbraio, alle ore 17.30, al Teatro Diana (v. Luca Giordano, 64), per la rassegna “Diciassette & Trenta Classica”, concerto del pianista Maurizio Baglini

Programma

F. Liszt: trascrizione per pianoforte della Sinfonia n. 9 in re minore per soli, coro e orchestra op. 125 di L. van Beethoven

Costo del biglietto
Intero: 12 Euro
Ridotto (abbonati Teatro Diana): 10 Euro

______________________________________________________________

Lunedì 24 febbraio, alle ore 18.00, nella Sala del Toro Farnese del Museo Archeologico Nazionale, per la IV edizione del Festival del Barocco Napoletano, concerto dal titolo “La giovinetta pianta. Musiche e Danze dal XVI al XVII secolo”, con l’Ensemble vocale D’amorosi sensi, l’Ensemble barocco Accademia Reale, diretto da Giovanni Borrelli, ed il Gruppo di Danze storiche Danzar Gratioso con costumi d’epoca.
Ricostruzioni coreografiche di Gloria Giordano, Bruna Gondoni, Ana Yepes e del Danzar Gratioso.

Programma

A. Falconieri
Sinfonia detta la buon’hora
Passacalle
Folias echa para mi Señora Doña Tarolilla de Carallenos

da Il primo libro di Canzone, Sinfonie, Fantasie, Capricci, Brandi, Correnti, Gagliarde, Alemane, Volte per violini e viole con il basso continuo

G. Frescobaldi: “Se l’aura spira tutta vezzosa” da Primo libro d’arie musicali per cantarsi

C. Monteverdi: “Pur ti miro” da “L’Incoronazione di Poppea”

F. Caroso
Spagnoletta nuova da “Nobiltà di dame”
Il Canario da “Il Ballarino”

C. Monteverdi: Sì dolce è ’l tormento. Madrigale a voce sola e basso da Quarto scherzo delle ariose vaghezze

G. Sanz: Marionas da Libro segundo de cifras sobre la guitarra española

C. Monteverdi: La giovinetta pianta. Madrigale a cinque voci dal Terzo libro dei madrigali

F. Caroso: Laura Suave da “Nobiltà di dame”

G. Gastoldi: Amor vittorioso. Balletto a cinque voci miste

M. Uccellini: Aria quinta Sopra La Bergamasca, da Sonate, arie et correnti, op. 3

Ingresso libero
______________________________________________________________

Lunedì 24 febbraio, alle ore 20.00, presso l’Istituto per gli Studi Filosofici (Palazzo Serra di Cassano – v. Monte di Dio, 4), nell’ambito dell’XI Festival di musica da camera, concerto del duo formato da Marco beasley (voce) e Antonello Paliotti (chitarra) dal titolo dal titolo “Catarì, Maggio, l’Ammore”.

Presentazione di Anita Pesce

In programma musiche di Cottrau, Costa, E. A. Mario, Lama, De Curtis, Cioffi, Murolo, Paliotti con un tributo a Salvatore Di Giacomo

Contributo: 10 Euro

Informazioni e prenotazioni: 3348200807
______________________________________________________________

Lunedì 24 febbraio, alle ore 20.30, a Villa di Donato (piazza S. Eframo Vecchio), per la rassegna “Max 70”, concerto del trio formato da David Romano (violino), Diego Romano (violoncello) e Mario Montore (pianoforte)

Programma

P. I. Ciaikovskij: Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello

Posto unico: 25 euro

Prenotazione obbligatoria – numero di posti limitato
Per prenotazioni: prenotazioni@key-lab.net

______________________________________________________________

Mercoledì 26 febbraio, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto con la partecipazione di Daniela Riccio, Lorenza Pontillo, Mariachiara De Matteo, Giovanna Caterina Di Luca, Aurelia Attianese, Alessandra De Feo, Rosaria Fariello, Alessia Pappalardo, Carmela Sorbo, Zhang Zhian, Maria Cioffi, Maria Concetta De Franco, Vittorio Cicalese, accompagnati al pianoforte da Antonio Villani

Programma

W. A. Mozart
da “Le nozze di Figaro”
“Deh vieni, non tardare”
“Aprite presto aprite”
“Voi che sapete che cosa è amor”
“Giovani liete, fiori spargete”

da “Così fan tutte”
“Ah guarda sorella”
“Prenderò quel brunettino”

G. Donizetti: “Benedette queste carte”, da “Elisir d’amore”

V. Bellini: “Eccomi in lieta vesta”, da “I Capuleti e i Montecchi”

J. Offenbach: Barcarolle, da “Les contes d’Hoffmann”

G. Donizetti: “Regnava nel silenzio”, da “Lucia di Lammermoor”

E. Di Capua: ‘O sole mio

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 26 febbraio, alle ore 18.00, nella Sala Chopin (Palazzo Maddaloni, piazza Carità, 6), per i “Pomeriggi in Concerto” dell’associazione Napolinova, recital del pianista Antonio Biancaniello

Programma

W. A. Mozart: Sonata K 457 in do minore

J. Brahms: Rapsodia in si minore op. 79 n.1

L. v. Beethoven: Sonata in fa minore op.2 n.1

F. Liszt: Grande étude de Paganini n.6

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Giovedì 27 febbraio, alle ore 20.30, al Teatro Sannazaro (v. Chiaia, 157), per la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto del Quartetto van Kuijk

Programma

W. A. Mozart: Quartetto in re minore K. 421

B. Bartók: Quartetto n. 4

M. Ravel: Quartetto in fa maggiore

Costo del biglietto

I Settore – platea e palchi I fila: 18 Euro
II Settore – palchi II e III fila: 13 Euro
Ridotto (fino a 30 anni): 13 Euro
Last Minute (fino a 25 anni): 5 Euro

______________________________________________________________

Sabato 29 febbraio, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto con la partecipazione di Jessica Apolito, Barbara Tesauro e Noemy De Fina, accompagnate al pianoforte da Angelina Bartiromo

Programma

X. Montsalvatge
Paisaje
Caracola
Cancioncilla sevillana

J. S. Bach: Seufzer, Tränen, Kummer, Not da “Cantata BWV 21”

G. Braga: L’infinito

J. Massenet: Élégie

V. Bellini: Ma rendi pur contento

B. Marcello: Kammerduett

E. d’Astorga: Kammerduett

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Sabato 29 febbraio, alle ore 18.00, nella chiesa delle Crocelle a via Chiatamone (via Chiatamone, 24 – Napoli), per la quinta edizione de “I Concerti di Golfo Mistico al Chiatamone”, concerto del duo formato da Giuseppe Nese (flauto) e Gabriella Orlando (pianoforte)

In programma musiche di Bach, Devienne, Donizetti, Borne

Costo del biglietto: 10 Euro
______________________________________________________________

Sabato 29 febbraio, alle ore 18.00, nell’antico refettorio del Complesso Monastico Santa Maria in Gerusalemme (via Luciano Armanni, 16), concerto dell’Orchestra San Giovanni, diretta da Keith Goodman, con la partecipazione del pianista Massimo Tomei

Programma

L. v. Beethoven
Ouverture “Le creature di Prometeo”, op. 43
Concerto n. 5 per pianoforte e orchestra in mi bemolle maggiore, op. 73 “Imperatore”

Costo del biglietto: 10 Euro
______________________________________________________________

Sabato 29 febbraio, alle ore 20.00, nella chiesa di San Severo al Pendino (v. Duomo, 286), nell’ambito della mostra “Artisti di strada”, concerto del Cataleia Trio, formato da Tiziana Minervini (chitarra classica e voce narrante), Angela Lancieri (chitarra dodici corde) e Lidia Giudice (voce).

In programma musiche della canzone classica napoletana

Per info e prenotazioni contattare 339.7902355 – 339. 8301116
______________________________________________________________

Sabato 29 febbraio, alle ore 21.00, nella Sala Santa Cecilia Napoli Jazz Club (Via Montecalvario 34), concerto dal titolo “E io so’ napulitana”, con Francesca Curti Giardina (voce), Dario di Pietro (chitarra) e Andrea Bonetti (fisarmonica)

In programma musica del repertorio classico napoletano

Per informazioni:

081 406800 presso Hotel Toledo adiacente la Sala Santa Cecilia Napoli prenotazioni WhatsApp al 3357466327.
______________________________________________________________

Domenica 1 marzo, alle ore 11.00, a Villa Pignatelli, quarto concerto del progetto “Due anni con Beethoven”, proposto dal Quartetto Gagliano, formato da Carlo Dumont e Sergio Carnevale (violini), Luciano Barbieri (viola) e Manuela Albano (violoncello)

Programma

Ludwig van Beethoven:
Quartetto per archi n. 4 in do minore, op. 18 n. 4
Quartetto per archi n. 10 in mi bemolle maggiore, op. 74 “delle arpe”
Quartetto per archi n. 12 in mi bemolle maggiore, op. 127

Ingresso libero

Concerto rinviato a domenica 4 ottobre causa misure di prevenzione nei confronti del coronavirus attuate dal Ministero ai Poli Museali per limitare l’assembramento nei luoghi pubblici
______________________________________________________________

Domenica 1 marzo, alle ore 11.00, al Circolo Ufficiali della Marina Militare (v. Cesario Console, 3/bis), per la rassegna “Pianosolo per il Maggio”, concerto di Fabrizio Soprano

In programma musiche di Clara Wieck, Schumann, Liszt

Costo del biglietto: 15 Euro
______________________________________________________________

23 febbraio, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Maggio della Musica, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Regioni, Sale da concerto, Teatri, Teatro Diana, Villa Pignatelli | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Lunedì 24 febbraio a Villa di Donato la rassegna “Max 70” ospita il trio formato da Mario Montore, David Romano e Diego Romano


Sarà interamente dedicato al Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello di Petr Il’ic Ciaikovskij, il concerto che si terrà lunedì 24 febbraio 2020, alle ore 20.30, a Villa di Donato (Piazza Sant’Eframo Vecchio – Napoli) e che vedrà “salire sul palco” della dimora settecentesca il direttore artistico della rassegna #Max70 dedicata alla Musica da Camera David Romano, con Diego Romano e Mario Montore.

Scritto a Roma tra il dicembre 1881 e il gennaio 1882 e dedicato a Nikolai Rubinstein, il trio in la minore di Ciaikovskij è una composizione molto singolare e apparentemente in antitesi con i principi stessi del genio russo.
Un Trio presuppone uguaglianza di diritti e omogeneità, come avviene nel Trio per archi. Ma come può esistere una tale omogeneità fra strumenti ad arco da una parte e il pianoforte dall’altra?”.
Così scriveva in una lettera proprio Ciaikovskij in riferimento a questa tipologia di composizione, senza ancora sapere che proprio per violino, violoncello e pianoforte insieme ne avrebbe presto scritta una.
Il trio in la minore op.50 è quindi un unicum nella produzione del musicista, un’opera magistrale e monumentale che richiede ai tre strumentisti un considerevole impegno esecutivo, tanto da potersi considerare a ragione uno dei momenti più alti della sua intera produzione.
Reduci del successo riscontrato in occasione della recente tournée in Germania con il Sestetto Stradivari, David Romano al violino e Diego Romano al violoncello incontrano Mario Montore al pianoforte, quest’ultimo elemento stabile del prestigioso Avos Piano Quartet, fra i più importanti complessi da camera d’Italia.

Come consuetudine della casa al concerto seguirà una cena, offerta ai gentili ospiti dalla Padrona di Casa.
Per onorare la festività di Carnevale protagonista culinaria indiscussa della serata è “sua maestà la lasagna”.

Programma

P. I. Ciaikovskij: Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello

Stagione 2019/2020 Live in Villa di Donato
Posto unico: 25 euro (spettacolo + cena)

Prenotazione obbligatoria – numero di posti limitato
Per prenotazioni: prenotazioni@key-lab.net
NB: Nella Piazza Sant’Eframo Vecchio, di fronte alla Villa trovate un Garage
Novità: è possibile usufruire di in servizio di Taxi collettivo con partenza da piazza Amendola (di fronte al Liceo Umberto).
Indicare nella mail di prenotazione se si vuole usufruire del servizio.

Mario Montore, nato nel 1985, si diploma giovanissimo col massimo dei voti, lode e menzione d’onore e consegue, sempre con lode, il Diploma triennale di alto perfezionamento in Musica da Camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
La sua formazione ha risentito della determinante ed illuminante influenza dei Maestri Orazio Maione, Fausto Di Cesare e Joachim Achucarro.
Per la Musica da Camera fondamentale l’incontro con il Trio di Trieste e con il Quartetto Alban Berg ai corsi dell’Accademia Chigiana e presso la Hochschule für Musik und Tanz.
Vincitore di oltre quaranta concorsi solistici nazionali ed internazionali, raggiunge notorietà internazionale con il Quartetto Avos (oggi Avos Piano Quartet), unica formazione ad essersi aggiudicata, nel 2009, i due più importanti Concorsi di Musica da Camera italiani (Premio Gui di Firenze e Premio Trio di Trieste).
Si è esibito nelle più importanti stagioni concertistiche italiane ed ha effettuato diverse tournée all’estero (Spagna, Regno Unito, Francia, Germania, Olanda, Giappone, Emirati Arabi, Romania, Brasile, Argentina).
L’Accademia Chigiana di Siena lo ha insignito, nel 2010, del prestigiosissimo Diploma d’Onore.
E’ ideatore e fondatore dell’Avos Chamber Music Project e direttore artistico del Trapani Summer Festival.
Dal 2012 al 2017 ha insegnato Pianoforte presso il Conservatorio “S. Cecilia di Roma”.
Attualmente è docente di Musica da Camera presso il Conservatorio di Modena.

David Romano è la Spalla dei secondi violini dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Vincitore in numerosi concorsi cameristici nazionale ed internazionali (Città di Modena, Città di Napoli, Estate Musicale di Portogruaro, Lucus di Potenza..) è tra i vincitori del Concorso Biennale di violino Città di Vittorio Veneto.
Già Primo violino dell’Orchestra Giovanile Italiana, Spalla dei Secondi dell’Orchestra Regionale del Lazio e Primo violino Solista della Nuova Orchestra Scarlatti, dal 1996 è membro stabile dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Ospite di molteplici festival ha collaborato tra gli altri con Pavel Vernikov. Alain Meunier, Massimo Quarta, Franco Petracchi, Carlo Bruno, Leonidas Kavakos, Martha Argerich.
E’ membro fondatore del Sestetto Stradivari.
Dal 2008 è Direttore Artistico di Villa Pennisi in Musica, momento di incontro didattico e formativo per musicisti, architetti, video maker, fotografi, che si svolge in Estate presso la villa di famiglia del compositore Francesco Pennisi ad Acireale. Suona uno strumento di Lorenzo Ventapane, Napoli 1830.

Diego Romano è il Secondo Violoncello con obbligo del Primo dell’ Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Si diploma sotto la guida di S. Altobelli con il massimo dei voti presso il Conservatorio San Pietro a Majella nel 1997.
Si perfeziona successivamente con M. Maisky, all’Accademia Chigiana ottenendo le Borse di Studio e il Diploma di Merito nel 1995 e 1996.
Nel 1998 entra a far parte della Konzertklasse di Thomas Demenga presso la Musikakademie di Basel, conseguendo il Solistendiplom con il massimo dei voti e la lode nel 2001.
Nel 2000 viene scelto da C. Abbado come Primo Violoncello Solista della Gustav Mahler Jugendorchester.
È vincitore nei seguenti Concorsi: Città di Aversa, Estate Internazionale di Portogruaro, Città di Pozzuoli, Città di Modena, Città di Napoli, Città di Vittorio Veneto.
Ha collaborato come Primo Violoncello Solista con l’ Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino e l’Orchestra del Festival di Stresa.
Molto attivo anche come camerista, è membro fondatore del Sestetto Stradivari e ha collaborato con artisti quali Lang Lang, M. Brunello, A. Pappano, M. Quarta, G. Carmignola, F. Bartolomee, K. Blacher, Alexander Lonquich.
Suona uno strumento napoletano dell’800, regalo di una ammiratrice.

Info e Contatti:
Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio, 80137, Napoli
Mail: info@villadidonato.it
Web: www.villadidonato.it
Fb: https://www.facebook.com/villadidonato/
Instagram: Villa di Donato

20 febbraio, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Regioni | , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 17 al 23 febbraio 2020

Domenico Sarro (1679-1744)

Questi gli appuntamenti previsti nella settimana dal 10 al 16 febbraio 2020:

Lunedì 17 febbraio, alle ore 20.00, presso l’Istituto per gli Studi Filosofici (Palazzo Serra di Cassano – v. Monte di Dio, 4), nell’ambito dell’XI Festival di musica da camera, concerto del pianista Bruno Canino dal titolo “Omaggio a Beethoven”

Programma

L. v. Beethoven
Sonata n. 8 in do minore, op. 13 “Patetica”
Sonata n. 13 in do diesis minore, op. 27 n. 2 “Al chiaro di luna”
Quindici variazioni con fuga in mi bemolle maggiore, op. 35 “Variazioni Eroica”

Informazioni e prenotazioni: 3348200807
______________________________________________________________

Martedì 18 febbraio, alle ore 16.30, presso il complesso dei SS. Marcellino e Festo (Largo San Marcellino, 10 – Napoli), per la rassegna FederiPiano, concerto di Valeria Lonardo dal titolo “Appassionata”.

Programma

L. v. Beethoven: Sonata op. 57 n. 23 “Appassionata”

F. Chopin: Ballata n. 4, op. 52

A. Skrjabin: Sonata n. 2, op. 19

Ingresso libero
______________________________________________________________

Martedì 18 febbraio, alle ore 20.00 (Turno C / D), con replica giovedì 20 febbraio, alle ore 18.00 (Turno B), al Teatro di San Carlo, per la stagione lirica 2019-2020, allestimento di “Norma”, tragedia lirica in due atti di Vincenzo Bellini su libretto di Felice Romani

Direttore: Francesco Ivan Ciampa
Regia: Lorenzo Amato
Assistente alla Regia: Paolo Vettori
Scene: Ezio Frigerio
Costumi: Franca Squarciapino
Assistente ai Costumi: Anna Verde
Luci: Vincenzo Raponi

Personaggi e interpreti

Norma: Maria José Siri
Adalgisa: Annalisa Stroppa
Pollione: Fabio Sartori
Oroveso: Fabrizio Beggi
Clotilde: Fulvia Mastrobuono
Flavio: Antonello Ceron

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero
Palco Reale: 400 Euro
Poltronissima Oro: 130 Euro
Altri posti: da 110 a 35 Euro

CRAL ed Enti convenzionati, Gruppi dalle 10 alle 20 persone
Palco Reale: 360 Euro
Poltronissima Oro: 117 Euro
Altri posti: da 99 a 32 Euro

Gruppi oltre 20 persone
Palco Reale: 340 Euro
Poltronissima Oro: 111 Euro
Altri posti: da 94 a 30 Euro

Giovani under 30 / Anziani over 65
Poltrona ultime file: 30 Euro
Palchi laterali: 25 Euro

Posto di solo ascolto: 20 Euro
______________________________________________________________

Mercoledì 19 febbraio, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto del pianista Alessandro Amendola

L. van Beethoven: Sonata n. 29 in si bemolle maggiore, op. 106 “Hammerklavier”

F. Chopin: Scherzo n. 4 op. 54 in mi maggiore

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 19 febbraio, alle ore 18.00, nella Sala Chopin (Palazzo Maddaloni, piazza Carità, 6), concerto dal titolo “Violini a duello” con Gabriele Pieranunzi e Fabrizio Falasca

Programma

L. Spohr: Gran Duo in re maggiore n.2 op.67

Handel – Halvorsen: Passacaglia in sol minore (Elaborazione per due violini di Francesco Fiore)

S. Prokofiev: Sonata in do maggiore op.56

A.Piazzolla
Revirado
Oblivion
(trascrizioni per due violini di Francesco Fiore)

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 19 febbraio, alle ore 20.00, presso il Circolo Canottieri Napoli (via Molosiglio, 1), per la stagione della Fondazione Franco Michele Napolitano, concerto del duo formato da Katia Ghigi (violini) e Michele Rossetti (pianoforte)

Programma non ancora pervenuto

Costo del biglietto: 10 Euro
______________________________________________________________

Giovedì 20 febbraio, alle ore 20.30, al Teatro Sannazaro (v. Chiaia, 157), per la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto del duo formato da Massimo Quarta (violino) e Pietro De Maria (pianoforte)

Programma

L. van Beethoven
Sonata n. 2 in la maggiore op. 12
Sonata n. 7 in do minore op. 30
Sonata n. 10 in sol maggiore op. 96

Costo del biglietto

I Settore – platea e palchi I fila: 18 Euro
II Settore – palchi II e III fila: 13 Euro
Ridotto (fino a 30 anni): 13 Euro
Last Minute (fino a 25 anni): 5 Euro

______________________________________________________________

Venerdì 21 febbraio, alle ore 16.30, nella Sala Martucci del Conservatorio, in occasione del trentennale della morte, omaggio alla figura del compositore Aladino Di Martino in collaborazione con il Conservatorio di Foggia.
A seguire, alle ore 17.30 concerto con la partecipazione di Francesco Mastromatteo (violoncello), Francesco Peverini (violino), Maurizio Zaccaria (pianoforte), Angela Bonfitto e Rosa Ricciotti (mezzosoprani), Patrizia Di Martino (voce narrante).

Ingresso libero
______________________________________________________________

Venerdì 21 febbraio, alle ore 20.00, nella chiesa di Santa Caterina da Siena (v. Santa Caterina da Siena, 38), per la Stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, “Call to Prayer” con la partecipazione di Ghalia Benali (canto), Romina Lischka (viola da gamba) e Vincent Noiret (contrabbasso)

Programma

I slowly approach

Antoine Forqueray le père: Le Carillon de Passy

Causer to Causes

Morning Raga Bhairav: Do you remember

Marin Marais
Le Moulinet, dal 3e livre de Pièces de Viole
The Lament of the pigeon – Rondeau moitié pincé et moitié coup d’archet, dal 5e livre

Raga Yaman: In Konta Tadri

M. Marais: Le Badinage, dal 4e livre & Latalumi

Last Embrace

Antidode / Teryak

Monsieur de Sainte-Colombe: Prelude en sol – Dama daiman

Costo del biglietto
Intero: 10 Euro
Ridotto: 7 Euro (under 30, over 60, soci Fai, Feltrinelli Card, Wine&theCity Card, Artecard, Associati Distretto Culturale Siti Reali, soci Wunderkammer)

______________________________________________________________

Sabato 22 febbraio, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto dal titolo “Per amor del mio sogno e della notte” con la partecipazione di Emma Rispoli, Flavia Memoli, Maria Nunziante, Alessandro Di Domenico, Francesco Malafronte, Michele Casabona, accompagnati al pianoforte da Angela Caso

Programma

G. Puccini da “Turandot”
“Signore ascolta!
“Tu che di gel sei cinta”

da “La Bohème”
“Quando m’en vo’”

L. Bernstein: da “West Side Story”
I Feel Pretty
Somewhere
America

F. Lehár: “Tace il labbro”, da “La vedova allegra”

C. Lombardo / V. Ranzato: Romanza di Nela e Hans, da “Il paese dei campanelli”

Francesco Paolo Tosti: Le quattro canzoni d’Amaranta

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Sabato 22 febbraio, alle ore 18.00 (Turno P – Turno M Concerti), al Teatro di San Carlo, per la stagione sinfonica 2019-2020, concerto del Coro e dell’Orchestra del Teatro di San Carlo e dei Neue Vokalsolisten Stuttgart, diretti da Dennis Russell Davies

Programma

G. Gabrieli: In Ecclesiis, mottetto per doppio coro, strumenti e basso continuo (1608), versione per grande orchestra di Bruno Maderna (1966)

R. Grimaldi e L. Ronchetti: Florilegium. Studio da Gesualdo per ensemble vocale, coro e orchestra
Prima esecuzione assoluta

D. Shostakovich: Sinfonia n. 15 in la maggiore, op. 141 per grande orchestra

Costo del biglietto

Intero
Palco Reale: 210 Euro
Poltronissima Oro: 75 Euro
Altri posti: da 65 a 30 Euro

CRAL ed Enti convenzionati, Gruppi dalle 10 alle 20 persone
Palco Reale: 189 Euro
Poltronissima Oro: 68 Euro
Altri posti: da 59 a 27 Euro

Gruppi oltre 20 persone
Palco Reale: 179 Euro
Poltronissima Oro: 64 Euro
Altri posti: da 55 a 26 Euro

Giovani under 30 / Anziani over 65
Poltrona ultime file: 20 Euro
Palchi laterali: 15 Euro

Posto di solo ascolto: 20 Euro
______________________________________________________________

Sabato 22 febbraio, alle ore 18.30, nell’antico refettorio del Complesso Monastico Santa Maria in Gerusalemme (via Luciano Armanni, 16), per la rassegna “ArteSalvarte”, organizzata dall’Associazione “L’Atrio delle Trentatré”, concerto dal titolo “Soave sia il vento…” con la partecipazione di Maria Alvino e Carmen Pellegrini (soprani), Flavia Fioretto (mezzozoprano), Andrea Cataldo (tenore), Gaetano Merone (baritono), Concetta Varricchio (pianoforte)

Programma non ancora pervenuto

Costo del biglietto: 7 Euro
______________________________________________________________

Domenica 23 febbraio, alle ore 11.30, nel Salone delle Feste del Museo Duca di Martina (v. Aniello Falcone, 171), anteprima della rassegna “Concerti in Villa Floridiana”, con la partecipazione del trio formato da Elisa Lanzini (violino), Giovanni Lanzini (clarinetto) e Michele Lanzini (violoncello).

Programma

F. J. Haydn
Trio n. 1 in mi bemolle Hob. 4 S1
Trio n. 3 in si bemolle Hob. 4 B1

W. A. Mozart: Tre Arie (dal Divertimento K. Anh. 229)
“Voi che sapete” (da “Le Nozze di Figaro”)
“Là ci darem la mano” (da “Don Giovanni”)
“Non più andrai” (da “Le Nozze di Figaro”)

S. Mercadante: Trio in mi bemolle maggiore per clarinetto, violino e violoncello

G. Verdi: Fantasia da concerto su “La Traviata”

Costo del biglietto: 10 Euro (comprensivo di ingresso al Museo)
______________________________________________________________

16 febbraio, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Fondazione Pietà dei Turchini, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, musica sinfonica, Napoli, Opera, Regioni, Sala Martucci, Teatri, Teatro San Carlo | , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: