MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Concerti a Napoli dal 14 al 20 ottobre 2019

Giovanni Caramiello (1838-1938)

Questi gli appuntamenti previsti nella settimana dal 14 al 20 ottobre 2019:

Lunedì 14 ottobre, alle ore 18.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio per “I Concerti del Conservatorio”, “Le sonate di Mozart per fortepiano e violino”, con la partecipazione del duo formato da Giuseppe Guida (violino) e Francesco Pareti (pianoforte)

Programma

W. A. Mozart:
Sonata per pianoforte e violino in sol maggiore K 301
Sonata per pianoforte e violino in mi bemolle maggiore K 302
Sonata per pianoforte e violino in do maggiore K 303
Sonata per pianoforte e violino in mi minore K 304

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Martedì 15 ottobre, alle ore 18.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio per “I Concerti del Conservatorio”, recital del pianista Marco Pasini

In programma musiche di Moscheles, Herz, Schumann, Panariello, De Luca, Liszt

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 16 ottobre, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto dei pianisti Lorenzo Masucci (I e III parte) e Domenico Spampanato (II e III parte)

Programma

I parte

W. A. Mozart: Sonata K 331 n. 11 in la maggiore

F. Chopin: Studio op. 25 n. 9 (Butterfly Wings)

M. Ravel: Rigaudon et Menuet, da “Le Tombeau de Couperin”

II parte

F. Schubert: Klavierstücke D 946 n. 1

F. Chopin
Studio op. 25 n. 1 (Aeolian Harp Study)
Scherzo op. 20 n. 1

III parte

F. Poulenc: Sonata per pianoforte a quattro mani

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 16 ottobre, alle ore 20.30, nella Chiesa Evangelica Luterana (v. Carlo Poerio, 5), per i “Concerti di Autunno”, recital del pianista Carlo Guaitoli

Programma

W. A. Mozart: 12 Variazioni K 265 “Ah! vous dirai-je, Maman”

F. Chopin
Notturno in do minore op. 48 n. 1
Notturno in fa diesis minore op. 48 n. 2
Fantasia in fa minore op. 49

A. Ginastera (1916-1983): Tre Danze argentine op. 2

A. Piazzolla: Tre Preludi per pianoforte

Ingresso libero
______________________________________________________________

Giovedì 17 ottobre, alle ore 20.30, nella Basilica di San Paolo Maggiore (piazza San Gaetano), per l’inaugurazione della stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti, allestimento dell’oratorio in due parti di Alessandro Scarlatti “La Giuditta” con la partecipazione della Cappella Neapolitana, diretta da Antonio Florio e foemata da Alessandro Ciccolini (primo violino), Patrizio Focardi, Paolo Cantamessa (violini primi), Marco Piantoni, Nunzia Sorrentino, Massimo Percivaldi (violini secondi), Rosario Di Meglio (viola), Alberto Guerrero , Andrea Lattarulo (violoncelli), Giorgio Sanvito (contrabbasso), Luigi Trivisano (clavicembalo), Angelo Trancone (organo), Pierluigi Ciapparelli (tiorba), Domenico Passarelli e Giacomo Lapegna (flauti dolci), Michele Petrignani (tromba)

Personaggi ed interpreti

Giuditta: Giuseppina Perna
Ozia: Ester Facchini
Oloferne: Aurelio Schiavoni
Capitano: Leopoldo Punziano
Sacerdote: Giuseppe Naviglio

Costo del biglietto

Biglietto intero: 15 Euro
Biglietto ridotto (fino a 30 anni): 10 Euro

Biglietto acquistabile Solo Online, presso le Prevendite e presso gli uffici della Associazione Alessandro Scarlatti.
Non ci saranno biglietti in vendita presso la sede del concerto

Prevendite
Concerteria, Via Schipa 23
Il Botteghino, Via Pitloo 5
Mc Revolution, Via Palermo 124
Promos, Via Stanzione 49
Feltrinelli, Piazza Dei Martiri

______________________________________________________________

Venerdì 18 ottobre, alle ore 18.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio per “I Concerti del Conservatorio”, recital del duo formato dal soprano Mariana Mastroberardino e dalla pianista Valeria Lambiase

In programma musiche di Beethoven, Schumann, Weill, Piazzolla, Delibes

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Sabato 19 ottobre, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto dal titolo “Il flauto traverso, la sua famiglia e le percussioni”, con la partecipazione di Alessandra Maria Pizza (ottavino), Marco Cirino (1° flauto solista), Alessandro Guadagno (1° flauto), Ivan Giovanni Monaco, Andrea Schiavone, Gianluca De Simone, Marina Foglia, Olimpia Colucci (flauto in do), Italia De Caro (flauto contralto), Carmine Ruggiero (flauto basso), Stefano Santaniello (timpani e percussioni)
Direttore: Salvatore Rella

In programma trascrizioni di brani tratti da opere liriche e colonne sonore a cura di Salvatore Rella

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Sabato 19 ottobre, alle ore 18.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio per “I Concerti del Conservatorio”, “Concerti per solo, archi e basso continuo” con la partecipazione di Enza Caiazzo (clavicembalo), Fabio Menditto (mandolino) e Andrea Maini (viola d’amore)

In programma musiche di Vivaldi, Bach, Barbella

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Domenica 20 ottobre, alle ore 10.30, con replica alle ore 12.00, al Museo Diocesano (Largo Donnaregina), Tableaux vivants dall’opera di Michelangelo Merisi, accompagnati dalle musiche di Mozart, Vivaldi, Bach e Sibelius

Costo del biglietto
Settore A: 20 Euro
Settore B: 15 Euro
Settore C: 10 Euro

______________________________________________________________

Domenica 20 ottobre, alle ore 11.00, a Villa Pignatelli (Riviera di Chiaia, 200), per l’inaugurazione della VI edizione del “Maggio del Pianoforte”, concerto della pianista Nika Afazel

Programma

F. Schubert: Sonata in la minore per pianoforte, op. 42 D. 845

R. Schumann: Phantasiestücke, op. 12

J. Brahms: Ventotto variazioni in la minore per pianoforte, op. 35 su un tema di Paganini (Fascicolo 1)

Costo del biglietto: 15 Euro
______________________________________________________________

Domenica 20 ottobre, alle ore 19.15, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), per la V edizione dell’Ottobre Organistico Francescano, organizzato dall’Associazione Trabaci, nell’ambito della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, concerto del maestro Antonio Varriano

Programma

D. Buxtehude: Preludio e fuga in sol minore BuxBW 149

J. Pachelbel: Ciaccona in fa minore T 206

J. S. Bach: Concerto in la minore BWV 593 (da A. Vivaldi)

L. Vierne: Lied in la bemolle maggiore op. 31 n.17

N. Vitone: Offertorio su “Ave Maria”, da “Impressioni gregoriane”

G. Rheinberger: Sonata n. 4 op. 98 in la minore “Meine Seele”

Ingresso libero
______________________________________________________________

Annunci

13 ottobre, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Campania, Chiesa Luterana, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Italia, Maggio della Musica, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni, Sale da concerto, Villa Pignatelli | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 26 ottobre si inaugura al Pio Monte della Misericordia la mostra fotografica “La Napoli Velata. Opere di Oreste Pipolo”

Courtesy Kromìa e lo Studio Fotografico Oreste Pipolo

“Il vero mondo si nasconde agli occhi dell’uomo. Il mondo vero si trova dietro a un velo”
(Oreste Pipolo)

La Napoli Velata è la mostra fotografica di Oreste Pipolo che sarà inaugurata sabato 26 ottobre alle 11.00 presso il Pio Monte della Misericordia, istituzione fondata nel 1602 da sette nobili napoletani che, consapevoli delle necessità di una popolazione bisognosa di aiuto e di solidarietà, decidono di devolvere parte dei propri averi ed il proprio impegno alle opere di carità.
Il dipinto del Caravaggio, dall’alto dell’altare maggiore della Cappella, compendia le azioni di solidarietà esercitate dal Pio Monte della Misericordia in una straordinaria sintesi delle Sette Opere di Misericordia corporale, ancora oggi attentamente esercitate.

A pochi anni dalla scomparsa del famoso fotografo partenopeo Oreste Pipolo, Giovanni Mangiacapra e le figlie dell’artista Miriam e Ivana hanno voluto esporre le immagini tratte dall’ultimo progetto fotografico, La Napoli Velata, documentato dal giornalista Domenico Iannacone all’interno della puntata Spaccanapoli della trasmissione “I 10 comandamenti” su Raitre.

La mostra vuole essere un contributo contemporaneo alla fotografia di Oreste Pipolo, che attraverso le sue immagini dà valore anche sociale alla città di Napoli.
«Ogni singola foto» – spiegava Oreste Pipolo – «è già una scelta di visuale e, quindi, di visione. Spesso anche di denuncia, come accade nell’immagine relativa alle rovine del museo di Città della Scienza, o allo stato di abbandono di alcune sculture e fontane della città di Napoli. Da queste immagini è possibile addirittura rievocare il pensiero di Schopenhauer. Il filosofo affermava che il ‘vero’ mondo si nasconde agli occhi dell’uomo. Il mondo vero si trova proprio dietro un velo. Questo velo è, appunto, il metafisico ‘velo di Maya’».

L’esposizione è accompagnata dalla pubblicazione di un catalogo con cui Il Pio Monte della Misericordia inaugura la nuova collana “Pio Monte della Misericordia- Contemporanea” – Enzo Albano Editore.

______________________________________________________________

“La Napoli Velata. Opere di Oreste Pipolo” dal 26 ottobre 2019 al 7 gennaio 2020

Da una idea di Giovanni Mangiacapra.
Con la collaborazione di Miriam e Ivana Pipolo, Loredana Gazzara.
A cura e con testo critico di Diana Gianquitto.

Organizzazione: Associazione Connessioni Culture Contemporanee – Oreste Pipolo – Kromìa

Orari e apertura:
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00 – domenica dalle 9.00 alle 14.30
Pio Monte della Misericordia (via dei Tribunali 253, Napoli)

Info:
Giovanni Mangiacapra 392.26.54.131
Miriam Pipolo 333.63.27.907

12 ottobre, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Fotografia, Italia, Napoli, Regioni | , , , , , , , | Lascia un commento

“E’ aperto a tutti quanti” propone quattro talenti del Conservatorio di Avellino a Palazzo Zevallos Stigliano

Foto Max Cerrito

Prosegue la rassegna “E’ aperto a tutti quanti” – Musica a pranzo, affidata in questa parte della stagione al Conservatorio di Avellino che, nella splendida cornice di Palazzo Zevallos Stigliano, proporrà all’attenzione del pubblico i suoi migliori allievi.
In tale ambito si sono recentemente esibiti quattro musicisti, che hanno dato vita ad un concerto quanto mai corposo, diviso in due parti.
Nella prima, il duo formato da Emiliana Cannavale (violino) ed Elisabetta Furio (pianoforte) ha eseguito la Sonata op. 12 n. 2 in la maggiore di Ludwig van Beethoven e la Sonata K. 304 in mi minore di Wolfgang Amadeus Mozart.
Il brano beethoveniano apparteneva ad un trittico pubblicato nel 1798 dalla casa editrice viennese Artaria, con dedica a Salieri.
Punto di riferimento erano certamente le sonate mozartiane, ma in questo caso si puntava più al dialogo fra i due strumenti.
Dal canto suo la K. 304 risale al 1778 e venne pubblicata a Parigi da Sieber, nell’ambito di una raccolta di sei brani, con dedica alla principessa elettrice Maria Elisabetta del Palatinato, da cui l’appellativo di “Sonate Palatine” dato all’insieme.
Essa si distingue, inoltre, per essere l’unica sonata in tonalità minore nella produzione mozartiana destinata a tale organico, il che dipende quasi sicuramente dal fatto che, durante la sua stesura, il compositore perse la madre.
Protagonista della seconda parte è stato il duo costituito da Luigi Iuliano (violoncello) e Angelo Gala (pianoforte), confrontatosi con la Sonata in mi minore op. 38 n. 1 di Johannes Brahms e con l’Allegro appassionato op. 43 di Camille Saint-Saëns.
La prima è frutto di una lunga gestazione, cominciata nel 1862, durante il soggiorno estivo a Münster am Stein, e terminata presumibilmente nell’estate 1865 a Lichtenthal, nei pressi di Baden-Baden.
Dedicata a Joseph Gänsbacher, insegnante di canto al conservatorio di Vienna, violoncellista e giurista, il brano risulta diviso in tre movimenti e si caratterizza per l’ Allegro non troppo iniziale, ricco di toni drammatici e per l’austerità dell’Allegro conclusivo, di chiara matrice bachiana.
Inoltre si avverte la precisa volontà del compositore di porre sul medesimo piano i due strumenti, valorizzando il pianoforte che, all’epoca, aveva ancora un ruolo subordinato rispetto al violino.
Riguardo al secondo, si tratta di un breve e scoppiettante pezzo, scritto da Saint-Saëns nel 1875, poco tempo dopo il matrimonio con Marie Laurie Emilie Truffot, e dedicato all’amico violoncellista Jules-Bernard Lasserre.
Uno sguardo ora agli interpreti che, al cospetto di alcuni capisaldi della letteratura cameristica, hanno fornito un’ottima prova, e sia il duo Cannavale-Furio, sia il duo Iuliano-Gala, si sono distinti per un notevole affiatamento ed un suono accurato, molto apprezzati dal numerosissimo pubblico presente.
In conclusione un concerto di elevata fattura, caratterizzato da un programma di grande interesse, valorizzato da talentuosi esecutori.

9 ottobre, 2019 Posted by | Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 12 ottobre “I Cavalieri della Tavola Balorda” propongono Francesca Curti Giardina, accompagnata da Armando Vollero, nello spettacolo “Io e loro”


Io che amo solo te, I giardini di marzo, Eppur mi son scordato di te, E la luna bussò…
Le note di una vita, le musiche che ci hanno accompagnato nei momenti più belli, malinconici, intensi.
E i testi di raffinati parolieri, poesie divenute cult della musica italiana.
Questo mix vincente è il motivo per cui Francesca Curti Giardina, accompagnata alla chitarra da Armando Vollero, sceglie un dialogo, “aperto” al pubblico, con i cantanti, interpreti e cantautori italiani.
Lo spettacolo “Io e loro” debutta sabato 12 ottobre presso I Cavalieri della Tavola Balorda, proponendo inoltre poesie, aneddoti e brevi flash teatrali fortemente coinvolgenti, per una serata ricca di musica resa ancor più interessante dalla gustosa cena preparata dall’instancabile padrona di casa.

L’appuntamento è per le ore 20.30

Info e prenotazioni al 3478075002

8 ottobre, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Cantanti, Italia, Musica, Napoli, Regioni | , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 7 al 13 ottobre 2019

Giovanni Caramiello (1838-1938)

Martedì 8 ottobre, alle ore 19.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per il settimo appuntamento con il ciclo “Lo sguardo e il suono”, l’Associazione Alessandro Scarlatti propone “Viaggio in Spagna”, con la partecipazione di Fabrizio Mangoni di Santo Stefano (relatore) e Nicola Montella (chitarra)

Programma

Giuseppe Recco, Natura morta con pane, biscotti e fiori
Relatore: Fabrizio Mangoni di Santo Stefano

Programma musicale

D. Scarlatti
Sonata K.32
Sonata K.162

F. Tárrega
Oremus in re minore
Preludio n.3
Las dos hermanitas
Fantasia sui temi della Traviata di Giuseppe Verdi

I. Albéniz
Granada
Capriccio Catalano

M. Llobet (1878-1938)
Cançó del lladre
Variaciones sobre un tema de Fernando Sor op. 15

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 9 ottobre, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto del pianista Miki Lubrano Lavadera

Programma

D. Scarlatti: Sonata K 156

L. van Beethoven: Sonata op. 31 n. 3 in mi bemolle maggiore “La caccia”

S. Rachmaninov: Momenti musicali op 16 n. 1, 3, 4, 5

F. Liszt: Rapsodia spagnola

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 9 ottobre, alle ore 20.30, nella Chiesa Evangelica Luterana (v. Carlo Poerio, 5), per i “Concerti di Autunno”, “Improvvisazioni”, con la partecipazione del Gino Giovannelli Trio, formato da Gino Giovannelli (pianoforte), Umberto Lepore (contrabbasso) e Salvatore Rainone (batteria)

Programma

D. Scarlatti: Sonata K1 in re minore

A. Schwartz: Alone together

J. S. Bach: Preludio BWV 847 in do minore

F. Churchill: Someday my prince will come

D. Scarlatti: Sonata K 466 in fa minore

G. F. Haendel: Sarabande HWV 437 in re minore

G. Giovannelli: Un giorno qualunque

Ingresso libero
______________________________________________________________
______________________________________________________________

Da giovedì 10 a domenica 13 ottobre: “Spinacorona”

Rassegna musicale realizzata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli con la Direzione Artistica del maestro Michele Campanella

Tutti i concerti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.
L’accesso ai luoghi sarà possibile 30 minuti prima dell’inizio di ogni concerto.
Non è possibile effettuare prenotazioni

Programma generale

Giovedì 10 ottobre

ore 12.00, nella Cappella del Real Monte Manso di Scala (via Nilo, 34), prologo della rassegna con il concerto del violinista Giuseppe Gibboni

Programma

N. Paganini: 8 Capricci
H. W. Ernst: The Last Rose of Summer

ore 21.00, nella chiesa di San Paolo Maggiore (piazza San Gaetano), concerto dell’Orchestra della Toscana, con Michele Campanella solista e direttore

Programma

L. van Beethoven
Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra in si bemolle maggiore, op. 19
Concerto n. 4 per pianoforte e orchestra in sol maggiore, op. 58

Venerdì 11 ottobre

ore 16.30, presso la Biblioteca Universitaria (v. Giovanni Paladino, 39), concerto de “I solisti dell’ORT”, formati da Daniele Giorgi e Chiara Morandi (violini), Luca Provenzani (violoncello), e Amerigo Bernardi (contrabbasso)

Programma

G. Rossini: Sonate a quattro n. 1 e n. 3

ore 18.00, nella chiesa di Santa Maria Donnalbina (Vico Portapiccola Donnalbina, 6), concerto di Naomi Berrill (violoncello e voce)

In programma musiche di Purcell, Barbara Strozzi, Nina Simone, Simon & Garfunkel

ore 19.30, nella chiesa di Santa Maria di Monteverginella (v. Giovanni Paladino, 20), concerto del pianista Emanuele Arciuli

Programma

J. Adams:
China Gates
Round Midnight Variations
(Hommage to Thelonious Monk)

J. Cage: In a Landscape

F. Rzewski: Winnsboro Cotton Mill Blues (da North American Ballads)

ore 21.00, nella chiesa di San Paolo Maggiore (piazza San Gaetano), concerto del duo formato dai pianisti Monica Leone e Michele Campanella

Programma

J. Brahms: Sonata per due pianoforti op. 34b

Sabato 12 ottobre

ore 10.00, nella chiesa di Santa Maria di Monteverginella (v. Giovanni Paladino, 20), concerto del pianista José Luis Juri

Programma

A. Ginastera
Milonga
Malambo

A. Nante: 3 Illuminazioni

A. Ginastera: Sonata n. 1

ore 11.30, nella Biblioteca Durante (v. Vicaria Vecchia, 23), concerto del Mestizo Sax Quartet, formato da Caroline Leigh Halleck (sax soprano), Vered Kreiman(sax contralto), Jaime Mora(sax tenore) e Ayala Rollia(sax baritono)

Programma

E. Bozza: Nuages
J. Rivier: Grave et Presto
J. Girotto: Passione in Fuga
M. Zarvos: Memory (arr. Mora)
B. Pigovat: Dedicated to Marc Chagall “Hava Nagila”
T. Escaich: Tango Virtuoso

ore 13.00, nella Sala del Capitolo del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore (piazza S. Domenico Maggiore 8a), concerto del Quartetto Chagall, formato da Paolo Skabar e Matteo Ghione (violini), Jacopo Toso (viola) e Ilsu Güresçi (violoncello)

Programma

L. v. Beethoven: Quartetto in do maggiore, op.59, n.3

ore 15.00, nella chiesa di San Paolo Maggiore (piazza San Gaetano), concerto dei pianisti Anthony e Joseph Paratore e dei percussionisti Tommaso Ferrieri Caputi e Vincenzo Miracula

Programma

B. Bartók: Sonata per due pianoforti e percussioni

W. Lutoslawski: Variazioni su un tema di Paganini per due pianoforti

ore 16.30, nella chiesa di Santa Maria dell’Aiuto (Vico S. Maria dell’Aiuto, 10), concerto di Lucia Napoli (mezzosoprano), accompagnata al pianoforte da MarcoScolastra

Programma

R. Schumann
Gedichteder Königin Maria Stuart op. 135
Abendliedop 107 n. 6
DeinAngesicht op. 127 n. 2
Liederkreisop. 24

ore 17.45, nella Basilica di Santa Restituta (Duomo), concerto del trio formato da Ralph Evans(violino), Gérard Caussé (viola) e Dominique de Williencourt (violoncello)

Programma

J.Françaix: Trio per archi

L. v. Beethoven: Serenata n. 2 in re maggiore per trio d’archi, op. 8

ore 19.30, nel Museo Diocesano (Largo Donnaregina), concerto dal titolo “Musique sans ” con Javier Girotto (sassofoni) e Michele Campanella (pianoforte)

Alle ore 21.00, nella chiesa dei Santi Severino e Sossio (v. Bartolomeo Capasso, 2), concerto dal titolo “Verso Sud” del duo Musica Nuda, formato da Petra Magoni (voce) e Ferruccio Spinetti (contrabbasso)

Domenica 13 ottobre

ore 10.00, presso la Biblioteca Universitaria (v. Giovanni Paladino, 39), concerto del Quartetto di Fiesole, formato da Alina Company e Simone Ferrari(violini), Flaminia Zanelli (viola) e Sandra Bacci (violoncello) e del violista Vladimir Mendelssohn

Programma

F. Mendelssohn-Bartholdy: Quintetto per archi n. 2 in si bemolle maggiore, op. 87

ore 11.30, nella chiesa di Santa Maria Donnalbina (Vico Portapiccola Donnalbina, 6), concerto del duo formato da Paolo Pollastri (oboe) e José Luis Juri (pianoforte)

Programma

F. Poulenc: Sonata

C. Saint-Saëns: Sonata

ore 13.00, nella chiesa di Santa Maria di Monteverginella (v. Giovanni Paladino, 20), concerto del duo formato da Fabrizio Meloni (clarinetto) e Takahiro Yoshikawa (pianoforte)

Programma

N. Rota: Sonata

A. Honegger: Sonatina

F. Poulenc: Sonata

ore 15.00, nella chiesa di Santa Maria dell’Aiuto (vico S. Maria dell’Aiuto, 10), concerto della pianista Monica Leone

Programma

J. S. Bach: Variazioni Goldberg BWV 988

ore 16.30, nella chiesa di San Gregorio Armeno (v. S. Gregorio Armeno, 1), concerto de I Fiati dell’Accademia di Santa Cecilia, formati da Paolo Pollastri e Anna Rita Argentieri (oboi), Stefano Novelli e Dario Goracci (clarinetti),Francesco Bossone e Fabio Angeletti (fagotti), Fabio Frapparelli e Mirko Landoni (corni)

Programma

W. A. Mozart
Serenata K. 388
Ouverture da “Le Nozze di Figaro” (adattamento per fiati di Johann Nepomuk Went)

ore 18.00, nella chiesa dei Santi Marcellino e Festo (Largo San Marcellino), Enzo Salomone (voce recitante) e Stefania Cafaro (pianoforte) propongono “Un’Arietta molto semplice e cantabile”

Programma

Letture dal Doktor Faustus di Thomas Mann

L. v. Beethoven: Sonata per pianoforte n. 32 in do minore, op. 111

ore 19.30, nel Museo Diocesano (Largo Donnaregina), concerto del trio formato da Ralph Evans (violino), Dominique de Williencourt (violoncello) e Michele Campanella (pianoforte)

Programma

P.I. Ciaikovskij: Trio con pianoforte in la minore, op. 50

ore 21.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio, Gianluigi Gelmetti prova Beethoven e Rossini con l’Orchestra del Conservatorio di San Pietro a Majella
______________________________________________________________
______________________________________________________________

Venerdì 11 ottobre, alle ore 17.00, presso il Gran Caffè Gambrinus (Piazza Trieste e Trento, 42), la Fondazione Pietà de’ Turchini, in collaborazione con l’Accademia Catemario di Napoli e l’Accademia Mandolinistica Napoletana presenta la conferenza dal titolo “La Scuola Napoletana, i Partimenti ed il Metodo Catemario”

Relatori:
Luca Bianchini e Anna Trombetta (musicologi ed esperti di partimenti)
Giovanni Paracuollo (concertista e professore)
Edoardo Catemario (concertista e didatta internazionale)
Mauro Squillante (concertista e professore)
Federica Castaldo (presidente della Fondazione Pieta de Turchini)

L’ingresso è libero.
______________________________________________________________

Venerdì 11 ottobre, alle ore 18.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio per “I Concerti del Conservatorio”, serata finale del “Festival del clarinetto al San Pietro a Majella”, a cura di Giampietro Giumento

Ingresso libero
______________________________________________________________

Venerdì 11 ottobre, alle ore 20.30, al centro di cultura Domus Ars (v. Santa Chiara 10c), per la rassegna “Concerti al Centro”, incontro-concerto dal titolo “Esposito … il grande dimenticato”.
Relatori Enzo Amato e Filippo Zigante
Musiche eseguite da Hanna Moiseieva (violoncello) e Tetyana Sapeshko (pianoforte).

Costo del biglietto non ancora pevenuto
______________________________________________________________

Sabato 12 ottobre, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), “E’ aperto a tutti quanti”

Interpreti e programmi non ancora pervenuti

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Sabato 12 ottobre, alle ore 20.00 (Turno S), con replica domenica 13 ottobre, alle ore 18.00 (Turno P), al Teatro di San Carlo, inaugurazione della stagione sinfonica 2019-2020, con il concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da Juraj Valčuha, del contralto Daniela Sindram e del tenore Eric Cutler

Programma

G. Ligeti: Lontano per grande orchestra

G. Mahler: Das Lied von der Erde (Il canto della terra) sinfonia per contralto tenore e orchestra

Costo del biglietto

Intero
Palco Reale: 400 Euro
Poltronissima Oro: 130 Euro
Altri posti: da 110 a 35 Euro

CRAL ed Enti convenzionati, Gruppi dalle 10 alle 20 persone
Palco Reale: 360 Euro
Poltronissima Oro: 117 Euro
Altri posti: da 99 a 32 Euro

Gruppi oltre 20 persone
Palco Reale: 340 Euro
Poltronissima Oro: 111 Euro
Altri posti: da 94 a 30 Euro

Giovani under 30 / Anziani over 65
Poltrona ultime file: 30 Euro
Palchi laterali: 25 Euro

Posto di solo ascolto: 20 Euro
______________________________________________________________

Sabato 12 ottobre, alle ore 20.30, al centro di cultura Domus Ars (v. Santa Chiara 10c), per la rassegna “Concerti al Centro”, recital dal titolo “La fisarmonica tra antico e moderno” con la partecipazione di Luca De Prisco

In programma musiche di J. S. Bach, C. Ph. E. Bach, D. Scarlatti, Piazzolla, Ferrari.

Costo del biglietto non ancora pevenuto
______________________________________________________________

Sabato 12 ottobre, alle ore 20.30, presso la sede de “I Cavalieri della Tavola Balorda”, concerto dal titolo “Io e Loro” con Francesca Curti Giardina (voce) e Armando Vollero (chitarra)

In programma brani di musica leggera della tradizione italiana
Dopo lo spettacolo la tradizionale cena de I Cavalieri.

Prenotazione obbligatoria (Posti limitati)
Info e prenotazioni al n. 34780755002

______________________________________________________________

Domenica 13 ottobre, alle ore 19.15, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), per la V edizione dell’Ottobre Organistico Francescano, organizzato dall’Associazione Trabaci, nell’ambito della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, concerto del maestro Mauro Castaldo

Programma

G. M. Trabaci: Partita Prima sopra Fedele

J. S. Bach: Partite diverse sopra: “O Gott, du frommer Gott” BWV 767

N. Porpora
Fuga II in sol maggiore
Fuga VII in mi bemolle maggiore

J. Stanley: Voluntary VIII op.5

F. Fenaroli
Allegro in do maggiore
Largo in sol minore
Allegro in re maggiore

M. Castaldo: Ouverture

Ingresso libero
______________________________________________________________

6 ottobre, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Campania, Chiesa Luterana, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Musica Lirica, musica sinfonica, Napoli, Prima del concerto, Regioni, Sale da concerto, Teatri, Teatro San Carlo, Villa Pignatelli | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’Orchestra del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino inaugura la nuova stagione della rassegna “E’ aperto a tutti quanti”


La breve tournée dell’Orchestra del Conservatorio di Avellino, dal titolo “Intrecci Barocchi”, si è conclusa a Napoli, nella prestigiosa cornice di Palazzo Zevallos Stigliano, in occasione del primo appuntamento con la rassegna “E’ aperto a tutti quanti” – Musica a pranzo.
L’evento inaugurale era rivolto a due grandi protagonisti della musica barocca, Antonio Vivaldi (1678-1741) e Alessandro Scarlatti (1660-1725).
Dal repertorio del primo, abbiamo inizialmente ascoltato il Concerto per oboe, archi e continuo in do maggiore, RV 452 ed il Concerto per 2 violoncelli, archi e continuo in sol minore, RV 531, due esempi del contributo dell’autore veneziano alla letteratura dedicata a brani per uno o più strumenti solisti, nati dall’evoluzione del cosiddetto “Concerto Grosso”.
A seguire tre arie (“In voler ciò che tu brami”, “Nell’aspro mio dolor”, “Dì, che sogno, o che deliro”) tratte dall’opera di Alessandro Scarlatti “Griselda”, su testo di Apostolo Zeno, ultima opera del compositore palermitano.
Il lavoro esordì durante il Carnevale del 1721 al Teatro Capranica di Roma con il castrato Domenico Giacinto Fontana, detto “Farfallino”, nel ruolo della protagonista.
Il programma si concludeva con altri due brani vivaldiani, il Concerto n.10 op. 3 per 4 violini, archi e continuo in si minore, RV 580 ed il mottetto In furore iustissimae irae per soprano archi e continuo in do minore, RV 626.
Il primo attirò l’attenzione di Johann Sebastian Bach, che lo trascrisse in la minore per 4 clavicembali e orchestra (BVW 1065), mentre il secondo, del quale non si conosce né l’anno di composizione, né la destinazione, rientra nel repertorio sacro di natura non liturgica.
Per quanto riguarda gli interpreti, partiamo dai solisti, con il soprano Valentina Fortunato che ha fornito il suo ottimo apporto alle arie scarlattiane ed al mottetto vivaldiano.
Dal canto loro, molto bravi sono risultati Manuel Molinario (oboe), Gabriele Melone e Francesca Montella (violoncelli), Eleonora De Crescenzo, Irene Teresa Buzzanca, Mario Petacca e Nicola Morelli (violini), ben supportati dall’Orchestra del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, compagine compatta ed affiatata che si avvaleva dell’esperta direzione del maestro Giuseppe Camerlingo.
Pubblico numerosissimo ed attento, al quale è stato riproposto come bis l’Alleluja del mottetto di Vivaldi, chiudendo nel modo migliore l’inizio di una rassegna, affidata per il quinto anno consecutivo, nel periodo settembre – gennaio, al conservatorio avellinese, che avrà così l’opportunità di metterà in vetrina i suoi numerosi talenti.

30 settembre, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 3 ottobre anteprima della IV edizione della rassegna “Live a Villa di Donato” con solOrkestra di Luca Ciarla e le opere dell’artista Keziat


Giovedì 3 ottobre 2019, alle ore 21, a Villa di Donato (Piazza S. Eframo Vecchio – Napoli), inizia con un’anteprima d’eccezione la Quarta Edizione di “Live in Villa di Donato”, rassegna di musica, teatro, performance e incontri.
Protagonista della serata sarà il mago del violino Luca Ciarla, che crea le sue musiche con un pedale loop, la sua voce e diversi strumenti giocattolo.
Esegue in solo e rigorosamente dal vivo tutta la partitura della sua orchestra, suonando il violino anche come una chitarra, un violoncello o una percussione.
In questo fantasioso mondo musicale Luca canta, fischia, suona altri strumenti e aggiunge nuove improvvisazioni; la musica si evolve continuamente trasformandosi in un’affascinante solOrkestra.
In programma composizioni originali, intrise di atmosfere mediterranee, minimaliste, e insoliti arrangiamenti della tradizione popolare italiana.

Violinista creativo e sorprendente, Luca Ciarla supera agilmente i confini tra i generi per tracciare un percorso musicale innovativo, una magica seduzione acustica in perfetto equilibrio tra scrittura e improvvisazione, tradizione e contemporaneità.
Il suo stile inconfondibile lo ha portato ad esibirsi con successo in festival e rassegne concertistiche di jazz, classica e world music in quasi 70 paesi al mondo; dal Montreal Jazz Festival al Performing Arts Centre di Hong Kong, dal Celtic Connections in Scozia al Festival Villa-Lobos di Rio de Janeiro, dal Melbourne Jazz Festival all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Il concerto di Luca Ciarla sarà accompagnato dall’esposizione delle opere dell’artista Keziat (visibili fino al 15 ottobre, dalle ore 15 alle ore 20).

Come consuetudine della casa, al concerto seguirà una cena gentilmente offerta dalla padrona di casa.

Stagione 2019/2020 di Live in Villa di Donato
Posto unico: 25 euro (spettacolo + cena)
Prenotazione obbligatoria – numero di posti limitati
Per prenotazioni:
prenotazioni@key-lab.net

NB: Nella Piazza sant’Eframo vecchio, di fronte alla Villa trovate un Garage

Novità! Sarà disponibile un servizio Taxi collettivo con partenza da Piazza Amendola (antistante Liceo Umberto) riservato agli ospiti della Villa.
Specificare nella mail di prenotazione se si richiede tale servizio.

Info e Contatti:
Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio, 80137, Napoli
info@villadidonato.it
www.villadidonato.it
https://www.facebook.com/villadidonato/?fref=ts
Instagram: Villa di Donato

Press e accrediti:
Chiara Reale per Villa di Donato
0039/3805899435
chiara.reale81@gmail.com

29 settembre, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Musica, Napoli, Regioni | , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 30 settembre al 6 ottobre 2019

Giovanni Caramiello (1838-1938)

Questi gli appuntamenti previsti nella settimana dal 30 settembre al 6 ottobre 2019:

Mercoledì 2 ottobre, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto del duo formato dal sassofonista Gerardo Cervasio e dal pianista Marco Bruno (I parte) e del duo formato dal fisarmonicista Michele Storti e dalla pianista Giulia Martiniello (II parte)

Programma

I parte

D. Milhaud: Scaramouche, suite per sassofono e orchestra (riduzione per sassofono e pianoforte)

E. Bozza
Fantasie italiane, per sassofono alto e pianoforte
Aria, per sassofono alto e pianoforte

II parte

A. Piazzolla
Los Sueños
Milonga Picaresque
Ausencias
Street Tango
Oblivion
Novitango
Violentango

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 2 ottobre, alle ore 20.30, nella Chiesa Evangelica Luterana (v. Carlo Poerio, 5), per l’inaugurazione dei “Concerti di Autunno”, “Tarocchi in musica” con la partecipazione di Giuseppe Arnaboldi (violino), Pietro Grande (violoncello), Giovanni Mazzuca (pianoforte) e Francesco Salime (sassofono)

Programma

Introduzione
Danza dei Commedianti da “La sposa venduta” di Bedrich Smetana

Arcani maggiori
Il Matto (Irrazionalità, sregolatezza) da “La Sagra della Primavera” di Igor Stravinskij
Il Mago (Abilità, inganno) da “L’apprendista stregone” di Paul Dukas
La Papessa (Purezza, conoscenza) da “Te Deum” di Marc-Antoine Charpentier
L’Imperatrice (Prosperità, abbondanza) da “Invito alla Danza” di Carl M. von Weber
L’Imperatore (Potere terreno, stabilità) da Quartetto “Kaiser” di Franz J. Haydn
Il Papa (Tradizione, saggezza) da II tempo del concerto per liuto RV 93 di Antonio Vivaldi
Gli Amanti (Amore, coinvolgimento) da Adagio dal “Concerto per tromba” di Georg P. Telemann
Il Carro (Trionfo, autodisciplina) da “Così parlò Zarathustra” di Richard Strauss
La Forza (Disciplina, forza interiore) dal I tempo della V sinfonia di Ludwig van Beethoven
L’Eremita (Ricerca, ascesi) da “Gymnopedie n.1” di Erik Satie
La Ruota della Fortuna (Fato, equilibrio instabile) O Fortuna da “Carmina Burana” di Carl Orff
La Giustizia (Equità, armonia) da Sarabanda della Suite XI di Georg F. Haendel
L’Appeso (Accettazione, pace interiore) da II tempo del Concierto de Aranjuez di Joaquín Rodrigo
La Morte (Trasformazione, fine) da “Marcia funebre per una marionetta” di Charles Gounod
La Temperanza (Moderazione, purificazione) da “Il Cigno” di Camille Saint-Saëns
Il Diavolo (Oscurità, nemico) da “Nell’antro del re della montagna” di Edvard Grieg
La Torre (Rottura, shock) da “Una notte sul Monte Calvo” di Modest P. Moussorgskij
Le Stelle (Pace interiore, ispirazione) da II tempo del Concerto K299 di Wolfgang A. Mozart
La Luna (Il femminile, inconscio) da “Pavana per una Infanta morta” di Maurice Ravel
Il Sole (Successo, guarigione) da Ouverture del “Guglielmo Tell” di Gioacchino Rossini
Il Giudizio (Chiamata, nuova vita) Marcia n. 1 da Pomp and Circumstance di Edward Elgar
Il Mondo (Perfezione, gioia) dal IV tempo della IX sinfonia di Ludwig van Beethoven
Intermezzo Die Moritat von Mackie Messer da “L’opera da tre soldi” di Kurt Weill

Arcani minori
Bastoni (Passione, virilità, generosità) Intermezzo da “Cavalleria rusticana” di Pietro Mascagni
Coppe (Arte, abbondanza, creatività, magnetismo) Valzer dall’opera “Faust” di Charles Gounod
Spade (Potere mentale, rinascita, macchinazione) Romanza da “Lieutenant Kijé” di Sergei Prokofiev
Danari (Sicurezza, solidità, costruzione, ricchezza) Walkürenritt da “La Walkiria” di Richard Wagner

Fine della storia
Brazileira da “Scaramouche” di Darius Milhaud

Ingresso libero
______________________________________________________________

Giovedì 3 ottobre, alle ore 18.00, con repliche venerdì 4 ottobre 2019, alle ore 20.00 e sabato 5 ottobre, alle ore 19.00 (Fuori Abbonamento), al Teatro di San Carlo, per la stagione lirica 2018-2019, allestimento de “La Traviata”, opera in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave e musiche di Giuseppe Verdi
Direttore: Stefano Ranzani
Maestro del Coro: Gea Garatti Ansini
Regia: Lorenzo Amato
Scene: Ezio Frigerio
Costumi: Franca Squarciapino

Personaggi e interpreti

Violetta Valéry: Claudia Pavone (4 ottobre) / Mariya Mudryak (3 e 5 ottobre)
Flora Bervoix: Mariangela Marini
Annina: Ma Fei
Alfredo Germont: Antonio Poli (4 ottobre) / Alessandro Scotto Di Luzio (3 e 5 ottobre)
Giorgio Germont, padre di Alfredo: Roberto de Candia (3 e 5 ottobre) / Domenico Balzani (4 ottobre)
Gastone: Lorenzo Izzo
Il barone Douphol: Roberto Accurso
Il marchese d’Obigny: Lin Chenyang
Il dottor Grenvil: Francesco Musinu
Giuseppe, servo di Violetta: Mario Thomas (3 ottobre) / Mario Todisco (4 e 5 ottobre)
Un domestico di Flora: Alessandro Lerro (3 ottobre) / Sergio Valentino (4 e 5 ottobre)
Un commissionario: Bruno Iacullo

Orchestra, Coro e Balletto del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero
Palco Reale: 400 Euro
Poltronissima Oro: 130 Euro
Altri posti: da 110 a 35 Euro

CRAL ed Enti convenzionati, Gruppi dalle 10 alle 20 persone
Palco Reale: 360 Euro
Poltronissima Oro: 117 Euro
Altri posti: da 99 a 32 Euro

Gruppi oltre 20 persone
Palco Reale: 340 Euro
Poltronissima Oro: 111 Euro
Altri posti: da 94 a 30 Euro

Giovani under 30 / Anziani over 65
Poltrona ultime file: 30 Euro
Palchi laterali: 25 Euro

Posto di solo ascolto: 20 Euro
______________________________________________________________

Giovedi 3 ottobre, alle ore 19.30, nella Sala Scarlatti del Conservatorio, serata di Gala del Primo Concorso di Canto Corale “Joseph Grima”, con la partecipazione di Isa Ercolano (soprano), Daniela Innamorati (mezzosoprano), Francesco Pittari (tenore), Pasquale Petrillo (basso), Maurizio Iaccarino e Stefano Innamorati (pianoforti), Angelo Trancone (harmonium), e del Coro Polifonico di Napoli, diretti da Luigi Grima

Programma

Gioachino Rossini: Petite Messe Solennelle per soli, coro, due pianoforti e harmonium

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Giovedì 3 ottobre, alle ore 19.45, a Villa Pignatelli (Riviera di Chiaia, 200), per la rassegna “Maggio della Musica”, concerto del “minimoEnsemble”, formato da Daniela del Monaco (contralto) ed Antonio Grande (chitarra)

Programma

D. Cimarosa: Le Figliole che so’ de vint’anne
(Aria di Giampaolo Lasagna da “Le astuzie femminili”)

G. Paisiello: Voglio ognor che mio Mari’ (Aria di Bettina da “Il duello comico”)

G. B. Pergolesi: Voglio ognor che mio Mari’ (Aria di Bettina da “Il duello comico”)

Anonimo XVIII secolo: Lo guarracino

AA.VV Sette canzoni d’Arte del primo Novecento
Suspiranno (1909)
Santa Lucia Luntana (1919)
’O Surdato ‘nnammurato (1915)
Dduje Paravise (1928, chitarra sola)
Uocchie c’arraggiunate (1904)
Core ‘ngrato (1911)
Canzone appassiunata (1922)

Costo del biglietto
Intero: 20 euro
Ridotto over 65: 15 euro
Ridotto under 26: 10 euro

______________________________________________________________

Giovedì 3 ottobre, alle ore 21.00, a Villa di Donato (Piazza S. Eframo Vecchio), per l’anteprima della rassegna “Live in Villa di Donato, concerto del violinista Luca Ciarla accompagnato dall’esposizione delle opere dell’artista Keziat

Programma non ancora pervenuto

Costo del biglietto: 25 Euro (comprensivo di spettacolo + cena)

Prenotazione obbligatoria – numero di posti limitati
Per prenotazioni:
prenotazioni@key-lab.net

Sarà disponibile un servizio Taxi collettivo con partenza da Piazza Amendola (antistante Liceo Umberto) riservato agli ospiti della Villa.
Specificare nella mail di prenotazione se si richiede tale servizio.

______________________________________________________________

Venerdì 4 ottobre, alle ore 18.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio per “I Concerti del Conservatorio”, l’Ensemble Cameristico San Pietro a Majella, diretto da Eugenio Ottieri, propone “Satie, Milhaud, Poulenc: Paris au début di XXe siècle”, con la partecipazione di Adria Mortari (voce), Salvatore Biancardi (pianoforte), Antonio Colica (violino) e Francesco Salime (sassofono)

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Venerdì 4 ottobre, alle ore 19.15, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), per la V edizione dell’Ottobre Organistico Francescano, organizzato dall’Associazione Trabaci, nell’ambito della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, concerto del “Coro Polifonico Beata Virgo Maria”, diretto da Elena Scala ed accompagnato all’organo da Cinzia Martone

In programma brani della tradizione francescana

Ingresso libero
______________________________________________________________

Venerdì 4 ottobre, alle ore 20.30, presso il Centro di Cultura Domus Ars (v. Santa Chiara 10c), per la rassegna “Sicut Sagittae”, concerto dell’ensemble “I Cavalieri del Cornetto”, formato da Andrea Inghisciano e David Brutti (cornetti) e Maria Gonzales (organo)

In programma musiche di Monteverdi, de Rore, Gabrieli, Fontana, de Macque, Castello, Trabaci, Merula, Rossi, Frescobaldi, Falconieri, Giamberti

Costo del biglietto
Intero: 10 Euro
Ridotto (under 26 e over 60): 5 Euro
Prezzo ridotto anche per i gruppi organizzati da associazioni e circoli aziendali composti da un minimo di 6 persone.

______________________________________________________________

Sabato 5 ottobre, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto dell’Ensemble Madrigalistico del Cimarosa dal titolo “Poi mi parea volare…”, con la partecipazione di Valentina Fortunato (soprano), Antonia Salzano (contralto), Alessandro Caro e Valerio Ilardo (tenori) Roberto Gaudino (basso), Michele Costanzo (clavicembalo)
Maestri concertatori: Pierfrancesco Borrelli, Roberto Maggio e Rosario Totaro

In programma villanelle, fantasie, canzonette e madrigali del XVI e XVIII secolo

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Sabato 5 ottobre, alle ore 20.30, presso il Centro di Cultura Domus Ars (v. Santa Chiara 10c), per la rassegna “Sicut Sagittae”, concerto dal titolo “Unwritten. Dal violino all’arpa” con la partecipazione di Flora Papadopoulos (arpa tripla)

In programma musiche di Biber, Tartini, Marini, Jacquet de La Guerre, Corelli, Bach

Costo del biglietto
Intero: 10 Euro
Ridotto (under 26 e over 60): 5 Euro
Prezzo ridotto anche per i gruppi organizzati da associazioni e circoli aziendali composti da un minimo di 6 persone.

______________________________________________________________

Domenica 6 ottobre, alle ore 18.00, al Teatro di San Carlo (Turno M concerti), per la stagione concertistica 2018-2019, recital del pianista Lorenzo Pone

Programma

L. Giustini: Sonata in fa minore op. 1 n. 10

C. Debussy (dai Préludes)
“La fille aux cheveux de lin”
“La Puerta del Vino”
“Minstrels”

F. Chopin
Trois Nocturnes, op.15
Ballata n. 2 in fa maggiore, op.38

F. J. Haydn: Sonata in re maggiore, Hob. XVI/51

L. van Beethoven: Sonata in la bemolle maggiore, op.26

Costo del biglietto

Intero
Poltronissima Oro: 35 Euro
Altri posti: da 32 a 15 Euro

CRAL ed Enti convenzionati, Gruppi dalle 10 alle 20 persone
Poltronissima Oro: 32 Euro
Altri posti: da 29 a 14 Euro

Gruppi oltre 20 persone
Poltronissima Oro: 30 Euro
Altri posti: da 27 a 13 Euro

Giovani under 30 / Anziani over 65
Poltrona ultime file: 20 Euro
Palchi laterali: 15 Euro

Posto di solo ascolto: 10 Euro
______________________________________________________________

Domenica 6 ottobre, alle ore 20.30, presso il Centro di Cultura Domus Ars (v. Santa Chiara 10c), per la rassegna “Sicut Sagittae”, concerto dal titolo “Le Sonate per flauto di J. S. Bach” con la partecipazione di Tommaso Rossi (traversiere) ed Enrico Baiano (fortepiano)

Programma

J. S. Bach
Sonata in la minore BWV 1034
Sonata in la maggiore BWV 1032
Sonata in mi maggiore BWV 1035
Sonata in si minore BWV 1030

Costo del biglietto
Intero: 10 Euro
Ridotto (under 26 e over 60): 5 Euro
Prezzo ridotto anche per i gruppi organizzati da associazioni e circoli aziendali composti da un minimo di 6 persone.

______________________________________________________________

29 settembre, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Associazione Domenico Scarlatti, Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Campania, Chiesa Luterana, Conservatori di Musica, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Italia, Maggio della Musica, Musica, Musica classica, Musica Lirica, Napoli, Prima del concerto, Regioni, Teatri, Teatro San Carlo, Villa Pignatelli | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 4 ottobre allo Spazio Kromìa inaugurazione della mostra “RaPortraits”, personale del fotografo Gaetano Massa

Gaetano Massa: Onkyeka – Courtesy Kromìa e l’artista

Kromìa è lieta di presentare venerdì 4 ottobre, alle ore 19.00, negli spazi siti in via Diodato Lioy, 11 (adiacenze piazza Monteoliveto – Napoli) “RaPortraits”, personale del fotografo Gaetano Massa.
In mostra, opere dalla recente produzione dell’autore.
Testimoniando l’intenso vissuto umano e artistico dei nuovi miti dell’hip hop, Gaetano Massa propone una carrellata di ritratti dei suoi protagonisti in cui contesto e personaggio divengono un tutt’uno. Come del resto è naturale per un genere che nasce proprio quale rivendicazione e riscatto delle proprie origini.
Inclusive in particolare di provenienze geografiche e sociali ad alto tasso di difficoltà.

Non a caso, completano il progetto alcuni scatti di piccolo formato proposti a latere dell’esposizione sotto forma di cartoline in open edition, con immagini catturate dall’autore in centri di accoglienza per migranti che utilizzano l’attività musicale come strumento di integrazione ed espressione.

Il ricavato di vendita delle cartoline verrà devoluto interamente da Kromìa e l’artista a YouThink – Associazione di mediazione culturale, progettazione e ricerca sociale.

Direzione Artistica: Donatella Saccani
A cura di: Diana Gianquitto

Straight outta.
di Diana Gianquitto

Diretti. Quegli occhi guardano dritto. Senza peli sulla lingua.
Esattamente come la schiettezza, ai limiti del salace, di un MC.
E, appunto come un orgoglioso Maestro di Cerimonie, quei menti sono tutti alti.
A fissarti fieri, nell’autopresentazione e autoesposizione magari un po’ sfacciata, ma accogliente, di chi ti presenta bold il proprio mondo, volendotici tirare dentro. Trascinante, come la sua musica.
O a mento basso, occhi di sfida ancora più ficcati nell’osservatore, ma la provocazione è solo a resistergli, senza essere inevitabilmente risucchiati nella loro personalità; mai una lotta di potere fine all’esclusione.
Eh no, l’inclusione è politica ed etica, nell’hip hop, nato da istanze sociali e d’impegno molto più radicate di quanto l’orecchiabilità gradevole lasci fraintendere.
E il primo includere, il primo segno di coinvolgimento che si riceve da quei visi centrali, assiomatici e forti come statements dal forte beat, è proprio quel loro offrirsi senza fronzoli, e volerci mostrare senza ritrosia, generosamente, anche il loro ambiente, per quanto sofferto.

Ben memore di come l’hip hop altro non sia che emersione ed espressione di un contesto e una cultura di appartenenza, Gaetano Massa fa sì che le immagini dei suoi protagonisti affiorino esattamente come un tutt’uno dagli ambienti in cui sono nati.
Strade, degrado di periferia, vedute urban, muri, botteghe da cui riscattarsi, case e garage arredati della propria passione: tutti i luoghi in cui gli scatti di Massa sono ambientati divengono parte integrante della caratterizzazione psicologica, o meglio mitica, del personaggio.
Lungi dall’essere semplici scenografie – e qui si sconfessa la formazione cinematografica dell’autore – come in un film di Spike Lee, o Lars Von Trier, accendono i riflettori sulla natura dei loro indigeni, ne raccontano la storia. Diventano, e non a caso ritorna la metafora epica, epiteti visivi, oggetti e spazi aggiunti agli individui per permetterne la riconoscibilità, un po’ come il piè veloce per Achille, o l’elmo lucente per Ettore.
Non senza significato, quei pochissimi volti che non guardano a noi puntano ritti nel contesto, quasi a voler trascinare l’osservatore col loro sguardo direttamente verso il focus più importante: il sobborgo, o il posto, che li ha resi ciò che sono.
La costruzione di una mitologia per attributi, e per ambienti.
E con pregnante consequenzialità, è per inquadrature ad asse centrale che Gaetano Massa edifica le sue composizioni. Spesso, addirittura, individuando due ali laterali d’ambiente che abbracciano il soggetto nel mezzo, a creare una tripartizione ottica in cui però il contesto è personaggio tanto quanto, e più che, il suo abitante.
Una sorta di sacro trittico, dai colori spesso vividi come tags, per icone di nuovi miti sonori.
Necessariamente esasperati, per una musica che è una mitologia ancora tutta da costruire, o meglio icastizzati. Con la stessa naïf – ma sentita – autoglorificazione di una civiltà agli inizi, come quella espressa da Omero.
Eroi di battaglie musicali e sociali ancora tutte da vincere. Straight outta – direttamente da, come spesso si presentano – il loro ambiente, il loro hood – quartiere – e il loro popolo. Tutti Achille, dal flow veloce.

Spazio Kromìa
via Diodato Lioy, 11 (adiacenze piazza Monteoliveto – Napoli)

Info:
08119569381
3315746966
info@kromia.net
www.kromia.net

Orari di apertura:
lun/merc/ven 10.30-13.30 e 16.30-19.30
mar/giov/sab 10.30-13.30

23 settembre, 2019 Posted by | Campania, Fotografia, Italia, Napoli, Regioni | , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 23 al 29 settembre 2019

Otello Calbi (1917 – 1995)

Questi gli appuntamenti previsti dal 23 al 29 settembre 2019:

Martedì 24 settembre, alle ore 19.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per il sesto appuntamento con il ciclo “Lo sguardo e il suono”, l’Associazione Alessandro Scarlatti propone “All’ombra del Vesuvio – La canzone napoletana di fine Ottocento” con la partecipazione di Luisa Martorelli (relatore), Vincenzo Tremante (tenore) e Angelo Gazzaneo (pianoforte)

In programma musiche della tradizione classica napoletana

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Mercoledì 25 settembre, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto dei pianisti Cristiana Capone (I parte), Melania Spagnuolo (II parte) e Paola Guadagnino (III parte)

Programma

I parte

S. Rachmaninov: Momento musicale n. 3

R. Schumann: Novelletta op. 21 n. 8

II parte

F. Mendelssohn-Bartholdy: Variations sérieuses, op. 54

III parte

F. Schubert: Sonata per pianoforte in la minore, op. 164, D. 537

F. Chopin
Studio op. 10 n. 5
Studio op. 25 n. 7
Ballata op. 23 n. 1

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Giovedì 26 settembre, alle ore 20.00, nell’Auditorium dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Salita Moiariello, 16), per la Stagione dell’Associazione ex allievi del Conservatorio S. Pietro a Majella, cerimonia di consegna del “Premio oltre l’Orizzonte” a personalità che si sono particolarmente distinte come “amici della musica e della cultura” nella loro attività professionale e di impegno civile.

La serata vedrà la partecipazione di ospiti musicali e sarà presentata dall’autore e regista della Rai Gino Aveta

Al termine esperti dell’U.A.N. (Unione Astrofili Napoletani) guideranno il pubblico all’osservazione del cielo e dei pianeti con i telescopi posti sul Piazzale Monumentale.

Ingresso gratuito ad inviti fino ad esaurimento posti

Per info:
Premio Oltre l’Orizzonte

______________________________________________________________

Venerdì 27 settembre, alle ore 18.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio, per “I Concerti del Conservatorio”, recital del pianista Eugenio Fels

In programma musiche di Mozart e Schumann

Ingresso libero
______________________________________________________________

Sabato 28 settembre, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (v. Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto del duo formato dal violinista Bernardo Reppucci e dalla pianista Antonella Censullo (I parte) e dal duo formato dalla flautista Anna Taiani e dalla pianista Chiara Passaro (II parte)

Programma

I parte

W. A. Mozart: Sonata KV 454 in si bemolle maggiore per violino e pianoforte

C. Debussy: Sonata n. 3 in sol minore per violino e pianoforte

II parte

C. Reinecke: Ballade op. 288 per flauto e pianoforte

G. Enescu: Cantabile e presto per flauto e pianoforte

F. Poulenc: Sonata per flauto e pianoforte

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
______________________________________________________________

Sabato 28 settembre, alle ore 19.00, presso il Centro di Cultura Domus Ars (v. Santa Chiara 10c), per la Stagione Concertistica dell’Associazione Domenico Scarlatti, concerto dal titolo “Virtuosi”, con la partecipazione di Federico Maddaluno (mandolino) e Ivano Pagliuso (chitarra)

In programma musiche di Munier, Scheidler, A. Barrios Mangoré, Bortolazzi, R. Calace.

Costo del biglietto
Intero: 10 euro
Ridotto studenti: 5 euro

______________________________________________________________

Sabato 28 settembre, alle ore 19.00, nella Chiesa della Graziella (v. San Bartolomeo, 3), per la stagione del Centro di Musica da Camera CERSIM, lezione-concerto dei flautisti Marco Salvio e Domenico Di Gioia che illustreranno i contenuti del corso che avrà inizio a ottobre-novembre 2019 a cura dell’ associazione culturale Eco di Pan.

In programma musiche di Fauré, Mercadante, Doppler

Ingresso libero
______________________________________________________________

Sabato 28 settembre, alle ore 20.30, nel Cortile del Maschio Angioino, per la rassegna “Estate a Napoli”, concerto del gruppo Esperidi, formato da Miriam Scognamiglio (voce), Tiziana Minervini (chitarra, ukulele e voce recitante), Ludovica Muratgia (batteria e pad elettronici), Carla Boccadifuoco (tastiere), nell’ambito dello spettacolo musicale e teatrale “Quaranta e non li dimostra” prodotto da Agorà Arte con la partecipazione di Martina Striano e Soul Town, della compagnia teatrale degli Avocattori e la compagnia teatrale di Agorà arte con Renato Di Meo e Imma Russo
Regia di Anna Amoruso
Direzione del M. Renato Di Meo

Costo del biglietto: 10 euro.

Per info e prenotazioni
339.7902355.
trioesperidi@gmail.com

______________________________________________________________

Domenica 29 settembre, alle ore 11.30, a Villa Pignatelli (Riviera di Chiaia, 200), per il ciclo “Viaggi Musicali” curato dall’Associazione Alessandro Scarlatti, in collaborazione con l’Institut Français di Napoli, concerto dal titolo “Le Rossini Français” con Gabriella Colecchia (mezzosoprano), Gianni Gambardella (pianoforte) e la partecipazione del musicologo Sergio Ragni

Programma

G. Rossini
L’amour a Pekin
Ariette Villageoise
Ariette à l’ancienne
Nizza
La separazione
Chanson de Zora
Il Risentimento
L’orpheline du Tyrol
L’ultimo ricordo
La Veuve Andalouse
L’Àme délaissée
La chanson du Bébé
Adieux à la vie!
À Grenade
Lazzarone

Costo del biglietto: 5 Euro
(ingresso libero per i soci dell’Associazione Alessandro Scarlatti)

______________________________________________________________

Domenica 29 settembre, alle ore 19.00, presso il Centro di Cultura Domus Ars (v. Santa Chiara 10c), per la Stagione Concertistica dell’Associazione Domenico Scarlatti, concerto dal titolo “Ars Contemporanea” – New Direction piano-guitar, viaggio nel mondo sonoro del Compositore Max Fuschetto, con la partecipazione di Enzo Oliva (pianoforte) e Pasquale Capobianco (chitarra elettrica)

Musiche di M. Fuschetto

Costo del biglietto
Intero: 10 euro
Ridotto studenti: 5 euro

______________________________________________________________

22 settembre, 2019 Posted by | Associazione "A. Scarlatti", Associazione Domenico Scarlatti, Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Regioni, Sale da concerto, Villa Pignatelli | , , , , , , , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: