MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Al via venerdì 8 luglio la XIV edizione dei “Concerti d’estate di Villa Guariglia” con “Lo scoiattolo in gamba” di Nino Rota ed Eduardo de Filippo

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Venerdì 8 luglio alle ore 21, (Ingresso Libero) si riaccendono i riflettori sul palcoscenico dei “Concerti d’estate di Villa Guariglia organizzati da Tonia Willburger, con il contributo della Provincia di Salerno, del Centro Studi “Raffaele Guariglia”, del Comune di Vietri sul Mare, della Camera di Commercio di Salerno,della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, dell’Ept di Salerno e con la collaborazione tecnica è della Regione Campania, della Coldiretti Salerno e dell’Enoteca Provinciale di Salerno, con la celebrazione del centenario della nascita di Nino Rota e l’inaugurazione della sezione classica della rassegna, curata da Francesco Nicolosi.

La serata avrà il suo preludio nel vernissage della mostra, curata da Enrico De Nicola, Lucia Avigliano e Anna Rita Fasano, nell’ambito della celebrazione del Millennio dell’Abbazia Benedettina della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni e benedizione del P. Abate D. Giordano Rota, previsto per le ore 19.30.
Il cenobio benedettino, con le sue immediate pertinenze, ossia i luoghi che ci circondano ed in cui si trova lo scrigno che ospita questa esposizione, sono rappresentati nelle collezioni dell’ambasciatore Guariglia in oggetti ed opere d’arte di natura diversa: quadri, disegni, stampe, libri, cartoline, e persino in un servizio di piatti che il colto diplomatico fece realizzare appositamente dalla Richard-Ginori di Doccia.
Cava, Vietri e Cetara, sono i luoghi dell’immediata giurisdizione dell’abbazia cavense: uniti dalla comune radice storica, e dall’essere oggetto di ammirazione da parte di artisti, letterati e viaggiatori, che in vario modo ne hanno fissato e trasmesso a noi le straordinarie bellezze ambientali ed architettoniche, oggi purtroppo non sempre conservate nello splendore di allora.
Gli oggetti esposti in mostra sono quelli osservati dall’ambasciatore Raffaele Guariglia quotidianamente, i libri sfogliati con l’amore onnivoro per la ricerca, le stampe raccolte in cartelle e le cartoline pazientemente raccolte in album, così come dipinti e disegni di Giacinto Gigante, Gabriele Smargiassi, Consalvo Carelli, Giovanni Giordano Lanza, ossia alcuni tra i grandi maestri del paesaggismo napoletano dell’800.

Alle ore 21, toccherà all’orchestra e al coro del Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno, diretti da Massimiliano Carlini, onorare il tema della rassegna “Seiren Parthenope-il canto della sirena” con la rappresentazione di un’operina, “Lo scoiattolo in gamba”, composta da Nino Rota, nel 1959, per il XXII Festival Internazionale di Musica di Venezia, che si avvarrà della regia di Filippo Morace e dell’ allestimento scenico dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia.
“Lo scoiattolo in gamba” è una favola lirica su libretto di Eduardo De Filippo, su un tema scolastico di Luisa De Filippo.
Ha come protagonista un piccolo scoiattolo, interpretato dal soprano Carla Esposito, che non può rosicchiare perché ha perso in denti e si trova impegnato nell’arduo compito di cucinare per il Re, a cui darà voce il baritono Biagio Pizzuti, pur non essendone capace, in cambio di una dentiera d’oro.
Tra mille peripezie intraprende l’impresa ma non la porta a compimento se non dopo una minaccia di condanna a morte e alla fine, scoprendo di aver nuovamente i suoi denti, mangia tutto e scappa lasciando il Re ed il Ciambellano (ruolo baritonale in cui si alterneranno Antonio Cappetta e Luca Spassiera) con un palmo di naso.
Questa favola è costruita come un’opera lirica in miniatura, con un’introduzione recitata che vedrà protagonista la voce di Fabiana Cozzolino, con arie, duetti, concertati e cori, ma si distingue dall’opera tradizionale per la rapidità e la nitida caratterizzazione delle situazioni musicali e dei personaggi.
La musica, è pura espressione dell’estetica di Nino Rota, ancorata ad una concezione immediata, ingenua e spontanea, che può senz’altro prescindere da proposizioni teoriche e da forzate concettualizzazioni, fedele al primato della melodia e basato su di una tonalità del tutto priva di complicazioni armoniche e su ritmi e forme simmetriche e immediatamente percepibili, che condurrà l’uditorio in un libero giuoco di associazioni, spaziante tra i diversi generi musicali, dalla canzone, al musical, all’aria, al puro sinfonismo.

Il dopo-concerto sarà firmato da 8 ristoranti tra Vietri sul Mare, Salerno e Sieti ( Dal Pescatore, Enoteca Segetum, Il Principe e la Civetta, La Locanda del Cantastorie, L’Antica Pagliera, L’Argonauta e Taverna Santa Maria De Domno) in cui si rinnoverà quel felice connubio che solo musica e buona cucina riescono a realizzare.
Concerti d’estate è anche solidarietà: fino al 2 agosto (serata in cui saranno presenti anche alcuni bambini e la direttrice dell’orfanotrofio di Zhodino, Bielorussia) gli amici della rassegna di Villa Guariglia contribuiranno all’acquisto di un pianoforte per iniziare alla musica i piccoli.
Quest’anno la rassegna si avvarrà anche di un servizio navetta per e da Villa Guariglia, con partenza dal teatro Verdi di Salerno alle 20.00 e partenza da Villa Guariglia alla fine dell’evento.

Per info.:
ditta Rocciola: 347/ 4531429

L’Ufficio Stampa
Concita De Luca
Cell.: 328 0261294
Olga Chieffi
Cell-: 3478814172
sito web: www.eventsandmusic.it

Segreteria organizzativa:
CTA – Centro Turistico ACLI Vietri sul Mare
Piazza Matteotti
84019 Vietri sul Mare SA
telefono e fax: (+ 39) (0)89 211 285
mobile: (+ 39) 329 4158640
e-mail: ctavietri@libero.it oppure cta@comune.vietri-sul-mare.sa.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

6 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Canto, Cava de' Tirreni, Concerti, Musica, Musica classica, Musica Lirica, Opera | , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 8 luglio il coro Stockholm Poulenc Ensemble ospite a Capri della rassegna “Concerti al Tramonto”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Dopo lo strepitoso successo dell’ultimo concerto che ha visto protagonista l’applauditissima violinista Janine Jansen, continua la rassegna Concerti al Tramonto a Villa San Michele con un’altra esibizione da non perdere.
Venerdì 8 luglio, alle ore 20.00, infatti, sempre all’interno dell’antica cappella, la quarta serata della kermesse, porterà la firma dello Stockholm Poulenc Ensemble, poderoso coro di più di una quindicina di elementi, che diretti dal M° Sonny Jansson, affronterà un repertorio dedicato ai madrigali di Gesualdo e Monteverdi, ai brani dei compositori Brahms, Debussy e Poulenc, alle cantate del norvegese Nystedt e di autori della tradizione romantica svedese, tutto eseguito interamente a cappella.
Un’occasione unica, colta dall’organizzazione della fondazione svedese diretta da Peter Cottino, di poter ospitare il gruppo per uno degli appuntamenti della rassegna musicale anacaprese, essendo già in tournée in Italia per una lunga serie di attesi spettacoli.

Fondato dal direttore Sonny Jansson e dalla corista Viveka Holm, originariamente creata per esibirsi durante la celebrazione del centenario della nascita di Poulenc nel 1999, l’ensemble ha ampliato, nel tempo, il proprio repertorio dedicato a compositori francesi e scandinavi del ventesimo secolo, con madrigali italiani.
Vincitore di prestigiosi riconoscimenti e ospite delle manifestazioni più importanti, il coro da camera indipendente lavora regolarmente con alcuni tra i musicisti più noti della Svezia, come i pianisti Roland Pöntinen, Staffan Scheja e Love Derwinger, il violinista Tobias Ringborg e il clarinettista Staffan Mårtensson.

La rassegna Concerti al Tramonto, realizzata con il sostegno del Consiglio della Cultura dello Stato Svedese, con il patrocinio dell’Ambasciata di Svezia e con il contributo di Progetto Piano, si svolgerà ogni venerdì fino al 12 agosto e ospiterà una straordinaria varietà di artisti, accomunando la cultura italiana a quella svedese.

Per l’acquisto dei biglietti (prezzo € 15,00; ridotto ragazzi e studenti € 5,00) basta recarsi alla biglietteria dalle 18,30 – il bar Café Casa Oliv in occasione del concerto resterà aperto – o, in prevendita, presso il bookshop del museo, tutti i giorni dalle 9 alle 18.

Per informazioni

Ufficio stampa
Luca Grossi
Villa San Michele
V.le Axel Munthe 34
80071 – Anacapri (NA)
Tel.: +39 081 837 1401
Fax: +39 081 837 3279
sito web: www.villasanmichele.eu

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

6 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Canto, Capri, Concerti, Musica classica | , , , , , , , , , | Lascia un commento

La stagione estiva dei “Pomeriggi in Concerto” di Napolinova apre con la masterclass del violinista Manuel Meo

Primo appuntamento con la decima edizione estiva dei “Pomeriggi in Concerto”, organizzati da Alfredo de Pascale, direttore artistico dell’Associazione Napolinova.
Quest’anno, nei suoi quattro appuntamenti, la rassegna proporrà incontri monografici, il primo dei quali ha avuto come protagonista il violino, con il recital conclusivo degli allievi della masterclass di Manuel Meo.
I partecipanti, molto giovani, hanno quasi tutti suonato con il maestro, a cominciare da Maria Paola Opallo e Cosimo De Angelis, confrontatisi con due dei circa 50 duetti del compositore e violinista piemontese Giovanni Battista Viotti (1755-1824).
E’ stata poi la volta di Gabriella Maria Marchese che, accompagnata dal pianista Paolo Barbone, ha eseguito Nigun, secondo movimento della suite “Baal Shem”, scritta in ricordo del fondatore del movimento chassidico Baal-Shem Tov da Ernest Bloch (1880-1959), autore svizzero di origini ebraiche, divenuto poi cittadino statunitense.
Due i brani interpretati da Myriam Labiausse, un duetto di Viotti, con il maestro Meo e, insieme a Paolo Barbone, il movimento iniziale (Larghetto) della Sonata per violino in sol minore di Tartini, nota anche come “Il Trillo del Diavolo”, mentre in chiusura abbiamo ascoltato Federica Severini, che ha dato vita al quarto ed ultimo dei duetti di Viotti in programma.
Nel complesso i ragazzi hanno evidenziato grande talento e sono stati molto bravi a superare l’impatto emotivo con il pubblico, che gremiva in ogni ordine di posto la “Sala delle Conferenze” del Museo Archeologico Nazionale.
Conclusione, in una sorta di bis, con Manuel Meo e Paolo Barbone, brillantissimi interpreti della trascinante Tzigane, (1924) di Maurice Ravel, brano commissionato all’autore francese dal violinista Jelly d’Arányi, e appuntamento al prossimo concerto, domenica 10 luglio, dedicato al violoncello, che avrà come protagonisti gli alunni della masterclass di Sandro Meo.

Marco del Vaglio

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

6 luglio, 2011 Posted by | Concerti, Musica classica, Napoli, Violinisti | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

San Francisco Symphony’s Keeping Score Gustav Mahler Dvd Wins Prestigious German Record Critics’ Annual Award, “Preis der deutschen Schallplattenkritik”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

San Francisco, July 5, 2011Michael Tilson Thomas and the San Francisco Symphony’s DVD Keeping Score: Mahler – Origins and Legacy has been awarded the most prestigious German recording award, Preis der deutschen Schallplattenkritik, by the German Record Critics’ Award Association.
The winning DVD includes a two-hour documentary on composer Gustav Mahler, hosted by Tilson Thomas, San Francisco Symphony Music Director, and two SF Symphony concert performance programs. Keeping Score: Mahler won the award in the DVD Classical: Concerts and Documentaries category.
The prize was one of 12 Annual Awards by the jury this year.
The first part of the documentary, Origins, explores Mahler’s early life and music, and Legacy examines his creative growth over the course of his career. The first concert features a complete performance of Mahler’s Symphony No. 1, Titan, and the second, A Mahler Journey, traces the origins and influences of his music in a variety of orchestral and vocal works.
The documentaries are airing nationally on PBS and can now be streamed on the web at www.video.pbs.org.

“I am honored to have been part of the team that put the Keeping Score project together,” said Michael Tilson Thomas. “The members of the Orchestra and the entire production team had a crucial part in its creation. But most of all I am grateful to Gustav Mahler for living a life in music and giving us the opportunity to share and explore his vision.”

“The most recent release in this highly acclaimed series is devoted to Gustav Mahler, in commemoration of the 100th anniversary of his death,” said Lothar Prox, Chairman of the German Record Critics’ Award Association, on behalf of the jury. “Like the seven previous releases (composer portraits), it is the result of the initiative of the San Francisco Symphony and its superb conductor, Michael Tilson Thomas. We know of no other major educational project in the arts since Lenny Bernstein’s legendary television programs with the New York Philharmonic (Young People’s Concerts – 1958-72) that has achieved comparable success. The California team around MTT (Michael Tilson Thomas) explains and interprets the heritage of classical music (Beethoven, Berlioz, Shostakovich, Stravinsky, Charles Ives, etc.) within the framework of a nationwide mission through multimedia channels – television, radio, Internet, and various educational programs for students and teachers (see www.keepingscore.org). Their enthusiasm for the project is convincing and is also apparent in the praiseworthy portrait of Gustav Mahler, which examines the origins and legacy of the composer’s works during nearly four hours of film sequences and concert performances.”

Producers/directors for the documentaries are David Kennard and Joan Saffa of InCA Productions, and the concert programs are directed by Gary Halvorson. The documentaries were shot on location in the Czech Republic, Austria, and New York, and, along with concert footage shot at Davies Symphony Hall in San Francisco, provide viewers with an unprecedented journey through Mahler’s music and the influences that shaped it.

2011 is the centenary of both the death of Gustav Mahler and the birth of the San Francisco Symphony, and the Orchestra’s Keeping Score: Mahler completes its ten-year exploration of the composer’s music. Its Grammy Award-winning Mahler recording cycle on SFS Media is now complete, and this summer, the label releases the complete Mahler recording project in SACD and vinyl box sets. In May, after two weeks of programs featuring the Mahler symphonies in San Francisco, the Orchestra made an acclaimed three-week European tour performing Mahler’s works in Prague, Vienna, Brussels, Luxembourg, Essen, Paris, Barcelona, Madrid, and Lisbon.

Contacts:

Public Relations
Jennifer Scott
Shuman Associates
(212) 315-1300
jscott@shumanassociates.net

San Francisco Symphony
(415) 503-5474
publicrelations@sfsymphony.org
www.sfspressroom.org

About the Preis der deutschen Schallplattenkritik

The Preis der deutschen Schallplattenkritik (the German Record Critics’ Award), is an annual prize presented for achievement in recorded music. It was established in 1980 to set the most rigorous standards for supreme achievement and quality in the field of music recording. The prize is awarded by an independent committee of 140 music critics and experts, which presents awards to outstanding new recordings in 29 categories ranging from classical to rock/pop.

About Keeping Score

The Keeping Score project is a natural outgrowth of the San Francisco Symphony’s century-long commitment to make classical music more accessible and meaningful to people of all ages and musical backgrounds. Unlike any other orchestra initiative in scope or complexity, the national Keeping Score program provides innovative, thought-provoking classical music content via integrated multimedia including public television, public radio and interactive web content at http://www.keepingscore.org, and materials, training, and lesson plans for teachers using Keeping Score content and media. More than six million viewers have tuned into the critically-acclaimed episodes of Keeping Score on PBS, with programs about composers Tchaikovsky, Beethoven, Stravinsky, Copland, Berlioz, Shostakovich, Mahler and Charles Ives. The Keeping Score: Mahler television episodes, concert programs and online interactive content at http://www.keepingscore.org are all designed to engage, educate and entertain viewers of all musical backgrounds, from classical music enthusiasts to those experiencing Mahler’s compositions for the first time. Both the documentary episodes and concert programs are offered in high definition and surround-sound.

Funding

Lead funding for Keeping Score is provided by the Evelyn & Walter Haas, Jr. Fund with generous support from Nan Tucker McEvoy, The James Irvine Foundation, The Andrew W. Mellon Foundation, Marcia and John Goldman, Ray and Dagmar Dolby Family Fund, the National Endowment for the Arts, William and Gretchen Kimball Fund, Lisa and John Pritzker, Mrs. Alfred S. Wilsey, Koret Foundation Funds, Lynn and Tom Kiley, Anita and Ronald Wornick, Roselyne Chroman Swig, Margaret Liu Collins and Edward B. Collins, the Acacia Foundation, Matt Cohler, The Bernard Osher Foundation, Betty and Jack Schafer, Felipe R. Santiago and Barry T. Joseph, Mary C. Falvey, Ann and Gordon Getty Foundation, Dr. and Mrs. Jeffrey P. Hays, Mark Heising and Liz Simons, David and Janyce Hoyt, Laurence and Michèle Corash, Helen Berggruen, and others.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

6 luglio, 2011 Posted by | Musica classica, musica sinfonica, USA | , , , , | Lascia un commento

Antonio del Gaudio: Tutta l’orchestra minuto per minuto

Pianista, musicista e cantautore napoletano, vincitore del Premio Gaber 2008, Antonio Del Gaudio ha recentemente esordito come scrittore, dando alle stampe “Tutta l’orchestra minuto per minuto” (Edizioni Boopen LED).
L’autore narra le vicende che ruotano intorno a due personaggi, Riccardo Lancellotti, primo violino dell’Orchestra di Napoli, e Saverio Guglia, calciatore professionista, inseriti in un contesto surreale, dove i musicisti sono divi strapagati, che suonano negli stadi, davanti a folle strabocchevoli, sostenuti anche da un governo che pensa soprattutto alla cultura, mentre i calciatori, sono costretti a sopravvivere esibendosi ai matrimoni e alle serate finali dei convegni.
Sfruttando questo meccanismo, affine a quello che Bergson codificò come procedimento comico “per inversione”, Del Gaudio costruisce una serie di situazioni paradossali, suddividendo i capitoli del libro come se avesse a che fare con una vera e propria partita di calcio.
Nel primo tempo, di sapore marcatamente gaberiano, sono messi a confronto il risveglio, l’inizio della carriera e la giornata dei due protagonisti.
Così apprendiamo come il giovane Lancellotti, ragazzo pieno di soldi, macchine lussuose e amante della bella vita, sia uno dei punti di forza, insieme al trombettista marsigliese Villani ed al fuoriclasse argentino Donamara (soprannominato “il flauto de Dios”), dell’Orchestra di Napoli, che si appresta a conquistare, dopo 110 anni, lo scudetto delle Orchestre Italiane.
Dall’altro lato abbiamo il trentaseienne Guglia, una moglie ed un figlio, che sbarca il lunario palleggiando ai matrimoni, nell’ambito di un’esistenza abbastanza monotona e scarsa di soddisfazioni.
Nell’intervallo, entriamo prima nel mondo delle “Figurine dei musicisti”, e poi da Tonino il barbiere, dove si svolge un gustoso siparietto, che sembra nato dalla penna di Luciano De Crescenzo (ma potremmo scomodare anche Marotta), animato dal cliente-tifoso che si lamenta perché nell’incontro del giorno precedente l’Orchestra di Napoli ha vinto, ma ha suonato male e, continuando così, rischia di non conquistare lo scudetto.
Giunto al secondo tempo, Del Gaudio comprende molto bene che il meccanismo innestato, sebbene apportatore di numerosi spunti satirici, alla lunga finirebbe per risultare ripetitivo, perdendo lo smalto iniziale.
Ed allora risolve la probabile impasse facendo incontrare i protagonisti e, di conseguenza, i mondi che rappresentano, una prima volta quando Guglia soccorrerà Lancellotti, schiantatosi con la sua Porsche contro un palo, e una seconda volta nel momento in cui il calciatore, con alcuni suoi colleghi, sarà chiamato ad esibirsi davanti all’Orchestra di Napoli, che sta festeggiando privatamente la conquista dello scudetto.
Il finale del libro, che naturalmente non vi sveliamo nei particolari, riesce a trarre dal tutto una morale, dove l’autore concilia l’ amore per la musica e la forte passione calcistica che lo contraddistinguono.
In conclusione un libro piacevole, che non solo si legge tutto di un fiato ma, al di là della divertente patina superficiale, racchiude anche un profondo insegnamento.

Marco del Vaglio

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

6 luglio, 2011 Posted by | Libri, Musica, Napoli | , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: