MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Al via venerdì 8 luglio la XIV edizione dei “Concerti d’estate di Villa Guariglia” con “Lo scoiattolo in gamba” di Nino Rota ed Eduardo de Filippo

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Venerdì 8 luglio alle ore 21, (Ingresso Libero) si riaccendono i riflettori sul palcoscenico dei “Concerti d’estate di Villa Guariglia organizzati da Tonia Willburger, con il contributo della Provincia di Salerno, del Centro Studi “Raffaele Guariglia”, del Comune di Vietri sul Mare, della Camera di Commercio di Salerno,della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, dell’Ept di Salerno e con la collaborazione tecnica è della Regione Campania, della Coldiretti Salerno e dell’Enoteca Provinciale di Salerno, con la celebrazione del centenario della nascita di Nino Rota e l’inaugurazione della sezione classica della rassegna, curata da Francesco Nicolosi.

La serata avrà il suo preludio nel vernissage della mostra, curata da Enrico De Nicola, Lucia Avigliano e Anna Rita Fasano, nell’ambito della celebrazione del Millennio dell’Abbazia Benedettina della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni e benedizione del P. Abate D. Giordano Rota, previsto per le ore 19.30.
Il cenobio benedettino, con le sue immediate pertinenze, ossia i luoghi che ci circondano ed in cui si trova lo scrigno che ospita questa esposizione, sono rappresentati nelle collezioni dell’ambasciatore Guariglia in oggetti ed opere d’arte di natura diversa: quadri, disegni, stampe, libri, cartoline, e persino in un servizio di piatti che il colto diplomatico fece realizzare appositamente dalla Richard-Ginori di Doccia.
Cava, Vietri e Cetara, sono i luoghi dell’immediata giurisdizione dell’abbazia cavense: uniti dalla comune radice storica, e dall’essere oggetto di ammirazione da parte di artisti, letterati e viaggiatori, che in vario modo ne hanno fissato e trasmesso a noi le straordinarie bellezze ambientali ed architettoniche, oggi purtroppo non sempre conservate nello splendore di allora.
Gli oggetti esposti in mostra sono quelli osservati dall’ambasciatore Raffaele Guariglia quotidianamente, i libri sfogliati con l’amore onnivoro per la ricerca, le stampe raccolte in cartelle e le cartoline pazientemente raccolte in album, così come dipinti e disegni di Giacinto Gigante, Gabriele Smargiassi, Consalvo Carelli, Giovanni Giordano Lanza, ossia alcuni tra i grandi maestri del paesaggismo napoletano dell’800.

Alle ore 21, toccherà all’orchestra e al coro del Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno, diretti da Massimiliano Carlini, onorare il tema della rassegna “Seiren Parthenope-il canto della sirena” con la rappresentazione di un’operina, “Lo scoiattolo in gamba”, composta da Nino Rota, nel 1959, per il XXII Festival Internazionale di Musica di Venezia, che si avvarrà della regia di Filippo Morace e dell’ allestimento scenico dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia.
“Lo scoiattolo in gamba” è una favola lirica su libretto di Eduardo De Filippo, su un tema scolastico di Luisa De Filippo.
Ha come protagonista un piccolo scoiattolo, interpretato dal soprano Carla Esposito, che non può rosicchiare perché ha perso in denti e si trova impegnato nell’arduo compito di cucinare per il Re, a cui darà voce il baritono Biagio Pizzuti, pur non essendone capace, in cambio di una dentiera d’oro.
Tra mille peripezie intraprende l’impresa ma non la porta a compimento se non dopo una minaccia di condanna a morte e alla fine, scoprendo di aver nuovamente i suoi denti, mangia tutto e scappa lasciando il Re ed il Ciambellano (ruolo baritonale in cui si alterneranno Antonio Cappetta e Luca Spassiera) con un palmo di naso.
Questa favola è costruita come un’opera lirica in miniatura, con un’introduzione recitata che vedrà protagonista la voce di Fabiana Cozzolino, con arie, duetti, concertati e cori, ma si distingue dall’opera tradizionale per la rapidità e la nitida caratterizzazione delle situazioni musicali e dei personaggi.
La musica, è pura espressione dell’estetica di Nino Rota, ancorata ad una concezione immediata, ingenua e spontanea, che può senz’altro prescindere da proposizioni teoriche e da forzate concettualizzazioni, fedele al primato della melodia e basato su di una tonalità del tutto priva di complicazioni armoniche e su ritmi e forme simmetriche e immediatamente percepibili, che condurrà l’uditorio in un libero giuoco di associazioni, spaziante tra i diversi generi musicali, dalla canzone, al musical, all’aria, al puro sinfonismo.

Il dopo-concerto sarà firmato da 8 ristoranti tra Vietri sul Mare, Salerno e Sieti ( Dal Pescatore, Enoteca Segetum, Il Principe e la Civetta, La Locanda del Cantastorie, L’Antica Pagliera, L’Argonauta e Taverna Santa Maria De Domno) in cui si rinnoverà quel felice connubio che solo musica e buona cucina riescono a realizzare.
Concerti d’estate è anche solidarietà: fino al 2 agosto (serata in cui saranno presenti anche alcuni bambini e la direttrice dell’orfanotrofio di Zhodino, Bielorussia) gli amici della rassegna di Villa Guariglia contribuiranno all’acquisto di un pianoforte per iniziare alla musica i piccoli.
Quest’anno la rassegna si avvarrà anche di un servizio navetta per e da Villa Guariglia, con partenza dal teatro Verdi di Salerno alle 20.00 e partenza da Villa Guariglia alla fine dell’evento.

Per info.:
ditta Rocciola: 347/ 4531429

L’Ufficio Stampa
Concita De Luca
Cell.: 328 0261294
Olga Chieffi
Cell-: 3478814172
sito web: www.eventsandmusic.it

Segreteria organizzativa:
CTA – Centro Turistico ACLI Vietri sul Mare
Piazza Matteotti
84019 Vietri sul Mare SA
telefono e fax: (+ 39) (0)89 211 285
mobile: (+ 39) 329 4158640
e-mail: ctavietri@libero.it oppure cta@comune.vietri-sul-mare.sa.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

6 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Canto, Cava de' Tirreni, Concerti, Musica, Musica classica, Musica Lirica, Opera | , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dal 2 al 25 luglio torna l’Amalfi Coast Music & Arts Festival

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Il QuinTango di Washington e i “”Michael O’Neal Singers” di Atlanta sono tra gli ospiti della sedicesima edizione dell’Amalfi Coast Music & Arts Festival, la rassegna itinerante targata Usa al via sabato 2 luglio (ore 21), nella sala grande del Lloyd’s Baia Hotel di Vietri sul Mare, con un recital lisztiano dei pianisti Thomas Mastroianni, Ksenia Nosikova, Logan Skelton, Steven Spooner e Fabio Witkowski.
A Franz Liszt, nel bicentenario della nascita, sono infatti dedicati gli appuntamenti della sezione pianistica (2-10 luglio) del festival organizzato dal Center of Musical Studies di Washington, sotto la direzione di Sasha Katsnelson e Leslie Hyde, in collaborazione con la Regione Campania, la Provincia di Salerno, e i Comuni di Vietri sul Mare, Maiori, Amalfi, Cava de’ Tirreni e Scala, dove si terranno oltre venti concerti ad ingresso libero fino al 25 luglio.
I protagonisti del recital inaugurale sono docenti di prestigiose università statunitensi e tra i membri della “faculty” del festival, per i corsi di alto perfezionamento in pianoforte, canto e, da quest’anno, scrittura creativa, che si svolgeranno a Vietri sul Mare con la partecipazione di studenti da tutto il mondo. Anche in questa edizione saranno complessivamente in più di trecento, tra “guest performers”, professori, allievi, e cultori delle arti, a dar vita ad una vivace “community” formata da americani, canadesi, coreani, cinesi, svedesi, italiani, inglesi, sudafricani, attratti dalle occasioni di arricchimento professionale e culturale che il festival offre nell’affascinante scenario della Costiera Amalfitana.
Una manifestazione, quindi, che contribuisce anche all’indotto turistico del territorio.
Il cartellone vedrà in scena alcuni degli autorevoli docenti delle masterclasses pianistiche anche negli appuntamenti successivi, tra i quali il concerto di Ksenia Nosicova, Steven Spooner e Mina Perry, il 6 luglio al Museo diocesano di Amalfi (“Liszt e l’opera francese”), e quello di Michele Campanella, l’8 luglio a Palazzo Mezzacapo di Maiori con il terzo volume degli “Anni di pellegrinaggio” del grande ungherese.
I più talentuosi, tra i giovani pianisti che frequentano i corsi – tenuti anche da altri maestri di rilievo come Aldo Ciccolini, John Perry e il cinese Jin Zhang del Central Conservatory di Beijing – avranno l’opportunità di esibirsi nei concerti delle “Young Artist Series”, in programma al Lloyd’s Baia Hotel di Vietri (7 e 10 luglio) e in altre località costiere.
Da quasi dieci anni parte integrante della “community” del festival, il Fine Arts Quartet non mancherà l’appuntamento con i propri estimatori, seppur provato dalla prematura scomparsa del suo violoncellista Wolfgang Laufer, a cui la rassegna dedica un tributo.
I violinisti Ralph Evans ed Efim Boico, il violista Nicolò Eugelmi, di recente affiancati dal violoncellista Robert Cohen, suoneranno con il pianista John Perry musiche di Shostakovich, Glazunov e Brahms, il 12 luglio al Lloyd’s Baia Hotel.
Stessa cornice per la performance del QuinTango (due violini, violoncello, contrabbasso e pianoforte), l’acclamato ensemble fondato e capitanato dalla violinista Joan Singer, in scena il 15 con brani di Bardi, Salgan, Piazzolla, Cobian, Mores.
Un recital di arie d’opera interpretate dagli allievi delle masterclasses di canto aprirà, il 16 luglio, presso l’Oratorio dell’Arciconfraternita di Vietri, il programma lirico e corale che il 18 porterà a Scala le nuove voci della rassegna.
Tra gli appuntamenti più suggestivi, quelli con l’affermato coro guidato da Michael O’Neal, atteso il 19 luglio, nella chiesa di San Francesco a Maiori, per un concerto di brani della tradizione spiritual, e il 22 alla Badia di Cava de’ Tirreni, dove eseguirà la Messa in Sol maggiore di Schubert.
Chiusura pucciniana con gli allestimenti di “Suor Angelica” e “Gianni Schicchi” dal celebre “Trittico”.
Le opere, che vedranno avvicendarsi sul podio i direttori Greg Ritchey e Stephen Sulich, saranno presentate il 23 luglio alla Villa comunale di Vietri, il 24 alla Badia di Cava, e il 25 al Porto turistico di Maiori.

Addetto stampa
Teresa Rocciola
Tel. 347 47 37 569

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

30 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Cava de' Tirreni, Musica classica, Musica da camera, Musica Lirica | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Itaca, un viaggio attraverso la musica e la poesia a Cava de’ Tirreni

Venerdì 14 agosto ore 20,30

Collegiata S. Maria al Corpo di Cava

Cava de’ Tirreni (Sa)

Rassegna “Grandi Interpreti all’Abbazia” 2009

a cura dell’Accademia Musicale “Iacopo Napoli”

Susanna Canessa e Annie Pempinello

presentano

ITACA
6

Susanna Canessa, violoncello, voce e chitarra

Annie Pempinello, attrice

Francesco De Laurentiis, violino

Dario Mennella, percussioni

Itaca è un “viaggio” attraverso paesi e terre vicine e lontane, attraverso tradizioni distanti che si fondono tramite la poesia e la musica.

Musica classica, musica folk, poesia antica, poesia moderna e contemporanea…

Il viaggio di Ulisse è il filo che unisce temi, suggestioni, note, accenti, parole, ritmi, sensazioni…

Da Bach a Joan Baez, dalle tradizionali melodie partenopee a quelle sarde, da Alcmane a Lee Masters: “Itaca”, un viaggio nelle  emozioni!

Come arrivare: autostrada Na-Sa-uscita Cava de’ Tirreni-al casello girare a sinistra-la prima a destra-percorrere 4 km-P.zza S.Francesco-proseguire la strada statale-dopo l’ospedale al Bar 2D prendere la salita a destra verso la Badia di Cava-si arriva ad un trivio-1)seguire le indicazioni per l’Hotel Scapolatiello 100 metri prima dell’hotel prendere la salita sulla destra e si arriva davanti alla Chiesa.

susanna-canessa-ritratto-clSusanna Canessa
Violoncellista, ha iniziato gli studi a Napoli con il M° G. Caramia.
Ha continuato a Parigi con il M° Alain Meunier, seguendo anche i suoi corsi di perfezionamento in Italia. Si è diplomata al Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli. Ha svolto intensa attività artistica  in orchestre sinfoniche, come la “A. Toscanini” e la “Filarmonica Marchigiana”, in gruppi da camera, da solista e in  formazione di otto violoncelli insieme al M° A.Meunier esibendosi al Festival di Ravello, Parigi, Caserta, Capri e al Teatro S. Carlo di Napoli.
E’ fondatrice del Trio con pianoforte “Jacqueline du Pré” con il quale si è esibita  in prestigiose sale da concerto tra cui, a Napoli, il Teatro S. Carlo e il Teatro di Corte, in antiche chiese e chiostri  ed in altre città come Milano, Como, Gaeta, Anacapri, Reggio Calabria, Fano e Cosenza. Recente il suo spettacolo teatrale di musica e cinema “Music in the movies” replicato più volte per importanti Rassegne e “Enoch Arden” melologo di Strauss per l’Associazione “A.Scarlatti” e la Rassegna “MozArt Box”. Unisce le sue doti di violoncellista solista a quelle  di cantante negli spettacoli di musica, canto e poesia come “Viaggio in Grecia”( andato in scena nei luoghi archeologici più suggestivi). Nel ruolo di Folksinger non esita ad imbracciare anche la chitarra e gran successo riscuotono i sui concerti  “Gracias a la vida!”e “Love,amore…amor!”. Titolare della Cattedra di “Teoria Solfeggio e Dettato Musicale” e  tiene corsi di “violoncello” “Editoria multimediale”, “Informatica musicale”, presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino.

85Annie Pempinello
Nata a Napoli, laureata in Lettere Classiche, docente di Materie Letterarie negli istituti superiori, ha seguito corsi di recitazione con Giorgio Albertazzi, Alessandro D’Alatri, Giulio Scarpati, Giovanna Mori, Igor Grcko, Gennadi N. Bogdanov e la danzatrice Federica Tardito.
Tra le esperienze teatrali si ricorda “Memorie di Adriano” con G. Albertazzi (regia di M. Scaparro) e, nel doppio ruolo di interprete e coautrice, “Viaggio in Grecia”(recital), “Cicerone. La lingua pugnalata” (regia di A. Di Bari e S. Basile da un’idea di G. Albertazzi), “Perelà” (regia di F. Felice), dal romanzo di A. Palazzeschi, Music in the Movies (regia di G. Monti).
Membro della compagnia teatrale internazionale Mungodream (“Il canto dello hu in mezzo al bosco”, “Ubu re”, regia di Martin Stewart).
Intensa la collaborazione come voce recitante con musicisti di varia formazione, da Neofonia Ensamble a Marco Zurzolo ai solisti del Teatro San Carlo, dal “Trio Jacqueline du Pré” a Mauro Di Domenico. Interprete e ideatrice di numerosi recital poetici. Attrice e drammaturga del gruppo teatrale “Pazzi Volontari” di Roma. Ha interpretato film per il cinema e la televisione, tra cui “Quasi quasi”di G. Fumagalli (con N. Marcoré e M. Massironi) e “La squadra”.

12 agosto, 2009 Posted by | Accademia Musicale "Jacopo Napoli", Agenda Eventi, Annie Pempinello, Art, Arte, Associazioni Musicali, Attori e attrici, Campania, Cava de' Tirreni, Concerti, Cultura, Grandi interpreti all'Abbazia, Italia, Music, Musica, Poesia, Rassegne, Regioni, Salerno, Susanna Canessa, Teatro, Violoncellisti | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: