MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Musica oltre le differenze: dal 13 al 17 luglio la tournée salernitana dell’Istituto di musica Magnificat di Gerusalemme

Critica Classica di Marco del Vaglio:

L’Istituto di musica Magnificat di Gerusalemme, è una scuola di musica che ha la sua sede nella Città Vecchia di Gerusalemme ed è in tournée nella provincia di Salerno con lo spettacolo “Concerto di voci e suoni di Terra Santa: Musica oltre le differenze”.
L’Istituto Magnificat è una scuola di musica che ha la sua sede nella Città Vecchia di Gerusalemme, ovvero in una parte della città ancora contesa dalla politica tra Israeliani e Palestinesi.
È una scuola di musica “aperta”, (vi partecipano ragazzi e giovani di ogni nazionalità e credo politico e religioso in nome della più alta e pura accettazione reciproca) in un luogo dove molti – e di tutte le provenienze nazionali, sociali e religiose- preferiscono disperdere energie per costruire muri materiali e sociali, anziché abbatterli per progettare spazi di incontro e condivisione.
Costruire la pace non è una cosa facile, ma i bambini e i giovani sono il futuro di Gerusalemme e devono essere educati a sviluppare questa sensibilità di convivenza.

Di seguito le date della tournée:

13 luglio, ore 20.00: Cava dei Tirreni – Chiesa di S. Francesco
14 luglio, ore 20.00: Pagani – Basilica di Sant’Alfonso
15 luglio, ore 21.00: Giffoni Film Festival
16 luglio, ore 20.00: Salerno – Atrio del Duomo
17 luglio, ore, 20.00: Mercato S. Severino – Chiesa di S. Antonio

Il Magnificat è presente con il Coro Yasmin composto da 25 ragazze arabe adolescenti.
Tra di loro vi sono anche i solisti che eseguiranno brani per pianoforte a quattro mani (brani di Brahms, von Weber, Gavrilin), per violino (la Meditazione di Massenet) e per flauto (i primi due movimenti della Sonata n. 4 di Bach).
Anche il coro Yasmin (che significa “gelsomino”) inizierà con brani classici (l’Ave Maria di Arcadelt) per poi continuare con canti religiosi e popolari della tradizione araba mediorentale.
Non poteva mancare un omaggio all’Italia con “Va’ Pensiero” e alla Campania e a Napoli con “Santa Lucia”.
Durante tutti i concerti sarà presente il M° P. Armando Pierucci ofm, direttore e fondatore del Magnificat e Organista del Santo Sepolcro.

Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno
Ufficio per le Comunicazioni Sociali
Via Roberto il Guiscardo, 2
84125 Salerno
tel. 3388978566 – 089 254007
fax 089 225428
e-mail: comunicazioni@diocesisalerno.it
sito web: www.arcidiocesidisalerno-campagna-acerno.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci

13 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Concerti, Musica, Musica classica, Salerno | , , | Lascia un commento

Giovedì 14 luglio Alexander Lonquich pianista e direttore dell’Orchestra da Camera di Mantova nell’ambito della 68ª Settimana Musicale Senese

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Atteso ritorno a Siena, per la 68ª Settimana Musicale Senese giovedì 14 luglio (ore 21.15) al Teatro dei Rinnovati, per Alexander Lonquich, figura di spicco del pianismo internazionale, nella doppia veste di pianista e direttore dell’Orchestra da Camera di Mantova.
Dopo il successo dell’anno scorso con l’esecuzione in una sola giornata dei cinque concerti per pianoforte di Beethoven, quest’anno sarà la volta di Chopin: in programma i due famosi Concerti per pianoforte e orchestra, il n. 1 in mi minore op. 11 e il n. 2 in fa minore op. 21.
Composto tra la primavera e l’estate del 1830, il Concerto in mi minore op. 11 venne pubblicato a Parigi nel 1833.
Divenne così il Primo Concerto, pur essendo stato composto dopo il suo gemello, il Concerto in fa minore op. 21 che dovette aspettare fino al 1836 pur essendo stato scritto tra il 1828 e il 1830.
La natura di queste due amatissime partiture, che da subito ottennero grande successo di pubblico, è caratterizzata da una scrittura decisamente orientata verso il protagonismo del pianoforte, a cui l’orchestra faceva da semplice supporto: per il giovane Chopin, appena ventenne, significava avvicinarsi ai gusti del pubblico in vista di un’importante tournée, nella quale avrebbe presentato i suoi lavori con orchestra, evidenziandone la sua straordinaria versatilità pianistica, prima a Breslavia, quindi a Vienna e poi a Monaco.

Info: tel. 0577-22091, tutto il programma su www.chigiana.it
Biglietti: 25 e 18 euro (ridotto 8 euro).

Ufficio stampa Settimana Musicale Senese 2011
Anna Dal ponte
cell. 346 0620710; 331 1835467
e-mail: dalann@tiscali.it
Sara Ciccarelli
cell. 339 7097061
e-mail: sara.ciccarelli@fastwebnet.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

Fra i più importanti pianisti di oggi, Alexander Lonquich ha suonato in Giappone, Stati Uniti e nei principali centri musicali europei.
La sua attività lo vede impegnato con direttori d’orchestra quali Claudio Abbado, Ton Koopman, Heinz Holliger, etc. Particolare in tal senso è stato il rapporto mantenuto con Sandor Vègh e la Camerata Salzburg, di cui è tuttora regolare ospite nella veste di direttore-solista.
Un importante ruolo svolge inoltre la sua attività nell’ambito della musica da camera, che lo ha portato a collaborare fra gli altri con Heinrich Schiff, Heinz Holliger e Frank Peter Zimmermann, con cui ha ottenuto numerosi riconoscimenti dalla critica internazionale quali il Diapason d’Or 1992, il Premio Abbiati nel 1993 e il Premio Edison in Olanda nel 1994. Il suo repertorio spazia da Bach a Schumann e Chopin. Nel ruolo di direttore-solista collabora stabilmente con l’Orchestra da Camera di Mantova, e, tra le altre, con l’Orchestra della Radio di Francoforte, la Royal Philharmonic Orchestra, la Deutsche Kammerphilarmonie, la Camerata Salzburg, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestre des Champs Elysées e la Filarmonica della Scala di Milano.
Ha inciso per la EMI e la ECM. Ai numerosi impegni concertistici Lonquich ha affiancato negli anni un intenso lavoro in campo didattico tenendo masterclass in Europa, Stati Uniti ed Australia.
Particolarmente attivo per la didattica, Lonquich si è dedicato intensamente nella conduzione di laboratori teatrali-musicali avvalendosi della collaborazione di artisti provenienti da linguaggi artistici diversi.
Tra le altre, particolarmente cara gli è stata l’esperienza del laboratorio Kinderszenen dedicato all’infanzia.

L’Orchestra da Camera di Mantova, che quest’anno ha il piacere di festeggiare i trent’anni di attività, si è imposta sin dal suo esordio all’attenzione del pubblico e della critica per brillantezza tecnica, assidua ricerca della qualità sonora, sensibilità ai problemi stilistici.
Vincitore nel 1997 del prestigioso Premio Abbiati quale miglior complesso da camera, nel corso della trentennale vita artistica l’orchestra ha collaborato con direttori e solisti di livello internazionale tra cui Kremer, Mintz, Accardo, Benedetti Michelangeli, Carmignola, Ughi, Maisky, Dindo, Brunello, Lonquich, Canino, Katia e Marielle Labeque, Lucchesini, oltre a Piazzolla e a Gazzelloni.
Protagonista di innumerevoli concerti in Italia e all’estero, si è esibita in teatri e sale da concerto della maggior parte dei paesi europei, Stati Uniti, Centro e Sud America, Asia. Nell’ultimo decennio l’attività nazionale e internazionale dell’orchestra si è incentrata sull’ideazione e realizzazione di importanti cicli monografici, tra i quali, innanzitutto, il “Progetto Beethoven” (2002-2004): diretta da Benedetti Michelangeli e affiancata da alcuni tra i più rinomati solisti italiani; il progetto nel 2004-05 con Alexander Lonquich, dedicato ai Concerti per pianoforte di Mozart; dal 2004 al 2007, di nuovo sotto la guida di Benedetti Michelangeli, ha intrapreso un ciclo incentrato sulla produzione sacra di Mozart.
In occasione del bicentenario della morte di Haydn, ha dato vita a un progetto triennale, intitolato “Haydn l’europeo che amava l’Italia”, attraverso il quale ha proposto un’ampia selezione dell’imponente produzione sinfonica, sacra e cameristica del genio di Rohrau. Nel 2010, bicentenario della nascita di Schumann, ha affrontato l’integrale delle Sinfonie del musicista tedesco, cogliendo riconoscimenti unanimi di pubblico e critica.
Ha effettuato registrazioni televisive e radiofoniche (Rai, Bayerischer Rundfunk, Rsti).
Nel settembre 2009 ha inciso, su commissione della rivista “Amadeus”, tre Sinfonie di Haydn.
Recentemente, per l’etichetta Hyperion, nell’ambito di un progetto discografico dedicato a Mozart, ha inciso con Angela Hewitt i primi tre Concerti per pianoforte e orchestra.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

13 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Concerti, Musica classica, Pianisti | , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: