MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Valentina Varriale e Pier Luigi Ciapparelli chiudono la rassegna “Voci nel Chiostro” con un recital di estrema raffinatezza

Il “Cantico dei Cantici” (dall’ebraico Shir hashshirim), noto anche come “Cantico di Salomone”, occupa nelle Sacre Scritture uno spazio piuttosto limitato, ma è caratterizzato dal fatto di essere incentrato completamente sull’amore.
Sebbene approfondimenti recenti abbiano dato al testo biblico una valenza anche terrena, accettandolo come descrizione dell’amore vissuto intensamente da una coppia giovane e felice, gli studiosi più accreditati hanno interpretato questo sentimento esclusivamente dal punto di vista spirituale.
A seconda della tradizione, poi, per gli Ebrei rappresenta l’amore fra JHWH e Israele, mentre per i cristiani quello fra Cristo e la Chiesa e anche fra Cristo e la Madonna.
Adottando quest’ultima ipotesi, alcuni musicisti del Seicento si confrontarono con passi particolarmente significativi della traduzione latina del “Cantico dei Cantici” e tale argomento è stato al centro dell’ultimo appuntamento con la rassegna “Voci nel Chiostro”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, che ha avuto come protagonisti Valentina Varriale (soprano) e Pier Luigi Ciapparelli (tiorba).
I testi scelti, prevalentemente incentrati sull’esaltazione della figura femminile, erano O quam pulchra es, Ego flos campi, Tota pulchra es, O dolcissima dilecta mea, Egredimini, filiae Sion, Adiuro vos filiae Hierusalem, le cui musiche appartenevano ad autori noti ancora oggi come Claudio Monteverdi o abbastanza sconosciuti, sebbene tutti molto celebri al loro tempo, quali il ferrarese Alessandro Grandi, il milanese Giovanni Paolo Cima e il sacerdote veronese Stefano Bernardi.
Il programma si completava con il mottetto Angelorum ad convivia del bergamasco Giovanni Legrenzi, Quam candidus es, dai “Mottetti ecclesiastici” di Francesco Casola, e con due brani per sola tiorba, la Toccata seconda arpeggiata, del tedesco Giovanni Girolamo Kapsberger e la Corrente sopra l’aria di Firenze, di anonimo del XVII secolo, proveniente da un manoscritto conservato nella Biblioteca Jagellonica di Cracovia.
Considerando la sacralità degli argomenti trattati, i brani erano tutti contraddistinti da grande ricercatezza, e quindi molto lontani dalla vivacità del repertorio profano dell’epoca, per cui, in casi come questi, il serio rischio che si corre è quello di cadere, con il procedere dell’eseibizione, nella monotonia più assoluta.
Se così non è stato, il merito è sicuramente di Valentina Varriale, che ancora una volta ha evidenziato le sue grandi doti di interprete intensa e raffinata, mostrando anche un ottimo affiatamento con Pier Luigi Ciapparelli, a sua volta delicato esecutore dei due brani solisitici.
Il concerto si è poi concluso con un bis che, seguendo la tematica mariana della serata, consisteva nell’Ave Maris Stella del principe e compositore ungherese Pál Esterházy (1635-1713), tratta dalla sua raccolta Harmonia Caelestis, a suggello di una rassegna decisamente interessante come “Voci nel Chiostro”, svoltasi nella suggestiva cornice della chiesa dei Santi Marcellino e Festo, pregevolissimo atto finale dell’intera stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti.

Marco del Vaglio

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci

4 luglio, 2011 Posted by | Associazione "A. Scarlatti", Canto, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , | 1 commento

A “Voci nel Chiostro” l’Ensemble Esedra protagonista di un’affascinante serata di cultura medievale e rinascimentale

Il terzo concerto della rassegna “Voci nel Chiostro”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, svoltosi nella chiesa dei santi Marcellino e Festo, ha ospitato l’Ensemble Esedra, diretto da Ferdinando de Martino e formato da Gabriella Romano (soprano), Silvia Tarantino (contralto), Roberto Franco (tenore) e Angelo Florio (basso).
Il quartetto, accompagnato da Fabio Soriano (flauti) e Francesco Manna (percussioni) ha eseguito brani medievali e rinascimentali, che si alternavano con alcuni sonetti di Cecco Angiolieri, vero fulcro della serata, recitate dall’attore Paolo Cresta.
Così, da una parte era possibile ascoltare una serie di liriche del poeta toscano, dall’iniziale Tre cose solamente m’ènno in grado al conclusivo e celeberrimo S’i’ fosse foco, che dava anche il titolo all’intera serata, mentre dall’altra si succedevano pezzi del repertorio popolare o di autori attivi fra la metà del Cinquecento e l’inizio del Seicento.
Fra i primi ricordiamo Bacche bene venies e In taberna quando sumus, tratti dai Carmina Burana, canti risalenti al XIII secolo e raccolti nel Codex Latinus Monacensis (detto anche Codex Buranus, in quanto provenienti dal convento bavarese di Benediktbeuern, l’antica Bura Sancti Benedicti), tornati in auge nel Novecento grazie a Carl Orff che ne utilizzò alcuni per la sua omonima cantata scenica.
Molto interessante anche la proposizione di alcune estampies, appartenenti ad un genere nato nelle corti europee del XII secolo, costituito in origine da composizioni liriche con accompagnamento strumentale, e diffusesi poi sotto forma di danza, tra il XIII e il XIV secolo, i cui unici esempi sono attualmente conservati presso la Bibliothèque Nationale de Paris, nella raccolta nota come Manuscrit du roi.
Per quanto riguarda i musicisti del Cinquecento e dei primi del Seicento , accanto ad alcuni classici quali Contrappunto bestiale alla mente (da Il festino nella sera del giovedì grasso avanti cena) di Adriano Banchieri, La Gagliarda di Baldassarre Donato e Sentomi la formicula di Filippo Azzaiolo, l’Ensemble Esedra ha proposto i meno noti Io ti voria contar di Orlando di Lasso, Speme amorosa e Il piacere di Giovanni Giacomo Gastoldi, e una Pavana di Thoinot Arbeau.
Uno sguardo agli interpreti per sottolineare innanzitutto la bravura e la notevole presenza scenica dei quattro cantanti, artisti di provata esperienza, sia nei brani d’insieme, sia nel momento in cui sono stati chiamati a parti solistiche.
Non erano da meno i due strumentisti, che hanno superato brillantemente le difficoltà legate alle problematiche della musica antica, mostrando un ottimo affiatamento con il quartetto vocale.
Bravissimo anche Paolo Cresta, che si è immedesimato splendidamente nel ruolo di Cecco Angiolieri, rendendo ulteriormente vivaci liriche già per loro molto frizzanti e, naturalmente, un grande plauso va al direttore, Ferdinando de Martino, che ha concepito un concerto di rara intensità, frutto di lunghi e approfonditi studi (il cui programma è stato variato in extremis,per un’improvvisa afonia che ha colpito il soprano Maria Sirignano), confermando la sua particolare predilezione per un periodo musicale così poco esplorato come quello che abbraccia Medioevo e Rinascimento.
L’unico forte rammarico sta nel fatto che alcune contingenze fortemente negative, quali la presenza di ingenti cumuli di immondizia, passibili di essere dati da un momento all’altro alle fiamme, e uno sciopero serale dei trasporti, abbiano consigliato molti appassionati a rimanere a casa, privandosi di un tuffo nel passato che avrebbe permesso loro una breve evasione dalla tragedia del presente.
Prossimo ed ultimo appuntamento di “Voci nel Chiostro” giovedì 30 giugno, con il concerto del duo costituito da Valentina Varriale (soprano) e Pier Luigi Ciapparelli (tiorba), in una serata rivolta ad arie sacre italiane del Seicento sul Cantico dei Cantici

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

29 giugno, 2011 Posted by | Associazione "A. Scarlatti", Canto, Musica classica, Napoli | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 30 giugno la rassegna “Voci nel Chiostro” chiude con un omaggio al “Cantico dei Cantici”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Giovedì 30 giugno, alle ore 19.30, nella Chiesa dei Santi Marcellino e Festo, “Voci nel Chiostro”, la rassegna corale della Associazione Alessandro Scarlatti, si concluderà con un delicato omaggio al “Cantico dei Cantici”, offerto dalla tiorba di Pierluigi Ciapparelli e dalla voce di Valentina Varriale.
Il concerto, intitolato “O quam tu es pulchra”, raccoglie una serie di arie sacre del Seicento su uno dei testi più lirici e inusuali delle Sacre Scritture.

Il concerto è fuori abbonamento; i biglietti, del costo di 5 Euro, andranno in vendita un’ora prima dell’inizio del concerto presso la Chiesa dei Santi Marcellino e Festo

______________________________________________________________________________________

Programma

“O quam tu es pulchra” – Arie sacre del Seicento sul Cantico dei Cantici

Alessandro Grandi (1575/1630)
Egredimini, filiae Sion
O quam tu pulchra es

Claudio Monteverdi (1567 – 1643): Ego flos campi

Alessandro Grandi: Tota pulchra es

Giovanni Girolamo Kapsberger ( 1580 – 1651): Toccata seconda arpeggiata

Francesco Casola (1635 ca – ?): Quam candidus es

Giovanni Paolo Cima (1570 ca – 1622 ca): Adiuro vos filiae Hierusalem

Anonimo XVII sec.: Corrente sopra l’aria di Firenze (Ms. Jagiellonische Bibliothek, Cracovia)

Claudio Monteverdi: Nigra sum

Giovanni Legrenzi (1626 – 1690): Angelorum ad convivia

Stefano Bernardi ( 1580 ca – 1636): O dulcissima dilecta mea

Valentina Varriale, soprano
Pier Luigi Ciapparelli, tiorba

Valentina Varriale

Diplomatasi con il massimo dei voti al Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli, Valentina Varriale ha cominciato molto giovane la carriera solistica.
Ha cantato nei principali teatri italiani ed europei sotto la direzione di R. Alessandrini, O. Dantone, J. Savall, F. Bonizzoni, I Sonatori della Gioiosa Marca e collabora stabilmente con La Cappella della Pietà dè Turchini diretta da A. Florio esibendosi in numerosi festival (Beaune, Montpellier, Pergolesi-Spontini, Santiago de Compostela, Citè de la Musique…).
Ha inciso per la Opus 111, la Eloquentia e la Glossa e recentemente ha vinto il primo premio del concorso “Benvenuto Franci” di Pienza.
Particolarmente interessata al repertorio barocco ha seguito masterclass del soprano Roberta Invernizzi mentre attualmente studia sotto la guida del soprano Maria Ercolano.

Pier Luigi Ciapparelli

Nato a Napoli, Pier Luigi Ciapparelli ha cominciato gli studi musicali con la chitarra classica, per poi dedicarsi esclusivamente al liuto e agli strumenti antichi a pizzico sotto la guida di Andrea Damiani a Roma e presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.
Ha in seguito conseguito il diploma in liuto presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” a Venezia con Tiziano Bagnati.
Ha completato la sua formazione frequentando le master class tenute da Jakob Lindberg.
È componente stabile de Il Complesso Barocco, orchestra con strumenti originali diretta da Alan Curtis e ha collaborato con diversi ensembles specializzati nell’esecuzione del repertorio dal Rinascimento al tardo-Barocco e guidati da musicisti come Antonio Florio, Ottavio Dantone e Fabio Lombardo, con i quali si è esibito con grande successo nei maggiori festival, teatri d’opera e sale da concerto fra Italia, Europa e Stati Uniti.
Ha inciso numerosi cd per Deutsche Gramophon-Archiv, Virgin Classics (EMI), BMG Classics, Naïve, Stradivarius, Symphonia e Nuova Era, ed ha inoltre effettuato registrazioni radiofoniche per la RAI e per la Deutschland Radio Berlin.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

27 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Canto, Concerti, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 27 giugno al 3 luglio 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Questi i concerti della prossima settimana:

Martedì 28 giugno, alle ore 18.45, nel Teatro di Corte del Palazzo Reale per “I Martedì dell’Arte”, l’Accademia Musicale Napoletana organizza un incontro-concerto con il pianista Paolo Restani e Massimo Fargnoli sulla Scuola Pianistica Napoletana

In programma musiche di Liszt

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
__________________________________________________________

Martedì 28 giugno, alle ore 21.00, nei Giardini di Palazzo Reale, per la stagione estiva del Teatro di San Carlo e, nell’ambito de “I Martedì dell’Arte”, concerto dell’Orchestra dei Fiati del Teatro di San Carlo diretta da Maurizio Agostani

Programma

C. Gounod: Petite Symphonie per strumenti a fiato

G. Rossini
Semiramide, ouverture
Guglielmo Tell, ouverture
Il barbiere di Siviglia, ouverture
L’Italiana in Algeri, ouverture

Ingresso gratuito, previo ritiro del biglietto al botteghino del Teatro di San Carlo

Per informazioni: http://www.teatrosancarlo.it/it/materiale201112/65-estiva/773-musicagiardini.html

Attenzione: si informa il pubblico che per assistere ai concerti nei giardini, ci si accomoda direttamente sul prato.
Si raccomanda un abbigliamento comodo.

__________________________________________________________

Mercoledì 29 giugno, alle ore 20.30 (Turno S), con replica giovedì 30 giugno, alle ore 18.30 (Turno P), al Teatro di San Carlo, per la stagione sinfonica, concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da Donato Renzetti

Programma

C. Debussy: Nocturnes, per orchestra e coro femminile

Leonard Bernstein: Chichester Psalms, per voce bianca, coro e orchestra

E. Elgar: Enigma Variations, op. 36

Costo del biglietto

Intero: da 90 a 35 Euro
Ridotto: da 80 a 30 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 20 Euro

__________________________________________________________

Giovedì 30 giugno, alle ore 19.00, nella chiesa della Casa della Missione di S. Vincenzo de’ Paoli (via Vergini 51), concerto del duo formato da Daniela del Monaco (contralto) e Roberta Schmid (organo)

Programma

J. S. Bach: Bist du bei mir (Contralto e Organo)

G. B. Pergolesi: Quae moerebat, dallo Stabat Mater (Contralto e Organo)

D. Buxtehude: Passacaglia in re minore BuxWV 161 (Organo solo)

G. F. Händel
Herr, erbarme dich mein
Alleluja HWV 269

(Contralto e Organo)

E. Chausson: Tota pulchra es, Maria (Contralto e Organo)

E. Gigout: Toccata in si minore (Organo solo)

C. Franck: Ave Maria (Contralto e Organo)

A. Pärt: My heart’s in the Highland (Contralto e Organo)

Tradizionali
Amazing grace
Sometimes I feel like a motherless child
Kum Ba Jah

(Contralto e Organo)

Ingresso libero
__________________________________________________________

Giovedì 30 giugno, alle ore 19.30, nella Chiesa dei Santi Marcellino e Festo (Largo San Marcellino, 10), quarto ed ultimo appuntamento della rassegna “Voci nel Chiostro”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, dal titolo “O quam tu pulchra es”, arie sacre del Seicento sul Cantico dei Cantici, con la partecipazione del duo formato da Valentina Varriale (soprano) e Pier Luigi Ciapparelli (tiorba)

Programma

A. Grandi
Egredimini, filiae Sion
O quam tu pulchra es

C. Monteverdi: Ego flos campi

A. Grandi: Tota pulchra es

G. G. Kapsberger: Toccata seconda arpeggiata

F. Casola: Quam candidus es

G. P. Cima: Adiuro vos filiae Hierusalem

Anonimo XVII sec.: Corrente sopra l’aria di Firenze (ms. Jagiellonische Bibliothek, Cracovia)

C. Monteverdi: Nigra sum

G. Legrenzi: Angelorum ad convivia

S. Bernardi: O dulcissima dilecta mea

Costo del biglietto: 5 Euro
__________________________________________________________

Giovedì 30 giugno, alle ore 20.30, a Villa Pignatelli, per la rassegna Maggio dei Monumenti-Maggio della Musica 2011, concerto del pianista Alvaro Siviero

Programma

F. Chopin
Ballata n. 1 in sol minore, op. 23
Ballata n. 2 in fa maggiore, op. 38
Ballata n. 3 in la bemolle maggiore, op. 47
Ballata n. 4 in fa minore, op. 52

H. Villa-Lobos: Homenagem a Chopin

S. Rachmaninov: Variazioni su un tema di Chopin, op. 22

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Ridotto: 15 Euro

__________________________________________________________

Domenica 3 luglio, alle ore 17.30, al Museo Archeologico Nazionale, primo appuntamento con la decima edizione dei “Pomeriggi in Concerto” di Napolinova.
Il concerto inaugurale è dedicato al violino con l’esibizione degli studenti del master tenuto da Manuel Meo

Ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti, previo ritiro degli inviti al Museo a partire dalle 17.15

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

26 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Concerti, Maggio della Musica, Musica classica, musica sinfonica, Napoli, Teatro San Carlo | , , , | Lascia un commento

Giovedì 23 giugno a “Voci nel Chiostro” l’ensemble Esedra diretto da Ferdinando de Martino

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Giovedì 23 giugno, alle ore 19.30, nella Chiesa dei Santi Marcellino e Festo, “Voci nel Chiostro”, la rassegna corale della Associazione Alessandro Scarlatti, ospita per la prima volta l’ensemble Esedra, diretto da Ferdinando de Martino, per un concerto dedicato a Cecco Angiolieri e intitolato “S’i’ fosse foco” con la partecipazione di Paolo Cresta voce recitante.
Sarà presentata una selezione dei sonetti del poeta antistilnovista per eccellenza accostandone la lettura con l’ esecuzione di villanelle, villotte, danze rinascimentali e canti medioevali, non certo con lo scopo di ridare una filologica panoramica della musica che circolava ai tempi della poesia comico realista, piuttosto per ridare vita alle ricche venature ritmiche ed al simbolismo che costituiscono il fascino passato ed attuale di tanta musica antica.

Giovedì 30 giugno la rassegna si concluderà con un delicato omaggio al “Cantico dei cantici” offerto dalla tiorba di Pierluigi Ciapparelli e dalla voce di Valentina Varriale.

Il concerto è fuori abbonamento; i biglietti, del costo di 5 Euro, andranno in vendita un’ora prima dell’inizio del concerto presso la Chiesa dei Santi Marcellino e Festo

________________________________________________________________________________________

Programma

Anonimo (da Carmina Burana): Bache bene venies

Adriano Banchieri (1568-1634): Contrappunto bestiale alla mente

Giovanni Giacomo Gastaldi (1555-1622): Speme amorosa

Anonimo: Quinta estampie real

Thoinot Arbeau (1519-1595): Pavane

Orlando di Lasso (1532-1594): Mon coeur se raccomande a vous

Anonimo: Saltarello

Clement Mannequin (1485-1558): Le chant des oiseaux

Giovanni Pierluigi da Palestrina (1525-1594): Da così dotta man

Anonimo (da Carmina Burana): In taberna quando sumus

Anonimo: Lamento di Tristano

Orlando di Lasso: Io ti voria contar

Giovanni Giacomo Gastaldi: Il piacere

Orlando di Lasso: Tutto lo dì mi dici

Anonimo: Settima estampie real

Giovanni Giacomo Gastaldi: Caccia d’amore

Baldassarre Donato (1530-1603): La gagliarda

Filippo Azzaiolo (corca 1530-1569): Sentomi la formicula

Ensemble Esedra
Paolo Cresta, voce recitante
Ferdinando de Martino, direttore

Maria Sirignano, soprano primo
Gabriella Romano, soprano secondo
Silvia Tarantino contralto
Roberto Franco, tenore
Angelo Florio, basso

Fabio Soriano, flauti
Francesco Manna, percussioni

Esedra

Il Laboratorio di Musica Antica Esedra nasce dalla collaborazione di musicisti professionisti provenienti da esperienze musicali molteplici e differenti.
Il gruppo si fonda sul quartetto vocale che nel corso degli anni ha avuto modo di affrontare repertori di vario genere e difficoltà , unendo la propria attività ad ensemble e maestri di chiara fama.
I musicisti del quartetto collaborano attivamente ed in vario modo con il coro polifonico del Conservatorio di S. Pietro a Maiella diretto dal maestro C. Mormile e con l’ Ensemble Vocale di Napoli , storica formazione napoletana .
Sotto la guida del M° F. de Martino ed avvalendosi della professionalità di altri musicisti campani , nasce il progetto di un nuovo ensemble cameristico di musica antica.
Nel corso dell’ attività concertistica il gruppo ha spaziato da una rivisitazione della polifonia classica “ l’ amor cortese nella polifonia profana del 500 “ ( Napoli , Chiesa Evangelica Valdese , luglio 2006), un confronto tra la polifonia del passato e la coralità moderna “ Il suono di due mondi “ (Napoli, Auditorium di Donnaromita, Novembre 2006 ), un ‘ incursione nel complesso mondo jazzistico (Vico Equense, Sorrento Jazz Festival, marzo 2007 ), una panoramica delle possibili congiunzioni tra la musica della Rinascenza e del mondo medioevale “Flos Florum” (Torre Annunziata, Circolo dei professionisti G. Esposito, Dicembre 2008 )
Recentemente il gruppo sta selezionando e rielaborando classici della musica antica , italiani ed europei , cercando di esaltare ed arricchire, pur nel rispetto della tradizione , gli elementi più vitali e moderni che i ritmi e le parti vocali di tale brani posseggono con una prorompente ed a volte rara energia .

Paolo Cresta

Attore e regista, si è diplomato all’ accademia d’arte drammatica del Teatro Bellini di Napoli
Egualmente attratto dal mondo del teatro, della radio e del cinema, ha collaborato come voce narrante con Gate C ( Rai Educational – Rai storia ) e con R. Carpentieri ( “La Tabernaria” e “La vendita dell’ ottone”).
Fra le sue ultime regie sono da ricordare: “ Il Vecchio e il Mare “, “ Novecento” e “ Pergolesi e la sua Serva Padrona “
Insegna recitazione all’ Accademia del Musical Tasso di Sorrento e al Tam di Napoli .

Ferdinando de Martino

Compositore, musicista e scrittore, artista poliedrico teso ad un continuo confronto fra le diverse possibilità che il linguaggio artistico offre all’ arte dei nostri giorni.
Ha trascorso gli anni di formazione seguendo un doppio binario: studi accademici di stampo tradizionale in commistione con ricerca e ascolto di tutto quanto l’ oggetto musica possa offrire.
Ha studiato pianoforte col M° U. Zamuner e composizione con i maestri G. Turaccio e R. Piemontese , diplomandosi in Musica Corale e Strumentazione per Banda al Conservatorio D. Cimarosa di Avellino.
Dirige il Coro Polifonico Comtessa de Dia ed il Laboratorio di Musica Antica Esedra ed è inoltre fondatore e presidente CERSIM (Centro studi per la Ricerca del Suono e delle Immagini ).
Autore di musica orchestrale, vocale e cameristica, recentemente ha legato la sua attività al mondo del cinema e del teatro, scrivendo alcuni drammi teatrali, atti unici e poemi lirici quali “ Le Ali del Simurgh”, “Helene”, “La stanza”, “ L’ Idea e la sua Ombra “, “ Mattino sul Riesengebirge”.
In collaborazione con Andrea Manferlotti ha avviato un attento lavoro di valorizzazione del reading , facendone una vera e propria forma d’arte a sé stante , puntando su una ricerca sonora e significante che possa essere cameristica e potente in egual misura

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

20 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Canto, Concerti, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , , , | Lascia un commento

Concerti dal 20 al 26 giugno 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Questi i concerti della prossima settimana:

Lunedì 20 giugno, alle ore 19.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio di S. Pietro a Majella, per la rassegna “Primavera in Musica”, concerto della pianista Edina Bak

Programma

J. S. Bach-F. Liszt
Preludio e fuga in la minore
Sechs Orgel-Preludien und Fugen”BWV 543”

F. J. Haydn: Sonata in mi bemolle maggiore Hob.XVI:49

F. Schubert
Improvviso in si bemolle maggiore, op. 142
Andante con variazioni

F. Schubert-F. Liszt
Der Leiermann
Täuschung
Gretchen am Spinnrade
Auf dem Wasser zu singen

F. Liszt
da Annés de pélèrinage, II°anno, Italia: “Sposalizio”
XIII Rapsodia ungherese: “Au Comte Léo Festetics”

Ingresso libero

__________________________________________________________

Lunedì 20 giugno, alle ore 19.30, nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero, concerto in occasione della Festa Europea della Musica con la partecipazione del Coro Anema & Gospel, diretto da Giuseppe Russo, dell’Ensemble Vocale Axia, diretto da Andrea Guerrini, del Coro Polifonico Santa Caterina a Chiaia, diretto da Mauro Castaldo e del Coro Polifonico “Beata Virgo Maria”, diretto da Elena Scala

Ingresso libero
__________________________________________________________

Martedì 21 giugno, alle ore 18.30, nel Cortile del Maschio Angioino, in occasione della Festa Europea della Musica 2011, concerto della Nuova Orchestra Scarlatti e del Coro Vocalia, diretti da Luigi Grima, con la partecipazione di Cristina Grifone (soprano), Romeo Barbaro (voce e tammorra), Gaetano Russo (clarinetto)

In programma musiche di D. Gallo, G. Miceli, G. Donizetti, L. Agolli, A. Ramirez, J. Brahms, S. Darwish, A. Piazzolla

Ingresso libero
__________________________________________________________

Martedì 21 giugno, alle ore 20.30 (Turno S), con replica mercoledì 22 giugno, alle ore 19.00 (Turno P), al Teatro di San Carlo, per la stagione sinfonica, concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da Daniel Oren

Programma

L. Bernstein: Candide Ouverture

G. Gershwin: Un americano a Parigi

Pëtr Il’ič Čajkovskij: Romeo e Giulietta, Ouverture fantasia in si minore

Maurice Ravel: Bolero

Costo del biglietto

Intero: da 130 a 40 Euro
Ridotto: da 120 a 40 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro


__________________________________________________________

Giovedì 23 giugno, alle ore 19.30, nella Chiesa dei Santi Marcellino e Festo (Largo San Marcellino, 10), terzo appuntamento della rassegna “Voci nel Chiostro”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, dal titolo “S’i’ fosse foco”, con la partecipazione dell’Ensemble Esedra diretto da Ferdinando de Martino, Fabio Soriano (flauti), Francesco Manna (percussioni), Paolo Cresta (voce recitante)

Programma

Anonimo (da Carmina Burana): Bache bene venies

A. Banchieri: Contrappunto bestiale alla mente

G. G. Gastoldi: Speme amorosa

Anonimo: Quinta estampie real

T. Arbeau: Pavane

O. di Lasso: Mon coeur se raccomande a vous

Anonimo: Saltarello

C. Jannequin: Le chant des oiseaux

G. P. da Palestrina: Da così dotta man

Anonimo (da Carmina Burana): In taberna quando sumus

Anonimo: Lamento di Tristano

O. di Lasso: Io ti voria contar

G. G. Gastaldi: Il piacere

O. di Lasso: Tutto lo dì mi dici

Anonimo: Settima estampie real

G. G. Gastaldi: Caccia d’amore

B. Donato: La gagliarda

F. Azzaiolo: Sentomi la formicula

Costo del biglietto: 5 Euro
__________________________________________________________

Giovedì 23 giugno, alle ore 20.00, nello Spazio Audiovisivo CEINGE (via Gaetano Salvatore 486 – Policlinico Nuovo), concerto dal titolo “Madrigali in Jazz” con la partecipazione del CamPet Singer Quintet, formato da Francesca Zurzolo e Alessandra Lanzetta (soprani), Andrea Campese e Guido Ferretti (tenori), Sergio Petrarca (basso), Marco Zurzolo (sassofono) ed il CEINGE Rotoli Research Ensemble formato da Alessandro Tedesco (trombone), Vincenzo Danise (piano), Davide Costagliola (basso), Gianluca Brugnano (batteria)

Ingresso libero

__________________________________________________________

Giovedì 23 giugno, alle ore 20.30, a Villa Pignatelli, per la rassegna Maggio dei Monumenti-Maggio della Musica 2011, concerto del duo formato da Ilya Grubert (violino) e Naum Grubert (pianoforte)

Programma

J. Brahms
Sonata in sol maggiore, op. 78
Sonata in la maggiore, op. 100
Sonata in re minore, op. 108

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Ridotto: 15 Euro

__________________________________________________________

Venerdì 24 giugno, alle ore 19.00, a Palazzo Carafa di Maddaloni (via Maddaloni, 6), l’Associazione “D’Altro Canto” in collaborazione con il Centro Internazionale di Musica da Camera, propone “Il Tocco di Venere”, con la partecipazione di Rita Del Santo (soprano), Maria Grazia Ritrovato (pianoforte) e Maria Gabriella Tiné (voce recitante).

Programma

Kurt Weill
My Ship (pianoforte)
Speak Low
Je ne t’aime pas (pianoforte)

Carlos Gardel
Por una cabeza (tango per pianoforte)
El día que me quieras
Volver (pianoforte)

Kurt Weill: Youkali (tango habanera)

George Gershwin
Someone to watch over me (pianoforte)
The man I love
Embraceable you (pianoforte)
Preludio n. 2 (pianoforte)
Summertime

Ingresso libero
__________________________________________________________

Domenica 26 giugno, alle ore 19.30, nel Duomo, per la rassegna “Organi storici della Campania”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto di monsignor Vincenzo de Gregorio

Programma

F. Liszt
Der Papst hymnus
Evocation à la Chapelle Sixtine
Angelus

A. Guilmant
Communion
Marche funèbre e Chant seraphique

C. Franck
Andantino
Corale n. 1 in mi maggiore

J. Alain: Litanies op. 13

Ingresso libero
__________________________________________________________

Domenica 26 giugno, alle ore 19.45, nella Basilica Reale e Pontificia di S. Francesco di Paola (piazza Plebiscito), nell’ambito di Convivio Armonico di Area Arte, concerto dell’Ensemble “Il labirinto armonico” formato da Pierluigi Mencattini (violino barocco), Giovanni Rota (violino barocco), Galileo di Ilio (violoncello), Walter D’Arcangelo (cembalo e organo)

Programma

M. Mascitti: Sonata a due violini e basso, op. 1 n. 8

F. M. Veracini: Sonata in mi minore n. 7 (dalle sonate accademiche)

A. Vivaldi: Sonata in mi minore n. 5 RV 40 per violoncello e basso

C. Cotumacci: Tre toccate a cembalo solo

J. M. Leclair: Sonata, op. 4 n. 1 a due violini e basso

Ingresso libero

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

19 giugno, 2011 Posted by | Associazione "A. Scarlatti", Concerti, Maggio della Musica, Musica classica, Musica da camera | , , , , , | Lascia un commento

“Voci nel Chiostro” si apre con un Liszt essenziale ed ascetico

Foto Vincenzo Caiazzo

Abbiamo già fatto notare come gli anniversari servano sia a recuperare dall’oblio autori poco noti, sia a mettere in luce pezzi sconosciuti di grandi compositori.
Nel 2011, ad esempio, una delle ricorrenze più celebrata riguarda il bicentenario della nascita di Franz Liszt (1811-1886), grazie al quale è stato possibile ascoltare, in varie occasioni, alcune pagine della sua vasta produzione.
L’Associazione Alessandro Scarlatti, che già aveva proposto brani rari del repertorio lisztiano, nell’ambito del ciclo “Romantici a confronto”, ha voluto aprire, nel segno del compositore ungherese, anche la consueta rassegna estiva “Voci nel Chiostro”, che si svolge nella chiesa dei Santi Marcellino e Festo.
Due i brani in programma, il breve O Sacrum convivium in mi maggiore R 515 e la Via Crucis R 534, pezzo forte della serata, affidati all’Ensemble Vocale di Napoli, diretto da Antonio Spagnolo ed accompagnato al pianoforte da Stefano Innamorati.
Si tratta di pagine legate alla produzione conclusiva, in quanto la prima risalirebbe al 1884, mentre la seconda, dopo una lunga gestazione, venne completata a Budapest nel 1879, ma pubblicata postuma nel 1939.
In entrambi i casi esse coincidono con il periodo in cui Liszt aveva indossato gli abiti talari, e cercava di adattare anche la sua musica a questa nuova posizione, liberandola da ridondanze e orpelli, ed evidenziando in pieno quel misticismo, più o meno latente, riscontrabile anche in molte delle sue opere giovanili.
Il linguaggio diventava, soprattutto nella Via Crucis, di una asciuttezza stupefacente, ancor più se paragonato a tanti pezzi pianistici o sinfonici, complessi e basati su estremi virtuosismi, e volgeva lo sguardo a Bach ed alla musica dei primi secoli, precorrendo nel contempo una stagione, che avrebbe trovato rispondenza nel Novecento, in autori del calibro del polacco Gorecki, dell’estone Pärt e del britannico Tavener.
Un repertorio di questo tipo nasconde notevoli insidie, nel momento in cui viene presentato al pubblico, poiché molto labile risulta il confine fra un’esecuzione coinvolgente ed una, invece, terribilmente noiosa.
E qui bisogna innanzitutto fare un enorme plauso a Stefano Innamorati, artefice di una interpretazione costantemente ricca di tensione, perfettamente assecondata dal formidabile Ensemble Vocale di Napoli, diretto da Antonio Spagnolo, sicuramente una delle eccellenze musicali di Napoli.
Ottima, inoltre, la prova dei quattro solisti, il contralto Daniela del Monaco (nell’occasione mezzosoprano, impegnata in entrambi i pezzi), i soprani Ellida Basso e Francesca Zurzolo, ed il baritono Giuseppe De Liso, che hanno anche loro contribuito ad esaltare una composizione di Liszt, degna apertura del ciclo 2011 di “Voci nel Chiostro”.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

14 giugno, 2011 Posted by | Associazione "A. Scarlatti", Canto, Concerti, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 16 giugno secondo appuntamento di “Voci nel Chiostro” con il Coro Mysterium Vocis ed il Coro di voci bianche “Gli Angiulilli di Napoli”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Il secondo appuntamento con “Voci nel Chiostro”, la consueta rassegna corale della Associazione Alessandro Scarlatti, che si terrà giovedì 16 giugno alle ore 19.30 nella chiesa dei Santi Marcellino e Festo, vedrà protagonista il Coro Mysterium Vocis diretto da Rosario Totaro, con un intervento a sorpresa: al centro del programma intitolato “Il percorso della polifonia sacra nei secoli”, ci sarà il primo incontro con il pubblico del coro di voci bianche stabile di età scolare a cavallo tra elementari e medie inferiori che la Associazione Alessandro Scarlatti ha creato in collaborazione con l’ICS Paolo Borsellino (che si trova nella zona Mercato/Pendino) nell’ambito del progetto “La musica in mano ai criaturi”.
Questo progetto, nato nel 2008 con il sostegno di IntesaSanpaolo, seguendo l’assunto di Amnesty International “ i bambini imparano quello che vivono”, non mira unicamente a promuovere l’esperienza collettiva della musica secondo l’esperienza dell’ormai celebre “metodo Abreu” che associa la pratica musicale al riscatto sociale, ma anche, nel solco della tradizione della nostra Associazione che è nata nel 1919 dalla fondazione di una corale, a creare un coro che sia in grado di esibirsi anche a fianco di compagini professionali.
Il coro, che si chiama “Gli Angiulilli di Napoli”, è formato da circa 25 bambini, viene seguito in incontri bisettimanali da Salvatore Biancardi e Rosario Totaro, che svolge il ruolo di trait d’union tra il coro degli adulti e quello dei più piccoli.
Il compositore e didatta napoletano Gaetano Panariello ha composto per questo coro dei brani inediti che verranno eseguiti in prima esecuzione assoluta.

La rassegna prosegue poi con il suggestivo concerto dell’Ensemble Esedra, diretto da Ferdinando de Martino dedicato a Cecco Angiolieri e intitolato “S’i’ fosse foco”, ed infine un delicato omaggio al “Cantico dei cantici” offerto dalla tiorba di Pierluigi Ciapparelli e dalla voce di Valentina Varriale.

Il concerto è fuori abbonamento; i biglietti, del costo di 5 Euro, andranno in vendita un’ora prima dell’inizio del concerto presso la Chiesa dei Santi Marcellino e Festo

________________________________________________________________________________________

Programma

“Il percorso della polifonia sacra nei secoli”

Gregor Aichinger (1564 – 1628): Factus est repente

Hans Leo Hassler (1564-1612):
dalla Missa “Dixit Maria”
Kyrie\Gloria

Giovanni Pierluigi da Palestrina (1525 – 1594): O Domine Jesu Christe

Hans Leo Hassler:
dalla Missa “Dixit Maria”
Sanctus-Benedictus\Agnus Dei

William Byrd (1543 – 1623): Cibavit Eos

Luca Marenzio (1553 – 1599): O Rex Gloriae

Antonio Lotti (1666 – 1740): Jubilate

Gaetano Panariello: Kirie, prima esecuzione assoluta

da “Al lupo al lupo”, opera per ragazzi
Una volta c’era una gallina
La cicala e la formica
Uffa che pizza

Sanctus, prima esecuzione assoluta

Antonio Lotti: Ecce Panis

Leonardo Leo (1694 – 1744): Tu es sacerdos

Giacomo Meyerbeer (1791 – 1864): Pater noster

Francis Poulenc (1899 – 1963): Salve Regina

Argenzio Jorio: Spirito Sancto,ego sum panis

Gaetano Panariello: Ave Maria

Laszlo Halmos (1909 – 1997): Jubilate Deo universa terra

Coro Mysterium Vocis
Coro di voci bianche “Gli Angiulilli di Napoli”
Rosario Totaro, direttore
Salvatore Biancardi, pianoforte
Marco Mercurio, percussioni

Coro Mysterium Vocis

Dalla sua costituzione nel 1992, sotto la Direzione del M° Rosario Totaro, il coro ha svolto un’intensa attività concertistica, proponendo partiture desuete appartenenti alla tradizione musicale napoletana sei-settecentesca.
Numerose, nel corso degli anni, le partecipazioni a prestigiosi Festival e Rassegne: Festival di Cremona, Festival dell’Aurora di Crotone, Ravello Festival, Festival de Saint-Denis (Parigi) e le collaborazioni con Enti musicali di alto profilo artistico: accademia di Santa Cecilia di Roma, Teatro Sperimentale “A. Belli” di Spoleto, Teatro di San Carlo, Associazione Alessandro Scarlatti, Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini, Fondazione Franco Michele Napolitano, Nuova Orchestra Scarlatti.Il coro collabora abitualmente con il M° Antonio Florio e la sua Cappella della Pietà de’ Turchini.
Nell’ambito di questo proficuo rapporto di collaborazione, il coro ha partecipato, tra l’altro, alle registrazioni della casa discografica francese Opus 111 – Naïve: Vespro in festo Sancti Philippi Neri, su musiche di Provenzale e Veni Creator Spiritus su brani di Jommelli, Porpora e Cafaro nonché alla prima esecuzione moderna della Messa Pastorale di Pietrantonio Gallo (e del Dixit Dominus dello stesso autore. Nel 2007 il gruppo si è esibito con grande successo ad Helsinki (Finlandia) nell’ambito del prestigioso Festival Kirkko Soikoon, con un programma di musica sacra di scuola napoletana del ‘700.
A conclusione delle celebrazioni per i 250 anni dalla morte di Domenico Scarlatti il coro ha tenuto nel gennaio 2008 un concerto monografico sulle composizioni sacre dell’autore napoletano presso il centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini di Napoli. A marzo il gruppo ha presentato l’Officio delle Tenebre del Venerdì Santo con l’integrale dei Responsori del Venerdì Santo di Gesualdo da Venosa, mentre a dicembre 2008 il coro ha tenuto un concerto di musiche napoletane in occasione dell’inaugurazione della mostra “La città cantante” presso la sala degli Angeli dell’Istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Dal 2008 al 2010 l’Associazione Mysterium Vocis ha presentato la sua stagione di concerti “La gabbia delle voci” presso la Chiesa di Santa Caterina da Siena in Napoli, gentilmente concessa dal Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini.
Nell’ultimo anno di attività si annoverano concerti presso il Conservatorio san Pietro a Maiella di Napoli, Palazzo Reale per la Rassegna La Collina dei Poeti, il Duomo di Avellino, l’Abbazia di Mercogliano per la Rassegna Musica in Irpinia e l’esecuzione, per la stagione 2010 del Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini del Requiem per coro, tastiera e vibrafono del M° Gaetano Panariello.

Coro di voci bianche “Gli angiulilli di Napoli”

Il progetto “La musica in mano ai criaturi”, che la Associazione Alessandro Scarlatti ha intrapreso nel 2008, si è sviluppato nella la formazione di un coro di voci bianche stabile di età scolare a cavallo tra elementari e medie inferiori in collaborazione con ICS. Paolo Borsellino di Napoli,. Il coro, formato da circa 30 bambini, viene seguito in incontri bisettimanali da Rosario Totaro e Salvatore Biancardi. Questo concerto, che vede la prima esecuzione di due brani composti appositamente dal M° Gaetano Panariello, rappresenta il primo incontro del coro con il pubblico.

Rosario Totaro

Nato a Napoli, si è diplomato al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli prima in pianoforte, sotto la guida di Carlo Ardissone, e successivamente in canto, con Tina Quagliarella.
Ha in seguito approfondito gli studi di canto con Michael Aspinall e con Claudine Ansermet.
Si è dedicato con passione alla direzione di coro, dapprima con Li chori in musica neapolitani e successivamente con il coro Mysterium Vocis di cui è l’attuale direttore, riscuotendo lusinghieri successi di pubblico e di critica.
Da molti anni collabora come tenore con la Cappella della Pietà de’ Turchini diretta da Antonio Florio, con cui ha partecipato ad importanti manifestazioni e stagioni concertistiche in Italia e nei maggiori centri musicali europei.
Con la stessa ha inoltre partecipato a numerose registrazioni per le case discografiche Symphonia di Bologna e Opus 111 – Naïve di Parigi. E’ docente presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino

Salvatore Biancardi

Pianista napoletano, si è diplomato presso il conservatorio” S.Pietro a Majella” di Napoli sotto la guida di Tita Parisi e si è perfezionato poi presso l’Accademia di Portogruaro con K.Bogino.
L’attività concertistica lo ha visto sia nelle vesti di solista che in formazioni cameristiche (strumentali e vocali) collaborando e suonando per Associazioni-Enti lirici-Assessorati-Ministero
della pubblica Istruzione- RAI (con l’orchestra “A. Scarlatti”), Festival di Ravello, Città spettacolo di Benevento. Si è anche esibito in Germania- Svezia- Albania- Svizzera.
E’ docente di Musica da Camera presso il conservatorio di Napoli “ S. Pietro a Majella”

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

13 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Canto, Compositori, Gaetano Panariello, Mysterium vocis, Napoli | , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 13 al 19 giugno 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:


Questi i concerti della prossima settimana:

Martedì 14 giugno, alle ore 19.30, al Teatro di San Carlo, per la Stagione Estiva 2011, allestimento de “L’osteria di Marechiaro” di Giovanni Paisiello

Direttore: Donato Renzetti
Regia: Roberto De Simone
Regista collaboratore: Mariano Bauduin
Scene: Nicola Rubertelli
Costumi: Odette Nicoletti

Lesbina: Monica Bacelli
Dorina: Mina Yamazaki
Federico: Arianna Donadelli
L’abate Scarpinello: Antonio Siragusa
Il Conte di Zampano: Filippo Morace
Chiarella/Spiritello: Marina Comparato
Peppariello: Biagio Arenante
Carl’Andrea: Domenico Colaianni
Il Marchese Olivieri: Raffaello Converso

Orchestra del Teatro di San Carlo
Allestimento del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero: da 90 a 30 Euro
Ridotto: da 80 a 20 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)

__________________________________________________________

Giovedì 16 giugno, alle ore 19.30, nella Chiesa dei Santi Marcellino e Festo (Largo San Marcellino, 10), secondo appuntamento della rassegna “Voci nel Chiostro”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, con la partecipazione del Coro Mysterium Vocis, del Coro di voci bianche “Gli angiulilli di Napoli”, del pianista Salvatore Biancardi e dal percussionista Marco Mercurio, diretto da Rosario Totaro

Programma

G. Aichinger: Factus est repente

H. Leo Hassler:
dalla Missa “Dixit Maria”
Kyrie
Gloria

G. P. da Palestrina: O Domine Jesu Christe

H. Leo Hassler:
dalla Missa “Dixit Maria”
Sanctus
Benedictus
Agnus dei

W. Byrd: Cibavit Eos

L. Marenzio: O Rex Gloriae

A. Lotti: Jubilate

G. Panariello
Kirie

da “Al lupo al lupo” opera per ragazzi
Una volta c’era una gallina
La cicale e la formica
Uffa che pizza

Sanctus

A Lotti: Ecce panis

L. Leo: Tu es sacerdos

G. Meyerbeer: Pater noster

F. Poulenc: Salve Regina

A. Jorio: Spirito sancto, ego sum panis

G. Panariello: Ave Maria

L. Halmos: Jubilate Deo universa terra

Costo del biglietto: 5 Euro
__________________________________________________________

Giovedì 16 giugno, alle ore 20.30, a Villa Pignatelli, per la rassegna Maggio dei Monumenti-Maggio della Musica 2011, concerto del pianista Roberto Cappello

Programma

F. Schubert – F. Liszt: Schwanengesang

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Ridotto: 15 Euro

__________________________________________________________

Venerdì 17 giugno, alle ore 20.00, nel chiostro della Chiesa di S. Antonio a Posillipo (via Minucio Felice 13), per la rassegna “Giugno nel chiostro”, concerto del Coro Exsultate Deo, diretto da Davide Troìa

In programma musiche di Banchieri, Bettinelli, Del Prete, De Victoria, Halmos, Milita, Panariello, Pärt, Rossini, Shostakovich

Ingresso libero
__________________________________________________________

Sabato 18 giugno, alle ore 19.30, nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù (via Scarlatti, 29 – Vomero), nell’ambito della rassegna “Organi storici della Campania”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto del maestro Emanuele Cardi

Programma

M. E. Bossi: Sonata prima op. 60

R. Schumann: Studien fur den pedalflugel op. 56

A. Guilmant: Suite pour orgue, op. 89 in fa maggiore (dalla sonata n. 7)

P. A. Yon:
Dai dodici divertimenti per organo
1. Humoresque “l’organo primitivo” toccatina for flute
3. Speranza (hope) solo for diapason
5. Rapsodia italiana (italian patriotic hymns and piedimontese dances)

Ingresso libero

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

12 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Canto, Maggio della Musica, Musica, Musica classica, Musica da camera, Mysterium vocis, Napoli, Organisti | , , , | Lascia un commento

Giovedì 9 giugno si apre la rassegna “Voci nel Chiostro” 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:

“Voci nel Chiostro”, l’appuntamento estivo della Associazione Alessandro Scarlatti con la musica corale, che ha luogo nella splendida chiesa dei Santi Marcellino e Festo, offre un programma come sempre assai vario di proposte.
La rassegna si inaugura giovedì 9 giugno, alle ore 19.30, con la Via Crucis di Liszt, nei 200 anni dalla nascita del compositore ungherese, nella esecuzione dell’Ensemble Vocale di Napoli diretto da Antonio Spagnolo con Stefano Innamorati al pianoforte.
La figura di Franz Liszt viene spesso associata a quella del grande virtuoso, protagonista degli eventi mondani della sua epoca trascurando il fatto che la produzione musicale del compositore ungherese è sempre stata influenzata da elementi sacri.
Sono molte le sue composizioni ricche di suggestioni religiose; e questo aspetto della sua personalità e della sua produzione artistica, lo rende una figura unica nel panorama del romanticismo europeo.
Liszt compose la sua “Via Crucis” fra il 1878 e il 1879 a Roma, sull’onda della commossa suggestione provata partecipando al rito del Venerdì Santo in Colosseo, come egli stesso dichiara nella introduzione al brano.

La rassegna prosegue con una carrellata di autori antichi e moderni nel concerto del coro Mysterium Vocis, diretto da Rosario Totaro, con una partecipazione a sorpresa del neonato coro di voci bianche della Associazione Alessandro Scarlatti.
Tra medioevo e rinascimento il terzo, suggestivo concerto dell’Ensemble Esedra, diretto da Ferdinando de Martino ed infine un delicato omaggio al “Cantico dei cantici” offerto dalla tiorba di Pierluigi Ciapparelli e dalla voce di Valentina Varriale.

Il concerto è fuori abbonamento; i biglietti, del costo di 5 Euro, andranno in vendita un’ora prima dell’inizio del concerto presso la Chiesa dei Santi Marcellino e Festo

________________________________________________________________________________________

Programma

Franz Liszt (1811 – 1886): O Sacrum convivium in mi maggiore R515
Daniela del Monaco, mezzosoprano

Via Crucis R534
Stefano Innamorati, pianoforte
Giuseppe De Liso, baritono

Ensemble Vocale di Napoli
Antonio Spagnolo, direttore

Daniela del Monaco

Nata a Napoli, si è diplomata in canto con B. Nisticò, specializzandosi poi con W. Ferrari (Napoli), M.L.Cioni (Milano), M. King (Bruxelles); parallelamente ha compiuto gli studi universitari, laureandosi in Filosofia con una tesi in Storia della Musica. Come interprete di opere del ‘700, o in recital di musica da camera e Liederistica (in particolare con il pianista Marco Rapetti), ha cantato per la Fenice di Venezia, il Comunale di Treviso, il Semper Oper di Dresda, il Massimo di Palermo, il Teatro di Tirana, l’Accademia Chigiana di Siena, l’Associazione Scarlatti di Napoli, la Fondazione Gulbenkian di Lisbona, ed in Germania, Belgio, Francia, Svizzera, Brasile.
Dall’86 con l’ ensemble barocco “Cappella della Pietà dei Turchini” è stata ospite di Festival internazionali e di sedi prestigiose (Teatro S. Carlo di Napoli, Accademia di S. Cecilia di Roma, Konzerthaus di Vienna, Cité de la Musique di Parigi, ecc.).
Ha inciso CD per le etichette Symphonia, Virgin – Emi, Nuova Era, Opus 111.
Dal ’96 collabora con il chitarrista Antonio Grande ad un progetto sulla canzone napoletana: risultato di questo lavoro – e di numerosissimi concerti in Italia ed all’estero –è stato il CD “Napoli inCanto”, (Opus 111), più volte ristampato e premiato dalla rivista francese specializzata Diapason.
Dal 2005 ha cantato nella “Petite Messe solennelle” di G.Rossini con la concertazione e direzione di Michele Campanella in Sud America, Cina, Istanbul.
Canta in duo con l’organista Roberta Schmid.
E’ docente di Canto presso il Conservatorio “S.Pietro a Majella“ di Napoli.

Stefano Innamorati

Napoletano, ha intrapreso gli studi musicali sotto la guida di Raffaele Nastro, diplomandosi prima in Pianoforte e poi in Clavicembalo col massimo dei voti al Conservatorio di San Pietro a Majella, dove ha infine conseguito con il massimo dei voti e la lode il Diploma Accademico di II Livello in Discipline Musicali – Pianoforte sotto la guida di Massimo Bertucci.
Si è laureato in Lettere classiche con il massimo dei voti e la lode con una tesi in Storia della Musica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, dove ha conseguito anche la specializzazione all’insegnamento per l’indirizzo Musica e Spettacolo. Vincitore di importanti concorsi nazionali ed internazionali come solista ed in gruppo cameristico (“Sorrento” 1985, “Stresa” 1986”, “Capri” 1987, Vietri sul Mare – Costa Amalfitana 2000, “Riviera Etrusca” 2001, “Campi Flegrei 2001 ecc.), ha proseguito gli studi di perfezionamento pianistico con Carlo Bruno.
Ha seguito, inoltre, corsi di perfezionamento con Sergio Fiorentino, Jürg von Vintschger, Luigi Chiapperino ed ha preso parte a masterclasses di Aldo Ciccolini e Piero Rattalino.
Si è esibito in Italia e all’estero sia in qualità di solista che in formazioni cameristiche ed orchestrali. All’attività concertistica affianca quella di ricerca nel campo musicologico e storico-musicale.
Ha al suo attivo numerose conferenze-concerto, pubblicazioni e collaborazioni con vari enti ed associazioni (tra cui: Accademia Musicale Napoletana, Associazione Alessandro Scarlatti, Conservatorio San Pietro a Majella, Teatro di San Carlo, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro) e ha prestato servizio in qualità di docente di Storia e tecnologia degli strumenti nell’ambito del Biennio Specialistico presso il Conservatorio “C. Gesualdo da Venosa” di Potenza. Particolarmente significativa la collaborazione al volume NAPOLI 1799, a cura di R. De Simone.

Ensemble Vocale di Napoli

Costituitosi nel 1983 svolge una intensa attività concertistica frutto di una costante ricerca vocale ed esecutiva.
Alla letteratura musicale antica si affianca l’esplorazione di pagine significative tratte dal repertorio corale compreso tra l’età barocca ed il mondo contemporaneo.
L’Ensemble collabora con diverse formazioni strumentali per la realizzazione di opere del repertorio corale in stile concertato.Ha partecipato, riscuotendo indiscussi successi, ad importanti rassegne e concorsi nazionali ed internazionali come la Rassegna internazionale di Canto Corale di Alghero (primo premio nel 1991 e nel 1992).
Vincitore del XII Concorso nazionale Guido D’Arezzo (1995) l’Ensemble ha al suo attivo varie incisioni discografiche (FonitCetra, Fonè, Opus111, Niccolò) e prestigiose collaborazioni con il M° Roberto De Simone ed il M°Antonio Florio.
Ha pubblicato per la Niccolò una inedita raccolta di madrigali dal titolo “Spesso gli lego” e un disco di Balli e Villanelle di scuola Napoletana insieme all’ensemble strumentale “Il Labirinto”
E’stato diretto in importanti produzioni da S.Accardo ( “Così fan tutte” di W.A.Mozart) R.Clemencic (Mottetti di Pergolesi) , P.Maag (“Requiem” di Mozart-”Passione secondo Giovanni“di Bach) , M.Pradella (Gloria di Vivaldi) , V.Spivakov (Messa della Incoronazione di Mozart) .
Ha preso parte alle Stagioni concertistiche della Rai di Napoli (1987-1990-1991), della Associazione Alessandro Scarlatti (nel 1988 e dal 1996 al 2008 ),del Centro di Musica Antica della Pietà de turchini (2000-2001-2002) e dello Sferisterio di Macerata (1998).
Nel dicembre 1998,ha partecipato al Requiem di W. A. Mozart con l’orchestra “I cameristi del Teatro della Scala”con la direzione del M° Gaetano Cuccio.
Ha realizzato per il “Maggio dei Monumenti”, prestigiosa rassegna a cura del Comune di Napoli importanti produzioni negli anni 2000 – 2001 – 2002-2003-2004 tra cui lo “Stabat a 10 voci” per coro soli e basso continuo di Domenico Scarlatti e la “Messa di S.Cecilia” per soli, coro ed orchestra di Alessandro Scarlatti.
Nel Giugno 2003 è stato ospite delle celebrazioni nel Duomo di Milano,in occasione dei 600 anni della Cappella Musicale, eseguendo due concerti il “Miserere” di Leonardo Leo e la “Missa pro Defunctis” di Alessandro Scarlatti, e il secondo dedicato alla musica sacra di Poulenc e Britten.
E’ del luglio 2006 la partecipazione in Vaticano alla Celebrazione del 500° Anniversario della posa della prima pietra della Basilica di San Pietro con la prima esecuzione assoluta dell’ Oratorio per soli, coro e orchestra “ Petros eni” di Antonio Pappalardo nella Basilica di San Pietro, Città del Vaticano
Ha partecipato inoltre alla esecuzione della “Via Crucis” di F. Liszt nella primavera 2004 e a marzo 2011 a Siena per l’Accademia Chigiana con la direzione del M° Michele Campanella con il quale, nel maggio 2006, ha portato la “Petite Messe Solennelle” di G.Rossini a Pechino e Shangai in occasione dell’anno dell’ Italia in Cina,e nel 2007 a Perugia e nel 2008 a Siena per l’Accademia Chigiana.

Antonio Spagnolo

Diplomato in canto, ha compiuto gli studi di Composizione e Direzione Corale con il M° Enrico Buondonno. Ha partecipato ai Corsi di Direzione “R. Goitre” ed ai seminari di musica antica con il gruppo “Pro Cantione Antiqua di Londra”.
Ha fatto parte della commissione giudicatrice del Concorso Internazionale di Canto Corale di Alghero, essendo stato premiato nel 1991 con il Diapason d’argento.
Ha collaborato con il M° René Clemencic alla registrazione per Ricordi-Fonit Cetra dei “Tre Mottetti” di Pergolesi e dell’Oratorio ”La Passione” del Giordanello, per la Opus 111, con la direzione del M° Alessandro de Marchi, Ha diretto nel novembre 1998 e nel dicembre 2000 l’Orchestra Scarlatti di Napoli nella “Messa di S.Cecilia” per soli, coro ed orchestra di Alessandro Scarlatti.
Nel settembre 2009 è stato invitato a condurre l’atelier di Musica Veneziana, nelle “Settimane Internazionali di Musica Corale” di Europa Cantat.
E’alla guida dell’Ensemble dal 1984.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

7 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Concerti, Ensemble vocali, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , , , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: