MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Domenica 14 dicembre la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti ospita l’Europe Union Baroque Orchestra al Teatrino di Corte di Palazzo Reale

Logo Associazione Scarlatti 2014-2015
Domenica 14 dicembre, nel Teatrino di Corte di Palazzo Reale, alle ore 20.30, per il quarto concerto del ciclo di concerti dedicati alla musica composta per le corti europee nel’700 “Una balconata per la musica di corte”, in collaborazione con la Soprintendenza di Palazzo Reale, la Associazione Alessandro Scarlatti approfondisce il repertorio della musica di corte francese con il concerto dell’Europe Union Baroque Orchestra diretta da Lars Ulrik Mortensen.

Il pezzo più notevole di questo programma, se non dell’intero 18° secolo, è il particolarissimo brano “Les Elements” di Jean-Fery Rebel, a lungo leader dei 24 Violons du Roy, l’orchestra di Versailles che accompagnava Luigi XIII durante la giornata. “L’introduzione di questa sinfonia era naturale, era Caos stesso, questa confusione che regnava tra gli elementi prima l’istante in cui, soggetta alle leggi invariabili, hanno preso il loro posto prescritto nell’ordine della natura – ha scritto Rebel in una introduzione – Ho avuto il coraggio di unire la confusione degli elementi con confusione armonica. Ho cercato di far sentire tutti i suoni mescolati insieme, o meglio tutte le note dell’ottava insieme in un accordo.”
Di un periodo successivo, legata alla corte del Re Sole è la suite tratta da varie opere di Rameau in cui torna il tema della rappresentazione degli elementi della natura.

Ogni anno l’ Europe Union Baroque Orchestra invita 100 giovani musicisti provenienti da tutta Europa a prendere parte ad audizioni della durata di tre giorni.
I 25 candidati che vengono selezionati, normalmente provenienti da 13 o più paesi e di un’età media di 24 anni, trascorreranno sei mesi insieme, studiando e suonando attraverso tutta l’Europa al seguito dei maggiori specialisti della musica barocca, e trasmettendo al pubblico un contagioso ed immediato entusiasmo e tutta la freschezza tecnica dei migliori giovani strumentisti barocchi d’Europa.

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Giovani: 8 Euro
Last minute: 3 Euro (giovani al di sotto dei 25 anni, biglietti messi in vendita un’ora prima del concerto)

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it; info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

_________________________________________________________

Domenica 14 dicembre, ore 20.30 -Teatrino di Corte del Palazzo Reale di Napoli

European Union Baroque Orchestra
Lars Ulrik Mortensen, direttore e clavicembalo

Violini primi
Yotam Gaton (Ro)
Antonio De Sarlo (It)
Sarina Matt (Li)
Emma Lake (Uk)

Violini secondi
Jamiang Santi (It)
Alicja Sierpinska (Pl)
Saron Houben (Nl)
Nadine Henrichs (De)

Viole
Rafael Roth (De)
Andrea Angela Ravandoni (Se)

Violoncelli
Guillermo Turina Serrano (Es)
Nicola Paoli (It)
Contrabbasso
Lisa De Boos (Be)

Flauti
Emma Halnan (Uk)
Flavia Hirte (De)

Oboi
Jana Langenbruch (De)
Jan Hutek (Pl)

Fagotto
Andrew Burn (Uk)

Programma

La création du monde

Jean-Féry Rebel (1666-1747): Les éléments

Georges Muffat (1653-1704): Concerto grosso XII in sol maggiore “Propitia Sydera”

Jean-Féry Rebel: Les caractères de la danse

Jean-Philippe Rameau (1683-1764): La création du monde, suite di danze dalle opere “Zaïs”, “Les Boréades”,“Platée”

European Union Baroque Orchestra
Non ci sono altre orchestre come l’European Union Baroque Orchestra: l’EUBO si rinnova di consueto selezionando nuovi musicisti ad ogni anno e rendendo così unici i suoi progetti musicali.
Le performance dal vivo dell’EUBO godono di tutta la freschezza tecnica dei migliori giovani strumentisti barocchi d’Europa e trasmettono al pubblico un contagioso ed immediato entusiasmo.
I membri dell’EUBO arrivano da tutta Europa per vivere un’esperienza di lavoro che li mette a confronto con alcuni dei più importanti direttori della scena internazionale; per il 2014: Lars Ulrik Mortensen, Rachel Podger e Sergio Azzolini.
Le tournée dell’orchestra si svolgono in tutta l’Unione, dalle più celebrate sale da concerto alle pittoresche chiese di montagna e ai grandi festival internazionali di musica antica.
Nei punti cardine di questa esperienza musicale l’EUBO crea i suoi progetti in residenza: Echternach in Lussemburgo, Amilly in Francia, Kloster Michaelstein in Germania, Gent in Belgio, e Pavia con il Collegio Ghislieri in Italia.
L’attività dell’EUBO è sponsorizzata da “The Early Music Shop” e all’EUBO è stato affermato per sempre il titolo dell’Ambasciatore Culturale dell’Unione europea. Portabandiera dell’Europa, “l’EUBO è il simbolo perfetto della forza dell’integrazione: un sottile e potente strumento di armonizzazione tra i popoli e le nazioni” (Presidente José Manuel Barroso).

Lars Ulrik Mortensen
Inizia a studiare clavicembalo e basso figurato a Copenaghen alla Royal Danish Academy of Music, proseguendo poi a Londra con Trevor Pinnock.
Fa parte come clavicembalista degli ensemble di musica barocca London Baroque, dal 1988 al 1990, e Collegium Musicum 90, dal 1990 al 1993.
Dal 1991 al 1999 è direttore artistico dell’orchestra barocca Concerto Copenaghen, con cui lavora al Royal Opera di Copenaghen; dal 2004 è direttore artistico della European Union Baroque Orchestra
La sua carriera concertistica si divide tra l’attività di direttore d’orchestra, quella di clavicembalista solista e quella di musicista da camera insieme con altri artisti: con il violinista John Holloway e il violoncellista David Watkin ha costituito il Trio Veracini.
Accompagna frequentemente al clavicembalo il soprano Emma Kirkby, con la quale ha registrato alcune opere di Buxtehude, e il violoncellista Jaap ter Linden.
Le sue numerose registrazioni, alcune realizzate anche con The English Concert, sono dedicate in gran parte all’opera dei musicisti barocchi, da Bach a Buxtehude, da Vivaldi a Haydn, ed hanno ottenuto vari riconoscimenti internazionali.
È stato nominato “Musicista danese dell’anno” nel 2000, e ha ricevuto il premio francese Cannes Classique nel 2001 e il premio danese Musica nel 2002. L’incisione delle Variazioni Goldberg è stata premiata con il Diapason d’Or.
Nel 2007 ha ricevuto il premio Leonie Sonning’s Music Prize e il Danish Music Awards Classical “Orchestral CD of the year” per l’incisione dell’opera dei poco conosciuti compositori tedeschi Johan-Gottfried W. Palschau e Johann Abraham Peter Schulz.
Nel 2010 ottiene il Grammy Awards per il CD delle Cantate di Bach, con il mezzosoprano Anne Sofie von Otter.

______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

Annunci

11 dicembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Regioni | , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 10 dicembre la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti propone una serata mozartiana con il Quartetto Hugo Wolf nel Teatrino di Corte di Palazzo Reale

Logo Associazione Scarlatti 2014-2015
Mercoledì 10 dicembre, nel Teatrino di Corte di Palazzo Reale, alle ore 20.30, per il terzo concerto del ciclo di concerti dedicati alla musica composta per le corti europee nel’700 “Una balconata per la musica di corte” in collaborazione con la Soprintendenza di Palazzo Reale, la Associazione Alessandro Scarlatti affida al Quartetto Hugo Wolf di Vienna l’esecuzione dei celebri quartetti di Mozart composti per il Re di Prussia.
Il quartetto è stato scoperto e portato in Italia da Mario Brunello, che lo ha invitato nella sua rassegna Antiruggine per esibirsi al loro fianco

Wolfgang Amadeus Mozart scrisse fra il giugno 1789 e il giugno 1790 tre quartetti d’archi su commissione di Federico Guglielmo II di Prussia, che era un buon suonatore di violoncello.
La commissione era per sei quartetti per archi, ma il musicista ne portò a compimento soltanto tre, le cui partiture sono caratterizzate dal ruolo importante che in esse è attribuito alla parte del violoncello.
È stato ipotizzato che, ad un certo punto, Mozart si sia stancato di dover ottemperare alla condizione postagli dal sovrano, e che tale insofferenza sia stata un motivo per il quale l’ordinazione rimase parzialmente inevasa; ciò risulterebbe particolarmente evidente negli ultimi due tempi del quartetto K 590, nei quali il violoncello perde quasi per intero il suo ruolo predominante.

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Giovani: 8 Euro
Last minute: 3 Euro (giovani al di sotto dei 25 anni, biglietti messi in vendita un’ora prima del concerto)

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it; info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

_________________________________________________________

Mercoledì 10 dicembre, ore 20.30 -Teatrino di Corte del Palazzo Reale di Napoli

Programma

Quartetto Hugo Wolf
Sebastian Gürtler, violino
Régis Bringolf, violino
Thomas Selditz, viola
Florian Berner, violoncello

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)

I Quartetti per il re di Prussia

Quartetto in re maggiore K. 575
Quartetto in si bemolle maggiore K.589
Quartetto in fa maggiore K.590

Quartetto Hugo Wolf
Quartetto Hugo Wolf“Personalità forti che interagiscono fra di loro in un modo nient’affatto sentimentale, attento e cordiale nello stesso tempo, e che creano una spirale emotiva difficile da spiegare”.
Queste qualità, unite a una appassionata capacità espressiva e a una costante curiosità artistica, sono il segno distintivo di questo quartetto.
Da vent’anni è ai vertici della scena musicale cameristica internazionale ed entusiasma il pubblico.
La sua carriera ha preso avvio dopo un percorso formativo con i quartetti Alban Berg, Smetana, Amadeus, LaSalle e con Ferenc Rados.
Fondato a Vienna nel 1993 l’Hugo Wolf Quartett ha conseguito ben presto riconoscimenti quali il Premio Speciale della Filarmonica di Vienna e l’European Music Award per la musica da camera.
Nel 1995 ha vinto il Concorso Internazionale per Quartetti d’archi di Cremona e ha debuttato alla Konzerthaus di Vienna.
Nel 1998 è stato eletto “Rising Star” dal Musikverein e dal Konzerthaus di Vienna e da allora è di casa al Concertgebouw di Amsterdam, alla Wigmore Hall di Londra, al Lincoln Center, alla Carnegie Hall di New York, nella Filarmonica di Berlino, al Festival di musica da camera di Lockenhaus, al Festival di Colmar, a La folle journée de Nantes e alla Schubertiade di Schwarzenberg.
Numerosi i brani composti per l‘Hugo Wolf Quartett ed eseguiti per la prima volta dallo stesso Quartetto, come il quarto quartetto per archi di Friedrich Cerha, “Dichotomie“ di Johannes Maria Staud, i quartetti di Erich Urbanner, Dirk D´Ase e Otto M. Zykan, così come un quartetto e un ottetto del chitarrista jazz Wolfgang Muthspiel.
Le incisioni dei quartetti di Beethoven op. 18/4 e op. 132 e di quelli di Franz Schubert D 887 e D 87 hanno ottenuto entrambi il Premio Pasticcio della Radio austriaca.
Il Quartetto collabora strettamente con il leggendario trombettista jazz Kenny Wheeler e il pianista John Taylor con i quali ha inciso “Other People”.
Tra le registrazioni recenti un concerto live al Festival di Lockenhaus, l’integrale dei Quartetti di Hugo Wolf e l’Ottetto di Schubert.
Dal 2009 il Quartetto organizza una sua rassegna da camera alla Konzerthaus di Vienna, sostenuta dalla Fondazione Alban Berg.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

5 dicembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 3 dicembre la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti ospita il concerto di Enrico Baiano nel Teatrino di Corte di Palazzo Reale

Logo Associazione Scarlatti 2014-2015
Mercoledì 3 dicembre, nel Teatrino di Corte di Palazzo Reale, alle ore 20.30 per il secondo concerto del ciclo di concerti dedicati alla musica composta per le corti europee nel’700 “Una balconata per la musica di corte” in collaborazione con la Soprintendenza di Palazzo Reale, la Associazione Alessandro Scarlatti ospita una delle eccellenza napoletane, Enrico Baiano, per festeggiare i 300 anni dalla nascita di Carl Philipp Emanuel Bach.
Clavicembalista conosciuto ed apprezzato in tutta Europa, si presenta in questa occasione al fortepiano, ma affianca alla carriera di musicista anche quella di autore di studi specialistici: è infatti appena stato pubblicato un suo testo sulle Sonate di Domenico Scarlatti scritto a quattro mani con Marco Moiraghi.

Carl Philipp Emanuel Bach fu in vita assai più rinomato dell’illustre padre.
Il suo destino si sarebbe stranamente incrociato con quello di Telemann che fu suo padrino di battesimo: alla morte del più anziano compositore, fu proprio il figlioccio di un tempo a vincere il concorso per l’incarico di Generalmusikdirektor ad Amburgo.

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Giovani: 8 Euro
Last minute: 3 Euro (giovani al di sotto dei 25 anni, biglietti messi in vendita un’ora prima del concerto)

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it; info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

_________________________________________________________

Mercoledì 3 dicembre, ore 20.30 -Teatrino di Corte del Palazzo Reale di Napoli

Programma

Carl Philipp Emanuel Bach(1714 – 1788)
Sonate, Rondò e Fantasie

Sonata in la maggiore WQ 55:4
Rondò in la minore WQ 56:5
Sonata in mi minore WQ 59:1
Fantasia in do maggiore WQ 59:6
Sonata in re minore WQ 57:3
Rondò in re minore WQ 60:4
Sonata in fa maggiore WQ 56:4
Sonata in la minore WQ 49:1

Enrico Baiano
Enrico BaianoE’oggi considerato uno dei più completi ed interessanti interpreti sulla scena della musica antica.
Nel suo approccio interpretativo si combinano sapientemente rigore storico-stilistico, libertà espressiva e grande virtuosismo; una non comune capacità di sfruttare le risorse timbriche ed espressive del clavicembalo gli permette di realizzare crescendo, diminuendo, cantabilità ed effetti orchestrali che rendono ogni concerto un evento.
Nato a Napoli nel 1960, dopo essersi brillantemente diplomato in Pianoforte e Composizione presso il Conservatorio ‘S. Pietro a Majella’ di Napoli si è specializzato in clavicembalo, clavicordo e fortepiano con Emilia Fadini presso il Conservatorio ‘G. Verdi’ di Milano.
Ha registrato otto CD per l’etichetta ‘Symphonìa’, ora in corso di ripubblicazione per le etichette Pan Classic e Glossa, tutti accolti entusiasticamente dalla critica e più volte premiati; un altro CD dedicato alle Sonate di Scarlatti, recentemente pubblicato dall’etichetta Stradivarius, ha vinto il Premio Speciale della Critica Classica di “Musica & Dischi” come miglior album 2013 nella sezione “classica strumentale italiana”.
Ha preso parte a diverse trasmissioni televisive e radiofoniche italiane ed estere e a due film-documentario del regista Francesco Leprino: “Sul nome B.A.C.H.” e “Un gioco ardito” (su Domenico Scarlatti).
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Metodo per clavicembalo, edito da Ut Orpheus e tradotto in cinque lingue; Le Sonate di Domenico Scarlatti (in collaborazione con Marco Moiraghi), edito da LIM – Libreria Musicale Italiana; Il discorso musicale, in La narrazione al plurale (a cura di S. Messina), edito da Gaia.
Enrico Baiano tiene regolarmente corsi per la Fondazione Italiana per la Musica Antica (corsi internazionali di Urbino), per l’associazione L’Architasto di Roma e per la società di musica antica Origo et Practica di Tokyo.
E’ docente di clavicembalo, clavicordo e fortepiano presso il Conservatorio ‘Domenico Cimarosa’ di Avellino.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

2 dicembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: