MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Ai “Vespri d’organo” un interprete di altissimo livello

Foto Fulvio Calzolaio

Foto Fulvio Calzolaio

Il recente appuntamento con i “Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci e affidata alla direzione artistica del maestro Mauro Castaldo, ha ospitato Fabrizio Fancello, organista titolare della Cattedrale di San Lorenzo a Genova e docente di Organo e Canto Gregoriano al Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
Il musicista ha proposto un programma rivolto a brani di autori attivi in Germania e Francia, in un arco temporale compreso fra il Seicento ed i primi del Novecento, iniziando con il Praeludium in re maggiore BuxWV 139 di Dietrich Buxtehude (1637-1707) danese di nascita, che si stabilì in Germania dopo aver superato la trentina e fu il maggior compositore e organista della sua epoca, influenzando anche il giovane Bach.
E’ stata poi la volta di Johann Gottfried Walther (1684-1748), autore di numerose trascrizioni organistiche di celebri brani di musicisti dell’epoca, fra le quali il Concerto “del sigr. Vivaldi”, che aveva come riferimento il Concerto per violino in si minore RV 388 del compositore veneziano.
Il successivo Magnificat primi modi, del francese Jean-François Dandrieu (1682?-1740), metteva in evidenza un autore e apprezzato interprete che, dopo esser stato organista titolare in alcune importanti chiese di Parigi, ricoprì incarichi prestigiosi nell’ambito della Cappella Reale.
Dalla vasta produzione del sommo Johann Sebastian Bach (1685-1750), Fancello ha proposto i Preludi al corale luterano “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e BWV 661, tratti dai “Preludi corali di Lipsia”, scritti fra il 1740 ed il 1750.
Interamente francese la parte conclusiva del recital, prima con la Fantaisie n. 3 in do maggiore op. 157 di Camille Saint-Saëns (1835-1921), e poi con In ParadisumToccata in sol maggiore, appartenenti a due differenti raccolte di Théodore Dubois (1837-1924), musicista vincitore del Prix de Rome nel 1861, docente del Conservatorio di Parigi e autore di un “Trattato d’armonia teorica e pratica” utilizzato ancora oggi.
In complesso una panoramica molto interessante, esaltata dalla bravura di Fabrizio Fancello che si è dimostrato organista di elevatissimo spessore, ed ha avuto inoltre il merito di affiancare, ad autori celebri, compositori raramente ascoltati dalle nostre parti, che meriterebbero maggiore attenzione.
Pubblico abbastanza numeroso e attento, che ha gradito moltissimo il recital e si è prodotto in uno scrosciante applauso finale, degno coronamento di un’ottima serata di musica organistica.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

2 dicembre, 2014 Posted by | Campania, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 28 novembre 2014, concerto di Fabrizio Fancello per la rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”

logo-associazione-trabaci1

Venerdì 28 novembre 2014, alle ore 19.30, chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), nuovo appuntamento della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il Mauro Castaldo, gemellata con il St. Nikolaus Orgelfestival di Stuttgart (Germania), dedicata quest’anno alla memoria della contessa Milly Gardini.
Protagonista del concerto il maestro Fabrizio Fancello, organista titolare della cattedrale di San Lorenzo a Genova, che proporrà una panoramica compresa fra il Seicento ed i primi del Novecento, rivolta ad autori attivi in Germania e Francia.
In apertura verrà eseguito il Praeludium in re maggiore BuxWV 139 di Dietrich Buxtehude (1637-1707) danese di nascita, che si stabilì in Germania a trentun anni.
Considerato il maggior compositore e organista della sua epoca, ebbe una decisa influenza anche sulla produzione giovanile di Bach.
Il successivo Concerto “del sigr. Vivaldi” rientra nell’ambito delle numerose trascrizioni effettuate da Johann Gottfried Walther (1684-1748) su brani di musicisti all’epoca famosi.
Cugino di Bach, oltre ad essere compositore ed organista, Walther fu anche lessicografo, in quanto curò un dizionario in tedesco, dove inserì la spiegazione di alcune migliaia di vocaboli legati al settore musicale, abbinati alle biografia di molti autori.
Sarà poi la volta del Magnificat primi modi, appartenente ad una raccolta, pubblicata postuma, del francese Jean-François Dandrieu (1682?-1740), ai suoi tempi apprezzato interprete che, dopo esser stato organista titolare in alcune importanti chiese di Parigi, approdò alla Cappella Reale.
Non poteva mancare, in questo programma, Johann Sebastian Bach (1685-1750), presente con i Preludi al corale luterano “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e BWV 661, dai cosiddetti “Preludi corali di Lipsia”, scritti fra il 1740 ed il 1750.
Nella parte conclusiva del recital, incentrata sul repertorio francese, ascolteremo prima la Fantaisie n. 3 in do maggiore op. 157, dedicata nel 1919 da Camille Saint-Saëns (1835-1921) al re del Portogallo e poi In Paradisum e la Toccata in sol maggiore, appartenenti a due raccolte organistiche di Théodore Dubois (1837-1924), vincitore del Prix de Rome nel 1861, docente del Conservatorio di Parigi e autore di un “Trattato d’armonia teorica e pratica” ancora molto attuale.

L’ingresso è libero

Prossimi appuntamenti:

Lunedì 1 dicembre 2014, ore 19.30
Chiesa S. Maria della Rotonda, Napoli
XVII Concerto AVAS – Onlus
Leona Pelešková, soprano
Daniela del Monaco, contralto
Vincenzo Leurini, tromba
Roberta Schmid, organo
Mauro Castaldo, organo

Venerdì 19 dicembre 2014, ore 19.30
Chiesa dell’Immacolata al Vomero, Napoli
Coro Beata Virgo Maria
Rosa Montano, mezzosoprano
Egidio Mastrominico, violino
Elena Scala, direttore del coro
Mauro Castaldo, organo

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

_________________________________________________________

Programma

D. Buxtehude: Praeludium in Re BuxWV 139

J. G. Walther: Concerto “del sigr. Vivaldi”

J. F. Dandrieu: Magnificat primi modi

J. S. Bach: Corali “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e BWV 661

C. Saint-Saëns: Fantaisie n. 3 in do maggiore op. 157

T. Dubois
In paradisum
Toccata

Fabrizio Fancello
Fabrizio FancelloDopo aver compiuto gli studi di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, sotto la guida del M° Attilio Baronti, ha approfondito svariati aspetti della interpretazione organistica, frequentando, presso le principali Accademie musicali italiane ed estere, corsi di perfezionamento tenuti da docenti quali J. Langlais, L. F. Tagliavini, T. Koopmann, M.-C. Alain, L. Rogg, A. Isoir e G. Parodi.
Fin da giovane, affascinato dal canto gregoriano, ha avuto l’opportunità di approfondirne lo studio con Dom Eugène Cardine, considerato il fondatore della Semiologia gregoriana.
Ha svolto attività anche come direttore di coro seguendo corsi di perfezionamento tenuti da A. Zecchi e da D. Bartolucci, partecipando a rassegne, convegni regionali e nazionali ed al Concorso internazionale di Tours.
Dal 1990 Organista principale nella Cattedrale di San Lorenzo in Genova, nel 2005 è stato nominato Organista titolare.
E’ membro della Commissione Beni Culturali e della Commissione di Musica Sacra dell’Arcidiocesi di Genova.
Vincitore del Concorso a cattedre per i Conservatori di Musica, è docente di Organo e Canto Gregoriano al Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
Nel 2010, per le Edizioni Carrara, ha curato il volume ‘Luigi Porro – Opere sacre’, contenente una raccolta di musiche composte dal sacerdote genovese.
Svolge regolare attività concertistica in Italia e all’estero, sia come solista che in collaborazione con cori, cantanti e strumentisti riscuotendo consensi di critica e pubblico.

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

26 novembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Concerti, Ensemble vocali, Music, Musica, Musica classica, Napoli, Rassegne | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 13 gennaio inaugurazione della VI edizione dei “Vespri d’organo” con il concerto di Mauro Castaldo

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Venerdì 13 gennaio, alle ore 19.00, nella Chiesa di Santa Caterina a Chiaia, si terrà il primo appuntamento della VI edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci.
Il concerto inaugurale avrà come protagonista il maestro Mauro Castaldo, direttore artistico dell’Associazione, che proporrà un programma incentrato sui compositori francesi dell’Ottocento e del Novecento, preceduto dall’esecuzione di un suo brano intitolato Ouverture.
Sarà poi la volta del Corale in si minore, dai Tre corali per organo, scritti nel 1890 da César Franck (1822-1890), vero e proprio testamento spirituale dell’autore, di nascita belga, che fornì un fondamentale apporto alla scuola organistica transalpina.
Toccherà quindi a Elévation in la bemolle maggiore, op. 25 (dal libro VIII dei Pièces dans différents styles pour orgue) e Epithalame, op. 58 b 2 (da L’Organiste pratique), appartenenti alla vasta produzione di Alexandre Guilmant (1837-1911), organista della chiesa parigina della Santa Trinità per quasi trent’anni e noto per aver pubblicato le raccolte Archives des Maîtres de l’Orgue e l’École classique de l’Orgue.
Uno sguardo sul Novecento, con Plainte e Dialogue sur les mixtures, due dei quattro movimenti che costituiscono la Suite Brève, scritta nel 1947 da Jean Langlais (1907-1991), allievo di Dupré e Tournemire, ai quali seguiranno Recueillement in re bemolle maggiore e Offertoire in mi bemolle maggiore di Louis Raffy (1844-1910), noto soprattutto per i suoi libri teorico-pratici legati alla pratica organistica.
Il corposo recital si chiuderà con la Toccata in sol maggiore n. 3, dai Douze Pièces pour orgue ou piano-pédalier, di Théodore Dubois (1837-1924), vincitore del Prix de Rome nel 1861 e docente del Conservatorio di Parigi, dove ebbe fra i suoi allievi Paul Dukas e Florent Schmitt.

L’ingresso è libero

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

7 gennaio, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Associazione Trabaci, Concerti, Musica classica, Napoli, Organisti | , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 7 agosto il maestro Sergio Orabona apre la I Edizione dei “Vespri d’organo in costiera”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Domenica 7 agosto 2011, alle ore 20.30, nella Chiesa Madonna della Lobra di Massa Lubrense (NA), Sergio Orabona terrà il concerto inaugurale della I edizione della rassegna “Vespri d’organo in Costiera”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il maestro Mauro Castaldo. Coordinatrice e referente M° Olga Laudonia.

In programma musiche di Domenico Scarlatti, Petrali, Morandi, Capocci, Bossi, Dubois

L’ingresso è libero

Prossimi concerti

Giovedì 11 Agosto, ore 20.30
Olga Laudonia (organo)
Colomba Staiano (soprano)

Domenica 18 settembre, ore 20.30
Elisa Teglia (organo)

Mercoledì 21 settembre, ore 20.30
Classe di Organo del Conservatorio di Matera

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

Programma

Domenico Scarlatti (1685 – 1757)
Sonata K 287
Sonata K 288
Sonata K 328

Vincenzo Petrali (1830 – 1889): Versetto per il Gloria

Giovanni Morandi (1777 – 1856): Rondó con imitazione de’ Campanelli

Filippo Capocci (1840 – 1911): Andantino Pastorale

Marco Enrico Bossi (1861 – 1925): Ave Maria

Théodore Dubois (1837 – 1924): Toccata

Sergio Orabona
Sergio Orabona, nato nel 1978 a Napoli, figlio d’arte, intraprende gli studi musicali in giovanissima età.
Nel 1998 consegue il diploma di “Organo e Composizione Organistica” con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Vincenzo De Gregorio, e si perfeziona successivamente con Arturo Sacchetti, Daniel Roth, Harald Vogel, Ennio Cominetti, e all’Istituto Pontifico di Musica Sacra di Roma con Giancarlo Parodi. Ha inoltre conseguito i diplomi di “Pianoforte” e “Musica Corale e Direzione di Coro”.
Nel 1994 incide un compact disc edito dalla casa discografica “Terzo Millennio” e dedicato agli autori della scuola organistica napoletana sull’antico organo Thomas De Martino della Basilica di S. Restituta in Napoli.
Dal 1995 al 2001 è organista della Basilica Santuario della Madonna del Carmine in Napoli.
Ha tenuto numerosi concerti in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, USA, esibendosi per prestigiose organizzazioni tra cui Landsberger Orgelsommer, Festival Città di Ragusa, Estate Musicale Sorrentina, Pietà de’ Turchini, Teatro San Carlo, Cattedrale di San Gallo (Svizzera), Diessen OrgelMatinee, Rossini in Wildbad, OrgelMatinee um Zwolf (Ingolstadt), Internationale ZugerOrgelTage, Organ Manl (Francia), Orgue en Charente, Istituto Italiano di Cultura di Monaco, Euro Via Festival, Weggiser SonntagsKonzerte, EuroVia Festival Claudia Augusta, Duomo di Lindau, Ordre Constantinien de Saint-Georges nella Cattedrale del Principato di Monaco alla presenza del principe Ranieri.
Negli ultimi anni si è dedicato alla letteratura francese dal 1800 ad oggi, eseguendo l’opera omnia di Maurice Duruflé, e collaborando con The Choral Scholars nell’esecuzione di opere di Fauré e Duruflé. Nell’ottobre 2003 ha eseguito per Rai Uno il Requiem di Maurice Duruflè in diretta dalla Basilica di S. Chiara, Napoli.
Ha svolto servizio liturgico in occasione della S. Messa celebrata dal Cardinale Piacenza in diretta dalle Catacombe di San Gennaro su Rete 4 e, in Piazza del Plebiscito, in occasione dell’ultima visita pastorale di Papa Benedetto XVI su Rai Uno.
Ha inoltre effettuato registrazioni radiofoniche, tra cui l’esecuzione di brani inediti di Francesco Durante, Giovanni Furno e Carlo Cotumacci per la Radio Bavarese.
Ha pubblicato trascrizioni e volumi didattici per le Edizioni Setticlavio, ed é membro dell’Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

1 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione Trabaci, Musica classica, Organisti, Prima del concerto | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: