MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Rivolte ai giovani talenti le attività di dicembre della Fondazione Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Come da consolidata tradizione, la Fondazione Pietà de’ Turchini concentra nel mese di dicembre i più significativi appuntamenti con l’alta formazione musicale: gli spazi del Monastero di Santa Caterina da Siena saranno animati da giovani talenti provenienti da tutta Europa per partecipare alle attività didattiche e formative proposte dalla Fondazione.
Si comincia il 28 novembre con la Masterclass di canto barocco a cura della mezzosoprano Sara Mingardo fino al 2 dicembre, con concerto finale a Santa Caterina, giovedì 1 dicembre (ore 20.30).
Si prosegue poi con la VIII edizione del concorso di canto barocco “Francesco Provenzale”, dal 14 al 16 dicembre, che vedrà in giuria come special guest Christophe Rousset, impegnato negli stessi giorni per la direzione dell’orchestra del San Carlo, Vincenzo De Vivo appena designato direttore artistico dell’Accademia di arte lirica di Osimo, Oriol Perez direttore artistico del Festival di Torroella in Spagna, Stefano Demicheli fondatore dell’ensemble Dolce & Tempesta e con il quale il Centro di Musica Antica ha avviato una duratura collaborazione, Paologiovanni Maione, membro del comitato artistico e scientifico della Pietà de’ Turchini.
Anche i finalisti del concorso Provenzale regaleranno al pubblico napoletano una serata pubblica, in cui sarà possibile ascoltarli dal vivo, nel concerto di venerdì 16 dicembre, alle ore 20.30.
A conclusione delle iniziative didattiche, domenica 18 dicembre, alle ore 19.30, nella Chiesa di Santa Caterina da Siena si terrà l’appuntamento dal titolo “Divertimenti notturni” a cura di Maria Ercolano e Mauro Squillante, entrambi impegnati come docenti per i corsi di canto lirico e di mandolino.
Promettenti voci e strumentisti, dediti al repertorio barocco, ma non ancora noti al grande pubblico, si esibiranno in concerto.
Com’è prassi consolidata, le attività didattiche promosse dal Centro sono pensate in stretta continuità con la stagione concertistica.
Tutte le attività elencate ricevono il sostegno del MIBAC e della Regione Campania.

Per informazioni

Fondazione Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini
Chiesa di Santa Caterina da Siena 38
80132 Napoli
tel.: +39 081402395
e-mail: segreteria@turchini.it
sito web: www.turchini.it

Ufficio stampa
Fuani Marino
tel.: + 39 347 07 02350|
e-mail: ufficiostampa@turchini.it

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

28 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Canto, Centro di musica antica "Pietà dei turchini", Musica, Musica classica | , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 24 giugno 2011 la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia ospita “La musica per l’AIL”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

“La musica per l’AIL” ritorna a Venezia grazie al concerto benefico a favore dell’Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma, in occasione della giornata nazionale per la lotta contro le leucemie del 21 giugno.
Il concerto, organizzato dalla sezione provinciale AIL di Venezia in collaborazione con Zonta International e la partecipazione degli Amici della Musica di Mestre, e di alcuni privati, si terrà venerdì 24 giugno 2011, alle ore 21, anche quest’anno presso la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.
Protagonisti il contralto mestrino Sara Mingardo e il basso veneziano Lorenzo Regazzo, che per la seconda volta offrono gratuitamente la loro voce al fine di raccogliere fondi preziosi per l’AIL, associazione di volontariato, costituita più di 40 anni fa e sviluppatasi in tutte le province italiane.
L’incasso contribuirà a finanziare le molteplici attività dell’AIL a sostegno della ricerca contro le malattie ematologiche e dell’assistenza ai malati e le loro famiglie: l’acquisto di sussidi e strumentazioni mediche e di laboratorio, di pubblicazioni scientifiche, la costruzione e l’adattamento di reparti ospedalieri, l’erogazione di borse di studio per medici e ricercatori, la disponibilità di alloggi (Case AIL) per coloro che per mesi non possono allontanarsi dai centri di cura, i trasporti dei pazienti, l’assistenza domiciliare, il sostegno degli psicologi e le cure palliative.
L’obiettivo non è solo raccogliere fondi, ma sensibilizzare l’attenzione pubblica su queste difficili malattie e sul ruolo importante della famiglia nell’assistenza ai pazienti.
Concerto straordinario che vedrà protagoniste due delle voci più affermate e che meglio rappresentano la tradizione vocale italiana nel mondo (anche in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia) soprattutto per la musica antica, il ‘700 e il primo Ottocento; voci celebrate dalla critica e chiamate dai più importanti direttori, orchestre e festival, e che non è facile riunire per i continui impegni in Italia e all’estero.
Ad affiancarle l’orchestra su strumenti antichi Mondo Novo, diretta da Mirko Schipilliti, formazione nata anche per l’occasione grazie alla collaborazione con l’Orchestra Barocca di Venezia e con alcuni dei migliori specialisti nelle prassi esecutive.

L’originale programma coprirà un ampio arco storico dalla musica elisabettiana a Mozart: “Lachrimae antique” di John Dowland, capolavoro rinascimentale raramente proposto, introdurrà il Concerto Brandeburghese n.1 di J. S. Bach, cui seguiranno due gioielli che esaltano Venezia attraverso Vivaldi operista, l’aria per contralto e corno obbligato “Mentre dormi, Amor fomenti” da L’Olimpiade e il recitativo e aria per basso “Nel profondo, cieco mondo…Ah sleale, ah spergiura…Io ti getto elmo, ed usbergo”, scena della pazzia dall’opera L’Orlando Furioso, in prima esecuzione a Venezia nella versione originale con orchestra.
Capolavori dalle opere di Händel saranno l’aria per basso “Gelido in ogni vena”, dall’opera Siroe, che Regazzo aveva cantato nel Siroe diretto da Andrea Marcon nel 2001, e l’aria per contralto con oboe e fagotto, “Pietà tiranna” dall’opera Amadigi di Gaula, capolavori drammatici.
A chiudere la serata la Sinfonia n. 33 K 319 di Mozart, sinfonia giovanile del periodo salisburghese. Diapason rigorosamente a 415 Hz.
Fra le numerose orchestre su strumenti antichi, Mondo Novo nasce con l’intento di affrontare in Italia il repertorio dal periodo classico in poi, ancora poco eseguito rispetto agli altri paesi europei.
Il concerto sarà dedicato a Luigi Schipilliti, a due mesi dalla scomparsa, musicista autodidatta che suonò nei Summer Boys e nel 1968 incise l’apprezzato 45 giri per RCA coi singoli Sta notti chiara e Zingarella, partecipò nel 2001 al CD “Cinema in concerto” di Velut Luna per il Mattino di Padova, vinse nel 2010 il concorso di poesia dell’Amelia a Mestre con un testo scritto durante la malattia, e fu docente di scienze per quasi quarant’anni nelle scuole superiori di Mestre. Tutti i suoi studenti e colleghi sono invitati a partecipare.

Quanti volessero acquistare in anticipo i biglietti o sostenere l’evento potranno versare l’offerta sul c/c postale 13942305 o sul conto IBAN IT09Y0335901600100000008231 causale “concerto AIL 24 giugno”.

Ingresso
Intero: 25 Euro
Ridotto: 15 Euro.

Info: Tel.: 041 5207468 (martedì e giovedì dalle 10 alle 12);
Giovanni: 348 6600986;
Dino: 329 8820647.
Sito: www.ail.venezia.it

22 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Cantanti, Musica, Musica classica | , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: