MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino presenta la Festa della Musica 2016

Locandina Festa della Musica Conservatorio Avellino
Martedì 21 giugno il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino, per tutta la giornata offrirà un florilegio musicale che, dalla Messa di Gloria di Mascagni, con esecuzioni delle classi dei Maestri Varricchio, Turco e Agresti, passerà al Jazz della classe del M° Salvatore Santaniello e attraverserà la musica barocca col clavicembalo del M° Enrico Baiano e poi i quartetti per clarinetto delle classi dei maestri Crociano e Lippi fino alla musica per organo della classe del M° Muzzi.
La giornata si concluderà con una selezione di brani dall’Alcina di Händel alla Casina del Principe, alle ore 18.00 e con il concerto orchestrale della classe del M° Francesco Ivan Ciampa, alle 20.00 nel Cortile interno del Conservatorio.

La manifestazione del Cimarosa è tra quelle che il Mibact presenta per la Festa europea della Musica 2016 (http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1442142388.html)

Per info:
Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino
via Circumvallazione, 156
Ufficio Stampa
Eleonora Davide: (+39) 333.7179479

_________________________________________________________

Programma Festa della Musica 2016

Ore 10 – sala Mazzotta (aula 41)
Concerto degli allievi delle classi dei Maestri Varricchio, Turco, Agresti.
Brani scelti dalla “Messa di Gloria” di Pietro Mascagni per soli, coro e orchestra.

Ore 11 – atrio ex palestra
Concerto degli allievi del corso di Musica Jazz del M° Salvatore Santaniello
Gennaro Ferraro – tromba
Antonio Sorvillo – chitarra
Armando Arleo – basso
Luca Midaglia – batteria
Francesco Cirillo – sax

Ore 12 – aula 6
Concerto per clavicembalo del M° Enrico Baiano

Domenico Scarlatti (Napoli 1685 – Madrid 1757)
Sonata F 62 in re maggiore
Sonata F 10 in re minore

Johann Sebastian Bach (Eisenach 1685 – Lipsia 1750): Toccata in re maggiore

Domenico Scarlatti
Sonata F 91 in do maggiore
Sonata F 74 in do minore

Johann Sebastian Bach: Preludio e fuga in fa minore (n. 12 dal 2° Libro del Clavicembalo ben Temperato)

Domenico Scarlatti
Sonata F 460 in re minore
Sonata F 77 in re maggiore
Sonata F 78 in re maggiore

Ore 13 – sala Mazzotta (aula 41)
Concerto degli allievi delle classi di clarinetto dei Maestri Ciociano e Lippi
Quartetto di clarinetti
Musiche di E. Morricone, N. Piovani, J. Strauss. C. Debussy e C.M von Weber
Rosita Cammarano, Giusi Guerra. Daniele Albano. Francesco Abate

Ore 15 – atrio centrale
Concerto degli allievi della classe di chitarra del M° Matarazzo

Fabio Varchetta: di N.Paganini e F. Tárrega
Roberto de Marinis: musiche di N. Coste e M. Castelnuovo-Tedesco
Carmine Picariello: musiche di T. Takemitsu
Giacomo Monteleone musiche di G. Regondi
Duo Picariello-Monteleone musiche di F. Carulli

Ore 16 – aula 14
Concerto d’organo degli allievi della classe del M° Muzzi
Musiche di J. S. Bach e F. Mendelssohn
Alessandro Aquino, Nicola Salvati

Ore 17 – atrio palestra
Concerto degli allievi del corso di Musica Jazz del M° Salvatore Santaniello
Daniela De Mattia, voce
Mario Verdini, basso
Pasquale Romano, chitarra
Michele Caccavale, chitarra
Carmine Luciano, batteria

Ore 18 – Casina del Principe
Concerto del Laboratorio di Musica antica
Alcina, selezione dal dramma per musica in 3 atti di Georg Friedrich Händel

Personaggi e interpreti
Alcina – soprano Carmen Osato
Morgana – soprano Mariagioconda Santaniello
Ruggiero – soprano Gisel Lanzillo
Bradamante – contralto Maria Gesualdi
Oronte – tenore Alessandro Caro
Oberto – soprano Antonella Firinu
Voce narrante Maria Scognamiglio
Direttore: Pierfrancesco Borrelli
Regia: Giuseppe Sollazzo
Direttore di Scena: Maria Scognamiglio
Ensemble strumentale del laboratorio di Musica Antica del Conservatorio “D. Cimarosa” a cura dei maestri Enrico Baiano, Pierfrancesco Borrelli, Vincenzo Corrado e Rosario Totaro
Antonella Nappi, Cristina Italia Ambrosone, Federica Basile (violini I)
Vincenzo Corrado, Ilaria Venuto, Francesco Apostolico (violini II)
Nikolas Altieri, viola
Serena Giordano, Francesca Montella, violoncelli
Fabio Cozzolino, contrabbasso
Serena D’Ambrosio, Isabella Maurizio, Adriana Petillo, clavicembali
Maestri di sala e di palcoscenico: Antonella Cammarota, Rosalba Pinto, Wang Shichen

Ore 20 – cortile interno del Conservatorio
Concerto della classe di esercitazione orchestrale del M° Francesco Ivan Ciampa
Direttore Giovanni Marco Di Lena

Ludwig van Beethoven: Sinfonia n. 5 in do minore op.67 (Allegro con brio)

Maurice Ravel: Bolero
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

Annunci

17 giugno, 2016 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Regioni | , , , | Lascia un commento

Venerdì 21 novembre alla Casina del Principe di Avellino “Napolinjazz” con Marina Bruno, Salvatore Santaniello, Giuseppe Di Capua, Francesco Angiuli e Gianfranco Manna

napolinjazz
Uno spettacolo nuovo dedicato a una città senza tempo alla Casina del Principe di Avellino, venerdì 21 novembre, alle ore 20.
Napolinjazz il titolo della serata, perché sarà proprio il jazz la chiave di lettura di un universo musicale conosciuto e cantato in tutto il mondo.
Le più belle canzoni di Napoli saranno interpretate da Marina Bruno, una cantante dalla vocalità solare.
La affiancheranno quattro musicisti, docenti e laureati del corso di jazz del Conservatorio “Domenico Cimarosa”, con i quali rivisiterà i grandi capolavori della musica partenopea in chiave jazz.
Le splendide melodie dei classici napoletani si prestano magnificamente ad una rilettura elegante e sofisticata, tipica del mondo jazzistico, generando nuovi capolavori, elevati al livello di “standards” internazionali.

Tra le songs in programma “Voce ‘e notte”, “Maruzzella”, “Rumba degli scugnizzi”, “I’ te vurria vasà”, “Passione”, “Funiculì funiculà”, spesso pesantemente “virate” ed ibridate con altri famosi standards strumentali, quasi con l’intento di eliminare la scontata oleografia con la quale tocca confrontarsi ogni volta che si interpretano brani così noti.

Un concerto che esplora nuove strade e non cerca facili consensi, ma prova a creare atmosfere intense, da vero jazz club.
Autori delle elaborazioni musicali il M° Giuseppe Di Capua ed il M° Salvatore Santaniello, docente e capo del dipartimento di jazz del Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino.
Sulla scena Marina Bruno (voce); Salvatore Santaniello (sax); Giuseppe Di Capua (pianoforte); Francesco Angiuli (contrabbasso) e Gianfranco Manna (batteria).

Non dimentichiamo, però, che si avvicina il grande evento che vedrà esibirsi sabato 22, alle 19.30 in un concerto straordinario la cantante Carmen Giannattasio, insieme all’Orchestra del Conservatorio Cimarosa diretta da Carmine Santaniello, proprio dal palco dell’Auditorium dell’Istituto Musicale per celebrare l’apertura dell’anno accademico 2014/2015.

Comunicato a cura dell’Ufficio Stampa del Conservatorio di Avellino

______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

17 novembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Jazz, Musica | , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 5 settembre l’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Avellino apre la rassegna “Eventi in Abbazia”

Orchestra Conservatorio Avellino
Questa estate i ragazzi del Conservatorio di Avellino hanno continuato a nutrirsi di musica e lo hanno fatto portando sul territorio alcuni assaggi del patrimonio di conoscenze artistiche acquisite grazie al lavoro dei docenti e alla loro passione, che non si ferma mai.
Abbiamo, in particolare, seguito i giovani jazzisti guidati della classe di Pino Jodice, Giuseppe Di Capua e Salvatore Santaniello, che prima a Musica nel Parco, in seconda serata, e poi in apertura di manifestazione al Fiano Music Festival, per annunciare l’entrata in scena di Anthony Strong, con il suo quintetto, considerato come la prossima superstar jazz dalla scena britannica, hanno strappato meritati applausi, catturando l’attenzione degli addetti ai lavori.
Così i “Cimarosa Young Jazz Players”: Davide Cerreta-Voice/Bruno Fontana-Piano/Piergiorgio Farese-Guitar/Giovanni Di Benedetto-Drums/Ciro Di Lorenzo-Bass, torneranno in Conservatorio per la ripresa delle lezioni carichi e più ricchi di esperienza.
La vitalità del Cimarosa, che offre numerose occasioni al pubblico cittadino di avvicinarsi al luogo dove nasce la musica, in questo modo diviene concreta occasione per i giovani, avvicinandoli, da una parte al lato pratico della professione che andranno ad intraprendere una volta diplomati, dall’altra alla conoscenza delle esigenze musicali e artistiche del territorio in cui operano.
E’ in quest’ottica che il direttore Carmine Santaniello sta favorendo le iniziative dei docenti che si impegnano per mettere a disposizione della collettività sia la loro professionalità in campo artistico, sia la loro capacità di educare all’ascolto della buona musica.
E, sulla scia di un’estate musicalmente fruttuosa, un’altra occasione vede coinvolto il Conservatorio Cimarosa, in una cornice di assoluto prestigio.
Giovedì 5 settembre, alle ore 19.00, per l’apertura di Eventi in Abbazia, l’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Avellino, diretta da Antonio Sinagra, eseguirà brani di Britten, Farkas, Fauré e Bartok, nel Chiostro di Loreto.
L’orchestra, nata un anno fa da un’idea del Maestro Antonio Sinagra, trovò subito la piena adesione dei maestri Patrizia Maggio, Pietro Calzolari e Simone Basso.
Puntando tutto sui più giovani e sull’impegno di professionisti di prestigio, oggi l’idea si è trasformata in realtà e il gruppo sta diventando un vanto per il Conservatorio, avendo riscosso anche l’apprezzamento dei docenti dell’Università del Missouri, che hanno stretto con l’Istituto avellinese un’intesa artistica e didattica proprio quest’anno.
Tra i vari concerti eseguiti in questo intensissimo periodo artistico, quello per il FAI, eseguito per i soci del Fondo all’interno dell’Abbazia lo scorso giugno.
Ma la giovane orchestra oltrepasserà i confini nazionali il prossimo novembre per esibirsi a Malaga nell’ambito del Programma Erasmus.

Per info
Ufficio Stampa
3935837525

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

4 settembre, 2013 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica classica, Regioni | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 6 luglio al Conservatorio di Avellino serata di chiusura del Festival “Contaminazioni Jazz” con Giancarlo Schiaffini e la Cimarosa Jazz Orchestra

OLYMPUS DIGITAL CAMERADopo tre appuntamenti con la musica, che hanno coinvolto il pubblico nel travolgente ritmo del jazz, grande è l’attesa per la serata di chiusura del Festival Contaminazioni Jazz al Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino.
Stasera, 6 luglio, alle 19.30 chiude in bellezza la rassegna che ha offerto uno sguardo sul panorama jazzistico internazionale, ricostruendo la storia di un genere musicale particolare anche attraverso momenti di confronto con i protagonisti della scena.
Dopo un seminario sul tema “L’improvvisazione non si improvvisa” tenuto da Giancarlo Schiaffini dalle 15.00 alle 18.00, per l’ultima serata, dedicata interamente all’improvvisazione, anima di questo genere musicale, a partire dalle 19.30 ciascun allievo del corso di composizione Jazz sarà chiamato a dirigere la Cimarosa Jazz Orchestra in una propria composizione, perché, novità assoluta nella storia del mondo accademico, per volontà del rettore del Conservatorio Carmine Santaniello, la serata conclusiva del Festival Contaminazioni Jazz sarà seduta di laurea per gli allievi di II livello del corso di Jazz.
La direzione e la presentazione del brano composto sarà, infatti, la prova finale del percorso accademico e, alla fine della serata, saranno fatte le proclamazioni di laurea davanti alla platea di spettatori giunti per seguire il Festival.
Il momento di spettacolo diventa, in questo modo, occasione per presentare le attività didattiche dell’Istituto di Alta Formazione e avvicina la città alla realtà viva e pulsante del luogo dove la musica nasce.
Lo spettacolo, però, continua con la CJOrchestra, diretta e arrangiata da Pino Jodice, che eseguirà brani di Davis e Evans.
E il Festival Contaminazioni Jazz vedrà sul palco dell’Auditorium Vitale un ospite di rilievo, Giancarlo Schiaffini, una cinquantennale pregevole esperienza nel Jazz come compositore, trombonista e tubista, entrato tra le voci della Biographical Encyclopedia of Jazz e nell’Enciclopedia della Musica Utet/Garzanti.
I jazzisti, allievi del Conservatorio che si esibiranno sono: Ciro Boccia, Carmine Finelli, Diego Ianaccone, Carlo Di Nolfi, mentre l’Orchestra è formata da: Nicola Coppola, Nando Martella, Lorenzo Federici, Pino Melfi, Raffaele Carotenuto, Mario Tammaro,Vincenzo Orilio, Rocco Tisi, Vincenzo Saetta, Roberta Chiocca, Bruno Soscia, Domenico Vellucci, Salvatore Santaniello, Giuliana Soscia, Pino Jodice, Giani Di Crescenzo, Gabriele Grifa, Francesco Angiuli, Marco De Tilla, Lorenzo Petruzziello.

Per info:
Ufficio Stampa
3935837525

________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

6 luglio, 2013 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Jazz, Musica, Regioni | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dal 2 al 6 luglio una settimana ricca di musica al Conservatorio di Avellino con la chiusura di “All’ombra del Castello” e la rassegna “Contaminazioni Jazz”

Layout 1Dopo aver incontrato l’Orchestra di Fiati del Conservatorio, la fisarmonica di Giuliana Soscia e la voce di Marina Bruno nello spettacolo “Le Due Americhe” e l’Euphonium Quartet e la Brass Band del Conservatorio Cimarosa, l’ultima serata di “All’ombra del Castello”, martedì 2 luglio, sarà dedicata interamente a Verdi in occasione del bicentenario della nascita, con lo spettacolo VERDI S’AMUSE! diretto da Massimo Testa, per la regia di Giuseppe Sollazzo.
Fantasia musicale di una sera d’estate per presentare scene tratte dalle più importanti opere del repertorio verdiano con i solisti e il coro del laboratorio lirico, nato da un progetto del Conservatorio, che ha visto la collaborazione delle classi di Canto, di Arte Scenica, Accompagnamento pianistico, Esercitazioni Corali, Esercitazioni Orchestrali, Letteratura Italiana, M° Sostituto e Korrepetitor.

Conclusa la rassegna musicale, dal 3 al 6 luglio, alle 19.30, avrà luogo, presso il Conservatorio di Avellino, il Festival Contaminazioni Jazz giunto alla sua seconda edizione.
La kermesse mostrerà in quattro serate l’effetto della fusione di più generi musicali con il Jazz, appunto, sottolineando quella contaminazione originata dalla comunicazione tra sensibilità diverse che si verifica anche attraverso i secoli.
Come spiega Pino Jodice nella presentazione della manifestazione: “Un incontro musicale tra popoli, tra culture, è, quindi, un modo per creare una grande opportunità di scambio, di crescita e di diffusione delle proprie identità culturali che va affrontato nell’ottica del superamento e dell’integrazione delle “barriere delle frontiere” culturali, per dar vita ad un percorso comune. Un viaggio artistico e, dunque, spirituale, colmo di sorprese, le cui coordinate creativo- espressive navigano tra globalità, storicità, contemporaneità, multiculturalità, multimedialità, per una più intensa, cosciente e vibrante umanità”.

Ospiti di livello internazionale per un’occasione davvero speciale da Giancarlo Schiaffini, una cinquantennale pregevole esperienza nel Jazz come compositore, trombonista e tubista, entrato tra le voci della Biographical Encyclopedia of Jazz e nell’Enciclopedia della Musica Utet/Garzanti, a Giuliana Soscia, compositrice e fisarmonicista, insignita fra l’altro del XXXV Premio Personalità Europea in Campidoglio, a Rocco Zifarelli, chitarrista jazz membro della Orchestra di Santa Cecilia a Roma e collaboratore di Ennio Morricone, a Emanuele Smimmo, batterista jazz, che ha collaborato con una moltitudine di artisti di fama internazionale, a Francesco Nastro, pianista e docente presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.
Padroni di casa, insieme a Pino Jodice, pianista e docente di Composizione Jazz al Conservatorio Cimarosa di Avellino e vincitore di prestigiosi premi in Italia e all’estero, Giuseppe Di Capua, pianista e docente di Teoria, Ritmica e Percezione e di diverse altre materie tra cui Acustica e psicoacustica e Pratica della notazione antica e contemporanea e Salvatore Santaniello, sassofonista e docente di Musica Jazz.
Tutte personalità di spicco nel panorama jazzistico internazionale.
La prima serata, mercoledì 3 luglio, alle 19.30, presenterà l’incontro tra il Rock e il Jazz, con l’esecuzione di brani di Hancock, Adderley, Pastorius, Metheny, Shorter e Scofield proposta dagli allievi della classe di Jazz del Conservatorio e con il concerto “Il Rock incontra il Jazz” eseguito da Rocco Zifarelli (chitarra elettrica), Antonio De Luise (basso elettrico) e Lorenzo Petruzziello (batteria).
Giovedì 4 luglio, alle 19.30, a incontrare il Jazz sarà la Musica Classica, con l’esecuzione di brani di Bach, Carmen-Rachmaninoff, Berlin, Gershwin, Fauré, Debussy da parte degli allievi della classe di Jazz e con il concerto “Two Piano- Improvvisando su Bach, Brahms e Liszt” eseguito da Giuseppe Di Capua e Francesco Nastro.
Venerdì 5 luglio, alle 19.30, sarà l’America Latina a incontrare il Jazz.
Gli allievi della classe di Jazz, per questa serata, eseguiranno brani di Henderson, Jobim, Hubbard, Gismonti, Pascoal, Corea.
Seguirà il Concerto “Il Tango da Napoli a Buenos Aires” eseguito da Giuliana Soscia e Pino Jodice Quartet con Francesco Angiuli al contrabbasso e Emanuele Smimmo alla batteria.
Sabato 6 luglio, alle 19.30, per finire, ciascun allievo del corso di composizione Jazz sarà chiamato a dirigere la Cimarosa Jazz Orchestra in una propria composizione; mentre la CJOrchestra, diretta e arrangiata da Pino Jodice, eseguirà brani di Davis e Evans.
Special Guest della serata Giancarlo Schiaffini.

Alle serate del festival saranno affiancate giornate di studio con il seminario di Chitarra Jazz moderna di Rocco Zifarelli, il 3 luglio, dalle 11.00 alle 14.00; il seminario di Batteria Latin-Jazz di Emanuele Smimmo, il 4 luglio dalle 11.00 alle 14.00 e il seminario “L’improvvisazione non si improvvisa” di Giancarlo Schiaffini, dalle 15.00 alle 18.00.

Per info
Ufficio Stampa
3935837525

________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

1 luglio, 2013 Posted by | Agenda Eventi, All'ombra del castello, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Giuseppe Verdi, Italia, Jazz, Musica, Musica da camera, Musica Lirica, Pianisti, Regioni | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: