MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Null e Birth of the Phoenix, la Vertigo Dance Company dà il via al Focus di Danza Israeliana martedì 19 giugno

Foto Gadi Dagon

Martedì 19 giugno ore 20 va in scena al Teatro San Ferdinando, nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia, il primo spettacolo del Focus di danza israeliana: Null con la celebre compagnia Vertigo Dance Company, coreografia di Noa Wertheim.
Una performance che si contraddistingue per la rarefatta sensualità e la profonda spiritualità: la sensazione è che si stia assistendo a una sorta di misterioso rituale in un contesto contemporaneo.
Noa Wertheim ha creato questa coreografia grazie alla collaborazione del musicista Ran Begano, del light designer Danny Fishof e del costumista e scenografo Rakefet Levi.
Lo spazio del palcoscenico è delimitato da pareti semitrasparenti su cui sono posti tre lavabi bianchi dotati di acqua corrente.
I danzatori sono vestiti di nero e alcuni indossano una lunga gonna di tulle, mentre le danzatrici portano un abito di batista che si staglia sul fondale illuminato. La serenità della composizione e l’intensità delle sequenze al rallentatore suggeriscono immagini rituali e sottotesti teatrali che sono il vero marchio di fabbrica della Wertheim.
Dopo Null, la Vertigo Dance Company presenterà giovedì 21 giugno, alle ore 19.30 al Parco Archeologico di Pausilypon, Birth of the Phoenix, coreografia che porta sempre la firma di Noa Wertheim.
_________________________________

Spettacoli

19 giugno ore 20.00
20 giugno ore 19.30
Teatro San Ferdinando

Locandina Null

Coreografia
Noa Wertheim
Danzatori
Eyal Vizner
Ruth Valensi
Rina Wertheim
Yael Cibulski
Sian Olles
Tomer Navot
Micah Amos
Nitsan Margaliot
Hen Ezrihen

Coreografo assistente
Rina Wertheim Koren

Musica
Ran Bagno

Montaggio audio
Stefan Ferry

Disegno luci
Dani Fishof – Magenta

Scene e costumi
Rakefet Levy – School of Theatrical Design

Assistente scene e costumi
Leeat Ramon
Graphic Designer
Dorit Talpaz
Fotografo
Gadi Dagon

Operatore
Elad Debi

Montaggio video
Gal Katzir

produzione
vertigo dance company

La performance è stata realizzata grazie al generoso contributo di
Reine Kleidman della Jerusalem Foundation

Napoli Teatro Festival Italia
www.napoliteatrofestival.it
info@napoliteatrofestival.it

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
t. +39 081 19560383

Raffaella Tramontano: +39 392 8860966

Viola Tizzano: +39 339 8146592

Ivan Morvillo: +39 393 9687733

Valeria Prestisimone: +39 339 2082696

Valentina Orellana: +39 366 6210582

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci

18 giugno, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Danza | , , , , | Lascia un commento

Da venerdì 8 giugno “Museo delle utopie” nella Grotta di Seiano nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia

Foto Fabio Donato

Venerdì 8 giugno, alle ore 18.30, il Napoli Teatro Festival Italia, inaugura con Museo delle utopie il Parco Archeologico di Pausilypon, luogo simbolo della manifestazione di quest’anno.
Uno spettacolo itinerante che si svolge nella monumentale grotta di Seiano, una grotta lunga 700 metri, un luogo dal passato affascinante e dalla bellezza paesaggistica sconvolgente che diventerà la scenografia naturale al testo di Pietro Favari la cui messa in scena è firmata da Giuseppe Sollazzo.
La drammaturgia parte da una domanda: apocalisse o utopia?
Mentre la politica sembra in ostaggio delle speculazioni finanziarie e le ideologie roba d’antiquariato, Favari ritiene interessante rivisitare e incontrare le “utopie” filosofiche di Platone, le “utopie” rinascimentali che volevano che i cittadini fossero tutti uguali e le “utopie” libertarie e libertine concepite nel secolo dei lumi e che precedono quelle social umanitarie pensate nell’Ottocento.
E infine le contro utopie novecentesche, il sogno di una società perfetta trasformato in un incubo.
Ogni utopia è composta da un breve monologo interpretato da un attore in costume, e sarà ospitata in un diverso luogo della grotta dove saranno gli spettatori a decidere il percorso scegliendo liberamente secondo la propria curiosità.
Tra le tredici “utopie” che si affronteranno: “Le donne al parlamento” di Aristofane, “Utopia” di Tommaso Moro, il “Mito della caverna” da “La Repubblica” di Platone, “Francesi ancora uno sforzo” del marchese de Sade, “Eufonia” di Hector Berlioz, “Il diritto della pigrizia” di Paul Lafargue, e per ultima “1984”, di George Orwell.
A fare da guida a questa sorta di percorso temporale tra le utopie un conduttore d’eccezione: Karl Marx, scelto perché critico nei confronti degli utopisti, che introdurrà gli spettatori alle diverse stazioni fornendo notizie sulle utopie e sui loro autori.

REPLICHE
8, 9 giugno – ore 18.30, 19.00
12, 13, 17, 18 giugno – ore 17.15, 17.45

LOCANDINA

Museo delle Utopie
di Pietro Favari
adattamento, installazioni e
regia di Giuseppe Sollazzo
Con gli utopisti
MARX I Paolo Panaro
MARX II MASSIMILIANO ROSSI
MAO li yangPRASSAGORA
Caterina Pontrandolfo
TOMMASO MORO Gabriele Saurio
HECTOR BERLIOZ MARIO SANTELLA
MAMMA BERLIOZ Filomena Diodati
PAUL LAFARGUE VINCENZO MUSICO’
LAURA MARX CLAUDIA LIMATOLA
PROSTITUTA CANTANTE Olga Cafiero
PROSTITUTA DANZATRI CE
Roberta Cacace
PROSTITUTA BOLOGNESE Clio Abate
MARINETTI Antonio Taiuti
GULLIVER Eddie Roberts
PRIORA Manuela Morosini
GRANDE FRATELLO Giuliano Ferrara
(in video)
E inoltre
UN POLITICO Michele Romeo di Tuosto
MOGLIE POLITICO
Margherita Romeo
MARINETTI II/MILitare I
Giovanni Quaranta
MILITARE II Nicola Pagano
INFERMIERE I Pasquale Catalano
INFERMIERE II Mario Pellone
Installazioni
Fahrenheit 2012, Happy Hour sulla Luna, Migliora te stesso per migliorare il mondo, Con la prossima bomba intelligente comprero’ un trenino elettrico, Tunnel degli ebrei, Anche il mio nemico contribuisce alla mia felicita’
Video tratti da
Alphaville di Jean-Luc Godard
In cerca della poesia di Giuseppe Bertolucci
Naqoy qatsi di Godfrey Reggio
1984 di Michael Redford
Totò principe di Danimarca di Leo de Berardinis
Papageno di Lotte Reiniger
Disegno luci
Guido Levi
Montaggio video
Giuseppe De Vita
Costumi
Concetta Nappi
Sartoria
Lorenzo Zambrano
Parrucche
Mario Audello
calzature c.t.c.
Responsabili allestimenti
Teresa Cibelli, Antonio Gatto
Direttori di scena
Ermanno Pischedda,
Margaret Radi
Scenografia/attrezzeria realizzate
da Ufficio tecnico del
Napoli Teatro Festival Italia
In collaborazione con
Corto circuito scenografie
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
Si ringrazia
Giuliano Ferrara, Gianluca Rame, Nuala Oliveira, Teatro Spazio Uno, Flavia francioso,
Anna Ciotti, Giuseppe Soria, Adelaide D’Afiero, Lucia Imperato, l’Associazione Il Canto Di Virgilio, Rachele Cimmino, Luciana Florio, Giuseppe Rocca, Pippo Cangiano, Antonella Morea, Patrizia Spinosi, Pina Giarmanà, Claudio Cuomo, Francesco Squeglia

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
t. +39 081 19560383

Raffaella Tramontano: +39 392 8860966

Viola Tizzano: +39 339 8146592

Ivan Morvillo: +39 393 9687733

Valeria Prestisimone: +39 339 2082696

Melina Chiapparino: +39 389 4353167

Valentina Orellana: +39 366 6210582

__________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

7 giugno, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Napoli, Teatro | , , , , | Lascia un commento

Istruzioni per l’uso del Napoli Teatro Festival Italia

A ventiquattro ore dall’inizio ufficiale della quinta edizione del Napoli Teatro Festival Italia Luca De Fusco, direttore artistico e Ugo Gregoretti drammaturgo e critico teatrale hanno incontrano il pubblico alla Feltrinelli per fornire le istruzioni per l’uso del festival e per presentare il numero speciale del quindicinale “InChiostro”, per l’occasione diretto da Gregoretti.
Anche il Napoli Teatro Festival Italia ha le sue modalità di utilizzo e quest’anno si prospettano interessanti perché il cuore dell’edizione 2012 è il Parco Archeologico di Pausilypon, uno dei siti più suggestivi della città, che per l’occasione si trasforma in un grande teatro a cielo aperto: un tunnel con videoproiezioni, performance e tre aree di spettacolo affacciate direttamente sulla baia di Trentaremi.
Qui si terranno sette spettacoli, ventidue rappresentazioni tra danza, performance itineranti, teatro e letture.
Un luogo ideale per trascorrere un’intera serata all’insegna del teatro.
Per accedere all’area del Parco bisogna percorrere la Grotta di Seiano, un tunnel lungo circa 700 metri, all’intero del Parco è prevista un’area di ristoro aperta fino al termine di tutti gli spettacoli.
Per tutti gli spettatori è possibile fruire di un servizio bus che parte un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo da Piazza Trieste e Trento (lato Biblioteca Nazionale), e riparte dal Parco alla fine di ogni spettacolo.
Per chi viene in auto, il collegamento è garantito da una navetta a ciclo continuo che parte da Via Coroglio 57, davanti a Città della Scienza.

Non solo festival ma anche Dopofestival dove ambiente informale, programmazione musicale e originali proposte gastronomiche saranno gli ingredienti principali.
Al centro della città, tra la piscina, la terrazza e le sale dell’Hotel Royal Continental, gli artisti e il pubblico potranno cenare, sorseggiare un cocktail o ballare.
Slivovitz, Giovanni Block, H.E.R., Gentlemen’s Agreement, Posteggiatori Tristi, Riccardo Ceres e molti altri, animeranno il post serata del giugno teatrale napoletano.
Tutte le sere davanti al Royal, a un passo dal mare, dalle ore 18.30 alle 22 ci sarà un bar aperto a tutti. Per il pubblico diverse poi le opzioni disponibili per cenare, dalle ore 19.30 è possibile accedere al bistrot del roof garden al 10° piano dell’hotel Royal con un menù a la carte (sconto del 10% per gli spettatori del Napoli Teatro Festival Italia), dalle 22.30 sempre al roof garden è previsto un menù a buffet .
E poi tanta buona musica da ascoltare insieme a chi il festival lo vive e lo fa, con la programmazione musicale dell’associazione culturale Ballatoio.

E’ stato presentato anche il settimo numero del quindicinale “InChiostro” realizzato in occasione della quinta edizione del Napoli Teatro Festival Italia dalla Scuola di Giornalismo dell’Università Suor Orsola Benincasa.
Un gruppo di futuri giornalisti coadiuvati da Alfredo D’Agnese e diretti da Ugo Gregoretti hanno realizzato il numero speciale del giornale.
Dal lavoro congiunto tra il maestro del teatro e i praticanti giornalisti è nata la sfida di realizzare un giornale che sia una finestra aperta sugli artisti, i protagonisti e i retroscena del festival.
L’idea è di accompagnare il lettore/spettatore alla scoperta delle implicazioni che scaturiscono dall’incontro tra Napoli e il teatro.
Il numero speciale di “InChiostro” sarà distribuito a partire dal 6 giugno, in concomitanza con gli spettacoli in programma nella kermesse teatrale.

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
t. +39 081 19560383

Raffaella Tramontano: +39 392 8860966

Viola Tizzano: +39 339 8146592

Ivan Morvillo: +39 393 9687733

Valeria Prestisimone: +39 339 2082696

Melina Chiapparino: +39 389 4353167

Valentina Orellana: +39 366 6210582

__________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

5 giugno, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Teatro | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: