MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Sabato 30 luglio il Festival Paganiniano di Carro ospita Paolo Restani ed il Quartetto d’archi della Scala

Critica Classica di Marco del Vaglio:

La Spezia – Continua, con successo, la X edizione del Festival Paganiniano di Carro, la prestigiosa kermesse estiva, dedicata al geniale violinista e compositore genovese, realizzata dalla Società dei Concerti della Spezia.
Domani, sabato 30 luglio, è atteso a Carro (piazzetta della Chiesa di San Lorenzo, ore 20.45) Paolo Restani.
Il pianista spezzino, eccelso interprete soprattutto del repertorio romantico, si esibirà insieme al Quartetto d’archi della Scala (Francesco Manara e Pierangelo Negri, violini, Simonide Braconi, viola, Massimo Polidori, violoncello).
Calamitante il repertorio proposto: il concerto si aprirà con il Quartetto per archi n. 2 in re maggiore del compositore (nonché medico e chimico) russo Aleksandr Porfir’evič Borodin e si chiuderà con il Quintetto per pianoforte e archi op. 34 di Johannes Brahms.
Nel bicentenario della nascita, inoltre, non mancherà un omaggio al massimo virtuoso ottocentesco del pianoforte, Franz Liszt.

Non solo note
Chiude i battenti domani alla Spezia al CAMeC (Centro Arte Moderna e Contemporanea) la mostra fotografica di Franco Mapelli sui luoghi del Festival “Ascoltare il paesaggio. Un itinerario paganinano dalla Val di Vara a Genova”.
Dopo la tappa spezzina, la mostra approderà a Genova, città natale del diabolico Nicolò, dove verrà ospitata nei Musei di Strada Nuova dal 23 settembre al 10 ottobre.
Intanto è in corso, a Carro, all’interno di Palazzo Paganini la singolare esposizione, anch’essa firmata da Mapelli, sulle “Case del Festival” che sarà aperta fino al 14 agosto.
Si tratta di edifici antichi salvati dall’abbandono e dalla distruzione grazie alla rinascita culturale stimolata dal Festival sin dalla sua prima edizione.
All’iniziativa, ideata e promossa dall’Associazione Amici del Festival Paganiniano, il Presidente della Repubblica ha conferito una propria medaglia di rappresentanza. Il catalogo bilingue (italiano-inglese) contiene le riproduzioni delle cinquanta foto esposte e un saggio critico di Maria Perosino.

Il Festival Paganiniano di Carro, decollato nel 2002 con il sostegno della Regione Liguria, della Provincia della Spezia, della Comunità Montana della Val di Vara, nonché del patrocinio del Touring Club Italiano, è ormai diventato un appuntamento irrinunciabile per gli amanti della musica colta (ma tra essi non mancano i turisti) grazie all’elevato spessore artistico, alla qualità dell’accoglienza e, non di meno, alla bellezza dei borghi che ospitano i concerti in Val di Vara: grazie a tutto ciò quest’anno ha ottenuto il Premio di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.

Per la realizzazione di una manifestazione tanto articolata quanto attraente è stato determinante, tra gli altri, il generoso contributo di Isagro S.p.a., azienda leader nel settore degli agrofarmaci, che conferma ancora una volta la sua vocazione di mecenate musicale.

Notizie utili
Biglietto: 15 euro, ridotto 12.
Servizio navetta A/R incluso nel prezzo del biglietto.
Partenza per Carro ore 18.30 (stazione Centrale), ore 18.45(Comune, p.zza Europa), ore 19 (via della Pianta)
Info e prenotazioni:
0187.731214,
www.sdclaspezia.it

Ufficio Stampa
Studio Montparnasse
Tel. 347/6843236
E-mail: studio.montparnasse@teletu.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci

29 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Prima del concerto | , , , , , , , , | Lascia un commento

Il 28 giugno il pianista Paolo Restani ospite de “I Martedì dell’Arte” al Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Martedì 28 giugno, alle ore 18.45, presso il Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli, nell’ambito della Rassegna “I Martedì dell’ Arte” promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali l’ Accademia Musicale Napoletana presenta l’ Incontro-Recital con il pianista Paolo Restani.
Tra l’esecuzione di un brano lisztiano (Klavierstücke, Studi Trascendentali e la Rapsodia Spagnola) e l’altro, in una sorta di talk show, il presidente Massimo Fargnoli intratterrà il pubblico insieme a Restani, illustrando la genesi e gli sviluppi dell’immensa Scuola Pianistica Napoletana.
L’ultimo prodigioso allievo di Vincenzo Vitale sigillerà col suo straordinario talento uno scrigno dal quale negli ultimi mesi l’Accademia Musicale Napoletana, fondata da Alfredo Casella nel 1933 e titolare del Concorso Pianistico Internazionale a lui intitolato, ha estratto con gioiosa dedizione illustri personalità legate alla Scuola Pianistica Napoletana, grazie anche alla collaborazione della Steinway & Sons attraverso la Ditta Alberto Napolitano di Piazza Carità ed il contributo della Cariparma Crèdit Agricole.

Affermato da tempo sul piano internazionale, Paolo Restani a 17 anni era in grado di suonare perfettamente gli Studi Trascendentali di Liszt, circostanza che gli valse l’invito alle celebrazioni lisztiane del Rossini Opera Festival del 1986, da parte di Fargnoli che lo aveva già fatto debuttare a Napoli l’anno precedente la scomparsa del suo grande maestro.
Non è un caso che nel concerto celebrativo per i venti anni dalla sua morte al Ravenna Festival del 2004, un altro suo riconoscente e famosissimo allievo, Riccardo Muti, abbia scelto proprio Restani per l’esecuzione del 2° Concerto di Liszt con l’Orchestra Filarmonica della Scala.
Dopo aver realizzato gli altri incontri al Conservatorio di San Pietro a Majella la preziosa opportunità di ospitare tale evento in un altro prestigioso contesto è stata offerta dalla direttrice del Palazzo Reale dott.ssa Gina Carla Ascione che ha voluto inserirlo nella prestigiosa Rassegna “I Martedì dell’ Arte” con gli auspici del Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Napoli, architetto Stefano Gizzi.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

24 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Concerti, Musica, Musica classica, Napoli, Pianisti | , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: