MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Mercoledì 21 ottobre la stagione concertistica della Associazione Alessandro Scarlatti apre con Gli Archi di Santa Cecilia diretti da Luigi Piovano

Logo Associazione Scarlatti 2015-2016
Mercoledì 21 ottobre, alle ore 21, nell’Auditorium di Castel Sant’Elmo, si inaugura la Stagione Concertistica 2015/2016 della Associazione Alessandro Scarlatti con una delle indiscusse “eccellenze italiane” che ne sono protagoniste, Gli Archi di Santa Cecilia diretti da Luigi Piovano.
Da sempre la musica da camera è una delle attività dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia; ma negli ultimi anni ha acquisito ancora maggior rilevanza e i musicisti dell’Orchestra formano regolarmente diversi ensemble.
Gli Archi di Santa Cecilia sono costituiti dal nucleo forte di un’orchestra che sta conseguendo molti e meritati successi non solo nella sede romana, ma anche nelle tournée che sempre più spesso compie in Italia e all’estero.
Luigi Piovano è primo violoncello dell’orchestra ceciliana, musicista valoroso e focoso, ed è altrettanto intenso come direttore dell’orchestra d’archi dell’Accademia romana che gli è stata affidata direttamente da Sir Antonio Pappano.
Il programma presentato a Napoli proporrà due capolavori, i due classici per eccellenza scritti per una orchestra d’archi: le Serenate di Dvořák e di Čajkovskij, introdotte dal Concerto per archi di Nino Rota.

Biglietti:
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani (under 33): 10 Euro
Last minute (under 33): 3 Euro – in vendita un’ora prima del concerto

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

_______________________________________________________

Mercoledì 21 ottobre 2015, ore 21.00 – Auditorium di castel Sant’Elmo

Gli Archi di Santa Cecilia
direttore: Luigi Piovano

Programma

Nino Rota (1911- 1979): Concerto per archi

Antonín Dvořák (1841-1904): Serenata per archi in mi maggiore op. 22

Pëtr Il’ič Čaikovskij (1840 – 1893): Serenata per archi in do maggiore op. 48

Gli Archi di Santa Cecilia

©Musacchio & Ianniello

©Musacchio & Ianniello

L’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia è stata la prima in Italia a dedicarsi esclusivamente al repertorio sinfonico.
Dal 1908 a oggi ha tenuto circa 15.000 concerti collaborando con i maggiori musicisti del secolo: è stata diretta, tra gli altri, da Mahler, Debussy, Strauss, Stravinskij, Hindemith, Sibelius, Toscanini, Furtwängler, De Sabata e Karajan.
I suoi direttori stabili sono stati Bernardino Molinari, Franco Ferrara, Fernando Previtali, Igor Markevitch, Thomas Schippers, Giuseppe Sinopoli, Daniele Gatti e Myung-Whun Chung.
Dal 1983 al 1990 Leonard Bernstein ne è stato il Presidente Onorario.
Da quando, nel 2005, Sir Antonio Pappano ha assunto la carica di Direttore Musicale, il prestigio dell’Orchestra ha avuto uno slancio straordinario ottenendo i più importanti riconoscimenti internazionali sia in occasione delle numerose tournée sia per le registrazioni discografiche.
Dopo aver inciso per le maggiori etichette internazionali sotto la direzione di Maestri quali De Sabata, Solti, Maazel, Schippers, Giulini, Sinopoli, Bernstein, Gatti e Chung, oggi l’Orchestra di Santa Cecilia può vantare un rapporto in esclusiva con la EMI Classics (ora Warner Classics).
Tra le pubblicazioni più recenti dirette da Sir Antonio Pappano ricordiamo la Sesta Sinfonia di Mahler, la Nona Sinfonia di Dvořák, la Petite Messe Solennelle di Rossini e il War Requiem di Britten.
Da sempre la musica da camera è una delle attività dell’Orchestra di Santa Cecilia; negli ultimi anni ha acquisito ancora maggior rilevanza e i musicisti dell’Orchestra formano regolarmente diversi ensemble.
Dopo il grande successo ottenuto nel maggio 2013 nella stagione da camera di Santa Cecilia in occasione di un concerto con musiche di Schubert, l’Orchestra d’Archi dell’Accademia di Santa Cecilia ha avviato una collaborazione stabile triennale con Luigi Piovano, primo violoncello solista dell’Orchestra.
Nel marzo 2014 l’etichetta francese Eloquentia ha pubblicato il primo CD del gruppo sotto la direzione di Piovano con lo stesso programma del concerto di esordio: la Sonata “Arpeggione” nella trascrizione per violoncello e orchestra d’archi dello stesso Piovano (qui anche in veste di solista) e il Quartetto “La Morte e la Fanciulla” nella trascrizione per orchestra d’archi di Gustav Mahler.
Il CD ha avuto splendide recensioni sulla stampa internazionale.
Nel 2015, subito dopo un nuovo concerto nella stagione da camera dell’Accademia di Santa Cecilia, gli Archi hanno registrato un secondo CD sotto la direzione di Luigi Piovano per Eloquentia con in programma le due Serenate di Ciaikovskij e Dvořák.

Luigi Piovano

©Musacchio & Ianniello

©Musacchio & Ianniello

Primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, Luigi Piovano si è diplomato in violoncello a 17 anni col massimo dei voti e la lode sotto la guida di Radu Aldulescu, con cui in seguito si è diplomato in violoncello e musica da camera anche al Conservatorio Europeo di Parigi.
Premiato in diversi concorsi internazionali, è stato borsista della “International Menuhin Music Academy” di Gstaad e membro della “Camerata Lysy” e si è esibito, anche come solista, sotto la direzione di Yehudi Menuhin.
Per diversi anni ha fatto parte del Quartetto Michelangelo ed è stato primo violoncello del gruppo Concerto Italiano, diretto da Rinaldo Alessandrini, suonando nelle più prestigiose sedi internazionali e registrando numerosi CD.
Nel 1999 è stato scelto da Maurizio Pollini per partecipare al “Progetto Pollini” al Festival di Salisburgo, ripreso nel 2001 alla Carnegie Hall di New York, a Tokyo nel 2002 e a Roma nel 2003.
Dal 2000 è regolarmente ospite del Festival di Newport (USA). Ha tenuto concerti di musica da camera con Wolfgang Sawallisch, Myung-Whun Chung, Alexander Lonquich, Dmitry Sitkovetsky, Leonidas Kavakos, Katia e Marielle Labeque, Malcolm Bilson.
Dal 2007 suona regolarmente in duo con Antonio Pappano e dal 2009 fa parte del trio “Latitude 41”.
Ha suonato come solista con prestigiose orchestre – Tokyo Philharmonic, New Japan Philharmonic, Accademia Nazionale di Santa Cecilia – sotto la direzione di Chung, Pletnev, Boreyko, Menuhin, Bellugi.
Fra i suoi dischi più recenti, le Sei Suites di Bach (2010) per la Eloquentia che nel 2011 ha pubblicato anche l’integrale per violoncello di Saint-Saëns e un CD di musiche di Schubert con Latitude 41. Nel 2012 la Nimbus ha pubblicato le Variazioni Goldberg di Bach registrate in trio con Dmitry Sitkovetsky e Yuri Zhislin.
Suona un Alessandro Gagliano del 1710 e un violoncello a cinque corde William Forster III del 1795.
Dal 2002, fondata l’Orchestra da Camera della Campania – che nel 2010 ha mutato il proprio nome in quello di “Musici Aurei” –, Piovano si dedica sempre più anche alla direzione.
Ha registrato per la Naxos tre Concerti per pianoforte e orchestra di Paisiello (2009, solista Francesco Nicolosi) e per la Eloquentia le Quattro Stagioni di Vivaldi (2010, solista Grazia Raimondi), e ha collaborato con solisti come Luis Bacalov, Maurizio Baglini, Gemma Bertagnolli, Stefano Bollani, Michele Campanella, Sara Mingardo, Dmitry Sitkovetsky, François-Joël Thiollier.
Nel 2012 la Eloquentia ha pubblicato un CD in cui dirige i Kindertotenlieder e i Lieder eines fahrenden Gesellen di Mahler con Sara Mingardo e Musici Aurei, premiato in Francia dalla Académie du disque lyrique come miglior CD di Lieder dell’anno.
Di recente uscita, sempre per Eloquentia, il Concerto per violino di Britten con Livia Sohn come solista.
Dal 2008 è direttore artistico dell’Estate Musicale Frentana in Lanciano.
Nel 2010 ha ricevuto a L’Aquila il Premio Carloni “Premio Speciale Abruzzo Musica”.
Nel 2011, dopo il suo debutto come direttore e solista con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, è stato invitato da quest’orchestra a tornare ogni anno in stagione come solista-direttore fino a tutto il 2014.
Nel 2012 è stato nominato direttore musicale dell’Orchestra della Magna Grecia di Taranto.
Dal 2013 è il nuovo direttore musicale di Roma Tre Orchestra.
Dopo il grande successo ottenuto nel 2013 dirigendo il gruppo degli Archi dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in un concerto di musiche di Schubert al Parco della Musica di Roma e l’immediata registrazione del medesimo programma per un CD pubblicato dalla Eloquentia nel marzo 2014, Piovano ha avviato una collaborazione stabile triennale alla testa degli Archi di Santa Cecilia.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

Annunci

19 ottobre, 2015 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Regioni | , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: