MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Venerdì 12 agosto l’Accademia Chigiana propone tre concerti fra Siena, Chiusi e Gavorrano

Critica Classica di Marco del Vaglio:

L’Accademia Chigiana si fa in tre, con altrettanti concerti a Chiusi, Gavorrano e Siena.
Domani, 12 agosto, saranno due gli appuntamenti con la rassegna “Maestri chigiani in terra di Siena”.
A Chiusi (ore 21.15, Piazza del Duomo) Alexander Lonquich nella doppia veste di pianista e direttore dell’Orchestra della Toscana regalerà grandi emozioni con il Concerto n. 4 in sol maggiore op. 58 per pianoforte e orchestra di Beethoven e la Sinfonia n. 4 in la maggiore op. 90 “Italiana” di Mendelssohn.
Al Teatro delle Rocce – location unica nel suo genere – di Gavorrano, in provincia di Grosseto (ore 21.15) saranno invece protagonisti Salvatore Accardo (violino), Bruno Giuranna (viola), Antonio Meneses (violoncello) e Franco Petracchi (contrabbasso), che si uniranno in due diversi ensemble a Francesca Dego (violino), Daniel Palmizio (viola) e Cecilia Ziano (violino), loro talentuosi allievi ai corsi chigiani e già noti al pubblico dei concerti estivi dell’Accademia senese.
Il programma della serata prevede due capolavori di riferimento nella letteratura cameristica: il Quintetto in sol maggiore op. 77 B 49 per due violini, viola, violoncello e contrabbasso di Dvořák e il Quintetto n. 4 in do minore K. 406 per archi di Mozart.

Le informazioni sui biglietti per i concerti dei “Maestri Chigiani in Terra di Siena” possono essere richieste direttamente ai Comuni ospitanti.
Per il concerto di Chiusi il numero da chiamare è lo 0578 223626, mentre per quello di Gavorrano è possibile rivolgersi al numero 0566 844247 oppure consultare il sito www.teatrodellerocce.it

Sempre domani, venerdì 12 agosto, a Siena saggio finale degli allievi del corso di pianoforte tenuto da Lilya Zilberstein.
L’appuntamento è alle ore 21.15 a Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89), dove i giovani pianisti provenienti da Corea, Lettonia, Italia e Brasile proporranno pagine di J. S. Bach (nella trascrizione di Busoni), Beethoven, Liszt, Schumann, Chopin, Ravel, Debussy, Brahms e Prokof’ev.
L’appuntamento, aperto al pubblico, è a ingresso libero.

Per informazioni
www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

11 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Prima del concerto | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 23 luglio si inaugura la quarta edizione di “Maestri Chigiani in Terra di Siena”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Con le note di Brahms e Beethoven si alza il sipario sulla quarta edizione di “Maestri Chigiani in Terra di Siena”, il cartellone estivo dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena realizzato in collaborazione con le amministrazioni comunali di Castelnuovo Berardenga, Chiusi, Pienza, Poggibonsi, San Gimignano, Sovicille e Gavorrano, che dal 23 luglio al 13 agosto animerà con la grande musica dei maggiori artisti internazionali i teatri e le piazze più suggestive delle province di Siena e Grosseto.
L’inaugurazione del cartellone, in programma domani, sabato 23 luglio, alle ore 21.15, presso Villa Bianchi Bandinelli a Geggiano (Castelnuovo Berardenga – Siena) è affidata al violino di Boris Belkin con l’Orchestra della Toscana diretta da Philipp von Steinaecker, già sul podio della Camerata Salzburg nell’ambito della 68ª Settimana Musicale Senese appena conclusasi.
In programma ci saranno il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 77 di Brahms e la Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92 di Beethoven.
In caso di maltempo il concerto si terrà presso il Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga.

Sempre Belkin con l’Ort e Steinaecker saranno protagonisti con il medesimo programma lunedì 25 luglio, alle ore 21.15 nel cortile di Palazzo Piccolomini a Pienza (Siena).

I biglietti per i concerti dei “Maestri Chigiani in Terra di Siena” possono essere prenotati telefonando direttamente ai Comuni ospitanti.

Per il concerto del 23 luglio a Geggiano (Castelnuovo Berardenga) è possibile rivolgersi a:
Ufficio Turistico – tel.: 0577 355500
Comune – tel.: 0577 351303
Apt di Siena – tel.: 0577 280551

oppure inviare una e-mail a:
turismocastelnuovo@libero.it o
urp@comune.castelnuovo-berardenga.si.it
.

Presso il parcheggio della Villa di Geggiano sarà attivo il servizio navetta un’ora prima dello spettacolo.

Per il concerto del 25 luglio a Pienza è invece possibile chiamare il seguente numero: 0577 286300.

Il calendario completo di “Maestri Chigiani in Terra di Siena”, così come quello della 80esima Estate Musicale Chigiana, è consultabile sul sito internet www.chigiana.it.
Per informazioni tel. 0577 22091.

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it
__________________________________________________________________________

Boris Belkin
Boris Belkin, solista russo di fama internazionale, è maestro chigiano fin dal 1987 e nel corso degli anni non ha mai fatto mancare al suo appassionato pubblico l’appuntamento con i concerti inseriti nel cartellone estivo dell’Accademia Chigiana.
Talento precoce, Belkin ha studiato al Conservatorio di Mosca e nel 1974 ha iniziato la sua brillante carriera internazionale sia solistica sia da camera, che lo ha visto collaborare tra gli altri con direttori quali Mehta, Bernstein, Maazel, Ashkenazy, Muti, Rattle e Temirkanov.
Molte le tournée in tutto il mondo, dall’America latina all’Australia, così come le apparizioni in produzioni televisive, e numerose le incisioni discografiche con prestigiosi solisti e direttori, le quali hanno conseguito importanti premi.
Boris Belkin insegna alla Musikhochschule di Maastricht e suona uno strumento costruito dal liutaio Roberto Regazzi di Bologna.

Orchestra della Toscana
L’Orchestra della Toscana si è formata a Firenze nel 1980 per iniziativa della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Firenze.
Nel 1983 è diventata Istituzione Concertistica Orchestrale per riconoscimento del Ministero del Turismo e dello Spettacolo.
L’orchestra è interprete duttile di un ampio repertorio che va dalla musica barocca fino ai compositori contemporanei.
Recentemente ha inciso in cd per l’Accademia Musicale Chigiana Le Congiurate di Schubert con Gérard Korsten e il Requiem di Mozart con Gianluigi Gelmetti.

Philipp von Steinaecker
Philipp von Steinaecker ha vinto il concorso di direzione Melgaard OAE Young Conductor Auditions a Londra ed è stato l’assistente dell’Orchestra of the Age of Enlightenment per un anno lavorando con direttori come Sir Simon Rattle, Vladimir Jurowski, Sir Roger Norrington.
Ha preparato l’Orchestra of the Age of Enlightenment per Vladimir Jurowski, la Symphonica Toscanini per Lorin Maazel, la Trondheim Symphony Orchestra per Daniel Harding e ha assistito lo stesso Harding all’Orchestra della Radio Svedese di Stoccolma e alla London Symphony Orchestra.
È fondatore e direttore dell’orchestra Musica Saeculorum in Alto Adige.
Con questo gruppo ha debuttato alle Settimane Mahleriane 2008 a Dobbiaco proseguendo negli anni successivi in un’impegnativa attività. Steinaecker è cresciuto ad Amburgo e ha iniziato i suoi studi presso la Musikhochschule di Lubecca per poi proseguire presso la Musikhochschule di Vienna, la Juilliard School di New York con Harvey Shapiro, il CNSM a Parigi e l’Università di Musica di Vienna.
Lo scorso 15 luglio ha diretto la Camerata Salzburg nell’ambito della 68ª Settimana Musicale Senese dell’Accademia Chigiana.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

22 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, musica sinfonica, Prima del concerto, Violinisti | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

A Siena un venerdì grasso nel segno delle risate con il concerto di Carnevale dell’Accademia Chigiana

Critica Classica di Marco del Vaglio:  

A Siena una pioggia di risate con il concerto di Carnevale dell’Accademia Chigiana.

Sarà un venerdì grasso indimenticabile, all’insegna dell’umorismo più irriverente unito al virtuosismo e alla grande musica, con “uno show adatto ad un pubblico dagli 8 agli 88 anni, capace di catturare musicofili, musicisti e anche quelli che al solo nome di Mozart fuggono inorriditi”.

Igudesman e Joo, il duo che ha stregato YouTube con più di 15 milioni di contatti, arriva a Siena con l’Orchestra della Toscana per “A Big Nightmare Music”, versione per orchestra da camera di “A Little Nightmare Music”, lo spettacolo di Aleksey Igudesman (violino) e Hyung-ki Joo (pianoforte) che dal 2004 ha letteralmente conquistato il pubblico di tutto il mondo.

L’appuntamento all’insegna della risata, prima tappa della tournée in Toscana, è per venerdì 4 marzo, alle ore 21, al Teatro dei Rozzi.
Sul palco con il duo e l’Ort ci sarà anche Andrei Pushkarev, direttore musicale e percussionista.

I musicisti Aleksey Igudesman (violino) e Hyung-ki Joo (pianoforte) hanno travolto il mondo con i loro spettacoli, un’esilarante miscela di musica classica, commedia e cultura popolare. La coppia – intervistata anche dalla CNN – buca con naturalezza gli schermi televisivi dei Paesi più diversi. E si trova a suo agio tanto in una classica sala da concerto quanto in mezzo a uno stadio gremito da 18.000 fan.

Aleksey e Hyung-ki si sono conosciuti da bambini sui banchi della Yehudi Menuhin School. Diventano presto ottimi amici e partner di composizione, coltivando il sogno di rendere la musica classica orecchiabile e accessibile a un pubblico sempre più giovane e ampio.

Nel 2004, seguendo le tracce di maestri come Victor Borge e Dudley Moore, creano la piccola rivoluzione chiamata “A Little Nightmare Music“.
Da allora, Igudesman e Joo hanno suonato con le maggiori orchestre sinfoniche del mondo e in alcuni dei più importanti festival e palcoscenici.
I grandi nomi della musica classica – da Emanuel Ax a Janine Jansen, Gidon Kremer, Mischa Maisky, Viktoria Mullova fino a Julian Rachlin – hanno fatto irruzione nei loro pazzi sketch musicali.

Di recente Igudesman e Joo hanno suonato per gli 80 anni di Bernard Haitink, uno dei più celebrati direttori d’orchestra viventi. “Sono quasi morto dalle risate – ha detto il maestro – e vorrei invitarli per il mio 85esimo compleanno. Ma forse è una mossa troppo spericolata. Sono grandi musicisti che regalano un grande divertimento”.

Gli spettacoli di Igudesman e Joo abbattono le frontiere della musica classica.
L’anno scorso hanno girato l’Europa in tournée con leggende pop come Robin Gibb (Bee Gees), Midge Ure (Ultravox, promotore con Bob Geldof di Live Aid e Band Aid), Tears for Fears, Simple Minds e Kim Wilde. Aleksey Igudesman ha suonato individualmente con il premio Oscar Hans Zimmer e il pluri-premiato ai Grammy Bobby McFerrin. Hyung-ki Joo ha lavorato con Vangelis – una statuetta a Hollywood – ed è stato scelto dalla leggenda Billy Joel per arrangiare e registrare le sue composizioni classiche per un cd che ha poi scalato le classifiche musicali. Aleksey e Hyung-ki hanno anche collaborato diverse volte con l’ex-James Bond Roger Moore per eventi dell’Unicef. E di recente hanno calcato la scena con John Malkovich in “The Music Critic”. Nel 2010 la televisione pubblica tedesca ZDF ha trasmesso il loro documentario-show “Tutto quello che avete sempre voluto sapere sulla musica classica”.

Andrei Pushkarev, direttore musicale e percussionista di “A Big Nightmare Music”, nel 1995 ha vinto il primo premio come vibrafonista nella competizione New Names of Ucraine. È percussionista dal 1999 della Baltic Chamber Orchestra Kremerata Baltica, con cui si è esibito nel tutto il mondo. Ha partecipato come solista timpanista all’incisione del cd After Mozart, vincitore del Grammy Award (2001) e del Echo Award (2002). Collabora con Gidon Kremer e con altri insigni musicisti come Yo Yo Ma, Yuri Bashmet, Martha Argerich, Michel Portal, Yury Temirkanov, Peter Sadlo, Katia Skanavi e Mario Brunello.

I biglietti per assistere al concerto (interi 25, 21 o 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita giovedì 3 marzo dalle ore 16 alle ore 18.30 a Palazzo Chigi Saracini e venerdì 4 marzo a partire dalle ore 16 al teatro dei Rozzi.

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Accademia Musicale Chigiana, tel.: 0577 22091, www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Chigiana:
Agenzia Freelance
tel.: 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell.: 335 1979765
Agnese Fanfani
cell.: 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

3 marzo, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Concerti, Musica | , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: