MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Al Gesù Nuovo una serata all’insegna della preghiera nella lirica con l’ “Opera Talk Show” di Riccardo Canessa

Riccardo Canessa – Foto Max Cerrito

Nell’ambito della campagna di crowdfunding legata al progetto “Riaccendiamo il Gesù Nuovo”, si è svolta una particolare serata dal titolo “Opera Talk Show”, condotta da Riccardo Canessa e incentrata sulla presenza della preghiera nel melodramma.
Apertura dedicata ad un ampio excursus sulla “Tosca” di Puccini, completato con la proposizione del Te Deum e di “Vissi d’arte”, il primo tratto da una registrazione dell’opera diretta dal maestro Daniel Oren, il secondo interpretato dal soprano Leona Pelešková, accompagnato dall’organista Mauro Castaldo.
Da Puccini al Mascagni di “Cavalleria rusticana”, con “Inneggiamo al signore”, eseguito dal medesimo duo, rinforzato da un sestetto maschile costituito da coristi del Teatro di San Carlo, ai quali si è aggiunta anche la voce di Canessa.
La successiva “Ave Maria” apparteneva all’ “Otello” verdiano mentre dal “Mosé in Egitto” di Rossini abbiamo ascoltato “Dal tuo stellato soglio” in una esecuzione diretta da Roberto Abbado.
A tal proposito va ricordato che la sublime preghiera affidata a Mosè, che precede il passaggio del Mar Rosso da parte degli Ebrei, non era presente nella partitura quando l’opera esordì nel 1818 al Teatro di San Carlo, ma fu aggiunta nell’allestimento dell’anno successivo, per ovviare ai problemi legati all’apertura delle acque, che durante la “prima” avevano suscitato l’ilarità del pubblico, trasformando il dramma in farsa.
Gran finale con “La Vergine degli Angeli”, meraviglioso pezzo con il quale si chiude il secondo atto del verdiano “La forza del destino”, interpretato prima dai professionisti e poi dal pubblico presente.

Foto Max Cerrito

Per quanto riguarda i protagonisti, il mattatore della serata è stato, naturalmente, Riccardo Canessa che ha dato vita ad una piacevole esibizione, abbinando equilibratamente descrizioni di natura tecnica a gustosi aneddoti.
Inoltre, la scelta dei brani proposti è stata da lui invertita, rispetto al programma originario, in quanto il regista ha voluto evidenziare il progressivo passaggio dal sacro, come puro contorno alla drammaticità (il contrasto fra la solennità del Te Deum e le mire di Scarpia), fino al sacro legato ad una manifestazione di profonda religiosità, insita nei brani verdiani ed in quello rossiniano.
Un cenno merita anche l’affiatato duo formato dal soprano Leona Pelešková e dall’organista Mauro Castaldo, con la prima che ha messo in evidenza una voce molto bella, caratterizzata da una dizione chiara, grande intensità interpretativa ed è apparsa particolarmente a suo agio nel repertorio verdiano, toccando l’apice nell’Ave Maria.
Dal canto suo, il maestro Castaldo è riuscito, talora miracolosamente, a trarre le giuste sonorità dallo strumento a sua disposizione, certamente non paragonabile ai fasti della chiesa che lo ospita.
In conclusione una serata notevolmente interessante, che ha culturalmente arricchito il pubblico dei presenti (un po’ partecipe, un po’ svagato), grazie alla bravura ed alla passione di tutti i protagonisti.

23 aprile, 2017 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Musica, Musica classica, Musica Lirica, Napoli, Regioni, Registi, Riccardo Canessa | , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 12 giugno nella Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio a Capodimonte concerto del maestro Mauro Castaldo per il ciclo “Organi Storici della Campania” della Associazione Alessandro Scarlatti

Logo Associazione Alessandro Scarlatti 2015-2016
Domenica 12 giugno 2016, alle ore 19.15, nella Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio a Capodimonte, secondo appuntamento della XVII edizione del ciclo Organi Storici della Campania della Associazione Alessandro Scarlatti.
L’organista Mauro Castaldo nel suo concerto valorizzerà una peculiarità della storica basilica, che è l’unica a Napoli ad avere 2 organi funzionanti, uno antico del 1769 e un più moderno organo Tamburini del 1965.
Il programma sarà quindi in parte secentesco con musiche di Trabaci e Giovanni Salvatore, in parte novecentesco, con la revisione di una Sonata di Martucci ed un brano dello stesso Mauro Castaldo.
L’antico strumento “Domenico Antonio Rossi” 1769, di grande valore storico ed artistico, è stato restaurato nel 1994 da Riccardo Lorenzini secondo criteri strettamente filologici, grazie ad un lascito di tre sorelle dell’alta borghesia napoletana.
Nei sotterranei della Basilica esiste un museo dove sono custoditi alcuni organi gemelli di quello restaurato.

I concerti proseguiranno sabato 18 giugno nella Chiesa di Santa Caterina a Formiello, domenica 26 giugno nella Basilica di Santa Chiara, ed infine sabato 2 luglio a Salerno nella Chiesa dell’Annunziata.

Nato nel 2001 e dedicato alla scoperta e alla valorizzazione del vasto patrimonio organario della nostra Regione, il ciclo ha spaziato negli anni in varie sedi in tutta la Campania come il Santuario di San Rocco a Lioni, la Chiesa di Santa Maria della Speranza a Battipaglia, la Chiesa di Sant’Antonio al Seggio di Aversa, il Santuario di Sant’Antonio di Afragola , la cinquecentesca Collegiata di San Michele a Solofra.

Il concerto è gratuito

Infoline
Associazione Alessandro scarlatti
081 406011
www.associazionescarlatti.it

_________________________________________________________

Programma

Giovanni Maria Trabaci (1575-1647)
Gagliarda Prima “Galluccio”
Gagliarda Seconda “Morosetta”
Gagliarda Quinta “Cromatica”

Giovanni Salvatore (1610-1688)
Capriccio
Toccata
Durezze et Ligature
Corrente

Giuseppe Martucci (1856-1909): Sonata in re minore op. 45
(Revisione del M° Mauro Castaldo, dal manoscritto originale della Biblioteca del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli)

Mauro Castaldo (1964): Corale e Finale

Mauro Castaldo

Foto Fulvio Calzolaio

Foto Fulvio Calzolaio

Titolare della Cattedra di Organo e Composizione Organistica al Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.
È fondatore e presidente dell’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci” di Napoli con la quale ha stabilito un gemellaggio permanente con l’Internationales Stuttgarter Orgelfestival in Germania.
È autore del libro “Il giardino dei silenziosi – Iuppiter Edizioni” dedicato agli organi delle chiese di Napoli.
Ha compiuto gli studi musicali nei Conservatori di Benevento e Napoli conseguendo i Diplomi in Pianoforte, Organo e Composizione Organistica, Clavicembalo, Composizione e Direzione d’Orchestra (questi ultimi due diplomi sotto la guida di Francesco d’Avalos).
Ha frequentato, altresì, i corsi di perfezionamento all’Accademia Musicale Chigiana di Siena di Clavicembalo con Kenneth Gilbert e Musica per Film con Ennio Morricone.
Nel 1991 ha vinto, presso il Conservatorio “San Pietro a Majella di Napoli”, il Premio di Composizione “Terenzio Gargiulo” con: Interludio per Orchestra, Quartetto per Archi, Suite per Fiati.
Nel 1997 ha inciso un CD, interamente dedicato alle sue composizioni per organo, recensito dal prestigioso “The American Organist Magazine” di New York.
Le composizioni per organo pubblicate dalle Edizioni dell’Associazione Trabaci sono eseguite in Italia e all’estero.
Nel corso di una attività musicale trentennale ha preso parte in qualità di organista a rassegne e festival nazionali ed internazionali in Italia e all’estero, tra questi: il X Festival Internazionale di Musica Classica di Napoli nel 1991, i Concerti dell’Associazione Musicale Meranese nel 1995, i Concerti dell’Associazione Organistica del Lazio nel 1997, la XVIII Rassegna Internazionale sullo storico organo “Luigi Riccardi” di Casalpusterlengo nel 2009 ed il St. Nikolaus Orgelfestival di Stoccarda nel 2013.
Ha collaborato con l’Associazione Amici del San Carlo per il “Maggio dei Monumenti 2013” tenendo un concerto sullo storico organo settecentesco del Pio Monte della Misericordia di Napoli.
Mentre per il FAI (Fondo Ambiente Italiano) di Napoli ha preso parte, nel marzo 2015, alle iniziative musicali con un concerto organistico nella Cappella del Real Monte Manso di Scala di Napoli.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

6 giugno, 2016 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Organisti, Regioni | , , , , , | Lascia un commento

Incontri Musicali a Villa La Quercia – II Edizione

TrabaciIncontri Musicali a Villa La Quercia – II Edizione
Giovedì 15 gennaio 2015 alle ore 20,00 nella “Sala del Camino”  di Villa La Quercia Resort (San Salvatore Telesino) concerto inaugurale della II edizione della rassegna “Incontri Musicali a Villa La Quercia”, a cura dell’Associazione Trabaci e Villa La Quercia Resort con la direzione artistica del M° Mauro Castaldo.

Protagoniste del primo appuntamento della stagione la violinista Liliana Bernardi e l’arpista Nicoletta Sanzin, entrambe docenti presso il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento, che si confronteranno con un programma dal titolo: “Viaggio italiano” con musiche di Corelli, Rossini, Tedeschi, Pedetti, Pagotto.

Arpa e violino, un binomio che accosta due strumenti dall’aura simbolica pressoché opposta. L’arpa associata, in una vastissima iconografia, alle schiere angeliche, all’immaginario Amoroso, a strumento assegnato a Santa Cecilia. Il violino, invece, è frequentemente declinato in chiave demoniaca, connesso al lato oscuro dell’anima: è lo strumento dell’ebreo errante, legato a Lucifero, come testimoniano l’aneddotica del tartiniano Trillo del diavolo, l’alone faustiano di Paganini o la stravinskyana Histoire du soldat. Questa antinomia simbolica trova in “Viaggio italiano per violino e arpa” ampia conciliazione musicale lungo un filo conduttore: la presentazione di brani originali per questo ensemble composti da autori italiani. Il duo nato da un incontro professionale e un sentimento comune attraversa musicalmente il tempo e l’Italia in un cammino anche ideale alla riscoperta di antiche melodie e alla ricerca di nuove sonorità…
(dalle note di sala a cura di Liliana Bernardi e Nicoletta Sanzin)

L’ingresso è libero

Villa La Quercia Resort B&B
Contrada Varco 26, San Salvatore Telesino, BN
Tel. 342 3674503
www.villalaquerciaresort.com
villalaquerciaresort@gmail.com
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

11 gennaio, 2015 Posted by | Agenda Eventi, Arpisti, Art, Arte, Associazione Trabaci, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "Nicola Sala" di Benevento, Italia, Music, Musica, Musica classica, Regioni | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ai “Vespri d’organo” un interprete di altissimo livello

Foto Fulvio Calzolaio

Foto Fulvio Calzolaio

Il recente appuntamento con i “Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci e affidata alla direzione artistica del maestro Mauro Castaldo, ha ospitato Fabrizio Fancello, organista titolare della Cattedrale di San Lorenzo a Genova e docente di Organo e Canto Gregoriano al Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
Il musicista ha proposto un programma rivolto a brani di autori attivi in Germania e Francia, in un arco temporale compreso fra il Seicento ed i primi del Novecento, iniziando con il Praeludium in re maggiore BuxWV 139 di Dietrich Buxtehude (1637-1707) danese di nascita, che si stabilì in Germania dopo aver superato la trentina e fu il maggior compositore e organista della sua epoca, influenzando anche il giovane Bach.
E’ stata poi la volta di Johann Gottfried Walther (1684-1748), autore di numerose trascrizioni organistiche di celebri brani di musicisti dell’epoca, fra le quali il Concerto “del sigr. Vivaldi”, che aveva come riferimento il Concerto per violino in si minore RV 388 del compositore veneziano.
Il successivo Magnificat primi modi, del francese Jean-François Dandrieu (1682?-1740), metteva in evidenza un autore e apprezzato interprete che, dopo esser stato organista titolare in alcune importanti chiese di Parigi, ricoprì incarichi prestigiosi nell’ambito della Cappella Reale.
Dalla vasta produzione del sommo Johann Sebastian Bach (1685-1750), Fancello ha proposto i Preludi al corale luterano “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e BWV 661, tratti dai “Preludi corali di Lipsia”, scritti fra il 1740 ed il 1750.
Interamente francese la parte conclusiva del recital, prima con la Fantaisie n. 3 in do maggiore op. 157 di Camille Saint-Saëns (1835-1921), e poi con In ParadisumToccata in sol maggiore, appartenenti a due differenti raccolte di Théodore Dubois (1837-1924), musicista vincitore del Prix de Rome nel 1861, docente del Conservatorio di Parigi e autore di un “Trattato d’armonia teorica e pratica” utilizzato ancora oggi.
In complesso una panoramica molto interessante, esaltata dalla bravura di Fabrizio Fancello che si è dimostrato organista di elevatissimo spessore, ed ha avuto inoltre il merito di affiancare, ad autori celebri, compositori raramente ascoltati dalle nostre parti, che meriterebbero maggiore attenzione.
Pubblico abbastanza numeroso e attento, che ha gradito moltissimo il recital e si è prodotto in uno scrosciante applauso finale, degno coronamento di un’ottima serata di musica organistica.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

2 dicembre, 2014 Posted by | Campania, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 28 novembre 2014, concerto di Fabrizio Fancello per la rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”

logo-associazione-trabaci1

Venerdì 28 novembre 2014, alle ore 19.30, chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), nuovo appuntamento della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il Mauro Castaldo, gemellata con il St. Nikolaus Orgelfestival di Stuttgart (Germania), dedicata quest’anno alla memoria della contessa Milly Gardini.
Protagonista del concerto il maestro Fabrizio Fancello, organista titolare della cattedrale di San Lorenzo a Genova, che proporrà una panoramica compresa fra il Seicento ed i primi del Novecento, rivolta ad autori attivi in Germania e Francia.
In apertura verrà eseguito il Praeludium in re maggiore BuxWV 139 di Dietrich Buxtehude (1637-1707) danese di nascita, che si stabilì in Germania a trentun anni.
Considerato il maggior compositore e organista della sua epoca, ebbe una decisa influenza anche sulla produzione giovanile di Bach.
Il successivo Concerto “del sigr. Vivaldi” rientra nell’ambito delle numerose trascrizioni effettuate da Johann Gottfried Walther (1684-1748) su brani di musicisti all’epoca famosi.
Cugino di Bach, oltre ad essere compositore ed organista, Walther fu anche lessicografo, in quanto curò un dizionario in tedesco, dove inserì la spiegazione di alcune migliaia di vocaboli legati al settore musicale, abbinati alle biografia di molti autori.
Sarà poi la volta del Magnificat primi modi, appartenente ad una raccolta, pubblicata postuma, del francese Jean-François Dandrieu (1682?-1740), ai suoi tempi apprezzato interprete che, dopo esser stato organista titolare in alcune importanti chiese di Parigi, approdò alla Cappella Reale.
Non poteva mancare, in questo programma, Johann Sebastian Bach (1685-1750), presente con i Preludi al corale luterano “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e BWV 661, dai cosiddetti “Preludi corali di Lipsia”, scritti fra il 1740 ed il 1750.
Nella parte conclusiva del recital, incentrata sul repertorio francese, ascolteremo prima la Fantaisie n. 3 in do maggiore op. 157, dedicata nel 1919 da Camille Saint-Saëns (1835-1921) al re del Portogallo e poi In Paradisum e la Toccata in sol maggiore, appartenenti a due raccolte organistiche di Théodore Dubois (1837-1924), vincitore del Prix de Rome nel 1861, docente del Conservatorio di Parigi e autore di un “Trattato d’armonia teorica e pratica” ancora molto attuale.

L’ingresso è libero

Prossimi appuntamenti:

Lunedì 1 dicembre 2014, ore 19.30
Chiesa S. Maria della Rotonda, Napoli
XVII Concerto AVAS – Onlus
Leona Pelešková, soprano
Daniela del Monaco, contralto
Vincenzo Leurini, tromba
Roberta Schmid, organo
Mauro Castaldo, organo

Venerdì 19 dicembre 2014, ore 19.30
Chiesa dell’Immacolata al Vomero, Napoli
Coro Beata Virgo Maria
Rosa Montano, mezzosoprano
Egidio Mastrominico, violino
Elena Scala, direttore del coro
Mauro Castaldo, organo

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

_________________________________________________________

Programma

D. Buxtehude: Praeludium in Re BuxWV 139

J. G. Walther: Concerto “del sigr. Vivaldi”

J. F. Dandrieu: Magnificat primi modi

J. S. Bach: Corali “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e BWV 661

C. Saint-Saëns: Fantaisie n. 3 in do maggiore op. 157

T. Dubois
In paradisum
Toccata

Fabrizio Fancello
Fabrizio FancelloDopo aver compiuto gli studi di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, sotto la guida del M° Attilio Baronti, ha approfondito svariati aspetti della interpretazione organistica, frequentando, presso le principali Accademie musicali italiane ed estere, corsi di perfezionamento tenuti da docenti quali J. Langlais, L. F. Tagliavini, T. Koopmann, M.-C. Alain, L. Rogg, A. Isoir e G. Parodi.
Fin da giovane, affascinato dal canto gregoriano, ha avuto l’opportunità di approfondirne lo studio con Dom Eugène Cardine, considerato il fondatore della Semiologia gregoriana.
Ha svolto attività anche come direttore di coro seguendo corsi di perfezionamento tenuti da A. Zecchi e da D. Bartolucci, partecipando a rassegne, convegni regionali e nazionali ed al Concorso internazionale di Tours.
Dal 1990 Organista principale nella Cattedrale di San Lorenzo in Genova, nel 2005 è stato nominato Organista titolare.
E’ membro della Commissione Beni Culturali e della Commissione di Musica Sacra dell’Arcidiocesi di Genova.
Vincitore del Concorso a cattedre per i Conservatori di Musica, è docente di Organo e Canto Gregoriano al Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
Nel 2010, per le Edizioni Carrara, ha curato il volume ‘Luigi Porro – Opere sacre’, contenente una raccolta di musiche composte dal sacerdote genovese.
Svolge regolare attività concertistica in Italia e all’estero, sia come solista che in collaborazione con cori, cantanti e strumentisti riscuotendo consensi di critica e pubblico.

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

26 novembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Concerti, Ensemble vocali, Music, Musica, Musica classica, Napoli, Rassegne | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 13 gennaio inaugurazione della VI edizione dei “Vespri d’organo” con il concerto di Mauro Castaldo

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Venerdì 13 gennaio, alle ore 19.00, nella Chiesa di Santa Caterina a Chiaia, si terrà il primo appuntamento della VI edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci.
Il concerto inaugurale avrà come protagonista il maestro Mauro Castaldo, direttore artistico dell’Associazione, che proporrà un programma incentrato sui compositori francesi dell’Ottocento e del Novecento, preceduto dall’esecuzione di un suo brano intitolato Ouverture.
Sarà poi la volta del Corale in si minore, dai Tre corali per organo, scritti nel 1890 da César Franck (1822-1890), vero e proprio testamento spirituale dell’autore, di nascita belga, che fornì un fondamentale apporto alla scuola organistica transalpina.
Toccherà quindi a Elévation in la bemolle maggiore, op. 25 (dal libro VIII dei Pièces dans différents styles pour orgue) e Epithalame, op. 58 b 2 (da L’Organiste pratique), appartenenti alla vasta produzione di Alexandre Guilmant (1837-1911), organista della chiesa parigina della Santa Trinità per quasi trent’anni e noto per aver pubblicato le raccolte Archives des Maîtres de l’Orgue e l’École classique de l’Orgue.
Uno sguardo sul Novecento, con Plainte e Dialogue sur les mixtures, due dei quattro movimenti che costituiscono la Suite Brève, scritta nel 1947 da Jean Langlais (1907-1991), allievo di Dupré e Tournemire, ai quali seguiranno Recueillement in re bemolle maggiore e Offertoire in mi bemolle maggiore di Louis Raffy (1844-1910), noto soprattutto per i suoi libri teorico-pratici legati alla pratica organistica.
Il corposo recital si chiuderà con la Toccata in sol maggiore n. 3, dai Douze Pièces pour orgue ou piano-pédalier, di Théodore Dubois (1837-1924), vincitore del Prix de Rome nel 1861 e docente del Conservatorio di Parigi, dove ebbe fra i suoi allievi Paul Dukas e Florent Schmitt.

L’ingresso è libero

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

7 gennaio, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Associazione Trabaci, Concerti, Musica classica, Napoli, Organisti | , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 24 novembre IV edizione del “Concorso Corale di Napoli” organizzato dall’Associazione Trabaci

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Giovedì 24 novembre 2011, alle ore 18,45, nella Chiesa di Santa Caterina a Chiaia (via S. Caterina, 76), avrà luogo la IV edizione del “Concorso Corale di Napoli”, organizzato dall’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci”.
I componenti della giuria sono il M° Elsa Evangelista, Direttore del Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli, Mons. Vincenzo De Gregorio, Organista Titolare e Maestro di Cappella del Duomo di Napoli, Padre Calogero Favata TOR, Priore di Santa Caterina a Chiaia, il M° Elena Scala, responsabile delle attività corali dell’Associazione Trabaci e il M° Mauro Castaldo, Presidente dell’Associazione Trabaci.

Al concorso sono stati ammessi il Coro Agape Fraterna, diretto da Rosa Montano, il Coro Oratorio Giovanni Paolo II, diretto da Daniela Alessandra Coronato ed il Coro Vocalia, diretto da Luigi Grima, che si contenderanno un premio di 500 Euro destinato alla compagine vincitrice.

Saranno assegnati ulteriori riconoscimenti per il miglior coro a cappella, il miglior programma, la migliore esecuzione, la migliore interpretazione, il miglior organista accompagnatore ed il miglior direttore di coro.

La serata vedrà la partecipazione straordinaria della “Fanfara del X Battaglione Carabinieri Campania”, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, e del Coro Polifonico Santa Caterina a Chiaia, diretto da Mauro Castaldo.

L’ingresso è libero

Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

21 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione Trabaci, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , , , , | Lascia un commento

Il rigore interpretativo di Olga Laudonia ai “Vespri d’organo”

Olga Laudonia è stata la protagonista del recente appuntamento, nella chiesa napoletana di Santa Caterina a Chiaia, con i “Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci e affidata alla direzione artistica del maestro Mauro Castaldo.
La musicista ha incentrato il suo concerto su brani risalenti al periodo compreso fra la fine del Cinquecento e l’epoca barocca, con un occhio particolare a due forme apparse in epoca tardo-rinascimentale, il ricercare e la toccata, entrambe utilizzate per esaltare il virtuosismo dell’interprete.
In apertura abbiamo quindi ascoltato il Ricercare I del napoletano Ascanio Mayone (? – 1627), allievo del franco-fiammingo Jean de Macque (1548/50-1614), che ricoprì importanti incarichi nella città partenopea.
A seguire le Toccate III e IV del ferrarese Girolamo Frescobaldi (1583-1643), rispettivamente dal I Libro di Toccate (1615) e dal II Libro di Toccate (1627), raccolte pubblicate a Roma, e la Toccata VII di Michelangelo Rossi (ca. 1601/1602–1656), genovese attivo anch’egli a Roma.
E’ stata poi la volta del Capriccio V di Johann Jakob Froberger (1616-1667), allievo di Frescobaldi nato a Stoccarda, e del Ricercare II tuono del toscano Bernardo Pasquini (1637–1710), altro compositore di grande prestigio.
La chiusura del concerto è stata invece dedicata a due rappresentanti della scuola veneziana, Benedetto Marcello (1686–1739) e suo fratello Alessandro (1684-1750).
Del primo è stata proposta la Sonata in sol minore, mentre al secondo apparteneva l’Adagio dal Concerto per oboe in re minore, molto noto in quanto utilizzato come leitmotiv della colonna sonora del film “Anonimo Veneziano”, qui presente nella trascrizione per tastiera, operata da Johann Sebastian Bach (1685-1750), contenuta nel Concerto in re minore BWV 974.
Confrontandosi con un programma di grande interesse storico-musicale, Olga Laudonia ha evidenziato un approccio rigoroso e preciso, mostrando di essere perfettamente a suo agio nell’eseguire questo genere di repertorio, portando nel contempo alla ribalta una serie di figure che sono ancora oggi indispensabili riferimenti nell’ambito della letteratura organistica.
Grande successo e pubblico piuttosto numeroso, che ha lungamente applaudito l’artista, prodottasi in un suggestivo e raffinatissimo bis di Bach (Largo dal Concerto in fa minore per clavicembalo BWV 1056), degna conclusione di un recital di elevato livello.

Marco del Vaglio
_____________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

11 novembre, 2011 Posted by | Associazione Trabaci, Musica, Organisti | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sono aperte le iscrizioni alla IV Edizione del Concorso Corale di Napoli che si terrà giovedì 24 novembre 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:

L’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci” indice la IV Edizione del Concorso Corale di Napoli.

Il regolamento della competizione è il seguente:

Possono partecipare al concorso tutti coloro che ne faranno richiesta inviando all’Associazione, entro il 14 novembre, una domanda di partecipazione, con allegato curriculum e programma, all’indirizzo: associazionetrabaci@alice.it
L’iscrizione è di Euro 30,00.
Ogni gruppo corale avrà a disposizione dieci minuti.
Il repertorio dovrà essere rigorosamente sacro.
E’ consentito l’accompagnamento con l’organo.
Il concorso avrà luogo giovedì 24 novembre, alle ore 18.45, nella Chiesa di Santa Caterina a Chiaia (via S. Caterina a Chiaia 76 – Napoli).

La giuria sarà composta da:
Elsa Evangelista, Direttore del Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli
Mons. Vincenzo De Gregorio, Maestro di Cappella e Organista della Cattedrale di Napoli
Padre Calogero Favata TOR, Priore del Convento di Santa Caterina a Chiaia
Mauro Castaldo, Presidente dell’Associazione Trabaci
Elena Scala, Responsabile attività corali dell’Associazione Trabaci

Il primo premio assoluto è di 500 Euro
Saranno inoltre assegnati riconoscimenti al miglior programma, alla migliore esecuzione, alla migliore interpretazione, al miglior coro a cappella, al miglior organista accompagnatore, al miglior maestro del coro.

Per contatti, chiarimenti, informazioni
M° Elena Scala – Responsabile attività corali Associazione Trabaci
tel. 338 4557308

Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

_______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

7 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 6 novembre Olga Laudonia ai “Vespri d’organo”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Domenica 6 novembre, alle ore 19.00, nella chiesa di Santa Caterina a Chiaia (via S. Caterina 76 – Napoli), nuovo appuntamento con la V edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è Mauro Castaldo.
Protagonista sarà Olga Laudonia, organista titolare del Santuario della Madonna del Carmine di Sorrento, che aprirà il concerto con il Ricercare I del napoletano Ascanio Mayone (? – 1627), allievo di Jean de Macque, che ricoprì prestigiosi incarichi nella città partenopea.
Da Napoli a Roma dove, durante il Seicento, confluirono un gran numero di compositori.
La figura di riferimento fu indubbiamente il ferrarese Girolamo Frescobaldi (1583-1643), alla cui produzione appartengono la Toccata III (dal I Libro di Toccate, 1615) e la Toccata IV (dal II Libro di Toccate, 1627).
Del suo allievo tedesco Johann Jacob Froberger (1616-1667) ascolteremo invece il Capriccio V.
Nella città capitolina, in tempi diversi, soggiornarono anche il genovese Michelangelo Rossi (ca. 1601/1602–1656), autore della Toccata VII ed il toscano Bernardo Pasquini (1637–1710), presente con il Ricercare II tuono, pubblicato fra la fine del Seicento e i primi del Settecento.
Il recital si concluderà nel segno della scuola veneziana, con la Sonata in sol minore di Benedetto Marcello (1686–1739) e l’Adagio dal Concerto in re minore BWV 974 di Johann Sebastian Bach (1685-1750), trascrizione per tastiera del Concerto per oboe in re minore di Alessandro Marcello (1684-1750).

L’ingresso è libero

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

Olga Laudonia
Nata a Sorrento nel novembre 1981, ha iniziato gli studi musicali nel 1997 con il Maestro Vincenzo De Gregorio e in soli sei anni ha conseguito il Diploma in Organo e Composizione organistica con il massimo dei voti presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli, dove ha poi seguito il corso di tirocinio.
Ha proseguito gli studi musicali presso il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia, conseguendo nel 2008 il Diploma Accademico di II Livello in Organo e Composizione organistica sotto la guida del Maestro Wijnand van de Pol. Diplomata in Clavicembalo presso il Conservatorio di Napoli, è attualmente iscritta al primo anno del Diploma accademico di secondo livello in Clavicembalo nella classe del Maestro Enza Caiazzo presso il medesimo Conservatorio.
Ha seguito corsi di perfezionamento in organo e clavicembalo con maestri di chiara fama internazionale, quali: P. D. Peretti, K. Schnorr, E. Fadini etc.
Agli studi musicali ha affiancato quelli umanistici: infatti, nel 2005 ha conseguito la Laurea in Lettere Moderne – Settore Musica e Spettacolo presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II con una tesi in Storia della Teoria Musicale sull’organista Franco Michele Napolitano.
Nel 2004 ha vinto il Secondo Premio al Concorso nazionale d’organo “Premio Goffredo Giarda” (Roma – Accademia organistica romana) ed è stata invitata ad eseguire un concerto per l’inaugurazione del Nuovo Anno del Corpo Consolare di Napoli.
Nello stesso anno ha partecipato come relatrice al Convegno internazionale di studi “Napoli e l’Europa: gli strumenti, i costruttori e la musica per organo dal XV al XX secolo” (Battipaglia, Salerno – Accademia Organistica Campana).
Nel 2008 ha inaugurato presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli la mostra “La città cantante” a cura del M° Pasquale Scialò.
Nel Capodanno del corrente anno ha tenuto un concerto in occasione della presa della Diaconia da parte del Cardinale Kurt Koch della Chiesa del Sacro Cuore in Piazza Navona a Roma.
Docente di Educazione musicale presso il Conservatorio “S. Maria della Pietà” di Sorrento, dal 2004 è organista titolare del Santuario della Madonna del Carmine della stessa città.

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

3 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione Trabaci, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: