MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Domenica 26 giugno nella Basilica di Santa Chiara concerto del maestro Angelo Castaldo per il ciclo “Organi Storici della Campania” della Associazione Alessandro Scarlatti

Logo Associazione Alessandro Scarlatti 2015-2016
Domenica 26 giugno, alle ore 19.45, per il quarto appuntamento della XVII edizione di Organi Storici della Campania, la rassegna della Associazione Alessandro Scarlatti dedicata alla scoperta e alla valorizzazione del vasto patrimonio organario della nostra Regione, concerto del M° Angelo Castaldo nella Basilica di Santa Chiara.
Tutti gli strumenti della Basilica di Santa Chiara furono distrutti durante i bombardamenti anglo-americani nel 1942.
Lo strumento attuale risale al 1962, ed è tra i più prestigiosi dei tanti operanti nella nostra città.
Il programma, intitolato “Max Reger e il suo tempo” è dedicato a celebrare gli anniversari di tre autori a cavallo tra Ottocento e Novecento: Ottorino Respighi, Ferruccio Busoni e appunto Max Reger.

Il concerto conclusivo della rassegna si terrà sabato 2 luglio a Salerno nella storica Chiesa dell’Annunziata, costruita nel 1627 sulle rovine di una vecchia chiesa di fine quattrocento.

Dedicato alla scoperta e alla valorizzazione del vasto patrimonio organario della nostra Regione, il ciclo “Organi Storici della Campania “ ha spaziato negli anni in varie sedi della Campania come il Santuario di San Rocco a Lioni, la Chiesa di Santa Maria della Speranza a Battipaglia, la Chiesa di Sant’Antonio al Seggio di Aversa, il Santuario di Sant’Antonio di Afragola , la cinquecentesca Collegiata di San Michele a Solofra.

Il concerto è gratuito

Infoline
Associazione Alessandro scarlatti
081 406011
www.associazionescarlatti.it

_________________________________________________________

Domenica 26 giugno, ore 19.45 – Basilica di Santa Chiara

Angelo Castaldo, organo

Programma

“Max Reger e il suo tempo”

Ottorino Respighi (1879 – 1936): Preludio in re minore (1910)

Ferruccio Busoni (1866 – 1924): Praeludium und Doppelfuge zum Choral, op.7 e op. 76 (1880)

Max Reger (1873 – 1916): Introduktion und Passacaglia (1889)

Marco Enrico Bossi (1861 – 1925)
Thème et Variations op. 115 (1898)
Ave Maria op. 104, n.2

Hendrik Andriessen (1892 – 1981): Toccata (1917)

Angelo Castaldo
Angelo Castaldo 2Nato a Napoli nel 1973.
Si è diplomato brillantemente in Pianoforte, Organo e Composizione organistica, Clavicembalo, Musica Corale e Direzione di Coro.
Parallelamente agli studi musicali ha portato avanti anche gli studi universitari: ha infatti conseguito, con il massimo dei voti e la lode, la Laurea in Lettere Moderne presso l’Ateneo Federico II di Napoli, il Master in Musicologia e la Specializzazione Biennale in Filologia Musicale presso l’Università “Tor Vergata” di Roma.
Ha vinto una Borsa di Studio della Regione Basilicata per i Seminari “Musica e Filosofia” di Potenza.
In qualità di organista solista ha suonato nei maggiori Festival Organistici italiani ed all’estero nelle più importanti cattedrali europee: Varsavia, Fulda, Monaco, Kiev, Tallinn, Tampere, Londra, Edimburgo, Copengahen, Praga, Budapest, Malaga.
Ha tenuto diverse tournée negli Stati Uniti ed in Sudamerica suonando a Boston, Chicago, Philadelphia, S. Francisco, New York, Montevideo, San Paolo del Brasile. Ha suonato infine in Australia, nelle Cattedrali di St. Patrick e St. Andrew’s a Sydney.
Il 1° gennaio 2006 ha tenuto il “Concerto di Capodanno” nella Cattedrale di Washington (USA), trasmesso in diretta radiofonica nazionale, ed a cui RAI International ha anche dedicato uno “speciale”.
E’ stato invitato in giurie di Concorsi Organistici Internazionali ed ha tenuto Masterclasses in Polonia (Filarmonica di Danzica), Lituania (Vilnius Music Academy), Russia (Università di San Pietroburgo), Svezia (Piteå Music University), Lettonia (Riga Music Academy), U.S.A. (Boston University).
Giornalista – pubblicista dal 1993, è stato critico musicale del quotidiano “Napoli Sera” e collabora con il bimestrale “Arte Organaria e Organistica” delle “Edizioni Carrara” di Bergamo per la quale ha anche curato le prime edizioni a stampa e le revisioni critiche della “Fantasia a due organi” di M. E. Bossi, della “Sonata per organo” di G. B. Pergolesi e sta ultimando la revisione critica dell’integrale per organo (4 voll.) di G. Cotrufo.
Per le edizioni “Eurarte” ha curato le prime edizioni di brani di Capocci, Napolitano, Marchetti, Gubitosi.
Per le edizioni “Esarmonia” sta curando la pubblicazione della collana “Splendori del ‘700 napoletano” con oltre 50 brani per organo e cembalo di Pergolesi, Scarlatti, Fenaroli, Durante, Leo e Sigismondo.
E’ autore, infine, di un trattato teorico-pratico sullo studio del Solfeggio e compositore di musiche per organo.
Ha registrato CD solistici in Germania, USA, Australia.
Ha inciso per “La Bottega Discantica” un cd al grande organo della Cattedrale di Napoli, dedicato a compositori napoletani del ‘900.
E’ organista e maestro di cappella della Basilica di S. Chiara in Napoli.
Insegna Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “Palestrina” di Cagliari, dove è tra l’altro coordinatore del “Laboratorio Organi Storici” (LabOs) per la studio e la tutela del patrimonio organario cagliaritano.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

20 giugno, 2016 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Napoli, Organisti, Regioni | , , , , , , , | Lascia un commento

Il duo formato dal mezzosoprano Rosa Montano e dall’organista Maurizio Rea propone un ampio ed interessante repertorio nell’ambito dei “Vespri d’Organo”

La chiesa napoletana di S. Nicola da Tolentino, nota anche come Nostra Signora di Lourdes, ha ospitato il recente appuntamento dei “Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è Mauro Castaldo.
Protagonisti del concerto il mezzosoprano Rosa Montano e l’organista Maurizio Rea, che hanno proposto un programma dove si alternavano brani per organo e pezzi per voce ed organo.
In apertura Maurizio Rea ha eseguito la Sonata n. 4 in si bemolle maggiore di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847), appartenente alle Sei Sonate, op. 65, raccolta scritta a seguito di una commissione ricevuta dalla casa editrice inglese Coventry & Hollier.
In origine la richiesta aveva lo scopo di rinnovare il repertorio legato al “voluntary”, genere tipicamente britannico, ma poi l’autore tedesco preferì creare composizioni aventi come principale punto di riferimento i corali bachiani, alle quali abbinò il suo inconfondibile stile.
E’ stata poi la volta di tre brani per mezzosoprano e organo, l’Ave Maria di César Franck (1822-1890), Tota Pulchra e Alma Redemptoris di don Lorenzo Perosi (1872-1956), tutte appartenenti alla produzione ottocentesca.
La Canzoncina a Maria Vergine, op. 113 per organo, di Marco Enrico Bossi (1861-1925) ha preceduto altri due pezzi che si avvalevano dell’interprete vocale, Pange Lingua, attribuito a Leonardo Leo (1694-1755) e O salutaris di Charles Gounod (1818-1893).
Il successivo Allein Gott in der Höh sei Ehr BWV 664, era tratto dai Diciotto Corali di Lipsia, scritti da Johann Sebastian Bach (1685-1750) nell’ultimo periodo di attività, mentre la conclusione era affidata al Salmo 8 di Benedetto Marcello (1686-1739), facente parte dell’ “Estro poetico-armonico”, che rappresentava una risposta polemica ad una celebre raccolta di Vivaldi dal titolo molto simile, e comprendeva 50 salmi, musicati a parftire dai testi tradotti in italiano dal letterato Girolamo Ascanio Giustiniani.
Per quanto riguarda gli interpreti, Rosa Montano e Maurizio Rea hanno saputo fornire il loro ottimo contributo ad un programma molto vario, avendo anche cura di mettere in evidenza autori raramente eseguiti, come Perosi e Benedetto Marcello.
Ricordiamo ancora la lotta ingaggiata dall’organista durante il corposo brano iniziale, con le pagine dello spartito che sembravano quasi animate da uno spirito dispettoso e ribelle, per cui il musicista era costretto continuamente a riportarle nella posizione ottimale.
Particolarmente suggestiva è apparsa, inoltre, durante la Canzoncina di Bossi, l’aggiunta del registro dell’organo relativo al suono delle campane.
E, sempre in tema di organo, il Rotelli-Varesi, recentemente sottoposto a manutenzione straordinaria, abbisognerebbe ora di un completo restauro, in quanto ha evidenziato numerosi problemi di suono e di tenuta, soprattutto durante pezzi complessi come quelli di Mendelssohn e Bach.
Pubblico abbastanza numeroso e attento, che ha tributato un lungo e meritato applauso nei confronti dei due prestigiosi artisti, dandosi appuntamento al prossimo 30 ottobre, quando nella chiesa dell’Immacolata al Vomero si terrà il recital dell’organista tedesco Johannes Skudlik.

Marco del Vaglio
__________________________________________
Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

21 ottobre, 2011 Posted by | Associazione Trabaci, Musica, Musica classica, Napoli, Organisti | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 7 agosto il maestro Sergio Orabona apre la I Edizione dei “Vespri d’organo in costiera”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Domenica 7 agosto 2011, alle ore 20.30, nella Chiesa Madonna della Lobra di Massa Lubrense (NA), Sergio Orabona terrà il concerto inaugurale della I edizione della rassegna “Vespri d’organo in Costiera”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il maestro Mauro Castaldo. Coordinatrice e referente M° Olga Laudonia.

In programma musiche di Domenico Scarlatti, Petrali, Morandi, Capocci, Bossi, Dubois

L’ingresso è libero

Prossimi concerti

Giovedì 11 Agosto, ore 20.30
Olga Laudonia (organo)
Colomba Staiano (soprano)

Domenica 18 settembre, ore 20.30
Elisa Teglia (organo)

Mercoledì 21 settembre, ore 20.30
Classe di Organo del Conservatorio di Matera

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

Programma

Domenico Scarlatti (1685 – 1757)
Sonata K 287
Sonata K 288
Sonata K 328

Vincenzo Petrali (1830 – 1889): Versetto per il Gloria

Giovanni Morandi (1777 – 1856): Rondó con imitazione de’ Campanelli

Filippo Capocci (1840 – 1911): Andantino Pastorale

Marco Enrico Bossi (1861 – 1925): Ave Maria

Théodore Dubois (1837 – 1924): Toccata

Sergio Orabona
Sergio Orabona, nato nel 1978 a Napoli, figlio d’arte, intraprende gli studi musicali in giovanissima età.
Nel 1998 consegue il diploma di “Organo e Composizione Organistica” con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Vincenzo De Gregorio, e si perfeziona successivamente con Arturo Sacchetti, Daniel Roth, Harald Vogel, Ennio Cominetti, e all’Istituto Pontifico di Musica Sacra di Roma con Giancarlo Parodi. Ha inoltre conseguito i diplomi di “Pianoforte” e “Musica Corale e Direzione di Coro”.
Nel 1994 incide un compact disc edito dalla casa discografica “Terzo Millennio” e dedicato agli autori della scuola organistica napoletana sull’antico organo Thomas De Martino della Basilica di S. Restituta in Napoli.
Dal 1995 al 2001 è organista della Basilica Santuario della Madonna del Carmine in Napoli.
Ha tenuto numerosi concerti in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, USA, esibendosi per prestigiose organizzazioni tra cui Landsberger Orgelsommer, Festival Città di Ragusa, Estate Musicale Sorrentina, Pietà de’ Turchini, Teatro San Carlo, Cattedrale di San Gallo (Svizzera), Diessen OrgelMatinee, Rossini in Wildbad, OrgelMatinee um Zwolf (Ingolstadt), Internationale ZugerOrgelTage, Organ Manl (Francia), Orgue en Charente, Istituto Italiano di Cultura di Monaco, Euro Via Festival, Weggiser SonntagsKonzerte, EuroVia Festival Claudia Augusta, Duomo di Lindau, Ordre Constantinien de Saint-Georges nella Cattedrale del Principato di Monaco alla presenza del principe Ranieri.
Negli ultimi anni si è dedicato alla letteratura francese dal 1800 ad oggi, eseguendo l’opera omnia di Maurice Duruflé, e collaborando con The Choral Scholars nell’esecuzione di opere di Fauré e Duruflé. Nell’ottobre 2003 ha eseguito per Rai Uno il Requiem di Maurice Duruflè in diretta dalla Basilica di S. Chiara, Napoli.
Ha svolto servizio liturgico in occasione della S. Messa celebrata dal Cardinale Piacenza in diretta dalle Catacombe di San Gennaro su Rete 4 e, in Piazza del Plebiscito, in occasione dell’ultima visita pastorale di Papa Benedetto XVI su Rai Uno.
Ha inoltre effettuato registrazioni radiofoniche, tra cui l’esecuzione di brani inediti di Francesco Durante, Giovanni Furno e Carlo Cotumacci per la Radio Bavarese.
Ha pubblicato trascrizioni e volumi didattici per le Edizioni Setticlavio, ed é membro dell’Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

1 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione Trabaci, Musica classica, Organisti, Prima del concerto | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’organista Emanule Cardi evidenzia le qualità del Vegezzi-Bossi della Chiesa vomerese del Sacro Cuore

Il penultimo appuntamento della rassegna “Organi Storici della Campania”, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, ha avuto luogo nella chiesa vomerese del Sacro Cuore di Gesù, dove è collocato un Vegezzi-Bossi risalente al 1914.
Ospite della serata, il maestro Emanuele Cardi, organista titolare della Chiesa di Santa Maria della Speranza a Battipaglia (Sa), che ha aperto il suo recital con la Sonata prima in re minore, op. 60 di Marco Enrico Bossi (1861-1925), che evidenziava le peculiarità di uno delle figure maggiormente rappresentative, in assoluto, della letteratura organistica italiana.
A seguire quattro brani, tratti dai Sei Studi per Pedalflügel, op. 56 (1845), di Robert Schumann (1810-1856), rara incursione in campo organistico dell’autore tedesco, che scaturì da un acquisto effettuato presso il costruttore Louis Schone di un Pedalflügel, strumento formato da un pianoforte, al quale veniva aggiunta una pedaliera simile a quella dell’organo.
Terzo brano in programma, la Sonata n. 7 in fa maggiore, op. 89, datata 1902, del francese Alexandre Guilmant (1837-1911), allievo di Lemmens e figura fondamentale del rinnovamento della gloriosa scuola francese.
A tal proposito va ricordato come Guilmant non fu solo compositore, ma prestigioso organista, attivo per più di trenta anni alla Église de la Sainte-Trinité di Parigi, per poi essere nominato “organista onorario di Notre-Dame”, ed anche autore di una monumentale opera, comprendente 25 volumi, dieci dei quali rivolti alle partiture organistiche di autori francesi, raccolti sotto il titolo Archives des Maîtres de l’Orgue) e quindici dedicati ai musicisti del resto d’Europa (L’École classique de l’Orgue).
Chiusura con un autore poco conosciuto, Pietro Alessandro Yon (1886-1943), nato a Settimo Vittone (To), che iniziò molto giovane la sua luminosa carriera e, a partire dal 1907, si trasferì definitivamente negli USA, dove ricoprì incarichi importanti, fu docente di Cole Porter e Norman Dello Joio e, in seguito, ottenne anche la cittadinanza americana.
Tre i brani dell’italo-americano proposti, Toccatina for flute n. 1, Speranza (Hope) solo for diapason n. 3 e Rapsodia Italiana, n. 5, tratti dalla raccolta Twelve divertimenti for organ.
Per quanto riguarda il solista, Emanuele Cardi ha eseguito con impegno e bravura brani per la maggior parte di grande complessità, raggiungendo l’apice nella splendida sonata di Guilmant, composizione che maggiormente ha permesso di mettere in luce le notevoli potenzialità dello strumento.
Quest’ultimo ha rappresentato per noi una vera e propria scoperta, in un quartiere dove sono presenti già due organi Mascioni, uno del 1985 e l’altro del 1998, (appartenenti rispettivamente alla Chiesa dell’Immacolata e alla Chiesa di Santa Maria della Rotonda), per cui speriamo che, da ora in poi, anche il Vegezzi-Bossi possa godere della cura e della manutenzione necessarie.
La rassegna “Organi Storici della Campania” si chiuderà domenica 26 giugno, al Duomo, con l’attesissimo concerto di monsignor Vincenzo De Gregorio.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

20 giugno, 2011 Posted by | Associazione "A. Scarlatti", Musica, Musica classica, Napoli, Organisti | , , , , , , | Lascia un commento

L’esordio napoletano di Roberto Canali chiude la prima parte dei “Vespri d’organo”

Nella chiesa di Santa Caterina a Chiaia si è chiusa la prima parte della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli-Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, la cui direzione artistica è affidata a Mauro Castaldo.
Ospite dell’appuntamento, il maestro Roberto Canali che, nonostante sia da alcuni anni titolare della cattedra di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di “S. Pietro a Majella”, non si era mai esibito a Napoli.
L’organista ha dato vita ad un recital incentrato sul repertorio tedesco, aprendo con due pezzi bachiani il Preludio e fuga in do maggiore BWV 545, scritto durante gli anni trascorsi alla corte di Guglielmo Ernesto di Sassonia-Weimar, e la versione organistica del Largo ma non tanto, tempo centrale del Concerto in re minore per 2 violini e orchestra BWV 1043.
E’ stata poi la volta della Fantasia a gusto Italiano in fa maggiore, appartenente alla produzione di Johann Ludwig Krebs (1713-1780), autore oggi sconosciuto, ma molto quotato ai suoi tempi, che fu fra i migliori allievi di Bach.
Un salto nell’Ottocento, ci ha portato a tre dei Sei Studi per Pedalflügel, op. 56 (1845), di Robert Schumann (1810-1856).
Tale rara incursione in campo organistico dell’autore tedesco, si deve al fatto che, nel 1843, egli acquistò dal costruttore Louis Schone un Pedalflügel, strumento costituito da un normale pianoforte, al quale veniva aggiunta una pedaliera simile a quella dell’organo.
Il predominio germanico è stato temporaneamente interrotto dallo Scherzo in sol minore, op. 49 n. 2 di Marco Enrico Bossi (1861-1925), in assoluto il maggior compositore per organo italiano degli ultimi due secoli, che ha preceduto due pagine poco note di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847), tratte da manoscritti originali risalenti al 1844, l’Andante con variazioni in re maggiore e l’Allegro (corale e fuga) in re minore/re maggiore, .
Nel complesso una serata di estremo interesse, sia per la rarità dei brani proposti, sia per la presenza di un organista molto bravo come Roberto Canali, che ha evidenziato solidità interpretativa e grande versatilità, per cui ci auguriamo di poterlo risentire al più presto.

Marco del Vaglio

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

10 giugno, 2011 Posted by | Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Musica, Napoli, Organisti | , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 3 giugno Roberto Canali chiude la prima parte dei “Vespri d’organo” 2011

da www.criticaclassica.wordpress.com di Marco del Vaglio

Venerdì 3 giugno, alle ore 19.00, nella Chiesa di Santa Caterina a Chiaia, ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, con la V edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è Mauro Castaldo.
Protagonista sarà Roberto Canali, che aprirà il concerto con due pagine bachiane, il Preludio e fuga in do maggiore BWV 545, scritto presumibilmente a Weimar e la versione organistica del Largo ma non tanto, movimento centrale del Concerto in re minore per 2 violini e orchestra BWV 1043.
Dal grande maestro ad uno dei suoi più prestigiosi allievi, Johann Ludwig Krebs (1713-1780), oggi praticamente sconosciuto, del quale ascolteremo la brevissima Fantasia a gusto Italiano in fa maggiore.
Sarà poi la volta di tre pezzi tratti dai Sei Studi per Pedalflügel, op. 56 (1845), una delle rare incursioni di Robert Schumann (1810-1856) in campo organistico.
In realtà, il Pedalflügel o piano a pedale, era un normale pianoforte al quale era stata aggiunta una pedaliera simile a quella degli organi, e uno di questi strumenti fu acquistato da Schumann, che peraltro lo usò molto poco, nel 1843.
Il successivo Scherzo in sol minore, op. 49 n. 2 di Marco Enrico Bossi (1861-1925), uno fra i pochi autori italiani che ha contribuito alla letteratura organistica degli ultimi due secoli, precederà l’Andante con variazioni in re maggiore (1844) di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847) con il quale si chiuderà un recital dalla marcata impronta tedesca.

L’ingresso è libero

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

_________________________________________________________________________________________________________

Roberto Canali

Dopo essersi diplomato con il massimo dei voti in Organo e Composizione organistica, presso il Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma con C. Termini, ha partecipato a vari corsi di perfezionamento tenuti da importanti docenti (L. F. Tagliavini, M. Radulescu, M. C. Alain, H. Vogel e A. Isoir).
Nel 1989 ha vinto una borsa di studio (fra le due assegnate) al III Corso Internazionale di Interpretazione e Improvvisazione Organistica tenuto a Verona da G. Litaize, sotto la cui guida in seguito si perfeziona.
Nel 1994 ha vinto il Concorso Nazionale per l’assegnazione delle cattedre nei Conservatori di Musica.
Sempre nel 1994 ha vinto il 2° premio assoluto alla III edizione del Torneo Internazionale di Musica (TIM) dell’A.GI.MUS.
Nello stesso anno collabora come organista con l’Orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna (OSER).
Nel 1997, dopo aver conseguito il diploma di Clavicembalo, ha vinto il 2° premio alla I edizione del Concorso nazionale di Clavicembalo “G.Gambi”.
Ha collaborato, come docente, con la Sovrintendenza ai Beni Culturali della città di Cosenza.
Attualmente è titolare della cattedra di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di Musica “S. Pietro a Majella” di Napoli.
E’ stato socio fondatore nonché Direttore Artistico dell’ “Accademia Organistica Romana”, è ora Direttore Artistico della stagione “I concerti in Basilica” presso la Basilica di S. Prassede a Roma. Ha inciso per la SMC Records e per la RAI.
Collabora con gruppi da camera e cori quali l’Orchestra Barocca Italiana e il Coro Internazionale di Roma “Novum Convivium Musicum” e in duo organo e tromba con Nello Salza.
Come solista è regolarmente invitato a tenere concerti in tutta Italia e all’estero (Francia, Svizzera, Danimarca, Germania, Olanda e Medio Oriente) in sedi importanti quali: Città del Vaticano, Cattedrale di Lione, Odense Domkirke, Aalborg Domkirke, Zutphen, Frederiksborg Slotkirke, Michaeliskirche-Hamburg.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

1 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Prima del concerto, Regioni | , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: