MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Mercoledì 13 maggio Marco Cappelli ospite del ciclo “Quattro chitarre fra Napoli e Spagna”, organizzato dall’Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli

Logo Associazione Scarlatti + Istituto Cervantes
Per il secondo appuntamento del ciclo Quattro chitarre fra Napoli e Spagna, realizzato dalla Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli, mercoledì 13 maggio, presso l’Auditorium dell’Istituto Cervantes, alle ore 19, protagonista sarà l’eclettico chitarrista napoletano Marco Cappelli.
Attivo sia in stagioni concertistiche di musica classica e contemporanea che in festival di jazz e di improvvisazione, Marco Cappelli divide ormai da anni il suo tempo tra Napoli, Palermo e New York, interagendo attivamente con la ricchissima scena musicale newyorkese, e realizzando progetti in collaborazione con artisti del calibro di Marc Ribot, del fumettista Art Spiegelman e dello scrittore Maurizio De Giovanni.

I programmi dei quattro concerti del ciclo si spostano sulle rotte del Mediterraneo fra Italia e Spagna, con un’ampia estensione cronologica che spazia dal Cinquecento di Diego Pisador o di Luis de Narvaez agli autori contemporanei come Hans Werner Henze o Luis Bacalov.
I quattro appuntamenti sono dunque una testimonianza dell’interesse che la chitarra ha suscitato nel corso dei secoli, tra echi legati alla musica folklorica spagnola (dalle danze rinascimentali alle descrizioni paesaggistiche del Novecento) e seduzioni del linguaggio contemporaneo, che ha saputo sfruttare la grande duttilità e la ricchezza timbrica dello strumento.

Biglietto unico: 5 Euro, in vendita presso le prevendite abituali e un’ora prima dello spettacolo presso l’Istituto Cervantes

Infoline:
Associazione Alessandro Scarlatti
081 406011
www.associazionescarlatti.it

Instituto Cervantes Nápoles
Via Nazario Sauro,23
80132 Nápoles
Italia
Tel.: 39 081 195 633 11
Fax: 39 081 195 633 16
cultnap@cervantes.es

_________________________________________________________

Mercoledì 13 maggio 2015, ore 19 – Auditorium Istituto Cervantes (v. Nazario Sauro, 23 – Napoli)
Marco Cappelli, chitarra

Programma
Ricercari, danze e canzoni

Alonso Mudarra (1508 – 1580)
Pavana de Alexandre
Romanesca (o Guardame las vacas)
Fantasia X que contrahaze la harpa en la manera de Ludovico

Francisco Tárrega (1852 – 1909): Quattro mazurche
Adelita
Marieta
Mazurca en sol
Sueño

Federico Moreno Torroba (1891 – 1982): Cinque castillos de España
Turegano
Manzanares el Real
Montemajor
Alcañiz
Torijia

Miguel Llobet (1878 – 1938): Tre canzoni catalane
El noy de la mare
Canço del lladre
La filadora

Manuel de Falla (1876 – 1946): Tre danze
Danza del molinero ( da “El sombrero de tres picos”)
Récit du pêcheur ( da “L’amour sorciere”)
Chanson du feu follet (da “L’amour sorciere”)

Enrique Granados (1867 – 1916): Valses poeticos n. 1 e n. 4

Augustin Barrios Mangorè (1885 – 1944): Vals n. 4 op. 8

Marco Cappelli
Marco CappelliNapoletano, si è diplomato in chitarra classica al Conservatorio di S. Cecilia di Roma. Successivamente ha frequentato, grazie ad una borsa di studio, la Musik Akademie di Basilea (Svizzera) dove ha studiato con Oscar Ghiglia (chitarra), Jurg Wittenbach (musica da camera) e Thomas Kessler (musica elettronica).
Marco Cappelli divide il suo tempo tra Palermo e New York, interagendo attivamente con la ricchissima scena musicale newyorkese. Tra i molti frutti di questa preziosa esperienza citiamo il progetto solistico EGP – Extreme Guitar Project, le collaborazioni con Marc Ribot Caged Funk e Adam Rudolph Organic Orchestra.
Sul “versante europeo” è co-fondatore dei gruppi di musica contemporanea Ensemble Dissonanzen e ABC Modern Trio, e suona regolarmene con la surf-rock band Italian Surf Academy e con il Laboratorio Creativo Permanente di Roma.
Negli ultimi dieci anni Marco Cappelli ha sviluppato un’intensa attività` discografica.
Qui ricordiamo anzitutto due cd per chitarra sola Yun Mu (Teatro Del Sole) ed EGP – Extreme Guitar Project: Music from Downtown New York (Mode Records).
Il 2011 ha segnato la pubblicazione in dvd del progetto di musica e animazione In The Shadow of No Towers (Mode Records), in collaborazione con il fumettista Art Spiegelman e l’attore John Turturro.
Nel 2013 ha consolidato la sua presenza nel catalogo Tzadik, (etichetta discografica diretta da John Zorn) con il secondo lavoro del Marco Cappelli Acoustic Trio intitolato Le Stagioni del Commissario Ricciardi, frutto della collaborazione con lo scrittore Maurizio De Giovanni.
Ha scritto le musiche del film INTERVALLO di Leonardo di Costanzo, presentato alla ‪69ª Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e premiato dal David di Donatello.
Marco Cappelli affianca al concertismo un’ intensa attivita` didattica: titolare della cattedra di chitarra classica presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo e Associate Professor presso il Music Performance Program della Columbia University di New York, e` stato assistente di Sharon Isbin presso l’Aspen Summer School (2006), e “guest professor” presso prestigiose scuole come la Julliard School, la New York University, la Cal Poly University di Pomona (Los Angeles), il DIM di Citta` del Messico e l’Universita` di Guadalajara.
Nell’estate 2014 ha insegnato all’Universita` di Fisciano (Salerno) nell’ambito degli Incontri Musicali Internazionali organizzati dal Falaut Campus.
______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

11 Maggio, 2015 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Prima del concerto, Regioni | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dal 30 luglio al 4 agosto la XXIII edizione dell’Orsara Musica Jazz Festival

Dal 30 luglio al 4 agosto torna in provincia di Foggia per il ventitreesimo anno consecutivo l’Orsara Musica Jazz Festival, il festival jazz più longevo della Puglia, manifestazione che dal 1990 propone concerti, seminari, attività divulgative, conferenze e interazioni fra differenti espressioni artistiche.
Da alcuni anni si caratterizza come luogo di pratica musicale e riflessione sull’improvvisazione, caratteristica determinante del jazz, intesa anche come pratica di vita quotidiana.
Il festival nel corso degli anni ha abituato il numeroso pubblico a cartelloni per intenditori caratterizzati dalla presenza di grandi personalità musicali e numerosi progetti speciali, produzioni originali e concerti in esclusiva.
Il Festival prenderà il via con i seminari internazionali di musica jazz che, anche quest’anno, saranno condotti da docenti di rilievo internazionale: Jerry Bergonzi, considerato uno dei punti di riferimento del sax tenore moderno terrà una masterclass dal titolo “Inside Improvvisation”, il pianista e compositore di origini tedesche Antonio Ciacca interverrà sul tema “The Music Business”, l’appuntamento con la masterclass di canto sarà con Rachel Gould, una delle voci jazz più apprezzate negli Stati Uniti e in Europa, “La ritmica e l’interplay” é invece il titolo del workshop di Steve Kirby, contrabbassista statunitense che da oltre 25 anni suona e registra con i migliori musicisti della scena jazz mondiale, sullo stesso tema interverrà anche il batterista Greg Hutchinson musicista dalle doti tecniche poderose e impeccabili che traduce in uno swing raffinato.
La direzione dei corsi é affidata a Lucio Ferrara jazzista italiano che si é esibito con alcuni dei grandi nomi del jazz mondiale e che nell’ambito della rassegna di seminari terrà una masterclass di chitarra.
Novità assoluta di questa edizione é il corso di “Composition and Jazz Arrangement” di Michele Corcella, docente di Composizione presso il Conservatorio di Udine, pluripremiato in diversi concorsi di composizione é arrangiatore e direttore d’orchestra.
Inoltre al critico musicale Alceste Ayroldi é affidata una masterclass dal titolo “L’evoluzione degli standards”.
Le giornate dei workshop saranno chiuse ogni sera dalle jam session insieme ai docenti e sarà previsto un saggio finale che coinvolgerà tutti gli iscritti che riceveranno un attestato di frequenza.
Ma il festival ospita soprattutto quattro giorni di concerti che dalle ore 21.00 presso Largo San Michele vedranno sul palco grandi personalità musicali e alcuni progetti speciali.
Mercoledì 1 agosto il Festival si apre con il concerto dell’Orsara Jazz Student Performance.
Alle 22.00 appuntamento, in collaborazione con Festival D’Arte Apuliae, con Nicky Nicolai e Stefano Di Battista Quartet che presenteranno lo spettacolo “Io Mina e le altre”, nel quale rivisitano in chiave “fusion/jazz” i più gradi successi della cantante dagli esordi ad oggi.
Sul palco con la cantante e il sassofonista ci saranno anche Roberto Terenzi (piano), Roberto Pistolesi (batteria), Daniele Sorrentino (contrabbasso).
A seguire il quartetto incontrerà il sassofonista Jerry Bergonzi.
Giovedì 2 agosto, dopo l’apertura riservata agli studenti all’Orsara Jazz Student Performance, alle ore 22.00 concerto dedicato alle musiche di Thelonious Monk con la partecipazione del quintetto composto da Jerry Bergonzi (sax), Greg Hutchinson (batteria), Steve Kirby (contrabbasso), Antonio Ciacca (piano), Lucio Ferrara (chitarra).
Venerdì 3 agosto la serata si apre con Italian Surf Academy, gruppo composto da Marco Cappelli (chitarra), Francesco Cusa (batteria e percussioni), Luca Lo Bianco (basso).
Nel progetto “fingendo” di rivisitare il patrimonio tradizionale americano degli anni ‘60 e ‘70, il chitarrista sviluppa quel suono downtown che ha assimilato sperimentando al fianco dei più importanti nomi dell’area newyorchese.
Alle 22.00 sul palco l’ensemble guidato da Rino Zurzolo (contrabbassista napoletano che ha collaborato, tra gli altri con Gato Barbieri, Chet Baker, Bob Berg, Vladimir Denissenkov, don Cherry, Bill Cobham, Steve Gadd, Toots Thielemans, Trilok Gurtu, Ustad Nisha Khan, Nanà Vasconcellos, Giorgio Gaber, Mia Martini, Giorgia, Tullio De Piscopo, Enzo Gragnaniello, James Senese e Napoli centrale, Riccardo Zappa); e composto da Valentina Crimaldi (flauto), Riccardo Veno (fiati), Gianfranco Compagnoli (tromba), Elisabetta Serio (piano), Ciccio Merolla (percussioni), Toni Mambelli (batteria).
Il Festival si chiude sabato 4 agosto con il concerto finale degli allievi e delle allieve dei workshop e l’assegnazione del Lucky Award (ore 20.00 presso il Cortile Palazzo Baronale) e a seguire sempre in Largo San Michele con l’esibizione del quartetto guidato dal chitarrista statunitense Jonathan Kreisberg (chitarra) e composto da Orlando Le Fleming (basso), Will Vinson (sax alto), Colin Stranahan (batteria).

L’Orsara Musica Jazz Festival fa parte della rete dei Festival Five Festival Sud System, sostenuta dal Progetto Puglia Sounds – P.O. FESR Puglia 2007 – 2013 Asse IV.

Info
www.orsaramusica.it
Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub
Piazza Baglivi 10, Lecce
Tel e Fax: 0832303707 – 3394313397
ufficiostampa@coolclub.it

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

20 luglio, 2012 Posted by | Jazz, Musica | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: