MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Martedì 15 e mercoledì 16 novembre l’Associazione Alessandro Scarlatti propone due appuntamenti sul “Don Chisciotte”

don-chisciotte
La Associazione Alessandro Scarlatti dedica due appuntamenti a ricostruire l’universo musicale del Don Chisciotte di Miguel de Cervantes del quale ricorrono i 400 anni dalla morte.

Martedì 15 novembre, alle ore 17, in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli, in via Nazario Sauro 23 (sede dell’istituto), si terrà un incontro nell’ambito del ciclo divulgativo “Parliamo di Musica” a cura della ispanista Encarnación Sánchez dal titolo “La musica del Chisciotte”.
La conferenza sarà dedicata al contenuto musicale del libro: Cervantes crea una straordinaria armonia acustica intorno al suo eroe, e la musica del libro concorre a definire la profondità psicologica dei personaggi.
Al suo fianco il M° Enrico Marrucci approfondirà la produzione musicale scaturita dal personaggio di Don Chisciotte nei secoli successivi al romanzo, partendo dal 1694 con Purcell, proseguendo con le produzioni operistiche fino al musical “The man of La Mancha”, al film del 1933 di Georg Wilhelm Pabst e alla canzone di Guccini.

Mercoledì 16 novembre, alle ore 21, nel Teatro di Corte di Palazzo Reale, il baritono Enrico Marrucci sarà accompagnato dal pianista Gianni Gambardella in concerto-viaggio, a dimostrazione ulteriore di quanto la figura di Don Chisciotte appaia universale ed abbia ispirato compositori di paesi ed epoche diversi.

In programma la rilettura in chiave napoletana di Paisiello, le canzoni di Ravel commissionate per il film di Pabst che poi gli preferì Ibert, de Falla con il “Retablo de Maese Pedro” e l’austriaco Wilhelm Kienzl.

Costo del biglietto
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani ( under 30); 10 Euro
Last minute: 3 Euro (under 25) in vendita un’ora prima del concerto.

Infoline
081 406011
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it

_________________________________________________________

Mercoledì 9 novembre 2016
Teatro di Corte di Palazzo Reale – ore 21.00

Enrico Marrucci, baritono
Gianni Gambardella, pianoforte

Programma

I Viaggi Musicali di Don Chisciotte

Jacques Ibert (1890 – 1962): Quatre Chansons de Don Quichotte
Chanson du départ de Don Quichotte
Chanson à Dulcinée
Chanson du Duc
Chanson de la mort de Don Quichotte

Marcel Delannoy (1898 – 1962): Trois Chansons
Chanson du Vigneron
Chanson du Matelot
Chanson du Galérien

Maurice Ravel (1875 – 1937): Don Quichotte à Dulcinée
Chanson Romanesque
Chanson épique
Chanson à boire

Giovanni Paisiello (1740 – 1816): Don Chisciotte della Mancia
“Venga pur, ma zitto zitto…” (aria di Sancio)

Jules Massenet (1842 – 1912): Don Quichotte
“Les femmes, Chevalier, c’est tout mensonge et ruses!” (Sancho)
“Riez, allez, riez du pauvre idéologue” (Sancho)
“Quand apparaissent les étoiles” (Don Quichotte)
“Je suis le chevalier errant” (Don Quichotte)

Manuel de Falla (1876 – 1946): El retablo de Maese Pedro
“Oh, bellaco, villano”

Wilhelm Kienzl (1857 – 1941): Don Quixote
“Bin der Ritter, Don Quixote”

Enrico Marrucci
enrico-marrucciÈ nato a Wilmington negli USA da genitori italiani e, dopo la laurea e il dottorato in Ingegneria Chimica a Napoli, inizia la sua carriera con la vittoria nel concorso di Spoleto nel 1996.
Dopo il debutto in Falstaff (Ford) a Spoleto è stato scritturato presso molti dei più importanti teatri italiani, come Torino, Genova, Trieste, Palermo, Roma, Napoli, Verona, Cagliari, Firenze, Catania e all’estero in Dresda, Valladolid, Bonn, Kiel, Vienna, Montecarlo, Rio de Janeiro, Dublino, Atene, Tours, dividendo la scena con importanti cantanti: Carreras, Kabaivanska, Raimondi, Alagna, Dessì, Dara, Corbelli, Sumi Jo, Serra.
Ha inoltre lavorato con importanti direttori come Zubin Mehta, Renato Palumbo, Nello Santi, Fabio Luisi, Gianluigi Gelmetti, Evelino Pidò, José Cura.
Il suo repertorio include ruoli brillanti, come Malatesta, Belcore, Leporello, Papageno, Marcello, Silvio, Sharpless, Ping, Falke, Escamillo, Valentin, Gugliemo, John Plake, Melitone, Faninal, Harlekin, Mercutio, ma anche verdiani e altri ruoli drammatici come Conte di Luna, Renato, Nabucco, Rodrigo, Ford, Amonasro, Jago, Ezio, Germont, Macbeth, Don Carlo in Forza, Tonio, Scarpia, Zurga, i 4 cattivi in Hoffmann.
Ultimamente è stato impegnato nel debutto del ruolo di Nabucco, Roméo et Juliette (Capulet) in Arena di Verona e successivamente Falke in Die Fledermaus di Strauss, Renato nel Ballo in Maschera in vari teatri svizzeri e successivamente Jago nell’Otello a Darmstadt, Ford nel Falstaff (a Tours) e Germont in Traviata (a Montpellier).
Nell’ultima stagione tra le altre cose si è esibito al San Carlo di Napoli in Turandot (Ping) e ancora in Arena di Verona come Capulet.
Alcune sue rappresentazioni sono state pubblicate in DVD, con TDK (L’elisir d’amore) e Deutsche Grammophon (Pagliacci con Roberto Alagna) e CD, con la Kicco Music (La Rondine e Les Contes D’Hoffmann).

Gianni Gambardella
Gianni GambardellaNapoletano, ha studiato direzione d’orchestra, composizione e pianoforte, diplomandosi con il massimo dei voti presso il Conservatorio S. Pietro a Majella della sua città.
Ha tenuto concerti per diversi enti musicali nazionali tra cui il Teatro S. Carlo di Napoli, il Teatro Lirico di Cagliari, l’Emilia Romagna Festival, la RAI, il Ravello Festival, l’Accademia Montis Regalis ed altri; si è esibito anche all’estero in Francia, Spagna, Repubblica Ceca Canada Germania e in Inghilterra, a Londra, dove lo scorso anno ha suonato la Rapsodia in blu di Gershwin accompagnato dalla London Euphonia Orchestra.
Ha diretto la prima assoluta mondiale de “I Pittagorici” di Paisiello, alla guida dell’Orchestra da Camera di Napoli in occasione delle celebrazioni del bicentenario della Repubblica partenopea.
In Francia ha diretto diverse produzioni liriche: l’Elisir d’Amore di Donizetti al Theatre de St. Cloud, Le comte Ory di Rossini all’Académie Internationale de Paris, il Faust di Gounod, al Centre Cerisaie de Paris, Lucia di Lammermoor di Donizetti all’Auditorium du Conservatoire de Versailles.
E’ stato direttore del gruppo “Jazz at the Philarmonic” dei Cameristi del Teatro San Carlo di Napoli con il quale ha affrontato un repertorio di contaminazione di songs del repertorio americano rivisitate nel linguaggio classico e per cui ha scritto anche numerosi arrangiamenti.
Ha collaborato come pianista lirico nell’ambito del progetto “Musica del Risorgimento” dei Cameristi della Scala di Milano per le celebrazioni dei 150 anni della Repubblica Italiana nel 2011 con cui ha inciso un CD distribuito nel marzo 2011 dalla rivista musicale Amadeus.
E’ docente di Accompagnamento pianistico presso il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

11 novembre, 2016 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Letteratura, Libri, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 23 settembre la rassegna dell’Associazione Alessandro Scarlatti “Quattro chitarre tra Napoli e Spagna” si chiude con il concerto di Gerardo Arriaga

Logo Associazione Scarlatti + Istituto Cervantes
Mercoledì 23 settembre presso l’Auditorium dell’Istituto Cervantes (v. Nazario Sauro, 23), alle ore 19, si conclude il ciclo di concerti “Quattro chitarre tra Napoli e Spagna”, realizzato dalla Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli.

Protagonista sarà lo spagnolo Gerardo Arriaga, chitarrista, compositore, musicologo, direttore d’orchestra e responsabile della rivista “Roseta”, dedicata alla ricerca musicologica sugli strumenti a corda a pizzico e tastiera.
Il concerto, che avrebbe dovuto tenersi nel mese di giugno, è stato rimandato a causa di un infortunio occorso al M° Arriaga.

I programmi dei quattro concerti del ciclo si spostano sulle rotte del Mediterraneo fra Italia e Spagna, con un’ampia estensione cronologica che spazia dal Cinquecento di Diego Pisador o di Luis de Narvaez agli autori contemporanei come Hans Werner Henze o Luis Bacalov.
I quattro appuntamenti sono dunque una testimonianza dell’interesse che la chitarra ha suscitato nel corso dei secoli, tra echi legati alla musica folklorica spagnola (dalle danze rinascimentali alle descrizioni paesaggistiche del Novecento) e seduzioni del linguaggio contemporaneo, che ha saputo sfruttare la grande duttilità e la ricchezza timbrica dello strumento.

Biglietto unico: 5 Euro in vendita presso le prevendite abituali e un’ora prima dello spettacolo presso Istituto Cervantes

Infoline:
Associazione Alessandro Scarlatti
081 406011
www.associazionescarlatti.it

Instituto Cervantes Nápoles
Via Nazario Sauro,23
80132 Nápoles
Italia
Tel.: 39 081 195 633 11
Fax: 39 081 195 633 16
cultnap@cervantes.es

_________________________________________________________

Mercoledì 23 dettembre 2015, ore 19 – Auditorium Istituto Cervantes (v. Nazario Sauro, 23 – Napoli)
Gerardo Arriaga, chitarra

Programma

Luis de Narváez: Romance «paseábase el rey moro»

Diego Pisador: Pavana muy llana para tañer

Luis Milán: Pavana – Gallarda

Alonso Mudarra: Fantasía X

Luis de Narváez: Baxa de contrapunto

José Brocá: Crepúsculos (tres valses)

Joaquín Rodrigo: Aranjuez, ma pensée (rielaborazione del compositore del secondo movimento del Concierto de Aranjuez)

Dionisio Aguado: El fandango variado op. 16

Gaspar Sanz: Cinco piezas españolas

Eduardo Sainz de la Maza: Cinco piezas de «Platero y yo»

Manuel Ponce: Sonatina meridional

Gerardo Arriaga
Gerardo ArriagaHa cominciato gli studi musicali da autodidatta, per poi continuare presso l’Instituto Potosino de Bellas Artes, il Conservatorio Nacional de Música di Città del Messico, il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, il Real Conservatorio Superior de Música di Madrid, il Conservatorio Profesional de Amaniel, Madrid, e l’Università di Valladolid.
Ha studiato chitarra, composizione, musicologia e direzione d’orchestra; ha conseguito il dottorato in musicologia all’Università di Valladolid.
Tra i premi di interpretazione chitarristica, ha vinto il «José Ramírez» di Santiago de Compostela, premiato al Primer Concurso y Festival de Guitarra de La Habana ed al concorso «Cidade de Ourense».
Ha ottenuto due premi a conclusione degli studi presso il Real Conservatorio Superior de Música de Madrid, nelle specialità di chitarra e musicologia, ed il Premio Straordinario di Dottorato all’Università di Valladolid.
Con la chitarra classica e con diversi strumenti antichi a corda a pizzico ha tenuto numerosi concerti in quasi tutti i paesi europei e in molti paesi dell’America, come solista o con gruppi di musica da camera, sia come chitarrista che come direttore.
Ha tenuto numerosi corsi in Spagna, sia nei Conservatori che presso le Università ed ha inciso, tra gli altri, un disco con chitarra barocca dedicato a Santiago de Murcia, due con repertorio barocco spagnolo ed un CD doppio con suonate e suites complete per chitarra di Manuel M. Ponce.
È professore di musicologia presso l’Università Complutense di Madrid, già professore di chitarra presso il Real Conservatorio Superior de Música di Madrid, ha diretto per più di dieci anni il Gruppo di Musica «El Parnaso» dell’Università di Valladolid; dirige la rivista Roseta, dedicata alla ricera musicologica sugli strumenti a corda a pizzico e tastiera.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

21 settembre, 2015 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Chitarristi, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 27 maggio il napoletano Edoardo Catemario ospite del terzo appuntamento del ciclo “Quattro chitarre tra Napoli e Spagna”, organizzato dall’Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli

Logo Associazione Scarlatti + Istituto Cervantes
Mercoledì 27 maggio, presso l’Auditorium dell’Istituto Cervantes, alle ore 19, terzo appuntamento del ciclo di concerti Quattro chitarre tra Napoli e Spagna, realizzato dalla Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli.
Protagonista del concerto sarà Edoardo Catemario di origini napoletane e di cultura cosmopolita, uno dei maggiori interpreti, nel panorama internazionale, della chitarra classica, uno dei più grandi specialisti attuali di questo strumento.
Testimone d’eccezione della grande tradizione iberica e sudamericana, è anche un raffinatissimo interprete di trascrizioni bachiane, come testimonia il disco “Bach for Guitar”, con il quale ha avuto inizio il suo sodalizio con l’etichetta discografica Decca.
Insegnante e didatta in numerosi centri e fondazioni internazionali ha collaborato con il Mozarteum di Salisburgo durante la “Sommer Akademie”, con la Royal Academy di Londra ed è stato titolare della cattedra di perfezionamento ed interpretazione presso il “Conservatoire International de Paris” dal 1995 al 2001.

I programmi dei quattro concerti del ciclo si spostano sulle rotte del Mediterraneo fra Italia e Spagna, con un’ampia estensione cronologica che spazia dal Cinquecento di Diego Pisador o di Luis de Narvaez agli autori contemporanei come Hans Werner Henze o Luis Bacalov.
I quattro appuntamenti sono dunque una testimonianza dell’interesse che la chitarra ha suscitato nel corso dei secoli, tra echi legati alla musica folklorica spagnola (dalle danze rinascimentali alle descrizioni paesaggistiche del Novecento) e seduzioni del linguaggio contemporaneo, che ha saputo sfruttare la grande duttilità e la ricchezza timbrica dello strumento.

Biglietto unico: 5 Euro, in vendita presso le prevendite abituali e un’ora prima dello spettacolo presso l’Istituto Cervantes

Infoline:
Associazione Alessandro Scarlatti
081 406011
www.associazionescarlatti.it

Instituto Cervantes Nápoles
Via Nazario Sauro,23
80132 Nápoles
Italia
Tel.: 39 081 195 633 11
Fax: 39 081 195 633 16
cultnap@cervantes.es

_________________________________________________________

Mercoledì 27 maggio 2015, ore 19 – Auditorium Istituto Cervantes (v. Nazario Sauro, 23 – Napoli)
Edoardo Catemario, chitarra

Gaspar Sanz (1640 – 1710): Suite española

Manuel de Falla (1876 – 1946):
Homenaje (pour le tombeau de Claude Debussy)
Danza del molinero da El sombrero de tres picos

Joaquín Turina (1882 – 1949): Fandanguillo y Sevillana

Francisco Tárrega (1852 – 1909)
Lagrima
Adelita
Marieta
Maria
Recuerdos de la Alhambra

Isaac Albéniz (1860 – 1909)
Capricho catalan
Torre bermeja
Asturias

Edoardo Catemario

Foto Quagli

Foto Quagli

È nato a Napoli ed ha intrapreso lo studio della chitarra all’età di cinque anni.
Ha studiato dapprima con Salvatore Canino, poi con Pedata, Tomás, Aruta e Maria Luisa Anido. Pianoforte e analisi con Titina De Fazio ed interpretazione con i compositori latinoamericani Leo Brouwer e Oscar Casares.
Chitarrista estremamente versatile, passa con disinvoltura dal repertorio romantico (suonato su strumenti originali) a quello barocco , al novecento storico alla musica contemporanea e d’avanguardia.
Il suo repertorio include una enorme quantità di pezzi solistici, oltre che la quasi totalità del repertorio da camera e 42 concerti per chitarra ed orchestra.
Vanta al suo attivo numerosi primi premi di concorsi nazionali ed internazionali.
Ha vinto, tra l’altro, il primo premio dei prestigiosissimi concorsi “Andrés Segovia” di Almuñecar (Granada) nel 1991 e di Alessandria nel 1992.
Catemario si è esibito in concerti, emissioni radiofoniche e televisive nonché nei maggiori festival di musica da camera ed è apparso in numerose trasmissioni televisive e radiofoniche per le maggiori reti nazionali europee TVE2 (Spagna), RTF3 (Francia), RAI1 e RAI3 (Italia).
Ha suonato in prima assoluta composizioni a lui dedicate tra cui: “El Kalasha de AValokitesvara” di Eduardo Morales Caso, “Drei lieder” di Alexander Mullenbach, “Cuadernos de Danzas” di Mauricio Sotelo, “Memorie di una maschera” di Patrizio Marrone”, “Carpe Diem” di Gerard Drozd“ e “I racconti di Mamma Orca” di Roberto De Simone.
E’ stato ospite in qualità di solista di grandi orchestre ed affianca alla sua carriera da solista una intensa attività cameristica.
La sua produzione discografica include lavori per: DECCA Records, ARTS Music e Koch Schwann.
Le sue registrazioni hanno vinto numerosi premi della critica fra le quali: Cinque stelle di “Musica” (Italia), Scelta del mese di CD classica (Italia), Scelta dell’editore di Guitart (Italia), Joker di Crescendo (Belgio) fra le altre…
Nel Gennaio 2004 la sua incisione del Concerto n.1 di Giuliani è stata allegata al BBC Music Magazine.
Ha tenuto Master Classes in Germania, Francia, Spagna, Italia, USA, Regno Unito, Australia ed Austria.
Ha collaborato con il Mozarteum di Salisburgo durante la “Sommer Akademie” tra il 2001 ed il 2007 e con La Royal Academy di Londra dove viene regolarmente invitato.
E’ stato titolare della cattedra di perfezionamento ed interpretazione presso il “Conservatoire International de Paris” (Parigi, Francia) dal 1995 fino al Giugno del 2001.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

25 Mag, 2015 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Chitarristi, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 13 maggio Marco Cappelli ospite del ciclo “Quattro chitarre fra Napoli e Spagna”, organizzato dall’Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli

Logo Associazione Scarlatti + Istituto Cervantes
Per il secondo appuntamento del ciclo Quattro chitarre fra Napoli e Spagna, realizzato dalla Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con l’Istituto Cervantes di Napoli, mercoledì 13 maggio, presso l’Auditorium dell’Istituto Cervantes, alle ore 19, protagonista sarà l’eclettico chitarrista napoletano Marco Cappelli.
Attivo sia in stagioni concertistiche di musica classica e contemporanea che in festival di jazz e di improvvisazione, Marco Cappelli divide ormai da anni il suo tempo tra Napoli, Palermo e New York, interagendo attivamente con la ricchissima scena musicale newyorkese, e realizzando progetti in collaborazione con artisti del calibro di Marc Ribot, del fumettista Art Spiegelman e dello scrittore Maurizio De Giovanni.

I programmi dei quattro concerti del ciclo si spostano sulle rotte del Mediterraneo fra Italia e Spagna, con un’ampia estensione cronologica che spazia dal Cinquecento di Diego Pisador o di Luis de Narvaez agli autori contemporanei come Hans Werner Henze o Luis Bacalov.
I quattro appuntamenti sono dunque una testimonianza dell’interesse che la chitarra ha suscitato nel corso dei secoli, tra echi legati alla musica folklorica spagnola (dalle danze rinascimentali alle descrizioni paesaggistiche del Novecento) e seduzioni del linguaggio contemporaneo, che ha saputo sfruttare la grande duttilità e la ricchezza timbrica dello strumento.

Biglietto unico: 5 Euro, in vendita presso le prevendite abituali e un’ora prima dello spettacolo presso l’Istituto Cervantes

Infoline:
Associazione Alessandro Scarlatti
081 406011
www.associazionescarlatti.it

Instituto Cervantes Nápoles
Via Nazario Sauro,23
80132 Nápoles
Italia
Tel.: 39 081 195 633 11
Fax: 39 081 195 633 16
cultnap@cervantes.es

_________________________________________________________

Mercoledì 13 maggio 2015, ore 19 – Auditorium Istituto Cervantes (v. Nazario Sauro, 23 – Napoli)
Marco Cappelli, chitarra

Programma
Ricercari, danze e canzoni

Alonso Mudarra (1508 – 1580)
Pavana de Alexandre
Romanesca (o Guardame las vacas)
Fantasia X que contrahaze la harpa en la manera de Ludovico

Francisco Tárrega (1852 – 1909): Quattro mazurche
Adelita
Marieta
Mazurca en sol
Sueño

Federico Moreno Torroba (1891 – 1982): Cinque castillos de España
Turegano
Manzanares el Real
Montemajor
Alcañiz
Torijia

Miguel Llobet (1878 – 1938): Tre canzoni catalane
El noy de la mare
Canço del lladre
La filadora

Manuel de Falla (1876 – 1946): Tre danze
Danza del molinero ( da “El sombrero de tres picos”)
Récit du pêcheur ( da “L’amour sorciere”)
Chanson du feu follet (da “L’amour sorciere”)

Enrique Granados (1867 – 1916): Valses poeticos n. 1 e n. 4

Augustin Barrios Mangorè (1885 – 1944): Vals n. 4 op. 8

Marco Cappelli
Marco CappelliNapoletano, si è diplomato in chitarra classica al Conservatorio di S. Cecilia di Roma. Successivamente ha frequentato, grazie ad una borsa di studio, la Musik Akademie di Basilea (Svizzera) dove ha studiato con Oscar Ghiglia (chitarra), Jurg Wittenbach (musica da camera) e Thomas Kessler (musica elettronica).
Marco Cappelli divide il suo tempo tra Palermo e New York, interagendo attivamente con la ricchissima scena musicale newyorkese. Tra i molti frutti di questa preziosa esperienza citiamo il progetto solistico EGP – Extreme Guitar Project, le collaborazioni con Marc Ribot Caged Funk e Adam Rudolph Organic Orchestra.
Sul “versante europeo” è co-fondatore dei gruppi di musica contemporanea Ensemble Dissonanzen e ABC Modern Trio, e suona regolarmene con la surf-rock band Italian Surf Academy e con il Laboratorio Creativo Permanente di Roma.
Negli ultimi dieci anni Marco Cappelli ha sviluppato un’intensa attività` discografica.
Qui ricordiamo anzitutto due cd per chitarra sola Yun Mu (Teatro Del Sole) ed EGP – Extreme Guitar Project: Music from Downtown New York (Mode Records).
Il 2011 ha segnato la pubblicazione in dvd del progetto di musica e animazione In The Shadow of No Towers (Mode Records), in collaborazione con il fumettista Art Spiegelman e l’attore John Turturro.
Nel 2013 ha consolidato la sua presenza nel catalogo Tzadik, (etichetta discografica diretta da John Zorn) con il secondo lavoro del Marco Cappelli Acoustic Trio intitolato Le Stagioni del Commissario Ricciardi, frutto della collaborazione con lo scrittore Maurizio De Giovanni.
Ha scritto le musiche del film INTERVALLO di Leonardo di Costanzo, presentato alla ‪69ª Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e premiato dal David di Donatello.
Marco Cappelli affianca al concertismo un’ intensa attivita` didattica: titolare della cattedra di chitarra classica presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo e Associate Professor presso il Music Performance Program della Columbia University di New York, e` stato assistente di Sharon Isbin presso l’Aspen Summer School (2006), e “guest professor” presso prestigiose scuole come la Julliard School, la New York University, la Cal Poly University di Pomona (Los Angeles), il DIM di Citta` del Messico e l’Universita` di Guadalajara.
Nell’estate 2014 ha insegnato all’Universita` di Fisciano (Salerno) nell’ambito degli Incontri Musicali Internazionali organizzati dal Falaut Campus.
______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

11 Mag, 2015 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Prima del concerto, Regioni | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: