MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Lunedì 13 gennaio il Quartetto Mitja ospite a Villa di Donato della rassegna “Max 70”


Si colloca nell’ambito della rassegna “Max 70” dedicata alla Musica da Camera, diretta da David Romano, il concerto del Quartetto Mitja che si terrà lunedì 13 gennaio alle ore 20.30 a Villa di Donato (Piazza Sant’Eframo Vecchio – Napoli).
Composto da Giorgiana Strazzullo (violino), Pasquale Allegri Gravina (violino), Carmine Caniani (viola), Verónica Fabbri Valenzuela (violoncello), il Quartetto Mitja nasce nel 2008 e attualmente è formato da quattro musicisti provenienti da Napoli, Cosenza, Potenza e La Serena (Cile).
Mitja, “piccolo Dmitrij”, è il diminutivo che usava la madre di Shostakovich per chiamare suo figlio.
Vincitore del 1° premio assoluto al Concorso Europeo “Jacopo Napoli” di Cava dei Tirreni, e di altri prestigiosi premi, fra i quali il premio al XXXIV Concorso Nazionale “Francesco Cilea” di Palmi (RC) ed al XIV Concorso Internazionale “Pietro Argento” di Gioia del Colle (BA), all’ensemble sono state riconosciute importanti borse di studio dalla Scuola di Musica di Fiesole (2010), ProQuartet di Parigi (2011-2012-2013-2014), Fondazione “A. Ciampi” (2012) e Jeunesses Musicales Deutschland (2012).
Il Quartetto Mitja è stato selezionato per il progetto “Le dimore del quartetto”, nato dalla collaborazione fra “Associazione Piero Farulli” e “Associazione Dimore Storiche Italiane”.

In occasione del concerto del 13 gennaio in Villa, i quattro musicisti di esibiranno in un programma che propone musiche di Gaetano Donizetti, Giovanni Sollima e Ludwig van Beethoven, di cui proprio quest’anno ricorre l’anniversario dei 250 anni dalla nascita.
Come consuetudine della casa, al concerto seguirà una cena offerta ai gentili ospiti dalla padrona di casa.
“Sarà tre volte Natale”: ai versi di Lucio Dalla, e alle festività appena terminate, si ispira il menù preparato per l’occasione.
Sartù di Riso Rosso, Minestra maritata e, per finire, le tanto richieste graffette calde.

Programma

Giovanni Sollima: Sonnets et Rondeaux

Gaetano Donizetti: Quartetto n 5 in mi minore

Ludwig van Beethoven: Quartetto in mi bemolle maggiore op. 74 “Le Arpe”

Stagione 2019/2020 Live in Villa di Donato
Posto unico: 25 euro (spettacolo + cena)

Prenotazione obbligatoria – numero di posti limitato
Per prenotazioni: prenotazioni@key-lab.net
NB: Nella Piazza Sant’Eframo Vecchio, di fronte alla Villa trovate un Garage

Info e Contatti:
Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio, 80137, Napoli
Mail: info@villadidonato.it
Web: www.villadidonato.it
Fb: https://www.facebook.com/villadidonato/
Instagram: Villa di Donato

7 gennaio, 2020 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 21 maggio la Primavera Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti ospita il Quartetto “Mitja”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Sabato 21 maggio, alle ore 19.00, si terrà il quinto degli otto appuntamenti della Primavera musicale 2011 della Nuova Orchestra Scarlatti, realizzati nella splendida cornice del Museo Diocesano di Napoli (Largo Donnaregina): Haydn, Mozart, Ravel, luminosi capolavori cameristici affidati al giovane quartetto d’archi “Mitja”, nato a Napoli nel 2008 è già ricco di apprezzamenti e riconoscimenti notevoli.
I componenti dell’ensemble, che fanno anche parte della Nuova Orchestra Scarlatti, sono Giorgiana Strazzullo e Sergio Martinoli (violini), Carmine Caniani (viola), Andrea D’Angelo (violoncello).
In Mozart si aggiungeranno il corno solista di Luca Martingano e il contrabbassista Luigi Lamberti.
Si parte con l’intenso Quartetto in fa minore op. 20 n. 5 di F. J. Haydn, una pagina del 1772 dove l’equilibrio classico della conversazione musicale tra i quattro archi si tinge di nuovi impeti Sturm und Drang, già quasi preromantici.
Segue una versione cameristica del Concerto per corno e archi in re maggiore K 412 di W. A. Mozart, delizioso omaggio alla più felice cantabilità italiana.
Il programma si conclude con una delle più affascinanti creazioni di M. Ravel, il Quartetto per archi in fa maggiore (1903): un arabesco sonoro di cristallina purezza, fin dalla leggerezza mozartiana del primo tema dell’Allegro moderato.
Centro poetico del brano è il Très lent, raffinato nei timbri ed estremamente libero nel ritmo, seguito dal virtuosistico, irruente Vif et agité conclusivo, mosso da un frizzante ritmo in cinque tempi.

Dopo il concerto, il pubblico potrà partecipare gratuitamente a una visita guidata del Museo Diocesano, il cui percorso si arricchisce fino al 12 giugno della magnifica esposizione dei Santi d’argento del Tesoro di San Gennaro.

Il costo del biglietto per i concerti è di 12 euro.
Vendita al botteghino del Museo Diocesano da un’ora prima del concerto. Prevendite abituali.

Successivo appuntamento della Primavera musicale al Diocesano: sabato 28 maggio, musiche di A. Corelli, N. A. Porpora, G. Tartini, F. Mancini, F. Barbella con l’Ensemble Barocco della Nuova Orchestra Scarlatti.

Informazioni
Nuova Orchestra Scarlatti
Tel./fax: 081.410175
e-mail: info@nuovaorchestrascarlatti.it
Sito web: www.nuovaorchestrascarlatti.it

Ufficio stampa
Luisa Maradei
cell.: 333.5903471

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

20 maggio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: