MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Sabato 12 novembre prosegue l’Autunno Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti con il soprano Maria Grazia Schiavo ed il violinista Luigi De Filippi

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Sabato 12 novembre, alle ore 19.00, nel Museo Diocesano di Napoli (Largo Donnaregina), nuovo appuntamento con l’Autunno Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti dal titolo “Tempeste e Furori”.

Tempeste e furori: un emozionante viaggio attraverso le più accese passioni musicali barocche, scolpite in forme di plastica evidenza, dove i furori dell’animo umano adottano lo stesso vertiginoso vocabolario sonoro adoperato per dipingere le tempeste della natura, e la voce del violino e quella di soprano si alternano in Concerti e Arie d’opera – pagine tra le più intense e brillanti di Giovanni Legrenzi, Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Händel, Giovanni Battista Pergolesi – in un gioco di rispecchiamenti e confronti tutto in “crescendo” tra virtuosismo, canto, espressione.
Protagonisti del concerto accanto alla Nuova Scarlatti saranno il soprano Maria Grazia Schiavo e il violinista Luigi De Filippi.
Il romano Luigi De Filippi è una poliedrica figura di violinista e musicista che spazia dal repertorio classico al barocco, dal jazz alla musica contemporanea; ha collaborato con le principali orchestre italiane, si è esibito quale solista e direttore alla testa dei Mozart London Players nelle sale più prestigiose d’Europa, dal Concertgebouw di Amsterdam al Palau de la Musica di Barcellona.
Il soprano napoletano Maria Grazia Schiavo è un giovane astro ormai pienamente affermato in campo internazionale per il suo timbro pieno, luminoso e duttile e la sua vitalità espressiva. Ha rivestito i ruoli del grande repertorio settecentesco, da Händel a Mozart, sui più importanti palcoscenici – dal San Carlo a Parigi, da Roma a Salisburgo, da Madrid a Vienna – e sotto la guida di maestri del calibro di Lorin Maazel, William Christie, Riccardo Muti.

I biglietti, del costo di Euro 14.00, sono acquistabili presso il botteghino del Museo Diocesano da un’ora prima del concerto e presso le abituali prevendite

I biglietti si possono acquistare anche on line: www.azzurroservice.net

Nuova Orchestra Scarlatti
tel/fax 081.410175
info@nuovaorchestrascarlatti.it
www.nuovaorchestrascarlatti.it
Ufficio stampa
Luisa Maradei (333.5903471)

_______________________________________________________

Programma

G. Legrenzi: Sonata per archi e basso continuo in sol maggiore “La Raspona”

G. F. Händel: Aria di Armida Ah crudel da “Rinaldo”

A. Vivaldi: Concerto per violino, archi e basso continuo in re maggiore “Grosso Mogul”

G. B. Pergolesi: Aria di Farnaspe Lieto così tal volta da “Adriano in Siria”

G. F. Händel: Aria di Cleopatra Da tempeste il legno infranto da “Giulio Cesare in Egitto”

A. Vivaldi:
Concerto per violino, archi e basso continuo in mi bemolle maggiore. op. 8 n. 5 “La Tempesta di Mare”
Aria di Ippolita Da due venti un mar turbato da “Ercole sul Termodonte”
Aria di Idaspe Anche il mar par che sommerga da “Bajazet”
_______________________________________________________

Autunno musicale 2011 della Nuova Orchestra Scarlatti – Prossimi appuntamenti

Sabato 26 novembre, ore 19.00 – RHAPSODY
musiche di Stravinskij, Martinů, Gershwin e al.
pianoforte: Enrico Fagnoni
voce: Maria Sole Gallevi
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
direttore Francesco D’Ovidio

Sabato 3 dicembre, ore 11.30/17.00/19.00 – TABLEAUX VIVANTS
Caravaggio e i Caravaggeschi
musiche di Durante, Pergolesi, Scarlatti e al.
TEATRI 35
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI

Sabato 10 dicembre, ore 19.00 – BENVENUTI AL SUD Film Concerto
musiche di Scipione, Bacalov, Morricone, Rota e al.
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
direttore Giuseppe Lanzetta
_______________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

11 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica, Musica classica, Napoli, Prima del concerto | , , , , , , , , | Lascia un commento

Taccuino personale di Francesco Canessa:NAPOLI A SALISBURGO 2011/2

NAPOLI A SALISBURGO 2011/2
da Repubblica Napoli del 15/06/2011

La festa musicale napoletana di Salisburgo si è chiusa fra applausi, rimpianti e consuntivi numerici da capogiro – biglietti venduti in 30 paesi, negli Stati Uniti come in Estonia, 65 giornalisti accreditati, arrivati anche dall’Oriente – e i negozianti di Hafnergasse intenzionati a riprendere pur se a tempo scaduto la spassosa trasformazione della loro stradina in un vicolo di Napoli. Era la quinta ed ultima edizione del progetto realizzato per il Festival di Pentecoste da Riccardo Muti , centrata sulla riproposta di un’opera scritta in Spagna da Saverio Mercadante intorno al 1826. Era di moda nell’ormai declinante panorama dell’opera buffa napoletana il sequel delle Nozze di Figaro, dopo che Paisiello e Rossini ne avevano curato il prequel con i loro Barbiere di Siviglia. Così tra un Figaro falso e uno raddoppiato, ne avevano o ne avrebbero scritto Luigi e Federico Ricci, Giovanni Panizza, Antonio Speranza ed altri minori. E anche Mercadante, benché accreditato come autore di drammoni tutti lagrime e sangue, ci provò con un titolo inequivocabile, “I due Figaro” che nella interpretazione rivitalizzante di un Muti in gran forma ha rivelato come fossero in circolo nella scuola di Napoli gli stilemi della commedia di carattere che arriverà di lì a poco, specie con Donizetti o i ritmi di danza dell’operetta e trattandosi di un lavoro scritto per Madrid, della zarzuela, sua variante spagnola. Come già accaduto nelle precedenti edizioni, anche per questo <gran finale> non era presente soltanto Muti sui palcoscenici di Salisburgo, ma anche uno dei massimi specialisti della musica barocca, il belga René Jacobs (nella foto) alla guida di un gruppo mitico di strumenti antichi, l’Akademie fur Alte Musik Berlin. Che al pari del nostro direttore hanno fatto saltare l’applausometro nella sala gremita della Haus fur Mozart con “Aci Galatea e Polifemo” una <Serenata a tre voci> di Georg Friedrich Handel. Anche questo gigante della musica europea, tedesco naturalizzato inglese ha trascorsi napoletani, essendo venuto nel 1708 a studiare con Nicola Porpora, così come farà in seguito  Haydn. La storia della cantata è esemplare per scoprire quanto fosse ricco il costume musicale a Napoli già prima della costituzione del regno, durante il vicereame austriaco. A commissionarla fu una nobile talent-scout, la duchessa Aurora Sanseverino di Bisignano, che a un musicista di casa, Nicola Fago designato per una prima cantata, “E’più caro il piacer” affiancò per la seconda, tratta dal tredicesimo libro delle Metamorfosi di Ovidio, il ventitreenne studente di Amburgo, malgrado le perplessità del marito, Nicola Gaetano d’Aragona, duca di Laurenzano. Le due composizioni erano destinate a riempire la parte profana dei festeggiamenti per le nozze della nipote Beatrice Tocco di Montemiletto, principessa di Acaja con Tolomeo Saverio Gallio, duca di Alvito. Se quella di Fago finì lì, così non fu per quella di Handel, ripetuta per altre nozze aristocratiche, puntualmente segnalate nel saggio di Dirk Moeller, professore di Storia della Musica al Conservatorio Brahms di Amburgo, che il Festival di Salisburgo ha pubblicato in tre lingue. Quanto all’applausometro cui si è fatto cenno, esso è salito così in alto per “Aci,Galatea e Polifemo” che Jacobs ha dovuto concedere il bis del lietissimo finale. Il che, per un concerto di musica barocca, è davvero un record.

Francesco Canessa

Klikka qui per leggere gli altri articoli del Taccuino

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

25 giugno, 2011 Posted by | Art, Arte, Austria, Concerti, Direttori d'orchestra, Festival, Francesco Canessa, Giornalismo, Giornalisti, Music, Musica, Musica classica, Musica Lirica, Opera, Riccardo Muti, Salisburgo, Salzburger Festspiele | , , , , , | 1 commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: