MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Filologia Teatro Spettacolo, Convegno internazionale di studi dal 7 al 10 giugno

Convegno internazionale di studi

Filologia  Teatro  Spettacolo

Santa Maria Capua Vetere – Napoli 7-10 giugno 2012

L’autonomia delle discipline dello spettacolo in ambito accademico è relativamente recente, ma ha di sicuro contribuito ad allargare lo sguardo dall’opus letterario all’evento performativo, crocevia di fattori poetici, ideologici, materiali che sopravvivono in una miriade di fonti e tracce. Il rapporto testo-messinscena è stato profondamente rivisto: non si tratta di una derivazione dell’una dall’altro, ma di un’interazione dialettica, che nel corso dei secoli si è praticata in forme assai diverse, dall’incessante manipolazione della poesia in rapporto ad una nuova intonazione dalle modifiche più o meno sostanziali di intere sezioni per venire incontro ai cambiamenti di organico, a “piazze” più esigenti o a invenzioni registiche; dal definirsi di una parola accentratrice e assoluta cui subordinare ogni altro elemento della performance alla “fissazione” per iscritto di una vicenda rappresentativa che, in via di esaurimento, intende lasciare traccia meno labile di sé.

Se il dato teorico appare adeguatamente approfondito sul piano semiotico, non altrettanto può dirsi della quaestio filologica che l’aggiornata concezione del testo comporta. Gli statuti che orientano il lavoro per l’edizione critica in ambito letterario risultano largamente problematici se applicati ai documenti teatrali, quando non si rivelano impraticabili. In un’arte intrinsecamente mobile ed effimera ogni recensio deve tener conto di una realtà produttiva fitta, seriale, che illumina i tratti salienti del proprio oggetto di studio; il concetto di “volontà d’autore” si infrange di fronte a volontà plurime, che attestano non solo il divenire di un progetto creativo ma anche l’evolversi di un mercato e di condizioni operative imprescindibili per cogliere il senso di un milieu; vi sono generi – si pensi alla librettistica sei-settecentesca – a cui il principio di una editio ne varietur è assolutamente estraneo, ed anzi il valore di singoli esemplari è tanto più alto quanto più essi sono soggetti ad adattamenti, metamorfosi, travestimenti; le vicende dell’allestimento e della ricezione giocano senza dubbio un ruolo più incisivo nell’approdo di copioni o partiture ad una forma “stabilizzata”, ed il processo di assestamento appare in fondo molto più interessante dell’esito conclusivo.

L’idea di un convegno internazionale di studi nasce proprio dall’esigenza di confrontarsi sulle ragioni e sulle caratteristiche di una specificità della filologia dello spettacolo e per lo spettacolo, nella persuasione che correttezza e lucidità scientifica contribuiscano sensibilmente tanto ad approfondire la conoscenza storica di epoche e testimoni quanto a rinnovare il repertorio contemporaneo del passato. Ad acuire i problemi sono stati i grandi cantieri ecdotici che in questi ultimi venti anni hanno dato risultati fondamentali, proprio rilevando il carattere assolutamente peculiare della scrittura per la scena: è il dato comune che emerge dalla riproposta in edizione moderna dei canovacci della Commedia dell’Arte, dall’analisi di esperienze discusse e nel complesso fortunate come la tragicommedia, dai lavori sull’Inghilterra elisabettiana e sul siglo de oro in Spagna, dai volumi goldoniani promossi dal Comitato Nazionale, dalle pubblicazioni online dell’opus metastasiano e dei testi per musica di Carlo Goldoni (che hanno adoperato i nuovi strumenti informatici proprio per aggirare i limiti che l’edizione cartacea pone all’intrinseca “diffrazione” di questi materiali), dalle monumentali edizioni di Händel, Mozart, Haydn, Rossini, Verdi o quella in fieri di Pergolesi, e, infine, dalla minuziosità con cui si è ricostruito il teatro di Hugo von Hofmannsthal. E gli esempi potrebbero continuare.

Il convegno si svolgerà dal 7 al 10 giugno del 2012 e si articolerà in quattro giornate di studio, divise tra Santa Maria Capua Vetere, sede della Facoltà di Lettere e Filosofia della Seconda Università degli Studi di Napoli, e Napoli, presso la Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano, il Teatro di San Carlo di Napoli (MeMUS) e il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini.

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

  Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

2 giugno, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Associazioni Musicali, Campania, Caserta, Centro di musica antica "Pietà dei turchini", Napoli | , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 7 al 13 marzo 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:


Questi i concerti della prossima settimana:

Lunedì 7 marzo, alle ore 16.45, nella Chiesa di Santa Teresa degli Scalzi (via Santa Teresa degli Scalzi n. 36), concerto del Coro dell’Università Bellarmine di Louisville (Kentucky), diretto da Dr. S. Timoteo Glasscock

In programma brani di musica sacra

Ingresso libero
___________________________________________________________

Martedì 8 marzo, alle ore 20.30, (con repliche mercoledì 9 marzo, alle ore 19.00 – Turno B; giovedì 10 marzo, alle ore 19.00 – Turno D; venerdì 11 marzo, alle ore 20.30 – Turno C; sabato 12 marzo, alle ore 20.30 – fuori abbonamento; domenica 13 marzo, alle ore 17.00 – Turno F), al Teatro di San Carlo, per la stagione lirica 2011, allestimento della Carmen di Georges Bizet, con l’Orchestra, Coro, Coro di Voci Bianche e Corpo di Ballo del Teatro San Carlo, diretti da Alain Guingal

Personaggi e interpreti

Carmen: Géraldine Chauvet (08-10-12 marzo)/Carmen Topciu (09-11-13 marzo)
Don José: Jorge De Leon (08-10-12 marzo)/Andrea Carè (09-11-13 marzo)
Escamillo: Vitaliy Bilyy (08-10-12 marzo)/Luca Grassi (09-11-13 marzo)
Micaela: Norah Amsellem (08-10-12 marzo)/Francesca Sassu (09-11-13 marzo)
Mercedes: Annalisa Stroppa
Frasquita: Arianna Vendittelli

Regia e coreografie: Micha van Hoecke
Maestro del coro: Salvatore Caputo
Maestro del coro delle voci bianche: Stefania Rinaldi
Direttore del corpo di ballo: Alessandra Panzavolta
Scene: Nicola Rubertelli
costumi Alessandro Lai

Costo del biglietto

Turno A
Intero: da 160 a 50 Euro
Ridotto: da 140 a 40 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

Altri turni e serata fuori abbonamento
Intero: da 130 a 40 Euro
Ridotto: da 120 a 40 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

___________________________________________________________

Giovedì 10 marzo, alle ore 18.00, nel Conservatorio di S. Pietro a Majella, in occasione della riapertura al pubblico della Sala Scarlatti, concerto dell’Orchestra del Conservatorio, diretta da Francesco Vizioli, con la partecipazione del pianista Massimo Tomei

In programma musiche di Liszt

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti
___________________________________________________________

Venerdì 11 marzo, alle ore 19.00, presso l’Istituto Francese di Napoli Le Grenoble (via Francesco Crispi, 86), concerto del pianista Mario Merola

Programma

F. Schubert: Quattro improvvisi, op. 90

W. A. Mozart: Sonata K 310 in la minore

F. Chopin: Andante spianato e grande polacca brillante, op. 22

C. Debussy: da Estampes, Jardins sous la pluie n. 3

Ingresso libero
___________________________________________________________

Domenica 13 marzo, alle ore 11.00, al Circolo Ufficiali Marina Militare (Via Cesario Console 3 bis), nell’ambito della rassegna “Marzo Donna”, concerto del duo formato da Rita del Santo (soprano) e Maria Grazia Ritrovato (pianoforte)

Programma

Kurt Weill
My Ship
Speak Low

Erik Satie
Je te veux
Poudre d’or
(valzer per pianoforte)

Kurt Weill: Je ne t’aime pas

Carlos Gardel: Por una cabeza (tango per pianoforte)

Kurt Weill: Youkali (tango habanera)

George Gershwin
Someone to watch over me (per pianoforte)
The man I love
Summertime

Ingresso libero
___________________________________________________________

Domenica 13 marzo, alle ore 11.00, a Villa Pignatelli, per il ciclo “Romantici a confronto”, organizzato dall’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto della pianista Maria Gabriella Mariani

Programma

F. Chopin: Sonata n. 3 in si minore op. 58

F. Liszt: Sonata in si minore R 178

Costo del biglietto: 5 Euro
___________________________________________________________

Domenica 13 marzo, alle ore 11.30, al Teatro Diana (via Luca Giordano 64), per la prima delle tre matinée musicali 2011 della Nuova Orchestra Scarlatti, concerto degli archi della Nuova Orchestra Scarlatti (primo violino concertante Luigi De Filippi), con la partecipazione di Cristina Grifone (soprano) e Paola Esposito (mezzosoprano)

Programma

D. Gallo: Trio-sonata

G. B. Pergolesi: Stabat Mater

Costo del biglietto: 12 Euro
Abbonamento a tre concerti: 24 Euro

___________________________________________________________

Domenica 13 marzo, alle ore 18.30, nella Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano (via Toledo 185), per la stagione del Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini, nell’ambito del ciclo “Visioni Classiche”, concerto del pianista Francesco Caramiello

Programma

Muzio Clementi
Preludio I alla Clementi
Sonata in sol min. op. 7 n. 3
Preludio II alla Mozart

W. A. Mozart: Sonata in la maggiore K. 331

M. Clementi: Preludio II alla Haydn

F. J. Haydn
Variazioni in fa minore Hob. XVII:6
Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI: 52

Costo del biglietto

Intero: 4 Euro
Ridotto: 3 Euro

___________________________________________________________

Domenica 13 marzo, alle ore 18.30, nella Cappella di Corte del Palazzo Reale di Portici, ultimo appuntamento con il “MozArt Box Winter 2011” con la partecipazione di Saria Giobbe, Fernando Marozzi, Rosario Mazza, Danilo Ricciardiello

In programma musiche di Riccardo Panfili

Info
tel.: 081 480384 (Vesuvio Teatro)
e-mail: info@vesuvioteatro.it

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
___________________________________________________________

Domenica 13 marzo, alle ore 19.00, nella Chiesa di Santa Caterina a Chiaia, per la V edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, concerto del maestro Michele Antonuccio.

Programma

G. Salvatore (1610-1688): Ricercare Secondo, del Secondo Tuono alla quarta alta con due fughe e i suoi Riversi

V. Lübeck (1656-1740): Preludio e fuga in fa maggiore

J. S. Bach (1685-1750)
Schmücke dich, o liebe Seele BWV 654
Wer nur den lieben Gott lässt walten BWV 647
Fantasia e fuga in sol min. BWV 542

R. Schumann (1810-1856): Fuga über den namen BACH – III op.60

M. Castaldo (1964): Fantasia

Ingresso libero

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

5 marzo, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazione Trabaci, Centro di musica antica "Pietà dei turchini", Concerti, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Musica, Musica classica, Musica Lirica, Teatro San Carlo | , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: