MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Il Napoli Teatro Festival Italia cerca 9 attori per lo spettacolo di Marco Sciaccaluga

Logo Napoli Teatro Festival ItaliaIn occasione della settima edizione del Napoli Teatro Festival Italia che si terrà dal 6 al 22 giugno, la Fondazione Campania dei Festival, in coproduzione con il Teatro Stabile di Genova e il Teatro Stabile di Napoli, produrrà uno spettacolo teatrale di Eduardo De Filippo con la regia di Marco Sciaccaluga.
Per questo spettacolo, che debutterà in prima assoluta al festival di giugno per essere poi ripreso nella prossima stagione teatrale a Napoli e a Genova e in tournée (in un periodo in via di definizione), si cercano ben 9 attori.
In particolare 2 tra i 25 e i 40 anni, 1 tra i 35 e i 50, 1 tra i 55 e i 70, 1 attore caratterista tra i 40 e i 70 anni, 1 attore caratterista tra i 50 e i 60 anni.
E ancora 1 attrice tra i 20 e i 30 anni “magra, sciupata, graziosa” è detto nel bando, 1 attrice tra i 50 e i 60 anni “piacente” e 1 attrice caratterista tra i 50 e i 70 anni.

Le domande di ammissione all’audizione dovranno pervenire entro e non oltre il 18 marzo, mentre entro il 24 dello stesso mese saranno comunicati i nomi dei prescelti.

Per ulteriori informazioni
www.napoliteatrofestival.it
081 19560383

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

Annunci

13 marzo, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Napoli, Teatro | , , , , | Lascia un commento

Napoli.Teatro Festival Italia, si preparano le audizioni per “La bisbetica domata” firmata da Andrej Konchalovskij

Andrej KonchalovskijSi cercano attori per lo spettacolo La bisbetica domata che il regista russo Andrej Konchalovskij firmerà per la sesta edizione del Napoli.Teatro Festival Italia prevista dal 6 al 23 giugno 2013.
La grande novità della prossima edizione del Festival (il cui avant-programme è stato già presentato alla stampa in novembre) sono proprio le numerose prime mondiali che nasceranno in città: si tratta di nuovi allestimenti che saranno costruiti nei teatri della Campania in un progetto di significativa apertura al territorio, contrassegnato anche dal fatto che gli attori (così come i danzatori e i tecnici) saranno scelti attraverso un bando pubblico.
Il primo bando riguarda proprio lo spettacolo La bisbetica domata.
Gli attori e le attrici che vorranno parteciparvi dovranno presentare la documentazione entro e non oltre il 17 dicembre, mentre le audizioni si terranno tra il 6 e il 13 gennaio, chiaramente, alla presenza del regista.

“Rispetto ai principi di selezioni degli attori – scrive il regista Andrej Konchalovskij nel bando – ci possono essere delle variazioni: la stessa parte può essere interpretata da un mimo piccolo, magro, ma anche da un artista grande a grosso. Vorrei poter avere la possibilità di scegliere da una ‘tavolozza’ di attori di carattere”.

A coprodurre lo spettacolo (che andrà in scena il 10 e l’11 giugno) la Fondazione Campania dei Festival, il Teatro Stabile di Genova, il Teatro Metastasio Stabile della Toscana, il Teatro Stabile di Napoli.

Per maggiori informazioni basta consultare il sito www.napoliteatrofestival.it

Raffaella Tramontano
Responsabile Ufficio Stampa Napoli Teatro Festival Italia
Fondazione Campania dei Festival
Via del Mille 16
80121 Napoli
mail: r.tramontano@napoliteatrofestival.it
mob. +39 3928860966 / 346 8805755

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

5 dicembre, 2012 Posted by | Campania, Napoli, Teatro | , , , , , , | Lascia un commento

Presentato l’avant-programme del Napoli.Teatro Festival Italia 2013

La sesta edizione del Napoli.Teatro Festival Italia 2013 si terrà esclusivamente nel mese di giugno prevedendo in settembre soltanto il Premio Le Maschere del Teatro Italiano, organizzato per il terzo anno consecutivo dalla Fondazione Campania dei Festival in collaborazione con l’Agis.
Il Napoli.Teatro Festival Italia 2013, firmato dal direttore artistico Luca De Fusco, si svolgerà dal 6 al 23 giugno.
Del programma completo, che come ogni anno presenteremo in primavera, oggi annunciamo 7 prime mondiali, 3 prime italiane e 30 spettacoli del nuovo Fringe.
La decisione di raccontare ora gli spettacoli dell’edizione 2013, è dettata dal fatto che, per la prima volta, la Fondazione Campania dei Festival, nata per organizzare il Festival e presieduta da Caterina Miraglia, lavorerà alla promozione della manifestazione oltre i confini regionali e nazionali, nella convinzione che il turismo culturale possa incrementare il pubblico del Festival e la presenza degli stranieri in città.
Anche nel 2013 il Festival rafforzerà la sua vocazione internazionale, dedicherà attenzione alla nuova drammaturgia e andrà alla scoperta dei luoghi sconosciuti della città.
Ad aprire la manifestazione il 6 giugno, con una prima mondiale, Peter Brook, maestro per eccellenza del teatro contemporaneo che torna per il secondo anno consecutivo al Napoli.Teatro Festival Italia questa volta con Le dépeupleur di Samuel Beckett; ma in prima mondiale vedremo anche La bisbetica domata di William Shakespeare, prima regia italiana di Andrej Končalovskij; Circo equestre Sgueglia, uno dei testi più noti e amati di Raffaele Viviani, firmato dall’argentino Alfredo Arias; Spam uno spettacolo del drammaturgo argentino Rafael Spregelburd (che ne firma anche la regia); La réunification des deux Corées, una creazione di Joël Pommerat, autore di punta del teatro francese contemporaneo; Bobo-Dioulasso, adattamento e regia di Jean-Louis Martinelli che torna a Napoli dopo cinque anni con un nuovo spettacolo tutto africano (nella prima edizione del 2008 del Napoli.Teatro Festival Italia portò in scena una memorabile Médée) e Antonio e Cleopatra di William Shakespeare, regia di Luca De Fusco, musiche di Ran Bagno.
In prima mondiale si vedrà anche il nuovo spettacolo di danza della Vertigo Dance Company che, dopo il successo di Null e Birth of Phoenix presentati a Napoli nel 2012, porteranno in scena Vertigo 20.
Mentre in prima italiana sarà anche Desdemona, con la regia di Peter Sellars e Trocadero (titolo provvisorio) del coreografo José Montalvo, artista franco-spagnolo di fama internazionale.

FRINGE
Quest’anno nell’ambito del Napoli.Teatro Festival Italia è prevista anche la nuova edizione di E45 Napoli Fringe Festival.
Questa sezione del Festival nasce nel 2009 con un’edizione sperimentale e debutta nel 2010 con la sua prima edizione ufficiale.
Il Festival si ispira ai modelli di Fringe presenti nel mondo a partire dal primo Fringe nato ad Edimburgo nel 1947.
L’idea è stata, in questi anni, quella di affiancare al cartellone ufficiale del Napoli. Teatro Festival Italia, un programma collaterale di spettacoli presentati da compagnie indipendenti e di recente formazione selezionate attraverso un bando di partecipazione, con l’obiettivo di offrire loro la possibilità di presentare il proprio lavoro in un momento di particolare attenzione al teatro, sia da parte del pubblico sia da parte di critici ed operatori presenti per il festival ufficiale.
La Fondazione Campania dei Festival, in collaborazione con Interno 5 che ne cura la produzione esecutiva e l’organizzazione, mette a disposizione delle compagnie spazi e teatri della città con dotazione di materiale e personale tecnico e supporta la promozione e la comunicazione del cartellone parallelo corrispondendo alle compagnie il 100% dell’incasso ottenuto dalle repliche.
Da giugno 2012 il Fringe si evolve e diventa un evento biennale.
La selezione della compagnie, che avveniva in passato unicamente sulla base del materiale video e cartaceo pervenuto, è stata sostituita da una presentazione dal vivo di un estratto dello spettacolo della durata di 10 minuti di fronte a una giuria di direttori di teatri e festival nazionali e internazionali avvenuta presso il Teatro Niccolini dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.
Tra i 70 studi che hanno superato una prima scrematura sulla base del materiale inviato, 30 sono stati scelti dalla giuria per debuttare con lo spettacolo in versione definitiva nel programma del Fringe a giugno 2013 con l’assegnazione di un contributo alla produzione di 5000 euro.
Tra questi, sei le compagnie napoletane scelte, la Compagnia Danza Flux, Flegreinarte, Francesco Colaleo, Hermit Crab-Rosso Simona e Fortunato Cerlino, Nerosesamo, Patraio produzioni; 1 compagnia di danza gallese, Sioned Huws; 1 compagnia di danza italo-olandese Annika Pannitto; 4 compagnie di danza, Egribiancodanza, Eleonora Ciocchini/Artisti Associati Sosta Palmizi, Ibicultura e Muxarte, nO (Dance first. Think Later); 1 compagnia di teatro sensoriale, Officina Sensi in collaborazione con BABEL CREW; 1 gruppo internazionale che lavora sulle disabilità motorie causate da disturbi neurologici o psichici Looking for Michele/Ludwig; 1 lavoro firmato da Michele Cremaschi che si avvale dell’utilizzo di ologrammi.
_________________________________________________________

L’edizione 2013 del Napoli. Teatro Festival Italia si presenta sotto diversi aspetti come una edizione di svolta rispetto alle precedenti ed anche in prospettiva per il futuro della manifestazione.
La grande novità della prossima edizione sono le numerose prime mondiali che nascono in città.
Il Viviani firmato da Alfredo Rodriguez Arias, il Beckett firmato dal grande Peter Brook, il ritorno della Vertigo Dance Company, la nascita di un Antonio e Cleopatra con le musiche dal vivo di Ran Bagno, con cui si rinnova la collaborazione dopo il successo di Antigone, il nuovo testo in prima esecuzione assoluta del celebrato scrittore argentino Spregelburd, la prima regia italiana del grande Andrej Končalovskij, sono tutti nuovi allestimenti che saranno costruiti nei teatri della Campania in un progetto di significativa apertura al territorio che sarà contrassegnato anche dal fatto che gli attori, i ballerini, i tecnici potranno essere inseriti negli spettacoli di produzione del festival attraverso un bando.
In questo modo il festival tenta una sorta di “quadratura del cerchio”: mantenere il carattere cittadino della manifestazione (con gli spettacoli presentati in prima mondiale nei teatri napoletani) allargando la propria azione nella regione, visto che le produzioni saranno allestite con prove aperte in teatri della Campania.
Molte tra le produzioni citate si avvalgono (altra grande novità) di un sistema di coproduzioni con teatri stabili di prima grandezza quali il Teatro di Roma, il Teatro di Genova, il Teatro Metastasio Stabile della Toscana, l’Arena del Sole Stabile di Bologna, oltre alla consueta presenza del Teatro Stabile di Napoli.
In ognuno degli spettacoli le presenze internazionali sono assai significative e non sono separate da quelle italiane e napoletane, ma mescolate, superando la suddivisione tra teatro internazionale, teatro italiano e napoletano.
Infatti grandi artisti stranieri come Brook, Arias, Končalovskij, Wertheim, Bagno, Spregelburd, interagiranno con attori, danzatori, tecnici, musicisti napoletani e italiani mantenendo il carattere internazionale del Festival ma radicandolo maggiormente sul territorio e offrendo agli artisti italiani una straordinaria occasione occupazionale e di esperienza artistica.
Il carattere di “prime mondiali” di molti spettacoli aumenta la rilevanza del Festival determinando un reale meccanismo di turismo internazionale e rafforzando quello di turismo italiano, dato che tutti questi lavori saranno presentati per ora solo nel nostro cartellone e non saranno visibili in altre città italiane. Queste caratteristiche hanno reso necessario l’annuncio assai anticipato di questa parte del nostro programma.
Infatti i bandi per la partecipazione agli spettacoli vanno ovviamente indetti molti mesi prima dell’inizio delle prove.
D’altra parte avere in cartellone molti appuntamenti in prima mondiale e non annunciarli in grande anticipo significherebbe non sfruttare appieno l’opportunità di collaborazione con gli operatori turistici e con la stampa internazionale che programma con grande anticipo la propria estate teatrale.
A questi grandi appuntamenti che contraddistinguono la rassegna come Festival non più di vetrina ma di produzione siamo già in grado di associare alcuni spettacoli di grande circolazione internazionale.
La ormai celebre Desdemona firmata dal grande maestro Peter Sellars, spettacolo coronato da tale successo che ne è in preparazione una versione cinematografica, il nuovo balletto Trocadero firmato dal coreografo franco-spagnolo Josè Montalvo, il nuovo lavoro di Jean Louis Martinelli Bobo dioulasso, anch’esso in prima mondiale, e la prima italiana del nuovo lavoro del regista francese del momento Jean Louis Pommerat La rèunification des deux corèes completano una prima schiera di titoli che ci auguriamo esercitino potere di attrazione turistico e mediatico.
Nei prossimi mesi il cartellone sarà arricchito da altri spettacoli con largo spazio alle compagnie napoletane secondo un disegno che dovrebbe configurare una rassegna basata più sulla qualità che sulla quantità.
Anche gli spettacoli che andranno ad aggiungersi dovrebbero inserirsi in tre filoni che già ora possiamo individuare: un focus su teatro e danza francese che vedrà tornare a Napoli anche alcuni artisti partenopei che hanno trovato il successo in Francia; un focus africano, e un primo piano sulle donne di Shakespeare.
Nel primo focus si inseriscono gli spettacoli di Montalvo, Martinelli, Brook, Arias, nel secondo quelli di Martinelli, Sellars, per il terzo presentiamo già tre primi piani: quello di Cleopatra e della Caterina de La bisbetica domata oltre che quello riscritto dal premio Nobel afroamericano Toni Morrison su Desdemona.
La manifestazione avrà inizio il 6 giugno con la prima mondiale del nuovo lavoro del massimo regista vivente, Peter Brook, e si concluderà domenica 23.
Si prevede un minor numero di spettacoli, ma con una grande rassegna fringe basata sui 30 lavori selezionati nella scorsa edizione.
Molti di questi saranno presentati in luoghi teatrali inusuali, così come negli anni scorsi, proseguendo nell’ottica di una valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico della città.
Infine nel 2013, nel mese di settembre, è prevista solo la serata finale dei Premi Maschere del Teatro Italiano.
(Luca De Fusco, direttore artistico)

Fondazione Campania dei Festival
via dei Mille, 16
Napoli

Napoli Teatro Festival Italia
www.napoliteatrofestival.it
info@napoliteatrofestival.it
tel/fax: +39 081 19560383

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
tel.: +39 081 4206485
Raffaella Tramontano: +39 392 8860966
Ivan Morvillo: +39 393 9687733
Valeria Prestisimone: +39 339 2082696

_________________________________________________________

NAPOLI. TEATRO FESTIVAL ITALIA
6 GIUGNO – 23 GIUGNO 2013

LE DÉPEUPLEUR
di Samuel Beckett
regia di Peter Brook

coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, C.I.C.T. Thèâtre des Bouffes du Nord e con il sostegno di Centre International de Recherche Thèâtrale.

prima mondiale: 6, 7, 8 giugno
residenza artistica a Napoli dal 18 maggio 2013

LA RÉUNIFICATION DES DEUX CORÉES
regia di Joël Pommerat

coproduzione Odéon, Théâtre de l’Europe/Paris, Compagnie Louis Brouillard, Théâtre National/Brussels, Folkteatern Göteborg, Teatrul National Radu Stanca/Sibiu, Théâtre français du Centre National des Arts du Canada/Ottawa, CNDC de Châteauvallon, Filature Scène Nationale/Mulhouse, Teatro Stabile di Napoli
prima italiana: 6, 7, 8 giugno

SPAM
testo e regia di Rafael Spregelburd

coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, Teatro Stabile di Calabria, Lorenzo Gleijeses, Festival delle Colline Torinesi, Teatro a Corte, TiConZero
prima mondiale: 7, 8 giugno

ANTONIO E CLEOPATRA
di William Shakespeare
regia di Luca De Fusco

coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, Arena del Sole | Nuova Scena – Teatro Stabile di Bologna, Teatro Stabile di Napoli
prima mondiale: 9, 10 giugno

TROCADERO
regia di José Montalvo

produzione Théâtre National de Chaillot
in coproduzione con Les Théâtres de la Ville de Luxembourg, Scène nationale de l’Oise en préfiguration Espace Jean Legendre Théâtre de Compiègne, Théâtre de Nîmes, Théâtre Liberté – Toulon, Théâtre de Caen, Théâtre de la Place – Liège, Les Gémeaux – Sceaux, Le Centre des écritures contemporaines et numériques, Le Manège.Mons
prima italiana: 13, 14 giugno

LA BISBETICA DOMATA
di William Shakespeare
regia di Andrej Končalovskij

coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, Teatro Stabile di Genova, Teatro Metastasio di Prato, Teatro Stabile di Napoli
prima mondiale: 14, 15 giugno

DESDEMONA
regia di Peter Sellars
testo di Toni Morrison

produzione Barbican, Wiener Festwochen, Théâtre Nanterre-Amandiers, Cal Performances, Berkeley Lincoln Center for the Performing Arts, New York, spielzeit’europa I Berliner Festspiele, Arts Council England and London 2012 Festival
prima italiana: 18, 19 giugno

CIRCO EQUESTRE SGUEGLIA
di Raffaele Viviani
regia di Alfredo Arias

coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, Teatro di Roma, Teatro Stabile di Napoli
prima mondiale: 21, 22, 23 giugno
residenza artistica a Napoli dal 6 maggio 2013

BOBO-DIOULASSO
drammaturgia e regia di Jean-Louis Martinelli

coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, Théâtre Nanterre-Amandiers, Compagnie Traces Théâtre
prima mondiale: 22, 23 giugno

VERTIGO 20
coreografia di Vertigo Dance Company

coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, Vertigo Dance Company
prima mondiale: 22, 23 giugno

FRINGE
ESERCIZI DI RIANIMAZIONE-NOT HERE NOT NOW.
M.A. mi dice fidati tu mi dai due ore e ti darò l’esperienza e io mi fido e volo nel blu dipinto di blu e incontro mia nonna e altre avventure
regia di Andrea Cosentino

VARCO
Coreografia e regia di Annika Pannitto

YERMA
Compagnia Atir

CONFERENZA TRAGICHEFFIMERA SUI CONCETTI INGANNEVOLI DELL’ARTE
Compagnia Carullo-Minasi

MONOLOGHI DEL CAZZO
Compagnia Babygang

HORSE BOY IN APNEA
compagnia Danza Flux

ITINERARIO: PER UNA POSSIBILE SALVEZZA
compagnia Egribiancodanza

FRAGILEFRANA
Coreografia e regia di Eleonora Chiocchini/AritstiAssociati Sosta Palmizi

248 KG
compagnia Esiba Teatro

IL CERCHIO PRIMO
compagnia Flegreinarte

IN-CORPO-REO (INCORPOREO)
Coreografia e regia di Francesco Colaleo

EDIPO A TERZIGNO
Compagnia HermitCrab, Rosso Simona e Fortunato Cerlino

ME – SHE – IT
compagnia Ibicultura e Muxarte

CANTARE ALL’AMORE
compagnia La ballata dei Lenna

IDIOTS LAB-LOVE_ABILITY
compagnia Looking for Michele/Ludwig

AMLETO E’ MORTO
compagnia Macelleria ETTORE_teatro al kg

AUGMENTED PINOCCHIO
regia di Michele Cremaschi

TRICHER4-SELODICELATVALLORAE’VERO
compagnia MO.Lem

L’ANIMA BUONA DI LUCIGNOLO (NEL VENTRE DEL PESCECANE)
compagnia Nerosesamo

CIAULATOTHEMOON#STUDIO
compagnia nO (Dance first.ThinkLater)

RUSUD
compagnia OFFICINA SENSÌ in collaborazione con BABEL CREW

LA NOTTE DI SCROOGE
compagnia Petraio Produzioni

KRISISKIN
compagnia Quartiatri

L’UOMO SENZA CONTENUTO – TRITTICO DELLO SPAESAMENTO – 3° QUADRO L’INFANZIA DI UN CAPO
Compagnia Roberta Nicolai

TRE SORELLE:STRATIGRAFIA DI UN VUOTO
compagnia SenzaFissaDimora Teatro

AOMORI PROJECT: OF LANDSCAPES REMEMBERED
Coreografia e regia di Sioned Huws

YOUR HAPPY SAD SONGS
Compagnia Sonenalé e Fusiello/Riola

IO NON SO COMINCIARE – REQUIEM PER DANILO DOLCI
compagnia Teatro Rebis

LA JATTA MAMMONA
Compagnia Terry Paternoster e Collettivo InternoEnki

LA BANDIERA
compagnia Vico Quarto Mazzini e Teatro Minimo

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

16 novembre, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Danza, Teatro | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Martedì 25 settembre al Ridotto del Teatro Mercadante convegno “Lo spazio della critica” sul rapporto tra stampa, attori e spettatori


Lo spazio che la stampa dà ai critici di teatro e di cinema, di questo si parlerà nel corso del convegno “Lo Spazio della critica”, martedì 25 settembre, alle ore 15.30, al Ridotto del Mercadante (Piazza Municipio).
Organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival e dall’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro, il dibattito verterà sul rapporto tra stampa, attori e spettatori.
Tra i presenti Giulio Baffi (presidente Associazione Nazionale dei Critici del Teatro), Luca De Fusco (direttore Napoli Teatro Festival Italia), interverrà anche una compagine di giornalisti esteri, alcuni direttori di testate campane e tanti altri.
Oggi giorno sui giornali lo spazio che viene dato alle recensioni sembra diminuire sempre di più, perché?
E’ questa la domanda che attori e spettatori si fanno.
La recensione è uno strumento utile per valutare gli aspetti contenustici ed estetici di uno spettacolo, di una rappresentazione, di un film; un ausilio importante per scegliere.
In un importante e rilevante contradditorio risponderanno direttori e capiservizio.
Nel corso del convegno sarà proiettato il cortometraggio “Concerto per il Cristo velato” di Adonis con Nello Mascia – queste le parole di Liliana Paganini che ha curato la regia, “quando, nella primavera del 2008, mi sono capitati fra le mani i tre fogli, con la traduzione di Francesca Corrao, del poemetto di Adonis, ho subito pensato che il Concerto per il Cristo Velato potesse essere espresso meglio attraverso un video, piuttosto che in una semplice lettura teatrale, perché l’incessante succedersi delle immagini poetiche, che si sovrappongono alla realtà creando un mondo in bilico tra memoria e presente, poteva ridarsi e comprendersi solo attraverso delle immagini che riproponessero i percorsi della mente e dei luoghi. Il progetto ha preso il via nel giugno del 2009, quando Nello Mascia mi ha generosamente dato la sua disponibilità.
L’opera ripercorre il viaggio di Adonis da Napoli – dove nel febbraio 2002, visita il Cristo Velato del Sammartino nella Cappella San Severo- a Berlino, ma per rendere meglio le idee, le impressioni e le memorie mi sono servita anche di Palermo e di svariati altri luoghi”.

L’appuntamento è aperto al pubblico e agli addetti ai lavori.

Fondazione Campania dei Festival
via dei Mille, 16
Napoli

Napoli Teatro Festival Italia
www.napoliteatrofestival.it
info@napoliteatrofestival.it
tel/fax: +39 081 19560383

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
tel.: +39 081 4206485
Raffaella Tramontano: +39 392 8860966
Viola Tizzano: +39 339 8146592
Ivan Morvillo: +39 393 9687733
Valeria Prestisimone: +39 339 2082696
Melina Chiapparino: +39 389 4353167

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

24 settembre, 2012 Posted by | Napoli, Teatro, Teatro Mercadante | , , , , , , | Lascia un commento

Zimmermann & de Perrot e il Premio Le Maschere del Teatro Italiano gli appuntamenti di settembre della Fondazione Campania dei Festival

La Fondazione Campania dei Festival ritorna a settembre con due grandi appuntamenti, per poi proseguire dal 25 al 30 settembre con l’ultima tranche del Napoli Teatro Festival Italia 2012.
Il 4 settembre al Teatro Mercadante di Napoli andrà di scena l’irresistibile vitalità del nouveau cirque in occasione del World Urban Forum 2012.
Hans Was Heiri è una performance surreale che abbatte le leggi di gravità e i confini dell’immaginazione: un gruppo di acrobati strampalati dà vita a numeri da brivido in una scatola rotante che li mescola senza soluzione di continuità.
Tra teatro, danza e circo, il formidabile duo svizzero Zimmermann & de Perrot riflette sulle analogie e le differenze tra gli esseri umani in modo leggero e divertente.
Il 6 settembre l’appuntamento è con il Premio Le Maschere del Teatro Italiano, in collaborazione con l’AGIS (Associazione Generale Italiana Spettacolo), organizzato per il secondo anno consecutivo dalla Fondazione Campania del Festival.
La cerimonia di premiazione è prevista al Teatro di San Carlo (ore 20), con diretta differita alle 23.15 su Rai Uno.
A condurre la serata sarà Tullio Solenghi.
12 le categorie in gara: Spettacolo di prosa, Regista, Attore protagonista, Attrice protagonista, Attore non protagonista, Attrice non protagonista, Attore/attrice emergente, Monologo, Scenografo,Costumista, Autore di musiche, Autore novità italiana.

Dal 25 al 30 settembre la seconda tranche del Napoli Teatro Festival Italia con 7 spettacoli inediti che inaugureranno le stagioni di alcuni teatri cittadini.
Una sorta di ideale passaggio del testimone che il Napoli Teatro Festival Italia fa ai teatri della città.
I luoghi insoliti e affascinanti lasciano il posto al Teatro Mercadante, Teatro Bellini, Teatro Nuovo, Teatro Diana, Teatro San Ferdinando, Galleria Toledo e all’Auditorium di Scampia.

Tra gli spettacoli, due prime assolute: Antigone, riscrittura originale di Valeria Parrella (in uscita in settembre per i tipi di Giulio Einaudi Editore) tutta incentrata sul diritto all’eutanasia, regia di Luca De Fusco, protagonista Gaia Aprea e C’è del pianto in queste lacrime nuovo progetto di Antonio Latella che insieme alla drammaturga Linda Dalisi analizza il rapporto che esiste tra il genere della sceneggiata e l’identità, le radici della cultura napoletana.
In scena anche Odissea napoletana, un affresco su Napoli e sulle sue condizioni rilette in chiave satirica e grottesca attraverso il mito greco.
Un progetto di Gabriele Russo, giovane autore, registra e attore napoletano; Linapolinapolinapolinapolinapoli, viaggio musicale che spazia dalla canzone napoletana alle sonorità del fado, del tango e del flamenco. Protagonista Lina Sastri.
Ta-kai-ta, un omaggio sentito e originale che Enzo Moscato fa alla figura di Luisa De Filippo (interpretata da Isa Danieli), secondogenita del grande Eduardo, scomparsa in tenera età alla fine degli anni ’50.
’O Paparascianno, testo di Antonio Petito, uno degli interpreti più apprezzati della famosa maschera di Pulcinella, con Mariano Rigillo.
E, infine, Il Rubacuori dell’ovest, commedia satirica in tre atti scritta da John Synge nel 1907 che viene messa in scena da Arrevuoto progetto nato con Maurizio Braucci e Roberta Carlotto.

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
t. +39 081 4206485
Raffaella Tramontano +39 392 8860966
Viola Tizzano +39 339 8146592
Ivan Morvillo +39 393 9687733
Valeria Prestisimone +39 339 2082696
Melina Chiapparino +39 389 4353167

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

29 agosto, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Musica, Napoli, Teatro, Teatro Mercadante, Teatro Nuovo, Teatro San Carlo | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 30 maggio il Napoli Teatro Festival Italia incontra il pubblico alla Fnac

Dal 7 al 24 giugno riprende il Napoli Teatro Festival Italia per poi proseguire, dopo la pausa estiva, a settembre dal 25 al 30 e Napoli si trasforma anche quest’anno in naturale palcoscenico perché oltre ai teatri tradizionali della città, insolite location ospiteranno gli spettatori.
Si parlerà di questo e altro nel corso dell’incontro fissato mercoledì 30 maggio alle ore 18 presso il Forum della libreria Fnac in Via Luca Giordano 59 con il direttore artistico della quinta edizione Luca De Fusco.
Interverranno Alessandro Preziosi per Igiene dell’Assassino uno spettacolo in coproduzione con il Teatro Stabile D’Abruzzo (di cui è il direttore artistico) tratto dal romanzo di Amélie Nothomb, Cristina Donadio che porterà in scena La Casa Morta per la regia di Pierpaolo Sepe e il professor Lucio d’Alessandro, rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e consigliere d’amministrazione della Fondazione Campania dei Festival che organizza il Napoli Teatro Festival.
Al termine dell’incontro ci sarà la performance tratta da uno degli spettacoli in cartellone Welcome on board, sulle note di I’ve got a woman Gennaro Cimmino introdurrà i danzatori che si esibiranno in un cameo.

Anche quest’anno il Festival conferma e rafforza la sua vocazione internazionale, dedica attenzione alla nuova drammaturgia e inaugura due focus, uno sul teatro argentino e uno sulla danza israeliana. 25 i giorni di spettacoli, oltre 130 rappresentazioni, 30 luoghi tra teatri classici e location inusuali. Questi i numeri del Napoli Teatro Festival Italia 2012.

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
t. +39 081 19560383
Raffaella Tramontano: +39 392 8860966
Viola Tizzano: +39 339 8146592
Ivan Morvillo: +39 393 9687733
Valeria Prestisimone: +39 339 2082696
Melina Chiapparino: +39 389 4353167

__________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

28 Mag, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Napoli, Teatro | , , , , , , , | Lascia un commento

Il programma del Napoli Teatro Festival Italia 2012


Il Napoli Teatro Festival Italia 2012 si terrà dal 7 al 24 giugno (I parte) e dal 25 al 30 settembre (II parte)

È possibile acquistare i biglietti attraverso il circuito vivaticket (on line, punti vendita autorizzati e call center).
A Napoli i maggiori punti vendita sono:
Box Office – Galleria Umberto I 17,
Concerteria – Via Michelangelo Schipa 23,
Concerteria c/o Feltrinelli Via S. Caterina a Chiaia 23,
Il botteghino Via Antonio Pitloo 3,
Promos – Via Massimo Stanzione 49.

Due i tipi di abbonamento:
Standard con 6 spettacoli a scelta tra le diverse fasce e Universitari e Over 65 con 6 spettacoli a scelta tra le diverse fasce (per maggiori informazioni consultare il sito www.napoliteatrofestival.it nella sezione Ticket).

I Pacchetti tematici sono 4:
Week end di apertura (7-10 giugno),
Week end di chiusura (21-24 giugno),
Focus Teatro Argentino
Focus Danza Israeliana
ognuno comprende 3 spettacoli a scelta
.

Iscrivendosi alla newsletter si potrà usufruire di sconti fino al 40% e ricevere notizie e aggiornamenti sul Festival.

Tutte le informazioni sulla vendita e il Regolamento per i titoli di accesso è disponibile al sito www.napoliteatrofestival.it.

Viola Tizzano
Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
cell.: +39 339 8146592 / 346 8806335
tel. 081 19560383
fax. 081 19560160

Fondazione Campania dei Festival
Via dei Mille, 16
80121 Napoli

Programma prima parte (7 – 24 giugno 2012)

Anteprima

NOAPOLIS – NOA SINGS NAPOLI
Con Noa, Gil Dor e il Solis String Quartet
Produzione Camconcerti
Luogo Teatro di San Carlo
Data 6 giugno – Ore 20.30
Durata 1h e 30min

THE MAKROPULOS CASE
Da Karel Čapek
Uno spettacolo di Robert Wilson
Produzione Prague National Theatre
In collaborazione con Change Performing Arts
Prima italiana
Paese Repubblica Ceca
Lingua Ceco con sottotitoli in italiano e in inglese
Luogo Teatro Mercadante
Date 7 giugno (ore 20.30), 8 giugno (ore 21.30), 9 giugno (ore 18)
Durata 2h e 50min

WELCOME ON BOARD
Progetto a cura di Gennaro Cimmino
Regia e Coreografia Francesco Nappa
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Körper
In collaborazione con Renaissance Hotel Mediterraneo, Royal Continental Hotel, M Gallery Palazzo Caracciolo, Hotel Costantinopoli 104, Terme di Agnano
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Date 7, 9, 10 giugno (Hotel Mediterraneo – ore 10 riservato agli ospiti dell’Hotel), 8, 15, 22 giugno (Royal Continental Hotel – ore 19.30), 13 giugno (Terme di Agnano – ore 9.15 riservato agli ospiti dell’hotel e ore 14), 14 e 21 giugno (Palazzo Caracciolo – ore 19), 23 giugno (Costantinopoli 104 – ore 18)
Durata 40min

IGIENE DELL’ASSASSINO
Da Amélie Nothomb
Adattamento e regia Alessandro Maggi
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Teatro Stabile d’Abruzzo
Con Eros Pagni
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro Nuovo
Date 8 e 9 giugno (ore 21.30), 10 giugno (ore 21.45)
Durata 1h e 20min

MUSEO DELLE UTOPIE
Di Pietro Favari
Adattamento, Installazioni e Regia Giuseppe Sollazzo
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Grotta di Seiano (spettacolo itinerante)
Date 8 e 9 giugno (ore 18.30 e 19), 12 e 13 giugno (ore 17.15 e 17.45), 17 e 18 giugno (ore 17.15 e 17.45)
Durata 60min

UN GIORNO TUTTO QUESTO SARA’ TUO
Drammaturgia e regia Davide Iodice
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Teatro Stabile di Napoli
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro San Ferdinando
Date 8, 9 giugno (ore 19.30),10 giugno (ore 20.30)
Durata 1h e 20min

LA CASA MORTA
Di Yiannis Ritsos
Regia Pierpaolo Sepe
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Fondazione Salerno Contemporanea, Teatro Stabile d’Innovazione
con Cristina Donadio
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro di Pausilypon
Date 8, 9 giugno – Ore 21.30
Durata 1h

RAMBLAS – Vie permanenti dell’arte di strada
Progetto a cura di Giulio Barbato e Claudio Javier Benegas
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Associazione Ramblas
Luogo via Benedetto Croce, piazza San Domenico Maggiore, via Chiaia, piazza dei Martiri, Villa Comunale
Date 9 giugno (Via Partenope – ore 9 e Via Scarlatti – ore 17), 10 giugno (Villa Comunale – ore 11), 15 giugno (Via Chiaia/Piazza dei Martiri – ore 17),16 giugno (Via Toledo – ore 17), 22 giugno (Via Benedetto Croce – ore 17), 23 giugno (Via Luca Giordano – ore 17)
Durata 3h

NAPOLI. INTERNO. GIORNO.
visioni oltre… ed altre di una città
Ideato e diretto da Marco Luciano
Soggetto Beatrice Baino
Drammaturgia Carmine Borrino
Con Emilio Massa e Roberto Cardone
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
Produzione esecutiva CRASC – Centro di Ricerca sull’Attore e Sperimentazione Culturale
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Spettacolo itinerante: Partenza Start – Via San Biagio dei Librai 121, prima sosta appartamento Via San Biagio dei Librai 121, seconda sosta appartamento 2 Vico Purgatorio ad Arco 13, ultima sosta appartamento 3, via Atri 33
Date 10 e 11 giugno – 17 e 18 giugno Ore 10.30
Durata 3h e 30min

‘E FESTE A MMARE
Spettacolo antologico di versi prosa e musica tratti dalle opere di Raffaele Viviani
A cura e con la regia di Antonella Monetti
Direzione musicale Riccardo Veno
Coreografie Anna Redi
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Chiaradanza
In collaborazione con Istituto Penale per Minori di Nisida
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Molo Cappellini di Nisida
Date dal 10 al 17 giugno – Ore 21
Durata 1h e 30min

ÉCRIRE ET METTRE EN SCÈNE AUJOURD’ HUI
ORGUEIL, POURSUITE ET DÉCAPITATION
(COMÉDIE HYSTÉRIQUE ET FAMILIALE)
Di Marion Aubert
Regia Gérad Watkins
Nell’ambito di Face à Face – Parole di Francia per scene d’Italia
Una collaborazione Fondazione Campania dei Festival- Napoli Teatro Festival Italia, le Panta Théâtre (Caen), Institut Français Italia
Produzione esecutiva pav
Luogo Institut Français de Naples
Data 10 giugno – Ore 19
Durata 1h

TOMMY… NON APRO!!!
Drammaturgia e regia Vincenzo Borrelli
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Uno spazio per il teatro
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Galleria Toledo
Date 10,11 giugno (ore 20.30) e 12 giugno (ore 22)
Durata 55 min

IFIGENIA IN AULIDE
Di Mircea Eliade
Traduzione di Horia Corneliu Cicortas
Regia Gianpiero Borgia
Coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Teatro Stabile di Catania, Teatro dei Borgia
Con Franco Branciaroli, David Coco, Lucia Lavia
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro Pausilypon
Date 12, 13 giugno – Ore 21.30
Durata 1h e 45min

L’ANGELO DELLA CASA
Omaggio a Emily Dickinson
Di Antonella Cilento
Regia Giorgia Palombi
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
Produzione esecutiva Maniphesta Teatro
Con il patrocinio del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America, Napoli
Con Giovanna Di Rauso
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Real Orto Botanico (spettacolo itinerante)
Date 12 giugno (ore 19.45), 13 (ore 19.30 e 22.15), 14 giugno (ore 20 e 22.30)
Durata 1h e 40min

L’ISOLA DI ARTURO
Di Elsa Morante
Lettura di Licia Maglietta
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
Prima assoluta
Luogo Teatro Odeion
Date 12,13,17,18 giugno (ore 19.45), 24 giugno (ore 19.30)
Durata 60min

LOS HIJOS SE HAN DORMIDO
Da Il Gabbiano di Anton Čechov
Adattamento e regia Daniel Veronese
Produzione Sebastian Blutrach (Buenos Aires) con Ligne Directe/Judith Martin (Paris)
In coproduzione con Teatro San Martin – complejo teatral de Buenos Aires, Théâtre de la Bastille (Paris), Festival d’Automne à Paris
Prima italiana
Paese Argentina
Lingua spagnola con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro Nuovo
Date 13 giugno (ore 19.30), 14 (ore 20),15 giugno (ore 21)
Durata 1h e 30min

EXILS
Drammaturgia e regia Fabrice Murgia
Coproduzione Théâtre National (Bruxelles), Odéon – Théâtre de l’Europe (Paris), Teatro Stabile di Napoli, Teatrul National Radu Stanca (Sibiu)
Prima italiana
Paese Belgio
Lingua francese con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro Mercadante
Date 12 giugno (ore 20), 13 giugno (ore 18)
Durata 1h e 15 min

TERCER CUERPO
Drammaturgia e regia Claudio Tolcachir
Coproduzione Timbre 4 (Buenos Aires), Festival Internacional de Teatro Santiago a Mil
Prima italiana
Paese Argentina
Lingua spagnola con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro Mercadante – Ridotto
Date 15, 16 e 17 giugno – Ore 16, 20 e 23.55
Durata 1h e 10min

LA OMISIÓN DE LA FAMILIA COLEMAN
Drammaturgia e regia Claudio Tolcachir
Produzione Timbre 4 (Buenos Aires)
Paese Argentina
Lingua spagnola con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro Mercadante
Date 15, 16 e 17 giugno – Ore 22
Durata 1h e 35min

SUMMER
Di Edward Bond
Traduzione di Salvatore Cabras e Maggie Rose
Regia Daniele Salvo
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Teatro de Gli Incamminati
Con Elisabetta Pozzi
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro San Ferdinando
Date 14 giugno (ore 20), 15 giugno (ore 19), 16 giugno (ore 20)
Durata 2h e 30min

ESPÍA A UNA MUJER QUE SE MATA
Da Zio Vanja di Anton Čechov
Adattamento e regia Daniel Veronese
Produzione Sebastian Blutrach (Buenos Aires) con Ligne Directe/Judith Martin (Paris)
Paese Argentina
Lingua spagnola con sottotitoli in italiano
Luogo Galleria Toledo
Date 14 giugno (ore 22.30), 15 giugno (ore 23.30), 16 giugno (ore 22.30)
Durata 1h e 35min

EL VIENTO EN UN VIOLíN
Drammaturgia e regia Claudio Tolcachir
Coproduzione Timbre4 (Buenos Aires), Festival d’Automne à Paris, Maison des Arts et de la Culture de Créteil, Festival Internacional de Teatro Santiago a Mil, TEMPO_FESTIVAL das Artes (Rio de Janeiro)
Con il sostegno di Iberescena – Fondo de ayudas para las artes escénicas iberoamericanas, Teatro Solis (Montevideo), Producciones Teatrales Contemporaneas (Madrid)
Prima italiana
Paese Argentina
Lingua spagnola con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro Mercadante
Date 15, 16 e 17 giugno – Ore 18
Durata 1h e 35min

EL TIEMPO TODO ENTERO
Ispirato a Lo Zoo Di Vetro di Tennessee Williams
Drammaturgia e regia Romina Paula
Produzione El Silencio (Buenos Aires) con Ligne Directe/Judith Martin (Paris)
Prima italiana
Paese Argentina
Lingua spagnola con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro di Corte
Date 15 giugno (ore 19), 16 giugno (ore 20)
Durata 1h 30min

PASOLINI PLAUTO
IL VANTONE
Di Plauto
Traduzione Pier Paolo Pasolini
Regia Arturo Cirillo
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Teatro Stabile di Napoli
Prima assoluta
Lingua italiana
Luogo Teatro Pausilypon
Date 17, 18 giugno – Ore 21.30
Durata 1h e 40min

TAKING CARE OF BABY
ovvero la vertigine della verità
Di Dennis Kelly
Regia Fabrizio Arcuri
Creazione Accademia degli Artefatti
Coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Accademia degli Artefatti
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro Nuovo
Date 18 giugno (ore 20), 19 giugno (ore 19), 20 giugno (ore 21.30)
Durata 2h

THE RERUM NATURA – progetto speciale da THE END
Di Enrico Castellani e Valeria Raimondi
Creazione Babilonia Teatri
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Babilonia Teatri
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Sala Assoli
Date 18 giugno (ore 22.30), 19 giugno (ore 21.30), 20 giugno (ore 20)
Durata 55 min

NULL
Coreografia Noa Wertheim
Produzione Vertigo Dance Company (Jerusalem)
Prima europea
Paese Israele
Luogo Teatro San Ferdinando
Date 19 giugno (ore 20), 20 giugno (ore 19.30)
Durata 58 min

BEIN KODESH LE’ HOL (SACRED AND PROFANE)
Coreografia Rami Be’er
Produzione Kibbutz Contemporary Dance Company (Western Galilee)
Prima europea
Paese Israele
Luogo Teatro Politeama
Date 19 giugno (ore 21.45), 20 giugno (ore 21.30)
Durata 1h e 15min

IL TEATRO IN CUCINA: Sartu’
Testo Rosi Padovani
A cura di Maria Varriale de Curtis (Loro di Napoli)
Regia Roberto Azzurro
Coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Loro di Napoli
In collaborazione con Accademia di Belle Arti di Napoli
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Cortile dell’Accademia di Belle Arti di Napoli
Date 20, 21, 22 giugno – Ore 21
Durata 1h e 20min

BIRTH OF THE PHOENIX
Coreografia Noa Wertheim
Produzione Vertigo Dance Company (Jerusalem)
Paese Israele
Luogo Teatro Pausiliypon
Date 21, 22, 23 giugno – Ore 20
Durata 50min

ECRIRE ET METTRE EN SCENE AUJOURD’ HUI
TRAVAUX D’AGRANDISSEMENT DE LA FOSSE
Di Pierre-Yves Chapalain
Regia Guy Delamotte
Nell’ambito di Face à Face – Parole di Francia per scene d’Italia
Una Collaborazione Fondazione Campania dei Festival- Napoli Teatro Festival Italia, le Panta Théâtre (Caen), Institut Français Italia
Produzione esecutiva pav
Lingua italiana
Date 21 giugno – Ore 19
(replica della prima sessione ore 20.30)
Durata 1h (prima sessione), 1h (seconda sessione)

QUANDO ERAVAMO LUPI
Fringe2Fringe
Drammaturgia Teatro dei Sensi Rosa Pristina
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Teatro Stabile di Napoli e Teatro dei Sensi Rosa Pristina
Abitanti Antonio Aiese, Rosaria Bisceglia, Roberta Di Domenico De Caro, Davide Giacobbe, Marzia Macedonio, Diana Magri, Salvatore Margiotta, Susanna Poole, Maria Francesca Stamuli
Oggetti di scena Roberta Di Domenico De Caro
Paesaggio sonoro Davide d’Alò
Paesaggio olfattivo Marzia Macedonio
Disegno luci Davide Giacobbe
Preparazione corporea Fabiana Esca
Regia Susanna Poole
Luogo Galleria Toledo
Date 21, 22, 23 giugno
Ore dalle 19.40 alle 22.20 (5 spettatori ogni 20 minuti)
Durata 45min

WONDERLAND
Ideazione e regia Matthew Lenton
Creazione Vanishing Point
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia e Vanishing Point / Matthew Lenton
In coproduzione con Tramway (Glasgow)
In collaborazione con Eden Court (Inverness)
Prima assoluta
Paese Scozia
Lingua inglese con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro Sannazaro
Date 22 giugno (ore 21.45), 23 giugno (ore 18.30), 24 giugno (ore 20)
Durata 2h

IF AT ALL
Coreografia Rami Be’er
Produzione Kibbutz Contemporary Dance Company (Western Galilee)
Prima europea
Paese Israele
Luogo Teatro Politeama
Date 22 giugno (ore 22.15), 23 giugno (ore 21)
Durata 1h e 5min

THE SUIT
Da Can Themba, Mothobi Mutloatse, Barney Simon
Adattamento, messa in scena e in musica Peter Brook, Marie- Hélène Estienne, Franck Krawczyk
Produzione C.I.C.T. / Théâtre des Bouffes du Nord (Paris)
In coproduzione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Les Théâtres de la Ville de Luxembourg, Young Vic Theatre (London), Théâtre de la Place – Liège
Prima italiana
Paese Francia
Lingua inglese con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro Mercadante
Date 22 giugno (ore 20), 23 giugno (ore 22.30), 24 giugno (ore 20)
Durata 1h e 15min

YO, EL HEREDERO
Di Eduardo De Filippo
Regia Francesco Saponaro
Produzione Andrea D’Odorico S.L. (Madrid)
Prima italiana
Paese Spagna
Lingua spagnola con sottotitoli in italiano
Luogo Teatro San Ferdinando
Date 23, 24 giugno – Ore 20
Durata 1h e 50min

A BOCCA PIENA
Un progetto di Mascia Musy
Drammaturgia Emanuela Giordano, Mascia Musy
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Neraonda
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Sala Assoli
Date 23 giugno (ore 20.45), 24 giugno (ore 20)
Durata 1h e 15min

SENSITIVITY TO HEAT
Creazione Dafi Dance Group (Israeli Choreographers Association)
Coreografia e direzione artistica Dafi Altabeb
Collaborazione alla creazione e drammaturgia Nizan Moshe
Produzione Fondazione Campania dei Festival-Napoli Teatro Festival Italia
Prima assoluta
Paese Israele
Luogo Teatro Pausilypon
Date 23 giugno (ore 22), 24 giugno (ore 21.30)
Durata 1h

Programma seconda parte (25 – 30 settembre 2012)

ANTIGONE
Di Valeria Parrella
Regia Luca De Fusco
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia
In coproduzione con Teatro Stabile di Napoli
Paese Italia
Lingua italiana
Prima assoluta
Luogo Teatro Mercadante
Date 25, 26 settembre

ODISSEA NAPOLETANA
Un progetto di Gabriele Russo
Testo di Claudio Buono,Sergio Fenizia,Gabriele Russo
Regia Gabriele Russo
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini
Luogo Teatro Bellini
Date 26, 27 settembre

VOCE ’E NOTTE
Drammaturgia e regia Lina Sastri
Arrangiamenti Maurizio Pica
Coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Teatro Diana di Napoli
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro Diana
Date 27, 28 settembre

C’E’ DEL PIANTO IN QUESTE LACRIME
Drammaturgia Antonio Latella, Linda Dalisi
Regia Antonio Latella
Coproduzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Teatro Stabile di Napoli,
Stabile/Mobile Compagnia Antonio Latella
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiano
Luogo Teatro San Ferdinando
Date 28, 29, 30 settembre

TA-KAI-TA
Testo e regia di Enzo Moscato
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Compagnia Teatrale Enzo Moscato
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Teatro Nuovo
Date 28, 29 e 30 settembre

‘O PAPARASCIANNO
Da Antonio Petito
Drammaturgia e Regia Laura Angiulli
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Galleria Toledo
Date 28, 29 e 30 settembre

ARREVUOTO | SETTIMO MOVIMENTO
IL RUBACUORI DELL’OVEST
Riscrittura da John Millington Synge
Registi Antonio Calone, Nicola Laieta, Emanuele Valenti
Direzione musicale Antonella Monetti
Musica dal vivo a cura de La banda del torchio
Realizzazione Associazione Arrevuoto. Teatro e pedagogia
In collaborazione con Lab. I Teatri Possibili, Comunitá Dedalo Asl Na 2 nord, Punta Corsara, Centro Territoriale Mammut, Centro Hurtado, S.M.S Carlo Levi, Liceo Elsa Morante, I.T.I Marie Curie, Istituto Pontano, Educandato del Convitto Nazionale di Napoli, Liceo Umberto
Produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Teatro Stabile di Napoli
In collaborazione con Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura
Prima assoluta
Paese Italia
Lingua italiana
Luogo Auditorium Scampia
Date 29 settembre
Durata 90min

__________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

25 Mag, 2012 Posted by | Danza, Musica, Teatro | , , , , , , , | Lascia un commento

Presentata la quinta edizione del Napoli Teatro Festival Italia 2012

Luca De Fusco e Luigi Grispello – Foto Elisabetta Giri

La quinta edizione del Napoli Teatro Festival Italia organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival presieduta dalla professoressa Caterina Miraglia, si terrà dal 7 al 24 giugno (con il patrocinio del Comune di Napoli) per poi proseguire, dopo la pausa estiva, a settembre dal 25 al 30.
A dare il via sarà una serata speciale, un’anteprima al Teatro di San Carlo, il 6 giugno, con un concerto della cantante israeliana Noa (che anticipa anche un Focus tutto dedicato alla danza israeliana), omaggio alla città di Napoli e alla sua musica immortale.

25 giorni di spettacoli, oltre 130 rappresentazioni, 30 luoghi tra teatri classici e location inusuali.
Ecco i numeri del Festival 2012, il primo interamente firmato dal Direttore artistico Luca De Fusco.
Per il secondo anno, inoltre, la Fondazione Campania dei Festival organizzerà (in collaborazione con l’Agis) nel mese di settembre il Premio Le Maschere del Teatro Italiano che sarà trasmesso su RaiUno il 6 settembre.
Il Festival conferma e rafforza la sua vocazione internazionale, dedica attenzione alla nuova drammaturgia, ma da quest’anno dà il via a una formula di lavoro molto europea, che impegna direttamente alcuni dei più importanti maestri della scena mondiale in progetti biennali che sfoceranno in prime assolute nel 2013.
È il caso di Robert Wilson che apre quest’edizione con uno spettacolo musicale in prima italiana, The Makropulos Case, o di Peter Brook, il maestro per eccellenza del teatro contemporaneo, che presenta in prima italiana The Suit, rielaborazione in chiave anch’essa musicale di Le Costume.
Anche in questa edizione il Festival continuerà ad essere un grande cantiere culturale, una realtà attiva che produce e commissiona progetti coinvolgendo la città e trasformando Napoli in un grande palcoscenico.
Ma punterà anche alla “leggerezza” che “toglierà peso senza far perdere profondità” al programma.
Un’altra novità della quinta edizione saranno due focus su altrettanti paesi.
Il primo sulla nuova scena teatrale argentina che si contraddistingue per le innovazioni sia in ambito drammaturgico che registico. Andranno in scena, Claudio Tolcachir, rivelazione del Festival d’Automne di Parigi del 2011, protagonista emergente che presenterà in una maratona, tre suoi spettacoli. Daniel Veronese figura di riferimento del teatro di Buenos Aires nel periodo della post-dittatura, e la giovane Romina Paula.
Il secondo focus è incentrato sulla danza israeliana che si caratterizza per l’incrocio e la mescolanza di generi e tecniche provenienti dall’est europeo e dai paesi arabi: una sintesi di stili, una danza molto fisica, sensuale, antiretorica, simbolo di un Paese giovane e vitale.
In scena la Vertigo Dance Company con due spettacoli (Null e Birth of the Phoenix), poi si vedrà Kibbutz Contemporary Dance Company con Bein Kodesh Le’ Hol (Sacred and Profane) e If at all, e Dafi Altabeb che, su commissione del Festival, porterà a Napoli una performance in prima assoluta con Sensitivity to heat.
Grande spazio viene dato alla nuova drammaturgia.
Si vedrà un adattamento di Alessandro Maggi di Igiene dell’assassino di Amélie Nothomb, in scena in prima assoluta; Museo delle Utopie di Pietro Favari, regia di Giuseppe Sollazzo; Un giorno tutto questo sarà tuo di Davide Iodice, spettacolo nato da un laboratorio realizzato nella precedente edizione, nel quale si confrontavano genitori e figli; Napoli. Interno. Giorno. Visioni oltre… ed altre di una città della Compagnia CRASC che porterà gli spettatori in giro per i vicoli per poi accoglierli in una abitazione napoletana; Ifigenia in Aulide di Mircea Eliade, regia di Gianpiero Borgia; L’Angelo della casa di Antonella Cilento, regia di Giorgia Palombi; Exils di Fabrice Murgia, La casa morta di Yiannis Ritsos per la regia di Pierpaolo Sepe.
E poi testi che si rifanno in qualche modo alla cronaca: Summer di Edward Bond che studia gli “effetti” e le reazioni che la guerra e la violenza possono causare sulla psiche umana (le guerre più recenti e distruttive), la regia è di Daniele Salvo; Taking care of baby, creazione dell’Accademia degli Artefatti su testo di Dennis Kelly, regia di Fabrizio Arcuri, musiche originali dei Subsonica, ispirato a una storia inglese simile a quella di Cogne.
In scena anche The Rerum natura, una creazione di Babilonia Teatri, che ha origine da una lunga riflessione sulla morte.
Mentre si parla di cibo in A bocca piena, drammaturgia di Emanuela Giordano e Mascia Musy che parte da una riflessione critica su quanto e come mangiamo e in Teatro in cucina: Sartù, testo di Rosi Padovani, regia di Roberto Azzurro che invece esalta le tradizioni culinarie di Napoli.
E ancora, andranno in scena Pasolini Plauto Il Vantone di Plauto, regia di Arturo Cirillo; Tommy… non apro! drammaturgia e regia del napoletano Vincenzo Borrelli; Yo, El Heredero (Io, l’erede di Eduardo De Filippo) versione spagnola firmata da Francesco Saponaro.
Infine, con Wonderland torna a Napoli uno dei registi più amati dal pubblico del Festival, Matthew Lenton.

In settembre Antonio Latella presenterà C’è del pianto in queste lacrime ispirato alla sceneggiata napoletana, e andranno in scena l’Antigone commissionata a Valeria Parrella, una drammaturgia originale di prossima pubblicazione per i tipi di Giulio Einaudi editore, Ta-Kai-Ta con la regia di Enzo Moscato, Odissea Napoletana di Gabriele Russo, Voce ‘e notte con la drammaturgia e regia di Lina Sastri e ‘O Paparascianno di Laura Angiulli.
Cinque i progetti speciali: Écrire et mettre en scène aujourd’hui che prevede due spettacoli uno scritto da Marion Aubert e firmato da Gèrard Watkins, l’altro da Pierre-Yves Chapalain e firmato da Guy Delamotte; Ramblas dedicato all’arte di strada; Welcome on board di Gennaro Cimmino ispirato alla vita degli assistenti di volo; L’Isola di Arturo che vedrà Licia Maglietta interpretare il capolavoro di Elsa Morante e, infine, Arrevuoto|Settimo Movimento firmato da Maurizio Braucci e Roberta Carlotto che sfocerà in una prima assoluta all’Auditorium di Scampia.

Il Festival, poi, andrà ancora alla scoperta di luoghi di Napoli sconosciuti: se l’anno scorso il pubblico ha potuto assistere a spettacoli nei sotterranei e nelle cavità del centro storico, quest’anno scoprirà il Parco Archeologico di Pausilypon a Coroglio, un luogo magico a picco sul mare dove si incontrano natura e storia.
Mentre il mare sarà presente ancora con un nuovo spettacolo di Antonella Monetti, ‘E feste a mmare.
Nell’ambito dell’E45 Napoli Fringe Festival (organizzato dal Napoli Teatro Festival Italia con Associazione Interno5) si presenta Fringe Biennale.
In una maratona di tre giorni, quest’anno saranno scelte le compagnie che andranno in scena l’anno prossimo.
Si esibiranno 90 gruppi nazionali e internazionali davanti a una giuria di direttori di teatro italiani e stranieri e alla fine saranno scelti in 30.

Viola Tizzano
Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
cell.: +39 339 8146592 / 346 8806335
tel. 081 19560383
fax. 081 19560160
Via dei Mille, 16
80121 Napoli

__________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

24 Mag, 2012 Posted by | Danza, Musica, Teatro, Teatro San Carlo | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: