MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

n.5 Donne in musica: EVELYN GLENNIE di Marco del Vaglio

Evelyn Glennie di Marco del Vaglio

Nata nel 1965, in un sobborgo contadino poco distante da Aberdeen, Evelyn Glennie non ha avuto da piccola grossi contatti con la musica, se si eccettua il fatto che la madre suonava l’organo nella chiesa del paese.
Eppure, nonostante vivesse in un ambiente quasi privo di stimoli, gli insegnanti si accorsero che quella bambina aveva una predisposizione naturale verso la musica.
Fu quindi indirizzata, a otto anni, verso studi pianistici, ma già a dodici cominciò ad essere attirata dalle percussioni, decidendo che avrebbe indirizzato tutte le sue energie per diventare una solista in quel campo.
In realtà, quando la piccola Evelyn iniziò la sua carriera era totalmente ignara del fatto che un percussionista, rispetto ad un violinista o ad un pianista, non dispone di un repertorio tale da poter sostenere, da solo, un’esibizione.
A questo va aggiunto il fatto che la Glennie era praticamente sorda fin dalla tenera età, a causa del progressivo danneggiamento di un nervo auricolare e, almeno in partenza, ebbe grosse difficoltà a far comprendere che riusciva ugualmente a sentire la musica, osservando e percependo le vibrazioni degli strumenti.
Ben presto, però, la sua tenacia fu premiata poiché, man mano che cresceva la sua fama, aumentavano anche i lavori composti espressamente per lei.
Il resto è storia degli ultimi anni, durante i quali Evelyn ha girato il mondo in lungo e in largo, con una media di quasi cento concerti all’anno, esibendosi con artisti dei vari continenti e facendo tesoro di queste esperienze per estendere le sue conoscenze nell’ambito degli strumenti a percussione.
Come compositrice ha scritto numerosi brani, alcuni dei quali per sceneggiati e film televisivi dell’area britannica, collaborando anche con la popstar islandese Björk, mentre il regista Thomas Riedelsheimer ha girato un documentario su di lei, dal titolo “Touch the Sound” (2004).
Numerosi, infine, i riconoscimenti ricevuti per i suoi indubbi meriti, fra i quali ricordiamo il premio come “Donna Scozzese del decennio” (1990), diversi titoli universitari honoris causa e la nomina, nel 2007, a Dame Commander of the British Empire (sorta di equivalente femminile del titolo di baronetto).
Marco del Vaglio

Per leggere gli altri articoli della Rubrica clicca qui

Touch the sound (trailer)

28 settembre, 2010 Posted by | Arte, Giornalisti, Marco Del Vaglio, Musica, Percussionisti | , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: