MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Giovedì 23 novembre la stagione dell’Associazione Scarlatti propone “La Russia, forse, non esiste” con il Quartetto Savinio e Stefano Valanzuolo


Giovedì 23 novembre, alle ore 20.30 al Teatro Sannazaro, Stefano Valanzuolo, musicologo, critico musicale e “voce” ben nota a chi segue Radio3, propone una vera e propria drammaturgia intorno a intense pagine cameristiche rappresentative del genio e del dramma di una nazione come la Unione Sovietica, eseguite dal Quartetto Savinio, in un concerto intitolato “La Russia, forse, non esiste”.

Il tentativo non èspiega Valanzuoloquello di tracciare una ministoria russa “prima, durante e dopo” la centenaria Rivoluzione. Ancor meno si è ritenuto di dover integrare l’esecuzione delle musiche, scelte a rappresentare quattro momenti storici ben distinti, con didascalie/istruzioni per l’uso che ne dichiarassero le ragioni artistiche ed espressive: il testo prova a contestualizzare, attraverso la prosa e la poesia di vari e illustri autori, il clima emotivo in cui i compositori trattati in locandina si trovarono ad operare, lasciandosi sfiorare dalle sollecitazioni della Storia o resistendovi, più o meno consapevolmente. Ne viene fuori un racconto che non vuole e non può trattare di politica e di Storia (semmai, di storie), ma dell’anima russa colta nelle sue molte affascinanti, nostalgiche, sfaccettature.

Il Quartetto Savinio, ormai il più affermato quartetto napoletano, nato nel 2000 – prende il nome dallo pseudonimo di Andrea De Chirico, fratello di Giorgio De Chirico, che è stato scrittore, pittore, musicista, uomo di teatro – eseguirà celebri pagine del repertorio quartettistico russo tra ottocento e novecento, primo appuntamento di un ciclo che si svilupperà nei prossimi anni sulle diverse scuole nazionali.

Costo del biglietto
Intero Platea e palchi I fila: 18 Euro
Intero Palchi II e III fila: 13 Euro
Ridotto (fino a 30 anni): 13 Euro
Last minute (fino a 25 anni, da 1 ora prima del concerto): 5 Euro

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

________________________________________________________

Giovedì 23 novembre, ore 20.30 – Teatro Sannazaro (Napoli)

Programma

La Russia, forse, non esiste

Alberto Maria Ruta, violino I
Rossella Bertucci, violino II
Francesco Solombrino, viola
Lorenzo Ceriani, violoncello

Stefano Valanzuolo, testo e narrazione

I Scena – Uno starnuto vi seppellirà
Scene dalla Santa Madre Russia
Aleksandr Porfir’evič Borodin (1833 – 1877): Quartetto in Re Maggiore n.2

II Scena – Arrivano i vostri
Fischia il vento, infuria la bufera
Igor Fedorovič Stravinskij (1882 – 1971): Tre pezzi per quartetto d’archi

III Scena – Elogio della palude
Ovvero, il giardiniere d’acciaio
Dmitrij Dmitrievič Šostakovič (1906 – 1975): Quartetto n.8 in Do minore, op.110

IV Scena – C’era una volta l’URSS
Vite di seconda mano
Sofija Asgatovna Gubajdulina (1931): Reflections on theme B-A-C-H

Epilogo

Quartetto Savinio
Fondato nel febbraio del 2000 dai suoi quattro attuali componenti, il Quartetto Savinio, sin dal debutto al Teatro Diana di Napoli, si impone all’attenzione di critica e pubblico per le sue eccellenti capacità tecniche-quartettistiche ed interpretative e grazie ad affermazioni in prestigiosi Concorsi (1° premio “Concorso Internazionale di Musica da Camera di Caltanissetta, 3°Premio D. Shostakovich International Competition Moscow, Premio V. Rimbotti 2003 all’unanimità) è ospite per le più prestigiose istituzioni concertistiche italiane: Associazione Mozart Italia, Amici della Musica Firenze, Musica Insieme Bologna, Unione Musicale Torino, Università La Sapienza Roma, Accademia Filarmonica di Bologna, Lingotto Musica Torino, Fondazione Piccinni di Bari, Teatro Olimpico Vicenza, Società dei concerti di Parma, Associazione Scarlatti Napoli, Maggio della Musica, Cappella della Pietà dei Turchini, Teatro Verdi Salerno, Amici della Musica Padova, Associazione Filarmonica Umbra, Casa della Musica Parma, Università Cattolica di Roma, Festival Internazionale Citta di Castello, Festival di Ravello, Teatro Bibiena Mantova, Amici della musica di Palermo, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Festival di Portogruaro, Concerti del Quirinale trasmessi dal vivo su Radio 3 e ripreso da RaiSat e Rai3, Bologna Festival, e all’estero si è esibito in Sala Ciaikovsky Mosca, Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna, Turchia, Brasile, Inghilterra ecc..
Il Quartetto, formatosi alla Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida dei Maestri Piero Farulli e A. Nannoni, grazie alla “Accademia Europea del Quartetto” ha avuto modo di avvalersi dei consigli di alcuni miti del Quartetto d’archi fra cui: M° N. Brainin, M. Skampa, H. Beyerle, V. Berlinsky, Z. Gal.
Nel 2005-2006, in occasione delle celebrazioni Mozartiane, il Savinio ha ideato ed interpretato con Sandro Cappelletto il racconto-concerto “La Notte delle Dissonanze” per molti dei più prestigiosi enti italiani.
Recentemente è stato invitato ad esibirsi in Quintetto con M. Campanella al concerto–evento Telethon ed ha tenuto una lunga tournée nei Balcani.
Continueranno le collaborazioni artistiche con illustri musicisti, quali i pianisti Roberto Cominati, G. Andaloro, A. Lucchesini, M. Fossi, A. Cannavale, F. J. Thiollier, B. Canino, il chitarrista G. Bandini, il clarinettista C. Giuffredi, i violisti A. Farulli, S. Braconi e B. Boano, il cornista G. Corti, il violoncellista A. Meunier.
Il Quartetto è molto attivo anche nell’ambito della Musica Contemporanea collaborando con compositori quali: F. Vacchi, A. Corghi, M. D’Amico, R. Bellafronte, R. Panfili, R. Molinelli, ed è stato invitato dall’Associazione Amici della Musica di Firenze per l’esecuzione in prima assoluta italiana di “Fetzen” di W. Rhim per quartetto e fisarmonica.
Nel Dicembre 2011 QS ha ricevuto a L’Aquila il Premio Carloni 2011 quale “Miglior giovane Interprete italiano 2011”.
Nel 2012-2013 il Quartetto esegue l’esecuzione Integrale dei Quartetti di L. v. Beethoven per diversi Enti Concertistici Italiani e, in occasione dei 50 anni dalla nascita dei Beatles, è in tournée con lo spettacolo ideato assieme a G. Bandini e S. Valanzuolo “the Fool on the Hill”, per voce recitante ( M. Riondino) e quintetto con chitarra.
Al Teatro della Pergola di Firenze, per gli Amici della Musica, esegue in prima Italiana il brano Fetzen di Wolfgang Rihm.
Del Quartetto la rivista “Amadeus” ha pubblicato un CD con l’esecuzione live del “Movimento di Quartetto” del compositore F. Vacchi, mentre sulla rivista Classic Voice, Il Quartetto ha presentato l’Integrale dei Quartetti di L. Cherubini.
L’Integrale dei Quartetti di Cherubini di recente uscita sul mercato internazionale con l’etichetta Stradivarius, è stato premiato dalla Stampa Italiana come CD dell’Anno 2008 Premio del Disco Classic Voice e Premio del Disco Musica e Dischi e recensito 5 stelle dalle riviste Musica, Suonare News e Amadeus; il nuovo CD DECCA “Piano Quintets” (M. Fossi piano) con Dvořák e Shostakovich ha ottenuto le 5 Stelle su Classic Voice e Amadeus.
Il Quartetto ha tenuto varie Masterclasses nell’Auditorium “Niemeyer” di Ravello e dall’autunno 2012 è docente di quartetto e musica da camera nei corsi annuali di perfezionamento dell’Accademia Internazionale “Aemas” in Napoli

Stefano Valanzuolo
Nato a Napoli, è iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1985.
Dal 1989 è critico musicale del quotidiano “Il Mattino”.
Dal 1998 firma recensioni, interviste e servizi speciali per la rivista musicale Amadeus. Collabora con Rai Radio3 (Radio3 Suite, Zazà) e con Sistema Musica.
Pubblica saggi e note di sala per le principali istituzioni musicali italiane.
È coautore della guida “I luoghi della Musica”, edita dal Touring Club Italiano (2005).
Dal 2008 al 2015 è stato Direttore generale e artistico del Ravello Festival, del cui staff ha fatto parte dal 2003.
Nel 2005 ha ideato il festival “MozArt Box” (Palazzo Reale di Portici), assumendone la direzione artistica dalla prima edizione al 2015.
Ha firmato la riduzione teatrale della novella “Mozart in viaggio verso Praga” di Mörike, in scena per il “Maggio Mozartiano Internazionale” (Napoli, 1999).
Sua anche la drammaturgia dello spettacolo musical teatrale “Le sorelle Bronte”, scelto ad inaugurare il XL Festival Internazionale del Teatro – Biennale di Venezia (2009).
Ha curato le scelte musicali dello spettacolo “Il sogno dei Mille”, regia di Maurizio Scaparro (Napoli Teatro Festival Italia 2011; Teatro La Pergola, Firenze).
Ha scritto soggetto e testo dello spettacolo “The Fool on the Hill”, con il Quartetto Savinio e Michele Riondino (2012).
Nel 2012 ha pubblicato il racconto di argomento calcistico “Truci a San Siro” (Edizioni Centoautori).
Docente al corso di recitazione per cantanti promosso dal Teatro Stabile di Torino (2008 – 2010), ha tenuto lezioni nell’ambito dei corsi di II livello dei Conservatori di Napoli, Bari e Benevento.
Componente della giuria di numerosi concorsi nazionali e internazionali: Concorso di Musica da Camera di Trapani, Concorso di Quartetto d’archi di Bordeaux (2001, 2007, 2010), Concorso di violino “Curci” 2008, Concorso Pianistico “Thalberg” 2012, Premio delle Arti – MIUR 2011 e 2012.
Nel 2007 ha ricevuto il Premio “Oltre l’orizzonte” dal Conservatorio di San Pietro a Majella per l’attività svolta nel contesto culturale napoletano.

Annunci

20 novembre, 2017 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Al conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino dal 16 al 18 giugno masterclass di Amanda Smallbone e martedì 17 giugno chiusura dei “Concerti di Primavera” con il duo Squitieri-Tancredi

Layout 1
“The English song tradition” è il titolo dell’incontro con la docente Amanda Smallbone della Winchester University (U.K), ospite del Conservatorio di Avellino da lunedì 16 a mercoledì 18 giugno.
La docente presenterà la vocalità e il repertorio della musica del Regno Unito.
Nello stesso tempo, l’occasione aprirà le porte anche a coloro che volessero confrontarsi con la Smallbone su altri tipi di repertori.
L’Evento, da non perdere assolutamente, è previsto dal protocollo Erasmus e rappresenta motivo di vanto per il Cimarosa.

Martedì 17 Giugno, alle ore 19.00, è invece previsto l’appuntamento conclusivo dei Concerti di Primavera con il “Duo Squitieri-Tancredi”.
Presso l’Auditorium del Cimarosa verranno proposte da Danilo Squitieri al violoncello e da Simonetta Tancredi al pianoforte, la Sonata op. 5 n. 2 di L. van Beethoven e la Sonata op. 40 di D. Shostakovich.

Ufficio Stampa
3935837525

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

14 giugno, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Canto, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Regioni | , , , , , | Lascia un commento

Da venerdì 30 maggio il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino presenta i “Concerti di Primavera”

Logo Conservatorio Avellino
Ha inizio venerdì 30 maggio una nuova rassegna di concerti del Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino dal titolo “Concerti di Primavera”.
Il primo appuntamento, presso la Casina del Principe, il 30 maggio, alle ore 19.00, proporrà un concerto del trio formato da Mario Dell’Angelo al violino, Antonio Colonna al violoncello e Simonetta Tancredi al pianoforte, che eseguirà il Trio op. 99 per violino violoncello e pianoforte di Schubert e Phantasiestücke op. 88 per violino violoncello e pianoforte di Schumann.

Giovedì 12 Giugno 2014, alle ore 19.00, sarà la volta, nell’Auditorium del Cimarosa, del concerto L’antica musica e la moderna Prattica – Passeggiata Musicale dal ‘700 al ‘900 a cura delle classi di Musica da Camera dei maestri Pierfrancesco Borrelli e Massimo Testa con musiche di Vivaldi, Telemann e de Falla.

E per concludere martedì 17 giugno, alle ore 19.00, nuovamente presso la Casina del Principe, ad esibirsi sarà il duo formato da Danilo Squitieri (violoncello) e Simonetta Tancredi (pianoforte) con musiche di Beethoven e Shostakovich.

per info
Ufficio Stampa
3935837525

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

26 maggio, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Regioni | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 9 febbraio il Quartetto Savinio e il pianista Matteo Fossi ospiti della stagione della Associazione Alessandro Scarlatti

Critica Classica di Marco del Vaglio:


Giovedì 9 febbraio, alle ore 21, all’Auditorium di Castel Sant’Elmo, il Quartetto Savinio, con il pianista Matteo Fossi, eseguirà un accattivante programma che affianca i Quintetti con pianoforte di Dvořák e Šostakovič, nell’ambito della stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti.
Questo concerto riprende l’appuntamento dell’8 dicembre 2011, rimandato per l’indisposizione di uno dei musicisti.
Nel frattempo, essendo sopravvenuto dal 1° gennaio 2012 il divieto al lavoro autonomo agli artisti dipendenti dagli enti lirici, il violoncellista del Quartetto, Lorenzo Ceriani, sarà sostituito da Vittorio Ceccanti.

Il già affermato ensemble napoletano nato nel 2000 – che prende il nome dallo pseudonimo di Andrea De Chirico, fratello di Giorgio De Chirico, che è stato scrittore, pittore, musicista, uomo di teatro, ha appena pubblicato per Decca il CD con l’incisione del programma che ascolteremo al concerto; inoltre il 9 dicembre 2011 il Quartetto ha ricevuto il Premio Carloni 2011 come “Miglior interprete giovane italiano dell’anno”.
Così si è recentemente espresso Sandro Capelletto nei loro confronti: “…Per convincere un Quartetto deve produrre un risultato artistico nel quale le singole parti siano riconoscibili, annullandosi però nel percorso comune. L’individualità è necessaria, non sufficiente. Serve coesione, unità di scelte e di traguardi, nella “metafora di una società ideale”, come ha scritto L. Berio. Queste qualità vivono e si percepiscono nel lavoro del Savinio.”

Prezzo del biglietto

I settore: 25 Euro
II settore: 20 Euro
III settore
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani: 8 Euro
Last minute (giovani al di sotto dei 31 anni): 3 Euro, in vendita un’ora prima del concerto
.

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it;
info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

________________________________

Programma

Antonín Dvořák (1841 – 1904): Quintetto in la maggiore op. 81

Dmitri Šostakovič (1906 – 1975): Quintetto in sol maggiore op. 57

Quartetto Savinio
Alberto Maria Ruta, violino
Rossella Bertucci, violino
Francesco Solombrino, viola
Vittorio Ceccanti, violoncello, in sostituzione di Lorenzo Ceriani

Matteo Fossi, pianoforte

Quartetto Savinio
Fondato a Napoli nel febbraio del 2000 dai suoi attuali componenti, sin dal debutto è stato molto apprezzato per le doti tecniche e interpretative, confermate dalle affermazioni in prestigiosi concorsi internazionali, fra cui il terzo premio in quello intitolato a Dmitrij Šostakovič, a Mosca.
Alla formazione presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida di Piero Farulli e Andrea Nannoni ha fatto seguito, grazie all’Accademia Europea del Quartetto, la possibilità di avvalersi dei consigli di protagonisti della scena quartettistica come Brainin, Skampa, Beyerle, Berlinsky, Gal, e di lavorare con grandi compositori contemporanei quali Fabio Vacchi e Azio Corghi.
Ospite in Italia delle maggiori istituzioni concertistiche e di importanti festival, all’estero il complesso si è esibito in tutti i maggiori paesi europei, e oltreoceano in Usa e in Brasile.
Nel 2005-2006, in occasione delle celebrazioni mozartiane, l’ensemble ha realizzato con Sandro Cappelletto il racconto-concerto “La notte delle dissonanze” per molti dei più prestigiosi enti italiani.
Importanti sono anche le collaborazioni con artisti italiani e stranieri come fra gli altri Michele Campanella, Roberto Cominati, Andrea Lucchesini, François-Joël Thiollier, Bruno Canino, Bruno Boano, Alain Meunier.
Nella stagione 2012-2013 il complesso porterà in tournée l’integrale dei Quartetti di Beethoven per diversi enti concertistici italiani, e terrà diverse masterclasses di musica da camera.
Fra le incisioni ricordiamo: per “Amadeus” il CD con l’esecuzione live del “Movimento di quartetto” di Fabio Vacchi, per “Classic Voice” l’integrale dei Quartetti di Cherubini, che ha ottenuto numerosi premi; recentissimo poi il CD Decca con i Quintetti di Dvořák e di Šostakovič, con al pianoforte Matteo Fossi.
Il 9 dicembre il Quartetto Savinio ha ricevuto il Premio Carloni 2011 come “Miglior interprete giovane italiano dell’anno”

Matteo Fossi
Fiorentino, ha studiato fin da piccolissimo pianoforte e musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole, diplomandosi al Conservatorio di Ferrara; fra i suoi maestri, ricordiamo Tiziano Mealli, Piero Farulli, Maria Tipo, e Pier Narciso Masi.
Ha inoltre frequentato masterclasses con Alexander Lonquich, il Trio di Milano, Mstislav Rostropovič, Maurizio Pollini (all’Accademia Chigiana di Siena).
Molto attivo da sempre come concertista, è ormai considerato fra i cameristi italiani di spicco, anche per il duo stabile formato con la violinista Lorenza Borrani, con cui si è affermato in importanti concorsi internazionali e, nel 2005, si è diplomato all’Accademia di Imola.
Nel 1995 ha fondato il Quartetto Klimt, oggi fra i gruppi cameristici italiani più attivi, e da qualche anno suona in duo pianistico con Marco Gaggini, con cui ha intrapreso la prima registrazione integrale delle Sinfonie di Brahms trascritte per due pianoforti. Con queste formazioni, e come solista, Fossi si è esibito per le principali istituzioni italiane e, all’estero, in importanti teatri e festival in Europa, Stati Uniti, Brasile, e Corea del Sud.
Collabora costantemente con artisti di rilievo internazionale, e incide per Decca, Universal, Nimbus, Tactus, Amadeus, Unicef, Fenice Diffusione Musicale.
Molto attivo anche come didatta e organizzatore, insegna musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole, ed è direttore artistico dell’Associazione “Nuovi Eventi Musicali”, con cui ha portato a Firenze artisti quali Rostropovič, Mauricio Kagel, Sofia Gubaidulina, e il Kronos Quartet.

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

8 febbraio, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Auditorium Castel S. Elmo, Concerti, Musica classica, Musica da camera, Napoli | , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: