MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Giovedì 19 luglio la rassegna “Concerti d’estate di Villa Guariglia in tour” propone “L’Energia della Terra”, ricordo del poeta Marco Amendolara


Il suono, l’immediatezza della voce, del corpo e del luogo attraverseranno giovedì 19 luglio, alle ore 21, nella cornice dell’Area Archeologica di Fratte la poesia di Marco Amendolara.
L’ingresso è libero.
Nell’ambito della XXI edizione dei “Concerti d’Estate di Villa Guariglia in tour”, firmati da Antonia Willburger e organizzati dal Cta di Salerno, l’Associazione “Marco Amendolara”, nell’anno celebrativo del decennale della scomparsa del poeta salernitano, propone “L’Energia della Terra”, un racconto corale tra poesia, musica e danza, in cui il verso di Amendolara sarà affidato a rappresentanti di diversi mondi, frequentati dall’intellettuale.
Ad inaugurare la serata il saluto della ideatrice della rassegna, Antonia Willburger, e del presidente dell’Associazione Marco Amendolara, Alfredo Nicastri.
L’evento, coordinato da Alfonso Amendola e Antonella Valitutti, entrerà nel vivo con Rino Mele, il quale traccerà un profilo critico dell’opera di Marco Amendolara.
Le ultime raccolte di poesie di Amendolara contengono la sorpresa del rifiuto, l’amaro stupore che il mondo fosse diverso e non potesse seguirlo in un discorso per lui così felicemente ovvio, perché immediatamente coincidente con la vita.
Le sue immagini seguitano a fiorire formalmente con lo stesso distacco, ma uno sguardo che ne penetrasse l’ultima scaturigine, ne scoprirebbe un esile stelo che potrebbe chiamarsi trepidazione della propria diversità.
Lo stelo c’è ma è un presupposto tutto personale e il lettore che non ne fosse informato sarebbe autorizzato ad affermarne l’inesistenza e a interpretare l’immagine nelle chiavi più disparate.
È qui la chiave di quella natura ove si rivela il reale contenuto della passione di Marco Amendolara, il suo indisciplinato eros, poiché tutta la sua poesia è un florilegio di versi d’amore.
Il verso di Marco sarà affidato all’interpretazione di quanti lo hanno conosciuto in vita, di altri che lo hanno vissuto attraverso l’opera: Massimiliano Amato, Linda Barone, Luca Brescia Morra, Attilio Bonadies, Barbara Cangiano, Gemma Criscuoli, Fabrizo Demma, Anna de Rosa, Francesco Forte, Luca Lanzetta, Andrea Manzi, Erminia Pellecchia, Paolo Romano, Gianfranco Rotonda, Marco Russo, Alessandra Serra, Toto Valitutti, Abhik Matteo Zito.
L’opera postuma di Amendolara sarà trasposta in danza dai ballerini del New Space of Dance.
Thierry Verger, guru del modal underground, ospite del M° Francesco Boccia ha donato una coreografia alle sue allieve, Francesca Alberti, Margherita Buonomo, Eleonora Marfella, Lucia Aprile, Martina Iannuzzelli, Camilla Liguori, Giada Ciccullo, Alessandra Mastrogiovanni, Alessandra Cavallo, Danila Flauti, “L’Energia della Terra”, da cui prende il nome l’intera serata, ispirata dall’opera postuma di Marco Amendolara “Il corpo e l’orto”.
Per Thierry Verger ogni giorno è puro spazio vitale, poesia coreografica estremamente sofisticata, in cui per l’uomo moderno la fine delle certezze ha creato certo scompiglio determinando ciò che oggi è l’evidenza: un movimento , un genere di valore, che suscita “maraviglia”.
Le musiche saranno quelle di Claude Debussy, ruotanti attorno al Prélude à l’après-midi d’un faune.

La ventunesima edizione dei “Concerti d’estate di Villa Guariglia in Tour” è organizzata dal CTA di Salerno in collaborazione con la Provincia di Salerno, i Comuni di Salerno, Baronissi, Cava de’ Tirreni, Cetara, Minori e Sarno; la Coldiretti-Camera di Commercio, la Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, le ACLI provinciali di Salerno; le associazioni Porto delle Nebbie, Marco Amendolara e Amici dei Concerti di Villa Guariglia. La Regione Campania ha messo il suo sigillo con il patrocinio morale.
Anche quest’anno si conferma la stretta collaborazione con il Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno.

Info per i media: (3939034488) – (3478814172)

Annunci

19 luglio, 2018 Posted by | Arte, Campania, Danza, Italia, Poesia, Poeti, Regioni, Salerno | , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 16 dicembre a Salerno “Concerti in Luci d’Artista” propone il coinvolgente vocalese dei Numeri Primi

orchestra-vocale-numeri-primi
La rassegna, dal titolo “Concerti in Luci d’Artista”, organizzata dal CTA di Salerno in collaborazione con l’Associazione “Amici dei Concerti di Villa Guariglia” con il patrocinio ed il supporto del Comune di Salerno ed il Conservatorio Statale di Musica “G. Martucci” di Salerno, diventa il pretesto per scoprire i luoghi della musica in città, i siti della storia e della modernità che per una sera si trasformano in insoliti auditorium.
Dopo le applaudite performances del Quartetto Mitja, del Guitar Trio Project e del Sonora Junior Sax, venerdì 16 dicembre, nella Chiesa di S. Maria ad Martyres di Salerno, alle ore 19.30, sarà il momento del canto.
Antonia Willburger per il IV appuntamento di questa rassegna si è affidata al sentire musicale di Alessandro Tino e della sua particolare Orchestra vocale, i “Numeri Primi”, la cui performance sarà preceduta dal coro Enneppì Lab, ovvero il naturale vivaio della formazione principale creato per tutti coloro che vogliono cimentarsi con il canto a cappella, avvicinando gradatamente un repertorio che spazia dalla tradizione più celebre del polifonico sacro palestriniano, alla musica leggera italiana e internazionale, passando per il colore e la vivacità dei madrigali rinascimentali.
Le voci dei Numeri Primi, amatissimi dal pubblico, capaci di rivelare un sound denso di contrasti, ora graffiante e scabro, ora caldamente e magari ironicamente confidenziale, ora segnato da una bizzosa, peculiarissima grazia lunare e lunatica, in grado di dipingere vignette in vocalese, mai ferme, congelate (ecco la loro grandezza), dai contorni elastici e rari come la coda del grande cetaceo che è il loro simbolo, inizieranno il loro rècital con “Oceano”, una pagina dal forte impatto emozionale firmata da Lisa.
Si passerà, quindi ai Queen di “Love of my Life”, all’elettronica dei Daft Punk con “Get Lucky”, al rock britannico dei Muse con “Time is running out” e “Madness”.
La serata continuerà con un omaggio a Franco Battiato con “La cura”, e ancora con “Qualcosa che non c’è” di Elisa, prima di andare oltreoceano con “Can’t Help falling in Love” di Elvis Presley, il ballo burlesque delle Pussycats Dolls e “Perhaps, perhaps, perhaps”; l’elettropop della cantautrice australiana Sia, autrice di “Chandelier” il latin di Enrique Iglesias con “Bailando”, il bubblegum e doo-wop di Meghan Trainor e la sua “All about that bass”.
Finale tutto italiano con “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno, “Fare a meno di te” di Neffa e J Ax e la celeberrima “Giudizi universali” di Samuele Bersani.
Serata originale e coinvolgente fatta di hit internazionali, quelle continuamente on air, arrangiate senza strumenti, affidate interamente alla voce, con un pizzico d’ ironia e lo stile tipico dei Numeri Primi, originali, unici e divisibili solamente per se stessi e per la Musica.

Ingresso gratuito

Info:
CTA di Salerno
tel. 329/4158640 – 089/ 226979

L’ Ufficio Stampa:
Concita De Luca 3280261294
Olga Chieffi 3478814172

________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

15 dicembre, 2016 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Concerti, Italia, Musica, Prima del concerto, Regioni, Salerno | , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: