MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Lunedì 25 novembre “Omaggio a Franca Rame” del Teatro di San Carlo in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Logo Teatro di San Carlo
Lunedì 25 novembre, alle ore 20.30, il Teatro di San Carlo celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con lo spettacolo “Omaggio a Franca Rame”.
E’ alla grande artista scomparsa lo scorso maggio che la performance si ispira, con in primo piano il famoso monologo sulla terribile violenza sessuale subita negli anni ’70, il Coro femminile delle Voci Bianche del Massimo si esibirà accanto ad amate attrici napoletane: da Licia Maglietta ad Antonella Stefanucci, da Cristina Donadio a Rosaria de Cicco, con Laura Angiulli alla regia .
“Non potevamo che essere in prima linea, noto che le donne sono sempre più sole – ha detto la sovrintendente del San Carlo Rosanna Purchia ricordando l’importanza della legge sul femminicidio approvata lo scorso ottobre e degli effetti della legge contro gli stalker – i dati che abbiamo sono drammatici e a questi dobbiamo aggiungere anche le cifre sconfortanti sulle morti bianche. Oggi più che mai oggi non si deve abbassare la guardia di fronte ad ogni tipo di sopruso e violenza”.
Alla serata, organizzata dall’assessorato alle pari opportunità del comune di Napoli, saranno presenti le tante donne seguite dai centri antiviolenza della città.

Il costo simbolico del biglietto d’ingresso è di 10 euro.
Per informazioni: 081. 79.72.331 – 412,
biglietteria@teatrosancarlo.it

23 novembre, 2013 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Musica, Napoli, Regioni, Teatro, Teatro San Carlo | , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 8 giugno “La casa morta” di Yannis Ritsos al Teatro Grande del Parco di Pausilypon nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia

Venerdì 8 giugno, ore 21, va in scena al Teatro Grande del Parco di Pausilypon “La casa morta”, testo di Yiannis Ritsos, regia di Pierpaolo Sepe, protagonista Cristina Donadio.
Una pioggia torrenziale di simboli, intermittenze e cortocircuiti della memoria, un ritmo fiammeggiante e cadenzato: sono i versi di Yannis Ritsos, uno dei più grandi poeti greci del ventesimo secolo, che il regista napoletano Pierpaolo Sepe porta in scena nel teatro grande del Parco Archeologico di Pausilypon.
Mescolando passato e presente, letteratura e vita, immaginazione e realtà lo spettacolo proietta il pubblico in una dimensione lirica e sospesa.
“Il tempo si riannoda e si immobilizza in questo testo funambolico – afferma il regista Pierpaolo Sepe – Qualcuno torna in una casa, torna, arriva, da ovunque e quell’ovunque è Sparta e quei dove in cui arriva è Ago o Tebe. Due sorelle sono incastrate in quella “casa morta”, popolata di morti, due sorelle in due stanze a ponente. Un corridoio e una scala in caso fosse necessario uscire verso il crepuscolo. Una sorella invisibile non compare mai… L’altra incontra colui che arriva, il nunzio mandato dallo zio. L’arrivo del nunzio è l’istante ancora libero – prosegue Sepe – l’attimo che spacca il mondo, che lo sospende nella speranza vana che ciò che non è ancora non sia necessariamente per essere. Il ricordo della felicità passata cristallizzata nei gesti quotidiani della casa e il presagio della morte atroce che la segnerà con lo stigma eterno”.
Regista napoletano da sempre attento alla drammaturgia contemporanea, Pierpaolo Sepe propone un teatro con forti finalità politiche e sociali, alla continua ricerca di nuovi linguaggi espressivi.
Tra i suoi ultimi spettacoli: Anna Cappelli, Il corsaro nero, Le cinque rose di Jennifer.

REPLICHE
9 giugno – ore 21.00

LOCANDINA
LA CASA MORTA
Di
Yiannis Ritsos
regia
Pierpaolo Sepe
drammaturga
Francesca Manieri
costumi
Annapaola Brancia d’Apricena
disegno luci
Cesare Accetta
trucco
Vincenzo Cucchiara

assistente costumista
Stefania Pisano
responsabile tecnico
Salvator e Del Gaudio
produzione esecutiva
Pasquale Liguori
con
Cristina Donadio
Arianna D’Angiò
Luca Trezza
produzione
Fondazione Campania dei Festival – Napoli TeatroFestival Italia
in coproduzione con
Fondazione Salerno Contemporanea, Teatro Stabile d’Innovazione
Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
t. +39 081 19560383

Raffaella Tramontano: +39 392 8860966

Viola Tizzano: +39 339 8146592

Ivan Morvillo: +39 393 9687733

Valeria Prestisimone: +39 339 2082696

Melina Chiapparino: +39 389 4353167

Valentina Orellana: +39 366 6210582

__________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

7 giugno, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Napoli, Teatro | , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 30 maggio il Napoli Teatro Festival Italia incontra il pubblico alla Fnac

Dal 7 al 24 giugno riprende il Napoli Teatro Festival Italia per poi proseguire, dopo la pausa estiva, a settembre dal 25 al 30 e Napoli si trasforma anche quest’anno in naturale palcoscenico perché oltre ai teatri tradizionali della città, insolite location ospiteranno gli spettatori.
Si parlerà di questo e altro nel corso dell’incontro fissato mercoledì 30 maggio alle ore 18 presso il Forum della libreria Fnac in Via Luca Giordano 59 con il direttore artistico della quinta edizione Luca De Fusco.
Interverranno Alessandro Preziosi per Igiene dell’Assassino uno spettacolo in coproduzione con il Teatro Stabile D’Abruzzo (di cui è il direttore artistico) tratto dal romanzo di Amélie Nothomb, Cristina Donadio che porterà in scena La Casa Morta per la regia di Pierpaolo Sepe e il professor Lucio d’Alessandro, rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e consigliere d’amministrazione della Fondazione Campania dei Festival che organizza il Napoli Teatro Festival.
Al termine dell’incontro ci sarà la performance tratta da uno degli spettacoli in cartellone Welcome on board, sulle note di I’ve got a woman Gennaro Cimmino introdurrà i danzatori che si esibiranno in un cameo.

Anche quest’anno il Festival conferma e rafforza la sua vocazione internazionale, dedica attenzione alla nuova drammaturgia e inaugura due focus, uno sul teatro argentino e uno sulla danza israeliana. 25 i giorni di spettacoli, oltre 130 rappresentazioni, 30 luoghi tra teatri classici e location inusuali. Questi i numeri del Napoli Teatro Festival Italia 2012.

Ufficio stampa
Napoli Teatro Festival Italia
t. +39 081 19560383
Raffaella Tramontano: +39 392 8860966
Viola Tizzano: +39 339 8146592
Ivan Morvillo: +39 393 9687733
Valeria Prestisimone: +39 339 2082696
Melina Chiapparino: +39 389 4353167

__________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

28 maggio, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Napoli, Teatro | , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: