MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Giovedì 23 giugno “Madrigali in Jazz” con il CamPet Singers Quintet, Marco Zurzolo ed il CEINGE Rotoli Research Ensemble

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Giovedì 23 giugno, alle ore 20.00, nello Spazio Audiovisivo CEINGE (via Gaetano Salvatore 486 – Policlinico Nuovo), concerto dal titolo “Madrigali in Jazz” con la partecipazione del CamPet Singer Quintet, formato da Francesca Zurzolo e Alessandra Lanzetta (Soprani), Andrea Campese e Guido Ferretti (Tenore), Sergio Petrarca (Basso), di Marco Zurzolo (sassofono) e del CEINGE Rotoli Research Ensemble formato da Alessandro Tedesco (trombone), Vincenzo Danise (piano), Davide Costagliola (basso), Gianluca Brugnano (batteria)

Ingresso libero
________________________________________________________________________________________

Madrigali in Jazz

Marco Zurzolo, sassofonista e compositore presente ormai da anni sulla scena del jazz internazionale, rappresenta la nuova musica di Napoli.
Un artista che ha rivoluzionato la concezione di musica napoletana ed ha portato una Napoli nuova e moderna in tutto il mondo.
Ha colto in pieno l’essenza del rinascimento della musica partenopea degli anni’80, che vedeva nascere la contaminazione delle melodie napoletane con il blues ed il jazz, ed ha messo in atto una nuova visione della musica partenopea.
La sua ricerca si rifà al simbolismo dai colori forti che contraddistingue le manifestazioni
religiose e popolari e si immerge nel magma incandescente ed emozionale della tradizione e del folklore partenopeo,descrivendone con il suono le radici culturali e le suggestioni popolari.
Zurzolo si occupa da circa dieci anni diprogetti musicali basati sulla contaminazione artistico-musicale.
Ha raggiunto uno stile originale che libera la nostra tradizione dal fantasma dell’oleografia e dall’oppressione del riferimento ostinato e conservatore alla semplice canzone.
La sua arte è vita, libertà, mescolanza, creazione.
La tradizione è viva quando Zurzolo riesce a sorprenderci con la suacreatività ed al tempo stesso a farci risentire un sapore antico.
Il percorso musicale di Zurzolo lo ha condotto in questi anni ad una produzione artistica veramente nuova che sta affascinando il pubblico internazionale.
La sua originalità e riconoscibilità lo hanno portato ad essere invitato, con grande successo, ai più importanti festival internazionali.
La sua discografia è ricca di opere originali, quali Lido Aurora, Polvere di Napoli, Ex Voto, Napoli ventre del Sud, Pulcinella, Zurzolo suona Viviani, Samsara, Back To Smile, Sette e mezzo, Migranti.
Fra gli ultimi esperimenti questo progetto molto originale, già presentato al Festival Internazionale di Ravello con grande successo.
Per la prima volta Marco Zurzolo affianca, in quintetto, un gruppo di Madrigalisti, dando forma ad un progetto inedito.
Il lavoro si basa sull’incontro tra quelle forme polifoniche medievali dei madrigali ed il linguaggio contemporaneo del sax di Zurzolo.
Su queste antiche forme vocali, così severe ed in apparenza così lontane dal linguaggio jazzistico, Zurzolo sviluppa improvvisazioni di grande gusto ed effetto.
Nel corso della serata saranno eseguiti brani strumentali tra il classico e il jazz.
La formazione prevista consiste dunque nel quintetto di Marco Zurzolo (Sax Alto e Soprano, Sax Baritono, trombone, basso, batteria e chitarra) e da un quintetto di Madrigalisti.

CamPet Singers – “If it’s music, we’ll sing it”

Fedeli al motto degli Swingle Singers – storica formazione francese degli anni ’60 – e sensibili alle finezze e alla lezione del mitico Quartetto Cetra, i CamPet Singers nascono nel ’91 da un’idea di Andrea Campese e Sergio Petrarca col desiderio di realizzare con le soli voci repertori originariamente pensati ed eseguiti con vari strumenti.
Ed è proprio la voglia di utilizzare la voce come strumento, sfruttandone la duttilità e le infinite sfumature, volontà unita a un gusto per l’ironia, il divertimento e il paradosso in musica, che accomuna i componenti del gruppo e ne fa una delle formazioni più originali del panorama musicale che sfugge a qualsiasi classificazione.
Non a caso i programmi dei concerti dei CamPet spaziano dal classico al moderno, dal rock alla musica di tradizione, dalla polifonia accademica al minimalismo, sino a veri e propri calembour sonori e artistici.
I CamPet Singers hanno alle spalle un percorso che, a seconda delle esigenze musicali, varia da un minimo di 4 fino a 12 vocalist che, inoltre, collaborano da anni con importanti gruppi corali e strumentali (Ensemble Vocale di Napoli, Cappella Musicale Theatina, Ensemble di Musica Medievale ‘Laude Novella’, per citarne solo alcuni).
I CamPet si sono esibiti con successo in Conservatori (Napoli, Matera, Cosenza), per varie istituzioni (Provincia di Napoli, Comune di Napoli), fondazioni (Telethon) e per stagioni concertistiche (Associazione ‘Scarlatti’, ‘Centro di Musica Antica’ di Napoli, ‘Scatola Sonora’, Associazione ‘Euterpe’ di Sassari, Associazione ‘Amici del San Carlo’), nonché da alcuni anni collaborano con la Chiesa Luterana di Napoli per eseguire le musiche di nuovi compositori nell’ambito del Concorso Nazionale di Composizione, oltre che con artisti del calibro di Roberto De Simone, Antonio Florio, Michele Campanella, René Clemencic.
Dal settembre del 2000 ad aprile 2010 direttore musicale e artistico dei CamPet è stato Eduardo Bochicchio.
Nel 2002 hanno partecipato al “1° Concorso Internazionale Napolifestival” ottenendo il II premio.
Nel 2006 hanno preso parte al “Festival Internazionale di Ravello” con un programma mozartiano.
Nel 2008 hanno partecipato alla rassegna Internazionale ‘Incontri Musicali Sorrentini 2008’.
Nello stesso anno hanno presentato ed eseguito per l’Associazione Scarlatti un originale concerto di musiche rare a cappella di Beethoven.
Nel 2009 va segnalato un concerto di solidarietà in Abruzzo in sostegno delle popolazioni terremotate.
Gli arrangiamenti dei brani sono curati da Sergio Petrarca, Andrea Campese e Carlo Forni.
I CamPet Singers coinvolti stasera sono Francesca Zurzolo, Alessandra Lanzetta, Andrea Campese, Sergio Petrarca e Guido Ferretti.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

21 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Canto, Jazz, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: