MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Mercoledì 1 febbraio la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti ospita l’atteso concerto dei Tallis Scholars

logo-associazione-alessandro-scarlatti-2016-2017
Mercoledì 1 febbraio, alle ore 21, nel Teatro di Corte di Palazzo Reale, per la Stagione Concertistica della Associazione Alessandro Scarlatti, atteso concerto dei Tallis Scholars, uno dei gruppi polifonici più prestigiosi a livello mondiale, diretti da Peter Phillips.

Fondati nel 1973, attraverso incisioni e concerti, si sono affermati e rapidamente imposti al pubblico di tutto il mondo come uno dei gruppi più prestigiosi di musica vocale.
Hanno cantato con Sting e Paul Mc Cartney, hanno inaugurato con un memorabile concerto la Cappella Sistina dei dipinti di Michelangelo restaurati, dimostrando come l’assoluta purezza della loro impostazione musicale possa fare della voce lo strumento privilegiato nel solcare i generi e le epoche.

Il programma della serata si muove su un repertorio che dalle evocative sonorità contemporanee di Arvo Pärt risale indietro nel tempo fino a classici inglesi come William Byrd, Thomas Tallis o John Taverner, passando per la scuola italiana di Palestrina e Allegri.
Attivi da oltre 40 anni, sono, come ha scritto «The Observer», “la cosa più vicina a una esperienza extraterrestre che potete provare seduti in una sala da concerti”.

Costo del biglietto
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani ( under 30): 10 Euro
Last minute: 3 Euro (under 25) in vendita un’ora prima del concerto.

Infoline
081 406011
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it

_________________________________________________________

Mercoledì 1 febbraio 2017
Teatro di Corte di Palazzo Reale – ore 21.00

The Tallis Scholars
Soprani: Amy Haworth, Emily Atkinson, Charlotte Ashley, Gwen Martin
Contralti: Caroline Trevor, Alex Chance
Tenori: Simon Wall, Ben Alden
Bassi: Tim Whiteley, Robert Macdonald
Direttore, Peter Phillips

Programma

Peter Philips (1561 – 1628): Cecilia virgo

John Taverner (1490 – 1545): Leroy Kyrie

Jean Mouton (1459-1522): Nesciens mater

Arvo Pärt (1935)
The Woman with the Alabaster Box
Tribute to Caesar

Thomas Tallis (1505 –1585): Sancte deus

John Sheppard ( 1515 – 1558): Libera nos, salva nos (I e II)

Gregorio Allegri (1582 –1652): Miserere

Thomas Tallis: Miserere

William Byrd (1539? –1623): Miserere mei

Giovanni Pierluigi Palestrina (1525 ca.–1594): Nunc dimittis

Arvo Pärt
Nunc dimittis
Which was the Son of …

The Tallis Scholars
tallis-scholars-1
Fondati nel 1973 dal loro direttore Peter Phillips, si sono affermati e rapidamente imposti al pubblico di tutto il mondo come uno dei gruppi più prestigiosi di musica vocale.
È infatti grazie all’attento lavoro sull’intonazione e sulla fusione timbrica delle voci che Peter Phillips ha cercato di creare una purezza e una chiarezza di suono assolute, presto divenuta la cifra stilistica che caratterizza The Tallis Scholars.
I Tallis tengono circa 70 concerti l’anno nelle maggiori sale, chiese, festival e teatri d’Europa, Stati Uniti, in Australia e Giappone (dove hanno compiuto più di 10 tournée).
Nell’Aprile del 1994 The Tallis Scholars hanno cantato per inaugurare i restaurati affreschi di Michelangelo nella Cappella Sistina e pochi mesi prima hanno celebrato il IV centenario della morte di Palestrina con un concerto nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, ove Palestrina era stato maestro di cappella.
Nel dicembre del 1998 hanno festeggiato il loro millesimo concerto a New York.
Nello stesso anno si sono esibiti in Italia (a Ferrara, su invito di Claudio Abbado) e a Londra nella National Gallery, in uno speciale concerto in occasione del loro venticinquesimo anniversario, eseguendo la prima assoluta di un lavoro composto per loro da John Tavener e narrato da Sting, e successivamente, nel 2000 a New York, con Paul McCartney.
Parte della reputazione di The Tallis Scholars deriva dalla collaborazione con la casa discografica Gimell Records, fondata da Peter Phillips e Steve Smith nel 1981 con l’obiettivo di incidere esclusivamente The Tallis Scholars.
Molte delle loro incisioni hanno ricevuto prestigiosi premi, tra i quali “Record of the Year” della rivista Gramophone (la prima volta che il premio è stato attribuito ad un complesso di musica antica) e due “Diapason d’or de l’année”.
Nel 2013 i Tallis Scholars hanno festeggiato i 40 anni dalla fondazione con una impressionante serie di concerti in ogni parte del mondo e continuano ad effettuare regolari tournée in tutto il mondo con oltre 70 concerti all’anno; nel 2014, per dare una idea della loro attività, hanno cantato in Corea, Giappone, Nuova Zelanda, Australia, Stati Uniti ed in tutta Europa.
Nel 2015 si segnalano i concerti presso la Basilica di S. Francesco d’Assisi ed il Duomo di Siena per l’Accademia Chigiana.
Mentre nel 2016 il doppio appuntamento per il Ravenna Festival.

Peter Phillips
Ha fondato i Tallis Scholars nel 1973, con cui è apparso in oltre 2000 concerti ed ha inciso più di 50 dischi, incoraggiando l’interesse per la polifonia in tutto il mondo. Come risultato del suo lavoro, fra concerti, registrazioni, premi di riviste, pubblicazione di edizioni musicali e articoli scritti, la musica rinascimentale è arrivata ad essere accettata per la prima volta come parte del repertorio classico comune.
Oltre ai Tallis Scholars, Peter Phillips continua a lavorare con altri ensemble specialistici.
Fra questi il Collegium Vocale di Ghent;, il Vox Vocal Ensemble di New York. il Musix di Budapest.
Lavora intensamente anche con i BBC Singers con cui è apparso dal vivo in un trasmissione su BBC Radio Three .Tiene numerose master-classes e seminari corali ogni anno in tutto il mondo ed è direttore artistico della Tallis Scholars Summer School in Gran Bretagna e Stati Uniti, corsi corali dedicati all’esplorazione dell’eredità musicale rinascimentale e allo sviluppo dello stile esecutivo appropriato.Peter Phillips è stato recentemente nominato Director of Music al Merton College di Oxford, dove ha dato vita ad una nuova Choral Foundation nel 2008.
Oltre all’attività di direttore, è noto anche come scrittore.
Per molti anni ha contribuito alla pagina musicale (e a quella del cricket) di The Spectator.
Nel 1995 è divenuto proprietario ed editore del The Musical Times, il più vecchio ed ancora pubblicato giornale musicale del mondo.
Il suo primo libro, English Sacred Musica 1549-1649, è stato pubblicato da Gymell nel 1991, mentre il secondo, What We Really Do, un impassibile resoconto di cosa sia andare in tournée, insieme a squarci sulla preparazione e l’esecuzione della polifonia, è stato pubblicato nel 2003.
Nel 2005 Peter Phillips è stato creato Chevalier de l’Ordre des Arts et des Letters dal Ministero della Cultura francese, una onorificenza insignita a coloro che hanno contribuito alla comprensione della cultura francese nel mondo.
Nel 2006 il suo ciclo di liriche per contralto Four Rondeaux by Charles d’Orleans è stato eseguito in prima al Guggenheim di New York con grande successo di critica.
________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

27 gennaio, 2017 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica corale, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il violoncellista David Geringas in concerto nell’abbazia di Sant’Antimo per la 80ª Estate Musicale Chigiana

Critica Classica di Marco del Vaglio:

La suggestiva cornice dell’abbazia di Sant’Antimo a Montalcino (Siena) ospiterà sabato 20 agosto, alle ore 18.30, nell’ambito della 80ª Estate Musicale Chigiana, il concerto di David Geringas.
Il celebre violoncellista lituano, con Keiko Tamura al pianoforte, proporrà un programma che comprende Specchio dentro lo Specchio per violoncello e pianoforte di Pärt, la Suite n. 6 in re maggiore BWV 1012 per violoncello solo di J. S. Bach nella versione originale con violoncello a 5 corde, il Cantus II per violoncello solo dedicato a David Geringas di Senderovas e la Sonata in la minore D. 821 “Arpeggione” per violoncello e pianoforte di Schubert.

I biglietti (posto unico, interi 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita anche domani, sabato 20 agosto, a partire dalle ore 16.30 presso l’abbazia di Sant’Antimo (Montalcino).

Per raggiungere l’abbazia, l’Accademia Chigiana organizza un servizio navetta (costo 8 euro andata e ritorno) con partenza da Siena – piazza La Lizza, davanti all’hotel NH Excelsior (ex Jolly Hotel), alle ore 16.30.
Il servizio navetta verrà effettuato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
Le prenotazioni possono essere effettuate presso la portineria di Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89, Siena).

Per informazioni: tel. 0577 22091 o www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

David Geringas
David Geringas, titolare di una delle cattedre di violoncello ai corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana dal 2005, è uno dei musicisti più versatili del nostro tempo. Violoncellista e direttore d’orchestra, ha un repertorio particolarmente ampio che spazia dal primo barocco alla musica contemporanea.
Lituano di nascita, è stato il primo artista ad eseguire in Occidente molte opere di compositori dell’avanguardia russa e lituana: grazie a questo suo impegno a favore della musica e dei compositori della sua nazione, ha ricevuto apprezzamenti e riconoscimenti da parte del governo lituano.
Nell’ottobre 2006, il Presidente della Repubblica Federale Tedesca Horst Köhler lo ha insignito dell’Ordine al Merito, elogiandone gli eccezionali traguardi ottenuti come musicista e come ambasciatore della cultura tedesca nel mondo.
Dal 1963 al 1973 Geringas ha studiato con Mstislav Rostropovich al Conservatorio di Mosca, vincendo nel 1970 il primo premio e la medaglia d’oro al Concorso Čajkovskij.
L’artista ha suonato in tutto il mondo con le orchestre più importanti e con i migliori direttori del nostro tempo.
La sua vasta discografia – oltre cinquanta cd – include molte registrazioni pluripremiate, quali i 12 concerti per violoncello di Boccherini (Grand Prix du Disque), la musica da camera di Henri Dutilleux (Diapason d’Or) e i concerti per violoncello di Hans Pfitzner (Jahrespreis der Deutschen Schallplattenkritik).
Importanti compositori contemporanei hanno dedicato a Geringas loro opere.
Nel luglio 2006, il lavoro di Anatolijus Senderovas, Canzone di David per violoncello e quartetto d’archi, è stato presentato in anteprima a Kronberg in occasione del 60esimo compleanno dell’artista.
Come direttore d’orchestra, David Geringas si esibisce in tutto il mondo.
Dal 2005 è primo direttore ospite dell’orchestra giapponese Kyunshu Symphony.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

19 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Prima del concerto, Violoncellisti | , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 22 maggio l’Ensemble Vocale di Napoli ospite della rassegna “Ce moys de May”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Domenica 22 maggio, alle ore 12.00, nella Chiesa di S. Maria Maggiore alla Pietrasanta (Piazza Pietrasanta, 18 – Napoli), terzo appuntamento della rassegna “Ce moys de May” (quattro passeggiate musicali nel repertorio profano) con il concerto dell’ Ensemble Vocale di Napoli, diretto da Antonio Spagnolo

In programma musiche di Janequin, di Lasso,Werrecore, G. Gabrieli, A. Banchieri, Ravel, Pärt, Debussy, Genée.

Costo del biglietto: 10 Euro
____________________________________________________________________________________

Programma

Clément Janequin (1485-1558)
Ce mois de may
Le chant des oyseaux

Orlando di Lasso (1532-1594): La nuict froide et sombre

H. M. Werrecore (?-1588): La bataglia ‘taliana (I parte)

Giovanni Gabrieli (1557-1612): Lieto godea (madrigale a doppio coro)

Adriano Banchieri (1568-1634): Contrappunto bestiale alla mente

Maurice Ravel (1875-1937): Trois chansons (Nicolette, Tois Beaux Oiseaux du Paradis, Ronde)

Arvo Pärt (1935): Dopo la vittoria

Claude Debussy (1862-1918): Trois chansons de Charles d’Orleans (Dieu! qu’il la fait bon regarder, Quant j’ai ouy le tambourin, Yver, vous n’estes qu’un villain)

Richard Genée (1823-1895): Insalata italiana

————————————————————————————————-

Francesca Zurzolo, Ellida Basso, Marcella del Monaco, Silvia Tarantino,
Ciro Farella, Guido Ferretti, Giuseppe De Liso, Sergio Petrarca, soli del coro.

Ensemble Vocale di Napoli

Soprani: Ellida Basso, Ester Castaldo, Wanda Ferraro, Alessandra Lanzetta,
Leslie Visco, Francesca Zurzolo.

Contralti: Lucio Carlevalis, Luisa Daniele, Susanna De Micco,
Marcella del Monaco, Andreina Morra, Silvia Tarantino.

Tenori: Gennaro Del Gaudio, Ciro Farella. Guido Ferretti, Felice Mondo,
Edgardo Visciola.

Bassi: Giuseppe De Liso, Giuseppe Di Maio, Sergio Petrarca, Michele Rossi,
Pietro Vitiello, Mark Weir.

Direttore Antonio Spagnolo

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

20 Mag, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Canto, Musica, Musica classica, Napoli | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

I Lunedì della Musica proseguono il 16 maggio con una lezione-concerto

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Lunedì 16 maggio, alle ore 20.30, presso l’Auditorium dell’Istituto Pontano (Corso Vittorio Emanuele 581 – Napoli), nuovo appuntamento con la rassegna “I Lunedì della musica”, organizzata dall’Associazione Key Largo, la cui direzione artistica è affidata ad Aldo de Vero.
Protagonisti della serata, intitolata What makes a design “classic”?, lo scultore George Ramsay, la pianista Eleonora Kojucharov e la violoncellista Martina Bertoni.

In programma musiche di Debussy, Kojucharov, Schiavo, Costanza, Pärt

L’ Istituto Pontano dispone di parcheggio interno riservato agli ospiti fino ad esaurimento posti.

E’ gradito un contributo di 5 Euro a sostegno delle attività dell’Associazione Culturale Key Largo

__________________________________________________________________________________________

Programma

Claude Debussy: Sonata per violoncello e pianoforte

Eleonora Kojucharov: Petali (5 schizzi miniatura) for solo piano

Alberto Schiavo: In Christe (2010) per violoncello solo

Federico Costanza: Lo strano caso del mangiaossa per violoncello e pianoforte

Arvo Pärt: Spiegel im Spiegel per violoncello e pianoforte

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

14 Mag, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Concerti, Musica, Musica da camera, Napoli | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: