MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Noli me tange.re #1 spazio Di.st.urb. Scafati fino al 14 ottobre

Spazio Arte di Claudia Campagnano


comunicato stampa

NOLI ME TANGE.RE #1

Angela Barretta, Romina De Novellis, Angelika Fojtuch,

Regina José Galindo, Silvia Giambrone, MaraM, Mary Zygouri

A cura di: Raffaella Barbato

Inaugurazione: domenica 23 settembre 2012, h. 19.30

 

Dopo la pausa estiva, l’attività espositiva dello spazio Di.st.urb. riprende domenica 23 settembre alle ore 19:30, con una collettiva curata da Raffaella Barbato. Valicati i patri confini, Noli me tange.re #1 si propone come riflessione sul femminile, accostando i lavori di artiste che, a diverse latitudini, hanno fatto della donna il loro oggetto di ricerca. Il titolo della rassegna s’incunea nell’ambiguità della locuzione latina, indicata dal vangelo di Giovanni come frase che Gesù rivolse a Maria Maddalena subito dopo la resurrezione: Non mi toccare – nell’originaria interpretazione – e non mi trattenere – nuova traduzione – diventano così le due estremità che trattengono la ricerca di sette giovani artiste sul corpo e con il corpo, a raccontare la condizione femminile ancor oggi educata all’esercizio della sottomissione e del sacrificio. La gerarchizzazione dei ruoli introduce all’opera di Mary Zygouri, che attraverso un linguaggio citazionistico e visionario, indaga i giochi di ruolo consumati dietro le porte degli asfittici ambienti di lavoro. Romina De Novellis e Regina Jose Galindo, invece, tentano, attraverso la testarda ripetizione del gesto, la liberazione dal giogo della patriarcalità dei ruoli. Nel lavoro dell’artista americana l’azione arriva a coinvolgere il pubblico, rendendolo emotivamente partecipe della vicenda esistenziale della performer. Ma è nell’opera della francese che il gesto rivela la sua fallacia: esso non salva, lasciando piuttosto che le rose avvizziscano strofinando contro la gelida superficie del pregiudizio. Paralizzata e incapace di scardinare i tabù del maschilismo è anche la donna di Angelika Fojtuch, il cui lavoro segna, in rassegna, il passaggio dal corpo espediente di riflessione, al corpo oggetto d’indagine. Una via di fuga la offre invece il lavoro inedito di Angela Barretta, le cui donne, ridotte a merce sul mercato del vizio e del potere, riescono poi a liberarsi dai loro spauracchi di avvenenza, scoprendosi, con Silvia Giambrone, paghe della loro autentica imperfettibilità. A conclusione della riflessione proposta dalla curatrice, l’inedita performance della napoletana MaraM, la quale espone un punto di vista in rosa e dunque parzialissimo sulla precarietà degli ultimi tempi – anche come crisi di alcune strutture sociali (in primis, la famiglia).

Carla Rossetti

Di.st.urb

Di.st.urb. (Distretto di studi e relazioni urbane/in tempo di crisi), spazio dedicato alle arti visive annesso al circolo culturale Ferro3, si pone l’obbiettivo di attirare ed aggregare un ampio e diversificato gruppo, costantemente in fieri, di artisti, critici e curatori, nonché di intellettuali afferenti ad altri ambiti e discipline interessati al confronto con i linguaggi dell’arte, adottando una prospettiva globale, ma prestando la massima attenzione anche al territorio. Prima ancora che area espositiva, funzione che pure gli è assolutamente propria, esso va dunque inteso come un cantiere in cui soggettività differenti per formazione e vocazione concorrono nell’articolazione di un discorso sempre suscettibile di nuovi apporti e sconfinamenti, ma anche costantemente fedele a due linee-guida ben definite. Esse sono sintetizzabili nei termini di un’arte come esercizio di strenua messa in questione della sua stessa natura, nonché come pratica votata al continuo confronto con la dimensione socio- politica, il che, allo stato attuale, si traduce inevitabilmente nell’intreccio con i nodi costituiti dai molteplici volti – economico, ecologico, politico, sociale – della crisi mondiale in corso, che è in definitiva crisi irreversibile dei paradigmi sui quali da oltre due secoli si fonda la civiltà occidentale.

Circolo Arci Ferro3, Corso Nazionale 131 (primo Piano) Scafati (Sa)
Opening: dal 23 settembre al 14 ottobre | 11.30 – 13.00/18.00 – 22.00
Chiuso il lunedì

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

  Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci

19 settembre, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Arte contemporanea, Campania, Claudia Campagnano, Giornalisti, Napoli, Spazio arte, Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Save the skin. Asta online di beneficenza al museo Madre. Fino al 10 giugno.

Spazio Arte di Claudia Campagnano


 

“Save the Skin” è l’iniziativa di beneficenza organizzata dall’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli “Fondazione G. Pascale ” e dal Museo Madre per la raccolta fondi in favore della Fondazione Melanoma.

45 artisti del panorama culturale napoletano e campano sono stati chiamati dalla direzione del Madre a partecipare all’iniziativa e tutti hanno risposto generosamente donando una loro opera. L’asta OnLine “Save the Skin” si propone come un’occasione d’incontro tra artisti e collezionisti nella speranza di poter contribuire allo sviluppo di un’importante istituzione medica napoletana attraverso la vendita di opere d’arte. I partecipanti all’asta avranno la possibilità di portare a casa una testimonianza della creatività contemporanea scegliendo tra dipinti, disegni, fotografie e sculture, e di aiutare allo stesso tempo la propria città.

Dal 10 maggio al 10 giugno 2012si potranno visionare le opere, registrarsi, fare un’offerta e, aggiudicandosi all’asta un’opera, effettuare la donazione alla Fondazione Melanoma, tutto online.

il sito è http://www.museomadre.it

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

  Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

31 maggio, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Arte contemporanea, Campania, Claudia Campagnano, Giornalisti, Napoli, Spazio arte, Uncategorized | , , , , , , | Lascia un commento

Novità in via Chiaia, apre Cellamare interno 56, fino al 29 ottobre

Spazio Arte di Claudia Campagnano

Aria di novità a via Chiaia, si è da poco aperta di fatti  una nuova galleria in una location d’eccezione, si chiama Cellammare interno 56 e trae il suo nome proprio dall’omonimo palazzo (via Chiaia 149), punto di forza dello spazio, che coniugherà così antico e contemporaneo, cosa di cui non fanno mistero i proprietari che vanno fieri della bella location; un luogo ricco di storia e di arte dove hanno soggiornato importanti personalità e che già di per se varrebbe una visita.

Peppe Cerillo - Finto Topo

L’avventura dei novelli galleristi, Fiorenzo d’Avino e Sabrina Vitiello, inizia con “Una sola moltitudine”, titolo della mostra inaugurale che prende le mosse da una frase di Pessoa “Sii  plurale come l’universo”.  Da questa base sono partiti cinque artisti lavorando ciascuno con i propri mezzi espressivi sull’ idea di molteplicità.

Si inizia dalla fotografia di Renata Cagno che in alcuni autoritratti reinterpreta le icone della società moderna, da Patti Smith a Madonna, passando per Frida Kahlo, donne forti che contrastano e sfidano l’idea della donna alla quale oggi siamo abituati. Sono invece delle xerografie i lavori di Peppe Cerillo che con ironia gioca a reinterpretare la società.
La pluralità di scatti sovrapposti su uno stesso fotogramma genera l’idea della molteplicità della vita cittadina all’interno del lavoro di Davide Bramante.

Costanza Costamagna - Senza Titolo

La pluralità dell’uomo è rappresentata in maniera più intimista da Costanza Costamagna che parte nell’esplorazione dei propri stati emotivi attraverso degli autoritratti, disegnati a carboncino su carta.
Ancora fotografia, ma in questo caso macro per aumentare a dismisura oggetti del quotidiano studiandone la ripetitività , con gli oggetti di Simon Page-Ritchie.

La mostra è aperta dal martedì al sabato dalle 16 alle 20 fino al 29 ottobre.

Claudia Campagnano

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

14 ottobre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Campania, Claudia Campagnano, Fotografia, Mostre, Napoli, Pittura | , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Spazio all’arte nell’ Art Hotel Gran Paradiso di Sorrento, fino al 31 ottobre

Spazio Arte di Claudia Campagnano

Pian piano si inizia ad andare verso l’autunno, ed anche qui in Campania non è più tempo di mare, una buona ragione però per recarsi a Sorrento ancora per questo mese di ottobre è la singolare esposizione “Osservazioni. 100 e uno modi di andare oltre. Guardare più in là!”, allestita negli ambienti del Art Hotel Gran Paradiso di Sorrento (V Catigliano, n. 9, 081 8073700, aperta fino al 31 ottobre tutti i giorni 10 – 19 e su appuntamento, ingresso libero, www.hotelgranparadiso.com).

Wang Du - The Buisness, 2003

Tra le stanze dell’hotel, nelle sale convegno, nella hall, nel bar, nella sala da pranzo, nella piscina sono esposte opere dei più famosi artisti contemporanei, appartenenti alla collezione privata di Mario Colonna, proprietario dell’albergo. Si va da Beuys con La rivoluzione siamo noi a Gilberto Zorio, da Arturo Martini a Luigi Ontani, al Wang Du di The Buisness, 2003, un grande foglio di giornale appallottolato e gettato via, quasi due metri di dimensione. Non ci si ferma naturalmente solo al contemporaneo, si risale attraverso la storia dell’arte, tra tele del ‘500 fino ad arrivare all’archeologia con uno splendido vaso greco a figure rosse, un vero e proprio excursus nelle vita e nei gusti del versatile collezionista.

La mostra curata dallo stesso Colonna e da Pietro Montone è solo la cornice di un progetto più ampio, che ha preso il via pochi mesi fa e che verrà poi riproposto di anno in anno. Artisti di fama internazionale, supportati dalle gallerie italiane e napoletane che hanno vivacemente contribuito alla nascita di questo progetto, sono stati invitati ad esporre, con opere già realizzate o progetti site-specific, per una grande collettiva proprio tra le stanze e gli spazi comuni dell’ hotel, affiancando così la collezione storica di Colonna, di mostra in mostra una commissione selezionerà un’opera che entrerà a far parte della raccolta.

Domenico Antonio Mancini - Untitled (do not disturb)

Diverse anche le opere site-specific realizzate per l’occasione, tra cui Costellazione di me di Bianco Valente (stanza 302), che si prefigge di indagare relazioni e differenze tra gli individui, esaltando la splendida unicità di ognuno di noi ed al contempo i legami che ci uniscono, e Untitled (do not disturb) di Domenico Antonio Mancini, che con la sottile ironia che lo contraddistingue ha messo l’accento su tre situazioni politiche drammatiche, giocando con  i cartellini do not disturb e clean the room che si usano sulle porte degli alberghi.

Uno sguardo al futuro poi è dato dalla volontà di lasciare l’ultima stanza vuota per ospitare di volta in volta artisti e curatori, invitati per un soggiorno in cui dedicarsi alla ricerca e alla sperimentazione.

Claudia Campagnano

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

26 settembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Campania, Claudia Campagnano, Italia, Mostre, Napoli | , , , , , | Lascia un commento

Cameri (NO), 15 settembre inaugurazione della mostra “Arcaicità e Futuro ecosostenibile”

ARCAICITA’ e FUTURO ECOSOSTENIBILE

L’ Associazione Culturale IdeaVita p.p. Arte Contemporanea, nell’ambito della XXII rassegna I Territori dell’Arte ha organizzato la mostra “Arcaicità e Futuro ecosostenibile”, con inaugurazione giovedì 15 Settembre 2011, alle ore 18.30, nei seguenti luoghi: Biblioteca Civica di Cameri (NO); Piazza Dante Municipio di Cameri; Palazzo Natta, sede della Provincia di Novara.

15 Settembre – 18 ottobre 2011
da martedì a venerdì dalle 14.00 alle 18.00; sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00;  Biblioteca  Civica di Cameri  mostra in Biblioteca e installazione nel giardino P.zza Dante Municipio, installazioni site specific e performance.

08 – 29 Settembre 2011
da lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00, sabato dalle 8.00 alle 12.00;
Palazzo Natta, sede della Provincia di Novara
, installazioni site specific.

Inaugurazione 15 Settembre 2011  ore 18.30

Espongono: sala personale: Sergio Alessio, Giannetto Bravi, Piero Ferrini; sala collettiva: Maria Pia Daidone, Dino De Simone, Nicola Evangelisti, Benedetta Galli, Anna Rosa Gavazzi, Pina Inferrera, Emilio Minoli, Carlo Piemonti, Edegildo Zava; piazza Dante Municipio di Cameri: Linda Carrara, Guido Nosari, Laura Patacchia; Palazzo Natta, della Provincia di Novara: Elena Redaelli  e Kabir Shafiqul.

Trattasi di una rassegna d’arte contemporanea, progetti di public art con interventi site specific e performance, realizzati in luoghi prescelti, convegni e iniziative culturali. Promozione e organizzazione: Associazione Culturale IdeaVita; Progettazione e coordinamento: Pina Inferrera; Curatela e testi critici:  Maurizio Vitiello; Realizzazione catalogo: Radu Dragomirescu – Edizioni: IdeaVita. L’Associazione Culturale IdeaVita p.p. Arte Contemporanea, in occasione della XXII rassegna  “Territori dell’Arte” per il tema “Arcaicità e Futuro Ecosostenibile” ha organizzato oltre alla mostra d’arte contemporanea anche un convegno sul rapporto arte e mondo del lavoro, dal titolo “Territorio, Arte, Impresa quale sviluppo ecosostenibile”.
Il convegno si svolgerà  nella Sala Teatro nel Comune di Cameri, giovedì 15 settembre, dalle ore 15 alle ore 18.00.

Programma dell’Associazione per l’anno 2011

27- 30 gennaio Bologna, Sal8 di Syusy Blady, ARTE FIERA ART FIRST

8 – 25 settembre Vercelli, Auditorium Santa Chiara
15 Settembre
Cameri, convegno e conferenza stampa
15 Settembre – 18 ottobre Cameri, Biblioteca Comune e Piazza comunale.
8-29 settembre Novara
, sede della Provincia
1°- 30 ottobre Vespolate
, Museo Malandra – Pieve di San Giovanni

Info:  www.ideavita.com   3475553301 – 3387194211

Scarica la Scheda della mostra “Arcaicità e Futuro ecosostenibile” di Maurizio Vitiello : Scheda della mostra

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui


11 settembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Italia, Mostre, Piemonte, Pittori e pittrici, Pittura, Regioni | , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: