MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Giovedì 11 luglio presentazione di Piano City Napoli al Conservatorio di San Pietro a Majella in occasione di Cremona Mondomusica e Cremona Pianoforte 2013

Piano City 11 LUGLIO 2013
Napoli, 8 Luglio 2013 – Piano City Napoli, il Festival Internazionale del Pianoforte che approderà per la prima volta a Napoli il 5 e il 6 Ottobre, sarà presentato al Conservatorio di Musica San Pietro a Majella, giovedì 11 luglio, alle ore 11.00, nella Sala Rossini in occasione dell’anteprima della XXVI edizione di Cremona Mondomusica e Cremona Pianoforte 2013.
La formazione è il tema degli Stati Generali della Musica che quest’anno si svolgono in contemporanea alle due manifestazioni fieristiche internazionali di Cremona.
La presenza di Piano City Napoli in occasione della presentazione di giovedì 11 luglio nasce dalla profonda e attiva condivisione della mission delle iniziative: la prima edizione napoletana di Piano City, infatti, si rivolge a tutti i giovani pianisti che avranno la possibilità di esibirsi nelle manifestazioni pubbliche organizzate nei luoghi più prestigiosi della città, dal complesso monumentale di San Domenico Maggiore a Palazzo Reale, e negli House Concerts, concerti nelle abitazioni private della città.
Piano City Napoli, promosso dalla storica azienda Alberto Napolitano sita in p.zza Carità, rivolge un’attenzione particolare alla tradizione napoletana del pianoforte e trova accoglienza e “risonanza” nella prestigiosa fucina di talenti che San Pietro a Majella ha da sempre rappresentato.

Interverranno:
Achille Mottola ed Elsa Evangelista, Presidente e Direttrice del Conservatorio San Pietro a Majella
Dario Candela e Marco Napolitano, direttore artistico e promotore di Piano City Napoli
Massimo Bianchedi, Direttore generale di Cremonafiere spa

Dopo la presentazione seguirà un rinfresco.

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

8 luglio, 2013 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Pianisti, Regioni | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 29 giugno “Charta Cantat”, conversazione sui rotoli miniati dell’Exultet Beneventano con Luisa Nardini e Thomas Forrest Kelly

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Mercoledì 29 giugno, alle ore 19.00, presso la chiesa di Santa Sofia in Benevento, la dottoressa Luisa Nardini, ricercatrice di Musicologia presso l’Università del Texas-Austin, ed il professor Thomas Forrest Kelly, docente di Storia della musica presso l’Università di Harvard e massimo esperto di canto beneventano, saranno i protagonisti di “Charta Cantat”. I rotoli miniati dell’Exultet Beneventano.
La serata, una conversazione con i due docenti co-organizzata dal Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, dal Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazioni – Fondo Edifici di Culto della Prefettura e dall’Inner Wheel Club di Benevento, con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura della Provincia e del Comune di Benevento, sarà una nuova occasione di conoscere, o approfondire, una delle più antiche tradizioni liturgiche del nostro passato.
Aperta dai saluti di Maria Gabriella Della Sala (Direttore del Conservatorio), Anna Amalia Villaccio (Presidente Inner Wheel), Achille Mottola (Presidente del Conservatorio), Raffaele Del Vecchio (Assessore alla Cultura Città di Benevento), Carlo Falato (Assessore alla cultura Provincia di Benevento) e Michele Mazza (Prefetto di Benevento), la serata sarà incentrata sulla descrizione, fatta dai due specialisti, dei vari aspetti che caratterizzano i rotoli miniati dell’Exultet, rotoli decorati, utilizzati per la benedizione del cero nella veglia pasquale.
Benevento, centro della Longobardia minore, fu sede di alcuni scriptoria, luoghi annessi ai monasteri dove venivano prodotti codici contenenti un proprio tipo di scrittura e un proprio linguaggio musicale, che esplicavano una liturgia e un calendario liturgico tipicamente beneventano, che perdurarono per oltre cinque secoli.
Con il termine exultet, in particolare, si designava sia la forma di benedizione del cero pasquale, sia il rotolo pergamenaceo sul quale questa si trascriveva nell’Italia meridionale.
Tra il X e il XIV secolo, il canto liturgico con cui il diacono annunciava al clero e ai fedeli il mistero della redenzione, venne copiato su fogli di pergamena cuciti tra loro in modo da formare dei rotoli.
La particolarità, e ricchezza, di questi rotoli è sicuramente rappresentata dal fatto che il testo scritto è affiancato da neumi – note che ne indicano l’andamento melodico – e da una serie di miniature tratte dall’Antico e Nuovo Testamento che ne illustrano il contenuto e il significato.
A partire dall’ XI secolo scrittura e miniature vengono collocati in direzione opposta, in modo tale che ciò che veniva cantato dal diacono potesse essere compreso dai presenti attraverso le immagini che apparivano lentamente, mentre il rotolo veniva svolto.
Il prof. Kelly, nel corso di decenni di studio, ha elencato che di ventotto rotoli di Exultet, ben tredici conservano melodia e testo beneventano.
A conclusione della serata, il coro “Santa Cecilia” della Cattedrale di Benevento, diretto dal M° Mons. Lupo Ciaglia, eseguirà brani tratti dai cod. 40 e 21 – conservati presso l’Archivio Capitolare di Benevento: liturgia della Settimana Santa, Veglia di Pasqua con l’Exultet, Doxa/Gloria, Messa dell’Assunzione, Antifona di S. Barbato, Dodici Santi Fratelli, Tutti i Santi.
Il canto beneventano, la scrittura beneventana, sono un patrimonio di inestimabile valore, purtroppo ancora poco conosciuto, e tutelato, dai beneventani.
Ogni anno, la “biblioteca” Capitolare, dove sono conservati il maggior numero di codici di tale tradizione, è meta di studiosi provenienti da diverse nazioni, spinti dal desiderio di vivere l’emozione di vedere e studiare questo immenso tesoro.
Forse anche noi dovremmo imparare ad apprezzare e valorizzare un tale patrimonio, e sostenere quanti, Arcidiocesi e Conservatorio, stanno cercando di tutelare un patrimonio invidiatoci da tutto il mondo.

(Comunicato a cura di Filomena Formato, studente del Biennio specialistico in Chitarra, indirizzo interpretativo-compositivo, collaboratrice Ufficio Comunicazione)

Per ulteriori informazioni

Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala”
Via Mario La Vipera, 1 – 82100 Benevento
Tel. 0824.21102
fax 0824.50355
sito web: www.conservatorionicolasala.eu

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

25 giugno, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Canto, Musica, Musica classica | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Lunedì 14 marzo il Conservatorio di Benevento presenta “Boabdil re di Granada”, cantata in due atti di Giuseppe Balducci

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Lunedì 14 marzo 2011, alle ore 18.00, nella Sala Rossa delle Lauree, presso il Rettorato dell’Università degli Studi del Sannio, in piazza Guerrazzi a Benevento, si terrà un incontro di presentazione della cantata in due atti, a quattro voci, con accompagnamento di due pianoforti e arpa, “Boabdil re di Granada” del compositore e didatta Giuseppe Balducci (1796-1845), autore tra l’altro de’ “Il Noce di Benevento”.

Il lavoro, prima esecuzione assoluta in Italia in tempi moderni, frutto di un originale progetto di ricerca e di produzione curato dei docenti Gioacchino Zarrelli e Rossella Vendemia, andrà in scena venerdì 18 marzo, alle ore 18.00, presso il Teatro del Seminario Arcivescovile a Viale Atlantici.

Al momento di presentazione interverranno oltre Maria Gabriella Della Sala, Direttore Conservatorio Statale di Musica di Benevento “Nicola Sala” e Achille Mottola, presidente dell’Istituzione sannita di Alta Formazione Musicale, Rossella Del Prete dell’Università degli Studi del Sannio, che tratterà il tema “L’istruzione musicale femminile a Napoli nell’Ottocento: le principesse Capece-Minutolo allieve di Balducci”, Gioacchino Zarrelli del Conservatorio Statale di Musica di Benevento “Nicola Sala”, che relazionerà su “Il Boabdil e Il noce di Benevento: la vocalità e lo stile” e Riccardo Valli, già docente di Lettere Classiche nei Licei, che parlerà de’ “I librettisti di Balducci”.

(Comunicato a cura di Filomena Formato, studente del Biennio specialistico in Chitarra, indirizzo interpretativo-compositivo, collaboratrice Ufficio Comunicazione)

Per ulteriori informazioni

Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala”
Via Mario La Vipera, 1 – 82100 Benevento
Tel. 0824.21102
fax 0824.50355
sito web: www.conservatorionicolasala.eu

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

12 marzo, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Musica, Musica classica | , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: