MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Il violoncellista David Geringas in concerto nell’abbazia di Sant’Antimo per la 80ª Estate Musicale Chigiana

Critica Classica di Marco del Vaglio:

La suggestiva cornice dell’abbazia di Sant’Antimo a Montalcino (Siena) ospiterà sabato 20 agosto, alle ore 18.30, nell’ambito della 80ª Estate Musicale Chigiana, il concerto di David Geringas.
Il celebre violoncellista lituano, con Keiko Tamura al pianoforte, proporrà un programma che comprende Specchio dentro lo Specchio per violoncello e pianoforte di Pärt, la Suite n. 6 in re maggiore BWV 1012 per violoncello solo di J. S. Bach nella versione originale con violoncello a 5 corde, il Cantus II per violoncello solo dedicato a David Geringas di Senderovas e la Sonata in la minore D. 821 “Arpeggione” per violoncello e pianoforte di Schubert.

I biglietti (posto unico, interi 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita anche domani, sabato 20 agosto, a partire dalle ore 16.30 presso l’abbazia di Sant’Antimo (Montalcino).

Per raggiungere l’abbazia, l’Accademia Chigiana organizza un servizio navetta (costo 8 euro andata e ritorno) con partenza da Siena – piazza La Lizza, davanti all’hotel NH Excelsior (ex Jolly Hotel), alle ore 16.30.
Il servizio navetta verrà effettuato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
Le prenotazioni possono essere effettuate presso la portineria di Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89, Siena).

Per informazioni: tel. 0577 22091 o www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

David Geringas
David Geringas, titolare di una delle cattedre di violoncello ai corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana dal 2005, è uno dei musicisti più versatili del nostro tempo. Violoncellista e direttore d’orchestra, ha un repertorio particolarmente ampio che spazia dal primo barocco alla musica contemporanea.
Lituano di nascita, è stato il primo artista ad eseguire in Occidente molte opere di compositori dell’avanguardia russa e lituana: grazie a questo suo impegno a favore della musica e dei compositori della sua nazione, ha ricevuto apprezzamenti e riconoscimenti da parte del governo lituano.
Nell’ottobre 2006, il Presidente della Repubblica Federale Tedesca Horst Köhler lo ha insignito dell’Ordine al Merito, elogiandone gli eccezionali traguardi ottenuti come musicista e come ambasciatore della cultura tedesca nel mondo.
Dal 1963 al 1973 Geringas ha studiato con Mstislav Rostropovich al Conservatorio di Mosca, vincendo nel 1970 il primo premio e la medaglia d’oro al Concorso Čajkovskij.
L’artista ha suonato in tutto il mondo con le orchestre più importanti e con i migliori direttori del nostro tempo.
La sua vasta discografia – oltre cinquanta cd – include molte registrazioni pluripremiate, quali i 12 concerti per violoncello di Boccherini (Grand Prix du Disque), la musica da camera di Henri Dutilleux (Diapason d’Or) e i concerti per violoncello di Hans Pfitzner (Jahrespreis der Deutschen Schallplattenkritik).
Importanti compositori contemporanei hanno dedicato a Geringas loro opere.
Nel luglio 2006, il lavoro di Anatolijus Senderovas, Canzone di David per violoncello e quartetto d’archi, è stato presentato in anteprima a Kronberg in occasione del 60esimo compleanno dell’artista.
Come direttore d’orchestra, David Geringas si esibisce in tutto il mondo.
Dal 2005 è primo direttore ospite dell’orchestra giapponese Kyunshu Symphony.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

19 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Prima del concerto, Violoncellisti | , , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 18 agosto Accardo e Gli archi dell’Accademia Chigiana in concerto a Siena

Critica Classica di Marco del Vaglio:

A Siena grandi emozioni con il concerto di Salvatore Accardo violinista e direttore de Gli archi dell’Accademia Chigiana.
L’appuntamento, inserito nel cartellone della 80ª Estate Musicale Chigiana, è per giovedì 18 agosto alle ore 21.15 al Teatro dei Rinnovati.
Sul palco con il celeberrimo artista salirà l’ensemble formato da Laura Gorna primo violino di spalla, Chiara Morandi secondo violino di spalla, Cecilia Radic primo violoncello, Francesco Fiore prima viola, Ermanno Calzolari primo contrabbasso e dai più talentuosi allievi dei corsi di perfezionamento estivo tenuti all’Accademia Chigiana da Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Antonio Meneses e Franco Petracchi: al violino Francesca Dego, Caterina Demetz, Fabrizio Falasca, Jaram Kim, Lucia Luque, Liù Pelliciari, Mattia Sanguineti, Lena Yokoyama, Cecilia Ziano ed Edoardo Zosi, alla viola Amira Awajan, Daniel Palmizio e Giulia Ripani, al violoncello Thaddeus Andre, Paolo Bonomini e Ruth Bonuccelli, al contrabbasso Maurizio Costantini.
L’inedito ensemble proporrà un programma che si aprirà con alcune pagine per violino e orchestra di Kreisler: Liebesfreud, Liebesleid, Schön’ Rosmarin, Rondino su un tema di Beethoven e La gitana.
A seguire sarà la volta delle variazioni sulla canzone veneziana “Oh mamma, mamma cara” (Il Carnevale di Venezia) op. 10 per violino e orchestra e de La campanella, dal Concerto n. 2 in si minore op. 7 per violino e orchestra di Paganini e in chiusura la Serenata in do maggiore op. 48 per archi di Čajkovskij.

I biglietti (interi 25 e 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita anche domani, giovedì 18 agosto, a partire dalle ore 19.15 presso il Teatro dei Rinnovati.

Per informazioni, tel. 0577 22091, www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

18 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera | , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 3 agosto il violoncellista Antonio Meneses e il pianista Gérard Wyss ospiti dell’80ª Estate Musicale Chigiana

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Le note del violoncello di Antonio Meneses per l’80ª Estate Musicale Chigiana.
A Siena domani, mercoledì 3 agosto, alle ore 21.15, al Teatro dei Rinnovati, il celebre violoncellista brasiliano sarà protagonista, con Gérard Wyss al pianoforte, del concerto che proporrà i Quattro Pezzi op. 70 per violoncello e pianoforte di Bruch, Fünf Stücke im Volkston op. 102 per violoncello e pianoforte di Schumann, le Variazioni concertanti op. 17 per violoncello e pianoforte di Mendelssohn, le Tres Cenas Cariocas per violoncello e pianoforte di Vicente e la Sonata in do maggiore op. 119 per violoncello e pianoforte di Prokof’ev.

I biglietti (interi 25 e 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita anche domani, mercoledì 3 agosto, a partire dalle ore 19.15 presso il Teatro dei Rinnovati.

Per informazioni tel.: 0577 22091 o www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

Antonio Meneses
Antonio Meneses, vincitore nel 1977 del Concorso Internazionale di Monaco e nel 1982 del primo premio e della medaglia d’oro al Concorso Čajkovskij di Mosca, suona regolarmente con le orchestre più famose e i direttori più prestigiosi del mondo.
Ricca è la sua discografia, in cui spicca il Concerto per violino e violoncello di Brahms con Anne-Sophie Mutter e il Don Chisciotte di Richard Strauss sotto la direzione di Herbert von Karajan.
Ha registrato le Sei Suites per violoncello solo di Bach per la Nippon Phonogram e il Trio con pianoforte di Čajkovskij per la EMI Angel.
Le sue registrazioni più recenti comprendono l’opera completa per violoncello e pianoforte di Villa-Lobos con Christina Ortiz, alcuni brani con Gérard Wyss e una nuova versione delle Sei Suites per violoncello solo di Bach, per la AVIE Records.
Meneses tiene numerose masterclass in Europa, America e Giappone.
Ha iniziato ad insegnare alla Hochschule der Künste di Berna nel 2007 e tiene dal 2001 la cattedra di violoncello (come già avvenuto nel 1997) all’Accademia Musicale Chigiana. Suona un violoncello Alessandro Gagliano costruito a Napoli intorno al 1730.

Gérard Wyss
Gérard Wyss ha studiato con Paul Baumgartner e Rolf Maser presso l’Accademia Musicale di Basilea, perfezionandosi poi nell’interpretazione dei Lieder e nella musica da camera, discipline di cui oggi è docente.
La sua vocazione per le esibizioni in accompagnamento ad altri musicisti lo ha portato a collaborazioni con Pierre Fournier e Arthur Grumiaux.
Oggi è molto richiesto anche come solista e come musicista da camera e si esibisce regolarmente con gli artisti più noti della scena internazionale.
Wyss è inoltre ospite regolare dei festival internazionali di Salisburgo, Stresa, Lucerna, Berlino e negli Stati Uniti, in Canada e Giappone.
Ha partecipato a numerose registrazioni per radio e per compagnie discografiche quali Denon, Novalis, Pan Classics, Philips, Tudor.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

2 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Prima del concerto, Violoncellisti | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Martedì 2 agosto il duo formato da Patrick Gallois e Irina Zahharenkova propone alcune composizioni dei figli di Bach nell’ambito dell’80ª Estate Musicale Chigiana

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Un programma interamente dedicato ai figli di Johann Sebastian Bach per il prossimo concerto dell’80ª Estate Musicale Chigiana.
Protagonisti dell’appuntamento, che si terrà domani, martedì 2 agosto, alle ore 21.15, nella suggestiva cornice del cortile di Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89, Siena) saranno Patrick Gallois al flauto e Irina Zahharenkova al fortepiano

In programma musiche di Wilhelm Friedemann Bach, Johann Christian Bach, Carl Philipp Emanuel Bach, Johann Christoph Friedrich Bach

I biglietti (posto unico 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita anche domani, martedì 2 agosto, a partire dalle ore 19.15 presso Palazzo Chigi Saracini.
In caso di pioggia il concerto si terrà nel salone dei concerti dello stesso Palazzo Chigi Saracini.

Per informazioni: tel. 0577 22091 o www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

______________________________________________________________________

Programma

Wilhelm Friedemann Bach
Sonata in mi minore per flauto e basso continuo BR WFB B17
Sonata in fa maggiore per flauto e basso continuo BR WFB B18

Johann Christian Bach
Sonata in sol maggiore op. 16 n. 2 per clavicembalo con accompagnamento di un flauto
Sonata in la maggiore op. 16 n. 4 per clavicembalo con accompagnamento di un flauto

Carl Philipp Emanuel Bach
Sonata in si bemolle maggiore per flauto e clavicembalo W. 161/2 (H. 578)
Sonata in sol maggiore per flauto e clavicembalo W. 133 (H. 564)

Johann Christoph Friedrich Bach
Sonata in re minore per clavicembalo con accompagnamento di flauto
Sonata in re maggiore per flauto e clavicembalo concertato

Patrick Gallois
Docente di flauto ai corsi estivi dell’Accademia Musicale Chigiana dal 1999, e già primo flauto dell’Orchestra Nazionale di Francia con Lorin Maazel, Patrick Gallois ha intrapreso da oltre venti anni una brillante carriera solistica.
È interprete di un vasto repertorio che comprende opere del periodo barocco, classico e romantico, con una forte inclinazione per la musica contemporanea che ha spinto molti compositori a dedicargli nuovi lavori.
Nel 1991 ha firmato un contratto in esclusiva con la Deutsche Grammophon, per cui incide sia musica da camera che concerti con orchestra, con un repertorio che va da Telemann e Vivaldi a Kačaturian.
Gallois, presente anche nel ricco catalogo dell’etichetta Naxos, è titolare di un corso di perfezionamento presso il Banff Centre for the Arts in Canada.

Irina Zahharenkova
Irina Zahharenkova è una delle più importanti strumentiste dell’Estonia di oggi.
Ha vinto primi premi in concorsi pianistici internazionali come il concorso J.S. Bach di Lipsia (2006), il concorso G. Enescu in Romania (2006), il concorso A. Casagrande in Italia (2005) e il Premio Jaén in Spagna (2004). Ha vinto nel 2005 come fortepianista il Premio Primavera di Praga della Repubblica Ceca e nel 2004 come clavicembalista il Premio al Festival delle Fiandre in Belgio. Intensa è la sua attività, sia come solista, che in complessi di musica da camera, con un repertorio che spazia dal barocco al contemporaneo.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

1 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Prima del concerto | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Martedì 26 luglio per la 80ª Estate Musicale Chigiana Alessandro Carbonare in concerto con Monaldo Braconi

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Sarà il clarinetto di Alessandro Carbonare il prossimo protagonista della 80ª Estate Musicale Chigiana.
L’appuntamento con l’affascinante concerto che vedrà anche Monaldo Braconi al pianoforte è per domani, martedì 26 luglio, alle ore 21.15, nel cortile di Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89, Siena).
Il programma si aprirà con la Phantasiestücke op. 73 per clarinetto e pianoforte di Schumann e con la Sonata in mi bemolle maggiore op. 120 n. 2 per clarinetto e pianoforte di Brahms.
Nella seconda parte Caleidoscopio per clarinetto con Le api di Pasculli, la prima esecuzione assoluta di Tango Escondido di Anton Giulio Priolo, Sholem Aleikem di Kovács nella revisione di Feidman e FZ for Alex di Frank Zappa – Andrea Chenna.

I biglietti (posto unico 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita anche domani, martedì 26 luglio, a partire dalle ore 19.15 presso Palazzo Chigi Saracini.
Per informazioni tel. 0577 22091 o www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

Alessandro Carbonare
Primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 2003, Alessandro Carbonare ha vissuto a Parigi, dove per 15 anni ha occupato il posto di primo clarinetto solista all’Orchestre National de France.
Nello stesso ruolo ha avuto anche importanti collaborazioni con i Berliner Philarmoniker.
Si è imposto nei più importanti concorsi internazionali e dal suo debutto con l’Orchestre del la Suisse Romande di Ginevra si è esibito come solista, tra le altre, con l’Orchestra Nazionale di Spagna, la Filarmonica di Oslo, l’Orchestra della Radio Bavarese di Monaco, l’Orchestre National de France, la Wien Sinfonietta, l’Orchestra della Radio di Berlino, la Tokyo Metropolitan Orchestra e con tutte le più importanti orchestre italiane.
Ha registrato gran parte del repertorio per Harmonia Mundi e JVC Victor e ha dato grande impulso alla musica contemporanea per clarinetto, commissionando nuovi concerti a Ivan Fedele, Salvatore Sciarrino, Luis De Pablo e Claude Bolling.
Ulteriore testimonianza di questo impegno è proprio la prima esecuzione assoluta di Tango Escondido di Priolo in occasione del concerto a Palazzo Chigi Saracini: Priolo, compositore romano perfezionatosi con Giacomo Manzoni e al Royal College of Music di Londra, è molto attivo anche come autore di colonne sonore.
Appassionato cultore della musica da camera, Alessandro Carbonare è da sempre membro del Quintetto Bibiena e collabora regolarmente con rinomati artisti.
Da sempre attratto non solo dalla musica esclusivamente “classica”, da alcuni anni si esibisce con il pianista jazz Enrico Pieranunzi anche in programmi “alternativi”.
È stato guest professor in alcuni tra i più importanti Conservatori di tutto il mondo e ha fatto parte delle giurie di tutti i più rinomati concorsi internazionali per clarinetto.
Su personale invito di Claudio Abbado, ha accettato il ruolo di primo clarinetto nell’Orchestra del Festival di Lucerna e nell’Orchestra Mozart con la quale, sempre sotto la direzione di Abbado, ha recentemente eseguito e registrato per Deutsche Grammophon il Concerto K 622 al clarinetto di bassetto di Mozart.
Il suo impegno sociale lo vede sostenere progetti che possano contribuire al miglioramento della società attraverso l’educazione musicale, come il progetto sociale dell’Orchestra Simon Bolivar e delle orchestre infantili del Venezuela di Claudio Abbado.
È da poco uscito il suo primo cd per Decca, “The Art of the Clarinet” e il canale satellitare Sky Classica gli ha dedicato un ritratto per la serie I Notevoli.
Da quest’anno è docente di clarinetto all’Accademia Chigiana.

Monaldo Braconi
Monaldo Braconi si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma e si è poi perfezionato con Massimiliano Damerini, Oleg Malov (presso il Conservatorio Rimskij-Korsakov di S. Pietroburgo), Riccardo Brengola (all’Accademia Chigiana di Siena), Sergio Perticaroli e Felix Ayo (all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma), ricevendo ovunque importanti riconoscimenti.
Collabora con importanti ensemble ed è stato invitato a partecipare al 1° e al 2° Festival della Musica Contemporanea Italiana di Pechino, dove ha ottenuto grande successo.
In veste di solista è stato recentemente protagonista, tra gli altri, del “Grande Concerto commemorativo per la strage della stazione”, del concerto nell’ambito del Festival “EUROPALIA” a Bruxelles e dell’evento tenutosi presso l’Auditorium Pio di Roma, dove ha eseguito il Concerto per la mano sinistra di Ravel con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Ucraina di Kiev, trasmesso da Rai Uno e da Radio Tre Rai.
Braconi è regolarmente invitato dai più importanti festival in Italia e all’estero, in particolare in Russia dove esegue, spesso in prima assoluta, opere di autori russi ed italiani.
Ha riscosso ovunque ampi consensi di pubblico e ha al suo attivo numerose registrazioni radiofoniche e televisive.
Tra le numerose registrazioni le più recenti sono un cd per Decca con il clarinettista Alessandro Carbonare e uno per Amadeus con il fratello Simonide Braconi, prima viola dell’Orchestra del Teatro Alla Scala di Milano, dedicato alle composizioni di Johannes Brahms per viola e pianoforte, oltre a un cd dedicato a musiche russo-sovietiche.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

25 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera | , , , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 21 luglio la 80ª Estate Musicale Chigiana ospita il pianista Joaquín Achúcarro

Critica Classica di Marco del Vaglio:

L’appuntamento con il celebre pianista spagnolo Joaquín Achúcarro è per domani, giovedì 21 luglio, alle ore 21.15, al Teatro dei Rinnovati per la 80ª Estate Musicale Chigiana.
Il concerto si aprirà con la Toccata in do maggiore BWV 564 di Bach nella trascrizione di Busoni per poi proseguire con la Sonata n. 30 in mi maggiore op. 109 di Beethoven.
Nella seconda parte del programma ci saranno tre pagine di Liszt, Liebestraum n. 3 “O Lieb”, Vals Oubliée n.1 e Funerailles, e ancora i Tre Preludi, opera postuma in re minore, op. 32, n. 5 in sol maggiore e op. 32 n. 12 in sol minore di Rachmaninov e i Due Studi op. 8 n. 5 in si maggiore e n. 12 in re diesis minore “Patetico” di Skrjabin.

I biglietti (interi 25 e 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita anche domani, giovedì 21 luglio, a partire dalle ore 19.15 presso il Teatro dei Rinnovati.

Per informazioni
tel.: 0577 22091 o www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it
________________________________________________________________________________

Joaquín Achúcarro

Joaquín Achúcarro vanta 50 anni di carriera concertistica internazionale, nel corso della quale ha suonato in 60 paesi con più di 200 orchestre e 342 direttori.
La sua produzione discografica conta 26 titoli con opere di Beethoven, Brahms, Chopin, Schumann, Schubert, Ravel, Debussy, Falla, Granados, Musorgskij, Rachmaninov, Rodrigo, Turina e Bartók incise per RCA, BMG, Claves, Ensayo, Master of Arts, Arcobaleno e Yamaha. Per la Sony ha inciso il Concerto per pianoforte di Joaquìn Rodrigo nella versione da lui rielaborata su espresso desiderio del compositore. Achucarro si dedica anche con passione all’insegnamento: dal 1989 è docente di pianoforte all’Accademia Chigiana e tiene la Cattedra Speciale di Pianoforte “Joel Estes Tate” della Southern Methodist University di Dallas (Texas).
Nell’aprile 2008 un gruppo di persone e istituzioni ammiratrici di Achucarro ha creato sempre a Dallas la “Joaquín Achúcarro Foundation” allo scopo di perpetuare la sua eredità come artista e insegnante e di aiutare i giovani pianisti agli inizi della loro carriera. Tra le onorificenze ricevute spicca il titolo di “Artist for Peace 2000” conferitogli dall’Unesco a Parigi.
Nel 2003 il Re Juan Carlos di Spagna gli ha concesso la Grande Croce del Merito Civile.
Ha inoltre ricevuto in Spagna la Medaglia d’Oro delle Belle Arti e il Premio Nazionale di Musica.
Nel 2004 Bilbao, la sua città natale, lo ha nominato “Figlio Prediletto”, titolo non concesso a nessuno dal 1965.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

20 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Pianisti, Prima del concerto | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Lunedì 18 luglio Yuri Bashmet apre la 80ª Estate Musicale Chigiana

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Yuri Bashmet inaugura la 80ª Estate Musicale Chigiana. Dopo il successo di pubblico e di critica della 68ª Settimana Musicale Senese, l’Accademia Chigiana di Siena continua il suo ricco calendario di concerti estivi con i grandi nomi della musica internazionale.
Primo appuntamento lunedì 18 luglio, alle ore 21.30, nella suggestiva cornice dell’abbazia di Monte Oliveto Maggiore ad Asciano (Siena), dove il celebre violista Yuri Bashmet con il pianista collaboratore Mikhail Muntjan proporrà un programma con la Sonata in mi bemolle maggiore op. 120 n. 2 di Brahms, Märchenbilder op. 113 di Schumann e la Sonata in la minore D. 821 “Arpeggione” di Schubert.
Tre colonne portanti della letteratura romantica, dunque, che Bashmet presenterà in ordine inverso rispetto alla cronologia consueta: dalla tarda produzione di Brahms, ormai alle porte del Novecento, attraverso Schumann, che di quella corrente incarna la stagione della piena maturità, e indietro fino a Schubert, che scrisse la Sonata in la minore per uno strumento, l’arpeggione, caduto presto in disuso e oggi sostituito di norma dalla viola o dal violoncello.

In caso di maltempo il concerto si terrà, sempre alle ore 21.30, nella Chiesa di Sant’Agostino a Siena.

I biglietti (posto unico, interi 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) saranno in vendita lunedì 18 luglio dalle ore 15.30 alle ore 18 presso il botteghino di Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89, Siena) e a partire dalle ore 19.30 presso l’abbazia di Monte Oliveto Maggiore (Asciano).

Per raggiungere l’abbazia, l’Accademia Chigiana organizza un servizio navetta (costo 8 euro andata e ritorno) con partenza da Siena – piazza La Lizza, davanti all’hotel NH Excelsior (ex Jolly Hotel), alle ore 19.30.
Il servizio navetta verrà effettuato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Le prenotazioni possono essere effettuate presso la portineria di Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89, Siena).
Per informazioni
tel.: 0577 22091 o www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

Jurij Bashmet, nato nel 1953 a Rostov in Ucraina, ha studiato al Conservatorio di Mosca.
Dal 1987 tiene la cattedra di Viola presso l’Accademia Chigiana di Siena.
Nel 1976 ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Monaco, grazie al quale ha iniziato la sua carriera internazionale. Molto stretta e produttiva è stata la collaborazione con il compositore Alfred Schnittke.
Nel settembre del 1990 ha eseguito in prima mondiale il Concerto per viola (scritto per lui) del compositore georgiano Giya Kancheli al Festival di Berlino.
Parallelamente alla sua attività solistica, Bashmet dirige l’orchestra da lui fondata nel 1986, I Solisti di Mosca, che attraverso tournées e dischi ha già raggiunto una grande notorietà internazionale.
Nel 1988 ha fatto il suo debutto in Nord America dove ha ottenuto grande successo al Festival di Boston “Making Music Together”.
Ha effettuato tournées in Austria, Germania, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Inghilterra, Francia e Italia con i Solisti di Mosca. Nel 1992 e nel 1994 ha ottenuto il Classical Musical Award quale “migliore strumentista dell’anno”.
Nell’aprile del 1995 ha ricevuto il prestigioso premio internazionale della Fondazione Sonings per la musica a Copenhagen.
A partire dal gennaio 2003 Jurij Bashmet ricopre l’incarico di direttore principale ed artistico dell’Orchestra Sinfonica Nuova Russia mentre nel febbraio 2008 con l’orchestra dei Solisti di Mosca ha vinto il Grammy Award per la migliore registrazione di Prokof’ev e Stravinskij, in occasione della 50ª edizione del Premio American Recording Academy a Los Angeles.

Mikhail Muntjan si è diplomato all’Istituto musicale Gnesin di Mosca.
Dal 1962 al 1978 ha lavorato come pianista nella Grande Orchestra Sinfonica della Radio Televisione Sovietica e, dopo il 1978, ha suonato con la Filarmonica di Mosca.
Ha effettuato tournées in molte città dell’URSS e in più di 25 paesi del mondo, esibendosi con famosi violisti, violinisti e violoncellisti sovietici. Nel corso degli ultimi anni ha suonato costantemente con Jurij Bashmet.
In ensemble con diversi strumentisti ha registrato circa venti dischi di musica da camera, oltre ad un gran numero di composizioni cameristiche per la radio.
Dal 1987 è pianista collaboratore nel corso di Viola di Jurij Bashmet presso l’Accademia Chigiana di Siena.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

16 luglio, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica, Musica classica, Musica da camera | , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: