MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Cechov fa male! In scena dal 7 al 10 febbraio al Teatro Elicantropo

d0a4c00d-c8cd-4871-92b5-8a780f0c4f87.jpgDal 7 al 10 febbraio 2019 presso il “Teatro Elicantropo” di Napoli andrà in scena lo spettacolo:
“Cechov fa male! Sincopi, deliqui, infarti e altri mancamenti”
di e con Sergio Basile e con Claudia Natale ed Elisa Sfameli. Lo spettacolo, prodotto da “Fondamenta” e dall’Associazione “Imprenditori di Sogni” in occasione dei suoi dieci anni di attività.

È una grande storia di Amore e di Teatro che indaga il rapporto tra Arte e Potere.
A Mosca nel 1939 vengono convocati presso gli uffici del Glavrepertkom, organo istituito da Stalin per il controllo delle rappresentazioni teatrali, gli attori Serghiej Kozinkov e sua moglie Varvara Ozolin, per fornire chiarimenti circa un loro progetto su Anton Cechov, autore guardato con diffidenza dai fautori del “realismo socialista”.
“Cechov fa male!”, titolo meditato dal celebre monologo cecoviano “Il tabacco fa male”, vuole raccontare, in questa epoca distratta in cui il Teatro sembra aver smarrito il suo ruolo guida nella formazione delle coscienze, quanto invece esso sia importante.

Cechov fa male!
dal 7 al 10 febbraio 2019 – ore 21 (Domenica ore 18,00)
TEATRO ELICANTROPO
Vico Gerolomini, 3 Napoli
www.teatroelicantropo.com
Prenotazione obbligatoria 081296640 – 3491925942
Posto unico 10€

imprenditoridisogni@libero.itwww.imprenditoridisogni.com

30 gennaio, 2019 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Attori e attrici, Campania, Claudia Natale, Cultura, Napoli, Teatri | , , , | Lascia un commento

Direzioni immaginarie, serata poliedrica fuori e dentro il Mumble Rumble

La Rassegna di MusicArTeatro  iniziata il 9 dicembre 2011 si conclude con lo spettacolo teatrale:

“DIREZIONI IMMAGINARIE: SERATA POLIEDRICA”
Tratto dai racconti di Rosalia Catapano, Direzioni immaginarie Ed. Boopen Led
con performance teatrali itineranti
presentato da
Imprenditori di Sogni
Venerdì 8 Giugno alle ore 20:00

L’evento “Direzioni Immaginarie – Serata Poliedrica” presentato da “Musicarteatro”, “Imprenditori di Sogni” e “MuRu”, è una nuova formula di presentazione di un libro. Il nostro intento è quello di dare vita alle parole di Rosalia Catapano attraverso performance teatrali. L’ulteriore peculiarità dell’evento è la natura itinerante dello spettacolo che evidenzierà il carattere dicotomico dello spirito realistico e romantico della Città di Napoli raccontata in alcune delle narrazioni tratte da “Direzioni Immaginarie”. L’evento, che avrà inizio da Via Scarlatti e proseguirà per le vie del Vomero, troverà conclusione presso il locale “MumbleRumble” di Via Bonito. Lo stesso locale ospiterà una mostra fotografica sui paesaggi campani del fotografo del gruppo “D77” Francesco Ciotola accompagnata da una proiezione del corto “Flaneur Napulitano” di Diego D’Ambrosio prodotto dalla “JammiToki Film”. A seguire un breve intervento musicale targato IDS (Imprenditori di Sogni) dedicato alla tradizione napoletana con lettura di un passo tratto sempre da “Direzioni Immaginarie”. A concludere omaggio musicale del M. Susanna Canessa e sorpresa gastronomica.

(1° Gruppo) e alle ore 20:30 (2° Gruppo),
partenza in Via Scarlatti (incrocio con Via Luca Giordano)

-Passeggiata con gli attori (da Via Scarlatti al Mumble Rumble)
Con Fabio Balsamo, Francesco Saverio Esposito, Raffaele Imparato,
Martina Liberti, Giovanni Merano

…per arrivare al Mumble Rumble dove all’interno:

-Mostra fotografica sui paesaggi campani di Francesco Ciotola

-Proiezione audiovisiva sul verismo napoletano
prodotto dalla JammyToki Film di Diego D’Ambrosio

-Performance musicale di M.ro Susanna Canessa,
Viviana Cangiano, Stefano Formato, Serena Pisa

-Reading di Rosalia Catapano, Serena Pisa, Viviana Cangiano

-Sorpresa gastronomica – bibite analcoliche e gelato

INFO:

Orario:       ore 20:00 (1° Gruppo) e ore 20:30 (2° Gruppo);

Luogo:       Via Scarlatti (Incrocio Via Luca Giordano) – Ad accogliere il pubblico ci saranno due membri dello      staff riconoscibili da una casacca fluorescente che riporta il titolo “Direzioni Immaginarie”.

Costo: 10,00 €

prenotazione obbligatoria al 349 87 15 145 (Lello)

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

4 giugno, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Associazioni culturali, Attori e attrici, Cantanti, Claudia Natale, Concerti, Fotografia, Imprenditori di sogni, Libri, Music, Musica, Napoli, Rassegna di MusicArTeatro, Rassegne, Susanna Canessa, Teatro | , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Le atmosfere notturne al centro del recente appuntamento della rassegna di MusicArTeatro

Il Mumble Rumble, locale situato nel quartiere napoletano del Vomero, ha ospitato “Because the night…la notte non ci ricorda”, penultimo appuntamento della rassegna organizzata da MusicArTeatro, in collaborazione con Photocity Edizioni, Aldo Putignano e Imprenditori di Sogni, sotto la direzione artistica di Lello Merola.
La serata ha visto un nutrito gruppo musicale, formato da Susanna Canessa (voce e chitarra), Monica Doglione (voce), Brunello Canessa (voce e chitarra elettrica), Alessandro Canessa (batteria), Marzio Monaco (basso) e Francesco De Laurentiis (violino), confrontarsi con un ampio repertorio pop, rock e country.
L’apertura era dedicata a Circle Game della cantautrice e pittrice canadese Joni Mitchell, seguita da Joe Hill, portata al successo da Joan Baez, e You’ve Got a Friend di Carole King (dall’album Tapestry, che nel 1971 vinse ben quattro Grammy Award).
E’ stata poi la volta di Shower the People di James Taylor (dal doppio “Live”, 1993), che ha preceduto il primo momento letterario, affidato al giovanissimo talento napoletano Herik Mutarelli, impegnato nella proposizione di alcuni passi del suo libro d’esordio “La notte non ci ricorda”, edito da Photocity Edizioni.
Nella seconda parte abbiamo ascoltato Jerusalem, noto brano di Steve Earle, Wonderful Tonight, scritta dal britannico Eric Clapton, contenuta nella raccolta Slowhand (1977) e Wonderful World, una delle canzoni che portarono alla ribalta Sam Cooke verso la fine degli anni ’50.
Il nuovo intermezzo letterario ha avuto per protagonista un artista multiforme come l’attore, doppiatore, traduttore e regista Luca Dresda, che ha fornito un’intensa lettura di pagine tratte dal suo recente libro “Residence” (Photocity Edizioni).
Con Vincent, omaggio dello statunitense Don McLean a van Gogh ed al suo dipinto “Notte stellata”, ha avuto inizio la parte conclusiva della serata, durante la quale sono stati successivamente proposti il celeberrimo Mrs Robinson, di Paul Simon e Art Garfunkel (dalla colonna sonora del film “Il laureato”), Don’t Let be lonely tonight di James Taylor e Because the night di Patti Smith, pezzo di chiusura del programma ufficiale.
Non sono mancati i bis, quali il brioso Twisted di Joni Mitchell, satira sulla tendenza a recarsi dallo psicanalista, già in voga negli anni sessanta nella società americana e lo scanzonato Thank God I’m a Country Boy, uno dei maggiori successi dello statunitense John Denver.
Un breve cenno agli interpreti, che hanno tutti dimostrato una elevata bravura ed un ottimo affiatamento, con un plauso particolare, per la sua giovanissima età, al batterista Alessandro Canessa, figlio e nipote d’arte.
Ricordiamo infine il video che ha accompagnato lo spettacolo, concepito da Susanna Canessa, e le tele e fotografie sul tema della notte, poste alle spalle dei musicisti, create da alcuni giovani artisti, frutto della collaborazione con “Imprenditori di Sogni”, presieduta da Claudia Natale, intervenuta per descrivere gli scopi dell’associazione e presentare gli artisti che hanno partecipato all’iniziativa.
In conclusione uno spettacolo teso a far confluire differenti forme artistiche, molto vicino alla concezione proposta da Wagner che, per definire questo ampio connubio, coniò la parola Gesamtkunstwerk.

Marco del Vaglio

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

29 febbraio, 2012 Posted by | Arte, Claudia Natale, Concerti, Folk music, Imprenditori di sogni, Letteratura, Monica Doglione, Mumble Rumble, Musica, Napoli, Pittura, Rassegna di MusicArTeatro, Susanna Canessa | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Con “Dona Dona” la folksinger Susanna Canessa chiude la Giornata Europea della Cultura Ebraica nella Sinagoga di Napoli

Giunta alla sua dodicesima edizione, la Giornata Europea della Cultura Ebraica si svolge ogni prima domenica di settembre, con lo scopo di permettere a tutti, tramite eventi di vario genere (visite a sinagoghe, musei e quartieri ebraici, concerti, mostre, percorsi eno-gastronomici), di familiarizzare con un argomento complesso e affascinante come l’ebraismo.
All’evento, il cui tema quest’anno era Ebr@ismo 2.0: dal Talmud a Internet, hanno aderito 27 nazioni del vecchio continente e, in ambito italiano, 62 città, fra le quali Napoli dove, al termine di una interessante giornata culturale, la locale Sinagoga è stata sede del concerto di Susanna Canessa intitolato “Dona Dona”.
La nota folksinger, accompagnata da Monica Doglione (voce) e Luca Guida (percussioni), ha proposto una serie di brani legati alle tradizioni popolari dei vari paesi, naturalmente con un occhio di riguardo nei confronti di quella ebraica.
Così l’apertura era rivolta a La Rosa Enflorece, antico canto sefardita del XV secolo, noto con il nome di The Swallow Song, dopo essere stato tradotto in inglese nel 1964 da Richard Fariña, primo marito di Mimì Baez, sorella di Joan.
A seguire abbiamo ascoltato Diamonds and Rust, motivo dedicato da Joan Baez a Bob Dylan nel 1975, avente come argomento la loro turbolenta relazione, troncatasi alcuni anni prima, e la ballata Caleb Meyer, rivolta ad una storia dalle tinte forti, descritta dal duo statunitense formato da Gillian Welch e David Rawlings.
La musica ebraica tornava con il celeberrimo Dona Dona, al quale si riferiva il titolo della serata, melodia tradizionale yiddish, ripresa da Zeitlin e Secunda per la commedia musicale Esterke (1940-41), e trasformata da Joan Baez in Donna Donna, divenendo uno dei cavalli di battaglia della cantante.
Un salto nella tradizione ispanica con Llegó con tres heridas, poesia dell’iberico Miguel Hernández, musicata dal connazionale Joan Manuel Serrat e Esquinazo del Guerrillero, dei cileni Fernando Alegría e Rolando Alarcón.
Con Jerusalem si entrava nel repertorio di Steve Earle, al quale apparteneva anche Jericho Road, preceduta da The Rose di Janis Joplin, e da Il tango di Nefeli, che ha segnato l’incontro fra la cantante greca Haris Alexiou e l’artista irlandese Loreena McKennitt, ispirando anche il cd inciso recentemente dalla Canessa.
Ultimi due brani in programma, Gracias a la Vida, testamento spirituale della cantante e poetessa cilena Violeta Parra, che la incise pochi mesi prima di suicidarsi e God is God, ancora di Steve Earle, entrambi portati al successo da Joan Baez.
Per quanto concerne l’interpretazione, Susanna Canessa ha dato vita, come di consueto, ad una esecuzione intensa e partecipe delle diverse canzoni, illustrandone anche brevemente il contenuto al pubblico, avvalendosi spesso della collaborazione di Monica Doglione, con la quale ha ormai raggiunto un ottimo affiatamento.
Molto bravo anche il percussionista Luca Guida, chiamato sovente a supportare le due artiste, che si è inserito in modo ottimale nel contesto.
Il pubblico, che ha stipato in ogni ordine di posto il piccolo luogo di culto, è riuscito, almeno in parte, a sopportare il caldo opprimente, partecipando con grande entusiasmo all’intero concerto e dando il suo apporto, in particolare nei due bis tratti dal repertorio di Gianni Morandi (Un mondo d’amore e C’era un ragazzo che come me).
Ricordiamo, infine, la presenza, fra gli spettatori, di giovani appartenenti all’Associazione “Imprenditori di Sogni”, nata da un’idea dell’attrice Claudia Natale, costituita da talenti napoletani provenienti da varie discipline artistiche, alcuni dei quali hanno voluto partecipare in prima persona alle fasi conclusive di un concerto che ha coronato in grande stile la particolare manifestazione.

Marco del Vaglio

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

7 settembre, 2011 Posted by | Associazioni culturali, Attori e attrici, Claudia Natale, Folk music, Imprenditori di sogni, Musica, Napoli, Susanna Canessa | , , | 1 commento

Concerti a Napoli dal 2 all’8 maggio 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:


Questi i concerti della prossima settimana:

Lunedì 2 maggio, alle ore 19.00, nella Chiesa dei Santi Marcellino e Festo (Largo S. Marcellino, 10), serata celebrativa dei 351 anni di Alessandro Scarlatti, organizzata dall’Associazione Scarlatti con la partecipazione dell’Ensemble Barocco di Napoli e del soprano Valentina Varriale.

Programma

Alessandro Scarlatti
Mentre Clori la bella, per voce di soprano, due flauti e basso continuo
Sinfonia in sol maggiore per flauto e basso continuo
Ardo è ver per te d’amore, per voce di soprano, flauto e basso continuo.
Filli tu sai s’io t’amo, per voce di soprano, due flauti e basso continuo
Toccata VI e aria alla francese per cembalo solo
Augellin vago e canoro, per voce di soprano, due flauti e basso continuo

Costo del biglietto: 5 Euro
__________________________________________________________

Martedì 3 maggio, alle ore 20.30, al Teatro di San Carlo, per la stagione sinfonica, concerto del pianista Yundi Li

Programma

Fryderyk Chopin
Notturno, Op. 9 n. 1
Notturno, Op. 9 n. 2
Notturno, Op. 15 n. 2
Notturno, Op. 27 n. 1
Notturno, Op. 48 n. 1
Andante Spianato e Grande Polacca Brillante op. 22
Quattro Mazurke op. 33
Sonata n. 2
Polonaise “Hero” op. 53

Costo del biglietto

Intero: da 90 a 35 Euro
Ridotto: da 80 a 30 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 20 Euro

__________________________________________________________

Mercoledì 4 maggio, alle ore 17.30, nella Sala Martucci del Conservatorio, incontro-recital con il pianista Alessandro Marangoni in occasione della presentazione dell’integrale del Gradus ad Parnassum e della pubblicazione dell’ Opera Omnia delle composizioni di Muzio Clementi.
Interverranno il presidente dalla Ut Orpheus Edizioni di Bologna Roberto De Caro e il curatore Andrea Coen. Conduce Massimo Fargnoli

Ingresso libero
__________________________________________________________

Giovedì 5 maggio, alle ore 17.30, al Teatro Diana (via Luca Giordano, 64), per la rassegna “Diciassette & Trenta Classica”, concerto del duo formato dai pianisti Gisella Gori e Fabrizio Giovannelli.

In programma musiche di Brahms, Debussy e Stravinskij

Costo del biglietto: 10 Euro
__________________________________________________________

Giovedì 5 maggio, alle ore 20.30, (con replica venerdì 6 maggio, alle ore 20.30, sabato 7 maggio, alle ore 20.30 e domenica 8 maggio, alle ore 19.00), nel Foyer del Teatro di San Carlo, per la stagione operistica, allestimento de “Il segreto di Susanna”, di Ermanno Wolf-Ferrari su libretto di Enrico Golisciani

Orchestra del Teatro di San Carlo
direttore: Giovanni Di Stefano
regia: Francesco Saponaro
scene e costumi: Lino Fiorito

Contessa Susanna: Francesca De Giorgi/Alessandra Sanmarchi
Conte Gil: Filippo Morace/Marcello Rosiello
Sante: Luciano Saltarelli

Costo del biglietto

Intero: 30 Euro
Ridotto: 25 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)

__________________________________________________________

Giovedì 5 maggio, alle ore 21.00, nell’Auditorium di Castel S. Elmo, per la chiusura della stagione 2010-2011 dell’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto del gruppo tzigano Taraf de Haidouks

Costo del biglietto

I settore: 25 Euro
II settore: 20 Euro
III settore
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani: 8 Euro
Last minute (giovani al di sotto dei 31 anni): 3 Euro, in vendita un’ora prima del concerto
.

__________________________________________________________

Venerdì 6 maggio, alle ore 18.30, nella Cappella del Vasari della Chiesa di S. Anna dei Lombardi (via S. Anna dei Lombardi 44), primo appuntamento del XV Festival pianistico organizzato dall’Associazione Napolinova, con il concerto del pianista Costantino Catena

Programma

F. Liszt
La lugubre gondola
Tarantella di Dargomijski
Venezia e Napoli: Gondoliera – Canzone – Tarantella
Dalle Soirées musicales de Rossini: La gita in gondola – La Danza – tarantella napoletana
Nuit d’été a Pausilippe: Barcarola – Notturno – Canzone napoletan
Tarantella di bravura d’après La muette de Portici de Auber

Ingresso libero
__________________________________________________________

Venerdì 6 Maggio, alle ore 20.30, (con repliche sabato 7 maggio, alle ore 20.30 e domenica 8 Maggio, alle ore 18.30), al Teatro Spazio Libero (via del Parco Margherita 28), Susanna Canessa presenta, in collaborazione con l’Associazione “Imprenditori di Sogni”, BACH IN PROGRESS con Susanna Canessa (violoncello), Nunzia Sorrentino (violino – recite del 7 e 8 maggio), Dario Mennella (percussioni e vibrafono) Salvatore Schiano (chitarra), Sal Vaccaro (pittore) Giovanna Rosco (ballerina), Claudia Natale, Roberta Astuti (attrici), Yuri Napoli (attore)
Luci: Gerardina Caliendo, regia Claudia Natale

Costo del biglietto: 10 Euro

Prenotazione obbligatoria al 3385976641
__________________________________________________________

Sabato 7 maggio, alle ore 19.00, al Museo Diocesano (Largo Donnaregina), per la “Primavera Musicale 2011” della Nuova Orchestra Scarlatti, concerto dal titolo “… in Coro” con Gaetano Russo (clarinetto) ed il Coro Exsultate Deo diretto da Davide Troìa

In programma musiche di J. Brahms, O. di Lasso, B. Goodman, G. Rossini, O. Messiaen, G. Russo, R. Genée/R. Herzl

Costo del biglietto: 12 Euro
__________________________________________________________

Sabato 7 maggio, alle ore 19.45, nella Chiesa di S. Maria della Rotonda, premiazione e concerto dei vincitori del Concorso organistico nazionale “Undici fiori del melarancio”

Ingresso libero
__________________________________________________________

Domenica 8 maggio, alle ore 20.00, nella Basilica Reale di S. Francesco di Paola, nell’ambito di Convivio Armonico di Area Arte, concerto dal titolo “Squilli Celesti”, con la partecipazione di Vincenzo Leurini (tromba), Egidio Mastrominico (violino), Rosa Montano (organo).

Programma

J. Arcadelt: Ave Maria

G. Frescobaldi: Ave Maris Stella

G. P. Telemann: Suite n. 2 per tromba e organo

A. Falconiero
dal Primo libro di Canzoni, Sinfonie a violino e basso
Brando detto “Il Spiritello”
Corrente detta “L’Avellina”

N. Matteis: Aria amorosa a violino e basso

B. Montalbano: Sinfonia Quarta “Geloso” per violino solo e basso

G. B. Viviani
Sonata I per tromba e organo
Sonata II per tromba e organo

M. Mascitti: Sonata II, op.2 per violino e organo

G. Torelli: Concerto in re maggiore. per tromba e organo

Ingresso libero

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

1 Mag, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Area Arte, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni culturali, Associazioni Musicali, Attori e attrici, Auditorium Castel S. Elmo, Claudia Natale, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Ensemble vocali, Imprenditori di sogni, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Opera, Organisti, Roberta Astuti, Sala Martucci, Sale da concerto, Susanna Canessa, Teatri, Teatro San Carlo, Teatro Spazio Libero, Uncategorized, Violoncellisti | , , , , , , , , | Lascia un commento

Da venerdì 6 a domenica 8 maggio “BACH IN PROGRESS” di Susanna Canessa al Teatro Spazio Libero

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Venerdì 6 maggio, alle ore 20.30 (con replica sabato 7 maggio, alle ore 20.30 e domenica 8 maggio, alle ore 18.30), al Teatro Spazio Libero (via del Parco Margherita 28 – Napoli), Susanna Canessa presenta, in collaborazione con l’Associazione “Imprenditori di Sogni”, BACH IN PROGRESS, spettacolo multimediale ispirato alle suites per violoncello di Bach, con la partecipazione di Susanna Canessa (violoncello), Nunzia Sorrentino (violino – recite del 7 e 8 maggio), Dario Mennella (percussioni e vibrafono), Salvatore Schiano (chitarra), Sal Vaccaro (pittore), Giovanna Rosco (danzatrice), Claudia Natale e Roberta Astuti (attrici), Yuri Napoli (attore).
Luci: Gerardina Caliendo
Regia: Claudia Natale

Cosa ispira alle arti la musica di Bach? Cosa può nascere dalla danza, dalla Pittura o dal Teatro se guidate dalla musica del geniale musicista tedesco?

Nei primi anni del Novecento, Jean Cocteau, Pablo Picasso e Igor Stravinskij, un drammaturgo, un pittore e un musicista, insieme a Sergeij Diaghilev inventore e direttore della più straordinaria compagnia di balletto d’ogni tempo, Les Balletts Russes ebbero bisogno di un alleato nella loro crociata contro i disordini immaginari dell’arte. Lo trovarono nella musica di Johann Sebastian Bach proponendola come esempio e stimolo creativo al popolo degli artisti della Rive Gauche.
Quella musica – riportata alla luce da Francesco Morlacchi, musicista napoletano emigrato a Dresda e da Felix Mendelssohn a Berlino tra il 1825 e il 1829 – era apparsa ai tre artisti come irrinunciabile riferimento per l’ispirazione di un artista che volesse superare l’influenza delle estetiche da cui proveniva, riportandosi al più classico e più duraturo dei modelli.
Oggi che l’influenza della musica di Bach è penetrata in molti degli stili correnti e ancora una volta ha superato indenne ogni contaminazione, l’intuizione di quei tre storici artisti si ripropone in tutta la sua validità.

Note di regia Bach in progress è uno spettacolo dove la musica si intreccia con le altri arti: la danza, la pittura ed il teatro, traendo ispirazione da essa. L’una evoca l’altra. Gli strumenti: il vibrafono, la chitarra, il violino e naturalmente il violoncello, strumento per il quale Bach ha scritto le sei Suites. Da questi emergono interpretazioni diverse, da quella “filologica” del violino barocco, quella “classica” del violoncello e la chitarra, quella “moderna” quasi “jazz” del vibrafono e le percussioni. Tutti dialogano con tutti fondendosi in un’unica creazione ispirata dalla stessa fonte.

Ingresso 10 Euro
Prenotazione obbligatoria al 3385976641
Progetto sostenuto da MusicArTeatro

Leggi anche su:
CRITICA CLASSICA di Marco del Vaglio

IMPRENDITORI DI SOGNI.IT
TELEAGENDA.IT
DOT.GUITAR
Vedi anche su:
Comune di Napoli : webtv – Indovina chi viene in scena del 5 maggio 2011

RECENSIONE DI MARCO DEL VAGLIO su Critica Classica

Guarda il trailer

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**
il Video Ufficiale dal CD
NEFELI di Susanna Canessa:

CALEB MEYER
watch on YouTube!Click here

29 aprile, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Associazioni culturali, Attori e attrici, Claudia Natale, Danza, Imprenditori di sogni, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Roberta Astuti, Susanna Canessa, Teatri, Teatro Spazio Libero, Violoncellisti | , , , , , , , , , | Lascia un commento

ICS – Incognite con Soluzione, il nuovo spettacolo di Imprenditori di Sogni


Al Teatro Spazio Libero
Via del Parco Margherita, 28 Napoli

dal 10 al 13 marzo

ICS –
“Incognite con Soluzione”

un lavoro originale che nasce all’interno di Imprenditori di Sogni dalla penna di Claudio Buono con musiche originali del pluripremiato Adriano Aponte.
con
Serena Pisa, Roberta Astuti, Clelia Liguori, Gregorio De Paola, Yuri Napoli, Miriam Manco Martinee, Francesco Varriale

scenografia di Adua D’Onofrio

Regia di Claudia Natale

ICS – “Incognite con Soluzione” è la storia di Julian, un ragazzo di 24 anni, che ha scelto di diventare uno scultore. La sua ragazza, Judith, lo appoggia in questa scelta. Ma Julian dovrà lottare con i propri mostri. “Il suo senso critico, la sua razionalità, le sue paranoie, si manifesteranno a lui sottoforma di strani personaggi che, prima da soli poi con il fondamentale intervento di Judith (unico personaggio “vero” ad interagire con il protagonista), accompagneranno Julian verso la soluzione delle sue incognite”.

Info e prenotazioni 333 62 15 244, 338 59 76 641. 

Teatro Spazio Libero
Giovedì 10 Marzo 2011 20:30
Venerdì 11 Marzo 2011 20:30
Sabato 12 Marzo 2011 20:30
Domenica 13 Marzo 2011 18:30

COSTO BIGLIETTO: 10 €

Spettacolo consigliato da

 


 

***********************************

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

3 marzo, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Associazioni culturali, Attori e attrici, Campania, Cantanti, Canto, Claudia Natale, Imprenditori di sogni, Italia, Musica, Napoli, Pianisti, Regioni, Registi, Roberta Astuti, Scultura, Teatri, Teatro, Teatro Spazio Libero | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il Teatro napoletano “Spazio Libero” rivive con gli “Imprenditori di sogni”

LE RECENSIONI DI MUSICARTEATRO

Il Teatro napoletano “Spazio Libero” rivive con gli “Imprenditori di sogni”di Susanna Canessa

Ad aprire la Rassegna  “Spaccanapoli” dal 20 ottobre al 27 dicembre 2010  del Teatro “Spazio libero” di Napoli, voluta da Vittorio Lucariello, è L’Associazione “Imprenditori di sogni” con tre serate, dal 20 al 23 ottobre. L’Associazione dopo il successo dello scorso febbraio dei “Fratelli d’ Elettra” piéce teatrale replicata poi a marzo data la sorprendente affluenza di pubblico, ripropone in questa occasione il format già sperimentato che prevede il percorso: “mostra espositiva – sorpresa gastronomica – performance live sul palco”. Lo spettacolo Extempora del 20 ottobre, al quale ho assistito, ha raccolto il consenso di tutti confermando ancora una volta il successo della formula poliedrica adottata dagli Imprenditori di Sogni.

Ma chi sono gli Imprenditori di Sogni? Un vero e proprio staff che accoglie attualmente giovani attori, ballerini, cantanti, costumisti, fotografi, fotomodelli, giuristi, grafici, illustratori, indossatrici, marketing manager, musicisti, pittori, psicologi, registi, sarte di scena, sceneggiatori, scenografi, scrittori, truccatori, webmaster. Figure professionali che, cooperando, s’intersecano in una fitta rete di interscambi, utile sia al confronto ideologico e poetico, sia alla diffusione di collettive e personali proposte artistiche. L’Associazione, nata con l’intento di canalizzare e potenziare le energie artistiche non ancora completamente espresse di giovani talenti, operando sul territorio napoletano,  tesi a incentivare la propria produzione artistica sul mercato del lavoro. Il principio operativo è quello di un continuo work in progress: mentre si allestisce l’evento all’attivo, i successivi sono già in fase di progettazione.

Lo scopo dell’Associazione è soprattutto quello di creare una ragnatela di interscambi di informazioni e contatti indispensabile per avviare la carriera professionale di un artista. Lodevole progetto in un momento così delicato per la cultura in Italia, dove le speranze di un futuro artistico per i giovani studenti di Accademie e Conservatori è sempre più in bilico. In apertura mi hanno colpito le parole della giovane Presidente Claudia Natale (nella foto), attrice, regista ed autrice di testi teatrali (come la piéce “Fratelli D’Elettra”)  “…un’associazione nata un anno fa con l’obbiettivo di promuovere sul mercato del lavoro giovani talenti artistici tra i 18 ed i 30 anni; noi siamo quelli che: “I giovani d’oggi…”; noi siamo quelli che: “I guaglioni…”; quelli che: “E’ normale che all’Università si studi poco e male perchè tanto il mestiere s’insegna sul campo, ma sul campo i guaglioni non devono essere pagati perchè s’hanna ‘mparà”!…” parole che ci hanno subito condotti nella giusta atmosfera  predisponendoci ad un attento ascolto. L’entusiasmo che questi giovanissimi artisti hanno comunicato a noi spettatori è stato immediato: tutti si sono esibiti in una cornice scenica realizzata soprattutto dall’esposizione di alcune interessantissime tele di Thalia Kerouli e Marianna Sannino, entrambe vincitrici del Premio Nazionale delle Arti. Ad iniziare è stato Sal Vaccaro, abile illustratore e disegnatore, (le sue opere esposte nel foyer del Teatro), con una performance pittorica, un talento assolutamente da “seguire”… accompagnato con melodie celtiche dall’arpista Roberta Maria Russo. A seguire:  la voce calda di Serena Pisa accompagnata dal pianista e compositore di talento Adriano Aponte (ha ricevuto nel 2009 a Los Angeles l’Award per la categoria “Acustic album”) e dal chitarrista Stefano Formato; il duo Dubludio composto dal percussionista Dario Mennella e dal chitarrista Salvatore Schiano con musiche dalle sonorità calde ed avvolgenti  da loro composte e raccolte nel nuovo album (EP) di prossima uscita; Clelia Liguori e Luigi Castiello hanno proposto brani tratti dall’album “Musica nuda 55/21” (progetto di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti) in chiave del tutto originale: voce e contrabbasso, dove si richiede una notevole tecnica vocale che la Liguori ha egregiamente dimostrato di avere. A colpirmi per l’originalità e la comunicazione con il pubblico è stata la cantautrice Francesca Lombardi che ha proposto alcune canzoni di sua composizione insieme al bravissimo percussionista Luciano De Fortuna, che con abilità si districava tra i bongo, bonghetti, kajon e piatti in un ritmo coinvolgente ed adattissimo ai brani della Lombardi: “Tracce di anima”, “Verso te” e “Non ti racconto”. A chiudere l’esibizione il cantante Lino Verdicchio, voce fresca e molto intonata. Insomma una serata di giovani talenti, tutti con studi Accademici alle spalle, niente di improvvisato o dilettantesco.
Se questo è solo l’inizio,  i “sogni” degli “Imprenditori” sono già realtà.

Susanna Canessa

Per leggere gli altri articoli clicca qui

Qualche foto della serata:

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

2 novembre, 2010 Posted by | Agenda Eventi, Arpisti, Arte, Associazioni culturali, Attori e attrici, Campania, Cantanti, Canto, Chitarristi, Claudia Natale, Compositori, Concerti, Imprenditori di sogni, Italia, Musica, Napoli, Pittori e pittrici, Pittura, Regioni, Teatri, Teatro, Teatro Spazio Libero | Lascia un commento

IntrafesTeatro 2010 dal 15 al 30 giugno al “Teatro Spazio Libero” di Napoli

Napoli – IntrafesTeatro 2010

Per una svolta elettrica – Accensione del futuro via internet

15-30 giugno 2010

Da sempre, nei momenti di grande crisi economica per la cultura, per il teatro scatta il momento della fede e il momento della ragione per dimostrare come poter vivere in un mondo imperfetto.
Come giustamente ricordava Peter Brook giorni fa, anche Sheakespeare ha attraversato momenti difficili, è stato più volte costretto a porre rimedio a situazioni di assenza di fondi. Ma questo certamente non frenò la sua opera immortale, non compromise l’autenticità e l’onestà del suo operare.
È giusto quindi che proprio a Napoli, città del teatro, mentre va inaugurandosi la grande kermesse del Teatro Festival Italia, venga varato, dal cuore dell’underground cittadino, dallo storico Teatro Spazio Libero, un festival parallelo del teatro nuovissimo, per una svolta dai tempi elettrici, per diffondersi voluttuosamente in rete.
Un atto di fede e di ragione necessaria, puntualizzando un viaggio nella possibile resurrezione di un teatro europeo, perché tutti vogliono – o sembrano – dimenticare che una cultura comune ha già unito i cuori di molte persone.
E allora è giusto puntare su un teatro più vero del vero, che lo si accetti oppure no, è ancora uno dei pilastri della grande cultura.
Perché nasce libero, perché non ha bisogno di fondi, perché comunica attraverso scoperte ed esperienze uniche, dirette, la carne e la p arola dell’altro a pochi passi da te.
Per questi motivi assoluti ed esclusivi, da sempre, il teatro si è diffuso ed è sopravvissuto aggredendo e assorbendo i nuovi linguaggi, confluendo in tutte le arti con il coraggio di rinnovare temi e forme di espressioni e comunicazione, frantumando ogni frontiera.
Per questo motivo, il mistero del teatro, il mestiere dell’attore sono espressione d’energia viva tra i giovani, Shakespeare è rock, il futuro è la resurrezione elettrica.La I Edizione di IntrafesTeatro non nasce sotto una stella favorevole. Organizzare un festival senza fondi e in un momento di grande crisi economica per la cultura non è impresa facile.
Ma Vittorio Lucariello, regista napoletano d’esperienza, dallo storico Teatro Spazio Libero di Napoli, ha voluto varare, dal cuore dell’underground cittadino, un festival parallelo del teatro nuovissimo, per una svolta dai tempi elettrici, da diffondere voluttuosamente in rete.
Puntare su un teatro più vero del vero, inteso come un fiume in cui confluiscono tutte le arti, e organizzare un viaggio verso una cultura comune, condivisa.
Grazie alla collaborazione di Francesco Bove e di Vittorio Adinolfi, Lucariello, con grande coraggio, mentre va svolgendosi il Teatro Festival Italia, punta sull’autenticità dell’Arte e sul mistero del teatro.

Cinque spettacoli in cui teatro e poesia sono legati a doppio filo tra cui una novità assoluta e un evento unico per il Sud Italia. Si comincia con La tua immagine per sempre, in scena dal 15 al 17 giugno, progetto in progress di Vittorio Adinolfi, produzione dello Spazio Libero Teatro.
La storia parla di un amore semplice tra Marcello, giovane laureando in lettere, e un’attrice, donna d’altri tempi, che genererà nel ragazzo una sorta d’ansia che lo accompagnerà giorno dopo giorno.
L’amore viene visto come un gioco adolescenziale, un sentimento che comporta inevitabilmente un dolore e una perdita.

PROGRAMMA

15 – 16 – 17 giugno
Spazio Libero presenta:
“La tua immagine per sempre”
Regia Vittorio Adinolfi

20 giugno
Imprenditori di Sogni in
Piéce teatrale
A seguire aperitivo artistico a cura di Ilaria Vitolo
Con presentazione della mostra scultorea di Paolo Incarnato e d’illustrazione di Flavia De Palma

21 – 22 – 23 giugno

Spazio Libero presenta:
“Alice nel paese dell’energia”
Regia Vittorio Lucariello
A seguire:
il 21 performance live di paso doble a cura di Dario Oviedo Sannino
il 22 esibizione musicale del gruppo QAIS
il 23 letture di Claudio Buono, con Miriam Martine e Yuri Napoli

24 giugno
Imprenditori di Sogni in
Piéce teatrale
A seguire aperitivo artistico a cura di Ilaria Vitolo
Con presentazione del libro di Christian di Masi “Amando e Lottando”

25 giugno
Luigi Romolo Carrino in:
“Scrittura italiana vivente”
con Ettore Petraroli

27 giugno
Associazione Culturale Nuovevoci presenta:
Francesco Bove in:
“Quella volta fermi immobili fianco a fianco al sole”
tratto da “Quella volta” di Samuel Beckett

30 giugno
Ginnungagap Teatro
Paolo Spaziani in:
”El Ultimo Hombre”

Direzione artistica : Vittorio Lucariello con la collaborazione di Vittorio Adinolfi e Francesco Bove.

Tutti gli spettacoli si terranno al Teatro Spazio Libero in Via del Parco Margherita, 28 – Napoli.

Per info e prenotazioni : 081402712
http://www.spazioliberoteatro.it/

19 giugno, 2010 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Associazioni culturali, Attori e attrici, Campania, Claudia Natale, Concerti, Cultura, Festival, Imprenditori di sogni, Italia, Musica, Napoli, Regioni, Registi, Roberta Astuti, Teatri, Teatro, Teatro Spazio Libero, Vittorio Lucariello | Lascia un commento

…tra musica e poesia…tutto al femminile! per ARMONIA ONLUS



e

Domenica 6 giugno 2010 ore 20,00

nei Giardini Aldobrandini – Piazzetta Mondragone

NAPOLI – FONDAZIONE MONDRAGONE

invitano al concerto di beneficenza

…tra musica e poesia…tutto al femminile!

un viaggio attraverso la musica folk internazionale (americana, napoletana, greca, sarda, italiana e sud americana) e la poesia contemporanea tutta al femminile.
Una musicista ed una poetessa al confronto con il tema dell’amore.

Susanna Canessa, voce, chitarra e violoncello in concerto con il suo album NEFELI
Rossella Tempesta con il suo ultimo libro di poesie L’IMPAZIENTE

con

Monica Doglione, vocalist  

Annie Pempinello, voce recitante

Ospiti: Brunello Canessa, voce e chitarra e Francesco De Laurentiis, violino

in scena:

Claudia Natale e Miriam Martine Manco, mimi

e

con la partecipazione di

Mariateresa Di Lorenzo che con il suo partner

si esibirà in coreografie di Tango

Seguirà un  buffet offerto da Armonia onlus

L’intero incasso sarà devoluto all’Associazione Armonia onlus che si occupa  di sostenere persone povere, bisognose e indigenti, così come le loro famiglie e/o interi villaggi sia in Italia che all’estero. Per maggiori info contatta: 3383063057

Nefeli è’ un viaggio attraverso la musica classica e la musica folk. Ho unito il mio essere violoncellista alla passione di folksinger in brani (tutte cover) che raccontano semplici storie d’amore come North, Fenesta vascia, Luna rossa, Non potho reposare; storie di violenza sulle donne come Caleb Mayer; El preso numero nueve amori passionali come , appartenente alla tradizione popolare messicana; storie mitologiche come Il Tango di Nefeli; Llego con tres heridas, canzone contro la guerra augurandomi che questa possa finire e trasformarsi in Un mondo d’amore, con un inno alla libertà  Donna Donna ed alla vita Gracias a la vida (clicca sul titolo per ascoltare l’anteprima).
Per maggiori info sul Cd “Nefeli” clicca qui

L’impaziente: “Una voce che è prima di tutto impaziente di cantare la vita, in tutte le sue sfaccettature, nelle sue maree e nei suoi inabissamenti, cambiando necessariamente di volta in volta tonalità, altezza, ritmi del suo movimento. Quella di Rossella Tempesta è una poesia pregna di odori, colori, profumi e sfumature, del paesaggio e dell’anima, o meglio delle anime della poetessa, dell’umano e di ciò che dell’Oltre è dato intravedere” (dalla prefazione di Chiara De Luca)
Per maggiori Info su “L’impaziente” clicca qui

30 Mag, 2010 Posted by | Agenda Eventi, Annie Pempinello, Arte, Attori e attrici, Campania, Cantanti, Canto, Claudia Natale, Concerti, Cultura, Danza, Italia, Letteratura, Libri, Musica, Napoli, Poesia, Poeti, Regioni, Rossella Tempesta, Susanna Canessa, Tango, Violoncellisti | , , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: