MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Mostra di Maria Pia Daidone con “OROROSSORAME” dal 24 aprile al 13 maggio 2014 a Benevento

6X - Foto Maurizio Vitiello - Maria Pia Daidone, 2011, Fiori dorati, tecnica mista su cartone, cm. 40x40x12, part. - GDSCF4358Mostra di Maria Pia Daidone

con “OROROSSORAME”,

a cura di Maurizio Vitiello,

all’Arte/Studio-Gallery, Benevento

dal 24 aprile al 13 maggio 2014.

Giovedì 24 Aprile 2014, alle ore 19, all’Arte/Studio-Gallery, Via Sant’Agostino, 15, 82100 Benevento, sarà inaugurata la mostra, curata dal sociologo e critico d’arte Maurizio Vitiello, intitolata “OROROSSORAME”, con opere recenti dell’artista napoletana Maria Pia Daidone.
Alle ore 19.30 interventi, moderati da Maurizio Vitiello, di: Antonio Sposito, Presidente dell’Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania, Pino Cotarelli, critico teatrale, e Mario Lansione, direttore artistico di ArteStudio-Gallery.

Orario: aperto il martedì e giovedì, dalle 17 alle 19, e su appuntamento – per qualsiasi ora e giorno da concordare – telefonare al 333.924.20.84.

L’esposizione resterà aperta sino a martedì 13 Maggio 2014.

Scheda della mostra, a cura di Maurizio Vitiello.
Maria Pia Daidone precisa: “Ho privilegiato, ultimamente, il rame, il cartone, il plexiglas. Il primo perché è duttile nella lavorazione, ricorda la sacralità, dà energia e ha la luminosità accesa dell’oro; il secondo con un’adeguata lavorazione perde totalmente la propria identità e diventa altro; il plexiglas usato come rivestimento esalta i materiali e li cristallizza in un’atmosfera senza tempo.” L’artista napoletana crea maglie di ritagliate e brevi tessere di fogli di rame; usa anche fogli di cartone, pressati, ricoperti di cromatismi rossi, dorati e ramati, in parte aggettanti e in parte ricoperti da trasparenze, che predispongono e programmano morbide, intriganti, piacevoli seduzioni di senso. Il rame con la sua calda venatura riesce a stendere temprate superfici. Le ultime redazioni pittoriche e plastiche dell’artista accolgono accostamenti di sacro e profano, comprendono gli stordimenti e le vertigini del nostro tempo e ci rimandano alle dimensioni mitiche di tempi antichi. Le metabolizzate, significative, leggere tessere di rame s’interpolano come elementi preziosi, perché, segnico-simbolici di interpretazione e di comunicazione sociale. La “texture” di ogni riquadro ramato è un sottile ricalco arricciato, increspato, mosso, sbalzato, ondulato su cui scivolano motivi ritmati e strette pressioni, mentre i bordi si solleticano e si sfiorano, limitati e ristretti, in una raffinata disposizione, che assicura una maglia, abbigliata lusinga, o un accurato mantello, appropriato richiamo per un fantasmatico corpo. Un mantello di tessere di rame, ultimamente prodotto, sembrerebbe tendere verso la pronuncia di un’overdose estetica, ma, a ben guardare, risulta, poi, essere cortina di un’essenza calamitante, dall’indubbio influsso e fascino pervasivo, che prende l’animo e la mente in modo completo. Non mancano di stupire i quadrati di cartone pressato punteggiati di inserti dorati, nonché ramati, e di finezze disegnative e di minuzie ben calcolate e di sottigliezze ponderate.

L’opera “Fil rouge su tessere oro”, presente nella mostra “OROROSSORAME”, merita particolare attenzione: l’impianto compositivo prende spunto ed è sostenuto dall’ultima produzione dell’artista che ha investito nelle qualità cromatiche del rame, dell’oro, del rosso e del nero. “Fil rouge su tessere oro” è impostato a continuare la produzione ultima che accoglie, su uno sfondo lattiginoso e frastagliato, battenti tessere d’oro attraversate da un filo rosso, indirizzato a continuare un sentiero palpitante, a richiamo di vita in una luce divina. La recentissima redazione pittorica dell’artista accoglie accostamenti di sacro e profano; si comprendono le vertigini del nostro tempo e, nel contempo, tutto è rimandato alle dimensioni mitiche di tempi antichi. Le metabolizzate, significative, leggere tessere dorate formano una “texture”, su cui scivola un ritmico rosso sentiero, che esplicita un’essenza calamitante.

Scheda biografica di Maria Pia Daidone
a cura di Maurizio Vitiello

4X - Foto Maurizio Vitiello - Maria Pia DaidoneMaria Pia Daidone è nata a Napoli e opera nello studio di Piazza IV Giornate, 64 – Vomero – 80128 Napoli (081.05.02.188 – 339.695.03.02). Ha frequentato l’Istituto Statale d’Arte “Filippo Palizzi”. Conclusa la maturità artistica, incomincia subito ad insegnare. Dopo alcuni anni di frequenza a scenografia, ritorna negli anni Novanta, all’Accademia di Belle Arti di Napoli, diretta da Gianni Pisani, e segue i corsi di pittura di Carmine Di Ruggiero. Si diploma nel 1996 con la tesi “L’idea del volo nella poetica visiva di Paul Klee” per la cattedra di Storia dell’Arte, tenuta da Aurora Spinosa. Si è sempre interessata di pittura, oltre a comporre plastici, sezioni minime di architettura e scenografie presepiali. Dall’ ’89 all’inizio del ’95, privilegiando valenze simboliche in una trattazione materica, ha sottolineato un’allegorica linea pittorica. Dalla prima metà del ’95 ha maturato un registro informale rilasciando e siglando una molteplicità di emozioni. Lieviti ed orizzonti, segni e miti, campiture di luce e sottili presenze ludiche hanno informato un’attendibile ricerca. Nel ’96 sintetizza una visibilità dei contrassegni e degli umori materici definendo la prima serie di “Cerchi Graffiti”. Effetti segnici, prodotti da graffi, mentre solchi, segmenti e tracciati cromatici determinano un dettato dinamico e il definito anello visivo è corroso e striato. Quest’indagine è stata proseguita, con il conforto e il consenso critico, e ha evidenziato una raggiunta “cifra” pittorica, resa con asciutta misura dall’artista. Maria Pia Daidone ha registrato e determinato, rilanciato e siglato un ventaglio di emozioni approdando a una selezione di lavori, intitolata “Nonsolocerchi”, sviluppata tra il ’97 e il ’98. Negli ultimissimi mesi del ’98 ha preparato visioni ironiche, dai risvolti “pop” e senza dubbio originali, utilizzando i grattini del parcheggio, foglietti con le caselle argentate e ispirandosi alle figure degli “accertatori”, che spesso in coppia, o in gruppi di tre, vagano per i parcheggi col blocchetto delle multe per punire i trasgressori. Questa serie è stata intitolata “Accertamenti Metropolitani”. Da ricordare, in ultimo, che da sempre lavora con la carta. Dal 1995 ha intensificato quest’attività affrontando vari temi. Ha fissato, tra il 1998 e il 2000, con il più diverso materiale cartaceo, scene primarie che ancora oggi elabora e varia. Questi collages raccontano fabulisticamente o penetrano negli spaccati del nostro quotidiano. Dopo la fortunata e apprezzata serie “Accertamenti Metropolitani”, molto apprezzata da Ela Caroli, e le numerose variazioni sui collages, ha impostato un nuovo ciclo, realizzato in tecnica mista, che ha intitolato “Dame a Palazzo”, che ha presentato, in prima istanza, nella sede dell’Associazione Culturale “Passaggio Bianco”, allocata nel Cortile d’Onore di Palazzo Serra di Cassano di Napoli. In strette bacheche di plexiglas, sono raccolte su tele dal fondo nero o azzurro-blu, in una misurata sequenza di silenzi, successioni epocali di volti femminili con singolari copricapi, che ci rimandano, in particolare, preziosità rinascimentali, tracce settecentesche e riflessi di attraversamenti contemporanei. I raffinati risultati, tra il pop e l’aristocratico, esplicitano ritratti carichi di metafore in cadenze mute. Dal 2001 al 2002, lavorando con colori e carte su tele, realizza la serie “Birilli”, che dal 2002 al 2006 sostanzia e sintetizza, anche su supporti lignei, con la conseguente serie “Sagome”. Nel 2007 e nel 2008 ha condensato, su vari supporti, il mondo umano e il mondo animale con le sequenze “Macrostampelle”, “Valigie” e “Zoophantasy”. Da ricordare che partecipa, dall’agosto 2005, all’attività espositiva del “Movimento Iperspazialista”. Di prestigio le seguenti esposizioni al “Museo Mineralogico Campano – Fondazione Discepolo”, di Vico Equense (Na), nel 2003, con la personale “Sagome per un Trittico”; al Museo Archeologico “Silio Italico”, sempre a Vico Equense (Na), nel 2004-5, con la personale “Sagome Mediterranee”; al “Museo dei Tarocchi”, di Riola di Vergato (Bo), nel 2007, con la partecipazione alla rassegna “22 Artisti per 22 Arcani”; all’illustre sede universitaria del “Museo Zoologico”, di Napoli, nel 2008-9, con la personale “Zoophantasy”; al PAN (Palazzo delle Arti Napoli) con la personale “Oronerorame”, a febbraio 2011; alla Biblioteca Comunale di Cameri (NO) con la collettiva “Arcaicità e Futuro Ecosostenibile”, a settembre-ottobre 2011; al Palazzo degli Alessandri, a Viterbo, per il Padiglione Italia della 54^ edizione de “La Biennale” di Venezia, che per volontà di Vittorio Sgarbi è intitolato “L’Arte non è Cosa Nostra”, a novembre-dicembre 2011. Da tenere in considerazione anche le recenti esposizioni: allo “Studio Arte Fuori Centro” di Roma, dal 21.02. al 09.03.2012, con la personale “Rossorame”, curata da Loredana Rea, con l’organizzazione di Teresa Pollidori; alla “Casetta della Musica” di Latina, dal 25.02 al 13.04.2012, con la partecipazione alla Mostra Internazionale di Arte Contemporanea “33 Donne Amorose. Terza edizione”, curata da Emanuela Bianchi e Massimo Pompeo; al “Lavatoio Contumaciale” di Roma, dal 23 al 30.06.2012, con la partecipazione alla mostra “Eduardo Palumbo e Gli Amici”, curata da Leonardo Faccioli, Bianca Menna, Mssimo Pompeo; alla “Saletta dell’Asilo Comunale” di Cantalupo nel Sannio (IS), dal 22 al 28.07.2012, con la partecipazione alla mostra “Controventi Mediterranei”, curata da Maurizio Vitiello; al Fortino di Sant’Antonio Abate di Bari, dall’11 al 21.11.2012, con la partecipazione alla mostra “Contropiani Mediterranei”, curata da Maurizio Vitiello; al Castel dell’Ovo di Napoli, dal 1° al 15.12.2012, con la partecipazione alla mostra “Biennale del Libro d’Artista” II^ Edizione, curata da Giovanna Donnarumma e Gennaro Ippolito; al PAN (Palazzo delle Arti Napoli), dal 18 al 20.06.2013 con la partecipazione alla mostra-asta “Incendium” per la ricostruzione di Città della Scienza, curata da Clorinda Irace, Rosa Romano, con il coordinamento organizzativo di Alexandra Abbate, Anna di Prisco,Tina Ferrara, Tiziana Gelsomino, Clorinda Irace, Susie Romano; alla “Saletta dell’Asilo Comunale” di Cantalupo nel Sannio (IS), dal 03 all’11.08.07.2013, con la partecipazione alla mostra “Controventi Mediterranei 2”, curata da Maurizio Vitiello; al Castel dell’Ovo di Napoli, dal 25.10. al 10.11.2013, con la partecipazione alla mostra di arte contemporanea, elettronica e digitale Vuotociclo IV “Sankta Sango”, ideata da Agata Chiusano, nata dal Laboratorio di Videoarte dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli; a “Intragallery” di Napoli, dal 15.12.2013 al 31.01.2014, con la partecipazione alla mostra “Palle d’Autore”, curata da Anna Maria De Fanis e Anna Rossi Scialò; al nuovo ”Open Space” di Cantalupo nel Sannio (IS), dal 21.12.2013 al 06.01.2014, con la partecipazione alla mostra “Radici e Novità”, curata da Marisa Rizzato, Maurizio Vitiello; a “Il Ramo d’Oro”, dall’08 al 23.02.2014, con la partecipazione alla mostra “Fuori dalla crisi”, curata da Maurizio Vitiello, con l’organizzazione di Vincenzo Montella; al Centro Culturale “L’approdo” di Avellino, dal 12.04. al 12.05.2014, con la partecipazione alla mostra “Cavalcando la coda della crisi“, curata da Maurizio Vitiello, con l’organizzazione di Elide Rusolo; all’ ArteStudio-Gallery di Benevento, dal 24.04. al 13.05.2014, con la personale “Ororossorame”, curata da Maurizio Vitiello, con l’organizzazione di Mario Lansione.

Per essere informati e aggiornati sugli eventi iscriviti ai gruppi su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo online cliccando sulla copertina oppure clikka qui. Potrai ascoltare anche le anteprime!!

DISCLAIMER: Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

23 aprile, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Arte contemporanea, Benevento, Campania, Italia, Mostre, Regioni, Spazio arte | , , , , , , , | Lascia un commento

Al Clubino il Voxy Trio dà lustro alla “Festa della Donna” con una panoramica sull’universo musicale femminile

di Marco del Vaglio

Voxy Trio 8 marzo
Formatosi in occasione dello spettacolo “Altri tempi…omaggio al Trio Lescano”, il Voxy Trio, formato da Susanna Canessa (voce e chitarra), Monica Doglione e Clelia Liguori (voci), è stato protagonista del concerto dedicato alla Festa della Donna, che si è tenuto presso “Il Clubino” del Vomero.
La serata, incentrata su figure femminili distintesi nell’ambito della musica leggera, rock e country, ha avuto però inizio sotto il segno dell’attrice Titina De Filippo (il cui cinquantenario dalla morte è caduto nel 2013), con Tu ca nun crire, una sua bellissima poesia musicata da Brunello Canessa, omaggio ad una immensa artista, vissuta praticamente all’ombra dei più celebri fratelli Eduardo e Peppino.
Si è quindi passati al repertorio di Joan Baez, prima con Sweet sir Galahad, ispirata dalla curiosa abitudine del produttore Milan Melvin (secondo marito della sorella Mimì), di entrare in camera da letto dalla finestra, poi con Dona dona, melodia tradizionale yiddish, ripresa da Zeitlin e Secunda per la commedia musicale Esterke.
Successivamente toccava a The Rose di Amanda McBroom, tratta dall’omonimo film di Mark Ridell, che ripercorreva la vita di Janis Joplin, cantante rock stroncata da un’overdose nel 1970, quando aveva appena 27 anni.
Nuova incursione nel repertorio di Joan Baez con You’re aging well di Dar (Dorothy Snowden) Williams, quasi assurto a inno delle femministe, corredato da suggestive immagini che rimandavano ad un’epoca in cui le donne lottavano per avere diritto al voto.
Era poi la volta di una piccola finestra su Loredana Berté, personaggio che da sempre fa discutere, con Dedicato, celebre canzone scritta da Ivano Fossati, seguita da The Circle Game della poliedrica artista canadese Joni Mitchell e You’re so vain della cantautrice americana Carly Simon.
A seguire un trittico rivolto alla canzone napoletana d’autore, rappresentata da particolari arrangiamenti di tre capolavori quali Voce ‘e notte (di Edoardo Nicolardi e Ernesto De Curtis), Uocchie c’arraggiunate (di Falcone Fieni e Rodolfo Falvo) e Maruzzella (di Enzo Bonagura e Renato Carosone), eseguiti dal trio ed impreziositi, sullo sfondo, dalle immagini dei quadri di Patrizia Balzerano (presente in sala anche con una delle sue ultime creazioni).
Toccava quindi a due celebri motivi portati al successo dal Trio Lescano, Camminando sotto la pioggia (1941) di Frustaci-Macario-Rizzo e Il pinguino innamorato (1939) di Casiroli-Consigli-Rastelli.
Va detto che, mai come in questi tempi, l’8 marzo, oltre ad essere legato alle rivendicazioni femminili, è utile per ribadire lo sdegno e la protesta contro le violenze subite dalle donne.
Per tale motivo Susanna Canessa ha lasciato un piccolo ma significativo spazio all’argomento, consistente nella proiezione del video girato insieme al suo gruppo, relativo alla ballata Caleb Meyer (opera del duo statunitense formato da Gillian Welch e David Rawlings), storia dalle tinte forti, dove a seguito di una tentata violenza, un uomo viene ucciso dalla donna durante la colluttazione, ma continua a perseguitarla da morto, apparendole sotto forma di spettro.
Chiusura al maschile con due canzoni dello statunitense James Taylor, Sweet Baby James e The water is wide, quest’ultima che affondava le sue radici nella tradizione popolare britannica del XVII secolo.
Uno sguardo ora sulle tre interpreti, che si sono ottimamente confrontate con un programma corposo e vario, evidenziando estrema versatilità e grande bravura.
E, se Susanna Canessa e Monica Doglione costituiscono un duo estremamente affiatato, ascoltato e apprezzato moltissimo già in altre occasioni, va segnalato come Clelia Liguori abbia saputo ben inserirsi nel contesto, sia nell’interpretare con la giusta grinta la canzone della Berté, sia nel dare l’esatta cifra alle canzoni napoletane.
Pubblico entusiasta e fortemente partecipe, dove anche gli uomini avevano una loro piccola rappresentanza, che ha chiesto ed ottenuto due bis, Ob-La-Di, Ob-La-Da dei Beatles e Duetto buffo di due gatti per due soprani di Rossini, il cui testo è costituito unicamente da miagolii felini.
In complesso un concerto che ha ben rappresentato il mondo femminile, restituendo alla Festa della donna quei significati che, con il trascorrere degli anni, rischiano progressivamente di perdersi, vittime della consuetudine.

Marco del Vaglio

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

12 marzo, 2014 Posted by | Campania, Country music, Folk music, Italia, Monica Doglione, Musica, Napoli, Patrizia Balzerano, Pittura, Susanna Canessa | , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Sabato 8 marzo al Clubino concerto del Voxy Trio dedicato alla Festa della Donna

Locandina Susanna otto marzo
Sabato 8 marzo, alle ore 21.00, presso Il Clubino (v. Luca Giordano, 73), in occasione della Festa della Donna, concerto del Voxy Trio formato da Susanna Canessa (voce e chitarra), Monica Doglione e Clelia Liguori (voci).
Opere della pittrice Patrizia Balzerano, proiezioni a cura di Susanna Canessa.

In programma le canzoni di grandi autrici: Joan Baez, Janis Joplin, Carly Simon, Joni Mitchell, Loredana Bertè e tante altre!

Contributo (compreso buffet): 15 Euro
Prenotazione obbligatoria ai seguenti numeri:
081 19534230/328 1019922

Voxy Trio
Tre voci femminili, quelle del Voxy Trio per un itinerario musicale tutto basato su un attento intreccio corale che attraversa un ricco repertorio internazionale.
Oltre a brani famosi del filone folk americano, passando per Joan Baez, James Taylor e la tradizione country statunitense, si arriva al Trio Lescano e perfino ai classici della canzone napoletana, in un “viaggio” musicale che alterna classici e moderni in una gradevole successione.
Il trio vocale nasce in occasione dello spettacolo dedicato al Trio Lescano: C’era una volta il…Trio Lescano ed inoltre affianca il musicista Brunello Canessa nel James Taylor Tribute

Patrizia Balzerano
Patrizia BalzeranoNapoletana, è diplomata in figurinismo, ceramica e arredamento d’interni.
Dopo un’intensa attività di decoratrice e di stilista, si è definitivamente dedicata alla pittura dall’estate del 1990.
Lo stile delle sue opere “mediterraneo” è realizzato con una tecnica mista.
Nel 1994 la sua prima personale presso lo spazio “Intra Moenia” a Napoli. Successivamente ha esposto al Circolo Nautico Posillipo, alla Galleria “L’Ariete”, poi a Roma presso la galleria “RDF”, fino ad arrivare al novembre 2002 dove, attraverso la “Koine”, nel suggestivo chiostro di Santa Maria La Nova, ha luogo una mostra-evento di grande successo, replicata, dopo due anni, alla Città della Scienza. L’ultima personale si è svolta presso la galleria “Le Muse” nel dicembre del 2009.
Le sue opere sono pubblicate sul sito multimediale della Biblioteca Nazionale di Napoli.
La sua pittura è entrata anche in ambito scenografico, con la realizzazione de “L’Osteria di Marechiaro” di G. Paisiello, e “Il Campanello dello Speziale” di G. Donizetti.
Ha partecipato a numerose mostre collettive a Napoli, Roma, Amalfi, Salerno, Ischia, Orbetello, Capri, Punta Ala, Padova, Bari.
Patrizia Balzerano ha svolto anche attività di docente in ambito regionale (corsi di Formazione Professionale) come responsabile di corsi di ceramica, textile designer, confezioni moda, design gioielli e realizzazione di trompe-l’oeil.
Dopo l’ultima personale presso la Galleria Art Today di Roma, l’autorevole partecipazione alla manifestazione “Forum di città femminile plurale”, organizzata dal Comune di Napoli presso il Maschio Angioino e al Galà delle Arti, presso il PAN di Palazzo Roccella.
Nell’ultimo anno ha creato scene e costumi dell’opera lirica il “Don Trastullo” di Jommelli presso il teatrino di corte del Palazzo Reale di Napoli, successivamente i costumi per il teatro Verdi di Salerno in occasione dell’opera “Les Pecheurs de Perles” di Bizet, direttore Daniel Oren.

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

3 marzo, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Campania, Cantanti, Folk music, Italia, Monica Doglione, Musica, Napoli, Patrizia Balzerano, Pittura, Regioni, Susanna Canessa | , , , , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 3 al 9 marzo 2014

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Nicola Matteis

Nicola Matteis

Questi gli appuntamenti previsti dal 3 al 9 marzo 2014:

Martedì 4 marzo, alle ore 19.30, nella Sala del Refettorio del Convento di San Domenico Maggiore, nell’ambito della rassegna organizzata dall’Accademia Musicale Napoletana, allestimento del melologo Enoch Arden di Richard Strauss, su testo di lord Alfred Tennyson con la partecipazione di Paola Pitagora (voce recitante) e Alessandro Marangoni (pianoforte).

Costo del biglietto: 20 Euro, comprensivo della visita a “Una Mostra impossibile”
_________________________________________________________

Martedì 4 marzo, alle ore 20.30 (Turno C), con replica giovedì 6 marzo, alle ore 18.00 (Turno B) e domenica 9 marzo, alle ore 19.00 (Turno D), al Teatro di San Carlo, per la stagione lirica 2013-2014, allestimento dell’opera Evgenij Onegin di Piotr Ilic Ciaikovskij

Direttore: John Axelrod
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Direttore del Corpo di Ballo: Alessandra Panzavolta
Regia e Costumi: Michal Znaniecki
Assistente regia e costumi: Zosia Dowjat
Scene: Luigi Scoglio
Coreografia: Diana Theocharidis
Luci: Bogumil Palewicz

Personaggi ed interpreti

Onegin: Igor Golovatenko
Larina: Giovanna Lanza
Tat’jana: Carmela Remigio / Anna Krainikova
Olga: Ketevan Kemoklidze
Lenskij: Marius Brenciu / Sergej Radchenko
Gremin: Dmitrij Beloselskij
Filippevna: Elena Sommer
Zarekij: Andrea Snarsky
Triquet: Antonio Feltracco

Orchestra, Coro e Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero: da 130 a 50 Euro
Ridotto: da 120 a 45 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

_________________________________________________________

Giovedì 6 marzo, alle ore 17.00, al Circolo Artistico Politecnico (piazza Trieste e Trento, 48), lo Zonta International Area Napoli, nell’ambito della rassegna “Marzo Donna”, propone un concerto della pianista e compositrice Maria Grazia Ritrovato

Programma

Olga Sirignano
Valzer romantico
Notturno per la sola mano destra

Maria Grazia Ritrovato
Evocazione n. 1 Tema con variazioni
Reciproco rondo
Barche alla marina(dedicato al M° Marian Mika)
Volo
A vela a Ventotene
Tarantella procidana

Ingresso libero
_________________________________________________________

Giovedì 6 marzo, alle ore 21.00, nell’Auditorium di Castel S. Elmo, per la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto del Quartetto Escher, formato da Adam Barnett-Hart e Aaron Boyd (violini), Pierre Lapointe (viola) e Dane Johansen (violoncello)

Programma

F. Mendelssohn-Bartholdy: Quartetto in mi bemolle maggiore op. 12

B. Britten: Quartetto in do maggiore op. 36

A. Dvořák: Quartetto in do maggiore op. 61

Costo del biglietto

Platea I settore: 25 Euro
Platea II settore: 20 Euro
Platea III settore
Intero: 15 Euro
Giovani: 8 Euro
Last minute: 3 Euro (giovani al di sotto dei 25 anni, biglietti messi in vendita un’ora prima del concerto)

_________________________________________________________

Venerdì 7 marzo, alle ore 20.30 (Turno S), con replica sabato 8 marzo, alle ore 18.00 (Turno P), al Teatro di San Carlo, nell’ambito della stagione sinfonica, concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da John Axelrod con la partecipazione di Domenico Sarcina (oboe), Luca Sartori (clarinetto), Riccardo Serrano (corno), Mauro Russo (fagotto)

Programma

S. Prokofiev: Sinfonia n.1 in re maggiore, op. 25 “Classica”

W. A. Mozart: Sinfonia concertante in mi bemolle maggiore per oboe, clarinetto, corno, fagotto e orchestra K. 297b

J. Brahms: Sinfonia n. 2 in re maggiore, op. 73

Costo del biglietto

Intero: da 60 a 26 Euro
Ridotto: da 56 a 24 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 20 Euro
Giovani under 18 (palchi laterali): 15 Euro

_________________________________________________________

Sabato 8 marzo, alle ore 11.00, a Palazzo Venezia (via B. Croce, 19), nell’ambito della rassegna “Il Sabato degli Aperitivi Musicali, concerto dei giovanissimi vincitori del XVII Concorso Musicale Flegreo Vincenzo Perris (chitarra), Iolanda Lucci (clarinetto) e Raffaele Nardella (pianoforte)

Programma

ore 11.00: Aperitivo

ore 11.30-Concerto

I Tempo
Vincenzo Perris, chitarra
Musiche di Bach, Pujol, Paradiso

II Tempo
Iolanda Lucci (clarinetto), Raffaele Nardella (pianoforte)
Musiche di Mercadante, Verdi

ore 12.15: Visita Guidata

Contributo organizzativo 5 euro (Concerto, visita guidata, aperitivo)

Prenotazione obbligatoria entro venerdì 7 marzo ai seguenti contatti:
Tel. 081.552.87.39 (h.9,30 – 13,30/15,30 – 19,00)
palazzovenezianapoli@gmail.com

_________________________________________________________

Sabato 8 marzo, alle ore 19.00, nella Chiesa di Santa Caterina da Siena (via Santa Caterina, 38), nell’ambito della stagione del Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini, concerto dell’ensemble La Reverdie, formato da Claudia Caffagni (voce e liuto), Livia Caffagni (voce, flauti, viella), Elisabetta de Mircovich (voce, ribeca, viella), Cristina Calzolari (voce, organo portativo, claviciterio), Sara Mancuso (arpa, claviciterio, organo portativo)

In programma musiche su testi de “I Dodici giardini”, scritti da Santa Caterina da Bologna (1413-1463)

Costo del biglietto

Intero: 10 Euro
Ridotto (over 60, under 30, Artecard e Feltrinelli Card): 7 Euro

_________________________________________________________

Sabato 8 marzo, alle ore 21.00, al Clubino (v. Luca Giordano, 73), in occasione della “Festa della Donna, concerto del Voxy Trio formato da Susanna Canessa (voce e chitarra), Monica Doglione e Clelia Liguori (voci).
Opere di Patrizia Balzerano, proiezioni a cura di Susanna Canessa
In programma musiche di Joan Baez, Janis Joplin, Joni Mitchell

Contributo (compreso buffet): 15 Euro
Prenotazione obbligatoria ai seguenti numeri:
081 19534230/328 1019922

_________________________________________________________

Domenica 9 marzo, alle ore 17.30, presso il Complesso delle Scalze (Salita Pontecorvo, 68), per l’inaugurazione del ciclo “Incontri Sonori”, seminario-concerto con Gebhard von Gültlingen (Scuola Internazionale di Musicosophia) dal titolo “Haydn fra divertimento e consapevolezza, con la partecipazione dei violoncellisti Manuela Albano e Lorenzo Ceriani

Programma

F. J. Haydn
Duetto in re Hob X
Tema e Adagio dal Duetto in re Hob XII

Ingresso con sottoscrizione: 10 Euro

Info
info@scalzabanda.org
tel. 389 2316257

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

2 marzo, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Auditorium Castel S. Elmo, Campania, Centro di musica antica "Pietà dei turchini", Concerti, Folk music, Italia, Monica Doglione, Musica, Musica classica, Musica da camera, Musica Lirica, musica sinfonica, Napoli, Patrizia Balzerano, Regioni, Sale da concerto, Susanna Canessa, Teatro San Carlo | , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 26 ottobre ripartono gli “Assaggi di Jazz” allo “Spazio UnderG” di Pozzuoli con il Mario Romano Quartieri Jazz Trio

Locandina Quartieri Jazz
Sabato 26 ottobre, alle ore 21.30, scocca l’ora della musica a Pozzuoli.
Si tratta degli Assaggi di Jazz che partono da Napoli, dal suo cuore pulsante i Quartieri Spagnoli, e propagano il loro sound intrecciandosi con i ritmi del resto del mondo.
Scenario lo Spazio UnderG (presso Art Garage in via Bognar, 21, a due passi dalla metropolitana e con un ampio parcheggio disponibile.)
Protagonista della serata sarà il Mario Romano Quartieri Jazz Trio (con Mario Romano alla chitarra manouche, Ciro Imperato al basso e Gianluca Capurro chitarra classica).

Una serata dalle varie anime.
Infatti si tratta di un raffinato concerto di neapolitan gipsy jazz (un genere inventato dallo stesso Mario Romano sulle orme del jazz manouche) accompagnato da un ricco buffet con cucina casereccia tipica, frutto della maestria dello chef Alessandra Maisto, e da una mostra d’arte.
Un connubio pensato per nutrire corpo e anima. Filo conduttore la valorizzazione territoriale.
Infatti, la mostra ospita le opere di artisti rigorosamente flegrei doc.
A far dialogare i vari linguaggi dell’arte le note di “ ‘E strade cà portano a mare” ultimo lavoro discografico di Mario Romano Quartieri Jazz (Graf 2013).
Un fiume di brividi in musica che lungo il suo percorso incrocia il pulsare ed il vociare dei vicoli partenopei, le malinconiche atmosfere francesi, il calore dei ritmi latino-americani, l’anima gitana dell’Europa centrale e la vitalità dell’Africa per poi ritrovarsi in uno dei quartieri londinesi, dalle parti di Warren Street.
La vera protagonista è sempre lei: la musica.
Una musica che ancora una volta dimostra di essere un’onda in grado di rompere gli argini e le barriere, capace di unire in un unico palpito del cuore perché essa “Non appartiene a nessuno, è suonata direttamente da Dio”.
Musica, balsamo per l’anima in affanno. Musica in grado di ridonare equilibrio al corpo, insieme alla capacità di “sentire” davvero.
Musica che, sin dalla notte dei tempi, era considerata in grado di riportare la calma interiore, alleviando le tensioni psichiche.
Lo sapevano già gli antichi saggi e filosofi, trasversalmente a tutte le culture, per i quali musica e medicina erano praticamente una cosa sola.
Infatti,nei villaggi, il guaritore, lo sciamano, la utilizzava per ottenere la massima concentrazione e per rendere più salda la volontà di ritrovare e di conservare il benessere fisico, perché la vita dell’essere umano, che è connessa a quella del resto del cosmo, è dominata dal ritmo e dall’armonia.
Musica per curare e per scacciare gli spiriti che abitavano il corpo del malato contro la sua volontà
Attraverso la musica, quindi, ogni luogo geografico, si è arricchito di varie suggestioni, diventando un luogo dell’anima.
Dove un luogo può rimanere in bilico tra due identità come nel caso del brano “via Roma a salire e via Toledo a scendere.
Una donna ricca di fascino e malie, la musica di Mario Romano.
Così com’è donna e “femmina” la Napoli di cui Mario Romano Quartieri Jazz parla attraverso il suo sound. Una Napoli soleggiata, con i panni stessi ad asciugare su fili che vanno da un lato all’altro di una strada e giù il vociare degli scugnizzi che giocano a calcio.
Una Napoli che vive i travagli di tante, troppe, emergenze, ma che pure conserva la voglia di rialzarsi con tenacia e la forza alimentare idee nuove che partano proprio dai giovani che di questa terra sono figli.

Quota di partecipazione per la cena-concerto e la mostra: 8 euro (bibite escluse)

Per maggiori informazioni e prenotazione obbligatoria:
3312086848

Addetto Stampa Mario Romano Quartieri Jazz
Tania Sabatino
Mobile: 3312086848
E-mail: ufficiostampaquartierijazz@gmail.com

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

24 ottobre, 2013 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Concerti, Jazz, Musica, Napoli, Pittura, Regioni | , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 17 al 23 dicembre 2012

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Diego Ortiz

Diego Ortiz

Questi i concerti programmati dal 17 al 23 dicembre:

Martedì 18 dicembre, alle ore 18.00, nella Sala Chopin (piazza Carità, 6), concerto-incontro dal titolo “Tutto nasce da Chopin”, con il maestro Orazio Maione e gli allievi della sua master di pianoforte

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
_________________________________________________________

Martedì 18 dicembre, alle ore 18.30, nella chiesa dei Santi Marcellino e Festo (Largo San Marcellino), con replica giovedì 20 dicembre, alle ore 18.30, nella Chiesa della Augustissima Arciconfraternita dei Pellegrini e Convalescenti (Ospedale dei Pellegrini – via Portamedina 41), concerto del Coro Polifonico Universitario della “Federico II” di Napoli, diretto da Antonio Spagnolo e accompagnato al pianoforte da Antima Pepe

In programma musiche di De Victoria, Di Lasso, Da Viadana, Gutteridge, Haendel, Walton, S. Alfonso de’ Liguori, Gruber, Pierpont

Ingresso libero
_________________________________________________________

Martedì 18 dicembre, alle ore 19.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio di S. Pietro a Majella, per la rassegna “Natale a S. Pietro a Majella”, concerto del S. Pietro a Majella Brass Ensemble

In programma musiche natalizie arrangiate per fiati

Ingresso libero
_________________________________________________________

Martedì 18 dicembre, alle ore 20.30, con repliche mercoledì 19 dicembre, alle ore 19.00, giovedì 20 dicembre, alle ore 20.30, venerdì 21 dicembre, alle ore 18.00, sabato 22 dicembre, alle ore 20.30, al Teatrino di Corte di Palazzo Reale, per la stagione operistica del Teatro di San Carlo, allestimento dell’Opera buffa in un atto “Il Campanello dello Speziale” di Gaetano Donizetti

Direttore: Bruno Cinquegrani
Regia: Riccardo Canessa
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Scene e costumi: Patrizia Balzerano

Serafina: Rosa Feola
Mamma Rosa: Marilena Laurenza
Enrico: Domenico Colaianni
Don Annibale Pistacchio: Alfonso Antoniozzi
Spiridione: Barry Banks

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero: 40 Euro
Ridotto: 30 Euro
Giovani under 30 (secondo settore di platea): 20 Euro

_________________________________________________________

Mercoledì 19 dicembre, alle ore 18.00, nella Sala Chopin (piazza Carità, 6), per i “Pomeriggi in Concerto”, organizzati dall’Associazione Napolinova, recital della pianista Cristina Lutsenko

In programma musiche di Chopin e Liszt

Ingresso libero
_________________________________________________________

Mercoledì 19 dicembre, alle ore 19.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio di S. Pietro a Majella, per la rassegna “Natale a S. Pietro a Majella”, concerto con la partecipazione di Paola Aurnia (voce), Rolando Costagliola (vibrafono), Raffaele Maisano (pianoforte), Ilario Ruopolo

In programma musiche di Astor Piazzolla

Ingresso libero
_________________________________________________________

Mercoledì 19 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di S. Rocco a Chiaia (via S. Rocco a Chiaia, 15 – adiacenze piazza S. Pasquale), nell’ambito della stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, workshop dell’Ensemble Giovanile della Fondazione Pietà de’ Turchini sotto la direzione del Maestro Stefano Demicheli.

Programma

F. Mancini: Il Zelo Animato (Napoli, 1733)

Ingresso libero

Si invita il pubblico a confermare la presenza allo 081 402395 dalle 10 alle 13 entro il 19 dicembre
_________________________________________________________

Giovedì 20 dicembre, alle ore 19.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio di S. Pietro a Majella, cerimonia di consegna del Premio S. Pietro a Majella al maestro Aldo Ciccolini seguita da un concerto dell’Orchestra del Conservatorio

Ingresso libero
_________________________________________________________

Giovedì 20 dicembre, alle ore 19.00, nella Basilica di S. Restituta (interno del Duomo), in occasione dell’inaugurazione della Mostra Presepiale “Natale a Napoli”, concerto natalizio dell’ensemble “Le Corde della Costa d’Amalfi”

Ingresso libero

Per ulteriori informazioni
http://www.facebook.com/associazionemandolinistica.costieraamalfitana
tel. 333 3018888
email: info@associazioneamaca.com

_________________________________________________________

Giovedì 20 dicembre, alle ore 21.00, nell’Auditorium di Castel S. Elmo, per la stagione 2012-2013 della Associazione Alessandro Scarlatti, concerto dell’Ensemble Micrologus con la partecipazione di Pino De Vittorio, dal titolo “Stella Nova in fra la gente”, laudi della Natività tra Medioevo e musica della tradizione orale

Programma

Laude novella: lauda, XIII sec. (cortona, ms. 91)
Dal ciel venne messo novello: lauda, XIII sec. (cortona, ms. 91)
La Santa allegrezza: tradizionale napoli, XVII testo bitonto– arr. Roberto De Simone
O divina virgo flore: lauda, XIII sec. (cortona, ms. 91) versione strumentale
Cristo è nato et humanato: lauda, XIII sec. (cortona, ms. 91)
Puer natus est: inno – anonimo, XIV sec. (moe 5.24)
Pastorale: tradizionale- versione strumentale
Gloria ‘n cielo e pace ‘n terra: lauda, XIII sec. (cortona, ms. 91)
Quanno nascette ninno: tradizionale – S. Alfonso Maria de’ Liguori
Stella nuova ‘n fra la gente: lauda, XIII sec. (cortona, ms. 91)
Verbum caro factum est: anonimo (Panciatichi 27)
Ave, donna santissima: lauda, XIII sec. (cortona, ms. 91)
Ninna nanna della rosa: tradizionale siciliano
Dolce Vergine Maria: lauda, XIV sec. (firenze, magliabechiano II)

Costo del biglietto

I settore: 25 Euro
II settore: 20 Euro
III settore
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani: 8 Euro
Last minute (giovani al di sotto dei 31 anni): 3 Euro, in vendita un’ora prima del concerto

_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 19.00, al Teatro Mediterraneo (viale Kennedy, 54), concerto dell’Orchestra Accademia San Giovanni, diretta da Keith Goodman e del Coro della Pietrasanta, diretto da Rosario Peluso, con la partecipazione del soprano Clelia Montagnaro, del tenore Stefano Sorrentino e dei pianisti Irene Veneziano, Renata Benvegnù, Francesco Libetta

Programma

Mario Jazzetti (1915-1986): “Il profilo della vita e della fede attraverso le note”, poema sinfonico per pianoforte, soli, coro e orchestra (revisione e nuova orchestrazione di K. Goodman)

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 19.00, nella Sala Scarlatti del Conservatorio di S. Pietro a Majella, per la rassegna “Natale a S. Pietro a Majella”, concerto dal titolo “Sui palchi delle stelle” a cura di Antonio Florio

In programma musiche della tradizione natalizia napoletana del XVII e XVIII secolo

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 19.00, con replica sabato 22 dicembre, alle ore 19.00, nel Foyer del Teatro di San Carlo, per la stagione Extra, concerto di Natale del Coro e del Coro di voci bianche, diretti rispettivamente da Salvatore Caputo e Stefania Rinaldi

Costo del biglietto

Intero: 15 Euro
Ridotto: 12 Euro

_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), per la VI edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, concerto del Coro Polifonico Beata Virgo Maria, diretto da Elena Scala e accompagnato all’organo da Cinzia Martone

Programma

D. Zipoli: Pastorale in do maggiore Op.1
W. A. Mozart: Jubilate Deo
Lauda del sec. XIV: L’unico figlio
G. Aichinger: Regina Coeli
F. Couperin: In notte placida
L. Perosi: Ave Maria
F. Gruber: Astro del ciel
Canto tradizionale: Adeste fideles
J. Brahms: Ninna nanna
S. Alfonso Maria de’ Liguori: Tu scendi dalle stelle
Canto tradizionale XIII sec.: Gloria in Cielo
Canto tradizionale francese XVI sec.: Oggi a Betlemme un bimbo è nato
S. Alfonso Maria de Liguori: Quanno nascette ninno
Anonimo: Cantano gli angeli
Fra G. Becchimanzi: Gloria cantiamo insieme agli Angeli
B. Marcello: I cieli immensi narrano

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 19.30, nella chiesa di S. Giovanni a Mare (via S. Giovanni a Mare, 9), concerto del Coro Exsultate Deo, diretto da Davide Troìa

In programma brani di Busto, Da Viadana, De Victoria, Di Lasso, Miskinis, Panariello, Part, Poulenc, Tamulionis,Todd

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di S. Caterina da Siena (via S. Caterina, 38), nell’ambito della stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, concerto di Attila Vadasz, vincitore del concorso organistico internazionale “Elvira Di Renna” 2012, con la partecipazione di alcuni solisti dell’Ensemble Giovanile della Pietà de’ Turchini.

Costo del biglietto

Intero: 10 Euro
Ridotto: 7 Euro (Over 60, Under 30, Artecard e Feltrinelli Card)

_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di San Giovanni Maggiore (largo San Giovanni Maggiore, 29), nell’ambito de “I Concerti di San Giovanni Maggiore”, concerto del Discantus Ensemble diretto da Luigi Grima con la partecipazione del pianista Bruno Canino e del violista Marco Traverso

In programma musiche di J. S. Bach, W. F. Bach, C. P. E. Bach, J. C. F. Bach

Costo del biglietto
Intero: 8 Euro
Ridotto: 5 Euro (riservato under 30, Cral e Associazioni)

Biglietteria: un’ora prima dell’inizio dei concerti presso la Basilica di San Giovanni Maggiore
Per prenotazioni:
unionemusicisti@libero.it
Tel 081.412720 – 3314818929

_________________________________________________________

Venerdì 21 dicembre, alle ore 21.15, al Teatro Sancarluccio (via S. Pasquale a Chiaia, 49), per la serie “La grande tradizione”, concerto di Pina Cipriani

In programma musiche natalizie della tradizione napoletana

Costo del biglietto
Intero: 15 Euro
Ridotto: 10 Euro (under 30, over 65, residenti Chiaia, Cral)

_________________________________________________________

Sabato 22 dicembre, alle ore 18.00, nella chiesa di S. Francesco delle Monache (via Santa Chiara 10), per la rassegna “Music for Christmas”, concerto del Trio Martucci, formato da Raffaele Sorrentino (violoncello), Carlo Dumont (violino) e Fabrizio Romano (pianoforte)

Programma

F. J. Haydn: Piano Trio in sol maggiore “Gipsy Trio”

S. Rachmaninov: Piano trio n. 1 in sol minore, op. postuma “Trio Elegiaque”

L. v. Beethoven: Piano trio in do minore, op. 1 n. 3

Costo del biglietto: 15 Euro
Ingresso gratuito ai ragazzi al di sotto dei 16 anni

_________________________________________________________

Sabato 22 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di San Giovanni Maggiore (largo San Giovanni Maggiore adiacenze via Mezzocannone), nell’ambito de “I Concerti di San Giovanni Maggiore”, concerto con la partecipazione di Federica Simonelli (pianoforte), Giuseppe Romito (oboe), Bruno Di Girolamo (clarinetto), Luca Martingano (corno), Mauro Rossi (fagotto)

In programma musiche di Mozart e Beethoven

Costo del biglietto
Intero: 8 Euro
Ridotto: 5 Euro (riservato under 30, Cral e Associazioni)

Biglietteria: un’ora prima dell’inizio dei concerti presso la Basilica di San Giovanni Maggiore
Per prenotazioni:
unionemusicisti@libero.it
Tel 081.412720 – 3314818929

_________________________________________________________

Sabato 22 dicembre, alle ore 20.30, nella Basilica Santuario del Carmine Maggiore (piazza del Carmine, 2), concerto natalizio del Coro Armonia Cordis, diretto da Giovanni Aprea e accompagnato all’organo da Maurizio Rea

Ingresso libero
_________________________________________________________

Domenica 23 dicembre, alle ore 11.00, nell’Auditorium del Museo Duca di Martina in Villa Floridiana (via A. Falcone 171), per i “Concerti in Villa Floridiana”, concerto concerto di Natale in collaborazione con la Scuola Adolphe Ferriere, che vedrà l’esibizione dei giovanissimi allievi seguita dall’esecuzione in forma semiscenica dell’intermezzo buffo Le Devin du village (L’indovino del villaggio) di Jean Jacques Rousseau, con la partecipazione di Ilaria Iaquinta (soprano), Pasquale Bruno (tenore), Rosario Natale (basso-baritono), accompagnati da Giacomo Serra al pianoforte.

Costo del biglietto
Intero: 10 Euro
Ridotto (under 25 e over 65): 8 Euro
Bambini e ragazzi sotto i 15 anni ingresso gratuito

_________________________________________________________

Domenica 23 dicembre, alle ore 19.30, nella Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo (via S. Biagio dei Librai, 118), in collaborazione con l’Associazione “di Musica in Musica”, Gianni Lamagna propone “Racconti e musiche per i giorni di Natale”

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
_________________________________________________________

Domenica 23 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di San Giovanni Maggiore (largo San Giovanni Maggiore adiacenze via Mezzocannone), concerto di Natale in favore dell’Associazione Infanzia dell’ Orchestra Discantus Ensemble, del Coro Universitario “Joseph Grima” e del Coro Vocalia, diretti da Luigi Grima, con la partecipazione straordinaria di Maria Grazia Schiavo (soprano), Francesca Russo Ermolli (mezzosoprano), Daniela del Monaco (contralto), Daniele Zanfardino (tenore), Filippo Morace (baritono)

E’ gradita una donazione a INFANZIA di € 25
_________________________________________________________

Le testate cittadine on-line che utilizzano questa pagina sono gentilmente pregate di citare la fonte

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

16 dicembre, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazione Domenico Scarlatti, Associazione Trabaci, Auditorium Castel S. Elmo, Campania, Canto, Centro di musica antica "Pietà dei turchini", Concerti, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Musica Lirica, Napoli, Opera, Patrizia Balzerano, Riccardo Canessa, Teatro "Sancarluccio", Teatro San Carlo | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 10 al 16 dicembre 2012

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Diego Ortiz

Diego Ortiz

Questi i concerti programmati dal 10 al 16 dicembre:

Lunedì 10 dicembre, alle ore 20.30, al Teatro di San Carlo, per la stagione sinfonica 2012-2013, concerto del violinista Salvatore Accardo, con la partecipazione del Quartetto d’archi formato da Laura Gorna e Laura Marzadori (violini), Francesco Fiore (viola) e Cecilia Radic (violoncello) e della pianista Laura Manzini

Programma

N. Paganini: Quartetto per archi n. 3 in la minore op. 1

J. Brahms: Sonata n. 3 in re minore per violino e pianoforte, op. 108

E. Chausson: Concerto in re maggiore per violino, pianoforte e quartetto d’archi op. 21

Costo del biglietto

Intero: da 130 a 50 Euro
Ridotto: da 120 a 45 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

_________________________________________________________

Lunedì 10 dicembre, alle ore 21.00, nell’Auditorium di Castel S. Elmo, l’Associazione Maggio della Musica organizza il concerto “Musicalmente per Telethon” con la partecipazione di Peppe Barra, Peppe Servillo, dei pianisti Michele Campanella, Fabrizio Soprano e Monica Leone, del Solis String Quartet e del minimoEnsemble formato da Daniela del Monaco (mezzosoprano) e Antonello Grande (chitarra)

Costo del biglietto: 25 euro (posto unico)
Infoline: 081.5604700
maggiodellamusica@libero.it

L’incasso sarà interamente devoluto a Telethon

Interpreti e programma

Michele Campanella, pianoforte
F.Liszt: Canzone Napolitana

minimo Ensemble
Daniela del Monaco, mezzosoprano / Antonello Grande, chitarra
D. Cimarosa: Quaglia, quaglia
G. Donizetti: Canzone marenara
A. De Curtis – De Curtis: Torna a Surriento (chitarra sola)
G. D’Annunzio – F.P. Tosti: ’A vucchella
P. Cinquegrana –S.Gambardella: Furturella

Monica Leone, pianoforte
F.Liszt: Tarantella – dal Supplemento al secondo anno di pellegrinaggio, Italia

Peppe Servillo, voce / Fabrizio Soprano, pianoforte
A porta aperta, riadattamento di un monologo di Franco Califano

Peppe Servillo, voce / Solis String Quartet
Napulitanata

Fabrizio Soprano
La terra che canta – Libere divagazioni ed improvvisazioni su temi della tradizione musicale partenopea

Solis String Quartet
W.A. Mozart: Adagio e Fuga K.546 (rielaborazione)
Anonimo: Tarantella del Vesuvio (rielaborazione)

Peppe Barra, voce / Luca Urciuolo, pianoforte e fisarmonica / Paolo Del Vecchio, chitarra
D. Cimarosa: Serenata di Pulcinella
_________________________________________________________

Martedì 11 dicembre, alle ore 17.30, nella chiesa di S. Rocco a Chiaia (via S. Rocco a Chiaia, 15 – adiacenze piazza S. Pasquale), nell’ambito della stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, concerto natalizio dell’Ensemble Vesuvius Heart Band, formato da ragazzi dai 9 ai 13 anni, diretto da Lorenzo Federici con il maestro Lino Wembacher alle percussioni

Ingresso libero
_________________________________________________________

Martedì 11 dicembre, alle ore 19.00, nella chiesa di S. Nicola da Tolentino (Nostra Signora di Lourdes – Gradini S. Nicola da Tolentino, 12), per la VI edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, concerto di Olga Laudonia

Programma

L. Leo: Pastorale

N. M. Salzani: Sonatina II (revisione a cura di O. Laudonia)

G. Corsini: Allegro

A. Corelli: Sonata V (dalla Sonata n 11 op. I)

I. Cirri: Sonata V

G. Vignali: Andante

D. Zipoli: Pastorale

G. B. Pescetti: Sonata seconda

C. Monza: Sonata in re maggiore

G. B. Sammartini: Sonata

Ingresso libero
_________________________________________________________

Martedì 11 dicembre, alle ore 20.30 (fuori abbonamento), con repliche mercoledì 12 dicembre, alle ore 19.00 (Turno D), giovedì 13 dicembre, alle ore 19.00 (fuori abbonamento), venerdì 14 dicembre, alle ore 18.00 (Turno B), sabato 15 dicembre, ore 18.00 (fuori abbonamento), al Teatro di San Carlo, per la stagione operistica 2012-2013, allestimento de “La Traviata” di Giuseppe Verdi

Direttore: Michele Mariotti
Regia: Ferzan Ozpetek
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Direttore del Corpo di Ballo: Alessandra Panzavolta
Scene: Dante Ferretti
Costumi: Alessandro Lai
Disegno Luci: Giuseppe Di Iorio
Coreografie: Alessandra Panzavolta
Regista collaboratore: Marina Bianchi
Aiuto regia: Marie Lambert
Assistenti scenografi: Massimo Razzi, Leila Fteita
Assistente ai costumi: Concetta Nappi

Personaggi ed interpreti
Violetta: Carmen Giannattasio / Cinzia Forte (12, 14 dicembre)
Alfredo Germont: Saimir Pirgu / Tomislav Muzek (11,12,14, 15 dicembre)
Giorgio Germont: Vladimir Stoyanov / Simone Piazzola (11,12,13 dicembre)
Flora: Giuseppina Bridelli/ Daniela Innamorati (12,14, 15 dicembre)
Annina: Michela Antenucci/ Bernadette Lucarini (11, 12, 14, 15 dicembre)

Orchestra, Coro e Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero: da 130 a 50 Euro
Ridotto: da 120 a 45 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

_________________________________________________________

Mercoledì 12 dicembre, alle ore 21.00, al Teatro Acacia (via Raffaele Tarantino, 10 – adiacenze piazza Medaglie d’Oro), per la stagione 2012-2013 della Associazione Alessandro Scarlatti, “A little nightmare music” con il duo formato da Aleksey Igudesman (violino) e Hyung-ki Joo (pianoforte)

Costo del biglietto

I settore: 25 Euro
II settore: 20 Euro
III settore
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani: 8 Euro
Last minute (giovani al di sotto dei 31 anni): 3 Euro, in vendita un’ora prima del concerto

_________________________________________________________

Giovedì 13 dicembre, alle ore 20.30, nella Chiesa di Santa Caterina da Siena (via S. Caterina da Siena, 38), nell’ambito della stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, concerto del duo chitarristico formato da Paolo Lambiase e Piero Viti

Programma

D. Scarlatti:
Sonata K. 33
Sonata K. 9

F. Carulli: Serenata op.96 n.1 in la maggiore

J. K. Mertz
Barcarola
Tarantella

M. Giuliani: Variazioni Concertanti op.130

M. Castelnuovo-Tedesco (da “Les guitares bien tempéré”)
Preludio e Fuga in la minore
Preludio e Fuga in mi maggiore

E. Granados
Oriental
Rondalla Aragonesa

I. Albéniz
Tango
Rumores de la Caleta

M. De Falla: Danza da “La Vida Breve”

Costo del biglietto

Intero: 10 Euro
Ridotto: 7 Euro (Over 60, Under 30, Artecard e Feltrinelli Card)

_________________________________________________________

Venerdì 14 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di San Giovanni Maggiore (largo San Giovanni Maggiore, 29), nell’ambito de “I Concerti di San Giovanni Maggiore”, concerto del Coro Axia, diretto da Andrea Guerrini

In programma musiche di Mozart, Jommelli, Cimarosa, Buxtehude

Costo del biglietto
Intero: 8 Euro
Ridotto: 5 Euro (riservato under 30, Cral e Associazioni)

Biglietteria: un’ora prima dell’inizio dei concerti presso la Basilica di San Giovanni Maggiore
Per prenotazioni:
unionemusicisti@libero.it
Tel 081.412720 – 3314818929

_________________________________________________________

Sabato 15 dicembre, alle ore 18.00, nella chiesa di S. Francesco delle Monache (via Santa Chiara 10), per la rassegna “Music for Christmas”, concerto del Quartetto Gagliano

In programma musiche di Mozart, Webern, Dvořák

Costo del biglietto: 15 Euro
_________________________________________________________

Sabato 15 dicembre, alle ore 18.00, al Conservatorio di S. Pietro a Majella, nell’ambito della rassegna Natale a San Pietro a Majella, concerto del duo formato da Fabio Cafaro (violino) e Flavio Colusso (clavicembalo)

In programma musiche di Cazzati, Castelli, Uccellini, Corelli, Vivaldi, Nieminen

Ingresso libero
_________________________________________________________

Sabato 15 dicembre, alle ore 19.30, nella chiesa di S. Gennaro ad Antignano (adiacenze piazza degli Artisti al Vomero), con replica domenica 16 dicembre, alle ore 18.00, nella chiesa di S. Gennaro all’Olmo (v. San Gregorio Armeno, 35), in occasione della Festa delle Luci (Hanukkah), concerto dell’Ensemble Musicale Sefarad, formato da Angela Yael Amato (violino), Gennaro Vanacore (flauto) e Roberta Paturzo (chitarra)

In programma musica sefardita, melodie tradizionali e trascrizioni di arie da Pergolesi e Mozart

Ingresso libero
_________________________________________________________

Sabato 15 dicembre, alle ore 20.00, nella chiesa di S. Antonio a Posillipo (via Minucio Felice 13 – Rampe di S. Antonio), concerto del Coro Thesaurus di Roma, diretto da Gianni Grimaldi e del coro Exsultate Deo di Napoli, diretto da Davide Troìa

In programma brani di Bardos, de Victoria, di Lasso, Ghedini, Grieg, Poulenc, Rachmaninov

Ingresso libero
_________________________________________________________

Sabato 15 dicembre, alle ore 20.15, nella Basilica Santuario del Carmine Maggiore (piazza del Carmine, 2), concerto del violinista Vincenzo Bianco e dell’Orchestra Fanzago Baroque, con la partecipazione di Valentina Varriale (soprano), Enrico Vicinanza (alto) e Sergio Petrarca (basso).
Direttore e continuo: Maurizio Rea

Programma

F. Durante: Mottetto in Pastorale (prima esecuzione moderna a Napoli)

Ingresso libero
_________________________________________________________

Sabato 15 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di S. Francesco delle Monache (via Santa Chiara 10), per la rassegna “I giorni delle Calende”, concerto del pianista Genny Basso

In programma musiche di Chopin

Costo del biglietto: 10 Euro
_________________________________________________________

Sabato 15 dicembre, alle ore 20.30, nella chiesa di San Giovanni Maggiore (largo San Giovanni Maggiore,29), nell’ambito de “I Concerti di San Giovanni Maggiore”, concerto dal titolo “Mò vene Natale”, canti, cunti e aneddoti della tradizione campana con la partecipazione di Romeo Barbaro

Costo del biglietto
Intero: 8 Euro
Ridotto: 5 Euro (riservato under 30, Cral e Associazioni)

Biglietteria: un’ora prima dell’inizio dei concerti presso la Basilica di San Giovanni Maggiore
Per prenotazioni:
unionemusicisti@libero.it
Tel 081.412720 – 3314818929

_________________________________________________________

Domenica 16 dicembre, alle ore 11.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (via Toledo, 185), per la stagione 2012-2013 della Associazione Alessandro Scarlatti, concerto de “Gli angiulilli di Napoli”, diretti da Rosario Totaro e accompagnati al pianoforte da Salvatore Biancardi, con la partecipazione di Luca Saccoia (voce recitante), Angela Luglio (soprano), Domenico Luciano (sassofoni e clarinetto), Enrico del Gaudio (batteria)

In programma l’opera musicale “Un bambino di nome Gennaro” di Gaetano Panariello e Mariapia Candreva

Costo del biglietto: 5 Euro
_________________________________________________________

Domenica 16 Dicembre, alle ore 11.00 a Villa Pignatelli, per la stagione dell’Associazione “Maggio della Musica”, nell’ambito della rassegna “Musica senza confini”, II edizione di “Chitarre a Palazzo”, curata da Giovanni Dell’Aversana con la partecipazione dell’Ensemble di Chitarre del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, diretto da Lorenzo Marino, Claudio Cecere, Duo Lambiase-Viti, Francesco Scelzo, Trio Chitarristico Napoletano, dotGuitar Quartet, Mauro di Domenico

Interpreti e programma

Ensemble di Chitarre del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, diretto da Lorenzo Marino

M. Pennella: El Gato Montes
E. Thorlaksson: Cartama
R. Fabbri-R. Bontempi: Rainbow

Claudio Cecere

C. Domeniconi: Suite per chitarra op. 19

Duo Paolo Lambiase-Piero Viti

D. Scarlatti: Sonata K. 33
M. Giuliani: Variazioni concertanti op. 130

Francesco Scelzo

M. Llobet: Variazioni op. 15
A. C. Jobim (arr. R. Dyens): A Felicidade

Trio Chitarristico Napoletano (G. Dell’Aversana-M. Maddaluno-E. Pollio)

M. De Jonghe
Morning Bossa Nova
High-noon ragtime

C. Bolling: Hispanic Dance
R. Carosone (Nisa – arr. S. Esposito): Omaggio a Renato

dotGuitar Quartet (L. Matarazzo – P. Viti – M. Tamburini – G. Allocca)

A. Piazzolla
Libertango
Oblivion

E. Gismonti: Baião Malandro

Mauro Di Domenico

E. Morricone
C’era una volta in America
Nuovo cinema Paradiso
(arr. M. Di Domenico)

Costo del biglietto: 5 Euro
_________________________________________________________

Domenica 16 dicembre, alle ore 11.30, al Museo Diocesano (Largo Donnaregina), concerto straordinario della Nuova Orchestra Scarlatti, sostitutivo dell’ultimo appuntamento dell’Autunno Musicale 2012

Programma

L. v. Beethoven: Sinfonia n. 7 in la maggiore, op. 92

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
_________________________________________________________

Domenica 16 dicembre, alle ore 11.30, al Teatro Sancarluccio (via S. Pasquale a Chiaia, 49), nell’ambito degli Aperitivi barocchi di Convivio Armonico di Area Arte, concerto dell’Ensemble “Le Musiche da Camera”.

In programma musiche di Emanuele Barbella

Costo del biglietto: 8 Euro
_________________________________________________________

Domenica 16 dicembre, alle ore 11.30, all’ex-refettorio del Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore (piazza San Gaetano), concerto del coro Exsultate Deo di Napoli, diretto da Davide Troìa, nell’ambito della manifestazione “Arte e Musica per la Ricerca”, per la raccolta di fondi per la ricerca sulla mutazione genetica pcdh19

Ingresso libero
_________________________________________________________

Domenica 16 dicembre, alle ore 17.00, al Teatrino di Corte di Palazzo Reale, per la stagione operistica del Teatro di San Carlo, allestimento dell’Opera buffa in un atto “Il Campanello dello Speziale” di Gaetano Donizetti

Direttore: Bruno Cinquegrani
Regia: Riccardo Canessa
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Scene e costumi: Patrizia Balzerano

Personaggi ed interpreti
Serafina: Rosa Feola
Mamma Rosa: Marilena Laurenza
Enrico: Domenico Colaianni
Don Annibale Pistacchio: Alfonso Antoniozzi
Spiridione: Barry Banks

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero: 40 Euro
Ridotto: 30 Euro
Giovani under 30 (secondo settore di platea): 20 Euro

_________________________________________________________

Domenica 16 dicembre, alle ore 19.45, nella chiesa di S. Maria della Rotonda (via P. Castellino, 67 – adiacenze fermata Metro Montedonzelli), per la rassegna “Musica intorno all’organo”, concerto di Roberta Schmid

Programma

J. Rheinberger: Passacaglia

J. S. Bach:
Corale Wachet auf, ruft uns die Stimme BWV 645
Preludio e Fuga in Mi bemolle maggiore BWV 552
Corale Erbarm dich mein, o Herre Gott BWV 721

A. G. Ritter: Sonata op. 19 n. 2 in mi minore

P. A. Yon: Toccatina for Flute

G. Mushel: Toccata

M. Musorgskij: Il vecchio castello (da Quadri da una esposizione – trascrizione di J. Guillou)

C. M. Widor: Toccata dalla Sinfonia n. 5

Ingresso libero
_________________________________________________________

Le testate cittadine on-line che utilizzano questa pagina sono gentilmente pregate di citare la fonte

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

9 dicembre, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazione Domenico Scarlatti, Associazione Trabaci, Auditorium Castel S. Elmo, Campania, Canto, Centro di musica antica "Pietà dei turchini", Concerti, Le musiche da camera, Maggio della Musica, Musica, Musica classica, Musica da camera, Musica Lirica, Napoli, Opera, Patrizia Balzerano, Riccardo Canessa, Teatro San Carlo | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dal 20 al 23 settembre 2012 l’Associazione Luna Rossa propone la rassegna “Teatri Senza Etichetta” presso la Comunità Dedalo di Bacoli

Teatri Senza Etichetta è una rassegna di teatro indipendente promossa dall’Associazione Luna Rossa in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale ASL Napoli 2 Nord.
La rassegna si svolge tutti gli anni, dal 2010, nel mese di settembre, presso la Comunità Dedalo di Bacoli, che apre così le porte al teatro, ospitando compagnie teatrali, artisti, musicisti e percorsi formativi.
Il tema della edizione di Teatri Senza Etichetta, nasce dalla lettura delle “Lettere dalla Kirghisia” di Silvano Agosti, testo che, rielaborato ed adattato, dà vita alla performance La mia Kirghisia messa in scena dal gruppo I Teatri Possibili.
Il filo conduttore di tutto ciò che sarà Teatri Senza Etichetta 2012 è la possibilità del cambiamento, una lettura talvolta cruda della realtà nella quale viviamo e che volge, invece, verso la possibilità di immaginare e poi costruire un altro mondo possibile.
Il cambiamento talvolta giunge attraverso una rivoluzione sociale, altre volte accorgendoci che la vera rivoluzione accade dentro di noi.
Per citare Majakovskij: «Cambiare di giacca fuori è poco. Rivoltatevi di dentro…».
Presso la Comunità Dedalo, un fitto calendario di eventi caratterizza questa Terza Edizione di Teatri senza etichetta 2012, un’ampia formula che abbraccia visione scenico-teatrale, performance, formazione, studio sulla consapevolezza corporea, il gesto coreutico, l’indagine condotta attraverso la videointervista, la ricerca sull’uomo, le sonorità dal mondo, le iniziative di rafforzamento e sviluppo dell’economia solidale, l’arte dell’illustrazione.
Si comincia giovedì 20 settembre, alle ore 20.30, con la compagnia ImmaginAria in scena con Vettori di Verticalità, performance di fuoco e tessuti aerei di Riccardo Pisani e Federica Notarangelo, alle 21.30 Aliceinmunnez di e con Cira Sorrentino e Barbara Veloce, alle 22.30 Rawelge – Ritmi e danze tradizionali del Burkina Faso.
Venerdì 21 settembre, alle 20.30, è il turno di Sisalvichipuò spettacolo di e con Ciro Lettica, alle 21.30 in scena Napoli 1647 – Rivoluzione d’Amore della Compagnia Mutamenti, regia Roberto Solofria con Ilaria Delli Paoli.
E ancora… musica tradizionale del sud Italia con i Macchia Mediterranea.
La giornata di Sabato 22 settembre ospita l’evento che ha determinato l’ideazione della rassegna di quest’anno: alle ore 20.30 la proiezione della videointervista a Silvano Agosti, prolifico scrittore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano, alla quale segue, alle 21.30, lo spettacolo della Compagnia I Teatri Possibili firmato da Maura Perrone e Roberta Serretiello, “La mia Kirghisia”, nato dall’opera letteraria “Lettere dalla Kirghisia” attraverso la quale Agosti descrive un paese visionario “dove ognuno sembra poter gestire il proprio destino e la serenità permanente non è un’utopia, ma un bene reale e comune”.
A chiudere la giornata, alle 22.30, B.A.M. Bloko Axé das Mulheres – L’energia femminile interpreta il Samba-Reggae.
I giorni 21 e 22 settembre sono dedicati anche a Sotto il Naso – Laboratorio intensivo per attori principianti tenuto da Luigi Imperato e Rosario Lerro e incentrato sul filo conduttore delle “emozioni e suggestioni dal Cyrano de Bergerac”.
Date e orari (Comunità Dedalo: 21 settembre 10.00/13.00 14.00/18.00, 22 settembre 10.00/13.00 14.00/18.00);
sempre alla formazione sono destinati, parallelamente, il 21, 22 e 23 settembre, giorni nei quali l’ArtGarage di Pozzuoli ospita Si può fare – workshop intensivo su movimento e consapevolezza per la scena, condotto da Marina Rippa fondatrice del gruppo di ricerca teatrale Libera Mente di Napoli, specializzata in psicotecnica, analisi dei linguaggi non verbali, drammaturgia del corpo, formazione dell’attore e pedagogia teatrale.
Date e orari (Art Garage: 21 settembre 15.00/19.00, 22 settembre 10.00/13.30 15.00/19.00, 23 settembre 10.00/14.00)

Per l’intera durata della rassegna, a valorizzare un’economia solidale basata sulle relazioni e sullo scambio tra le persone, i territori e le culture, l’intervento delle Associazioni Corto Circuito Flegreo – Ass. della filiera corta-produttori e artigiani del biologico, Nearteneparte, S-Pazzielle, S.I.A.M, Biolibera negozio biologico.
Date e orari (Comunità Dedalo: 20, 21 22 settembre ore 19.00/23.00, 23 settembre 10.00/14.00).

E ancora, un evento dedicato all’arte dell’illustrazione concepita come strumento di indagine condotto tra dimensione onirica e quotidianità: la mostra “Tel le logis, tel le maître” – dimmi dove abiti e ti dirò chi sei, propone 11 tavole 45 x 45 dell’artista napoletana Tiziana Mastropasqua.
Dedalo è una comunità terapeutica destinata all’accoglienza e alle attività riabilitative per gli utenti del Dipartimento di Salute Mentale dell’area flegrea.

L’Associazione Luna Rossa nasce dal bisogno di un percorso riabilitativo emancipato per andare oltre l’accudimento, la somministrazione della terapia, la partecipazione alle attività. Luna Rossa è uno strumento attraverso il quale i cittadini, in particolare quelli in difficoltà, che afferiscono per motivi diversi al Servizio di Salute Mentale, si danno una forma giuridicamente riconosciuta e si propongono al territorio come protagonisti, mettendo in circolo capacità, beni, risorse umane, idee, competenze e soprattutto voglia di aggregazione.
E’ lo strumento rappresentativo, di uomini e donne, che hanno voglia di “fare”: fare cultura, informazione, formazione, socialità. Il teatro è uno dei mezzi possibili e lo abbiamo preferito a tanti altri, ci è parso congeniale a produrre salute, aggregazione, espressione delle idee: insomma, il teatro ci fa bene e noi vogliamo bene al teatro.
Da Luna Rossa, da Dedalo, dalle persone che fanno vivere queste due realtà, è nato il laboratorio teatrale permanente I Teatri Possibili, che realizza, diffonde, testimonia, tutte le nostre attività, artistiche e sociali.
Teatri Senza Etichetta è il naturale approdo di un percorso che risponde al bisogno di organizzare spazi e tempi dove impiegare le nostre energie per fare ciò che ci piace, per noi e per tutti quelli che vogliono condividerle.

Ass.ne Luna Rossa:
Presidente Maura Perrone
Comunità Dedalo
Responsabile: Dott.ssa Silvana Lobrace
D.S.M. ASL Na2 Nord
Direttore:Dott. Gennaro Perrino
Teatri Senza Etichetta
Direzione artistica: Maura Perrone
Segreteria organizzativa:
Eleonora Giannini, Attilio Graziano, Sonia Somma , Roberta Serretiello

Indirizzi:
Comunità Dedalo:
Via Spiaggia Romana n° 41
Località Fusaro – Bacoli (Na)
081 8040537-3475950465

Art Garage: Parco Bognar n° 21 Pozzuoli (Na)
www.teatrisenzaetichetta.it

Ufficio Stampa Teatri Senza Etichetta
Christian Iorio
Cell. 3318463250
teatrisenzaetichetta@libero.it

________________________________________________________
Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

14 settembre, 2012 Posted by | Agenda Eventi, Letteratura, Musica, Pittura, Teatro | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Venerdì 7 settembre Arianna Tramontano apre il ciclo di mostre del Capri Jazz bar

“Rincorrendo il filo di Arianna” è il titolo della “personale” della pittrice Arianna Tramontano che, domani sera (venerdì 7 settembre) aprirà la nuova edizione di mostre del “Capri”.
Classe ’79, originaria di S. Valentino Torio, la Tramontano si appassiona sin da piccola al linguaggio pittorico, studiato a fondo tra le aule del Liceo Artistico “A. Sabatini” di Salerno; in seguito si specializza in ristrutturazione e frequenta dunque la scuola di restauro dei manufatti lignei policromi.
Al contempo, consegue la Laurea specialistica in Arti visive e Discipline dello spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli.
Benché ella prediliga la pittura ad olio su tela, sono svariate ed insolite le tecniche adoperate nonché i supporti utilizzati.
La scelta stilistica è improntata ad un realismo sociale non è fine a se stesso, bensì assurto ad urlo che squarcia il velo delle convenzioni, complice un approfondito studio della morfopsicologia.
La sua pittura parte dall’universo mitologico ed allegorico per poi estendersi a questioni più attuali legate al sociale.
Un percorso espositivo, questo inaugurale, che sa da un lato rivela chiaramente la sua impronta accademica, dall’altro non nasconde forza e ispirazione.
Il corpo umano, impeccabilmente raffigurato, è al centro di un discorso di cui le protagoniste sono le donne, in particolare, dipinte con perizia tecnica.
Fremiti, impulsi emotivi, e irrazionali modulazioni rappresentano, nei suoi lavori, una umanità dolente, distrutta dal peso di una massificazione barbara e incurante delle necessità affettive intrinseche alla natura umana.
Quello della Tramontano è innanzitutto un racconto emozionale, che attraverso un’ efficacia cromatica trasmette un mondo umano, intriso di naturalezza, fatto di persone che pur nelle loro irregolarità rivelano la loro irripetibilità.
A seguire, il primo appuntamento con la rassegna jazz del venerdì che vedrà sul palco il Capri Jazz Bar trio, con: Carmine Cataldo al piano, Domenico Andria al basso e Franco Gregorio alla batteria.
In scaletta, standard della tradizione nonchè hit del pop – rock internazionale, rivisitate in chiave jazzistica.

L’ingresso ai concerti (Lunedì, Mercoledì e Venerdì – ore 22.00) ed alle mostre (Venerdì, ore 21.30) è completamente libero e senza alcun obbligo di consumazione.

Per info e prenotazioni:
Capri Jazz Bar
via Pastore,42
Battipaglia (Sa)
tel.: 0828 300124

L’addetto stampa
Alessandra De Vita
cell.: 349 8709870

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

6 settembre, 2012 Posted by | Arte, Jazz, Pittura | , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 20 luglio Capri Jazz & Art propone una mostra di Maddalena Cilione ed il concerto di Alessandro Castiglione.

Verrà inaugurata venerdì 20 luglio, nell’ambito del ciclo di mostre del Capri Jazz bar, “I confini dell’energia”, la personale di Maddalena Cilione.
Un percorso pittorico in cui domina il lato introspettivo, rivelato attraverso l’estrinsecazione artistica di tematiche psichiche, affidata ad un tratto onirico e a un linguaggio cromatico riconoscibile.
Uno scenario indicativo di una profonda malinconia che raffigura inquietudini proprie del nostro tempo, “la problematicità e l’incertezza palpabile di una esistenza protesa verso una verità annichilita, distante”, spiega la pittrice genovese di nascita, battipagliese d’adozione.
Dopo gli studi condotti al liceo artistico di Eboli, la Cilione ha intrapreso un percorso artistico puntellato di personali ricerche, servendosi di un’ampia gamma di materiali che oscillano dalla tempera all’acrilico, dall’acquerello all’olio, e inoltrandosi nel campo della scultura in terracotta e in ceramica, sino alla realizzazione di allestimenti scenografici teatrali.
Dopo aver a lungo ha destinato il suo interesse artistico, trascinata dallo scultore senese Oscar Staccioli, alla sua passione per la pregiata carta d’Amalfi, adoperando la china e l’acquerello, Magda, questo lo pseudonimo con cui la pittrice firma le sue tele, si dedica ora al linguaggio informale.

A seguire, l’appuntamento settimanale con il jazz accoglierà il chitarrista Alessandro Castiglione, che verrà accompagnato dalla ritmica stabile del locale, il Capri Jazz Bar trio.
Il chitarrista napoletano, classe ’70, ha iniziato i propri studi come autodidatta.
Nel ’94 ha partecipato ai seminari di Ravenna jazz studiando con John Scofield; successivamente si è perfezionato attraverso stages con Joe Diorio e Jerry Bergonzi. Musicista dalla personalità versatile, Castiglione ha preso parte nel ‘95 al progetto Almamegretta, suonando nella tournée del disco “Sanacore” e nella tournée del disco “In dub”.
Attualmente si dedica allo studio e alla pratica dell’improvvisazione jazzistica, svolgendo attività sia di insegnamento che concertistica militando in formazioni spesso variabili.
Questa sera il quartetto proporrà al pubblico del locale un repertorio ispirato a standard della tradizione, non disdegnando brevi incursioni nel jazz moderno.

L’ingresso ai concerti (Lunedì, Mercoledì e Venerdì – ore 22.00) ed alle mostre (Venerdì, ore 21.00) è completamente libero e senza alcun obbligo di consumazione.

Per info e prenotazioni:
Capri Jazz Bar
via Pastore,42
Battipaglia (Sa)
tel.: 0828 300124

L’addetto stampa
Alessandra De Vita
cell.: 349 8709870

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

18 luglio, 2012 Posted by | Arte, Jazz, Musica, Pittura | , , , , , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: