MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Venerdì 11 novembre allo Spazio Kromìa di Napoli inaugurazione di “Diamond Dogs – Officina post industriale”, nuova personale del fotografo Toty Ruggieri

Courtesy Kromia and the Artist

Courtesy Kromia and the Artist

Venerdì 11 novembre, alle ore 19.00, presso Spazio Kromìa (via Diodato Lioy 11, adiacenze piazza Monteoliveto – Napoli), inaugurazione della Mostra “Diamond Dogs – Officina post industriale”, nuova personale napoletana del fotografo Toty Ruggieri.

In mostra, quattro pannelli/poster fotografici di grande formato tratti dalla serie, recentemente confluita in progetto editoriale Yard Press appena presentato al Museo Madre, che l’artista ha dedicato al Diamond Dogs – Officina post industriale (così chiamato dal celebre brano di David Bowie), storico locale musicale e artistico che nella stagnante e martoriata Napoli degli anni immediatamente successivi al terremoto dell’Ottanta divenne luogo di sperimentazione e ritrovo per l’avanguardia giovanile punk e creativa dell’epoca, locale e internazionale, rendendosi motore di speranza e rinnovamento.

Folla.
Musica.
Oscurità.
Luce.

Taglienti come lame di riflettori nel buio, assertivi come banner di segnaletica culturale, gli scatti verticali di Toty Ruggieri aprono squarci, attraverso il tempo e il mito, sulla caverna-fucina dello storico Diamond Dogs.

Il sudore, la calca, il chiasso, il Punk. Ma anche inaspettate oasi di individui bloccati, più che isolati, dalla folla a conoscere se stessi. Quasi come se non potendo scappare al caos non restasse altra via che attendere, incontrando sé.

L’ormai mitologica stagione del leggendario locale musicale e artistico scavato nelle cave di tufo della Napoli post-terremoto, incunabolo dell’avanguardia giovanile che in quegli anni, come nella memoria dell’autore, “tra trasgressione e rivoluzione, sceglieva la terza via della creatività”, diviene nella scelta espositiva contemporaneamente simbolo e manifesto: simbolo, perché inaspettatamente essenzializzata nel rinvenimento degli archetipi di un contesto; manifesto, perché del simbolo non si fa astrazione cerebralizzante, ma comunicazione ancora e sempre rivivificata per parlare al presente, facendogli, per buona misura, assumere la forma quasi di poster, non in ammiccamento, ma in semantica aderenza al contenuto.

E così, in una prassi fotografica che si dipana nel raccogliere, più che ricercare, apparizioni – quasi demoni, spiriti, evocazioni – comparenti e catturate in condizioni estreme, sortilegi intrinseci di ferma padronanza artistica appaiono i bilanciamenti prospettici, gli equilibri dinamici compositivi, spesso incernierati su istantanee, spontanee sezioni auree, i composit di multipli patterns e superfici visivi inaspettatamente eufonici. Il tutto, in un monocromo che semplifica il più che variegato ed esuberante assunto contenutistico non per neutralizzarne, ma per renderne più diretta la dirompenza, riuscendo inoltre a coglierne la ribollente vitalità con un contrappunto di luci e ombre che, alternandosi e richiamandosi, si bilanciano in inattesa armonia, testimoniando il continuo movimento di una materia umana in costante trasformazione.

Ed ecco allora folla, come assembramenti di visi in una rembrandtiana Ronda di notte corale, atra, barocca; abbagliamenti o epifanie nel buio postsimboliste su singole deità musicali alla Moreau; stranianti visioni d’involontaria ironia e tenerezza rilucenti in un magma oscuro, ribollente, lucido, informe, di energie umane e sociali: stava prendendo forma la speranza di futuro, per una massa d’azione creativa che sceglieva rumorosamente di essere mai mandria.

(testo critico a cura di Diana Gianquitto)

Info:
08119569381
3315746966
info@kromia.net
www.kromia.net

Orari di apertura (verificare via telefono):
lun/merc/ven 10.30-13.30 e 16.30-19.30
mar/giov/sab 10.30-13.30

______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

30 ottobre, 2016 - Posted by | Agenda Eventi, Campania, Fotografia, Italia, Napoli, Regioni | , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: