MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Giovedì 20 ottobre la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti propone “Stravinskij e la grande guerra” con Corrado Augias e i Solisti dell’Ensemble del Sud, diretti dal maestro Marcello Panni

logo-associazione-alessandro-scarlatti-2016-2017
Giovedì 20 ottobre 2016, alle ore 21, al Teatro delle Palme (vico Vetriera, 12 – Napoli) per l’Associazione Alessandro Scarlatti il notissimo intellettuale, giornalista e scrittore Corrado Augias sarà protagonista di un intenso concerto/racconto del quale è autore nonché voce recitante in scena.
Sua l’idea di imbastire un emozionante spettacolo sulle note della celebre Histoire du Soldat di Stravinskij, affidata all’esecuzione dei Solisti dell’Ensemble del Sud diretti da Marcello Panni, tra le più prestigiose “bacchette” italiane nel mondo.

E non è la prima volta che il “narratore” Augias si confronta con la scrittura teatrale. Dopo l’esperienza negli anni Sessanta con l’avanguardia teatrale romana, in tempi recenti ha raccontato con successo in pubblico la vita di grandi musicisti come Mozart, Chopin, Debussy, Verdi.
Questa volta la scelta è caduta sulle storie e le vicende della Grande Guerra che fecero da sfondo alla composizione del capolavoro di Stravinskij e di altre brevi partiture scritte in quegli anni tremendi tra il ‘15 e il ‘18.

E in scena parole e musica comporranno un emozionante affresco del tempo e della memoria, affidato per la parte musicale alla direzione di Marcello Panni, compositore e direttore d’orchestra, ospite regolare delle principali istituzioni musicali italiane e dei più importanti teatri lirici internazionali.
“La Storia del Soldato”, fin quando da ragazzo la vidi a Roma diretta dall’autore stesso, è una delle opere di Stravinskij che più amoracconta Panni – : l’ho eseguita almeno un centinaio di volte. Mi è sembrato che per una volta sarebbe stato bello dissociare la musica con il suo effetto lancinante e provocatorio dalla favoletta popolare raccontata pur genialmente da Charles-Ferdinand Ramuz, ma ormai abusata dalle troppe versioni in tutte le salse. Per questo con Corrado Augias abbiamo imbastito un testo che non pretende di essere spettacolo, ma solo di incastrare la musica dell’Histoire e qualche altra composta negli stessi anni in una nuova luce, in un contesto più drammatico. La musica in sé, ci parla della tragedia della guerra, dell’autore isolato e disperato tagliato fuori dal suo paese, privo di risorse, sbalzato dal fasto di Parigi a un borgo svizzero, povero e affamato. Si sente la disperazione di un esule e la nostalgia del proprio paese. l’angoscia della guerra e la speranza di risvegliare la bellezza e l’amore, contro la negatività del Diavolo e della guerra.

Costo del biglietto
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani ( under 30); 10 Euro
Last minute: 3 Euro (under 25) in vendita un’ora prima del concerto.

Infoline
081 406011
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it

_________________________________________________________

Giovedì 20 ottobre 2016
Teatro delle Palme – ore 21.00

Programma
“Stravinskij e la grande guerra”

Ensemble del Sud
Stefan Biro, violino
Giuseppe Lillo, contrabasso
Roberto D’Urbano, clarinetto
Dario Catanzano, fagotto
Emilio Mazzotta, cornetta
Giuseppe De Marco, trombone
Francesco Mangialardo, percussioni
Chiara De Quarto, pianoforte

direttore: Marcello Panni

voce narrante: Corrado Augias

Igor Stravinskij (1882 – 1971)
Danza russa per pianoforte solo da Petruska,
3 Pezzi per pianoforte a quattro mani
Marcia del Soldato *
Arietta sul bordo del ruscello *
3 Danze*
Piano-rag-music
Marcia reale *
Tre pezzi per clarinetto solo
Danza del diavolo *
Grande corale*
Danza trionfale del diavolo*

*dalla Grande Suite dell’Histoire du Soldat

Ensemble del Sud
Il gruppo si è costituito nel 2011 nel seno dell’Orchestra Sinfonica Tito Schipa di Lecce su impulso di Marcello Panni, che ne è stato direttore artistico dal 2008 al 2012.
Sulla base dell’organico de “La Storia del Soldato” di Igor Stravinskij (violino, contrabbasso, clarinetto, fagotto, tromba, trombone, percussione) sette prime parti dell’orchestra hanno formato un ensemble per la Musica da Camera, con l’obiettivo di avvicinare un pubblico eterogeneo, con particolare attenzione nei confronti delle giovani generazioni, alternando musica colta, moderna e popolare.
Nel 2011 i 7 solisti hanno debuttato al Teatro Paisiello di Lecce con “La Storia del Soldato” con le coreografie di Toni Candeloro, e in seguito l’hanno portata in tournée a Fés (Marocco) in occasione dell’evento “Incontrifés 2012” nella versione originale francese con l’attrice milanese Anna Nogara.
In questa stessa versione è stato anche incisa dall’Ensemble del Sud per Radiotre a Trento nel luglio 2014 in occasione del centenario dell’inizio della Grande Guerra, in diretta europea .
Nel gennaio 2013 il cantante e attore napoletano Peppe Servillo ha presentato la sua versione in napoletano de La Storia del Soldato con l’ensemble salentino ancora a Lecce presso i Cantieri Teatrali Koreja, e ancora l’Ensemble l’ha presentato in una versione ungherese a Budapest nel 2014.
La versione teatrale de “La Storia del Soldato” nella ormai classica interpretazione di Luigi Maio è già stata rappresentata negli anni scorsi dall’Ensemble del Sud in Puglia a Lecce, Bari (al Petruzzelli), Brindisi e Molfetta, sempre con grande successo.
Nel maggio 2013 l’Ensemble è invitato al festival “Harmonies de Printemps” di Fés per la prima assoluta dei “Popsongs”, trascrizioni da celebri brani lirici e popolari di Marcello Panni scritti appositamente per l’Ensemble.
Lo stesso programma è stato poi ripreso da Radiotre nell’ottobre 2013 nei concerti del Quirinale e trasmesso in diretta.
Lo stesso programma di “Popsongs”è stato riproposto in tournée a Budapest e a Londra nell’ottobre 2013, a Roma all’Università di Tor Vergata nel 2014 e all’Aquila nel 2015.
Nel 2014 ha eseguito a Lecce per il Festival della Notte della Taranta un programma di trascrizioni di Marcello Panni, Francesco Antonioni, Carlo Boccadoro, Marcello Filotei, Mauro Montalbetti dal titolo “Taranta Tarantate” e “Tarantelle” con la partecipazione di Brizio Montinaro come voce recitante, replicate ai cantieri teatrali Koreja nel 2015.

Corrado Augias
Nasce a Roma nel 1935.
All’inizio degli anni Sessanta partecipa al movimento dell’avanguardia teatrale romana con il “Teatro del 101”, diretto da Antonio Calenda; per cui scrive “Direzione Memorie” e “Riflessi di conoscenza”, interpretati da Gigi Proietti.
Torna poi a scrivere ancora per il teatro nel 1984 con “L’Onesto Jago”, messo in scena dal teatro stabile di Genova (regia di Marco Sciaccaluga, con Eros Pagni nel ruolo di Jago).
Durante la carriera di giornalista Corrado Augias ha modo di trascorrere diversi anni all’estero: prima a Parigi e poi a New York; nella grande metropoli statunitense è corrispondente del settimanale “L’Espresso” e del quotidiano “La Repubblica”.
Ha lavorato inoltre come inviato speciale per “Panorama”.
Nel 1968, il giorno 6 giugno, si trova presso l’Hotel Ambassador di Los Angeles quando Robert Kennedy viene assassinato e ne dà in diretta la notizia.
Vive ed è testimone in questi anni del cambiamento epocale che trova il suo culmine nel movimento cosiddetto “del Sessantotto”.
Torna ancora a New York verso la metà degli anni ‘70 per preparare l’ufficio di corrispondenza dagli U.S.A. di “Repubblica”, che sarebbe arrivato in edicola il 14 gennaio 1976.
Augias è autore e conduttore di programmi televisivi di divulgazione culturale, alcuni di buon successo.
In qualità di scrittore giallista, Corrado Augias è autore di una trilogia ambientata nei primi decenni del Novecento e avente come protagonista Giovanni Sperelli (fratellastro di Andrea, protagonista de “Il piacere” di Gabriele D’Annunzio).
Augias scrive inoltre nel 1983 il libro “Giornali e spie. Faccendieri internazionali, giornalisti corrotti e società segrete nell’Italia della grande guerra”, nel quale ricostruisce una vicenda di spionaggio realmente avvenuta nel 1917.
Ha scritto e pubblicato anche alcuni saggi nei quali affronta temi culturali ed artistici approfondendo particolari poco noti relativi alla storia, al costume, ed al fascino di alcune fra le principali metropoli mondiali.
Nel 2006, in collaborazione con il docente bolognese Mauro Pesce, pubblica il libro “Inchiesta su Gesù” nel quale affronta, nella forma di un dialogo fra i due coautori, i molti aspetti più o meno noti della persona e del personaggio centrale della religione cristiana.
Il libro vende molte copie e alimenta molte polemiche tra le comunità cattoliche, tanto che Peter John Ciavarella e Valerio Bernardi a distanza di un anno scrivono un altro libro dal titolo “Una risposta a Inchiesta su Gesù”.
Nella lunga carriera giornalistica, letteraria e televisiva di Corrado Augias, trova spazio anche una parentesi di impegno politico: candidato alle elezioni europee del 1994 come indipendente nelle liste del Partito Democratico della Sinistra, viene eletto deputato al Parlamento europeo, ruolo che ha ricoperto fino al 1999.
Tra i vari riconoscimenti ricevuti in carriera spiccano su tutti l’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (2002), il titolo di Cavaliere di Gran Croce (2006) e la Legion d’onore della Repubblica Francese (2007)

Marcello Panni
Compositore e direttore d’orchestra romano, dalla fine degli anni ’70, Marcello Panni è ospite regolare delle principali istituzioni musicali italiane e dei più importanti teatri lirici internazionali, quali l’Opéra di Parigi, il Metropolitan di New York, il Bolshoi di Mosca, la Staatsoper di Vienna, la Deutsche Oper, il Covent Garden, il Liceu di Barcelona.
Oltre alle più note opere di repertorio, Panni ha diretto la prima esecuzione assoluta di “Neither” di Morton Feldman all’Opera di Roma (1976), di “Cristallo di Rocca” di Silvano Bussotti alla Scala di Milano (1983), di “Civil Wars” di Philip Glass all’Opera di Roma (1984) e di “Patto di Sangue” di Matteo d’Amico al Maggio Musicale Fiorentino (2009)
Panni ha composto diverse opere liriche: “Hanjo” per il Maggio Musicale Fiorentino (1994); “Il Giudizio di Paride”, per l’Opera di Bonn (1996), “The Banquet” (Talking about Love), libretto di Kenneth Koch, per l’Opera di Brema (1998) e ripresa più volte in Italia.
Nell’aprile 2005 ha presentato al Teatro San Carlo di Napoli l’opera in due atti “Garibaldi en Sicile”.
Per la cattedrale di Nizza ha scritto nel 2000 una “Missa Brevis”, per il Duomo di Milano nel 2004 il mottetto “Laudate Dominum” e per il Festival di Spoleto 2009 ha composto l’oratorio i due parti “Apokàlypsis” su testo tratto da San Giovanni, registrato da RAI 3, poi ripreso a Milano nella chiesa di San Marco nel maggio 2015 in occasione dell’Expo e ritrasmesso da Sky Classica.
Nel 1994 Marcello Panni è nominato direttore artistico dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano e quasi contemporaneamente, direttore musicale dell’Opera di Bonn.
Nel settembre del 1997 assume la carica di direttore musicale dell’Opera e dell’Orchestra Filarmonica di Nizza. Dal 1999-2004 è direttore artistico dell’Accademia Filarmonica Romana.
Nell’autunno 2000 lascia l’Opera di Nizza per ricoprire il posto di consulente artistico al Teatro San Carlo di Napoli che mantiene per due stagioni.
Nel 2003 è stato nominato Accademico di Santa Cecilia.
Dal 2007 al 2009 ha ripreso la direzione artistica dell’Accademia Filarmonica Romana, di cui è attualmente vice presidente.
E’ stato direttore artistico e principale dell’Orchestra Sinfonica Tito Schipa di Lecce dal 2008 al 2012.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

18 ottobre, 2016 - Posted by | Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Regioni | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: