MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Mercoledì 17 dicembre l’Associazione Alessandro Scarlatti ospita il concerto natalizio dell’Ensemble Vocale di Napoli

Logo Associazione Scarlatti 2014-2015
Mercoledì 17 dicembre, alle ore 21, nell’Auditorium di Castel Sant’Elmo per il concerto di Natale la Associazione Alessandro Scarlatti ospita l’Ensemble Vocale di Napoli, diretto da Antonio Spagnolo.

Nato nel 1983, l’Ensemble Vocale di Napoli testimonia con i suoi tre decenni di attività – ha appena festeggiato i 30 anni dalla fondazione – l’impegno e la passione profusi da un gruppo di musicisti, studenti e professionisti nel percorso verso la realizzazione di un progetto: studiare e approfondire con impegno professionale e cura degli aspetti tecnici e filologici il vastissimo materiale della musica corale. Percorso che ha portato l’Ensemble a diventare una importante realtà artistica della nostra città.

Uno dei temi conduttori della stagione concertistica 2014/2015 della Associazione Alessandro Scarlatti è stato dedicato alla grande musica corale: dopo il successo del concerto inaugurale del Coro dell’Accademia di Santa Cecilia, in febbraio un concerto interamente dedicato ai Mottetti di Bach sarà eseguito dal Coro della Radio Svedese.
In questo filone si inserisce quindi il concerto natalizio dell’Ensemble Vocale di Napoli, che e si presenta con un organico di più di 40 voci in un programma che prevede suggestivi brani a cappella di autori del Novecento e il tradizionale “Silent night, Holy night” di Franz Grüber.

Costo del biglietto

Platea I settore: 25 Euro
Platea II settore: 20 Euro
Platea III settore
Intero: 15 Euro
Giovani: 8 Euro
Last minute: 3 Euro (giovani al di sotto dei 25 anni, biglietti messi in vendita un’ora prima del concerto)

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it; info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

_________________________________________________________

Programma

Mercoledì 17 dicembre, ore 21.00 – Auditorium di Castel Sant’Elmo
Ensemble Vocale di Napoli
direttore, Antonio Spagnolo

Frank Martin (1890 – 1974): Messa per doppio coro a quattro voci

John Tavener (1944 – 2013)
The lamb
Today the virgin

Franz Grüber (1787-1863): Silent Night (elaborazione Jakub Neske)

Karl Jenkins (1944): Mottetti per coro a cappella
Cantate Domino
Laudamus Te
Ave Maria
Lullay
Exsultate jubilate

Branko Starc (1954): Omnes gentes plaudite manibus

Ensemble Vocale di Napoli – 30 anni di storia
Costituito nel 1983, svolge un’intensa attività concertistica, frutto di una costante ricerca vocale ed esecutiva.
Alla letteratura musicale antica si affianca l’esplorazione di pagine significative del repertorio corale, tra l’età barocca e la produzione musicale contemporanea a cappella.
L’Ensemble ha collaborato con diverse formazioni strumentali per la realizzazione di opere del repertorio corale in stile concertato.
Ha partecipato, riscuotendo univoci consensi, a importanti rassegne e concorsi nazionali ed internazionali quali la Rassegna internazionale di Canto Corale di Alghero (primo premio nel 1991 e nel 1992).
Vincitore del XII Concorso nazionale Guido D’Arezzo (1995), l’Ensemble ha al suo attivo varie incisioni discografiche (Fonit Cetra, Fonè, Opus111, Niccolò) e prestigiose collaborazioni con il Maestro Roberto De Simone ed il Maestro Antonio Florio.
Ha pubblicato per la Niccolò un’inedita raccolta di madrigali di Scuola Napoletana dal titolo “Spesso gli lego” e un disco di Balli e Villanelle coll’Ensemble Strumentale “Il Labirinto”.
E’ stato diretto in importanti produzioni da S. Accardo (“Così fan tutte” di W.A.Mozart), R. Clemencic (Mottetti di Pergolesi), P. Maag (“Requiem” di Mozart ”Passione secondo San Giovanni“ di Bach), M. Pradella (Gloria di Vivaldi), Vladimir Spivakov (Messa dell’Incoronazione di W. A. Mozart).
Ha preso parte alle Stagioni concertistiche della Rai di Napoli (1987-1990-1991), dell’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli (nel 1988 e dal 1996 al 2008 ), del Centro di Musica Antica della Pietà de turchini (2000-2001-2002) e dello Sferisterio di Macerata (1998).
Nel dicembre 1998 ha partecipato alla produzione del Requiem di Mozart con l’orchestra “I Cameristi del Teatro della Scala” diretti dal M° Gaetano Cuccio.
Ha realizzato per il “Maggio dei Monumenti” a Napoli importanti produzioni negli anni 2000 – 2001 2002 – 2003 – 2004, tra esse lo “Stabat Mater a 10 voci” per soli, coro e basso continuo di Domenico Scarlatti e la “Messa di S. Cecilia” per soli, coro ed orchestra di Alessandro Scarlatti.
Nel Giugno 2003 è stato ospite delle celebrazioni nel Duomo di Milano, in occasione dei 600 anni della Cappella Musicale, eseguendo, in due concerti, il “Miserere” di Leonardo Leo e la “Missa pro Defunctis” di Alessandro Scarlatti insieme a pagine significative della musica sacra di F. Poulenc e
B. Britten. E’ del luglio 2006 la partecipazione in Vaticano alla Celebrazione del 500° Anniversario della posa della prima pietra della Basilica di San Pietro con la prima esecuzione assoluta dell’Oratorio per soli,
coro e orchestra “Petros Eni” di Antonio Pappalardo nella Basilica di San Pietro, Città del Vaticano. Ha partecipato inoltre all’esecuzione della” Via Crucis” di F. Listz nella primavera 2004 e nel marzo 2011 a Siena per l’Accademia Chigiana, con la direzione del M° Michele Campanella con il quale, nel maggio 2006, ha eseguito la “Petite Messe Solennelle” di G. Rossini a Pechino e Shangai in occasione dell’anno dell’Italia in Cina, con repliche nel 2007 a Perugia e nel 2008 a Siena, per l’Accademia
Chigiana. Nel 2008 ha realizzato la prima esecuzione italiana di “Passio” di Arvo Pärt. Nel 2012 è stato invitato dal Pontificio Istituto di Musica Sacra a tenere il concerto conclusivo dei lavori del Convegno Internazionale “Umbra Mortis Vitae Aurora” nella Basilica Lateranense di Roma.

Antonio Spagnolo
Diplomato in canto, ha compiuto gli studi di Composizione e Direzione Corale con il M° Enrico Buondonno.
Ha partecipato ai Corsi di Direzione “R. Goitre” con Giovanni Acciai e ai seminari di musica antica di Firenze con il gruppo “Pro Cantione Antiqua di Londra”.
Ha fatto parte della commissione giudicatrice del Concorso Internazionale di Canto Corale di Alghero, essendo stato premiato nel 1991 con il Diapason d’argento.
Ha collaborato con il M° René Clemencic alla registrazione per Ricordi-Fonit Cetra dei “Tre Mottetti” di Pergolesi e dell’Oratorio ”La Passione” del Giordanello, per la Opus 111, con la direzione del M° Alessandro de Marchi.
Ha diretto nel novembre 1998 e nel dicembre 2000 l’Orchestra Scarlatti di Napoli nella “Messa di S.Cecilia” per soli, coro ed orchestra di Alessandro Scarlatti.
Nel 2008 ha diretto la prima esecuzione italiana di “Passio” di Arvo Pärt.
Nel settembre 2009 è stato invitato a condurre l’atelier di Musica Veneziana, nelle “Settimane Internazionali di Musica Corale” di Europa Cantat.
E’ alla guida dell’Ensemble Vocale di Napoli dal 1984.
______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

15 dicembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Auditorium Castel S. Elmo, Campania, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Regioni | , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 19 e sabato 20 dicembre Bruno Canino al Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino per una masterclass ed un concerto

Locandina Canino
Il grande pianista Bruno Canino ritorna nel Conservatorio Cimarosa a due anni dalla sua partecipazione alle Celebrazioni del Quarantennale dell’Istituzione.
Con l’entusiasmo di sempre, incontrerà gli studenti del Conservatorio venerdì 19 e sabato 20 dicembre, dalle 10 alle 13.30, per una Masterclass pianistica e, sempre sabato 20, alle 19.30 nell’Auditorium del Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino saluterà il pubblico avellinese con un concerto che prevede quattro Valzer di Chopin ed il celeberrimo Concerto per pianoforte e orchestra K.488 di W. A. Mozart.
L’Orchestra del Conservatorio, diretta dal Gina Grassi, inaugurerà la serata con la Serenata per archi, op. 20 di E. Elgar e, ancora una volta, l’Auditorium della Massima Istituzione Musicale Irpina, sarà testimone della Grande Musica.

Bruno Canino (classe 1935) è stato allievo di Vincenzo Vitale e di Enzo Calace.
Ha iniziato poi una lunga carriera di concertista e camerista in tutto il mondo, durante la quale ha collaborato con artisti come Cathy Berberian, Severino Gazzelloni, Itzhak Perlman, Salvatore Accardo, Uto Ughi, András Schiff e Viktoria Mullova, (con la quale vinse il Premio Edison nel 1980), David Garrett, Franco Mezzena.
Tra le sue registrazioni più importanti: le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach, l’integrale dell’opera pianistica di Alfredo Casella e la prima integrale pianistica di Claude Debussy su compact disc.
Attualmente è docente di musica da camera con pianoforte presso la Scuola di musica di Fiesole e alla Escuela Reina Sofia di Madrid. Nel 1999-2002 è stato direttore musicale della Biennale di Venezia.

Gina Grassi proviene da una famiglia di famosi pittori.
Ha studiato pianoforte, composizione, direzione di Coro e direzione d’Orchestra.
Ha già alle sue spalle una lunga carriera concertistica come direttore d’orchestra, sia in Italia che all’estero.
Il suo repertorio sinfonico spazia dal barocco agli autori contemporanei, con particolare riguardo all’opera di W. A. Mozart e L. van Beethoven.
Quello operistico da Pergolesi, a Mozart, a Mascagni e Verdi.
Ha diretto moltissime orchestre italiane ed estere riscuotendo unanimi consensi di critica e di pubblico.
E’ docente presso il Conservatorio di Avellino.

(Comunicato a cura dell’Ufficio Stampa del Conservatorio di Avellino)
______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

15 dicembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica da camera, musica sinfonica, Regioni | , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: