MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Ai “Vespri d’organo” un interprete di altissimo livello

Foto Fulvio Calzolaio

Foto Fulvio Calzolaio

Il recente appuntamento con i “Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci e affidata alla direzione artistica del maestro Mauro Castaldo, ha ospitato Fabrizio Fancello, organista titolare della Cattedrale di San Lorenzo a Genova e docente di Organo e Canto Gregoriano al Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
Il musicista ha proposto un programma rivolto a brani di autori attivi in Germania e Francia, in un arco temporale compreso fra il Seicento ed i primi del Novecento, iniziando con il Praeludium in re maggiore BuxWV 139 di Dietrich Buxtehude (1637-1707) danese di nascita, che si stabilì in Germania dopo aver superato la trentina e fu il maggior compositore e organista della sua epoca, influenzando anche il giovane Bach.
E’ stata poi la volta di Johann Gottfried Walther (1684-1748), autore di numerose trascrizioni organistiche di celebri brani di musicisti dell’epoca, fra le quali il Concerto “del sigr. Vivaldi”, che aveva come riferimento il Concerto per violino in si minore RV 388 del compositore veneziano.
Il successivo Magnificat primi modi, del francese Jean-François Dandrieu (1682?-1740), metteva in evidenza un autore e apprezzato interprete che, dopo esser stato organista titolare in alcune importanti chiese di Parigi, ricoprì incarichi prestigiosi nell’ambito della Cappella Reale.
Dalla vasta produzione del sommo Johann Sebastian Bach (1685-1750), Fancello ha proposto i Preludi al corale luterano “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e BWV 661, tratti dai “Preludi corali di Lipsia”, scritti fra il 1740 ed il 1750.
Interamente francese la parte conclusiva del recital, prima con la Fantaisie n. 3 in do maggiore op. 157 di Camille Saint-Saëns (1835-1921), e poi con In ParadisumToccata in sol maggiore, appartenenti a due differenti raccolte di Théodore Dubois (1837-1924), musicista vincitore del Prix de Rome nel 1861, docente del Conservatorio di Parigi e autore di un “Trattato d’armonia teorica e pratica” utilizzato ancora oggi.
In complesso una panoramica molto interessante, esaltata dalla bravura di Fabrizio Fancello che si è dimostrato organista di elevatissimo spessore, ed ha avuto inoltre il merito di affiancare, ad autori celebri, compositori raramente ascoltati dalle nostre parti, che meriterebbero maggiore attenzione.
Pubblico abbastanza numeroso e attento, che ha gradito moltissimo il recital e si è prodotto in uno scrosciante applauso finale, degno coronamento di un’ottima serata di musica organistica.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

Annunci

2 dicembre, 2014 - Posted by | Campania, Italia, Musica, Musica classica, Napoli, Regioni | , , , , , , , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: