MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Concerti a Napoli dal 10 al 16 novembre 2014

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Nicola Bonifacio Logroscino

Nicola Bonifacio Logroscino

Questi gli appuntamenti previsti dal 10 al 16 novembre 2014:

Lunedì 10 novembre, alle ore 18.00, al Circolo Artistico Politecnico (Piazza Trieste e Trento, 48) nell’ambito de “I Lunedì Musicali”, concerto dalla “Banda Bassetti” (clarinetti bassi e corni di bassetto), formata da Oriana Santini, Sauro Berti, Gianni Battista Iannucci e Francesco Mennella

In programma musiche di Bach, Murcia e Boots

Per accedere ai concerti è necessario acquistare un tesserino, che dovrà essere esibito all’ingresso.
E’ possibile richiedere il tesserino presso la segreteria dell’Associazione, dal lunedi al venerdi dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

_________________________________________________________

Mercoledì 12 novembre, alle ore 20.30, nel Teatrino di Corte di Palazzo Reale, per la stagione in abbonamento 2014-2015 dell’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto dell’ Ensemble Zefiro

Programma

G. F. Händel: Suite in fa maggiore HWV 348 (da “Watermusic”)

G. P. Telemann: “Wasser-Ouverture” in do maggiore TWV 55:C3

G. F. Händel
Suite in re maggiore HWV 349
Suite in sol maggiore/minore HWV 350

(da “Watermusic”)

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Giovani: 8 Euro
Last minute: 3 Euro (giovani al di sotto dei 25 anni, biglietti messi in vendita un’ora prima del concerto)

_________________________________________________________

Mercoledì 12 novembre, alle ore 20.30, nella Chiesa Evangelica Luterana (v. Poerio, 5) per i “Concerti di Autunno”, recital del chitarrista Nicola Jappelli

Programma

M. Giuliani: Cinque Waltzes (dai 12 Waltzes, op. 57)

F. Sor: Première pièce de société op. 33

F. Carulli: Première Solo op. 76

D. Aguado: Le Fandango variée op. 16

N. Paganini: Due Sonate M.S. 84

F. Carulli: Trois Divertissements pour la guitarre accordée en Mi majeur op. 223

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 14 novembre, alle ore 17.30, a Palazzo Serra di Cassano (v. Monte di Dio, 14), presentazione della Salome di Richard Strauss curata dal musicologo Massimo Lo Iacono, con la partecipazione del maestro Gabriele Ferro.
Al termine verrà eseguito il Sestetto-Ouverture da Capriccio di Richard Strauss da sei giovani componenti della Rotary Chamber Orchestra

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 14 novembre, alle ore 18.45, nella chiesa di San Diego dell’Ospedaletto (via Medina, 3), per la XVII edizione del Festival di Musica da Camera, organizzato dall’associazione Napolinova, concerto del duo formato da Vincenzo Meriani (violino) e Dario Cusano (pianoforte)

Programma

T. A. Vitali: Ciaccona in sol minore

A. Dvořák: Sonatina in sol maggiore op. 100

S. Prokofiev: Sonata n. 2 in re maggiore, op. 94 bis

M. Ravel: Tzigane, rapsodia per violino e pianoforte

Costo del biglietto: 3 Euro
_________________________________________________________

Venerdì 14 novembre, alle ore 19.00, nella chiesa dei Santi Marcellino e Festo (Largo San Marcellino), per l’ “Autunno Musicale” della Nuova Orchestra Scarlatti, “Dialoghi sonori”, concerto per fiati da Haydn a Maderna.

Costo del biglietto: 12 Euro
_________________________________________________________

Venerdì 14 novembre, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), nell’ambito della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, concerto del trio formato da Gina Lacorazza (voce), Giovanni Giugliano (contrabbasso) e Tobías González Jiménez (organo)

Programma

T. Dubois: Toccata in sol maggiore

O. Ravanello: Elegia

E. Gigout: Toccata in si minore

L. Boëllmann: Prière à Notre-Dame e Toccata (dalla Suite gothique, op. 25)

P. Mascagni: Intermezzo (da “Cavalleria Rusticana”)

G. Puccini: Io de’ sospiri (da “Tosca”)

E. Grieg: Solvejs Lied (da “Peer Gynt)

J. S. Bach: Liebster Jesu, wir sind hier

G. Mahler: Ich bin der Welt abhanden gekommen

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 14 novembre, alle ore 20.30, nella chiesa di S. Lorenzo Maggiore (v. Tribunali, 316), per la rassegna “Musica nei luoghi sacri”, concerto dei Tenores di Bitti Remunnu ‘e Locu in collaborazione con la Pontificia Fonderia Marinelli

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti con prenotazione obbligatoria

Info e prenotazioni
800 600 601
dai cellulari e dall’estero
+39 06 39 96 76 50
(dal lunedì al venerdì: 9.00 – 18.00; sabato 9.00 -14.00)
www.cantasuonaecammina.it
_________________________________________________________

Sabato 15 novembre, alle ore 20.30 (Turno A), al Teatro di San Carlo, per la stagione d’Opera e Balletto 2013-2014, allestimento di Salome, dramma musicale in un atto di Richard Strauss, sul libretto di Hedwig Lachmann, dal poema di Oscar Wilde

Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da Gabriele Ferro
Regia: Manfred Schweigkofler
Scene: Nicola Rubertelli
Costumi: Kathrin Dorigo
Luci: Claudio Schmid
Coreografia: Valentina Versino
Assistente alla regia: Franz Braun
Scenografo Collaboratore: Pasqualino Marino

Personaggi ed interpreti

Erode: Kim Begley
Erodiade: Natascha Petrinsky
Salome: Annemarie Kremer
Jochanaan: Markus Marquardt
Narraboth: Wookyung Kim
Un paggio di Erodiade: Jurgita Adamonyte
Cinque Giudei: Karl Ebner, Enzo Peroni, Cristiano Olivieri, Rouwen Huther, Karl Huml
Due Nazareni: Roberto Holzer, Nicolò Ceriani
Due Soldati: Christian Hübner, Francesco Musinu
Un Cappadoce: Javid Samadov
Uno Schiavo: Antonio Mezzasalma

Costo del biglietto

Intero: da 160 a 50 Euro
Ridotto: da 140 a 45 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

_________________________________________________________

Domenica 16 novembre, alle ore 17.30, presso l’Associazione Culturale Eurios (via Niutta, 22), concerto del duo formato da Angela Amato e Alessandro Parfitt

Programma

J. S. Bach
Aria sulla quarta corda per violino e violoncello
Suite n.1 per violoncello solo
Allemande per violino solo

D. Popper: Polonaise per violoncello

G. Perlmann: Danza

Anonimo: Tre Melodie Folkloristiche Europee

Ingresso libero
_________________________________________________________

Domenica 16 novembre, alle ore 18.30, al Centro Culturale Domus Ars (via S. Chiara, 10), concerto dell’Orchestra San Giovanni, diretta da Keith Goodman, con la partecipazione del pianista Vincenzo Maltempo

Programma

J. S. Bach
Aria dalla Suite BWV 1068
Concerto per pianoforte in la maggiore BWV 1055

G. Gershwin: Lullaby per archi

W. A. Mozart: Concerto per pianoforte ed orchestra in la maggiore K. 414

Costo del biglietto: 10 Euro
_________________________________________________________

Domenica 16 novembre, alle ore 20.30, nell’Auditorium di Castel S. Elmo, per la stagione in abbonamento 2014-2015 dell’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto del Sestetto Stradivari, con la partecipazione di Antonio Sciancalepore (contrabbasso)

Programma

R. Strauss
Sestetto, dall’opera “Capriccio”
Metamorfosi, versione per settimino
(rielaborazione Rudolf Leopold)

J. Brahms: Sestetto in sol maggiore op. 36

Costo del biglietto

Platea I settore: 25 Euro
Platea II settore: 20 Euro
Platea III settore
Intero: 15 Euro
Giovani: 8 Euro

______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

8 novembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Auditorium Castel S. Elmo, Campania, Chiesa Luterana, Concerti, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Musica Lirica, Napoli, Prima del concerto, Regioni, Sale da concerto, Teatro San Carlo | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Martedì 11 novembre l’Autunno Musicale del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino chiude con il concerto di musica folk “Gracias a la vida”

Locandina Gracias a la vida-Conservatorio Avellino
Martedì 11 novembre 2014, alle 19.00, l’Auditorium del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino ospiterà lo spettacolo Gracias a la vida – Concerto di musica folk internazionale.
Un Progetto di Susanna Canessa e Giacomo Vitale per un Conservatorio aperto alle nuove tendenze compositive, che dà spazio anche alla musica Folk.
Fu proprio Renzo Arbore, durate la sua visita dell’inverno scorso in Conservatorio – ce lo ricorda Susanna Canessa – a parlare del ruolo di questa musica nella formazione culturale di un musicista, caldeggiandone l’introduzione in un percorso di studi istituzionale.
Da alcuni anni, la violoncellista e folk-singer Susanna Canessa porta in giro, con ottimi riscontri, una proposta musicale, legata alla canzone Folk internazionale.
Da qui l’idea del M° Giacomo Vitale di portare, insieme alla docente Canessa, sul palco di un luogo classico come il Conservatorio di Avellino, il mondo della musica tradizionale di vari paesi del mondo ed avvicinare a questo genere gli allievi di composizione, dando vita a tre nuovi brani: La forma de querer tú di Vincenzo Albi su testo di Pedro Salinas, Danza delle anime vaganti di Luca De Prisco, I saw the vision of armies di Mario Sasso su testo di Walt Whitman.
E’ consuetudine per questo genere di musica, che a presentare il programma siano gli stessi esecutori, anche se alcuni brani meritano senz’altro di essere qui citati: La Rosa Enflorece, antico canto sefardita del XV secolo (i sefarditi erano gli ebrei che risiedevano nella penisola iberica), tradotto in inglese con il titolo di The Swallow Song nel 1964 da Richard Fariña.
La Llorona, una triste leggenda messicana diffusa in tutto il continente americano, Yari ya hammuda tradizionale araba, Tu ca’ nun crire poesia di Titina De Filippo musicata da Brunello Canessa, Dona Dona, melodia tradizionale yiddish, di Zeitlin e Secunda, Non Potho reposare antica serenata sarda di G. Rachel su testo di Salvatore Sini (originale “A diosa”) e, naturalmente, Gracias a la vida, (che dà il titolo a questo concerto), struggente canzone e testamento spirituale della poetessa cilena Violeta Parra.

Ma è proprio la Canessa a spiegarci qual è stato lo scopo di un progetto in collaborazione con la classe di composizione.
Due mondi che si incontrano: quello classico e quello folk?
“La musica leggera oggi cerca di incontrare la classica, lo vediamo anche nei talent, dove si osserva sempre più frequentemente la tendenza ad accostare strumenti e voci proprie dei repertori classici nell’arrangiamento delle canzoni. Gli studenti di composizione, con questo progetto, hanno avuto la possibilità di confrontarsi con il mondo della musica leggera della tradizione, che conserva le radici culturali di un popolo e, in particolare, con il Folk. Ma hanno anche avuto modo di approcciare il concetto di arrangiamento, che costituisce la più grande differenza tra la musica con cui fino ad ora hanno avuto a che fare e quella popolare, e così hanno imparato a prendere le distanze dal concetto di immodificabilità e di volontà compositiva, perché questa musica va adattata all’esecutore, agli strumenti e alla cultura che va ad esprimere. E tutto ciò è stato possibile, oltre che alla grande apertura favorita dal direttore Carmine Santaniello, grazie alla grande disponibilità del M° Giacomo Vitale che ha messo a disposizione la sua classe di composizione, entusiasta del progetto. La presenza del violoncello poi non è nuova nelle mie canzoni, ma l’introduzione della chitarra elettrica è stata suggerita dalle composizioni degli allievi, in cui ho riscontrato anche una certa vena rock”.
Mentre per il M° Vitale: “La musica folk di qualsiasi popolo o nazione, nella sua limpidezza, ci racconta sempre delle più profonde increspature dell’Anima e ci riconduce alle nostre radici e alla Madre Terra”.

Sul palco vedremo: Susanna Canessa, voce, chitarra e violoncello; Monica Doglione, voce; Luca Guida, percussioni; Pasquale Vaccaro, violino; Giuseppe Grimaldi, basso e Antonio Sabbatino, chitarra.

Comunicato a cura dell’Ufficio Stampa del Conservatorio di Avellino
______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

8 novembre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Folk music, Italia, Monica Doglione, Musica, Regioni, Susanna Canessa | , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: