MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Martedì 14 ottobre terza serata di “Autunno in Musica” al Conservatorio di Avellino con il duo Di Lorenzo-Fiscella

Locandina Concerti di Autunno al Cimarosa 2014
Per la terza serata di Autunno in Musica 2014, rassegna organizzata dal Conservatorio Cimarosa di Avellino, ad esibirsi sarà, martedì 14 ottobre, alle ore 19.00, il duo pianistico formato da Giuseppe Giulio Di Lorenzo e Lorenzo Fiscella.

In programma Three easy pieces di Igor Stravinsky; En vacances di Déodat de Séverac; Il marciapiede mobile di Aldo Cusano; 7 variazioni su un tema originale di Lorenzo Fiscella; Divertimento per due pianoforti di Patrizio Marrone.

Three easy pieces di Igor Stravinsky è una raccolta di brani per quattro mani del compositore russo terminata nel 1915 e pubblicata come un insieme nell’inverno del 1917.
Può essere considerato un esempio di Gebrauchsmusik , cioè musica concepita e composta appositamente per qualche scopo e non fine a se stessa.
Lo scopo era quello di insegnare ai suoi bambini a suonare affiancandoli in brani a quattro mani. I tre movimenti sono Marzo, Valzer e Polka.
La produzione di de Séverac comprende, oltre a numerose pagine cameristiche, e a diverse opere liriche, anche un nutrito numero di brani sacri.
È stato organista e compositore e qualcuno lo avvicina a Fauré per stile a armonia.
En vacances è formato da 12 movimenti: Invocation à Schumann; Au château et dans le parc; Les caresses de Grand’Maman; Les petites voisines en visite; Toto déguisé en suisse d’église; Mimi se déguise en marquise; Ronde dans le parc; Où l’on entend une vieille boîte à musique; Valse romantique; La fontaine de Chopin; La vasque aux colombes (terminato da Blanche Selva ); Les deux mousquetaires.
Tratto dalla fiaba musicale “Il Marciapiede Mobile” per orchestra e voce recitante, il brano in programma è la trascrizione per pianoforte a quattro mani operata da Aldo Cusano.

L’ingresso è gratuito

Comunicato a cura dell’Ufficio Stampa del Conservatorio
______________________________________

Giuseppe Giulio Di Lorenzo
E’ un brillante pianista, allievo di Francesco Nicolosi, laureato al Conservatorio Cimarosa nel 2012 e diplomato in Musica da Camera all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
Vincitore di diversi concorsi pianistici internazionali, si è classificato primo assoluto al “Premio Italia Olimpo Pianistico” di Taranto, come miglior laureato d’Italia, vincendo la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la medaglia del Ministro della Gioventù Giorgia Meloni e una targa d’argento della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Sin da giovanissimo si è esibito in città italiane per prestigiose associazioni musicali sia da solista che in formazioni cameristiche.

Lorenzo Fiscella
Diplomato in pianoforte a Napoli nel 1990 e poi in musica corale e composizione, ha partecipato a diversi concorsi pianistici, classificandosi sempre tra i vincitori.
Ha composto musica di vario genere: strumentale e vocale.
Dal 1999 è titolare di cattedra al Conservatorio Cimarosa di Avellino.
E’ autore di uno dei brani in programma.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

12 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, Regioni | , , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 13 al 19 ottobre 2014

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Luigi Denza

Luigi Denza

Questi gli appuntamenti previsti dal 13 al 19 ottobre 2014:

Lunedì 13 ottobre, alle ore 17.00, presso l’Hotel Vesuvio (via Partenope, 45), nell’ambito del Forum Universale delle Culture, convegno dal titolo “L’influenza di Enrico Caruso nella formazione delle grandi voci della lirica” con la partecipazione di Franco Iacono, Nino Daniele, Vincenzo De Vivo, Michael Aspinall, Gianluca Terranova, Paola De Simone

Ingresso libero
_________________________________________________________

Lunedì 13 ottobre, alle ore 18.00, al Circolo Artistico Politecnico (Piazza Trieste e Trento, 48), nell’ambito de “I Lunedì Musicali” concerto del Melis Mandolin Quartet, formato da Salvatore Della Vecchia e Carla Senese (mandolini), Marcello Smigliante Gentile (mandola) e Riccardo Del Prete (chitarra)

In programma musiche di Umberto Leonardo, Massimo Severino, Salvatore della Vecchia, Clarisse Assad, Daniele Sepe.

Per accedere ai concerti munirsi di un tesserino, che dovrà essere esibito all’ingresso. E’ possibile richiedere il tesserino presso la segreteria dell’Associazione, dal lunedi al venerdi dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.
_________________________________________________________

Mercoledì 15 ottobre, alle ore 20.30, nella Chiesa Evangelica Luterana (v. Poerio, 5), per i “Concerti di Autunno”, recital del chitarrista Nicola Montella

Programma

N. Coste: Studi op. 38, n. 14 e n. 7

M. Llobet: Variaciones sobre un tema de Sor op. 15

Napoleon Coste: Le Départ

Leo Brouwer: Sarabanda de Scrjabin e Toccata di Pasquini (dalla Sonata per chitarra)

H. Villa-Lobos: Étude n. 12

N. Paganini: Sonata op. 3 n. 1

A. Ginastera: Sonata op. 47

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 17 ottobre, alle ore 17.30, presso la Sala Ruotolo della V Municipalità (via Morghen, 84), nell’ambito della presentazione del libro “La Faitja” di Luciano Sommella, intervento musicale di Lucia Piatto (soprano) e Antonio Sensale (pianoforte).

In programma romanze da salotto di Mascagni, Cilea, Tosti, Denza

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 17 ottobre, alle ore 19.00, nella Chiesa Evangelica Luterana (v. Poerio, 5), presentazione del dramma di Anna Ortolani “Gesualdo da Venosa” con la lettura recitata di due scene da parte degli attori della Compagnia Stabile del Teatro Tasso, diretta da Giampiero Notarangelo e brani di musica di Gesualdo.

Ingresso libero
_________________________________________________________

Sabato 18 ottobre, alle ore 18.30, nella chiesa di san Gregorio Armeno (via S. Gregorio Armeno 1), per l’anteprima dell’Autunno Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti, concerto dell’Ensemble Barocco della Nuova Orchestra Scarlatti, formato da Raffaele Tiseo, Federico Valerio (violini), Gianfranco Borrelli (viola), Manuela Albano (violoncello) e Pierfrancesco Borrelli (cembalo), con la partecipazione di Cristina Grifone (soprano) e Tommaso Rossi (flauto dolce e traversiere).

In programma pagine vocali e strumentali di Pergolesi, Mancini, Gluck, Anfossi, Sant’Angelo, Vinci

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
_________________________________________________________

Sabato 18 ottobre, alle ore 18.30, a Palazzo Venezia (v. B. Croce 19), l’Accademia Musicale Europea in collaborazione con l’Associazione Palazzo Venezia Napoli, propone “Metti una sera a Palazzo Venezia con…Mozart”, “Concerto illustrato” con Luciano Ruotolo (pianoforte) e Romina Casucci (soprano)

Programma

ore 18.30: Aperitivo di benvenuto
ore 19.00: Concerto Illustrato
ore 19.45: Percorso Guidato

E’ obbligatorio prenotare entro venerdi’ 17 ottobre
Tel. 081.552.87.39 (dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle ore 15.30 alle 19.00)
Le prenotazioni saranno prese fino ad esaurimento posti

Quota partecipazione adulti: 10 Euro
Bambini/ragazzi da 6 a 18 anni: 3 Euro
Gratuita al di sotto dei 6 anni

_________________________________________________________

Sabato 18 ottobre, alle ore 20.30 (Turno S), con replica domenica 19 ottobre, alle ore 18.00 (Turno P), al Teatro di San Carlo, per l’inaugurazione della stagione sinfonica 2014-2015, concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da Gabriele Ferro, con la partecipazione del mezzosoprano Teresa Iervolino, del tenore Mark Milhofer e del basso Ugo Guagliardo

Programma

I. Stravinskij: Pulcinella, Balletto per orchestra e voci soliste

Marco Betta: Cieli notturni, Sinfonia-diario per orchestra (prima esecuzione assoluta)

I. Stravinskij: L’uccello di fuoco, Suite dal balletto (versione 1919)

Costo del biglietto

Intero: da 60 a 30 Euro
Ridotto: da 54 a 27 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 18 (palchi laterali): 12 Euro

_________________________________________________________

Domenica 19 ottobre, alle ore 11.30, al Teatrino di Corte di Palazzo Reale, nell’ambito della stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto fuori programma del Collegium Musicum, diretto da Rino Marrone

Programma

G. Paisiello: Inno del re di Napoli, composto in onore di Ferdinando IV nel 1787
orchestrazione di Vincenzo Anselmi

F. J. Haydn: dai Notturni per Sua Maestà Ferdinando IV di Borbone, re di Napoli
Notturno n. 8 in sol maggiore Hob. II:27
Notturno n. 7 in fa maggiore Hob. II:28
Notturno n. 3 in do maggiore Hob. II:32
Notturno n. 4 in do maggiore Hob. II:31

Costo del biglietto:
4 Euro per l’entrata al Museo (gratuita per insegnanti, disabili e giornalisti) + 5 Euro per il concerto
.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

12 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazioni Musicali, Campania, Italia, Musica, Musica classica, Musica da camera, musica sinfonica, Napoli, Regioni, Teatri, Teatro San Carlo | , , , , , | Lascia un commento

Al Circolo Arcas Teatro dal 10 al 12 ottobre “Quella giusta” di Sara Saccone

Quella giusta  LocandinaAl Circolo Arcas Teatro dal 10 al 12 ottobre

Quella giusta di Sara Saccone

tratto da La donna giusta di S. Marai

 

con in o.a.

Vito Pace

Alessandro Palladino

Sara Saccone

Chiara Vitiello

Disegno luci: Diego Sommaripa

Foto e grafica: Pepe Russo

Adattamento e Regia: Sara Saccone

 

Dal 10 al 12 ottobre al Circolo Arcas Teatro andrà in scena Quella giusta, diretto da Sara Saccone che ne ha curato anche l’adattamento teatrale dal romanzo La donna giusta dell’autore ungherese Sandor Marai.

Quella giusta, che ha debuttato la scorsa stagione al Te.Co. Teatro di Contrabbando, fa parte quest’anno della rassegna Senza Sipario dell’Arcas tra gli spettacoli a scelta in abbonamento.

In scena troviamo Vito Pace, Alessandro Palladino, Chiara Vitiello e Sara Saccone che interpreteranno quattro personaggi che si rincorreranno e racconteranno a loro modo dell’illusione dell’amore e della felicità che può regalare agli uomini. Un inganno di cui spesso ci si nutre per vivere nella speranza di una vita migliore e che allo stesso tempo non ci permette di distinguere tra un sentimento concreto ed uno ideale.

 

 

Note di regia

Quattro personaggi, quattro vite condizionate dalla spasmodica e ossessiva ricerca della persona giusta, di un amore che possa colmare ogni vuoto, cancellare ogni angoscia, riscattare se stessi. Ma cosa accade se nell’amore non si cerca più soltanto l’amore, ma lo si idealizza, ce ne si costruisce una versione mitizzata, attribuendo all’oggetto del proprio desiderio la facoltà magica di curare le ferite della propria anima?

Una riflessione anche due immagini di donna, che spesso ricorrono nella vita di ogni uomo: la “donna idea”, amore ideale, colei che possiede la chiave della vera felicità, ma alla quale non ci si avvicina nella vita reale, se non con esiti disastrosi; la “compagna”, colei che da conforto, che fa sentire il proprio uomo al centro dell’universo… ma che non potrà mai essere una “donna idea”.

Sara Saccone
Circolo Teatro Arcas – via Veterinaria n. 63, Napoli

Per info e prenotazioni: 081 595 55 31 – 346 210 0916 – circoloarcas@gmail.com

Giorni spettacolo: 10 – 11 – 12 ottobre

Orario: venerdì e sabato ore 21; domenica ore 18

______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

9 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Attori e attrici, Circolo Teatro Arcas, Registi, Teatri, Teatro, W il Teatro! | , , , , , , , , | Lascia un commento

10-11-24-25 OTTOBRE: “LA TENTA” (Farsa napoletana in un atto) presso “L’ALT(R)O TEATRO”

“LA TENTA”

(Farsa napoletana in un atto)

10655400_10203918970206996_1840138596382495144_o

10-11-24-25 OTTOBRE ORE 20,45

presso “L’ALT(R)O TEATRO” Via Eleuterio Ruggiero 93 Caserta

La Tenta è una farsa ironica in un atto ispirata a un racconto tratto dal libro “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile. Il “Cunto” di Basile, scritto in napoletano nel seicento, è stato il libro guida degli scrittori europei di fiabe dai fratelli Grimm a Perrault, ha alimentato innumerevoli storie, opere teatrali e film ed è senz’altro un’opera fra le più importanti della letteratura europea.
La farsa si svolge in una Napoli ,possiamo dire, senza tempo in cui ciò che prevale è il carattere ironico e scanzonato dei personaggi tipico di quell’indole partenopea incline al sarcasmo e piuttosto al disinganno che all’illusione.
“La Tenta” ,che è un termine dialettale napoletano del seicento, cioè la tintura, è il filo conduttore della commedia che si snoda attraverso varie scene.
La tintura diventa, in un crescendo ironico, lo strumento con cui non solo le persone ma anche gli oggetti e le parole si modificano diventando talora i loro opposti e producendo equivoci e paradossi.
La Tenta trasforma, inganna, è frode, insidia, sotterfugio,trucco, ma anche travestimento e maschera. Tutti ne fanno uso e ognuno ne subisce gli effetti.
La comicità è generata dalla metafora della “Tenta” cioè dal rapporto tra realtà e apparenza: la loro con-fusione coinvolge personaggi che, anche se sono allegri e appaiono semplici buontemponi, si rivelano acuti osservatori e denunciano in maniera ironica, sfottente e talora dissacrante, le ipocrisie e le convenzioni sociali mantenendosi distaccati da ogni moralismo di maniera.
La sceneggiatura e la regia sono di Saverio Gallo che è anche attore insieme a: Alfonso Losanno, Angelo Formichella, Gianni Gallo e Michela De Lucia.
Saverio Gallo
INFORMAZIONI
333 3556525. 0823 424108. 339 5877891. 0823 324055.
SARTORIA “MANI DI FATA” Via Rossi 5 Caserta.

______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

8 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Associazioni culturali, Attori e attrici, Caserta, Diotima -L'alt(r)o Teatro, Letteratura, Registi, Teatro | , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 10 ottobre la rassegna Autunno in Musica 2014 ospita il pianista Salvatore Giannella

Locandina Concerti di Autunno al Cimarosa 2014
Dopo il successo del concerto di Costantino Catena di venerdì scorso, al Conservatorio Cimarosa di Avellino continua la rassegna Autunno in Musica 2014.
A presentare un programma ricco di emozioni sarà venerdì 10 ottobre, alle 19.00, Salvatore Giannella, che eseguirà al pianoforte di Wolfgang Amadeus Mozart la Sonata K.310 (Allegro maestoso, Andante cantabile, Presto); di Robert Schumann Kinderszenen, op. 15; di Fryderyk Chopin Improvviso op.29, Improvviso op.36, Improvviso op.51, Fantasia-Improvviso op.66, Scherzo op.31.

Abbiamo posto alcune domande al Maestro per saperne di più.
Il programma pianistico è tratto sia dal repertorio classico che da quello romantico per incontrare i gusti di un pubblico eterogeneo, desideroso di partecipare all’esecuzione con il moto dell’anima.
“Questo il motivo per cui – ci spiega il maestro Giannella – ho scelto di eseguire, per esempio, le Kinderszenen di Schumann, invece di un’opera più lunga e più impegnativa all’ascolto. Mi sta a cuore, prima di tutto, infatti, che il pubblico partecipi allo sforzo esecutivo e ne tragga un piacere condiviso con il pianista. Si avverte, infatti, chiaramente dal palco quando la musica ha raggiunto gli ascoltatori e questa emozione diviene parte del concerto”.

L’ingresso è gratuito

Comunicato a cura dell’Ufficio Stampa del Conservatorio
______________________________________

Salvatore Giannella
Salvatore GiannellaSi è diplomato in pianoforte nel 1987 con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di F. Medori e si è perfezionato con i maestri Alfredo Speranza, Maria Regina Seidlhofer.
Dal 1987 ha svolto attività concertistica in diverse città` italiane e straniere sia da solista che in formazioni da camera.
Nel 1991, a Roma, presso la Scuola “T. L. da Victoria” associata al “Pontificio Istituto di Musica Sacra”, ha brillantemente conseguito il diploma di perfezionamento del Corso Triennale di Esecuzione Pianistica tenuto dal M° Franco Medori.
Tra gli impegni rilevanti si ricordano i concerti tenuti in Canada per conto dell’associazione “Order of sons of Italy” nell’ambito della rassegna estiva di Musica Italiana e dello “Spanish-Italian Centre” dell’Università del Manitoba, l’esibizione come solista con le Orchestre Filarmoniche di Stato Rumene di Cluj-Napoca (Transilvania), di Ploiesti (Prahova) e di Sibiu, i recitals in Romania ospite degli Enti Filarmonici di Cluj e Brasov. Ha suonato con l’Orchestra della Radio Televisione Moldava a Kishinev (ex U.R.S.S.) e al Teatro dell’Opera di Tirana.
Nel 1999 ha ultimato i suoi studi in discipline musicologiche presso l’Università di Bologna.
Attualmente è docente titolare di pianoforte principale presso il Conservatorio di Musica “D. Cimarosa” di Avellino.

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

8 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Regioni | , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 6 al 12 ottobre 2014

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Luigi Denza

Luigi Denza

Questi gli appuntamenti previsti dal 6 al 12 ottobre 2014:

Mercoledì 8 ottobre, alle ore 20.30, nella Chiesa Evangelica Luterana (v. Poerio, 5), per i “Concerti di Autunno”, recital del duo formato da Ida Gianolla (oboe) e Claudio Martelli (pianoforte)

Programma

F. Poulenc: Oboe Sonata

C. Saint-Saëns: Oboe Sonata, op.166

I. Albéniz: Granada, Cadiz, Sevilla, dalla Suite española op. 47 (Trascrizione David Walter)

G. Bizet: Carmen fantasy (Trascrizione Duo Leonardo)

Ingresso libero
_________________________________________________________

Mercoledì 8 ottobre, alle ore 21.00, con repliche sabato 11 ottobre, alle ore 21.00 e domenica 12 ottobre, alle ore 21.00, al Teatro di San Carlo, nell’ambito del San Carlo Opera Festival 2014, allestimento dell’opera in due atti “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti su libretto di Felice Romani

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo
Direttore: Giuseppe Finzi
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Regia: Riccardo Canessa
Costumi: Artemio Cabassi

Personaggi ed interpreti

Adina: Olga Peretyatko/Grazia Doronzio (11 ottobre)
Nemorino: Giorgio Berrugi Leonardo Cortellazzi (11 ottobre)
Belcore: Mario Cassi
Dottor Dulcamara: Nicola Alaimo
Giannetta: Marilena Laurenza

Costo del biglietto

Intero: da 60 a 20 Euro
Ridotto
Gruppi da 10 a 30 persone: da 54 a 18 Euro
Gruppi oltre le 30 persone e over 65: da 48 a 16 Euro
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

_________________________________________________________

Giovedì 9 ottobre, alle ore 21.00, con replica venerdì 10 ottobre, alle ore 18.00, al Teatrino di Corte di Palazzo Reale, nell’ambito della stagione del Conservatorio di San Pietro a Majella, allestimento di “Aida di Scafati”, varietà comico danzante di Luigi Matteo Fischetti, su libretto di Enrico Campanelli.
Orchestra, coro e solisti del Conservatorio San Pietro a Majella, diretti da Carlo Gargiulo
Scenografie e costumi a cura della Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli
Regia di Antonio Ligas

Ingresso per invito
_________________________________________________________

Venerdì 10 ottobre, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), nell’ambito della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, concerto del maestro Sergio Orabona

Programma

N. Bruhns: Präludium in e-moll

G. Morandi: Rondó con imitazione de’ campanelli

V. Petrali: Versetto per il Gloria

M. E. Bossi
Ave Maria
Scherzo in sol minore

E. Torres: Impresión Teresiana

L. Vierne: Allegro risoluto dalla Sinfonia n. 2 in mi minore, op. 20

J. Bonnet: Romance sans Paroles, dai 12 piéces op. 7

T. Dubois: Toccata in sol maggiore

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 10 ottobre, alle ore 20.30, al Teatro di San Carlo, per la stagione sinfonica (fuori abbonamento), concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da Stefan Anton Reck, con la partecipazione del violinista Fabrizio Von Arx

Programma

L. van Beethoven: Egmont Ouverture, op. 84

F. Mendelssohn-Bartholdy: Concerto per violino e orchestra in mi minore, op. 64

L. van Beethoven: Sinfonia n. 7 in la maggiore, op. 92

Costo del biglietto

Intero: da 30 a 15 Euro
Ridotto: da 26 a 12 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 18 (solo venti posti disponibili – palchi laterali: 10 Euro

_________________________________________________________

Domenica 12 ottobre, alle ore 11.00, a Villa Pignatelli, nell’ambito della stagione “Maggio della Musica”, concerto del duo formato da Marina Zyatkova (soprano) e Enrica Ruggiero (pianoforte)

In programma musiche di Rimskij Korsakov, Musorgskij, Rachmaninov

Costo del biglietto
Intero: 20 Euro
Ridotto: 15 euro

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

4 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Associazioni Musicali, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "S.Pietro a Majella", Italia, Maggio della Musica, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Regioni, Teatri, Teatro San Carlo, Villa Pignatelli | , , , | Lascia un commento

“Le stagioni di Niccolò Jommelli tra Venezia e l’Europa”, convegno presso la Fondazione Cini in occasione del terzo centenario della nascita di Niccolò Jommelli

Programma Jommelli

In occasione del terzo centenario della nascita di Niccolò Jommelli, il Centro Studi per la ricerca documentale sul Teatro e il Melodramma europeo della Fondazione Giorgio Cini di Venezia in collaborazione con la Seconda Università di Napoli, l’Università Ca’ Foscari di Venezia, la Fondazione “Pietà de’ Turchini” di Napoli, il Conservatorio Francesco Cilea di Reggio Calabria, il Teatro di San Carlo di Napoli, l’Università di Vienna, il Centro di Studi “Divino Sospiro” di Lisbona e il Comune di Aversa promuove il 31 ottobre una giornata di studi dal titolo “Le stagioni di Niccolò Jommelli tra Venezia e l’Europa” in cui si intendono analizzare rispettivamente i repertori italiani, sacri e profani, e i rapporti del musicista con le maestranze tutte dello spettacolo e con la vita culturale della Serenissima nel corso della sua carriera.
L’appuntamento veneziano è a cura di Maria Ida Biggi, Francesco Cotticelli e Paologiovanni Maione e rientra tra le manifestazioni scientifiche del progetto Le stagioni di Niccolò Jommelli inaugurate a Lisbona (20-21 giugno) presso il palazzo di Queluz.
______________________________________

Venerdi 31 ottobre 2014 – Fondazione Giorgio Cini, Sala Barbantini

Programma

ore 10
Chair Francesco Cotticelli

Michael Pauser
Jommelli e Venezia – un capitolo con mille interrogativi…

Andrea Chegai
Jommelli al S. Giovanni Grisostomo. Percorsi extrametastasiani di un napoletano a Venezia

Angela Romagnoli
Jommelli e Catone tra Venezia e Vienna: collaborazioni e impasticciamenti

Maria Ida Biggi
La scena veneziana all’epoca di Jommelli

ore 15
Chair Paologiovanni Maione

Raffaele Mellace
Tra «gran maestro» e «potentissimo mago»: Jommelli nello sguardo dei contemporanei

Teresa Chirico
Giuseppe riconosciuto di Jommelli a confronto con altri oratori settecenteschi sullo stesso soggetto

Iskrena Yordanova
Le serenate di Jommelli alla corte di Lisbona

Giovanni Polin
Tra debiti e crediti: Jommelli tra Venezia e Stoccarda

Scarica il Programma:Programma Jommelli

______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

3 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Centro di musica antica "Pietà dei turchini", Musica, Musica classica | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 3 ottobre l’Autunno in Musica del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino si apre con il concerto del pianista di fama internazionale Costantino Catena

Locandina Concerti di Autunno al Cimarosa 2014
Grande attesa per il concerto inaugurale di Autunno in Musica 2014 al Conservatorio di Avellino.
Il direttore Carmine Santaniello presenta la nuova stagione di concerti, la cui prima edizione ha trovato il consenso degli amanti della musica classica, annunciando alcune novità come il concerto-spettacolo multimediale, dedicato alla musica e alla vita di Carlo Gesualdo, che andrà in scena il 17 ottobre.
Il suggerimento al pubblico resta però quello di seguire tutto il percorso musicale proposto dal cartellone.
Il primo appuntamento della rassegna, venerdì 3 ottobre, alle ore 19.00, porterà in scena il pianista Costantino Catena con le Otto variazioni su un Trio di Süssmayr WoO 76 e la Sonata op. 31 n. 3 (Allegro, Scherzo, Minuetto, Presto) di Ludwig van Beethoven; St. François de Paola marchant sur les flots (San Francesco di Paola che cammina sulle onde) dalle Deux Légendes R. 17 S.175, di Franz Liszt; la Danza sacra e Duetto finale R. 269 S.436 dall’Aida di Giuseppe Verdi e Paraphrase de Concert R. 267 S. 434, dal Rigoletto di Giuseppe Verdi.

Il programma, ci ha spiegato il Maestro Catena, prende spunto dall’ispirazione italiana negli autori mitteleuropei o di formazione tedesca. “Mentre nella prima parte ho voluto soffermarmi sull’unica sonata dedicata alla musica operistica italiana da Beethoven, di cui addirittura il terzo tempo ricorda la nostra tarantella; nella seconda ho scelto un Liszt che si ispira, riuscendo ad evocarne le suggestioni, alla tempesta che secondo la leggenda colpì San Francesco di Paola nello stretto di Messina e poi un Liszt che si ispira all’Aida e al Rigoletto di Verdi, parafrasando la musica operistica del grande compositore italiano”.
La ricerca sull’ispirazione italiana della musica europea è una passione per il pianista che ha già pubblicato un doppio CD dal titolo “Venezia e Napoli”, che raccoglie le musiche di Franz Liszt dedicate alle due belle città italiane.

L’ingresso è gratuito

Per info
Ufficio Stampa: 3935837525

______________________________________

Costantino CatenaCostantino Catena, premiato in molte competizioni pianistiche nazionali ed internazionali ha suonato in vari paesi europei, in Australia, negli U.S.A., in Russia e in Giappone, presso importanti istituzioni musicali e culturali, tra cui l’Accademia Filarmonica di Bologna, il Kennedy Center e la Georgetown University di Washington, gli Amici del Teatro Regio di Torino, gli Amici della Musica di Trapani, la Società Dante Alighieri, il Festival Internazionale di Ravello, il Festival Internazionale di Alghero, l’Istituto Liszt di Bologna, il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, la Filarmonica De Stat Transilvania di Cluj-Napoca, il Kusatsu International Festival, l’Ohrid Summer Festival.
Nel 2011, in occasione del bicentenario della sua nascita, ha partecipato all’esecuzione integrale della musica per pianoforte di Franz Liszt, evento organizzato dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia insieme all’Accademia Musicale Chigiana e alla Società Liszt all’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Ultimamente hanno scritto di lui: “Costantino Catena è pianista di un tipo ormai raro nella sua generazione. Non fa economia nell’uso del pedale espressivo, ma in lui sfolgora anzitutto l’arte del cantare sulla tastiera con invenzioni di fraseggio che ne dimostrano la squisita intelligenza musicale” (Carlo Vitali, Amadeus).
“Costantino Catena anche stavolta ha confermato le sue qualità di grandissimo pianista. Il suo Liszt non è mai superficiale, riuscendo a far emergere quelle sfumature che solo grandi ed intelligenti artisti evidenziano, e che usualmente soccombono a scapito di un virtuosismo, talora esasperato e comunque previsto, imposto da un autore per certi versi infido e diabolico nei confronti dell’esecutore […] un récital di altissimo livello, un artista di levatura internazionale” (Marco del Vaglio, Critica Classica).
“Nel Concerto di Schumann Costantino Catena regala spunti di fraseggio originale, particolarmente nell’enunciazione dei temi principali, che attestano un pianista maturo, capace di conciliare equilibrio architettonico ed enfasi sentimentale.” (Santi Calabrò, Amadeus).
Ha al suo attivo anche un’importante attività cameristica, collaborando con artisti quali Alessandro Carbonare, Michele Lomuto, Franco Maggio Ormezowski, Gabriele Geminiani, Carlo Parazzoli, Sashko Gawriloff, Sabrina-Vivian Höpker, Claudio Casadei, Massimo Quarta, Maja Bogdanovich, Lynne Dawson, Claudio Brizi, Quartetto Savinio.
Dal 2010 collabora con l’etichetta giapponese Camerata Tokyo, con cui nel 2011, anno lisztiano, ha inciso l’integrale di Liszt per violino e pianoforte e in seguito numerosi CD solistici, tra cui un doppio CD lisztiano e un blu-ray dedicato a Debussy e Schumann, e con cui sono in progetto altri lavori discografici.
Recentemente il disco “Hidden Orchestra”, comprendente il Concerto op. 54 di Schumann per pianoforte e orchestra nella trascrizione per pianoforte e organo di Claudio Brizi, è stato inserito nella programmazione di bordo da All Nippon Airways.
I suoi dischi hanno ricevuto critiche entusiastiche da prestigiose riviste internazionali: “Nella sua lettura di Nuits d’été à Pausilippe e delle Soirées Musicales de Rossini, che difficilmente potrebbe risultare più idiomatica, Costantino Catena centra il perfetto equilibrio tra sentimento e sereno incanto. Nel Carnaval de Venise Catena si diverte con il buffo umorismo e le inverosimili richieste tecniche di Liszt, creando un’esperienza di ascolto che risulta molto divertente. In Venezia e Napoli Catena mostra la sua naturale, spontanea vocazione verso il materiale popolare alla base della musica. Il grande trio della famosa Tarantella è quasi etereo nella sua bellezza. Questo trittico, registrato così frequentemente nel corso degli ultimi anni, ha qui la giusta atmosfera, deliziosamente e autenticamente italiana.” (Patrick Rucker, Fanfare Magazine).
Ha inoltre inciso per le etichette Phoenix Classics e Nuova Era International e le sue registrazioni sono state spesso diffuse in Italia e all’estero (RAI Radiotelevisione Italiana, NHK Nippon Hōsō Kyōkai, RSI Radio della Svizzera Italiana, MR Magyar Rádió).
Costantino Catena ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte.
Dopo aver conseguito con il massimo dei voti e la lode il diploma di pianoforte presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno sotto la guida del M° Luigi D’Ascoli, ha proseguito e completato la sua formazione pianistica seguendo corsi di perfezionamento con Konstantin Bogino, Bruno Mezzena e Boris Bechterev. Importanti riferimenti per la sua formazione musicale sono stati anche gli incontri con Aldo Ciccolini, Michele Campanella e Joaquín Achucarro.
Attualmente è docente di pianoforte principale presso il Conservatorio di Musica “D. Cimarosa” di Avellino, e l’attività didattica lo vede impegnato con masterclass e seminari per varie Accademie e Università (The Ignacy Jan Paderewski Academy of Music in Poznań, Tromsø University, Music College of the Moscow Tchaikovsky Conservatoire, Babes-Bloyai University of Cluj-Napoca, Yasar University of Izmir). Laureato sia in Filosofia presso l’Università degli Studi di Salerno che in Psicologia presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, ha approfondito in particolare le tematiche concernenti la gestione degli aspetti psicologici e fisiologici durante l’esecuzione musicale.
______________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

imagesSu Twitter: @Music_Ar_teatro

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

1 ottobre, 2014 Posted by | Agenda Eventi, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Italia, Musica, Musica da camera, Regioni | , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: