MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Domani Vinicio Capossela Inaugura la mostra “Irpinia in Celluloide”

Spazio Arte di Claudia Campagnano

Comunicato Stampa.

La storia di un secolo di cinema italiano in mostra nel foyer del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino. L’Irpinia e la suggestione dei suoi luoghi scelti come location da celebri registri in un percorso espositivo, che traccia il racconto di una provincia e del suo rapporto con la storia del cinema italiano.

“L’Irpinia in celluloide, un secolo di cinema” è il titolo della esposizione documentaria che sarà visitabile da domani, sabato 12 Novembre fino al prossimo 3 dicembre.

L’inaugurazione è in programma alle ore 11.30 con la partecipazione del presidente dell’Istituzione Teatro Luca Cipriano, del curatore della mostra, il critico cinematografico Paolo Speranza, e la speciale presenza del cantautore Vinicio Capossela.

L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni dal martedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, e la domenica in concomitanza con la programmazione del Teatro. In mostra una preziosa antologia di 16 pannelli che riproducono fedelmente a colori i  manifesti e le locandine di film girati in Irpinia, tra cui “La grande luce – Montevergine” del 1939 con Amedeo Nazzari, “Il Maestro di Don Giovanni” con Gina Lollobrigida, girato a Lauro,  “La donnaccia” del 1963 girato a Cairano , “Trevico-Torino” del 1973 diretto da Ettore Scola, “La Pelle” di Liliana Cavani con Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale e Burt Lancaster e “Ciao America” con Giancarlo Giannini, girato a Prata Principato Ultra.

Per info: biglietteria telefono 0825.771620, oppure consultare il sito del teatro Carlo Gesualdo all’indirizzo www.teatrogesualdo.it

I botteghini del Comunale, ingresso da piazza Castello, sono aperti tutti i giorni dal martedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 e, nei giorni festivi in cui sono in programma eventi, due ore prima dell’inizio dello spettacolo. La biglietteria è chiusa il lunedì.

Ufficio stampa
Luigi Basile 3663981337
Simonetta Ieppariello 3343207500

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

  Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

11 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Art, Arte, Claudia Campagnano, Fotografia, Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il rigore interpretativo di Olga Laudonia ai “Vespri d’organo”

Olga Laudonia è stata la protagonista del recente appuntamento, nella chiesa napoletana di Santa Caterina a Chiaia, con i “Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci e affidata alla direzione artistica del maestro Mauro Castaldo.
La musicista ha incentrato il suo concerto su brani risalenti al periodo compreso fra la fine del Cinquecento e l’epoca barocca, con un occhio particolare a due forme apparse in epoca tardo-rinascimentale, il ricercare e la toccata, entrambe utilizzate per esaltare il virtuosismo dell’interprete.
In apertura abbiamo quindi ascoltato il Ricercare I del napoletano Ascanio Mayone (? – 1627), allievo del franco-fiammingo Jean de Macque (1548/50-1614), che ricoprì importanti incarichi nella città partenopea.
A seguire le Toccate III e IV del ferrarese Girolamo Frescobaldi (1583-1643), rispettivamente dal I Libro di Toccate (1615) e dal II Libro di Toccate (1627), raccolte pubblicate a Roma, e la Toccata VII di Michelangelo Rossi (ca. 1601/1602–1656), genovese attivo anch’egli a Roma.
E’ stata poi la volta del Capriccio V di Johann Jakob Froberger (1616-1667), allievo di Frescobaldi nato a Stoccarda, e del Ricercare II tuono del toscano Bernardo Pasquini (1637–1710), altro compositore di grande prestigio.
La chiusura del concerto è stata invece dedicata a due rappresentanti della scuola veneziana, Benedetto Marcello (1686–1739) e suo fratello Alessandro (1684-1750).
Del primo è stata proposta la Sonata in sol minore, mentre al secondo apparteneva l’Adagio dal Concerto per oboe in re minore, molto noto in quanto utilizzato come leitmotiv della colonna sonora del film “Anonimo Veneziano”, qui presente nella trascrizione per tastiera, operata da Johann Sebastian Bach (1685-1750), contenuta nel Concerto in re minore BWV 974.
Confrontandosi con un programma di grande interesse storico-musicale, Olga Laudonia ha evidenziato un approccio rigoroso e preciso, mostrando di essere perfettamente a suo agio nell’eseguire questo genere di repertorio, portando nel contempo alla ribalta una serie di figure che sono ancora oggi indispensabili riferimenti nell’ambito della letteratura organistica.
Grande successo e pubblico piuttosto numeroso, che ha lungamente applaudito l’artista, prodottasi in un suggestivo e raffinatissimo bis di Bach (Largo dal Concerto in fa minore per clavicembalo BWV 1056), degna conclusione di un recital di elevato livello.

Marco del Vaglio
_____________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

11 novembre, 2011 Posted by | Associazione Trabaci, Musica, Organisti | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 13 novembre il duo Meunier-Le Bozec ospite della stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti con un programma beethoveniano

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Dopo aver ascoltato le tre Sonate per violino e pianoforte di Shlomo Mintz e la Settima Sinfonia della Spira Mirabilis, ancora un programma tutto dedicato a Beethoven per il pubblico della Associazione Alessandro Scarlatti.
L’integrale delle Sonate per violoncello e pianoforte del compositore di Bonn era stata proposta in tre concerti fra il 2001 e il 2003: è tempo quindi di riproporla, affidandola alle cure di un beniamino degli appassionati napoletani di musica da camera come Alain Meunier, affiancato da un’altra dei protagonisti delle ultime edizioni delle Serate di Musica d’Insieme alla Villa Pignatelli, Anne Le Bozec, che domenica 13 novembre nell’Auditorium di Castel Sant’Elmo, alle ore 21, eseguiranno il primo di due concerti (il secondo si terrà nella prossima stagione).
Alain Meunier, nel pieno della sua maturità artistica, uno degli ultimi eredi della prestigiosa scuola violoncellistica francese (Navarra, Fournier,Tortelier) è considerato in Francia un mostro sacro del violoncello; docente di fama internazionale, ha messo la sua esperienza e le sue intuizioni a disposizione dei più prestigiosi concorsi internazionali come quelli di Evian e di Bordeaux o il Concorso Rostropovich.
Tra il 1998 e il 2010 ha guidato come direttore artistico le Serate di Musica d’Insieme a Villa Pignatelli.
Al suo fianco la giovane e schiva Anne Le Bozec, che è stata la prima pianista francese a superare il prestigioso Lied Konzertexamen presso l’Accademia di Weimar.

Prezzo del biglietto

I settore: 25 Euro
II settore: 20 Euro
III settore
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani: 8 Euro
Last minute (giovani al di sotto dei 31 anni): 3 Euro, in vendita un’ora prima del concerto
.

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it;
info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

_________________________________________

Programma

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Sonata in fa maggiore op. 5 n.1
Sonata in do maggiore op. 102 n.1
Sonata in re maggiore op. 102 n.2

Alain Meunier

Foto Marco Musella

Se si dovesse definire Alain Meunier con una parola sola, “eclettismo” è quella che si imporrebbe. Ma anche curiosità, libertà, apertura di spirito.
Numerosi musicisti contemporanei hanno composto per lui; nondimeno, egli resta interprete attento del repertorio classico e romantico, e se a lungo ha privilegiato la musica da camera, attualmente a tali esperienze si affianca una profonda propensione per il repertorio solistico.
Nato nel 1942, allievo del grande violoncellista Maurice Maréchal, si è formato al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi, dove ha ottenuto quattro primi premi: in violoncello, piccolo complesso orchestrale, musica da camera, estetica musicale; nel medesimo Conservatorio è stato a lungo docente di musica da camera.
Fedele dal 1964 all’Accademia Chigiana di Siena (prima come allievo, poi come professore); per lungo tempo frequentatore assiduo del Festival di Marlboro; “pilastro”, fin dalla fondazione e per molti anni, delle Settimane di Musica d’insieme di Napoli così come degli Incontri internazionali di Asolo.
Fra le sue numerose incisioni discografiche si segnalano il Trio op. 11 di Beethoven, con Rudolf Serkin al pianoforte e Richard Stoltzman al clarinetto, le Sonate per violoncello e pianoforte di Debussy, di Hindemith e di Malipiero, il “Quatuor pour la fin du temps” di Messiaen e le Sonate a quattro di Rossini .
Recentemente ha registrato le Suites per violoncello solo di Bach, che hanno ricevuto ottime recensioni dalla stampa specializzata.
È direttore artistico del famoso Concours International de Quatuor à cordes di Bordeaux, oltre che delle Serate di Musica d’Insieme di Villa Pignatelli a Napoli per l’Associazione Alessandro Scarlatti e del Festival di Entrecasteaux in Francia.
In sintesi, lo si ritrova dovunque la musica di ieri e di oggi si fa, si muove, vive.

Anne Le Bozec
Dopo avere ottenuto tre primi premi al Conservatorio di Parigi, è stata la prima pianista francese a superare il Lied-Konzertexamen in Germania, sotto la guida di Hartmut Höl, vincendo quindi numerosi premi internazionali fra cui il Liedwettbewerb (Stoccarda), il premio per il migliore pianista accompagnatore intitolato a Lili Boulanger (Parigi), e la Duo Competition “Schubert und die Moderne” (Graz).
Ospite regolare di numerosi importanti festival in Europa e in Asia, suona sia come solista sia con musicisti come i cantanti Amel Brahim-Djelloul, Didier Henry, Philippe Huttenlocher, la flautista Sandrine Tilly, i violocellisti Alain Meunier e Emmanuelle Bertrand, ma anche con altri come in particolare la danzatrice di flamenco Sharon Sultan.
È docente al Conservatorio di Parigi e alla Musikhochschule di Karlsruhe.
Fra le sue incisioni, di particolare successo i recital “1001 Nights” con il soprano Amel Brahim-Djelloul, e “Goût de Renaissance” con il baritono Didier Henry.

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

11 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Alain Meunier, Associazione "A. Scarlatti", Auditorium Castel S. Elmo, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Prima del concerto, Violoncellisti | , , , | Lascia un commento

Sabato 12 novembre prosegue l’Autunno Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti con il soprano Maria Grazia Schiavo ed il violinista Luigi De Filippi

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Sabato 12 novembre, alle ore 19.00, nel Museo Diocesano di Napoli (Largo Donnaregina), nuovo appuntamento con l’Autunno Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti dal titolo “Tempeste e Furori”.

Tempeste e furori: un emozionante viaggio attraverso le più accese passioni musicali barocche, scolpite in forme di plastica evidenza, dove i furori dell’animo umano adottano lo stesso vertiginoso vocabolario sonoro adoperato per dipingere le tempeste della natura, e la voce del violino e quella di soprano si alternano in Concerti e Arie d’opera – pagine tra le più intense e brillanti di Giovanni Legrenzi, Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Händel, Giovanni Battista Pergolesi – in un gioco di rispecchiamenti e confronti tutto in “crescendo” tra virtuosismo, canto, espressione.
Protagonisti del concerto accanto alla Nuova Scarlatti saranno il soprano Maria Grazia Schiavo e il violinista Luigi De Filippi.
Il romano Luigi De Filippi è una poliedrica figura di violinista e musicista che spazia dal repertorio classico al barocco, dal jazz alla musica contemporanea; ha collaborato con le principali orchestre italiane, si è esibito quale solista e direttore alla testa dei Mozart London Players nelle sale più prestigiose d’Europa, dal Concertgebouw di Amsterdam al Palau de la Musica di Barcellona.
Il soprano napoletano Maria Grazia Schiavo è un giovane astro ormai pienamente affermato in campo internazionale per il suo timbro pieno, luminoso e duttile e la sua vitalità espressiva. Ha rivestito i ruoli del grande repertorio settecentesco, da Händel a Mozart, sui più importanti palcoscenici – dal San Carlo a Parigi, da Roma a Salisburgo, da Madrid a Vienna – e sotto la guida di maestri del calibro di Lorin Maazel, William Christie, Riccardo Muti.

I biglietti, del costo di Euro 14.00, sono acquistabili presso il botteghino del Museo Diocesano da un’ora prima del concerto e presso le abituali prevendite

I biglietti si possono acquistare anche on line: www.azzurroservice.net

Nuova Orchestra Scarlatti
tel/fax 081.410175
info@nuovaorchestrascarlatti.it
www.nuovaorchestrascarlatti.it
Ufficio stampa
Luisa Maradei (333.5903471)

_______________________________________________________

Programma

G. Legrenzi: Sonata per archi e basso continuo in sol maggiore “La Raspona”

G. F. Händel: Aria di Armida Ah crudel da “Rinaldo”

A. Vivaldi: Concerto per violino, archi e basso continuo in re maggiore “Grosso Mogul”

G. B. Pergolesi: Aria di Farnaspe Lieto così tal volta da “Adriano in Siria”

G. F. Händel: Aria di Cleopatra Da tempeste il legno infranto da “Giulio Cesare in Egitto”

A. Vivaldi:
Concerto per violino, archi e basso continuo in mi bemolle maggiore. op. 8 n. 5 “La Tempesta di Mare”
Aria di Ippolita Da due venti un mar turbato da “Ercole sul Termodonte”
Aria di Idaspe Anche il mar par che sommerga da “Bajazet”
_______________________________________________________

Autunno musicale 2011 della Nuova Orchestra Scarlatti – Prossimi appuntamenti

Sabato 26 novembre, ore 19.00 – RHAPSODY
musiche di Stravinskij, Martinů, Gershwin e al.
pianoforte: Enrico Fagnoni
voce: Maria Sole Gallevi
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
direttore Francesco D’Ovidio

Sabato 3 dicembre, ore 11.30/17.00/19.00 – TABLEAUX VIVANTS
Caravaggio e i Caravaggeschi
musiche di Durante, Pergolesi, Scarlatti e al.
TEATRI 35
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI

Sabato 10 dicembre, ore 19.00 – BENVENUTI AL SUD Film Concerto
musiche di Scipione, Bacalov, Morricone, Rota e al.
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
direttore Giuseppe Lanzetta
_______________________________________________________

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

11 novembre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica, Musica classica, Napoli, Prima del concerto | , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: