MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

I paesaggi idilliaci di Annie Lapin, fino al 30 novembre

Spazio Arte di Claudia Campagnano

Paesaggi fantastici, ideali e sublimi, che nascono dalla personalissima visione e sensibilità di Annie Lapin (Washington 1978), questo rappresentano le sette tele esposte alla Galleria Annarumma 404, fino al 30 novembre.
La prima personale europea dell’artista americana si intitola Ideal Idyl Idol, un titolo che ironizza e gioca sull’assonanza tra le parole ideale, idillio e idolo.

Annie Lapin

L’idolo non è altro che la pittura paesaggistica in senso classico, il paesaggio così di moda, quel soggetto tanto rappresentato nelle case dei collezionisti, fino a diventare appunto idolo, feticcio.
Dalla pittura di paesaggio e dalla sua rappresentazione romantica parte l’ultima ricerca di Annie Lapin che sfida, con le sue forme nebulose, maestri del sublime come Turner e Blake, costruendo e

Annie Lapin - BigDeep

demolendo paesaggi, persi tra le chiazze di colore fino ad arrivare ad una sorta d’astrazione,  specchio dell’ io, ma che per l’osservatore attento resta saldamente ancorata all’immagine reale, dove di tanto in tanto si scorgono elementi, laghi, riflessi, fogliame, vento…
Un mondo quasi fiabesco in cui la terza dimensione è suggerita dall’uso dei contrasti e da sprazzi di colore luminosi, che ci trasportano nell’universo dell’artista.
Un ritorno al sublime romantico in grado di scuotere gli animi per una pittura che lascia spazio alle emozioni di ciascuno.

Annarumma 404, Via Carlo Poerio 98
martedì – venerdì 16.00 – 19.30 e sabato 10.30 – 12.30
http://www.annarumma.net.

Claudia Campagnano

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

21 ottobre, 2011 Posted by | Art, Arte, Campania, Claudia Campagnano, Italia, Mostre, Napoli, Pittura | , , , , | Lascia un commento

Il duo formato dal mezzosoprano Rosa Montano e dall’organista Maurizio Rea propone un ampio ed interessante repertorio nell’ambito dei “Vespri d’Organo”

La chiesa napoletana di S. Nicola da Tolentino, nota anche come Nostra Signora di Lourdes, ha ospitato il recente appuntamento dei “Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è Mauro Castaldo.
Protagonisti del concerto il mezzosoprano Rosa Montano e l’organista Maurizio Rea, che hanno proposto un programma dove si alternavano brani per organo e pezzi per voce ed organo.
In apertura Maurizio Rea ha eseguito la Sonata n. 4 in si bemolle maggiore di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847), appartenente alle Sei Sonate, op. 65, raccolta scritta a seguito di una commissione ricevuta dalla casa editrice inglese Coventry & Hollier.
In origine la richiesta aveva lo scopo di rinnovare il repertorio legato al “voluntary”, genere tipicamente britannico, ma poi l’autore tedesco preferì creare composizioni aventi come principale punto di riferimento i corali bachiani, alle quali abbinò il suo inconfondibile stile.
E’ stata poi la volta di tre brani per mezzosoprano e organo, l’Ave Maria di César Franck (1822-1890), Tota Pulchra e Alma Redemptoris di don Lorenzo Perosi (1872-1956), tutte appartenenti alla produzione ottocentesca.
La Canzoncina a Maria Vergine, op. 113 per organo, di Marco Enrico Bossi (1861-1925) ha preceduto altri due pezzi che si avvalevano dell’interprete vocale, Pange Lingua, attribuito a Leonardo Leo (1694-1755) e O salutaris di Charles Gounod (1818-1893).
Il successivo Allein Gott in der Höh sei Ehr BWV 664, era tratto dai Diciotto Corali di Lipsia, scritti da Johann Sebastian Bach (1685-1750) nell’ultimo periodo di attività, mentre la conclusione era affidata al Salmo 8 di Benedetto Marcello (1686-1739), facente parte dell’ “Estro poetico-armonico”, che rappresentava una risposta polemica ad una celebre raccolta di Vivaldi dal titolo molto simile, e comprendeva 50 salmi, musicati a parftire dai testi tradotti in italiano dal letterato Girolamo Ascanio Giustiniani.
Per quanto riguarda gli interpreti, Rosa Montano e Maurizio Rea hanno saputo fornire il loro ottimo contributo ad un programma molto vario, avendo anche cura di mettere in evidenza autori raramente eseguiti, come Perosi e Benedetto Marcello.
Ricordiamo ancora la lotta ingaggiata dall’organista durante il corposo brano iniziale, con le pagine dello spartito che sembravano quasi animate da uno spirito dispettoso e ribelle, per cui il musicista era costretto continuamente a riportarle nella posizione ottimale.
Particolarmente suggestiva è apparsa, inoltre, durante la Canzoncina di Bossi, l’aggiunta del registro dell’organo relativo al suono delle campane.
E, sempre in tema di organo, il Rotelli-Varesi, recentemente sottoposto a manutenzione straordinaria, abbisognerebbe ora di un completo restauro, in quanto ha evidenziato numerosi problemi di suono e di tenuta, soprattutto durante pezzi complessi come quelli di Mendelssohn e Bach.
Pubblico abbastanza numeroso e attento, che ha tributato un lungo e meritato applauso nei confronti dei due prestigiosi artisti, dandosi appuntamento al prossimo 30 ottobre, quando nella chiesa dell’Immacolata al Vomero si terrà il recital dell’organista tedesco Johannes Skudlik.

Marco del Vaglio
__________________________________________
Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

21 ottobre, 2011 Posted by | Associazione Trabaci, Musica, Musica classica, Napoli, Organisti | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sabato 22 ottobre il Quartetto Liaison ospite dell’Autunno Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Sabato 22 ottobre, alle ore 20.00, presso la Sala ‘Chopin’ di Alberto Napolitano Pianoforti (Piazza Carità n. 6) si terrà il concerto Schumann/Brahms, un appuntamento fuori abbonamento dell’Autunno musicale 2011 della Nuova Orchestra Scarlatti.
In questa particolare occasione verrà proposto al pubblico napoletano un giovane gruppo cameristico emergente tra i più interessanti del momento, il Quartetto Liaison – nato per valorizzare l’ensemble cameristico di pianoforte (Tommaso Lepore), violino (Paolo Lambardi), viola (Michal Duris), e violoncello (Pierluigi Marotta, che è anche primo violoncello della Nuova Orchestra Scarlatti).
Per l’occasione il Liaison si cimenterà in due appassionanti capolavori romantici destinati a questa raffinata formazione, il Quartetto in mi bemolle maggiore, op. 47 di Robert Schumann, in bilico tra slanci fantastici, struggenti nostalgie e vitalità della forma, e il Quartetto n. 1 in sol minore, op. 25 di Johannes Brahms che rimedita le forme classiche in una prosa musicale fluente e avvolgente, dall’attacco iniziale, misterioso e forte, fino all’elettrizzante Rondò alla Zingarese conclusivo.

Il Quartetto Liaison, come indica il suo nome: ‘legame’, intende proporre la sintesi delle diverse esperienze solistiche, cameristiche e orchestrali di ciascuno dei componenti, concentrandosi su di un repertorio non particolarmente vasto ma caratterizzato da profondità musicale e valore artistico.
I membri del quartetto hanno fatto parte di prestigiose orchestre quali l’orchestra Mozart (diretta da Claudio Abbado), la Jugend Mahler, la RAI di Torino, l’Orchestra Sinfonica di Galizia, la Nuova Orchestra Scarlatti; e collaborano con artisti quali Uto Ughi, Oles Semchuk, Enrico Bronzi, Antonello Farulli, Danilo Rossi, Enrico Dindo, Andrea Oliva

I biglietti, al costo di Euro 10.00, sono acquistabili presso le abituali prevendite e presso la ‘Sala Chopin’ da un’ora prima del concerto.
I biglietti si possono acquistare anche on line: http://www.azzurroservice.net

Nuova Orchestra Scarlatti
tel/fax 081.410175
info@nuovaorchestrascarlatti.it
www.nuovaorchestrascarlatti.it
Ufficio stampa
Luisa Maradei (333.5903471)

_______________________________________________________

Autunno musicale 2011 della Nuova Orchestra Scarlatti – Prossimi appuntamenti

Sabato 29 ottobre, ore 19.00 – DANZE E CONTRADDANZE
musiche di Mozart, Schubert, Strauss e al.
corno solista Luca Martingano
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
direttore Francesco Ivan Ciampa

Sabato 12 novembre, ore 19.00 – TEMPESTE E FURORI
concerti e arie di Vivaldi, Pergolesi e al.
soprano Maria Grazia Schiavo
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
cembalo Marianna Meroni
violino solista e direttore Luigi De Filippi

Sabato 26 novembre, ore 19.00 – RHAPSODY
musiche di Stravinskij, Martinů, Gershwin e al.
pianoforte: Enrico Fagnoni
voce: Maria Sole Gallevi
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
direttore Francesco D’Ovidio

Sabato 3 dicembre, ore 11.30/17.00/19.00 – TABLEAUX VIVANTS
Caravaggio e i Caravaggeschi
musiche di Durante, Pergolesi, Scarlatti e al.
TEATRI 35
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI

Sabato 10 dicembre, ore 19.00 – BENVENUTI AL SUD Film Concerto
musiche di Scipione, Bacalov, Morricone, Rota e al.
NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI
direttore Giuseppe Lanzetta

Seguici su Facebook:

MusicArTeatro

MusicArTeatro Eventi a Napoli

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

21 ottobre, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli | , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: