MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Sabato 17 settembre l’edizione 2011 del MozArt Box Summer chiude con le trascrizioni delle sinfonie mozartiane curate da Clementi

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Sabato 17 settembre, alle ore 20.45, nella Cappella di Corte del Palazzo Reale di Portici (Na), concerto conclusivo del MozArt Box Summer 2011 dal titolo “L’altro Mozart – Le sinfonie di Mozart trascritte da Muzio Clementi”, con la partecipazione del quartetto formato da Ciro Longobardi (pianoforte), Tommaso Rossi (flauto), Francesco Solombrino (violino), Manuela Albano (violoncello).

Ingresso gratuito su invito

Infoline per gli inviti
081 480384
081 273152

Programma

W. A. Mozart – M. Clementi
Sinfonia in do maggiore n.36 K 425 “Linz”
Sinfonia in sol minore n. 40 K. 550
Sinfonia in re maggiore n.35 K 385 “Haffner”

Nota al concerto di Tommaso Rossi

Varie e tutte interessanti furono le motivazioni che spinsero Muzio Clementi a pubblicare tra il 1815 e il 1820 le sei più importanti sinfonie mozartiane (la k 385 “Haffner”, la K 425 “Linz”, la K 509 “Praga”, la K 543 in mi bemolle maggiore, la K 550 in sol minore, la K 551 “Jupiter”).
Innanzitutto dobbiamo ricordare la multiforme attitudine di Clementi verso svariati aspetti della produzione musicale.
Oltre a essere pianista e compositore, Clementi, aveva avviato a Londra, dove si era trasferito nel 1782, sia un importante attività come costruttore di pianoforti che una iniziativa editoriale.
Sappiamo quanto faticassero ad essere apprezzate nella capitale londinese le sinfonie di Mozart, ancora in pieno ‘800 giudicate “troppo difficili” e superate in notorietà dalle sinfonie di Haydn, specie da quelle che il grande compositore aveva composto proprio a Londra.
Ecco dunque che l’iniziativa editoriale di Clementi, oltre che il tentativo per realizzare un buon affare nella cerchia degli amatori di musica da camera, si poneva come veicolo per il repertorio sinfonico del grande salisburghese, al quale presto anche i palcoscenici londinesi si inchineranno.
La scrittura delle trascrizioni valorizza certo il pianoforte, che fa sfoggio di una tecnica notevole e che regge il peso musicale dell’impalcatura sinfonica.
Ma sono importanti le scelte timbriche che, attraverso l’utilizzo di flauto, violino e violoncello, donano all’ensemble un particolare impasto, che rende di grande suggestione la riproposizione in chiave cameristica del sinfonismo mozartiano.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

12 settembre, 2011 - Posted by | Agenda Eventi, Musica da camera, Napoli, Portici, Prima del concerto | , , , , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: