MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Il violoncello di Silvia Chiesa protagonista dell’Amiata Piano Festival

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Foto Ugo Dalla Porta

Gli appassionati della grande musica di Nino Rota sono avvisati: mancano ormai poche settimane all’uscita del cd con i suoi due Concerti per violoncello interpretati da Silvia Chiesa con l’Orchestra Sinfonica della Rai diretta da Corrado Rovaris (Sony).
A breve sarà disponibile anche l’album con musiche di Brahms e Schubert che la violoncellista milanese ha inciso in duo con il pianista Maurizio Baglini (Decca).
Nel frattempo ecco dove si può ascoltare Silvia Chiesa dal vivo in Italia, in un ricco repertorio di musica da camera che spazia da Bach a Debussy, da Beethoven a Richard Strauss e Dall’Ongaro.
A dividere il palcoscenico con lei saranno, tra gli altri, Alessandro Carbonare, Amanda Favier e Guido Corti.
Dal 7 al 28 agosto sono quattro gli appuntamenti da non perdere, tutti in Toscana, nella suggestiva cornice dell’Amiata Piano Festival.

Amiata Piano Festival
Informazioni per il pubblico:
info: amiatapianofestival.com

Ufficio stampa
Vinar Press
Natascha Rüdinger
cell. 335/6589256
e-mail: press@amiatapianofestival.com

_______________________________________________________

Programma

Domenica 7 agosto, ore 19 – Poggi del Sasso, Grosseto, Sala Musica Colle Massari
Silvia Chiesa, violoncello; Maurizio Baglini, pianoforte; Wolfram Schmitt Leonardy, pianoforte
Musiche di Debussy, Schubert, Mozart, Bach

Sabato 13 agosto, ore 19 – Poggi del Sasso, Grosseto, Sala Musica Colle Massari
Amanda Favier, violino; Marco Rogliano, violino; Silvia Chiesa, violoncello; Maurizio Baglini, pianoforte
Musiche di Debussy, Shostakovich, Dall’Ongaro

Giovedì 25 agosto, ore 19 – Poggi del Sasso, Grosseto, Cantina di Colle Massari
Silvia Chiesa, violoncello; Maurizio Baglini, pianoforte; Alessandro Carbonare, clarinetto
Musiche di Beethoven, Rota, Brahms

Domenica 28 agosto, ore 19 – Poggi del Sasso, Grosseto, Cantina di Colle Massari
Guido Corti, corno; Tedi Papavrami, violino; Silvia Chiesa, violoncello; Maurizio Baglini, pianoforte
Musiche di Hindemith, R. Strauss, Brahms.

Silvia Chiesa
Milanese di nascita e bolognese per scelta, Silvia Chiesa è la più conosciuta violoncellista italiana sulla scena internazionale.
Dopo gli studi con Filippini, Brunello e Janigro, ha intrapreso una brillante carriera solistica e si esibisce regolarmente in Francia (dove di recente la tv France 3 le ha dedicato una puntata dell’ambito programma Toute la musique qu’ils aiment), ma anche in Inghilterra, Cina, Usa, Russia e Israele.
Per lei hanno scritto compositori come Azio Corghi, Nicola Campogrande, Aldo Clementi, Michele Dall’Ongaro, Peter Maxwell Davies, Matteo d’Amico e Giovanni Sollima. Violoncellista del Trio Italiano dal 1997 al 2002, continua a dedicarsi alla musica da camera: in duo con il pianista Maurizio Baglini – suo partner anche nella vita – ed esibendosi anche con interpreti come Mario Brunello, Bruno Canino, Raina Kabaivanska, Andrea Lucchesini e Shlomo Mintz.
E’ in uscita per Sony il suo CD con i due Concerti di Nino Rota – di cui nel 2011 si celebra il centenario della nascita – insieme con l’Orchestra Rai di Torino diretta da Corrado Rovaris.
Suona un violoncello Giovanni Grancino del 1697.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

Annunci

3 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Violoncellisti | , , , , , | Lascia un commento

Marco Sannini e il Jazz Ensemble del Conservatorio di S. Pietro a Majella presentano “Cartoons”, progetto sulle musiche dei cartoni animati

E’ indubbio che, per molto tempo, i compositori di musiche per film venivano considerati autori di serie B e visti con un certo disprezzo dai loro colleghi.
Ben presto il disprezzo si è tramutato in invidia, considerando che, con il decollo dell’industria cinematografica, i proventi ottenuti da una colonna sonora potevano ripagare di tanti inutili sforzi profusi in altri generi, per non parlare della notorietà ottenuta se la pellicola raggiungeva il successo, talora dovuto soprattutto a musiche ben indovinate.
Sicché vi sono grandissimi musicisti che hanno prestato il loro ingegno anche al cinema, con risultati di assoluto valore e, solo per fare qualche citazione, ricordiamo i nostri Rota e Morricone, giunti alla fama grazie alle loro colonne sonore, pur essendosi confrontati con i più svariati generi.
Se questa ghettizzazione riguardava gli accompagnamenti di pellicole “serie”, non osiamo neppure immaginare cosa si potesse pensare di chi si occupava di creare accompagnamenti per i “cartoni animati”.
A smentire questi ulteriori pregiudizi ci hanno pensato, a più riprese, i jazzisti che, partendo soprattutto dalle musiche dei film disneyani, hanno dato vita ad una serie di elaborazioni e arrangiamenti di grande efficacia e suggestione.
In tale contesto si inserisce anche “Cartoons”, presentato nel recente appuntamento, organizzato da “Progetto Sonora” nell’ambito della rassegna estiva “Napoli Città Viva”, che ha visto salire sul palcoscenico del cortile del Maschio Angioino, il trombettista Marco Sannini, alla testa del Jazz Ensemble del Conservatorio di S. Pietro a Majella, formato da Domenico Ambrosino (sax tenore), Eleonora Strino (chitarra), Renato Grieco (contrabbasso) e Andrea De Fazio (batteria), con Giulio Martino (sax soprano) nel ruolo di solista ospite.
Il concerto ha proposto motivi tratti dalle colonne sonore di alcuni film d’animazione, arrangiati per la maggior parte dal maestro Sannini.
L’apertura è stata dedicata al tema principale di Spider Man, che si deve alla coppia formata da Paul Francis Webster (parole) e Robert “Bob” Harris (musica).
A seguire Arabian Nights (da “Aladdin”), del pluripremiato Alan Menken (otto Premi Oscar e 19 nomination), autore anche di Be Our Guest (da “La Bella e la bestia”), eseguito al centro della serata.
Samuel “Sammy” Lerner, rumeno trapiantato in tenera età negli Usa, era invece l’autore del celeberrimo “I’m Popeye the Sailor Man”, la canzone che ancora oggi accompagna, a più di 70 anni di distanza, le gesta di Braccio di Ferro.
A proposito di questo autore, va ricordato che a lui si deve la versione inglese di “Ich bin von Kopf bis Fuss aus Liebe eingestellt”, portata al successo da Marlene Dietrich nei panni di Lola Lola ne “L’Angelo Azzurro”.
La panoramica relativa alla Disney comprendeva inoltre Someday my prince will come (da “Biancaneve e i sette nani”), nell’arrangiamento di Sammy Cahn e Sammy Fain, A.E.I.O.U. (da “Alice nel Paese delle Meraviglie”), del britannico Oliver George Wallace e When you wish upon a star (da “Pinocchio”), su testi di Ned Washington e musica di Leigh Carline.
La serata si chiudeva con il tema di “Scooby Doo”, uno dei più noti personaggi della premiata ditta Hanna & Barbera, scritto da Hoyt Curtin.
Per quanto riguarda gli interpreti, il gruppo si avvaleva, da un lato, della grande bravura ed esperienza di Marco Sannini e Giulio Martino e, dall’altro, metteva in evidenza un quartetto costituito da Domenico Ambrosino, Eleonora Strino, Renato Grieco e Andrea De Fazio, allievi della classe di Musica Jazz del maestro Sannino, probabilmente alla loro prima esperienza in pubblico.
Il risultato complessivo è stato di altissimo livello, e i quattro giovanissimi esecutori hanno interagito molto bene con i due “veterani”, fornendo un’ottima prova anche quando sono stati chiamati a passaggi di improvvisazione solistica.
In conclusione una serata che ha segnato l’esordio di un interessante progetto, destinato sicuramente ad ulteriori sviluppi ed approfondimenti.

Marco del Vaglio

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

3 agosto, 2011 Posted by | Conservatorio "S.Pietro a Majella", Jazz, Napoli | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Doppio appuntamento con l’Accademia Chigiana a Poggibonsi il 4 e l’11 agosto

Critica Classica di Marco del Vaglio:

A Poggibonsi (Siena) doppio appuntamento con l’Accademia Chigiana.
Sono infatti ben due i concerti che avranno come suggestiva cornice la Basilica di San Lucchese, organizzati dalla prestigiosa istituzione musicale senese in collaborazione con U.S Virtus, “E20”, Associazione culturale Virtus e Associazione culturale “Idee” e con il sostegno della Fondazione Monte dei Paschi di Siena.
Primo appunto domani, giovedì 4 agosto, alle ore 21.15, con gli allievi chigiani del corso di violino tenuto da Boris Belkin.
I giovani violinisti, provenienti da Italia, Francia, Giappone, Armenia e Messico, proporranno un programma scoppiettante, con pagine virtuosistiche di Wieniawski, Mozart, Paganini, Sarasate, Bazzini e Waxman.
Il concerto è a ingresso libero.

Il secondo appuntamento, giovedì 11 agosto per il cartellone “Maestri chigiani in terra di Siena”, vedrà protagonista un vero e proprio “poker d’assi” della musica internazionale: sul palco saliranno infatti Salvatore Accardo (violino), Bruno Giuranna (viola), Antonio Meneses (violoncello) e Franco Petracchi (contrabbasso).
I quattro grandi maestri sono veri pilastri dei corsi di perfezionamento chigiani, e insieme ai loro talentuosi allievi Francesca Dego (violino), Cecilia Ziano (violino) e Daniel Palmizio (viola) daranno vita a un emozionante concerto che proporrà due capolavori di riferimento nella letteratura cameristica: il Quintetto in sol maggiore op. 77 di Dvořák e il Quintetto in do minore K. 406 di Mozart.

I biglietti (posto unico 20 euro) possono essere prenotati telefonando al numero 338 6699865.

Entrambe le serate si concluderanno con un brindisi con buffet abbinato alle bollicine Carpenè Malvolti.

Per ulteriori informazioni: www.chigiana.it

Ufficio stampa Accademia Musicale Chigiana
Agenzia Freelance
tel. 0577 219228 – 272123
Sonia Corsi
cell. 335 1979765
Agnese Fanfani
cell. 335 1979385
e-mail: relazioni@chigiana.it o info@agfreelance.it

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

3 agosto, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Musica classica, Musica da camera, Prima del concerto | , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: