MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Taccuino personale di Francesco Canessa: E’ SALVA LA VOCE DI CARUSO

E’ SALVA LA VOCE DI CARUSO da Repubblica/Napoli del 15/5/2011

The US Congress Library, la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, al solo pronunciarne il nome mette in soggezione qualsiasi frequentatore di Biblioteche nostrane, pur avvezzo a cercar testi tra raccolte preziose,  scaffali antichi, sale grondanti di storia. Sta a Washington distribuita in tre monumentali edifici, il Thomas Jefferson Building, il John Adams Building e il James Madison Memorial Building, ed ha al vertice un Librarian of Congress, nominato dal Parlamento, che ad esso risponde. Oltre a conservare gli atti del Congresso e gli interventi preparatori, dalla Costituzione in poi, contiene 28 milioni di libri in 470 lingue, 50 milioni di manoscritti e cimeli librari, mappe, spartiti musicali. Possono accedervi liberamente solo i membri del Congresso e della Corte suprema, mentre tutti gli altri devono munirsi per tempo di una Reader Identificanion Card, per ottenere la quale sono necessarie alcune condizioni, che negli ultimi anni si sono fatte più severe per le norme di contrasto al terrorismo. Questo per leggere, consultare. Ma se è per sentir musica, lo si può fare da casa e da tutto il mondo, basta un clic sul computer. E’ servizio recente, da quando è divenuto operativo un quarto edificio,  il Pakard Campus for Audio-Video Conservation  che ha istituito e messo in rete il National Jukebox LOC.gov  Provate ad andarci, navigate con accortezza e potrete ascoltare gratis da Washington un ricchissimo repertorio di canzoni napoletane antiche. Protagonista – manco a dirlo – è Enrico Caruso, del quale si offrono, comprese le romanze d’opera, 176 registrazioni, un numero superiore cioè a quelle contenute nell’opera-omnia ristampata dalla RCA nel 1973. Tra le canzoni vi sono quelle universali – ‘O sole mio, ‘A Vucchella, Tu ca nun chiagne, etc – e quelle più di nicchia che da Napoli i vari de Curtis, Valente, Fucito spedivano oltremare al grande tenore. Erano composizioni che toccavano la corda del rimpianto e della nostalgia, sentimenti che la voce di Caruso e il suo temperamento esaltavano: Manella mia, Sultanto a te, Guardanno ‘a luna, Scordame, Senza nisciuno e così via. Il Jukebox della Biblioteca del Congresso vuole essere testimonianza storica e non c’è quindi soltanto Caruso tra gli artisti del suo tempo che dall’opera passavano alla canzone. Nel primo ventennio del Novecento, condividevano con lui il successo al Metropolitan di New York due baritoni napoletani, Antonio Scotti che era nato a Sarno, ed aveva studiato a San Pietro a Majella e Pasquale Amato, che aveva famiglia alla Riviera di Chiaia. Incisero molti dischi, con Caruso e da soli, ma nelle pur ricche discografie pubblicate in Italia nelle enciclopedie di settore non si segnalano canzoni napoletane. Colma la lacuna il Jukebox della Biblioteca del Congresso. Di Amato, che aveva voce chiara, ma corposa, si ascolta Torna a Surriento e di Scotti Serenata a Surriento. La Penisola era la loro favorita. Ma non finisce qui: anche Rosa Ponselle, prima donna indiscussa sul palcoscenico d’opera newyorkese prima dell’avvento di Lina Cavalieri, si chiamava in realtà Ponzillo ed era nata da genitori immigrati da Caiazzo. E con timido, ma verace accento napoletano canta Fenesta ca lucive.

Francesco Canessa

Klikka qui per leggere gli altri articoli del Taccuino

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

22 maggio, 2011 - Posted by | Cantanti, Canto, Cultura, Francesco Canessa, Giornalisti, Music, Musica, Musica Lirica, USA | , , , , , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: