MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Concerti a Napoli dal 23 al 29 maggio 2011

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Questi i concerti della prossima settimana:

Martedì 24 maggio, alle ore 19.00 (Turno B), al Teatro di San Carlo, per la stagione operistica, ultima replica de “Les Vêpres Siciliennes”, opera in 5 atti di Giuseppe Verdi

Direttore: Gianluigi Gelmetti
Regia: Nicolas Joel (ripresa da Alberto Cavallotti e Mariano Bauduin)
Scene: Ezio Frigerio
Costumi: Franca Squarciapino
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Direttore del corpo di ballo: Alessandra Panzavolta
Guy de Montfort: Dario Solari
Henri: Gregory Kunde
Hélène: Alexandrina Pendatchanska
Jean Procida: Orlin Anastassov
Orchestra, Coro e Corpo di Ballo Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero: da 130 a 40 Euro
Ridotto: da 120 a 40 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

__________________________________________________________

Mercoledì 25 maggio, alle ore 18.00, nella Sala Chopin (Palazzo Mastelloni – piazza Carità, 6), per i “Pomeriggi in Concerto” dell’Associazione Napolinova, concerto del pianista Antonio Gomena

Ingresso libero
__________________________________________________________

Mercoledì 25 maggio, alle ore 20.30 (con replica giovedì 26 maggio, alle ore 19.00), nel Foyer del Teatro di San Carlo, per la stagione operistica, allestimento de “Il segreto di Susanna”, di Ermanno Wolf-Ferrari su libretto di Enrico Golisciani

Orchestra del Teatro di San Carlo
direttore: Giovanni Di Stefano
regia: Francesco Saponaro
scene e costumi: Lino Fiorito

Contessa Susanna: Francesca De Giorgi/Alessandra Sanmarchi
Conte Gil: Filippo Morace/Marcello Rosiello
Sante: Luciano Saltarelli

Costo del biglietto

Intero: 30 Euro
Ridotto: 25 Euro (titolari Carte dei programmi di Membership, gruppi di almeno 10 persone membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo)

__________________________________________________________

Giovedì 26 maggio, alle ore 20.30, a Villa Pignatelli, per la rassegna Maggio dei Monumenti-Maggio della Musica 2011, concerto del duo formato da Marcello Nardis (tenore) e Bruno Canino (pianoforte)

Programma

H. Wolf: Lieder da Gedichten von Möricke

G. Mahler
Des Knaben Wunderhorn (selezione)
Rückert Lieder
Lieder eines fahrenden Gesellen

Costo del biglietto

Intero: 20 Euro
Ridotto: 15 Euro

__________________________________________________________

Venerdì 27 maggio, alle ore 18.30, nella Cappella del Vasari della chiesa di S. Anna de’ Lombardi, quarto appuntamento del XV Festival pianistico organizzato dall’Associazione Napolinova, con il concerto del pianista Gennaro Basso

Programma

W. A. Mozart: Sonata in la maggiore KV 331

L. van Beethoven: Sonata op. 27 n.2 “Al chiaro di luna”

F. Chopin
Notturno in mi minore op. postuma
Notturno in do diesis minore, op. postuma

F. Liszt
Etude trascendante n.11, “Armonie du soir”
Ungarische Rapsodie n. 2

Ingresso libero
__________________________________________________________

Sabato 28 maggio, alle ore 19.00, al Museo Diocesano (Largo Donnaregina), per la “Primavera Musicale 2011” della Nuova Orchestra Scarlatti, concerto dell’Ensemble Barocco della Nuova Orchestra Scarlatti formato da Luigi De Filippi (violino), Tommaso Rossi (flauto), Manuela Albano (violoncello), Francesco Aliberti (cembalo)

Programma

A. Corelli: Sonata in re maggiore per violino e basso continuo, op. 5 n. 1

N. A. Porpora
Sinfonia da camera in re maggiore, op. 2 n. 4
Sonata I in la maggiore per violino e basso continuo

G. Tartini: Sonata XVII in re maggiore per violino solo

F. Mancini: Sonata IV in la minore per flauto dolce e basso continuo

F. Barbella: Sonata in do maggiore per flauto dolce, violino e basso continuo

Costo del biglietto: 12 Euro
__________________________________________________________

Domenica 29 maggio, alle ore 11.00, nel Palazzo Carafa di Maddaloni (via Maddaloni, 6), nell’ambito della rassegna Emozioni Napoli 2011, concerto del Circolo Artistico Ensemble dal titolo “Omaggio a Nino Rota”

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
__________________________________________________________

Domenica 29 maggio, alle ore 12.00, nella chiesa di S. Maria Maggiore (Piazza Pietrasanta, 18), quarto ed ultimo appuntamento della rassegna “Ce moys de May” con la partecipazione dei CamPet Singers

Programma

Billy Joel: The longest time

Paul Simon: Bridge over troubled water

Michael Nyman: Time lapse

Wim Mertens: The whole

Mogol-Dello: Un angelo blu

Paolo Conte: Via con me

Mogol – Battisti: Anche per te

New Trolls: Quella carezza della sera

Trad. Australia: Waltzin’ Mathilda

Byrne & Eno: Everything that happens

Burt Bacharach: I say a little prayer

Brian Eno: By this river

Tony Hatch: Downtown

Savona-Giacobetti: Il testamento del toro

Garinei-Giovannini-Kramer: Palco della Scala

Savona-Cichellero-Giacobetti: Però mi vuole bene

Costo del biglietto: 10 Euro
__________________________________________________________

Domenica 29 maggio, alle ore 17.00, nella chiesa del Pio Monte della Misericordia (v. Tribunali, 253), nell’ambito della rassegna Emozioni Napoli 2011, concerto dell’Ensemble “Le Musiche da Camera” dal titolo “Salve Regina” con la partecipazione di Rosa Montano (mezzosoprano), Renata Cataldi (flauto), Egidio Mastrominico (violino di concerto), Federico Valerio (violino), Fernando Ciaramella (viola), Leonardo Massa (violoncello), Ottavio Gaudiano (contrabbasso) e Debora Capitanio (clavicembalo)

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
__________________________________________________________

Domenica 29 maggio, alle ore 19.00, nel cortile del Maschio Angioino, nell’ambito della rassegna Emozioni Napoli 2011, concerto dei Cantori di Posillipo

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
__________________________________________________________

Domenica 29 maggio, alle ore 19.30, nel Duomo di Napoli, nell’ambito della rassegna “Organi storici della Campania, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, concerto del maestro Vincenzo De Gregorio

Rinviato a domenica 26 giugno, alle ore 19.30, causa guasto all’organo
__________________________________________________________

Domenica 29 maggio, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero, per la V edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, concerto del Coro Polifonico Beata Virgo Maria, diretto da Elena Scala, accompagnato all’organo dal maestro Mauro Castaldo, con la partecipazione del tenore Abele Leonardo

Programma

Tradizione gregoriana: “Gaudeamus” (coro a cappella)

Anonimo: “Gaudeamus omnes in domino” (coro a cappella)

G. Aichinger: “Regina Caeli” (coro a cappella)

M. Haydn: “Domine Deus” (coro a cappella)

H. Purcell: Trumpet Tune in re maggiore (organo)

G. Caccini: “Ave Maria” (tenore, coro e organo)

Josquin des Prez: “Ave Vera Virginitas” (coro a cappella)

C. Gounod: “Adoro Te Devote” (tenore e organo)

J. S. Bach: Wer nur den lieben Gott lasst walten (organo e coro)
Hertzlich thut mich verlangen (organo e coro)

F. Schubert: “Ave Verum” (tenore, coro e organo)

P. Serrao: “Salve Regina” (tenore e organo)

P. Esterhazy: “Surrexit Christus hodie” (coro a cappella)

Ingresso libero

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

22 Mag, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Associazione "A. Scarlatti", Associazione Trabaci, Associazioni Musicali, Concerti, Maggio della Musica, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli, Villa Pignatelli | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Taccuino personale di Francesco Canessa: E’ SALVA LA VOCE DI CARUSO

E’ SALVA LA VOCE DI CARUSO da Repubblica/Napoli del 15/5/2011

The US Congress Library, la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, al solo pronunciarne il nome mette in soggezione qualsiasi frequentatore di Biblioteche nostrane, pur avvezzo a cercar testi tra raccolte preziose,  scaffali antichi, sale grondanti di storia. Sta a Washington distribuita in tre monumentali edifici, il Thomas Jefferson Building, il John Adams Building e il James Madison Memorial Building, ed ha al vertice un Librarian of Congress, nominato dal Parlamento, che ad esso risponde. Oltre a conservare gli atti del Congresso e gli interventi preparatori, dalla Costituzione in poi, contiene 28 milioni di libri in 470 lingue, 50 milioni di manoscritti e cimeli librari, mappe, spartiti musicali. Possono accedervi liberamente solo i membri del Congresso e della Corte suprema, mentre tutti gli altri devono munirsi per tempo di una Reader Identificanion Card, per ottenere la quale sono necessarie alcune condizioni, che negli ultimi anni si sono fatte più severe per le norme di contrasto al terrorismo. Questo per leggere, consultare. Ma se è per sentir musica, lo si può fare da casa e da tutto il mondo, basta un clic sul computer. E’ servizio recente, da quando è divenuto operativo un quarto edificio,  il Pakard Campus for Audio-Video Conservation  che ha istituito e messo in rete il National Jukebox LOC.gov  Provate ad andarci, navigate con accortezza e potrete ascoltare gratis da Washington un ricchissimo repertorio di canzoni napoletane antiche. Protagonista – manco a dirlo – è Enrico Caruso, del quale si offrono, comprese le romanze d’opera, 176 registrazioni, un numero superiore cioè a quelle contenute nell’opera-omnia ristampata dalla RCA nel 1973. Tra le canzoni vi sono quelle universali – ‘O sole mio, ‘A Vucchella, Tu ca nun chiagne, etc – e quelle più di nicchia che da Napoli i vari de Curtis, Valente, Fucito spedivano oltremare al grande tenore. Erano composizioni che toccavano la corda del rimpianto e della nostalgia, sentimenti che la voce di Caruso e il suo temperamento esaltavano: Manella mia, Sultanto a te, Guardanno ‘a luna, Scordame, Senza nisciuno e così via. Il Jukebox della Biblioteca del Congresso vuole essere testimonianza storica e non c’è quindi soltanto Caruso tra gli artisti del suo tempo che dall’opera passavano alla canzone. Nel primo ventennio del Novecento, condividevano con lui il successo al Metropolitan di New York due baritoni napoletani, Antonio Scotti che era nato a Sarno, ed aveva studiato a San Pietro a Majella e Pasquale Amato, che aveva famiglia alla Riviera di Chiaia. Incisero molti dischi, con Caruso e da soli, ma nelle pur ricche discografie pubblicate in Italia nelle enciclopedie di settore non si segnalano canzoni napoletane. Colma la lacuna il Jukebox della Biblioteca del Congresso. Di Amato, che aveva voce chiara, ma corposa, si ascolta Torna a Surriento e di Scotti Serenata a Surriento. La Penisola era la loro favorita. Ma non finisce qui: anche Rosa Ponselle, prima donna indiscussa sul palcoscenico d’opera newyorkese prima dell’avvento di Lina Cavalieri, si chiamava in realtà Ponzillo ed era nata da genitori immigrati da Caiazzo. E con timido, ma verace accento napoletano canta Fenesta ca lucive.

Francesco Canessa

Klikka qui per leggere gli altri articoli del Taccuino

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

22 Mag, 2011 Posted by | Cantanti, Canto, Cultura, Francesco Canessa, Giornalisti, Music, Musica, Musica Lirica, USA | , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: