MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Sabato 2 aprile “Convivio Armonico” riprende con la prima esecuzione assoluta del Magnificat di Livio De Luca

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Terzo appuntamento di Convivio Armonico 2011, il 2 Aprile alle ore 20.30, nella prestigiosa cornice della Basilica Reale e Pontificia di S. Francesco di Paola in Piazza del Plebiscito.
Area Arte, con la collaborazione della rettoria della Basilica Reale e Pontificia di S. Francesco di Paola, anche in occasione delle festività del Santo, del Teatro Sancarluccio e dell’Associazione ed il Coro Agape Fraterna, presenta in prima esecuzione assoluta “Magnificat”, oratorio per quattro voci, coro ed organo, la nuova opera composta dal maestro Livio De Luca, con la partecipazione di Tiziana Spagnoletta (soprano), Rosa Montano (mezzosoprano), Vito Russo (tenore), Maurizio Esposito (baritono), Mauro Castaldo (maestro del coro) accompagnati dall’autore all’organo.

La vicenda narra la storia biblica dell’umanità, dalla caduta nell’abisso del peccato prima della venuta del Messia, al Sì che la Vergine Maria pronuncia all’annuncio dell’Arcangelo Gabriele (tenore). Maria (soprano) prima della totale sottomissione alla volontà divina, presa da sgomento, viene tentata subdolamente dal Demonio (mezzosoprano e baritono) che intende distoglierla dall’Alta Missione svelandole le dure vicende del Figlio e la crocifissione, ma Gabriele interviene contro il Diavolo e riporta la Luce nei pensieri di Maria mentre il coro dell’umanità pregando insieme a Lei, la incoraggiano sulla sua missione salvifica di Madre di tutti gli uomini. a questo punto Maria, riavendosi è pronta a ricevere il Dono di Dio e canta il suo Sì nel Magnificat, e l’oratorio chiude con il “Gloria a Dio” (finale di assieme).
Come l’invenzione musicale, il libretto del m° Livio De Luca scaturisce da una poetica e profonda riflessione sui testi biblici, con citazioni nelle lingue originali delle Scritture.
Area Arte ha avuto l’onore dal 2002 di eseguire in prima esecuzione assoluta numerose opere del m° Livio De Luca: Le Kammeroper “Cenerentola non perse la scarpetta” (2002) e “L’uomo della Folla” – 2003 (e ripresa del 2010), il Concerto per Clavicembalo ed Archi – 2009, e la prima esecuzioni a Napoli della Favola in Musica “Il lupo racconta Cappuccetto Rosso” – 2009

Ingresso libero

Prossimo appuntamento
Domenica 17 Aprile, alle ore 20.00, nella Basilica Reale di S.Francesco di Paola per il ciclo “Rarità Ritrovate” verrà eseguito lo Stabat Mater di Nicola Sala in prima esecuzione Moderna

Minni Diodati, soprano
Rosa Montano, mezzosoprano
Ensemble “LE MUSICHE DA CAMERA” con strumenti d’epoca

Per ulteriori informazioni

Area Arte
Associazione Culturale Mediterranea
Centro di ricerca sul ‘700 Napoletano
Via S.Pasquale a Chiaia, 49 Napoli
Tel.: 081-405000 – 081-426161
Cell.: 3472430342
e-mail: areaarte@lemusichedacamera.it;ensemble@lemusichedacamera.it
sito web: www.lemusichedacamera.it

Teatro Sancarluccio
Via San Pasquale a Chiaia, 49
80121 Napoli
Tel: 081405000
Fax: 081426161
e-mail: sancarluccio@teatrosancarluccio.com
Sito web: www.teatrosancarluccio.com

___________________________________________________________________________________________

Livio De Luca

Napoletano. SBN Inventario DON 1194897 Collocazione 2001 B 0062; SBN Inventario DON 1207124 Collocazione 2007 B 1218 sono le collocazioni dei suoi principali scritti accolti nella Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III di Napoli”: “Musica, informazione, consenso: il Ventennio lungo settant’anni” e “Elementi fondamentali di catalogazione degli strumenti musicali con particolare riferimento agli organi”. Questi due saggi, insieme con le pubblicazioni minori “La Musica tra Letteratura e Filosofia: il non-conoscibile come discrimine tra scienza e conoscenza” (Sindacato Libero Scrittori Italiani) la novella “Ma(ço)nnerie” (Edizioni de” Il Razionale”), il saggio “Tra conformismo ed ipocrisia: il Novecento” (“I quaderni di ricerca del Conservatorio di Musica di Benevento”) il suo saggio “Analisi del Don Giovanni di Mozart-Da Ponte” ( Mozart in scena, Edizioni Millennium, Bologna 2005 per Annali dell’Architettura-Napoli Università degli Studi di Napoli “Federico II”) e gli scritti “Per Nacky” (Bérénice Rivista di studi comparati e ricerche sulle avanguardie), “Il bus dei desideri” e “Bernardino” (ONE Rivista mensile on line) sono testimonianza della molteplicità dei suoi interessi.
A causa di questa ecletticità si è trovato a ricoprire svariate cariche e funzioni come quella di Componente della Commissione per la Musica Sacra per l’Arcidiocesi di Napoli, Presidente dell’associazione “Ex-allievi del Conservatorio di Musica S. Pietro a Majella di Napoli”, ideatore del Corso di Formazione Professionale per “Maestro di Arte Organaria”, Direttore Artistico e Musicale della Reggia di Caserta, consulente per la Soprintendenza ai B.A.P.-P.S.A.E. di Napoli e Provincia e per la Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico della Calabria-Cosenza in qualità di esperto per il restauro di organi antichi, docente a contratto presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli per il Laboratorio di Catalogazione e Restauro degli strumenti musicali antichi, direttore artistico del convegno “Simbolismo misterico del Presepe” (Benevento-dicembre 2008), Presidente del Comitato scientifico dell’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci”.
La sua attività compositiva lo vede impegnato soprattutto nel genere della Kammeroper, nel cui ambito ha dato vita alle operine da camera “Cenerentola non perse la scarpetta” -“L’uomo della Folla” –tratta da un radiodramma di Clara Fiorillo prodotte dall’Ass. Area Arte e dal Teatro Sancarluccio di Napoli, e la Favola in Musica “Il lupo racconta Cappuccetto Rosso” e “Le meraviglie di Alice”- liberamente tratta dalla celeberrima favola di Lewis Carrol. Recentemente è stato eseguito in prima esecuzione assoluta il suo Concerto per Clavicembalo ed Archi dall’ensemble barocco Le Musiche da Camera.
Vincitore e finalista di concorsi pianistici ha svolto un intensa attività concertistica che comprende numerosissime esecuzioni tra recital, concerti solistici, concerti con complessi da camera o con gruppi strumentali; sono da segnalare l’integrale delle Sonate da Chiesa per organo ed archi di W. A. Mozart, l’integrale delle Sonate e dei Preludi e Fuga di F. Mendelssohn per organo, l’integrale delle sonate per violoncello e pianoforte di L. v. Beethoven, l’Offerta Musicale ed il Quinto Concerto Brandeburghese di J. S. Bach. Nel 1998 è stato insignito del Premio Letterario Internazionale “Luigi Vanvitelli”. Dal 1988 è stato Organista Ufficiale della Chiesa del Gesù Nuovo in Napoli ed attualmente è organista di Santa Caterina a Chiaja. Nel 2009 e’ stato nominato Ispettore Onorario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. E’ docente presso il Conservatorio di Musica “S.Pietro a Majella” di Napoli.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci

30 marzo, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Area Arte, Concerti, Le musiche da camera, Musica, Musica classica, Napoli, Organisti | , , , , , , , , , | Lascia un commento

Roma, dal 6 al 17 aprile INOTELLO al Teatro dei Contrari

TEATRO DEI CONTRARI
Via Ostilia 22 ROMA
dal 6 al 17 APRILE ore 21 domenica ore 18

INOTELLO

Ideazione scenica di Emanuela Dessy e Saverio Ricci
da W. Shakespeare con Paola Borgia Ferruccio Cinti Fabio Moneta Rosella Petrucci
Saverio Ricci Riccardo Russo Emanuela Vittori
regia di Emanuela Dessy
costumi Laboratorio Sartoria R&S
elementi scenici Officina Casa di Laura Giardiello
realizzazione grafica di Fausto Bassanelli

INOTELLO ma anche INVENEZIA.
Venezia, contenitore acquatico, dove razze, principi, princìpi e dignità marciscono tra  stoffe, puttane, spezie e profumi.  Venezia, rotta all’incrollabile  Ragion di Stato della repubblica nebulosa ed infida , che ora e qui macina  il Moro vittorioso, lo usa, lo manipola,  lo delude.  Lo illude.

INOTELLO,  per un soffio INCASSIO. Stranieri messi a confronto, in lizza, in sfida. Accolti con applausi e cinicamente respinti o peggio, messi in condizione di farsi respingere malgrado se stessi. Senza che alcuno si sporchi le mani.

INOTELLO.
O forse sarebbe più giusto IN IAGO. In Iago, roso, malato, insoddisfatto, nevrotico, cornuto e provinciale, all’apparenza sottile ma invece  grasso nel  suo pensare,  che  suda umori oleosi e caotici, che più diventa “cattivo” e più suda per l’enormità del suo folle sentire? Il vero dramma della gelosia in questo non-dramma della gelosia non è forse quello di Iago?  Una gelosia a tutto tondo, un’insoddisfazione a tutto tondo, una misera e povera e stupida vendetta a tutto tondo?
E Otello?
Otello è un sogno esotico. Un sogno d’amore che si disfa tra le mani del sognatore. Otello è la perdita della certezza primordiale, la perdita reale o supposta dell’altro.
Desdemona, Emilia, Bianca, Roderigo… palpiti di carne, oggetti, scuse…  Accidenti necessari per un mortale ménage à trois .

Sette personaggi:  da Shakespeare a un letto stropicciato.

 

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

30 marzo, 2011 Posted by | Agenda Eventi, Arte, Attori e attrici, Letteratura, Registi, Roma, Teatri, Teatro, Teatro dei contrari | , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: