MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Domenica 13 marzo 2011, il soprano Rita Del Santo e la pianista Maria Grazia Ritrovato ospiti della rassegna “Marzo Donna”

Critica Classica di Marco del Vaglio:

Domenica 13 marzo, alle ore 11.00, al Circolo Ufficiali della Marina Militare (Via Cesario Console 3 bis), per la rassegna “Marzo Donna”, organizzata dallo Zonta International – 28° Distretto-Area 3 Napoli, concerto del duo formato dal soprano Rita Del Santo e dalla pianista Maria Grazia Ritrovato.

In programma musiche di Weill, Satie, Gardel, Gershwin.

Ingresso libero

Programma

Kurt Weill
My Ship
Speak Low

Erik Satie
Je te veux
Poudre d’or
(valzer per pianoforte)

Kurt Weill: Je ne t’aime pas

Carlos Gardel: Por una cabeza (tango per pianoforte)

Kurt Weill: Youkali (tango habanera)

George Gershwin
Someone to watch over me (per pianoforte)
The man I love
Summertime

___________________________________________________________

“Il Tocco di Venere”, incontro tra musica e passioni al femminile
(nota al concerto di Rita Del Santo)

Il percorso che s’intende tracciare in questo concerto rappresenta una ricerca che celebri l’amore in molte sue sfaccettature, visto con occhi femminili, ma filtrato dalla sensibilità di tre grandi musicisti: K. Weill; G. Gershwin; E. Satie.

Esso prende le mosse con un brano tratto da un musical di K. Weill intitolato “One tuch of venus” nel quale l’autore fa una satira contemporanea dei valori, delle mode artistiche, dei costumi sessuali e romantici della società americana. Weill aveva vissuto in America per dieci anni ed era incuriosito e influenzato dallo Broadway- style.

Si tratta quindi di un piccolo viaggio durante il quale con accenti ora frivoli, ora appassionati, ora indignati, ora estatici si narrano i segreti desideri, i sogni,i tormenti, le passioni, con la forza e la capacità persuasiva che le donne hanno saputo imprimergli.

I brani scelti descrivono con puntualità e sagacia ma anche con struggente realismo l’universo femminile e si possono interpretare come un itinerario che dipinge, per mezzo della musica, quella congerie di emozioni che appartengono al delicato mondo delle donne.

Nel brano “Je ne t’aime pas”, ad esempio, è rappresentato un dialogo tra due amanti che si stanno lasciando, l’una rassicura l’altro di non amarlo più, mentre gli chiede di non prestargli il proprio fazzoletto perché è troppo intriso suo profumo, di non parlargli con tono troppo intimo al calar della sera.
Lo incoraggia a raccontargli dei suoi nuovi amori come farebbe con un vecchio amico, adducendo il pretesto di non amarlo più, ma in questa negazione è ben evidente quanto ancora bruci dentro il fuoco della passione. Una passione intesa come mezzo di “saggezza”, come sosteneva Rousseau, e che ci porta lontano, per vie segrete e affascinanti rendendo straordinaria la vita.

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

10 marzo, 2011 - Posted by | Agenda Eventi, Concerti, Musica, Musica classica, Musica da camera, Napoli | , , , , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: