MusicArTeatro

comunicazione eventi di Musica Arte e Teatro

Domani ultimo appuntamento con il Seminario dedicato a Chopin al Conservatorio di Avellino

Si chiude domani 18 ottobre 2010 il ciclo di incontri dedicati alla figura di Fryderyk Chopin, del 
quale, quest’anno ricorre l’anniversario della nascita, presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino.
Il Seminario ideato e coordinato dalla Docente di Pianoforte M°Maria Pia Cellerino e sostenuto dal 
Conservatorio  è iniziato 
il 22 febbraio 2010, giorno della nascita (controversa, per altro) con una 
interessante Tavola Rotonda che ha sviscerato svariati aspetti del genio di 
Varsavia. Interventi interessantissimi,  e variegati introdotti dell’ideatrice 
e curatrice del Progetto, M° Maria Pia Cellerino. Alla Tavola Rotonda, moderata 
da Giovannipaolo Maione (docente di Storia della Musica al Conservatorio) hanno 
partecipato: la Prof.ssa Claudia Colombati, esperta chopinologa, 
dell’Università di Roma Tor Vergata (Roma), la Prof.ssa Silvia Bruni da 
Cracovia, la Dott.ssa Giovanna Tinaro dell’Archivio del Teatro di S. Carlo(Na). 
Benchè il  Seminario fosse riservato agli allievi di I e II Livello, ha aperto l’ascolto 
anche agli esterni. La grande affluenza del pubblico ha elettrizzato la 
mattinata che si è conclusa con un concerto interamente chopiniano da parte di 
un allievo di II Livello della Cellerino. Durante gli altri incontri, svolti nel corso dell’ Anno Accademico, molti altri allievi sia del Corso ordinario che dei Corsi universitari di I livello si sono esibiti seppure nel rispetto degli insegnamenti dei propri Docenti preparatori, dimostrando personalità e maturità  nella lettura di quello che forse rappresenta il massimo esponente della letteratura pianistica.
L’appuntamento di domani coincide con la data della dipartita del genio polacco avvenuta 
alle 2 di notte del giorno 17 ottobre 1849.
 Durante l’ultimo incontro si parlerà della Sonata in SIb min. op. 35 (quella 
con la marcia funebre) e del ricordo del grande compositore, da parte di alcuni 
affezionati allievi.
 L’esecuzione della Sonata op. 35 da parte del pianista Giuseppe Caputo e di 
alcuni Studi dell’op. 10 da parte di un allievo di II Livello, chiuderà 
l’appuntamento mattutino. Le esecuzioni riprenderanno il pomeriggio alle 15:30 con svariati brani eseguiti dagli allievi delle classi del Conservatorio. Sarà 
eseguita, quindi la Sonata in Si min. op. 58 dal pianista Giuseppe Caputo (che 
la mattina eseguirà l’op. 35). Il pomeriggio si chiuderà con l’esecuzione 
dell’Andante Spianato e Grande Polacca brillante op. 22 in versione originale 
per pianoforte e orchestra. Al pianoforte Umberto Barisciano. Orchestra diretta 
dal M° Massimo Testa (Docente del Conservatorio).
Progetto innovativo, questo e fiore all’occhiello della Ricerca Didattica del 
Conservatorio D. Cimarosa di Avellino.

Scarica il programma:Programma 18/10/10

 

Recensione Seminario F. Chopin: “Un poeta strumentale”

In data 18 ottobre presso il Conservatorio D. Cimarosa di Avellino, si è conclusa la serie di appuntamenti seminariali che hanno presentato, a partire dal 22 febbraio 2010, svariati aspetti di Fryderyk Chopin. Questo Seminario che è stato pensato e coordinato dal M° Maria Pia Cellerino (nella foto) per commemorare il 200° anniversario della nascita del genio polacco coincide, per un caso fortuito, anche con il  prestigioso Concorso F. Chopin che si tiene a Varsavia ogni cinque anni.
I lavori del 18 ottobre hanno coinciso con l’inizio della finale (18-19-20) del Concorso polacco che si è potuto seguire anche in diretta, grazie a  Internet.
Anche per questo appuntamento vi sono state due sessioni.: una mattutina e una pomeridiana.

Alle 10, nell’aula 41 del Conservatorio,  i lavori sono iniziati con un’ analisi della Sonata op. 35 (quella con la Marcia Funebre), da parte del M° Angelina Le Piane. Intervento molto interessante, quello della docente, che ha toccato anche aspetti storici relativi all’epoca di composizione della Sonata in questione. Non a caso per questo ultimo appuntamento la scelta è caduta su questa composizione che ha come fulcro la famosa Marcia Funebre. Alle due del mattino del 17 ottobre, infatti, il grande compositore volò tra gli angeli, lasciandoci un patrimonio artistico straordinario e unico nel suo genere. Una Musica “da parlare”.
Musica da suonare, “declamandola, però, con l’anima” e quindi….discorso musicale di un’anima che comunica le proprie emozioni.
Naturalmente dopo l’analisi della composizione è stata proposta l’esecuzione della Sonata op. 35 in SIb minore da parte del pianista Giuseppe Caputo, diplomatosi un paio d’anni or sono al Conservatorio, sotto la guida del M° Rosa Ondato.
L’uditorio ha così potuto verificare, istantaneamente, quanto era stato appena spiegato in teoria.

Un secondo intervento dal titolo esplicativo “F. Chopin attraverso i suoi allievi” è stato tenuto dal M° Maria Pia Cellerino. Attraverso testimonianze di alcuni dei suoi più importanti e conosciuti allievi, è stato fatto un ritratto affascinante del compositore, sia dal punto di vista didattico sia dal punto di vista  sociale.
Traendo spunto dall’interessante volume del  musicologo svizzero Jean-Jacques Eigeldinger: “Chopin vu par ses élèves, la Cellerino ha evidenziato quanto il genio polacco fosse amato dagli allievi, stralciandone alcuni brani per delinearne un quadro affascinante e carismatico.
Molte, poi, le informazioni sulla didattica del grande polacco, supportate da un lavoro di ricerca che l’uditorio ha condiviso grazie ad un rilevante numero di fotocopie distribuite dalla docente a supporto di quanto veniva spiegato.
Alla fine dell’intervento, una seconda esecuzione. Questa volta di alcuni Studi di Chopin da parte del pianista Guido Picariello.
Come di consueto, l’appuntamento pomeridiano è stato caratterizzato dall’ascolto di un vero e proprio Programma da Concerto, eseguito da allievi del Conservatorio,  secondo una precisa linea tematica. Le esecuzioni si sono avvalse di una esaustiva guida all’ascolto.

Chicca della serata, l’esecuzione dell’Andante Spianato e Polacca brillante op.22 in versione originale per pianoforte e orchestra. Al pianoforte un giovane allievo del Conservatorio: Umberto Barisciano. L’Orchestra “Progetto Chopin: un poeta strumentale” è stata diretta dal M° Massimo Testa, sempre sensibile a questo tipo di operazioni culturali.

***********************************

Nefeli,il nuovo Cd di Susanna Canessa da ora  scaricabile online su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

17 ottobre, 2010 - Posted by | Agenda Eventi, Arte, Avellino, Campania, Concerti, Conservatori di Musica, Conservatorio "D. Cimarosa", Direttori d'orchestra, Italia, Musica, Pianisti, Regioni | , , , , , , , , ,

19 commenti »

  1. …che dire!…..già lo sai.

    "Mi piace"

    Commento di Maria Pia Cellerino | 17 ottobre, 2010 | Rispondi

  2. Dopo un intero anno di lavoro si è conclusa un’esperienza che ha messo in risalto la figura di questo grande compositore, F. Chopin. Un lavoro attraverso numerosi seminari durante i quali è stato possibile approfondire la conoscenza della personalità di Chopin nei suoi diversi aspetti grazie all’analisi delle sue opere e alle esecuzioni di noi allievi del Conservatorio D. Cimarosa di Avellino. Il progetto Chopin che ho seguito quasi interamente in tutti i suoi incontri, ha lasciato dentro me una conoscenza dell’autore senz’altro più approfondita di quella che avevo, e mi ha permesso anche di ascoltare altri miei coetanei in importanti esecuzioni delle opere di questo grande compositore nei vari concerti che si sono tenuti nell’arco di tutto l’anno a conclusione dai seminari tenuti dai diversi relatori e dal M° Maria Pia Celerino
    Esprimo tutta la mia gratitudine al M° Maria Pia Cellerino e al Direttore del Conservatorio Carmelo Columbro per avermi dato la possibilità di esibirmi con l’orchestra nell’esecuzione dell’ Andante Spianato e Grande Polacca Brillante op.22, esperienza che mi ha dato non solo l’opportunità di mettermi in luce, ma anche di collaborare con musicisti di rilievo come il M° Massimo Testa e diversi strumentisti dell’orchestra del conservatorio.
    Un grazie di cuore per la professionalità e la serietà con la quale il M° Maria Pia Cellerino ha coordinato l’intera manifestazione e soprattutto la serenità che ha trasmesso a noi ragazzi in occasione di ogni esibizione, al Direttore M° Carmelo Columbro che da sempre appoggia queste importanti manifestazioni atte a valorizzare noi studenti, e a tutti coloro che, dietro le quinte, hanno permesso la realizzazione di questo ambizioso progetto e ancora una volta ci hanno offerto occasioni di crescita culturale, musicale ed umana.
    Francesca Riccardo

    "Mi piace"

    Commento di Francesca Riccardo | 21 ottobre, 2010 | Rispondi

    • Carissima Francesca ti ringrazio di cuore per queste sentite e affettuose parole.E’ da tempo (quasi vent’anni) che mi invento Progetti come quello al quale mi hai fatto l’onore di partecipare. Ti devo ringraziare doppiamente perchè la tua esibizione mi è piaciuta moltissimo. Il tuo impegno, la tua serietà, la tua modestia! Grandi qualità che ti auguro di coltivare sempre come un fiore prezioso.
      Un grazie anche alla tua solare insegnante che con passione e grande impegno vi alleva come se foste figli suoi.
      E’già in cantiere un nuovo progetto…….ma questa è un’altra storia che appena potrò, racconterò alla tua Prof.
      Un grande abbraccio. A presto. Ciao

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 22 ottobre, 2010 | Rispondi

  3. Si è concluso un interessante e innovativo seminario..
    Ringrazio il Maestro Maria Pia Cellerino per aver dato a noi giovani
    studiosi la possibilità di conoscere in modo più dettagliato il
    grande compositore polacco e il Direttore del nostro Conservatorio, Maestro
    Carmelo Columbro, che sostiene sempre con entusiasmo queste iniziative .
    Gli incontri svolti sono stati molto interessanti grazie alle attente
    analisi delle opere di Chopin durante
    la Tavola rotonda seguite dalle esecuzioni da parte degli allievi sia
    del corso tradizionale che del I e II livello.. A questo proposito,
    ringrazio ancora il Maestro per l’opportunità che ci ha offerto di
    poterci esibire in un clima sereno e nello stesso tempo molto
    professionale.
    Alla prossima!

    "Mi piace"

    Commento di Federica Infante | 22 ottobre, 2010 | Rispondi

    • Grazie a te, Federica. Il fatto stesso che tu dica di avere potuto godere pienamente della tua esecuzione grazie ad un “clima sereno” e nello stesso tempo molto “professionale”, per me è una grande cosa. Ho lavorato molto, infatti, per cercare di ottenere questo risultato. Se ci sono riuscita è soprattutto merito di voi allievi, che con la vostra passione e il vostro entusiasmo avete dato un contributo validissimo per la buona riuscita di questo, sì!….hai detto bene, innovativo seminario.
      Alla prossima, sicuramente.
      Grazie.

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 23 ottobre, 2010 | Rispondi

  4. Carissima Maria Pia,
    poche parole per esprimerti il mio ringraziamento per aver anche quest’anno allargato, solo in nome della musica, gli orizzonti delle nostre classi e di permettere a tutti gli allievi del Conservatorio di prendere parte a queste lodevoli manifestazioni.
    Il tuo instancabile lavoro di organizzazione, realizzazione e coordinamento dell’intero Progetto, svolto sempre con cortesia e estrema disponibilità, è degno di rispetto professionale e umano.
    Con stima
    Eleonora Orlando

    "Mi piace"

    Commento di Eleonora Orlando | 25 ottobre, 2010 | Rispondi

  5. Ringrazio il M Maria Pia Cellerino che mi ha dato la possibilità di vivere questa esperienza e soprattutto per avermi dato la possibilità di eseguire l’integrale degli studi dell’op. 10 insieme ovviamente al mio maestro Enrico Massa che mi ha seguito in questa avventura!!!Spero soltanto di non aver deluso le aspettative!!Per ultima cosa una richiesta da allievo:spero che l’anno prossimo in occasione dell’anniversario di Liszt ci possa essere un’altro progetto come questo e che io possa essere fra i protagonisti!!Un saluto e a presto!!!

    "Mi piace"

    Commento di Guido Picariello | 25 ottobre, 2010 | Rispondi

    • Carissimo Guido, grazie a te per aver partecipato. L’eseuzione integrale degli studi op. 10 è stata sicuramente un’impresa gradita a tutti noi. Ringrazio te e il tuo maestro per aver aderito al mio Progetto che, come avrai potuto notare, era pensato solo ed esclusivamente per voi allievi.
      Per quanto riguarda la tua richiesta,non preoccuparti, vedremo cosa si può fare.A presto e, intanto……preparati con Liszt. Ciao.

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 4 novembre, 2010 | Rispondi

    • vedere punto 6

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 4 novembre, 2010 | Rispondi

  6. Carissima Eleonora, ti ringrazio per le belle parole. Fa sempre piacere vedere che il mondo della cortesia esiste ancora (anche se lo spazio che occupa è sempre più piccolo, purtroppo!). Sono contenta di avere lavorato tanto per ottenere un buon risultato. Questo Progetto ha dato la possibilità a tutti noi di crescere un altro poco. Collante di tutto ciò, il profondo amore per un grande musicista:Fryderyk Chopin. Ci siamo sentiti vivi e uniti nella musica e abbiamo approfondito molti aspetti, peraltro sconosciuti.
    La mia mente è già alla ricerca di una nuova avventura.Quindi……alla prossima e GRAZIE.

    "Mi piace"

    Commento di Maria Pia Cellerino | 25 ottobre, 2010 | Rispondi

  7. Come allievo del Conservatorio, prima che come suo allievo diretto, ringrazio l’instancabile M° Cellerino per il lavoro svolto, per la sua dedizione in questo progetto che interessato in particolare noi giovani, ma che ha anche avuto il merito di coinvolgere un pubblico eterogeneo e composto anche da persone meno vicine al mondo della musica come forma di espressione artistica. Inoltre vorrei sottolineare l’importanza di questa esperienza dal punto di vista musicale: entrare attentamente nel mondo dell’autore, incontrare altri ragazzi, e ascoltare numerose esecuzioni hanno stimolato e favorito, almeno per quanto mi riguarda, uno spirito critico e un gusto personale che credo sia elemento precipuo per un aspirante musicista, il quale non deve ridursi ad essere esecutore passivo. Aderisco all’appello dei miei compagni e per quest’anno spero di vedere un nuovo progetto di istituto su Liszt che abbia altrettanto successo! Complimenti, Andrea

    "Mi piace"

    Commento di Andrea Furio | 6 novembre, 2010 | Rispondi

    • Carissimo Andrea, è molto bello per un docente apprendere che un proprio allievo si sente ALLIEVO del CONSERVATORIO.
      In effetti il Conservatorio è come se fosse una grande famiglia che ha il compito di crescere, nella maniera più completa possibile, i propri figli. Figli speciali,con una grande sensibilità! Quindi, cittadini del domani che contribuiranno a miglirare questa nostra società italiana…..allo sfacelo. (ma non per colpa nostra!)
      Ti ringrazio per la collaborazione concreta al Seminario e ti voglio rassicurare per il nuovo A.A. In effetti ho già protocollato, da circa un mese,un nuovo progetto su LISZT,che ricalca grosso modo quello su Chopin, che ha riscosso così tanta approvazione da parte degli alievi e di quei colleghi che mi hanno affiancata. Questi Progetti, da me partoriti, rispondono perfettamente alla domanda di RICERCA e APPROFONDIMENTO SPECIFICO che il Ministero stà chiedendo da tempo ai Conservatori. Tranquillo, quindi! Anche quest’anno ci sarà molto da fare,tra esecuzioni e ricerca specifica. A presto.

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 8 novembre, 2010 | Rispondi

  8. Un sentito grazie per questa splendida opportunità di approfondire le mie conoscenze musicali su questo grande poeta strumentale.La ringrazio per la sua disponibilità nel diffondere la cultura musicale a noi studenti.Spero di poter conoscere, attraverso questi seminari, altri autori in modo da poter ampliare il mio bagaglio culturale e sentirmi in futuro, un’artista più completa…GRAZIE….:-)

    "Mi piace"

    Commento di Elisabetta Furio | 7 novembre, 2010 | Rispondi

    • Carissima Elisabetta, tu meriti un ringraziamento particolare poichè, nonostante la tua giovane età, hai presenziato sempre con molto interesse sia ai Seminari della mattina, sia ai concerti pomeridiani. La tua è stata una partecipazione molto attiva poichè ti sei esibita più volte, contribuendo a rafforzare la tematica del Seminario che, di volta in volta, ha proposto ed elaborato aspetti e tematiche sempre differenti relative al genio polacco.
      Questo nuovo A.A. ti coinvolgerà molto e ti accompagnerà alla scoperta di un altro genio musicale, che tanto ha contribuito alla diffusione della musica in tutta Europa. Preparati, poichè ci sarà molto da fare. Ciao.

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 8 novembre, 2010 | Rispondi

  9. Lascio anche io un piccolo commento sul Seminario…….

    Per noi allievi questo seminario è stato un “viaggio nel passato” che ha svelato peculiarità e caratteristiche di un artista poliedrico , quale appunto Chopin , che da sempre riesce ad estasiare e sorprendere gli ascoltatori . Ogni singolo incontro ha dato risposta alle mie curiosità circa tale artista , ma soprattutto in ogni appuntamento ritengo di aver appreso nonchè apprezzato differenti notizie a me ignote . Analizzare e commentare ogni singolo aspetto o “figura” di Chopin , dal suo spirito intinso di patriottismo ai metodi di insegnamento o ancorpiù dai modi di eseguire passaggi e composizioni che noi allievi ci ritroviamo a studiare , è stato molto interessante ma soprattutto chiarificatore!…..non sempre quello che noi propiniamo al pubblico sono le vere intenzioni dell’ artista ; ecco perchè apprendere tutte queste notizie mi ha permesso di “entrare” nello spirito giusto per poter eseguire al meglio le sue composizioni . D’altra parte ciò è stato possibile anche perchè oltre alla teoria in ogni appuntamento c’è stato un concerto…….Sinceramente penso che progetti del genere debbano essere proprosti ogni anno! Perchè questo è l’unico modo che abbiamo per entrrare nel cuore dei grandi artisti e cercare di emularli ( per quanto possibile! ) e soprattutto di rispettare la loro “volontà” artistica che molto spesso è tutt’al più ignota…..

    "Mi piace"

    Commento di Livia Guarino | 21 novembre, 2010 | Rispondi

    • Carissima Livia, sono molto contenta per tutti questi bei commenti che ho ricevuto. Se veramente questo Seminario ha ottenuto questi risultati, beh! significa che siamo sulla strada giusta per accontentare il Ministero, ma soprattutto VOI, LINFA DELLA SCUOLA. Il Ministero ci chiede ricerca, cultura….ma ci taglia i fondi per poter lavorare con tranquillità e in maniera superlativa. Coraggio, noi non demordiamo perchè per ogni Progetto che ha entusiasmato degli studenti ci sono tanti Docenti soddisfatti di aver assolto al meglio il loro compito.
      Grazie a questi allievi entusiasti troviamo, comunque, la forza di continuare su questa strada e di prodigarci per offrire loro, ancora tante belle sorprese. Ciao.

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 22 novembre, 2010 | Rispondi

  10. Anche se in ritardo…volevo ringraziare sentitamente il M. Maria Pia Cellerino per il lavoro svolto e la tanta dedizione per questo progetto… E’ stata una bellissima esperienza non soltanto per coloro che hanno partecipato attivamente al progetto, ma anche per coloro che sono venuti ad ascoltarci nei concerti del pomeriggio… Abbiamo conosciuto in modo più approfondito il mondo del compositore Chopin e ascoltato numerose esecuzioni…ciò é stato molto interessante… Quindi i miei più sentiti complimenti vanno alla mia maestra, con l’augurio che il prossimo progetto avrà altrettanto successo!!!

    "Mi piace"

    Commento di Angelina | 22 novembre, 2010 | Rispondi

    • Grazie Angelina. Cercheremo di non deludere le aspettative! Ma questo dipende anche da voi. Quindi…….studiate, studiate! C’è molto da fare. Ciao

      "Mi piace"

      Commento di Maria Pia Cellerino | 24 novembre, 2010 | Rispondi

  11. Anche se in ritardo…i miei più sentiti complimenti vanno al M. Maria Pia Cellerino per la sua dedizione a questo progetto e… per aver dato a tutti noi giovani e non, la possibilità di conoscere in modo più approfondito il mondo del compositore Chopin… E’ stata una bellissima esperienza non soltanto per coloro che hanno partecipato attivamente al progetto, ma anche per coloro che sono venuti ad ascoltarci nei concerti del pomeriggio…abbiamo ascoltato inoltre numerose composizioni del compositore e questo è stato molto interessante!!! Quindi ringrazio di nuovo la mia maestra con l’augurio che il prossimo progetto avrà altrettanto successo… 🙂

    "Mi piace"

    Commento di Angelina | 23 novembre, 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: